Home Page   1/72 e dintorni   Aeronautica   Diorami & C.   Figurini & C.   Navi & C.   Veicoli civili   Veicoli militari   Mostre & C.
Login
Nickname

Password


Hai perso la password?

Non sei registrato?
Fallo ora!
Shopping su Amazon
Sapevi che acquistando su Amazon puoi aiutare M+?

Menu principale
Home Page
Spazi personali
Ultimi aggiornamenti
Scegli spazio

Info ed uso sito
Norme utilizzo sito
Guida Editor
Domande frequenti
Mappa del sito
Guida Editor
Contattaci
Trova utenti
Link al nostro sito

Campagne
In essere
Concluse
Regolamento

Contenuti
Novità dal mercato
Visti per voi
Articoli
Guide
Da AFV Interiors
Schede tecniche
Storia
Utente del mese
Guide uso sito
Invia contenuto

Forum
I più recenti
I più letti
I più attivi
I più recenti (arg.)
I più letti (arg.)
I più attivi (arg.)

Tabelle colori
Le Gallerie di M+
Riferimento
Musei
Campagne
Album personali
Mostre
Box art
Altro
App carica Foto

M+ goes Social
Facebook
Twitter

Glossario
Invia definizione
Richiedi definizione

Download
Invia
Club
Utility
Istruzioni
Più scaricati

Mostre
Indice
Mostre in essere
Mostre passate

Ricerca
Sito: (Avanzata...)
Gallerie: (Avanzata...)
Tabelle colori:

Riviste:

Monografie:

Negozi di modellismo:
Musei:

Interface language
 
English Italiano

Translate page with Google
 

Chi è online
Visitatori:189
Utenti registrati:0
M+ Club chat:0
Utenti on-line:189
 Utenti registrati:6451

Ultime visite:
stefanoc da 7'
t-28 da 1h 17'
Fabio da 1h 41'
anto93 da 1h 48'
grimdall da 1h 53'
Lupo da 2h 12'
euro da 2h 47'
Mario Bentiv... da 2h 47'
RobertoC da 2h 47'
Hoot da 3h 23'
Silvano da 3h 30'
Fabrizio1966 da 3h 38'
MaxIT da 3h 49'
Michele Raus da 3h 58'
G55 da 4h
lillino da 4h 3'
tucano da 4h 7'
alberto62 da 4h 11'
yago da 4h 18'
riavescu da 4h 28'

Espande/Riduce le dimensioni di quest'area
 
Espande/Riduce le dimensioni di quest'area
1/72 e dintorni : Articoli : Ariete in Iraq: costruzione della torre
Inviato da Andrea il 8/7/2008 13:45:34 (2679 letture)

1/72 e dintorni : Articoli
Ariete in Iraq Parte seconda: costruzione e dettaglio della torre In questo capitolo si discuterà della nodifica del cannone, della costruzione delle mitragliatrici e lanciafumogeni, più qualche trucco per realizzare dei buoni maniglioni in questa scala.


(30 dicembre 2007) Due sono i principali difetti della torre che saltano subito all’occhio: la mancanza della texture sulle piastre di gomma che ne rivestono il “cielo” e la mancanza di tutti i maniglioni, sostituiti con rozzi simulacri.


(6 gennaio 2008) La soluzione più semplice per ottenere la caratteristica superficie “puntinata” sta nell’utilizzare l’involucro del formaggio “Filadelfia”, una sorta di carta-alluminio del tutto simile al modello che vogliamo riprodurre. La quantità di forellini ovviamente non è la stessa, ma la cosa non è grave in quanto più importante è la resa finale complessiva. L’ostacolo principale in questa fase sta nell’ottenere delle piastre che si adattino perfettamente a quelle sottostanti: è consigliabile, quindi, lavorare tagliando piccolissime strisce dal pezzo principale, avvicinandosi così lentamente – ma sicuramente – al pezzo che vogliamo riprodurre.

I pezzi che si sono così prodotti possono venire incollati alla torre con del semplice vinavil.


Modifica del cannone

(6 gennaio 2008) Come è noto, il kit Trumpeter prevede un cannone con un evacuatore di fumo in versione “iniziale”, non in uso negli Ariete spiegati in Iraq. L’intervento dunque vede la sostituzione del vecchio evacuatore con uno nuovo

- Fortunatamente il nuovo evacuatore ha forma cilindrica, quindi la sostituzione non è particolarmente difficile: basta cercare nelle stampate di kit messi da parte una porzione di sprue dal diametro corretto, e limarlo per smussare gli eventuali spigoli.

- Si divide il cannone in due parti, tagliandolo alle estremità del vecchio evacuatore

- Si prosegue realizzando degli incastri maschio-femmina con un trapanino, avendo cura che i fori siano il più possibile assiali, e non inclinati

- Un tondino in plasticard aggancia le due parti del cannone all’evacuatore nuovo, creando così un insieme molto robusto

(3 febbraio 2008) Il risultato ottenuto non è stato ottimale, giacché il diametro dello sprue era leggermente inferiore del necessario. Si è corretto l’errore fasciando il pezzo originale con una striscia di plasticard sottile. Inoltre la superficie inferiore dell’evacuatore è stata ulteriormente limata, per riprodurre il disassamento reale con il resto del cannone che si riscontra nel mezzo reale.

(13 gennaio 2008) I diversi pezzi della torre (parte superiore, inferiore, cannone e corazze) possono venire unite per poter procedere al dettaglio di pezzi più minuti. A questo punto del lavoro si completano le lavorazioni più grossolane: una è la stuccatura delle due semiparti.

L’altro lavoro che necessita di olio di gomito è la riduzione di spessore del cesto posteriore: nel modello Trumpeter misura poco meno di un millimetro (7 cm in scala reale!). Cosa, naturalmente, inaccettabile. La procedura si limita, molto banalmente, ad un fresaggio con lime e carta vetrata.



Il primo lavoro di dettaglio impegnativo sta nella ricostruzione del complesso dei lanciafumogeni, abbastanza diversi da quelli montati dagli Ariete senza corazze aggiuntive. Inutile dire che dal kit originale si salva ben poco: solo gli angolari che collegano la mensolina ai bracci aggettanti.


I maniglioni di sollevamento sono un altro lavoro indispensabile da fare: si ottengono in modo molto semplice piegando un cavetto di rame attorno ad una sagoma di plasticard con le dimensioni interne del maniglione. La piegatura è netta, le dimensioni precise e la produzione rimane dimensionalmente costante.


L’utilizzo di un’ulteriore sagoma di plasticard aiuta nella piegatura del filo di rame.


Il cavo è pronto per essere tagliato. Non è male tenere leggermente divergenti le due estremità: aiuta nel successivo inserimento del maniglione all’interno dei fori che faranno da sede.


Di una certa complessità è il lavoro inerente il complesso mitragliatrici – portelli dell’equipaggio.

Mitragliatrici. Cestinata senza troppi patemi la MG42 Trumpeter, una ottima alternativa sta in quelle proposte da MIG nel suo Kit dedicato ad attrezzature e armamenti della fanteria tedesca della seconda guerra mondiale. Credo che, tutto sommato, la differenza di calibro tra le due armi non si noti più di tanto (!). La fattura della mitragliatrice è più che buona. Quanto agli affusti, in mancanza di disegni corretti in scala, vale il principio della costruzione “per successive approssimazioni”: in breve, prima si modella, poi si corregge più e più volte sino ad arrivare al risultato finale.

Portelli. I portelli sono stampati insieme al resto della torre in posizione chiusa, per cui la loro eventuale apertura comporterebbe un ulteriore, lungo e non scontato lavoro di autocostruzione. Stabilito ciò, l’unica cosa realmente necessaria da fare è la riduzione di spessore della corona circolare su cui scorre la base della MG per il brandeggio. Si tratta di una normale operazione di fresaggio, resa complicata però dalla delicatezza dei due pezzi. La corona è sollevata dalla base della torre con piccoli rettangolini in plasticard. Attenzione che il cielo della torre è inclinato, per cui i pezzetti in plasticard più esterni devono essere più alti di quelli interni, affinché il piano di scorrimento della MG sia orizzontale.

(1 maggio 2008) L’antenna è l’ultima cosa in assoluto che viene realizzata nel modello: si compone di una corda da chitarra elettrica da .008 pollici, tagliata per ottenere un’altezza (reale) di 2 ml. La base, indispensabile per l’incollaggio, è un cavetto elettrico sottilissimo al quale sono stati rimossi i filamenti di rame. Per simulare l’estremità globulare è ottimo l’utilizzo di una goccia di vinavil.












 

Link correlati

· Contenuti relativi all'argomento 1/72 e dintorni : Articoli
· Contenuti sottoposti da Andrea

Contenuto più letto relativo all'argomento 1/72 e dintorni : Articoli:
· Ariete in Iraq: colorazione del diorama

Ultimi contenuti sull'argomento 1/72 e dintorni : Articoli:
· Ariete in Iraq: colorazione del diorama

Visualizza pagina stampabile  Segnala questo contenuto ad un amico



  • I sostenitori di Modellismo Più

  • I sostenitori di Modellismo Più sono quegli operatori del settore che, a titolo non oneroso per il sito, mettono a disposizione i kit che come premio vanno ai vincitori delle nostre Campagne, ci consentono di organizzare i nostri eventi o ci concedono uno stand dove i nostri Utenti possono ritrovarsi durante lo svolgimento di alcune manifestazioni a carattere modellistico.