Modellismo Più -- Forum
 
  Home Page   1/72 e dintorni   Aeronautica   Diorami & C.   Figurini & C.   Navi & C.   Veicoli civili   Veicoli militari   Modellazione 2-3D
Login
Nickname

Password


Hai perso la password?

Non sei registrato?
Fallo ora!
Interface language
 
English Italiano

Translate page with Google
 

Menu principale
Home Page
Spazi personali
Ultimi aggiornamenti
Scegli spazio

Info ed uso sito
Norme utilizzo sito
Guida Editor
Domande frequenti
Mappa del sito
Guida Editor
Contattaci
Trova utenti
Link al nostro sito

Campagne
In essere
Concluse
Regolamento

Contenuti
Novità dal mercato
Visti per voi
Articoli
Guide
Da AFV Interiors
Schede tecniche
Storia
Utente del mese
Guide uso sito
Invia contenuto

Forum
I più recenti
I più letti
I più attivi
I più recenti (arg.)
I più letti (arg.)
I più attivi (arg.)

Tabelle colori
Le Gallerie di M+
Riferimento
Musei
Campagne
Album personali
Mostre
Box art
Altro
App carica Foto

M+ goes Social
Facebook

Glossario
Invia definizione
Richiedi definizione

Download
Invia
Club
Utility
Istruzioni
Più scaricati

Mostre
Indice
Mostre in essere
Mostre passate

Ricerca
Sito: (Avanzata...)
Gallerie: (Avanzata...)
Tabelle colori:

Riviste:

Monografie:

Negozi di modellismo:
Musei:

M+ Shop locator

Chi è online
Visitatori:218
Utenti registrati:0
M+ Club chat:
Utenti on-line:218
 Utenti registrati:6913

Ultime visite:
Ettore da 1h 23'
uncino da 1h 35'
yamato01 da 2h 20'
fishbed011 da 3h 17'
Ayurpao da 3h 38'
grimdall da 3h 50'
stephaneT da 4h 14'
martelli62 da 4h 25'
Michele Raus da 4h 41'
Lav da 5h
CARLONE da 5h 17'
Pierantonio da 5h 19'
Silvano da 5h 27'
GP1964FG da 5h 30'
izzuB da 5h 50'
pixi da 5h 59'
bar-ma da 6h 7'
Fabrizio1966 da 6h 16'
lananda da 6h 18'
Oberst_Streib da 6h 21'

Espande/Riduce le dimensioni di quest'area
 
Espande/Riduce le dimensioni di quest'area
/  Indice forum
   /  Luoghi, eventi, siti, media e giochi
      /  In libreria
   /  P.O.W Italiani
Stampa topic 
Visualizza:  Vai a ( Pagina precedente | 1 | 2 )

MG42 Re: P.O.W Italiani

Generale di squadra aerea




Registrato dal: 12/10/2005
Interventi: 9352
Da: Caput Mundi


Offline  

 Livello: 63
0 / 20635
10219 / 10219
277 / 454
Quote:

roby67 ha scritto:
Sembra ci sia stato anche un campo prigionia per gli italiani alle hawaii :-D :-D :-D
Mi piacerebbe avere notizie chiarificatrici in merito.
ciao


ho trovato questo piccolo contributo...il secondo articolo.



http://tre-chiavi-inglesi-in-dubbio.blogspot.com/2006_12_01_archive.html

ciao
enrico

--

   
enricoMariaMG42

Gallerie   MM 1289   

     

Un amico è uno che sa tutto di te e nonostante questo gli piaci !!!

» 15/4/2008 11:40 Profilo


gigitank Re: P.O.W Italiani






Registrato dal: 4/5/2005
Interventi: 3033
Da: Milano


Offline  

 Livello: 43
0 / 6457
3774 / 3774
41 / 195
Topic interessante. Provo ad ampliare lo spettro dell'argomento sperando di non divagare troppo.

Quando l'Italia dichiarò guerra agli USA, i diplomatici, gli uomini d'affari, i ricercatori, i lavoratori, gli studenti di cittadinanza Italiana, e in generale tutti coloro che pur vivendo da tempo sul suolo Statunitense non avevano ancora subito un processo di ''naturalizzazione'' vennero considerati quali veri e propri indesiderati dal governo Statunitense senza distinguere tra chi appoggiasse apertamente il fascismo e chi invece non mostrasse alcun interesse nelle faccende politiche internazionali tantomeno ostile agli USA. Il totale di questa ''popolazione'' superava il mezzo milione di individui. Pochissimi furono arrestati ma trattati tuttavia con umanitá . Altri furono costretti a ''ridislocarsi'' sul territorio. Poche centinaia subirono un internamento di un paio d'anni in alcuni campi situati nel centro degli USA, in Texas e Montana ad esempio. Già nel '42 molte restrizioni furono rimosse da Roosevelt e dopo l'8 settembre'43 il 90% delle poche centinaia di Italiani internati fu liberato. Le limitazioni cui dovettero sottostare gli Italiani consistettero in gran parte nell'impossibilità di detenere apparecchi radio, macchine fotografiche e altri strumenti di comunicazione. Molto piú pesante fu il trattamento dei tedeschi e soprattutto dei giapponesi: tra questi anche chi era in possesso dello status di cittadino Statunitense fu sottoposto a misure decisamente piú restrittive.

Invece, dei circa 6.000.000 di cittadini Statunitensi di origine Italiana presenti negli Usa al momento dell'ingresso nel conflitto, nati sul suolo Statunitense o naturalizzati, circa 1.500.000 tra uomini e donne servirono nelle FF.AA. di Washington su un totale di oltre 15.000.000 di effettivi, quindi una percentuale di circa il 10% del totale. La gran parte di essi (e i loro discendenti) giunse negli States nel periodo che va dalla fine dell'800 ai primi anni '20. Grandi concentrazioni di Italo-Americani si stabilirono in quel periodo soprattutto nel NordEst industrializzato e in California. Alcune ricerche mettono in evidenza che nell'esercito il gruppo etnico Italiano era altamente rappresentato nelle unità effettivamente impegnate in prima linea sia in Europa, si pensi alla campagna di Normandia, alle Ardenne e ovviamente alla Campagna d'Italia (ad esempio il ruolo in ''Husky'' dei nostri ''connazionali non concittadini'' fu di primo piano), sia nel Pacifico. Quindi modellisticamente parlando, se non riusciste a trovare uno spunto per realizzare uno Sherman, provate a immaginare che almeno un membro dell'equipaggio potesse essere originario oppure provenire da uno sperduto borgo dei nostri Appennini, lo stesso ragionamento varrebbe senz'altro per un pilota di ''Mustang'' o per un figurino di un marinaio nel Pacifico 

Due opere interessanti su questi argomenti sono le seguenti:

Di Stasi L. (2004). Una Storia Segreta: The Secret History of Italian American Evacuation and Internment during WWII. Heyday Books.

Belmonte P.L. (2001). Italian Americans in WWII. Arcadia Publishing. Chicago (IL)

Ciao :-)

Gigi

--

» 15/4/2008 17:19 Profilo


roby67 Re: P.O.W Italiani

Generale di C.A.




Registrato dal: 15/12/2007
Interventi: 8688
Da: Mestre


Offline  

 Livello: 62
0 / 19575
9631 / 9631
49 / 436
Il secondo pilota del B29 che sganciò fat man sopra Nagasaki si chiamava Francesco (Frank) Olivi di genitori abbruzzesi.
Enrico Fermi non ha bisogno di presentazioni.
Il primo vero cow boys si chiamava Giovanni Siringo da qui l'acronimo "gringo"....di esempi di quanto forte e rappresentativa sia stata ed è la comunità Italoamericana c'è ne sono a iosa.
Le guardie dei campi di detenzione americani per gli italiani erano sorvegliati da soldati italoamericani anche per una questione di idioma (ritornando al discorso di partenza).
Aprendo un altro capitolo e doveroso ricordare anche che quasi il 12 % e forse piú dei soldati americani erano di origine tedesca.
Forse anche per questo gli uSA hanno battuto Hitler.
ciao

--
Quote:
l'intelligente sa tanto,el saggio sa poco...el mona sa tutto. 



Le mie gallerie


       

» 15/4/2008 17:50 Profilo


Andrea Sansoni Re: P.O.W Italiani

Generale di Brigata




Registrato dal: 5/5/2004
Interventi: 1770
Da:


Offline  

 Livello: 35
0 / 3661
2552 / 2552
34 / 130
Quote:

roby67 ha scritto:
Aprendo un altro capitolo e doveroso ricordare anche che quasi il 12 % e forse piú dei soldati americani erano di origine tedesca.
ciao


Fra questi Kurt Vonnegut, scrittore, autore fra l'altro di "Mattatoio n.5", considerato uno dei piú importanti romanzi contro la guerra (non la II g.m., qualunque guerra) che siano mai stati scritti

--
 
» 15/4/2008 18:57 Profilo Visita il sito Web


MarcoChifari Re: P.O.W Italiani

Vice Questore Aggiunto




Registrato dal: 6/10/2006
Interventi: 1626
Da:


Offline  

 Livello: 34
0 / 3388
2302 / 2302
14 / 124
Mio nonno venne abbattuto su malta e catturato dagli inglesi che lo raccolsero in mare, passò il periodo di prigionia in scozia e francamente non se la passò bene come quelli in america, comunque tornò a casa ed è questo che conta. Credo che questo sia davvero un libro da acquistare, per appassionati come noi e non.

--
 


Non litigare mai con un idiota, chi assiste potrebbe non capire chi dei due lo è davvero!

Chiunque abbia amato porta una cicatrice (Alfred De Musset)

Meglio un buon piano oggi che uno perfetto domani! (Gen.G.Patton)

 

Il sito del nostro gruppo!


» 16/4/2008 13:37 Profilo Visita il sito Web

Visualizza:  Vai a ( Pagina precedente | 1 | 2 )

Utenti online: 1 Utenti stanno visualizzando questa discussione
Ci sono 2 utenti online. [ Amministratore ] [ Staff ]
2 Utenti anonimi
0 Utenti registrati:
Stampa topic