Modellismo Più -- Forum
 
  Home Page   1/72 e dintorni   Aeronautica   Diorami & C.   Figurini & C.   Navi & C.   Veicoli civili   Veicoli militari   Modellazione 2-3D
Login
Nickname

Password


Hai perso la password?

Non sei registrato?
Fallo ora!
Interface language
 
English Italiano

Translate page with Google
 

Menu principale
Home Page
Spazi personali
Ultimi aggiornamenti
Scegli spazio

Info ed uso sito
Norme utilizzo sito
Guida Editor
Domande frequenti
Mappa del sito
Guida Editor
Contattaci
Trova utenti
Link al nostro sito

Campagne
In essere
Concluse
Regolamento

Contenuti
Novità dal mercato
Visti per voi
Articoli
Guide
Da AFV Interiors
Schede tecniche
Storia
Utente del mese
Guide uso sito
Invia contenuto

Forum
I più recenti
I più letti
I più attivi
I più recenti (arg.)
I più letti (arg.)
I più attivi (arg.)

Tabelle colori
Le Gallerie di M+
Riferimento
Musei
Campagne
Album personali
Mostre
Box art
Altro
App carica Foto

M+ goes Social
Facebook

Glossario
Invia definizione
Richiedi definizione

Download
Invia
Club
Utility
Istruzioni
Più scaricati

Mostre
Indice
Mostre in essere
Mostre passate

Ricerca
Sito: (Avanzata...)
Gallerie: (Avanzata...)
Tabelle colori:

Riviste:

Monografie:

Negozi di modellismo:
Musei:

M+ Shop locator

Chi è online
Visitatori:277
Utenti registrati:6
M+ Club chat:
Utenti on-line:283
 Utenti registrati:6939

Utenti collegati:
Bongy57
stephaneT
bar-ma
VanBasten
VAM93
RobertoC
Ultime visite:
Freccia154 da 8'
ta152h da 13'
Michele Raus da 14'
Andrea da 14'
combatmedic11 da 39'
GP1964FG da 43'
Johnny99 da 54'
e_pieranto da 56'
gizpo da 1h 1'
Ayurpao da 1h 6'
Daniel62 da 1h 8'
Hoot da 1h 14'
Rizzilla da 1h 20'
sandro da 1h 26'
Felix_the_Cat da 1h 34'
Paolomaglio da 1h 35'
spillone da 1h 58'
microciccio da 2h
ghello da 2h 6'
markino da 2h 10'

Espande/Riduce le dimensioni di quest'area
 
Espande/Riduce le dimensioni di quest'area
/  Indice forum
   /  Veicoli militari
/  Abrams IP M1
Stampa topic 
Visualizza:  Vai a ( Pagina precedente | 1 | 2 | 3 | Pagina successiva )

Tomcat71 Re: Abrams IP M1

Generale di Brigata




Registrato dal: 16/5/2005
Interventi: 1748
Da: Cordenons (PN)


Offline  

 Livello: 35
0 / 3659
2510 / 2510
12 / 130
Quote:

lagu wrote:

e il "mitico" Black Abrams??


Se i trasferibili Verlinden funzionano, perche' no?!
Ma casomai piu' avanti: e' un M1, io voglio fare un M1 IP.
Questa decorazione era anche una delle opzioni del vecchissimo kit ESCI, sia in 35 che in 72.

Saluti,
Paolo Fanin
» 26/4/2020 08:19 Profilo


merki41 Re: Abrams IP M1

Aluf Mishneh




Registrato dal: 25/9/2009
Interventi: 772
Da:


Offline  

 Livello: 25
0 / 1567
1330 / 1330
6 / 73
Paolo, dalle foto della stampata non riesco a capire, le ruote motrici sono già forate o sono piene?
Lucio

--
» 26/4/2020 09:22 Profilo


Tomcat71 Re: Abrams IP M1

Generale di Brigata




Registrato dal: 16/5/2005
Interventi: 1748
Da: Cordenons (PN)


Offline  

 Livello: 35
0 / 3659
2510 / 2510
12 / 130
Diamo ora uno sguardo alla plastica.

Nel complesso la stampa e' di buona qualita': le due parti dello scafo sono stampate perfettamente, senza svergolature.
Gli attacchi agli sprue sono pero' piuttosto grossi, rendendo fastidiosa la pulitura dei pezzi piu' piccoli.
In questa foto si apprezza la finezza dello stampaggio dei nastri cal. .30 e .50 per le due mitragliatrici ma anche gli attacchi agli sprue, che in alcuni punti "invadono" i pezzi:



Ripeto, nulla di grave, solo un fastidio. Ben piu' grave invece la presenza di ritiri della plastica, anche in pezzi ben visibili, come sui lancianebbiogeni:



Anche i supporti degli stessi non sono perfettamente definiti, ma sostituiro' tutto il complesso con quelli in resina e fotoincisione di Verlinden (che pero' sono piu' lunghi di 1 mm abbondante :-? )

Purtroppo sono presenti delle bave anche importanti, che riducono il piacere del montaggio, come sui maniglioni di torretta:



Altri particolari sono invece stampati molto bene, come le taniche (fornite in tre modelli diversi) o il vivo di volata forato della Browning:





Anche il cesto posteriore, in plastica e fotoincisioni, e' fatto bene (fatte salve le bave!), comprendendo anche i piccoli anelli nella parte inferiore (qui ripassati con un trapano a mano):



Come dicevo nel primo post, e' incluso anche il munizionamento e relative casse, ma il dettaglio e' piuttosto grossolano, non all'altezza di quello delle taniche:





Chiudiamo questa piccola carrellata con uno sguardo a ruote e cingoli.
I bracci delle sospensioni sono in posizione fissa e non comprendono le intere barre di torsione, come pare vada di moda oggi. Non si incastrano con precisione, quindi occorre incollarle saldamente curando l'allineamento.
Le ruote, che ho gia' montato, sono stampate molto bene, con il giusto numero di bulloni e la profondita' del mozzo che appare corretta:



Hanno anche la raffinatezza di avere il tappo dei mozzi correttamente in plastica trasparente, dettaglio omesso anche da produttori piu' blasonati (Tamiya e Meng fra tutti).
Le ruote motrici presentano i corretti fori scacciafango e la corona antiscingolamento (omessa nei modelli successivi) e sono dettagliate anche sul retro.
Le ruote non hanno i gommini interni (alla Tamiya, per capirci) per poterle fissare saldamente sui bracci senza colla: qualcuna entra senza sforzo e si mantiene, qualcuna e' lasca e qualcuna deve essere sforzata, sullo stesso lato dello scafo. :-?
I cingoli sono a maglia singola e sono montabili senza colla. Sono composti da 4 pezzi per maglia.
Nel carro reale la parte in gomma si usura molto facilmente: ho quindi provveduto a passare una fresetta su tutte le maglie, in modo casuale e senza esagerare.



Qui le maglie necessarie per un cingolo. So come passare la domenica...



I cingoli sono stampati molto bene, ora vediamo come si montano.
Purtroppo, hanno un difetto non correggibile che vi svelero' domani :-D

In sostanza, si tratta di un kit onesto ma non sontuoso per qualita' di stampaggio (aggettivo che di solito riservo ai nuovi Tamiya, per intenderci), ad un prezzo non proprio concorrenziale (sui 40 euro). Le opzioni di montaggio sono limitate (il cannone non rimane mobile, ad esempio), non ha soldatini (che apprezzo sempre, anche se non so dipingerli bene) e i pochi accessori forniti sono piuttosto mediocri (a parte le taniche).
E' pero' l'unico kit in commercio che permette di realizzare questa versione dell'Abrams da scatola, senza ricorrere a taglia e cuci o a miscugli tra diverse scatole.

Vedremo come sara' il montaggio: c'e' da dire che il modellino presenta diversi difetti, alcuni facili da correggere, altri pressoche' impossibili senza ricorrere all'aftermarket, ma sicuramente tutti evitabili con uno studio piu' accurato della documentazione o di un esemplare reale, come purtroppo spesso accade...

Per ora e' tutto, mi butto sui cingoli!

Domani faro' una lista dei difetti che ho trovato, studiando il kit e leggendo diversi commenti online.

Buona domenica a tutti,
Paolo Fanin
» 26/4/2020 09:44 Profilo


Tomcat71 Re: Abrams IP M1

Generale di Brigata




Registrato dal: 16/5/2005
Interventi: 1748
Da: Cordenons (PN)


Offline  

 Livello: 35
0 / 3659
2510 / 2510
12 / 130
Quote:

merki41 wrote:

Paolo, dalle foto della stampata non riesco a capire, le ruote motrici sono già forate o sono piene?
Lucio


Ti ho risposto qui sopra :-D
Sono gia' forate e sono fatte piuttosto bene.

Saluti,
Paolo Fanin
» 26/4/2020 09:45 Profilo


Tomcat71 Re: Abrams IP M1

Generale di Brigata




Registrato dal: 16/5/2005
Interventi: 1748
Da: Cordenons (PN)


Offline  

 Livello: 35
0 / 3659
2510 / 2510
12 / 130
Ho finito di costruire i cingoli.
Si montano senza problemi e senza colla, rimanendo perfettamente snodati come previsto.
Sono fatti davvero bene, senza segni di estrattori o altre imperfezioni. Credo sia la prima volta che monto cingoli maglia a maglia in plastica senza romperne almeno 1!
Alla fine sono servite 78 maglie per lato. L'unica stranezza e' che le istruzioni indicano di montare i cingoli invertiti :-?





Sono quindi andato avanti nell'assemblaggio dello scafo.







Nell'ultima foto e' evidente il problema piu' grosso di questo kit: i cingoli sono sbagliati, perlomeno a meta'!

L'M1, l'IP e i primi esemplari di M1A1 erano dotati di cingoli T156, con i pattini di gomma (a forma di V) solidali alla maglia. Successivamente e' stato adottato il tipo T158 con pattini in gomma (di forma ottagonale) sostituibili. Con il modello precedente, una volta rovinata la gomma (circa 2000 miglia di percorrenza), occorreva sostituire l'intero cingolo, con il T158 (tuttora impiegato) basta sostiture la pattinatura. Lo stesso principio e' adottato su tutti i carri occidentali moderni.

Ebbene, la Panda ha stampato correttamente la parte esterna della maglia del T156, ma la parte interna e' del T158!
Le differenze sono ben visibili in queste foto.

T156


T158


La parte incriminata e' cerchiata in rosso. Almeno il dente di lupo centrale e' corretto!

Che fare in questo caso?
1- ignorare il problema e proseguire: del resto, i cingoli sono molto belli e si adattano perfettamente al treno di rotolamento;
2- modificare le maglie con stucco e pazienza: non se ne parla! 312 modiifche tutte uguali non sono alla mia portata;
3- rivolgersi all'aftermarket. Trumpeter ad esempio produce un bel set di T156 per una quindicina di euro, che avevo comprato per l'M1 Tamiya e non ancora usato.

Credo scegliero' la 3!

Il problema e' davvero incomprensibile e denota uno studio approssimativo del soggetto. Peccato, bastava davvero poco per realizzare un cingolo vendibile tranquillamente anche separatamente.

Saluti,
Paolo Fanin
» 30/4/2020 07:36 Profilo


Pierantonio Re: Abrams IP M1

Colonnello




Registrato dal: 30/6/2004
Interventi: 1079
Da:


Offline  

 Livello: 28
2070 / 2070
1828 / 1829
79 / 87
Il problema dei cingoli è dovuto semplicemente al fatto che hanno adattato quelli per i loro precedenti M1A1 facendo una ricerca solo parziale sulle diversità o, più difficilmente, volendo risparmiare sulle modifiche degli stampi.
Di solito questo è dovuto al semplice fatto che disegna il pezzo non è un ottimo conoscitore del soggetto e quindi banalmente non si accorge dei certe differenze. Nei casi peggiori si tratta di persone che nemmeno hanno interesse nel modellismo e semplicemente lavorarono su commissione senza che poi ci sia un controllo serio di quanto hanno fatto Oggi progettano un modello di carro e domani un pezzo di una cucina.
Il tutto alla fine si riconduce alla mancanza di consulenti o alla mancanza di volontà di ascoltarli.
Ciao
Pierantonio
» 1/5/2020 07:43 Profilo Visita il sito Web


Tomcat71 Re: Abrams IP M1

Generale di Brigata




Registrato dal: 16/5/2005
Interventi: 1748
Da: Cordenons (PN)


Offline  

 Livello: 35
0 / 3659
2510 / 2510
12 / 130
Quote:

Pierantonio wrote:

Il problema dei cingoli è dovuto semplicemente al fatto che hanno adattato quelli per i loro precedenti M1A1 facendo una ricerca solo parziale sulle diversità o, più difficilmente, volendo risparmiare sulle modifiche degli stampi.
Di solito questo è dovuto al semplice fatto che disegna il pezzo non è un ottimo conoscitore del soggetto e quindi banalmente non si accorge dei certe differenze. Nei casi peggiori si tratta di persone che nemmeno hanno interesse nel modellismo e semplicemente lavorarono su commissione senza che poi ci sia un controllo serio di quanto hanno fatto Oggi progettano un modello di carro e domani un pezzo di una cucina.
Il tutto alla fine si riconduce alla mancanza di consulenti o alla mancanza di volontà di ascoltarli.
Ciao
Pierantonio


Non so se Panda sia la costola di qualche altra marca di modellismo, ma non esiste un M1A1 a marchio Panda, quindi e' possibile che l'errore sia originale.

Sicuramente non c'e' stato un controllo del prodotto finito, oppure non hanno proprio interesse a farlo (magari per risparmiare, boh), perche' altrimenti un errore cosi' importante sarebbe subito stato notato.

Saluti,
Paolo Fanin
» 1/5/2020 09:00 Profilo


merki41 Re: Abrams IP M1

Aluf Mishneh




Registrato dal: 25/9/2009
Interventi: 772
Da:


Offline  

 Livello: 25
0 / 1567
1330 / 1330
6 / 73
Credo proprio che a loro non freghi na mazza dell'accuratezza dei kit, vero che ci campano ma il semplice fatto che arrivino a tali livelli di inaccuratezza dimostra ciò che dico, non può essere sempre una svista, è il loro lavoro, sarebbe come se un falegname facesse un tavolo senza un piede, una prova lampante è lo M103A1 Dragon.
Lucio

--
» 1/5/2020 14:33 Profilo


Antonio 13 Re: Abrams IP M1

Colonnello generale




Registrato dal: 27/5/2004
Interventi: 3505
Da: Udine provincia


Offline  

 Livello: 45
7365 / 7365
4245 / 4246
114 / 213
Che dici....può essere un'idea "affondare" poi leggermente il carro su un terreno soffice per nascondere parzialmente la parte più esterna dei connettori?
Però non sò su quale tipo di terreno facevano la competizione e/o la situzione meteo, hai altre immagini ?


--
Ciao. Antonio
-----------
 
   GALLERIA                                                  

   ONLY 29   ONLY 30   ONLY 31    
.................... Le mie ultime fatiche  ..................  
    ONLY 22   
........e........ sul tavolo da lavoro ...............troppi...
_   ONLY 23 
» 1/5/2020 15:26 Visita il mio spazio Profilo


Tomcat71 Re: Abrams IP M1

Generale di Brigata




Registrato dal: 16/5/2005
Interventi: 1748
Da: Cordenons (PN)


Offline  

 Livello: 35
0 / 3659
2510 / 2510
12 / 130
Quote:

merki41 wrote:

Credo proprio che a loro non freghi na mazza dell'accuratezza dei kit, vero che ci campano ma il semplice fatto che arrivino a tali livelli di inaccuratezza dimostra ciò che dico, non può essere sempre una svista, è il loro lavoro, sarebbe come se un falegname facesse un tavolo senza un piede, una prova lampante è lo M103A1 Dragon.
Lucio


Concordo al 100%.
Una cosa sono le semplificazioni dovute ai limiti di stampaggio della plastica, un'altra errori di questo tipo, dovuti ad uno studio insufficiente del soggetto.
Purtroppo anche le case piu' blasonate non ne sono esenti: ricordo le placche di rinforzo sull'F-4C e J Tamiya in 1/32, presenti sull'esemplare musealizzato preso a riferimento ma non sui primi esemplari dell'aereo vero... oppure l'F-8E Monogram in 1/48 con il seggiolino dell'F--14, anche li' ibrido da museo!

Per fortuna che esiste l'aftermarket, ma questo dovrebbe essere una scelta e non una necessita' per riprodurre correttamente un mezzo!

Saluti,
Paolo Fanin
» 2/5/2020 08:12 Profilo

Visualizza:  Vai a ( Pagina precedente | 1 | 2 | 3 | Pagina successiva )

Utenti online: 1 Utenti stanno visualizzando questa discussione
Ci sono 2 utenti online. [ Amministratore ] [ Staff ]
1 Utenti anonimi
1 Utenti registrati: bar-ma
Stampa topic