Home Page   1/72 e dintorni   Aeronautica   Diorami & C.   Figurini & C.   Navi & C.   Veicoli civili   Veicoli militari   Modellazione 2-3D
Login
Nickname

Password


Hai perso la password?

Non sei registrato?
Fallo ora!
Interface language
 
English Italiano

Translate page with Google
 

Menu principale
Home Page
Spazi personali
Ultimi aggiornamenti
Scegli spazio

Info ed uso sito
Norme utilizzo sito
Guida Editor
Domande frequenti
Mappa del sito
Guida Editor
Contattaci
Trova utenti
Link al nostro sito

Campagne
In essere
Concluse
Regolamento

Contenuti
Novità dal mercato
Visti per voi
Articoli
Guide
Da AFV Interiors
Schede tecniche
Storia
Utente del mese
Guide uso sito
Invia contenuto

Forum
I più recenti
I più letti
I più attivi
I più recenti (arg.)
I più letti (arg.)
I più attivi (arg.)

Tabelle colori
Le Gallerie di M+
Riferimento
Musei
Campagne
Album personali
Mostre
Box art
Altro
App carica Foto

M+ goes Social
Facebook

Glossario
Invia definizione
Richiedi definizione

Download
Invia
Club
Utility
Istruzioni
Più scaricati

Mostre
Indice
Mostre in essere
Mostre passate

Shopping su Amazon
Sapevi che acquistando su Amazon puoi aiutare M+?

Ricerca
Sito: (Avanzata...)
Gallerie: (Avanzata...)
Tabelle colori:

Riviste:

Monografie:

Negozi di modellismo:
Musei:

M+ Shop locator

Chi è online
Visitatori:151
Utenti registrati:4
M+ Club chat:
Utenti on-line:155
 Utenti registrati:6665

Utenti collegati:
jEnrique61
yago
Fabio
PRZ
Ultime visite:
Mordi da 5'
enrico63 da 5'
Hoot da 12'
ziochicchi da 12'
stefanovalca da 15'
GP1964FG da 20'
arie56 da 20'
alberto da 20'
Righettone da 21'
dj da 27'
ta152h da 27'
Lamb da 27'
bar-ma da 28'
sbraga da 31'
lJUCA73 da 40'
Oberst_Streib da 41'
e_pieranto da 45'
nightfly da 51'
grimdall da 53'
AAV7 da 54'

Espande/Riduce le dimensioni di quest'area
 
Espande/Riduce le dimensioni di quest'area
Inviato da Fabio il 18/1/2005 12:13:09 (3659 letture)

L'esperienza acquisita con i Pz.Kpfw.I e i Pz.Kpfw.II portò i progettisti tedeschi a dei nuovi e audaci progetti sia sul piano materiale che sul piano tattico. L'industria pesante grazie all'esperienza dei modelli precedenti poté, a partire dal 1935, realizzare le sue idee senza dover dipendere dalle realizzazioni straniere. Il generale Guderian, ufficiale dello stato maggiore specialista dei carri armati, preconizzava due tipi di carri per assicurare la piena potenza delle future Panzerdivisionen.



Introduzione Il modello da 1 t. fu, appunto il Sd.Kfz250 che venne inizialmente prodotto dalla Demag AG di Wetter nella Ruhr. Si basava sull’autotelaio dell’Sd.Kfz.10 Leichter Zugkraftwagen da 1 t., ma era provvisto di uno scafo corazzato a cielo aperto e poteva trasportare una squadra di 6 uomini (Halbgruppe) oltre al conduttore. Questo veicolo disponeva di un motore Maybach HL 42 TRKM da 4,2 litri a benzina erogante una potenza di 100 hp cui era accoppiata una trasmissione Maybach Variorex VG 1201228H. Il cambio era a 7 marce avanti e 3 indietro. La velocità raggiungibile (su strada) era di 60 km/h, per un'autonomia di 300 km su strada e 175 fuori strada con i 140 litri di carburante contenuti nel serbatoio. Le ruote anteriori erano solo sterzanti mentre la trazione era fornita dai cingoli che prendevano circa i 3/4 della lunghezza dell’automezzo garantendo una pressione minima sul terreno. Per ovviare ai problemi di sterzata su terreno accidentato fu istallato un complesso meccanismo che agiva direttamente su differenziale e freni del rotolamento. Se l’angolo di sterzata era inferiore a 15° lavorava il differenziale, mentre se era superiore si inserivano automaticamente i freni collegati ai singoli cingoli. Il cingolo era del tipo Zp51/241/160 con 38 maglie da 240mm in acciaio con un tacco di gomma per una maggiore aderenza e minor consumo della cingolatura sull'asfalto. I primi esemplari videro la luce nel 1939 ed il "battesimo del fuoco" avvenne durante la campagna di Francia del Maggio del 1940. In confronto al corrispondente veicolo di maggiori dimensioni Sd.Kfz251, il Sd.Kfz 250 venne costruito e impiegato su scala molto meno vasta, ma il totale degli esemplari prodotti fu comunque non trascurabile: 5930 mezzi fra il 1942 e il 1944. Fino alla fine del conflitto ne furono prodotte non meno di 12 varianti ufficiali (oltre alle consuete varianti non ufficiali a seguito di modifiche campali), mentre a partire dal 1943 vennero apportate modifiche alla forma dello scafo intese a facilitarne la produzione riducendo la quantità delle materie prime necessarie. Per quanto riguarda lo spessore della corazzatura, che proteggeva sia il vano motore che il compartimento dell’equipaggio, vi sono notizie contrastanti: alcune fonti riportano spessori che vanno da 8 a 18 mm, altre da 6 a 14,5 mm, con angolazioni che andavano dai 12° ai 30°. Questo piccolo ma versatilissimo semicingolato venne usato praticamente su tutti i fronti fino alla fine della guerra dove dimostrò eccellenti doti di robustezza ed affidabilità. La sue dimensioni contenute lo resero più adatto ad impieghi tipo ricognizione, trasmissioni, supporto di fuoco ravvicinato che non per il trasporto di squadre di fanteria dove si dimostrò migliore il Sd.Kfz251 Le versioni
  • Sd.Kfz. 250/1 (SPW)
    Praticamente il modello di base, concepito ed utilizzato per il trasporto di un un plotone, armato con una o due MG su affusto girevole
  • Sd.Kfz. 250/2 ( Fernesprechpanzerwagen )
    Veniva utilizzato come postazione telefonica o per la posa di cavi telefonici da parte di un equipaggio di 4 uomini. L'armamento era costituito da una MG
  • Sd.Kfz 250/3 (Funkpanzerwagen)
    Questo veicolo veniva utilizzato come postazione radio e/o comando. Ve ne erano quattro sotto- versioni che si differenziavano a seconda del tipo di apparati installati (FuG 7/8/12). Disponeva di una antenna a traliccio ed era armato con una MG. Alcuni modelli furono usati anche dalla Luftwaffe per il controllo da terra dei cacciabombardieri in zona di operazioni ed aveva un equipaggio di quattro uomini
  • Sd.Kfz. 250/4 (Beobachtungpanzerwagen)
    Questa versione era essenzialmente uno sviluppo del precedente modello 250/3 e venne utilizzato come mezzo da osservazione e comando per i battaglioni Stug. Per questo venne equipaggiato con apparecchiature radio tipo FuG 15 e 16. L’equipaggio era di quattro uomini el'armamamento era costituito da una MG
  • Sd.Kfz. 250/5 (Beobachtungpanzerwagen o Aufklarungspanzerwagen)
    Altro modello utilizzato principalmente come posto comando. Disponeva di apparati radio tipo FuG4 e 8 (FuG.12 nella versione Aufklarungspanzerwagen), poteva però svolgere anche compiti di osservazione e ricognizione essendo equipaggiato con strumenti ottici. L'equipaggio era costituito da quattro uomini ed era armato con una o due MG
  • Sd.Kfz. 250/6 (Munitionspanzerwagen)
    Veicolo porta munizioni a sostegno dei Stug.Abt. Poteva trasportare 0 granate per cannone da 7,5 cm StuK. 37, L 24 (Ausf A) oppure 60 granate per cannone da 7,5 cm StuK. 40 L 43 - L 48 (Ausf B). Questa versione disponeva di radio FuG 16 ,aveva un equipaggio di due uomini ed era armata con una singola MG
  • Sd.Kfz. 250/7 (s. Granatwerfer)
    veicolo armato con un mortaio da 8 cm al cui interno trovavano posto quattro uomini di equipaggio (compreso il conduttore). L’arma disponeva di 42 granate in riservette collocate nella parte posteriore del mezzo. Questo tipo di veicolo era solitamente in forza al 4° plotone (Zug) delle Pz.Aufkl.Komp. e provvedeva al supporto di fuoco ravvicinato per i plotoni di fanteria. Esisteva anche una sotto versione di questo mezzo adibita al trasporto di munizioni che poteva trasportare, oltre ai quattro uomini di equipaggio, 66 granate per mortaio da 8 cm.
  • Sd.Kfz. 250/8
    Questa versione entrò in servizio nel 1943 utilizzando il veicolo di nuovo disegno (Neu) caratterizzato da un maggiore spazio per l'equipaggio. Il 250/8 era armato con un cannone da 7.5 cm KwK.37 L/24, aveva tre uomini di equipaggio (più il conduttore) ed una riserva di 20 granate per il cannone. La MG, sempre presente, era coassiale all'armamento principale
  • Sd.Kfz.250/9
    Questa versione , essenzialmente da ricognizione, era armata con un cannone da 2 cm KwK 38 ed una MG 34 istallati su di una torretta girevole identica a quella montata precedentemente sulla Sd.Kfz 222 (panzerspahwagen). Nel 1943 con l'introduzione della versione Neu venne istallata la torre del Sd.Kfz. 234/1 di forma esagonale. Questo veicolo equipaggiò gli Aufklarungs Battalion delle Panzer e Panzergrenadier Division
  • Sd.Kfz. 250/10 (3,7cm Pak)
    Questa è stata, nel 1940, la prima versione armata di cannone ad entrare in servizio. Il 250/10 era infatti armato con il clebre cannone da 3,7 cm Pak 36. Il veicolo così predisposto aveva il compito di garantire ai plotoni di fanteria un supporto di fuoco contro-carri. L'equipaggio era di 4 uomini più il conduttore. La riserva per il cannone era di 216 granate e la MG 34 era montata posteriormente
  • Sd.Kfz.250/11 (Schwere Panzerbuchse 41)
    Questa versione era un’alternativa alla precedente con differente armamento. Infatti montava un cannone da 2,8 cm Pz.B 41. Il veicolo aveva sei uomini di equipaggio e montava posteriormente una MG 34. La riserva di colpi per il pezzo da 2,8 era di 168 granate
  • Sd.Kfz250/12 (Messtruppanzerwagen) Questa versione era un adattamento della versione 250/4 a cui venivano aggiunti due periscopi binoculari (uno anteriore ed uno posteriore ) ed un telemetro. La sua funzione era quella di dirigere il tiro delle batterie di artiglieria. Anche qui era montata una MG.34 e l'equipaggio era di quattro uomini
Evoluzione Fanno parte della famiglia 250 altri due modelli (Sd.Kfz. 252 e 253), che vennero sviluppati per il supporto alle batterie di cannoni semoventi (StuG III). Il Sd.Kfz.252 (Gepanzerter Munitionskraftwagen) era un veicolo predisposto per il trasporto munizioni con una sovrastruttura ridisegnata che gli conferiva un aspetto particolare. Era completamente chiuso ed aveva due uomini di equipaggio. Disponeva anche di un piccolo rimorchio corazzato (Sd.Anh. 32). Ne furono costruiti dal Gennaio al Settembre del 1941 ben 413 che rimasero in servizio fino alla fine della guerra, anche se vennero progressivamente sostituiti dal Sd.Kfz.250/6 che aveva una maggiore capacità di carico. Il Sd.Kfz.253 (Beobachtungpanzerwagen)era identico al 250 ma aveva il cielo della sovrastruttura chiuso da una piastra di acciaio balistico dello spessore di 8mm. Le sua funzione era essenzialmente quella di posto comando e comunicazione per le batterie StuG. Disponeva di apparati radio tipo FuG.15-FuG.16 ed un radiotelefono Fu.Sp.G.”f ” per le comunicazioni a corto raggio. Trovavano posto al suo interno quattro uomini di equipaggio. Ne Vennero prodotti 285 esemplari dal Marzo del 1940 al Giugno del 1941 venne sostituito dal modello Sd.Kfz.250/4 che disponeva di identici apparati radio
Caratteristiche tecniche
Equipaggio: sei Uomini compreso il conduttore
Peso in ordine di combattimento: 5.8 ton
Capacità di carico: 800 Kg
Armamento: 2 x MG 34/42
4 x 98 k
1 x MP 38/40
Motore: Maybach HL 42 TRKM (benzina)
6 cilindri , raffreddamento ad acqua
cilindrata 4.171 l
100 PS/b.h.p. a 2800 U/min. (r.p.m.)
Velocità massima: 65 km/h
Trasmissione: Maybach Variorex
Consumi: 100 km = 40 l (su strada)
100 km = 80 l (fuori strada)
Capacità del serbatoio: 140 l
Autonomia: 320 Km (su strada)
200 Km (fuori strada)
Dimensioni: lunghezza: 456 cm
larghezza: 166 cm
altezza 195 cm
Spessore blindatura: frontale: 14.5 mm
laterale e superiore: 8 mm


















Tavole a colori





[img]"http://modellismopiu.net/m+foto/art/252_RUSSIA_05.jpg[/img]
[img]"http://modellismopiu.net/m+foto/art/252_RUSSIA_06.jpg[/img]
[img]"http://modellismopiu.net/m+foto/art/253_MOSKOW_01.jpg[/img]
Crediti:
Testo originale: Riccardo La Barbera
Tavole a colori: Manuele Villa

 

Link correlati

· Contenuti relativi all'argomento Veicoli militari : Schede tecniche
· Contenuti sottoposti da Fabio

Contenuto più letto relativo all'argomento Veicoli militari : Schede tecniche:
· Carro armato Fiat 3000

Ultimi contenuti sull'argomento Veicoli militari : Schede tecniche:
· Schede tecniche: T17E1 "Staghound"

Visualizza pagina stampabile  Segnala questo contenuto ad un amico



  • I sostenitori di Modellismo Più

  • I sostenitori di Modellismo Più sono quegli operatori del settore che, a titolo non oneroso per il sito, mettono a disposizione i kit che come premio vanno ai vincitori delle nostre Campagne, ci consentono di organizzare i nostri eventi o ci concedono uno stand dove i nostri Utenti possono ritrovarsi durante lo svolgimento di alcune manifestazioni a carattere modellistico.