Home Page   1/72 e dintorni   Aeronautica   Diorami & C.   Figurini & C.   Navi & C.   Veicoli civili   Veicoli militari   Mostre & C.
Login
Nickname

Password


Hai perso la password?

Non sei registrato?
Fallo ora!
Shopping su Amazon
Sapevi che acquistando su Amazon puoi aiutare M+?

Menu principale
Home Page
Spazi personali
Ultimi aggiornamenti
Scegli spazio

Info ed uso sito
Norme utilizzo sito
Guida Editor
Domande frequenti
Mappa del sito
Guida Editor
Contattaci
Trova utenti
Link al nostro sito

Campagne
In essere
Concluse
Regolamento

Contenuti
Novità dal mercato
Visti per voi
Articoli
Guide
Da AFV Interiors
Schede tecniche
Storia
Utente del mese
Guide uso sito
Invia contenuto

Forum
I più recenti
I più letti
I più attivi
I più recenti (arg.)
I più letti (arg.)
I più attivi (arg.)

Tabelle colori
Le Gallerie di M+
Riferimento
Musei
Campagne
Album personali
Mostre
Box art
Altro
App carica Foto

M+ goes Social
Facebook

Glossario
Invia definizione
Richiedi definizione

Download
Invia
Club
Utility
Istruzioni
Più scaricati

Mostre
Indice
Mostre in essere
Mostre passate

Ricerca
Sito: (Avanzata...)
Gallerie: (Avanzata...)
Tabelle colori:

Riviste:

Monografie:

Negozi di modellismo:
Musei:

Interface language
 
English Italiano

Translate page with Google
 

Chi è online
Visitatori:201
Utenti registrati:0
M+ Club chat:
Utenti on-line:201
 Utenti registrati:6600

Ultime visite:
ABC da 6'
antomod da 8'
delibar da 8'
svt67 da 8'
javelin61 da 9'
euro da 14'
Silvano da 16'
Vampire51 da 19'
dunkel da 28'
anto93 da 28'
Pierantonio da 28'
Condor da 58'
adlertag da 1h 18'
merki41 da 1h 21'
ghello da 1h 22'
gizpo da 1h 26'
wazovski da 1h 27'
pixi da 1h 29'
Oberst_Streib da 1h 34'
Sem Model da 1h 35'

Espande/Riduce le dimensioni di quest'area
 
Espande/Riduce le dimensioni di quest'area
Veicoli Militari : Articoli : Leopard 1A1 Kraus Maffei e 1A2 OTO Melara
Inviato da Fabio il 13/3/2005 16:40:58 (4253 letture)

Veicoli Militari : Articoli Il presente articolo si prefigge lo scopo di evidenziare visivamente le differenze fra i mezzi del primo lotto di 200 Leopard 1A1 acquistati dall'Esercito Italiano dalla Kraus Maffei e gli 1A2 costruiti successivamente su licenza dal consorzio Lancia-Otomelara prima e Iveco-Otomelara poi. Ho cercato per quanto possibile di fare un walk-around dei due mezzi il più possibile omogeneo in termini di inquadrature, anche se qualche volta questo non è stato possibile a causa delle limitazioni imposte dal modo in cui i veicoli sono stati parcheggiati. In altri casi sono dovuto ricorrere alla fotografia di un altro mezzo (sempre della stessa serie) per poter rappresentare dei particolari mancanti. Per ogni coppia di immagini, la foto di sinistra è relativa al carro di produzione Kraus Maffei e quella di destra, chiaramente, a quello costruito su licenza dalla OTO Melara.

I mezzi esaminati
 
Il carro con la targa E.I. 115819 è di produzione Kraus Maffei. La storia che sono riuscito a ricostruire è che ha fatto servizio fino al 1990 nel 31° Btg. Carri e dal 1990 al 1998 presso il Btg. Carri della Brigata Garibaldi. Il carro con la targa E.I. 188025 è di produzione OTO Melara e gli unici dati disponibili sul mezzo sono che ha fatto servizio fino al 1998 presso il Btg. Carri della Brigata Garibaldi.
Viste generali
 
L1A1 Kraus Maffei L1A2 OTO Melara L1A1 Kraus Maffei L1A2 OTO Melara
L'unica differenza rilevabile è che sull'esemplare di produzione tedesca manca il clacson davanti al fanale anteriore destro (a sinistra guardandolo di fronte). Essendo però presenti il supporto ed il cavo per lo stesso, presumo che sia mancanza sia accidentale. La foto sotto a sinistra riporta un altro esemplare Kraus Maffei completo di clacson, il che avvalora l'ipotesi precedentemente espressa. Passando all'esame del piastrone posteriore notiamo che la foggia della placca imbullonata del gancio di traino è leggermente diversa così come il posizionamento dei bulloni. Varia di poco anche il posizionamento di alcuni supporti per le scorte di connettori, maglie e denti di lupo dei cingoli sul piastrone posteriore. Notare i cingoli uguali per tutti e due i carri ed il manicotto termico anti distorsione del cannone.
L1A1 Kraus Maffei - E.I. 115778 (con clacson) L1 Kraus Maffei - Prova 335 Capo Teulada 1964 L1A1 Kraus Maffei - E.I. 115572 Piemonte Cavalleria - Villa Opicina 1973 L1A1 Kraus Maffei - E.I. 115687 Lancieri di Novara - Roma 1972
Originariamente i Leopard 1A1 arrivarono dalla Germania con i cingoli T48E1, gli stessi dell'M47. Altra differenza rispetto alla fornitura originale è che all'atto della sostituzione della bocca da fuoco al termine della vita operativa della stessa, la nuova è stata dotata di manicotto termico antidistorsione. Queste difformità sono riscontrabili chiaramente esaminando le ultime tre foto da destra nella riga prececedente.
 
L1A1 Kraus Maffei L1A2 OTO Melara L1A1 Kraus Maffei L1A2 OTO Melara
L1A1 Kraus Maffei L1A2 OTO Melara L1A1 Kraus Maffei L1A2 OTO Melara
Nelle otto inquadrature precedenti si possono intravedere altre differenze significative fra i mezzi tedeschi e quelli italiani che sono state mantenute fino al termine del ciclo operativo e non standardizzate neanche in fase di revisione dei mezzi. Le principali riguardano: i cavi di traino che in entrambi i casi sono ancorati in basso sulla piatra posteriore del mezzo ma che nel caso dei carri di produzione tedesca terminano cin il fissaggio sulla parte superiore dello scafo una cinquantina di centimetri dopo la fine delle griglie degli scappamenti, mentre sugli OTO Melara sono sensibilmente più lunghi e terminano con l'aggancio a circa metà della torretta; gli occhioni del telemetro: con la differenza appena apprezzabile (in queste immagini) fra la forma quasi tonda di quella degli esemplari Kraus Maffei e quella decisamente ellittica degli OTO Melara; il portello di espulsione dei bossoli: dove è percepibile una leggera differenza nella forma sia del portello che della relativa cerniera, che sui veicoli di produzione Kraus Maffei non è a filo con il profilo della torre come su quelli di fabbricazione italiana. Tutti particolari cui abbiamo accennato, assieme ad altri, saranno affrontati in maggiore dettaglio nel prosieguo dell'analisi dei mezzi.
Viste di dettaglio: lo scafo
 
L1A1 Kraus Maffei L1A2 OTO Melara L1A1 Kraus Maffei L1A2 OTO Melara
L1A1 Kraus Maffei L1A2 OTO Melara L1A1 Kraus Maffei L1A2 OTO Melara
L1A1 Kraus Maffei L1A2 OTO Melara L1A1 Kraus Maffei L1A2 OTO Melara
L1A1 Kraus Maffei L1A2 OTO Melara L1A1 Kraus Maffei L1A2 OTO Melara
L1A1 Kraus Maffei L1A2 OTO Melara L1A1 Kraus Maffei L1A2 OTO Melara
L1A1 Kraus Maffei L1A2 OTO Melara L1A1 Kraus Maffei L1A2 OTO Melara
L1A1 Kraus Maffei L1A2 OTO Melara L1A1 Kraus Maffei L1A2 OTO Melara
L1A1 Kraus Maffei L1A2 OTO Melara L1A1 Kraus Maffei L1A2 OTO Melara
Proseguendo la ricognizione dei mezzi, non sembrano esserci differenze di sorta fra i due mezzi in esame per quello che riguarda questa parte dello scafo, a parte la mancanza di qualche dettaglio tipo coppiglie, catenelle, ecc . e, come già accennato in precedenza, la differenza nel posizionamento degli attacchi per i cavi di traino come chiaramente visibile nelle ultime quattro foto dell'ultima riga.
 
L1A1 Kraus Maffei L1A2 OTO Melara L1A1 Kraus Maffei L1A2 OTO Melara
Nelle immagini nella riga precedente e quelle qui a sinistra si può vedere in dettaglio quanto già accennato in precedenza, ossia come vi siano delle minori differenze nella disposizione delle parti di scorta per la cingolatura (connettori, maglie, denti di lupo, ecc.). Vi è anche una leggera diversità nell'incernieramento del coperchio del telefono esterno, mentre i perni di sostegno dei connettori di scorta sul veicolo Kraus Maffei si trovano sia a destra che a sinistra in basso rispetto allo scudo (grigio con croce bianca) per il mantenimento della corretta distanza durante la marcia notturna a differenza dell'OTO dove sono nella stessa posizione ma solo a sinistra. Le differenze sono senz'altro contenute ma comunque significative e quindi da considerare.
L1A1 Kraus Maffei L1A2 OTO Melara  
Viste di dettaglio: il treno di rotolamento
 
L1A1 Kraus Maffei L1A2 OTO Melara L1A1 Kraus Maffei L1A2 OTO Melara
L1A1 Kraus Maffei L1A2 OTO Melara L1A1 Kraus Maffei L1A2 OTO Melara
L1A1 Kraus Maffei L1A2 OTO Melara L1A1 Kraus Maffei L1A2 OTO Melara
Il treno di rotolamento e le sospensioni delle due versioni analizzate del carro sono praticamente identici tranne che per la ruota motrice. Oltre alla foggia decisamente diversa del mozzo, nella versione Kraus Maffei è presente il guidacingolo interno. Per essere sicuro che non si trattasse di un caso sporadico, ho verificato tutti altri carri di fabbricazione tedesca ancora presenti e tale caratteristica è comune a tutti; quindi la mancanza del guidacingolo dovrebbe essere caratteristica peculiare dei mezzi di produzione OTO Melara.
 
Viste di dettaglio: la torretta
L1A1 Kraus Maffei L1A2 OTO Melara L1A1 Kraus Maffei L1A2 OTO Melara
L1A1 Kraus Maffei L1A2 OTO Melara L1A1 Kraus Maffei L1A2 OTO Melara
L1A1 Kraus Maffei L1A2 OTO Melara L1A1 Kraus Maffei L1A2 OTO Melara
L1A1 Kraus Maffei L1A2 OTO Melara L1A1 Kraus Maffei L1A2 OTO Melara
L1A1 Kraus Maffei L1A2 OTO Melara L1A1 Kraus Maffei L1A2 OTO Melara
L1A1 Kraus Maffei L1A2 OTO Melara L1A1 Kraus Maffei L1A2 OTO Melara
L1A1 Kraus Maffei L1A2 OTO Melara L1A1 Kraus Maffei L1A2 OTO Melara
L1A1 Kraus Maffei L1A2 OTO Melara L1A1 Kraus Maffei L1A2 OTO Melara
L1A1 Kraus Maffei L1A2 OTO Melara L1A1 Kraus Maffei L1A2 OTO Melara
Anche le due torri risultano essere praticamente identiche a parte quanto già evidenziato prima, ossia la forma delle guardie del telemetro (praticamente tonde sul Kraus Maffei e decisamente ovali sull'OTO Melara) e del portello per l'espulsione dei bossoli particolari evidenziati chiaramente dalle foto nella riga sopra. Tenevo solo a fare un'ulteriore precisazione: ho sentito dire che le protezioni dei telemetri sui mezzi di fabbricazione Kraus Maffei venivano smontati e sostituiti con quelli OTO e viceversa. Questo è a mio modesto avviso impossibile per alcuni motivi quali ad esempio: la diversa fusione delle due torri e la differenza fra la parte terminale del telemetro Zeiss (carri di produzione tedesca) rispetto a quello Galileo (carri di produzione italiana). Quello che mi sembra più plausibile e che ho visto fare di persona (prima che venissero cambiate le metodologie di gestione dei materiali che non lo consentirebbero più), è che venisse montata una torre Kraus Maffei su di un carro OTO e viceversa. Buon modellismo a tutti!!!

 

Link correlati

· Contenuti relativi all'argomento Veicoli Militari : Articoli
· Contenuti sottoposti da Fabio

Contenuto più letto relativo all'argomento Veicoli Militari : Articoli:
· Bronco L. 3-33/L. 3-35: how to obtain a historically correct model

Ultimi contenuti sull'argomento Veicoli Militari : Articoli:
· Bronco L. 3-33/L. 3-35: how to obtain a historically correct model

Visualizza pagina stampabile  Segnala questo contenuto ad un amico



  • I sostenitori di Modellismo Più

  • I sostenitori di Modellismo Più sono quegli operatori del settore che, a titolo non oneroso per il sito, mettono a disposizione i kit che come premio vanno ai vincitori delle nostre Campagne, ci consentono di organizzare i nostri eventi o ci concedono uno stand dove i nostri Utenti possono ritrovarsi durante lo svolgimento di alcune manifestazioni a carattere modellistico.