Modellismo Più -- Forum
 
  Home Page   1/72 e dintorni   Aeronautica   Diorami & C.   Figurini & C.   Navi & C.   Veicoli civili   Veicoli militari   Modellazione 2-3D
Login
Nickname

Password


Hai perso la password?

Non sei registrato?
Fallo ora!
Interface language
 
English Italiano

Translate page with Google
 

Menu principale
Home Page
Spazi personali
Ultimi aggiornamenti
Scegli spazio

Info ed uso sito
Norme utilizzo sito
Guida Editor
Domande frequenti
Mappa del sito
Guida Editor
Contattaci
Trova utenti
Link al nostro sito

Campagne
In essere
Concluse
Regolamento

Contenuti
Novità dal mercato
Visti per voi
Articoli
Guide
Da AFV Interiors
Schede tecniche
Storia
Utente del mese
Guide uso sito
Invia contenuto

Forum
I più recenti
I più letti
I più attivi
I più recenti (arg.)
I più letti (arg.)
I più attivi (arg.)

Tabelle colori
Le Gallerie di M+
Riferimento
Musei
Campagne
Album personali
Mostre
Box art
Altro
App carica Foto

M+ goes Social
Facebook

Glossario
Invia definizione
Richiedi definizione

Download
Invia
Club
Utility
Istruzioni
Più scaricati

Mostre
Indice
Mostre in essere
Mostre passate

Ricerca
Sito: (Avanzata...)
Gallerie: (Avanzata...)
Tabelle colori:

Riviste:

Monografie:

Negozi di modellismo:
Musei:

M+ Shop locator

Chi è online
Visitatori:256
Utenti registrati:0
M+ Club chat:
Utenti on-line:256
 Utenti registrati:6880

Ultime visite:
Paolomaglio da 31'
Pierantonio da 40'
Ettore da 2h 25'
Michele Raus da 5h 36'
jEnrique61 da 5h 36'
giulio_mattei da 5h 37'
anto93 da 5h 53'
Silvano da 6h 6'
euro da 6h 7'
Hoot da 6h 9'
Mirco da 6h 11'
combatmedic11 da 6h 18'
sandro da 6h 25'
GP1964FG da 6h 36'
alfredo da 6h 42'
paolo.u da 6h 44'
galimba da 6h 46'
ta152h da 6h 48'
martelli62 da 6h 49'
stephaneT da 6h 57'

Espande/Riduce le dimensioni di quest'area
 
Espande/Riduce le dimensioni di quest'area
/  Indice forum
   /  Egeo 2021
/  cacciatorp Muavenet-i Milliye 1915, autocostr 1/350
Stampa topic 
Visualizza:  Vai a ( 1 | 2 | 3 | 4 | 5 | 7 | Pagina successiva )

marcellodandrea cacciatorp Muavenet-i Milliye 1915, autocostr 1/350






Registrato dal: 11/10/2010
Interventi: 3966
Da: Arezzo


Offline  

 Livello: 47
8362 / 8362
4339 / 4345
138 / 234

“Poi, con il permesso di Allah, li sconfissero. Dâvut uccise Jalut, Dio gli diede sovranità e saggezza e gli insegnò molte cose che desiderava ". (Bakara suresi 251).


"(Davide) Prese invece il suo bastone, si scelse cinque lucidi ciottoli dal torrente e li pose nel suo sacco da pastore e nella tasca; poi, con la sua fionda in mano, si avviò verso il Filisteo" (1Samuele, 17, 1-54).


********************


Nella notte tra il 12 ed il 13 maggio 1915, durante le operazioni franco-britanniche per la conquista di Gallipoli, il piccolo cacciatorpediniere Muavenet-i Milliye (74 mt di lunghezza e 765 ton di stazza) della marina turco-ottomana, attaccò e affondò con tre siluri la corazzata britannica HMS Goliath (131 mt per 13.141 ton), che stazionava in una baia all'estremità più occidentale dello stretto dei Dardanelli (Canakkale).

(freccia blu)



Il Muavenet effettuò l'attacco da solo, nell'oscurità della notte (secondo alcune fonti col favore della nebbia), costeggiando la penisola a velocità molto ridotta per non rendersi visibile con le scintille emesse dai suoi fumaioli, con metà carico di carbone e petrolio per ridurre il peso ed il pescaggio della nave e senza le scialuppe di salvataggio, anche gli oblò verniciati di nero e armato solo di quattro siluri, tre nei lanciatori ed uno di riserva. L'equipaggio era in parte turco e in parte tedesco.

Il caccia effettuò l'ultimo avvicinamento per portarsi a ridosso della corazzata durante il cambio di turno dopo mezzanotte. Quando fu a breve distanza un bengala lo illuminò e dalla corazzata chiesero la parola d'ordine per tre volte. Erano le 01.15 del mattino. A circa 300 metri, il Muavenet lanciò tre siluri in rapida successione, centrando la corazzata in altrettanti punti lungo la fiancata.




La Goliath affondò in pochi minuti trascinando con sé oltre 600 uomini di equipaggio. Mentre i cacciatorpediniere inglesi si precipitavano a soccorrere la nave e a cercare l'attaccante, il Muavenet scivolò via invertendo la rotta di 180 gradi e alle 02.00 del mattino raggiunse indenne il suo ancoraggio.

*************************

Spero di aver reso, in breve, l'aura di "santità" (proprio così li chiamano: "santi") che circonda i marinai turchi e tedeschi che, a bordo del Muavenet-i Milliye, affondarono la Goliath. Le storie, più o meno vere o presunte, raccontate a proposito di quella vicenda, si ammantano di mistica e leggende varie, fino ai presagi sui nuovi "Davide" che armati solo di coraggio e poco più corrono ad abbattere i nuovi "Golia".

Chi vuole, e ha pazienza di tradurre con Google Chrome o coi traduttori i testi turchi, può facilmente rendersene conto da solo, per esempio leggendo questi documenti, oppure questi.

Un filmato (l'unico che esista, per quanto ne so) del Muavenet-i Milliye in navigazione di fronte al Bosforo, è a questo link di youtube.

La storia più completa di tutta l'operazione, con molte foto interessanti, è a questo link (sempre in turco).


**********************

Una cartolina a colori illustrante un caccia della classe Muavenet-i Milliye (ma di solito celebrano quello, di 4), è l seguente e vale anche per mostrare l'aspetto generale di queste navi meglio di quanto farebbero le poche foto in b/n d'epoca (che comunque vedremo tutte in seguito).





Il disegno di questa classe di navi (anche di queste parleremo in seguito) si trova, liberamente disponibile, in grande scala e molto dettagliato, su questo topic di un forum russo. Nel topic ci sono anche diverse foto interessanti di questa e di altre navi pariclasse.






************************************

Per finire questa introduzione, per ora, alcune foto della nave appena iniziata. Lo scafo (lungo in scala 211 mm... o quasi) fatto con il mio solito sistema a strati sovrapposti di legno pressato.



L'incollaggio con i pezzi assicurati ad una tavoletta robusta per evitare svergolamenti.




Lo scafo pronto con un aspetto migliore rispetto all'inizio, le murate lisciate e raccordate e la prua da modellare meglio con il milliput...


(cliccare per ingrandire)



Per ora è tutto. Ciao alla prossima :-)

link alla galleria



--
ciao
Marcello




INDICE realizzazioni (w.i.p.) Marina Italiana sul forum M+

I miei modelli:
Navi
Gallerie M+
ultimo cantiere: nave da esplorazione Stella Polare 1899

» 18/1/2021 22:47 Profilo


Oberst_Streib Re: cacciatorpediniere Muavenet-i Milliye 1915, autocostr 1/

General der Flieger




Registrato dal: 19/8/2008
Interventi: 5668
Da: Livorno


Offline  

 Livello: 53
11993 / 11993
6085 / 6109
267 / 304
Ohhhh, vedo che l'Aretino non ci delude, non ci delude come sempre d'altronde, e presenta un supersoggetto ultra esoterico che al confronto il mio Pitts della Pilotessina diventa banale come un F-16...
Fantastico soggetto, nave sconosciuta, evento raramente considerato, lo Sbarco a Gallipoli!

Ovviamente non ha quasi bisogno di:


E pure la dettagliata spiegazione storica con tanto di schemi e disegni. Ottimo ed interessantissimo.
Dopo lo aggiungo alla listona!


--
Alessandro  ( Matricola M+ = 3315 )   

» 19/1/2021 08:13 Visita il mio spazio Profilo


euro Re: cacciatorpediniere Muavenet-i Milliye 1915, autocostr 1/

Legatus Legionis




Registrato dal: 24/1/2007
Interventi: 12613
Da: Taranto


Offline  

 Livello: 69
27834 / 27834
13389 / 13423
545 / 566
qua si parte proprio dalle basi!!


--
 
:-P Vincenzo

Se vuoi vivere momenti di puro terrore visita la vera galleria degli orrori:-P la mia galleria

 

Matricola    M+ 2349
» 19/1/2021 09:28 Profilo


marcellodandrea Re: cacciatorpediniere Muavenet-i Milliye 1915, autocostr 1/






Registrato dal: 11/10/2010
Interventi: 3966
Da: Arezzo


Offline  

 Livello: 47
8362 / 8362
4339 / 4345
138 / 234
Quote:
Oberst_Streib ha scritto: ...vedo che l'Aretino ...

... nave sconosciuta...


Grazie del benvenuto :-)  ma sono Senese :-)

e la nave non è sconosciuta... in Turchia, dove è celebrata con di tutto di più, steli, monumenti, musei, quadri, poesie, libri etc. etc. Insomma, davvero un diverso punto di vista.

Dunque, il Muavenet-i Milliye apparteneva ad un gruppo di 4 navi (che nella marina ottomana formarono una classe a sé stante) tutte provenienti dai cantieri navali Schichau-Werke di Elbing in Prussia orientale(oggi in Polonia).

La classe tedesca di provenienza era la S138 (65 navi, di cui 61 alla marina germanica), formata da battelli di varie dimensioni e diverse caratteristiche, compresi differenti apparati motore.


Le navi turche furono varate tutte nel 1908 e acquisite dalla marina ottomana nel 1909:

sigla tedesca:     nome turco:                          
S 165,                 Muavenet-i Milliye
S 166                  Yadigar-i Millet
S 167                  Numune-i Hamiyet
S 168                  Gayret-i Vataniye


Nel caso delle navi turche, la propulsione era assicurata da 2 turbine a vapore. La velocità raggiungeva i 30-32 nodi. L'equipaggio era di 3 ufficiali e circa 80 uomini.

L'armamento (del Muavenet e del Gayret; sullo Yadigar, stando alle fotografie che ho (ma su una ho dei dubbi), mancavano i cannoncini da 37 mm; non ho foto, per il momento, del Numune) era costituito da due cannoni da 88 mm SK L/35 sul castello di prua e all'estrema poppa, 2 cannoni da 37 mm a centro nave, 3 tubi lanciasiluri da 460 mm.

Un elenco completo di tutta la classe S138  si trova a questo link.

I cantieri tedeschi, a fine XIX secolo, erano diventati leader mondiali nella costruzione di naviglio leggero di questo tipo, torpediniere e cacciatorpediniere. Anche la Regia Marina italiana aveva acquisito, negli ultimi decenni del XIX secolo, 8 torpediniere appartenenti ad una classe "S" di cui solo una però, la 102 S, costruita nei cantieri Schichau di Elbing: si trattava comunque di unità diverse e nettamente più piccole, da non confondere con quelle di cui trattiamo qui. Ugualmente, ad esempio, i sei cacciatorpediniere della classe Lampo  (1899 - 1900) furono costruiti tutti nei cantieri Schichau.

--
ciao
Marcello




INDICE realizzazioni (w.i.p.) Marina Italiana sul forum M+

I miei modelli:
Navi
Gallerie M+
ultimo cantiere: nave da esplorazione Stella Polare 1899

» 19/1/2021 18:01 Profilo


Oberst_Streib Re: cacciatorpediniere Muavenet-i Milliye 1915, autocostr 1/

General der Flieger




Registrato dal: 19/8/2008
Interventi: 5668
Da: Livorno


Offline  

 Livello: 53
11993 / 11993
6085 / 6109
267 / 304

Quote:
marcellodandrea ha scritto: Oberst_Streib ha scritto: ...vedo che l'Aretino ...

... nave sconosciuta...

Grazie del benvenuto :-)  ma sono Senese :-)


... ovvio, infatti lo sapevo già, ma darti dell'aretino è come quando danno a me del pisano...  

In merito allo "sconosciuta ma molto conosciuta", è una cosa che mi fa enormemente piacere sentire: noi italiani (e vale per tutti i popoli, più o meno) conosciamo magari bene la nostra Storia (e magari anche no) ma non conosciamo quasi per niente la Storia di molti altri popoli e paesi e i relativi eroi, le tradizioni e i feticci, anche.
Se non magari quella della Grecia antica, e poco altro.

Per cui è bello venire a conoscenza di quanto la Storia ha scritto in altre culture e altri paesi!




--
Alessandro  ( Matricola M+ = 3315 )   

» 19/1/2021 19:20 Visita il mio spazio Profilo


enrico63 Re: cacciatorpediniere Muavenet-i Milliye 1915, autocostr 1/

M+ Staff




Registrato dal: 21/1/2011
Interventi: 5988
Da: ispra (va)


Offline  

 Livello: 54
12701 / 12701
6285 / 6305
283 / 317
Mi stavo giusto chiedendo come mai non avessi ancora iscritto nessuna nave.... Ben arrivato!!


--
Enrico   


"La vecchiaia incipit"

         

 
Io uso gli strumenti di M+
Guarda in fondo ad ogni post
Le mie Gallerie se lo schiacci vai alle mie gallerie   Visita il sito Web con questo al mio sito  Visita il mio spazio e con questo al mio spazio personale gentilmente offerto da m+-
Con gli altri è facile: vedi il mio profilo, mi mandi un mp o una mail.

» 19/1/2021 20:03 Visita il mio spazio Profilo Visita il sito Web


marcellodandrea Re: cacciatorpediniere Muavenet-i Milliye 1915, autocostr 1/






Registrato dal: 11/10/2010
Interventi: 3966
Da: Arezzo


Offline  

 Livello: 47
8362 / 8362
4339 / 4345
138 / 234
Grazie di nuovo per il benvenuto :-)

Diciamo che mi ci è voluto un po' di tempo, una volta scelto il soggetto, per orientarmi in una storia per me abbastanza aliena, salvo una labile infarinatura generale di massima. Poi ho avuto bisogno di altro tempo per leggermi i documenti turchi che, a dir la verità, si rivelavano via via più interessanti. Una vera scoperta: ma, devo dire, dal momento che non sono certo monotematico e faccio volentieri navi, carri, figurini e aerei di ogni nazionalità se mi piacciono, è stata una scoperta piacevole.

Sono contento poi che apprezziate l'aspetto dei diversi punti di vista, e di ciò che è poco conosciuto da noi e magari notissimo in altre parti del mondo.

Tornando in tema di presentazioni:

Una finestra su "Davide e Golia", con svariati passi del diario della missione scritto dall'ufficiale silurista tedesco imbarcato a bordo.

Un altro pdf abbastanza dettagliato sulla missione.

Un report piuttosto interessante (le prime due immagini della pagina) sulle associazioni che furono costituite in Turchia al fine di sovvenzionare la marina militare. Tra queste la "Osmanî Muavenet-i Milliye Cemiyeti" della Marina (19 luglio 1909-2 aprile 1919), per mezzo della quale furono acquistati molti cacciatorpediniere, compresi i 4 "Muavenet".


Le foto originali di questi 4 cacciatorpediniere sono oggettivamente poche e per la maggior parte hanno per soggetto il Muavenet: per fortuna, l'affondamento del Goliath lo ha reso improvvisamente famoso e perciò questa nave ha avuto un po' più attenzione, comprese alcune foto a bordo con l'equipaggio e altri personaggi che saranno senz'altro utili.

Per capirci qualcosa le vedremo tutte nei prossimi messaggi, man mano che vado avanti con la nave, compreso il modo di identificarle stando al codice di segnalazione adottato dai turchi.

Non c'è, purtroppo, una "foto di riferimento" del Muavenet, a parte quelle prese a bordo, tutte le altre lo mostrano ad una certa distanza. Ci sono però un paio di immagini molto chiare di queste navi nel 1908-1909, quando erano ancora sotto bandiera tedesca.

Ve ne posto una qui, per capirci. A volte è riportato come Muavenet (sono "tutti" Muavenet nei siti turchi ...), a volte come Yadigar. A mio parere, dato l'aspetto generale delle costruzioni intorno, il colore nero della nave e l'albero di maestra (dietro) basso (in seguito sarà molto più alto), è una foto ripresa subito dopo il varo, nel 1908/09 in Germania. Queste navi erano nere in Germania. In Turchia, negli anni 1910-inizi 1915, furono ridipinte in grigio chiaro come le navi maggiori (così appare nelle foto b/n; in un forum inglese ho letto anche di un possibile color kaki...). Dal 1915 in poi, comunque, furono ridipinte in nero, oppure grigio scurissimo (sempre dalle foto) e l'albero di maestra (quello dietro) fu rialzato, rispetto a quello iniziale originale.


Non sono neppure sicuro che sia una delle navi cedute alla Turchia (salvo fidarsi delle didascalie), ma è certamente una nave del medesimo tipo, a parte l'assenza dei cannoncini a centro nave.


(foto inserita a scopo discussione modellistica)
(cliccare per ingrandire)



Per finire, anche se non l'ho detto subito era implicito spero, naturalmente OGNI CONTRIBUTO E' BENE ACCETTO !!!  :-) :-) :-)



--
ciao
Marcello




INDICE realizzazioni (w.i.p.) Marina Italiana sul forum M+

I miei modelli:
Navi
Gallerie M+
ultimo cantiere: nave da esplorazione Stella Polare 1899

» 19/1/2021 22:34 Profilo


dj Re: cacciatorpediniere Muavenet-i Milliye 1915, autocostr 1/

Contrammiraglio




Registrato dal: 8/1/2006
Interventi: 1217
Da: Roma


Offline  

 Livello: 30
2455 / 2455
1898 / 1904
36 / 99
Soggetto inedito con una storia molto interessante ... così anche io nel seguirti  "uscirò"  dalla tematica della nostra Regia Marina ... 
Quote:
marcellodandrea ha scritto: ...
Grazie del benvenuto :-)  ma sono Senese :-)
 

... Alessà te la sei rischiata ...

Giuseppe


--
Marina Italiana su M+
 
» 20/1/2021 10:00 Profilo


marcellodandrea Re: cacciatorpediniere Muavenet-i Milliye 1915, autocostr 1/






Registrato dal: 11/10/2010
Interventi: 3966
Da: Arezzo


Offline  

 Livello: 47
8362 / 8362
4339 / 4345
138 / 234
Per ora si va abbastanza tranquilli. Rivesto lo scafo con plasticard da 0.25 ma non ho pezzi molto lunghi, per cui devo fare qualche giunzione e stuccare, ma non si vedrà niente alla fine.  Prima le fiancate, le lascio un più alte della linea di galleggiamento per avere la possibilità, nel caso, di inserire la nave in onde un po' più pronunciate.


(cliccare per ingrandire)






link alla galleria

--
ciao
Marcello




INDICE realizzazioni (w.i.p.) Marina Italiana sul forum M+

I miei modelli:
Navi
Gallerie M+
ultimo cantiere: nave da esplorazione Stella Polare 1899

» 20/1/2021 23:12 Profilo


marcellodandrea Re: cacciatorpediniere Muavenet-i Milliye 1915, autocostr 1/






Registrato dal: 11/10/2010
Interventi: 3966
Da: Arezzo


Offline  

 Livello: 47
8362 / 8362
4339 / 4345
138 / 234
Ho dato un'ulteriore occhiata ai vari siti russi e, in un topic dedicato alle navi da guerra tedesche dei primi del '900 ho trovato un disegno del Muavenet in scala 1:100 molto più grande e  completo. Quello che ho visualizzato nel primo post è evidentemente tratto da questo ma mancano diverse cose. 

Il disegno originale (quello qui sotto) è turco, pubblicato da una rivista turca di modellismo navale.
Qui una sua riduzione, si può notare sia le parti utilizzate nel primo disegno, sia quelle che mancavano:

(cliccare per ingrandire)



Le parti scritte  sono :

in alto a sinistra del disegno




Il testo significa: 

Modellisti navali e
Associazione degli appassionati delle navi
disegnato da me
Il disegno non può essere copiato
per alcun scopo commerciale

Elenco delle altre navi (nota mia: oltre il Muavenet)
Yadikari millet
Numunei Hamiyet
Gayreti Vataniye 




in alto a destra del disegno:





cantiere - Germania 1910
lunghezza - 72,1 m
larghezza - 7,8 m
velocità - ?
scala del disegno - 1: 100
disegnatore - Cemil Akce 1992

(traduzione approssimata)
(Nel maggio 1915) i turchi silurarono la corazzata inglese Goliath che era ancorata nella baia di Morto (nota mia: si chiama proprio così, Morto Bay)nel canale dei Dardanelli (Canakkale), nonostante fossero stati avvistati dalle navi pattuglia inglesi la notte del 13 maggio 1915.


A proposito, per chi fosse interessato, visto che siamo a parlare di forum russi, questo è un topic con molta documentazione sulla marina turca.



Oggi ho messo il ponte di coperta. La parte ancora non rivestita, sul bordo, è curva e non potevo coprirla di plastica in modo adeguato. Applicherò una strisciolina di milliput e modellerò con la carta abrasiva fino a raggiungere il corretto profilo curvo. Lo stesso dovrò fare, più e meno, per il ponte di castello a prua.

(cliccare per ingrandire)




link alla galleria

--
ciao
Marcello




INDICE realizzazioni (w.i.p.) Marina Italiana sul forum M+

I miei modelli:
Navi
Gallerie M+
ultimo cantiere: nave da esplorazione Stella Polare 1899

» 21/1/2021 21:56 Profilo

Visualizza:  Vai a ( 1 | 2 | 3 | 4 | 5 | 7 | Pagina successiva )

Utenti online: 1 Utenti stanno visualizzando questa discussione
Ci sono 2 utenti online. [ Amministratore ] [ Staff ]
2 Utenti anonimi
0 Utenti registrati:
Stampa topic