Modellismo Più -- Forum
 
  Home Page   1/72 e dintorni   Aeronautica   Diorami & C.   Figurini & C.   Navi & C.   Veicoli civili   Veicoli militari   Modellazione 2-3D
Login
Nickname

Password


Hai perso la password?

Non sei registrato?
Fallo ora!
Interface language
 
English Italiano

Translate page with Google
 

Menu principale
Home Page
Spazi personali
Ultimi aggiornamenti
Scegli spazio

Info ed uso sito
Norme utilizzo sito
Guida Editor
Domande frequenti
Mappa del sito
Guida Editor
Contattaci
Trova utenti
Link al nostro sito

Campagne
In essere
Concluse
Regolamento

Contenuti
Novità dal mercato
Visti per voi
Articoli
Guide
Da AFV Interiors
Schede tecniche
Storia
Utente del mese
Guide uso sito
Invia contenuto

Forum
I più recenti
I più letti
I più attivi
I più recenti (arg.)
I più letti (arg.)
I più attivi (arg.)

Tabelle colori
Le Gallerie di M+
Riferimento
Musei
Campagne
Album personali
Mostre
Box art
Altro
App carica Foto

M+ goes Social
Facebook

Glossario
Invia definizione
Richiedi definizione

Download
Invia
Club
Utility
Istruzioni
Più scaricati

Mostre
Indice
Mostre in essere
Mostre passate

Ricerca
Sito: (Avanzata...)
Gallerie: (Avanzata...)
Tabelle colori:

Riviste:

Monografie:

Negozi di modellismo:
Musei:

M+ Shop locator

Chi è online
Visitatori:277
Utenti registrati:0
M+ Club chat:
Utenti on-line:277
 Utenti registrati:6912

Ultime visite:
stefanoc da 9'
martelli62 da 1h
ROBY69 da 1h 37'
jEnrique61 da 2h 1'
uncino da 2h 11'
Malucio da 2h 22'
Ayurpao da 2h 24'
Vlad da 2h 30'
Michele Raus da 2h 30'
grimdall da 2h 36'
Silvano da 3h 15'
fabrizio tro... da 3h 17'
stefano74 da 3h 32'
ABC da 3h 35'
ppozzo68 da 3h 36'
Pierpaolo da 3h 37'
ta152h da 3h 44'
Fabrizio1966 da 3h 51'
MIM-14 da 3h 55'
bar-ma da 3h 56'

Espande/Riduce le dimensioni di quest'area
 
Espande/Riduce le dimensioni di quest'area
/  Indice forum
   /  Egeo 2021
/  cacciatorp Muavenet-i Milliye 1915, autocostr 1/350
Stampa topic 
Visualizza:  Vai a ( Pagina precedente | 1 | 2 | 3 | 4 | 5 | 10 | 13 | 14 | Pagina successiva )

marcellodandrea Re: cacciatorpediniere Muavenet-i Milliye 1915, autocostr 1/






Registrato dal: 11/10/2010
Interventi: 4026
Da: Arezzo


Offline  

 Livello: 47
8368 / 8368
4348 / 4355
198 / 234
Ho montato i lanciasiluri in posizione di attacco verso destra. Alla fine ho scelto una situazione semplice in alto mare,  lasciando porti, barche, vele etc,. al prossimo progetto.


A differenza di quanto illustrato nei disegni (sia quelli della seconda serie nel libro di Fock, sia quelli di cantiere relativi alle modifiche di metà guerra)




le culatte dei lanciasiluri non sporgono in modo significativo dalla rotaia centrale delle piazzole, ma anzi terminano a filo. Così anche io li ho fatti più corti di quanto indicato nei disegni. Nella foto qui sotto si può utilizzare la gamba dell'ufficiale a destra come limite per capire dove arriva il lanciasiluri.





La prima serie (turca) aveva certamente tubi da 450 mm, ma non so dire se nella seconda serie rimasta in Germania ci fosse qualche differenza nel calibro (non credo) o nell'allestimento, tale da giustificare il disegno.


(cliccare per ingrandire)









La nave mentre compie una virata verso destra, pronta a lanciare i siluri. Queste navi hanno combattuto in molte azioni e ho preferito scegliere una situazione generica. Se avessi optato per l'azione di siluramento del Goliath, avrei dovuto tenere conto di una serie di diari e resoconti nei quali viene descritto l'allestimento del Muavenet con accorgimenti particolari per ridurre il peso ed  il pescaggio della nave, quali lo sbarco delle scialuppe e altro. La velocità era, pare, ridottissima per evitare schiume e scintille dai fumaioli che sarebbero risultati visibili in piena notte. Complicato da rendere in un diorama statico (per far capire che l'azione si svolgeva dopo mezzanotte...).



link alla galleria


--
ciao
Marcello




INDICE realizzazioni (w.i.p.) Marina Italiana sul forum M+

I miei modelli:
Navi
Gallerie M+
ultimo cantiere: nave da esplorazione Stella Polare 1899

» 26/4/2021 22:58 Profilo


marcellodandrea Re: cacciatorpediniere Muavenet-i Milliye 1915, autocostr 1/






Registrato dal: 11/10/2010
Interventi: 4026
Da: Arezzo


Offline  

 Livello: 47
8368 / 8368
4348 / 4355
198 / 234

Ultimamente sono cadute due ipotesi che erano sorte per spiegare questa misteriosa mancaza delle scalette sulla plancia e la tuga di poppa.

Voglio precisare ancora una volta una cosa.  La scaletta dal ponte di comando alla piattaforma del proiettore al di sopra è presente, ove visibile, in tutti i tipi di torpediniere che ho visto, V, B, G, etc.

Se non ci fosse la foto dell'equipaggio del Muavenet, dove si vede chiaramente che sul lato destro della plancia (in effetti, la stanza delle carte) non c'è alcuna scaletta e quello che c'è oltre è del tutto incomprensibile, avrei messo comunque la scaletta anche se sui disegni manca. Tuttavia su quella foto la scaletta non c'è, e non c'è verso di farla comparire...


Allora (cito) , dato che escluse le cose possibili non restano che quelle impossibili (Conan Doyle mi pare
:-) ... )   avevo ipotizzato che, semplicemente, i cantieri Schichau non montassero le scalette in questione, facendo conto sulla prestanza atletica dei marinai (scherzo).

La seconda ipotesi, di Wolfgang, era che almeno la scaletta dalla plancia alla piattaforma soprastante fosse interna, per esempio addossata all'albero di trinchetto e quindi uscisse sulla controplancia tramite un boccaporto. In teoria, poteva funzionare così anche per la tuga di poppa.

Sulle prime, Wolfgang mi ha mandato questa foto della S 177 che poteva apparentemente indicare una cosa del genere.





Wolfgang mi ha tranquillizzato sull'identificazione della nave, si tratta senza dubbio della S 177 perché (è stato fortunato) ha trovato per il suo progetto di costruire questa torpediniera un discendente di un membro dell'equipaggio che gli ha inviato diverse foto del genere.

Questo però esclude insieme le due ipotesi. Intanto sulle (altre) torpediniere S le scalette c'erano (il ché mi fa ancora più rabbia... grunf,  le hanno tolte solo sulle S 165-168 per farmi diventare matto !  )


Ma esclude anche l'ipotesi della scaletta addossata all'albero perché guardando bene è chiaro che la scaletta è sulla parete esterna sinistra della sala delle carte, proprio là dove si trova in tutte le altre torpediniere... ( di nuovo grunf).


Questa è la S 177; erano navi praticamente identiche alle S 165-168, salvo la presenza di due tubi lanciasiluri (uno per parte) dietro il primo fumaiolo). A poppa la solita tuga.




Perché diavolo queste hanno le scalette e le mie no ??????????????????????

PS - la posizione della scaletta sulla S 177, che vedete nella foto sopra, la renderebbe visibilissima se fosse presente anche sul Muavenet (nella solita foto con l'equipaggio). Invece non c'è nulla in quella posizione.

 



--
ciao
Marcello




INDICE realizzazioni (w.i.p.) Marina Italiana sul forum M+

I miei modelli:
Navi
Gallerie M+
ultimo cantiere: nave da esplorazione Stella Polare 1899

» 28/4/2021 18:50 Profilo


Oberst_Streib Re: cacciatorpediniere Muavenet-i Milliye 1915, autocostr 1/

General der Flieger




Registrato dal: 19/8/2008
Interventi: 5857
Da: Livorno


Offline  

 Livello: 54
12688 / 12688
6421 / 6442
152 / 317

Quote:
marcellodandrea ha scritto: Su facebook ci sono anche i disegni di uno di questi caccia.

Comunque, non sono d'accordo. Ogni scala e ogni materiale ha i suoi pregi e le sue limitazioni. Se fai un mezzo in 1/700 o 1/500 è diverso da uno in 1/350 o 1/100. E' ovvio. Così come un modello di plastica è diverso da uno in carta. E così via.

Nella tua scala ti aspetti certi risultati, nella mia altri, in una scala da museo tipo 1/50 ci si aspetta ben altri dettagli e precisione.

Quindi perché non lo fai? :-)



Risposta: perchè quando poi vedo cose cosi (quella sotto) mi passa l'entusiasmo iniziale....


Quote:



Mica per altro, manco so cosa sono tutti quei cazzabubboli che ci hai appicicato sopra.


Ma tra l'altro, perchè dici che questo è
Quote:
compensato media densità




... a sembra MDF, no? o è davvero compensato?









--
Alessandro  ( Matricola M+ = 3315 )   

» 28/4/2021 20:22 Visita il mio spazio Profilo


marcellodandrea Re: cacciatorpediniere Muavenet-i Milliye 1915, autocostr 1/






Registrato dal: 11/10/2010
Interventi: 4026
Da: Arezzo


Offline  

 Livello: 47
8368 / 8368
4348 / 4355
198 / 234
Quote:
Oberst_Streib ha scritto:

Ma tra l'altro, perchè dici che questo è
compensato media densità

... a sembra MDF, no? o è davvero compensato?





Perché mi sono sbagliato, è semplice. Sì è MDF.

--
ciao
Marcello




INDICE realizzazioni (w.i.p.) Marina Italiana sul forum M+

I miei modelli:
Navi
Gallerie M+
ultimo cantiere: nave da esplorazione Stella Polare 1899

» 28/4/2021 22:09 Profilo


marcellodandrea Re: cacciatorpediniere Muavenet-i Milliye 1915, autocostr 1/






Registrato dal: 11/10/2010
Interventi: 4026
Da: Arezzo


Offline  

 Livello: 47
8368 / 8368
4348 / 4355
198 / 234
Mentre aspetto che il vetraio mi finisca la bacheca - dovrebbe essere pronta tra un paio di giorni - vi aggiorno sui miei "giri". Purtroppo il museo di Venezia non ha contatti con musei navali turchi. Il museo di La Spezia, invece, ha avuto un contatto di lavoro con uno storico navale turco e quindi proveremo a chiedere a lui se, almeno, può suggerire l'indirizzo giusto a cui scrivere (il museo turco a cui avevo scritto io non ha mai risposto...).   Vediamo se salta fuori qualcosa. L'idea è quella di capire se, in 30 anni tondi di "ozio" del Muavenet ancorato ad un molo di Istanbul (fino al 1953) non sia mai stato studiato, fotografato o disegnato. Possibile che un monumento nazionale sia stato trasformato in deposito di rottami galleggiante senza che mai nessuno gli abbia dato un'occhiata?   (domanda retorica, in Italia è possibilissimo - vedi la fine da carboniera destinata alla Stella Polare per esempio... - quindi perché no in Turchia).

--
ciao
Marcello




INDICE realizzazioni (w.i.p.) Marina Italiana sul forum M+

I miei modelli:
Navi
Gallerie M+
ultimo cantiere: nave da esplorazione Stella Polare 1899

» 3/5/2021 11:56 Profilo


Oberst_Streib Re: cacciatorpediniere Muavenet-i Milliye 1915, autocostr 1/

General der Flieger




Registrato dal: 19/8/2008
Interventi: 5857
Da: Livorno


Offline  

 Livello: 54
12688 / 12688
6421 / 6442
152 / 317
Marcello, e se io provassi a chiedere alle "amiche turche" ?
Magari non sanno manco di che parliamo, ma chissà...





--
Alessandro  ( Matricola M+ = 3315 )   

» 3/5/2021 12:40 Visita il mio spazio Profilo


marcellodandrea Re: cacciatorpediniere Muavenet-i Milliye 1915, autocostr 1/






Registrato dal: 11/10/2010
Interventi: 4026
Da: Arezzo


Offline  

 Livello: 47
8368 / 8368
4348 / 4355
198 / 234
Penseranno ad un modo originale di attaccare bottone... :-)

--
ciao
Marcello




INDICE realizzazioni (w.i.p.) Marina Italiana sul forum M+

I miei modelli:
Navi
Gallerie M+
ultimo cantiere: nave da esplorazione Stella Polare 1899

» 3/5/2021 18:50 Profilo


Oberst_Streib Re: cacciatorpediniere Muavenet-i Milliye 1915, autocostr 1/

General der Flieger




Registrato dal: 19/8/2008
Interventi: 5857
Da: Livorno


Offline  

 Livello: 54
12688 / 12688
6421 / 6442
152 / 317
Marcello, ho chiesto alle turchine... ma di barche non ne sanno nulla, proprio nulla, e poi abitano vicino ad Ankara, il mare è molto lontano




--
Alessandro  ( Matricola M+ = 3315 )   

» 8/5/2021 10:41 Visita il mio spazio Profilo


marcellodandrea Re: cacciatorpediniere Muavenet-i Milliye 1915, autocostr 1/






Registrato dal: 11/10/2010
Interventi: 4026
Da: Arezzo


Offline  

 Livello: 47
8368 / 8368
4348 / 4355
198 / 234
Pazienza per le turchine... :-)


Non ricordo proprio se ho già parlato del dettaglio che sto per dire, ho cercato indietro ma non lo trovo. Comunque, a prima vista mi sembrava una ulteriore differenza tra le navi turche e quelle tedesche. Si tratta di una struttura rigida che corre dal ponte di comando al castello. Ho solo due foto dove si vede chiaramente quella zona.



La nave sopra è la S 166 tedesca.

Quella sotto invece è la S 166 turca (Yadigar) alle prove di velocità





Un po' poco per dire che le navi turche non l'avessero, effettivamente; ma comunque era una foto chiara.

Uno dei modellisti tedeschi con cui sono in contatto, però, mi dice adesso di aver fatto una piccola ricerca sulle foto disponibili di diverse torpediniere e di essere giunto alla conclusione che non si tratti di una semplice barra di rinforzo, anche perché sarebbe comunque troppo sottile. Si tratterebbe invece, probabilmente, del sostegno rigido di un tubo portavoce che permetteva le comunicazioni tra plancia e cannone anteriore.  Sembra che in alcune immagini sia visibile anche il tubo "penzolare" liberamente tra plancia e castello senza il sostegno della trave.

Stando così le cose, nulla vieta perciò che il tubo sia stato montato anche sulle navi turche, data la necessità di comunicare con il pezzo anteriore.


PS -  a proposito, ho chiesto ad una conoscente di tradurmi cortesemente le scritte sotto in alfabeto arabo (qui come in altre foto turche d'epoca). Io pensavo che la lingua fosse turco, per quanto scritto in arabo (l'alfabeto arabo fu abbandonato dopo la rivoluzione di Ataturk). Invece, dice lei, la lingua in cui sono scritte le didascalie è persiano; secondo lei era normale. Nel caso della foto qui sopra non dice niente di speciale, semplicemente che il caccia "Memoria della Nazione" (cioè lo Yadigar-i Millet) sta facendo le prove iniziali di velocità.


--
ciao
Marcello




INDICE realizzazioni (w.i.p.) Marina Italiana sul forum M+

I miei modelli:
Navi
Gallerie M+
ultimo cantiere: nave da esplorazione Stella Polare 1899

» 8/5/2021 22:37 Profilo


marcellodandrea Re: cacciatorpediniere Muavenet-i Milliye 1915, autocostr 1/






Registrato dal: 11/10/2010
Interventi: 4026
Da: Arezzo


Offline  

 Livello: 47
8368 / 8368
4348 / 4355
198 / 234
Intanto una notizia : il museo turco ha risposto !

Come in fondo prevedevo, hanno qualche foto del Muavenet scattate dal 1919 al 1953. Per averle, devo chiedere, innanzi tutto, il permesso alle Forze Navali Turche (non scherzo). Poi pagare 20 euro a foto e infine accettare i termini di utilizzo per via del copyright.

Non so se mi mandano files o stampe, né che foto siano.   Così ho chiesto loro con precisione immagini relative alle scalette mancanti in plancia e a poppa, e solo quelle. Se ci sono bene, se no pazienza.



Della bacheca ancora nessuna traccia, il vetraio mi rimanda di settimana in settimana (è normale, succede sempre così). Dunque in attesa cerco di approfondire altre questioni.


Dopo le scalette, ecco la prossima. Le navi turche, a partire dal 1913 (circa) fino a fine guerra, hanno montato un complesso sistema di antenne per il radiotelegrafo che non ha riscontro sulle navi tedesche.

Lo illustro qui sotto con una singola foto.


(immagine inserita a scopo discussione modellistica)
(Muavenet nel 1913-14, fascia bianca singola sui fumaioli, colore chiaro forse khaki).




Rispetto all'alberatura originale, tutti gli alberi sono stati alzati di un bel po', ed è stato aggiunto l'alberetto a poppa indicato dalla freccia rossa.

Questa sistemazione compare nelle foto che ho io fino al 1918 e in altre navi, non solo sul Muavenet quindi, di nuovo, presumo che fosse comune a tutte e quattro le unità nel periodo 1913-1918 (nel 1918 erano sopravvissute solo il Muavenet ed il Numune, e una foto del periodo mostra l'alberetto di poppa su entrambe le navi). Ho una foto dei Bundesarchiv anche per lo Yadigar (affondato nel 1917).

Nelle altre foto non si vede assolutamente dove sia situato l'alberetto: tutte salvo, forse, parzialmente, questa:

(Gayret con l'equipaggio dell'incrociatore Emden, metà 1915).




e questa:

(Gayret nel 1914-15, oppure agosto 1916; o anche  Muavenet nel 1915 ... giusto per semplificare)




C'è anche un'altra foto del Gayret nel 1915 (con due bande rosse sul primo fumaiolo)  molto simile a quella sopra, ma non la metto tanto è praticamente uguale.

Bene, la domanda perciò è: dove stava l'alberetto di poppa?

La situazione della tuga di poppa nelle navi turche è questa:




La foto la conoscete bene, giusto per ricordare. La tuga è stondata sul lato posteriore di sinistra.

Siccome l'alberetto c'è e sta dietro la tuga o quasi, e non c'è dubbio di questo, le possibilità sono solo due: o sta a poppavia della tuga, o ci sta sopra.

Per farla breve, ho chiesto una opinione ai miei amici in Germania, e tutti hanno concluso che, secondo loro, l'alberetto si trova sulla parte posteriore della piattaforma della bussola, ma leggermente spostato a sinistra.

Il problema è che per avere un minimo di resistenza l'alberetto deve per forza scendere sotto, fino al ponte di coperta. Ma là sotto c'è tutto l'armamentario della timoneria ausiliaria.  Ecco qua:






Dunque, a mio parere, se l'alberetto sta davvero sopra la tuga (e francamente anche a me sembra così) ed è spostato rispetto alla mezzeria come suggeriscono i miei amici tedeschi, questa è l'unica possibilità. O si trova (pressappoco) nella posizione del punto rosso (sfruttando la stondatura presente sulle navi turche) o nel punto verde. Non può stare più all'interno per via dei meccanismi del timone.

Uno dei miei amici tedeschi mi faceva notare l'apparente asimmetria del pennone sull'alberetto, una specie di indizio dello spostamento dell'alberetto rispetto alla mezzeria. Qui sono perplesso, nella prima foto l'asimmetria del pennone è opposta a quella della terza foto (nelle altre foto non si distingue). Però è vero che non so spiegarmela con la prospettiva.

Beh, intanto ho fatto i primi due alberi, quelli sono facili.

Sarà invece più complicato definire i percorsi di tutte le antenne e fili vari, ma lo farò in un secondo tempo.

--
ciao
Marcello




INDICE realizzazioni (w.i.p.) Marina Italiana sul forum M+

I miei modelli:
Navi
Gallerie M+
ultimo cantiere: nave da esplorazione Stella Polare 1899

» 11/5/2021 18:34 Profilo

Visualizza:  Vai a ( Pagina precedente | 1 | 2 | 3 | 4 | 5 | 10 | 13 | 14 | Pagina successiva )

Utenti online: 1 Utenti stanno visualizzando questa discussione
Ci sono 1 utenti online. [ Amministratore ] [ Staff ]
1 Utenti anonimi
0 Utenti registrati:
Stampa topic