Home Page   1/72 e dintorni   Aeronautica   Diorami & C.   Figurini & C.   Navi & C.   Veicoli civili   Veicoli militari   Mostre & C.
Login
Nickname

Password


Hai perso la password?

Non sei registrato?
Fallo ora!
Shopping su Amazon
Sapevi che acquistando su Amazon puoi aiutare M+?

Menu principale
Home Page
Spazi personali
Ultimi aggiornamenti
Scegli spazio

Info ed uso sito
Norme utilizzo sito
Guida Editor
Domande frequenti
Mappa del sito
Guida Editor
Contattaci
Trova utenti
Link al nostro sito

Campagne
In essere
Concluse
Regolamento

Contenuti
Novità dal mercato
Visti per voi
Articoli
Guide
Da AFV Interiors
Schede tecniche
Storia
Utente del mese
Guide uso sito
Invia contenuto

Forum
I più recenti
I più letti
I più attivi
I più recenti (arg.)
I più letti (arg.)
I più attivi (arg.)

Tabelle colori
Le Gallerie di M+
Riferimento
Musei
Campagne
Album personali
Mostre
Box art
Altro
App carica Foto

M+ goes Social
Facebook
Twitter

Glossario
Invia definizione
Richiedi definizione

Download
Invia
Club
Utility
Istruzioni
Più scaricati

Mostre
Indice
Mostre in essere
Mostre passate

Ricerca
Sito: (Avanzata...)
Gallerie: (Avanzata...)
Tabelle colori:

Riviste:

Monografie:

Negozi di modellismo:
Musei:

Interface language
 
English Italiano

Translate page with Google
 

Chi è online
Visitatori:239
Utenti registrati:0
M+ Club chat:0
Utenti on-line:239
 Utenti registrati:6451

Ultime visite:
t-28 da 23'
Fabio da 47'
anto93 da 54'
grimdall da 59'
Lupo da 1h 19'
euro da 1h 53'
Mario Bentiv... da 1h 53'
RobertoC da 1h 53'
Hoot da 2h 29'
Silvano da 2h 36'
Fabrizio1966 da 2h 45'
MaxIT da 2h 55'
Michele Raus da 3h 4'
G55 da 3h 6'
lillino da 3h 10'
tucano da 3h 13'
alberto62 da 3h 18'
yago da 3h 24'
riavescu da 3h 34'
Pierpaolo da 3h 35'

Espande/Riduce le dimensioni di quest'area
 
Espande/Riduce le dimensioni di quest'area
1/72 e dintorni : Articoli : Gerat 040 - Odin 1:144
Inviato da Caesar il 15/9/2005 17:00:55 (3009 letture)

1/72 e dintorni : Articoli
Prima di analizzare il bellissimo kit della Dragon del Karl Gerat 040-Odin, in 1:144 vediamo un breve resoconto dell'impiego operativo di questi "mostri"dell'artiglieria! Nel Giugno 1937 fu ordinata una versione ad autopropulsione dei mortai da 600mm. Il generale Karl Becker fu interessato dello sviluppo e da questi i cannoni presero il suo nome.


Il mortaio fu sviluppato dalla compagnia Rehinmetall. Questo aveva un calibro di 600mm ed era un arma da fuoco a retrocarica. La canna aveva una lunghezza di 5108mm (L/8.44). I proietti HE erano composti da 348 kg di esplosivo ed avevano un peso di 2180 kg, per una lunghezza di 2511mm. Con la carica propulsiva di 32 kg si aveva una velocità iniziale di 220 m/s ed una gittata di 4300m. Il proietto con 280 kg di esplosivo aveva invece un peso di 1700 kg ed una lunghezza di 1991mm. La carica propulsiva da 36 kg dava una velocità iniziale di 285m/s ed una gittata di 6700m.
Per dotare il mortaio di una migliore gittata fu sviluppato un nuovo affusto da 540mm, con una lunghezza di 6240mm (L/11.5). Nel giugno 1943 furono consegnati i primi pezzi. Le foto mostrano che almeno 3 “Karl” furono equipaggiati con gli affusti da 540mm, (erano un Thor, uno Ziu ed un altro veicolo). Il primo “Karl” con cannone da 600mm fu consegnato nel Novembre 1940, e prese il nome di Adam. Altri tre veicoli furono consegnati alla fine di Maggio 1941, e presero il nome di Eva, Thor, e Odin. Questi quattro veicoli furono utilizzati in Russia con l’ 833 schwere Artillerie Abteilung il 22 giugno 1941. L’Adam e l’Eva furono posizionati nei pressi di Brest-Litovsk.
L’Adam sparò 16 colpi, mentre il primo colpo dell’Eva rimase bloccato nella canna, e l’intero veicolo fu riportato a riparare in Germania. Il Thor e l’Odin furono posizionati nei pressi di Lemberg, e l’Odin fù inutilizzabile per la rottura di uno dei cingoli. Il Thor sparò appena quattro colpi. Nel giugno del 1942 il Thor e l’Odin furono portati sul fronte di Sebastopoli, dove spararono 197 colpi. Nello stesso tempo furono consegnati altri due veicoli alla fine di Agosto 1941, con il nome di Loki e Ziu.
Lo Ziu entrò in azione con la batteria 638 e nell’Agosto 1944 fu utilizzato a Varsavia contro i ribelli. Un veicolo era lungo la strada per bombardare Parigi ma esplose con tutto l’equipaggio quando il treno che lo trasportava fu bombardato dagli alleati.
Il Loki fu perduto in Ungheria, l’Odin fu inutilizzabile perché si incendiò l’affusto e più di due veicoli finirono nelle mani degli americani.
Le munizioni dei “Karl”-Gerat erano trasportate da un veicolo basato sulla scocca del Panzer IV, che poteva trasportare due o quattro proiettili. La lunghezza del “Karl”-Gerat era di 11150 mm, la larghezza di 3160mm e l’altezza di 4780mm. Con un peso di circa 120 tonnellate e i cingoli di 50 cm di larghezza, il veicolo sviluppava una pressione al suolo pari a 1.72kp/cm2. Un motore Daimler-Benz a 12 cilindri da 580 PS, portava il veicolo ad una velocità pari a 10 km/h.
Il serbatoio era da 1200 litri. L’elevazione del cannone era da 0° a +70°, e da –4° a +4° orizzontalmente.
Uno speciale vagone trasporto fu sviluppato per trasportare i “Karl” su lunghe distanze. A questo scopo il “Karl” veniva diviso in più pezzi su due vagoni a 5 assi ognuno.

Come gia detto il modello in questione appartiene alla serie 1:144 della Dragon. Alcuni non saranno daccordo sul fatto che anche per questa scala così ridotta si possa parlare di modellismo, ed effettivamente la realizzazione del piccolo modello è più un divertimento da una serata che la costruzione di un modello con la M maiuscola.
In ogni caso vige sempre la regola... "l'importante è divertirsi". La scatola non è per niente bella. Le istruzioni di montaggio sono minime, il modello fotografato sulla scatola (nel fronte) è montato male, il fondo dell'affusto è infatti assemblato alla rovescia.
Questo non permetterà, in fase di montaggio, di assemblare il proiettile come mostrato nella suddetta foto. Dispiace per la piccola lastra fotoincisa, in quanto non è indicato da nessuna parte dove vanno assemblati questi piccoli pezzetti.
Il resto del kit è invece da sogno. Non ci sono sbavature neanche a pagarle, i pezzi combaciano alla perfezione e a volte non hanno bisogno neanche della colla. Il livello di dettaglio è ottimo, considerata la scala.
Ci sono sei figurini in plastica morbida e sei in plastica dura, per i gusti più svariati. Insomma, per divertirsi nel giro di una serata non troppo lunga, il kit é meraviglioso.
La presenza dell'equipaggio lascia inoltre spazio alla creazione per un piccolo dioramino Russo! Lascio qualche foto del modello da me realizzato!
Ciao e... alla prossima Alessandro.








 

Link correlati

· Contenuti relativi all'argomento 1/72 e dintorni : Articoli
· Contenuti sottoposti da Caesar

Contenuto più letto relativo all'argomento 1/72 e dintorni : Articoli:
· Ariete in Iraq: colorazione del diorama

Ultimi contenuti sull'argomento 1/72 e dintorni : Articoli:
· Ariete in Iraq: colorazione del diorama

Visualizza pagina stampabile  Segnala questo contenuto ad un amico



  • I sostenitori di Modellismo Più

  • I sostenitori di Modellismo Più sono quegli operatori del settore che, a titolo non oneroso per il sito, mettono a disposizione i kit che come premio vanno ai vincitori delle nostre Campagne, ci consentono di organizzare i nostri eventi o ci concedono uno stand dove i nostri Utenti possono ritrovarsi durante lo svolgimento di alcune manifestazioni a carattere modellistico.