Modellismo Più -- Forum
 
  Home Page   1/72 e dintorni   Aeronautica   Diorami & C.   Figurini & C.   Navi & C.   Veicoli civili   Veicoli militari   Modellazione 2-3D
Login
Nickname

Password


Hai perso la password?

Non sei registrato?
Fallo ora!
Interface language
 
English Italiano

Translate page with Google
 

Menu principale
Home Page
Spazi personali
Ultimi aggiornamenti
Scegli spazio

Info ed uso sito
Norme utilizzo sito
Guida Editor
Domande frequenti
Mappa del sito
Guida Editor
Contattaci
Trova utenti
Link al nostro sito

Campagne
In essere
Concluse
Regolamento

Contenuti
Novità dal mercato
Visti per voi
Articoli
Guide
Da AFV Interiors
Schede tecniche
Storia
Utente del mese
Guide uso sito
Invia contenuto

Forum
I più recenti
I più letti
I più attivi
I più recenti (arg.)
I più letti (arg.)
I più attivi (arg.)

Tabelle colori
Le Gallerie di M+
Riferimento
Musei
Campagne
Album personali
Mostre
Box art
Altro
App carica Foto

M+ goes Social
Facebook

Glossario
Invia definizione
Richiedi definizione

Download
Invia
Club
Utility
Istruzioni
Più scaricati

Mostre
Indice
Mostre in essere
Mostre passate

Shopping su Amazon
Sapevi che acquistando su Amazon puoi aiutare M+?

Ricerca
Sito: (Avanzata...)
Gallerie: (Avanzata...)
Tabelle colori:

Riviste:

Monografie:

Negozi di modellismo:
Musei:

M+ Shop locator

Chi è online
Visitatori:126
Utenti registrati:0
M+ Club chat:
Utenti on-line:126
 Utenti registrati:6770

Ultime visite:
Tomcat71 da 13'
Ettore da 3h 47'
glitzie da 4h 52'
jEnrique61 da 5h 2'
sandro da 6h 7'
Michele Raus da 6h 44'
grimdall da 7h 5'
matte da 7h 6'
Nicola Del Bono da 7h 40'
marcellodandrea da 7h 45'
Lupo da 7h 51'
yago da 8h
Silvano da 8h 8'
maucrifra da 8h 19'
lowland da 8h 21'
Lamb da 8h 23'
ABC da 8h 31'
Andrea66 da 8h 33'
arie56 da 8h 38'
orzowei68 da 8h 58'

Espande/Riduce le dimensioni di quest'area
 
Espande/Riduce le dimensioni di quest'area
/  Indice forum
   /  Gli zero in verde
/  Gli zero in verde: iniziano le danze
Stampa topic 
Visualizza:  Vai a ( Pagina precedente | 1 | 2 | 3 | 4 | 5 | 8 | Pagina successiva )

Oberst_Streib Re: Gli zero in verde: iniziano le danze

General der Flieger




Registrato dal: 19/8/2008
Interventi: 5147
Da: Livorno


Offline  

 Livello: 52
11296 / 11296
5768 / 5773
37 / 291
Grazie Carlo e Pierpaolo per le interessanti repliche e gli ulteriori dettagli!
E, sì Carlo, gli articoli di Aviation Of Japan sono una fonte preferenziale anche per me.

Quindi, per tirare le somme, nessuno ha la ricetta in mano, pero':
  • Carlo opterebbe per la interpretazione di Lansdale con il J3 che e' sempre stato il colore base dello Zero, prima su tutte le superfici, poi solo in quelle inferiori
  • Pierpaolo invece opta per un cambio di colore grigio avvenuto in momento imprecisato durante la produzione, ragionevolmente con l'A6M5
Ovviamente potrebbero essere vere entrambe le ipotesi, con il J3 che banalmente ha cambiato tonalita' nel corso della guerra, per cambi di composizione chimica, o di produttori, ecc...

Carlo, sul colore delle pseudochip presenti sul Model Art 510: ovviamente il colore delle stesse e' irrilevante, dato che si tratta di colori a stampa su una rivista.
La cosa interessante, e ambigua a questo punto, e' l'interpretazione colorimetrica di quei colori.
Perche' a prescindere dalle chip presenti nelle varie riviste e articoli, gli autori hanno usato il FS.595 come termine di confronto.
E rilevano differenze anche rilevanti tra i colori.

Ad esempio, i tre grigi J3 proposti da Model Art (e comunque condivisi in parte dagli altro autori) sono questi:



che sono effettivamente piuttosto simili tra loro, a parte la saturazione crescente.
Ma sono in parte diversi dai "grigi oliva pallidi" proposti dagli stessi autori:






O meglio: il -6350 e il -6357 sono molto simili, ma certo il -6160 e il -6496 sono lontani anni luce.
Insomma, io sarei per pensare che in realtà, appunto, il colore J3 sia rimasto sempre lui, ma la composizione chimica era cosi' variabile che ne abbiamo molte varianti diverse.

Ah, a proposito, i colori sopra non sono presi in bibliografia: sono le chip originali del FS.595b di cui ho fatto ieri sera io stesso la scansione in condizioni omogenee dalla mia copia personale del 595b.
Insomma, magari sul PC non si vedono giusti, ma i rapporti relativi fra i colori sono corretti.

Ad integrazione di quanto sopra, ho fatto anche la scansione delle chip dei verdi scuri suggeriti dagli autori:






Come si vede, i colori proposti sono tutti molto scuri e abbastanza omogenei.
Solo il -4094 ha una tonalità leggermente più gialla e una luminosità maggiore, ma siamo sempre nei verdi molto scuri.

(nota per chi non lo sapesse: il FS.595b non e' un sistema colorimetrico ma una collezione di colori, per cui non esistono tutte le varianti lucido=1, satinato=2, opaco=3 di ogni tonalita', ma solo alcune di esse. Per questo sopra avete colori che iniziano per 1 o 2 o 3, a seconda della tipologia di riflettenza che quella data tonalità ha nel catalogo. In teoria, cambia solo la riflettenza ma non gli altri parametri colorimetrici)





--
Alessandro  ( Matricola M+ = 3315 )   

» 11/2/2020 08:21 Visita il mio spazio Profilo


Franz11 Re: Gli zero in verde: iniziano le danze

Generale di brigata aerea




Registrato dal: 24/8/2007
Interventi: 1424
Da: Grenoble/Francia


Offline  

 Livello: 32
0 / 2895
1991 / 1991
40 / 111
Sono d'accordo con il tuo riassunto, e Pierpaolo può aver ragione. In fin dei conti nel febbraio 1945 ci fu l'introduzione di un nuovo standard e non si sa quanto sia stato applicato.
Non dimentichiamo che, ad aggiungersi alle variazione tra lotti produttivi, le composizioni chimiche non erano uniformi tra fornitori, che molti componenti erano di origine vegetale e che il loro invecchiamento era diverso come dimostrato da vere analisi colorimetriche di pezzi diveri in vari momenti del dopoguerra.
Il confronto con lo standard FS595b, per quanto pratico, resta sempre complesso per quello che indichi anche tu: non è uno standard colorimetrico. In un certo senso preferisco usare come riferimento le vernici modelllistiche a cui abbiamo accesso tutti piuttosto che le chip che non ho ;-)
Detto questo, siamo d'accordo che la presenza o l'assenza, dove e quando, di una tonalità più verdolina o più grigiastra resta intera e difficile da giudicare da foto in B/N.

Almeno questo ci lascia spazio per l'interpretazione e per ottenere modelli diversi e tutti piacevoli.

Ciao

Carlo
» 11/2/2020 09:28 Profilo


Oberst_Streib Re: Gli zero in verde: iniziano le danze

General der Flieger




Registrato dal: 19/8/2008
Interventi: 5147
Da: Livorno


Offline  

 Livello: 52
11296 / 11296
5768 / 5773
37 / 291
Decisamente d'accordo con te Carlo.

In merito pero' a :

Quote:
Franz11 ha scritto:
In un certo senso preferisco usare come riferimento le vernici modelllistiche a cui abbiamo accesso tutti


... io starei all'occhio, dato che uso gli acrilici Gunze da una ventina d'anni e ovviamente ho ricomprato piu' volte gli stessi codici.
A distanza di anni, il colore in barattolini col medesimo codice e' diverso.
Solo invecchiamento dei piu' vecchi?
O e' veramente cambiata la composizione?
Mah...




--
Alessandro  ( Matricola M+ = 3315 )   

» 11/2/2020 10:03 Visita il mio spazio Profilo


Franz11 Re: Gli zero in verde: iniziano le danze

Generale di brigata aerea




Registrato dal: 24/8/2007
Interventi: 1424
Da: Grenoble/Francia


Offline  

 Livello: 32
0 / 2895
1991 / 1991
40 / 111
Stessa cosa per me, ho un "vecchio" 56 e un nuovo "56" e un vecchio "128" e un nuovo "128", anche lo H61 mi sembra sia cambiato. Non credo all'invecchiamento visto che non li lascio al sole o li scaldo e, essendo prodotti di sintesi, la variazione dovrebbe essere minima. Credo che sia una conseguenza di quello che diceva Paolo, nel corso degli anni le "mode" sono cambiate e i fabbricanti si sono adeguati.
Ma ad un momento dato, tutti abbiamo lo stesso barattolo ;-)
E costa meno che un set di chip ....

Certo che confrontando lo stesso J3 di Gunze (Mr Color e Aqueous), Tamiya, ModellKasten, AK, White Ensign, etc si hanno più variazioni che sullo FS :-D :-D :-D
» 11/2/2020 10:33 Profilo


gizpo Re: Gli zero in verde: iniziano le danze

Air Marshal




Registrato dal: 20/3/2006
Interventi: 7262
Da: West Yorkshire - UK


Offline  

 Livello: 58
9013 / 15849
7967 / 7972
207 / 373
All'epoca del mio Harrier avevo sollevato la stessa domanda, i nuovi sono molto meno densi ed hanno i colori leggermente diversi dai vecchi....

A parte questo Off Topic io sto seguendo le vostre discussioni cercando di imparare ma sono arrivato alla conclusione che a meno di non cannare il colore al 100% basta avvicinarsi a quelle tinte che va sempre bene...

--
Ciao Luca  
Matricola #1724




life's too short to use all the decals :-D :-D :-D
» 11/2/2020 10:38 Visita il mio spazio Profilo


Oberst_Streib Re: Gli zero in verde: iniziano le danze

General der Flieger




Registrato dal: 19/8/2008
Interventi: 5147
Da: Livorno


Offline  

 Livello: 52
11296 / 11296
5768 / 5773
37 / 291
Quote:
Franz11 ha scritto: 
Certo che confrontando lo stesso J3 di Gunze (Mr Color e Aqueous), Tamiya, ModellKasten, AK, White Ensign, etc si hanno più variazioni che sullo FS :-D :-D :-D



:-D :-D :-D :-D :-D :-D

--
Alessandro  ( Matricola M+ = 3315 )   

» 11/2/2020 10:47 Visita il mio spazio Profilo


Paolomaglio Re: Gli zero in verde: iniziano le danze

Generale di squadra aerea




Registrato dal: 9/3/2014
Interventi: 6320
Da: Riccione


Offline  

 Livello: 55
13440 / 13440
6443 / 6451
298 / 330
Quote:
sono arrivato alla conclusione che a meno di non cannare il colore al 100% basta avvicinarsi a quelle tinte che va sempre bene...


Sì direi che hai sintetizzato bene.
Vi faccio un esempio pratico: nel lontano 1994 feci la mia unica comparsa come giudice ad una mostra, c'era un Ki-27 Nate in 48, il solito Hasegawa/Mania, color verde pisello, ma proprio come i pisellini Findus!
Ovviamente lo stroncai e venni in seguito affrontato dal modellista sicuro da fatto suo, era proprio così, lo giuro, il colore è giusto! Ovviamente non mi lascia convincere. Il giorno del ritiro modelli il soggetto tornò con "la Prova", la pistola fumante che avrebbe messo KO il giudice.....
Si trattava di un volumetto degli anni settanta, che avevo anche io sin dalla terza elementare, in cui si riprendevano disegni già pubblicati come cartine da sigaretta, carte da gioco, figurine, francobolli, etc... di tutti gli aerei costruiti con colori molto ma molto approssimativi. Ecco, così anche no. Mikesh, Landsdale, Shinohara e compagnia cantante anche sì. ;-) :-P
» 11/2/2020 10:54 Profilo


Franz11 Re: Gli zero in verde: iniziano le danze

Generale di brigata aerea




Registrato dal: 24/8/2007
Interventi: 1424
Da: Grenoble/Francia


Offline  

 Livello: 32
0 / 2895
1991 / 1991
40 / 111
Tra i montaggi e le discussioni mi state facendo venire la voglia di tirar fuori il vecchissimo 5c Tamiya in 1/48 e fare uno degli ultimi su cui ha volato Iwamoto Tetsuzo ;-)
» 11/2/2020 13:27 Profilo


gizpo Re: Gli zero in verde: iniziano le danze

Air Marshal




Registrato dal: 20/3/2006
Interventi: 7262
Da: West Yorkshire - UK


Offline  

 Livello: 58
9013 / 15849
7967 / 7972
207 / 373
Sarebbe un piacere averti tra noi...

--
Ciao Luca  
Matricola #1724




life's too short to use all the decals :-D :-D :-D
» 11/2/2020 18:49 Visita il mio spazio Profilo


Paolomaglio Re: Gli zero in verde: iniziano le danze

Generale di squadra aerea




Registrato dal: 9/3/2014
Interventi: 6320
Da: Riccione


Offline  

 Livello: 55
13440 / 13440
6443 / 6451
298 / 330
Carlo, spero proprio di averti fra noi anche con il montaggio, il tuo kit sarebbe complementare al mio e a quello di Maurizio...

In settimana poco tempo per modellare ma non si rinuncia a studiare, prima considerazione: come erano parcheggiati gli Zero?



La foto sopra è abbastanza emblematica, lo ero aveva 7 superfici di governo:
1- timone di direzione coda, a zero gradi o leggermente dissestato da un lato, io ho già tagliato il mio.
2,3- timoni di profondità in coda: di solito venivano laciati entrmabi verso l'alto come in questa foto, tagliare i miei sarà un lavoro lungo e fastidioso ma penso di farlo.
4,5 - alettoni sulle semiali esterne: di solito stavano a Zero e io li lascerò a zero perchè altrimenti mi incanerei con le maschere per le hinomaru, in alternativa potevano essere uno curvato verso l'alto e l'altro verso il basso, a voi la scelta, sugli M2 è più facile perchè le meatballs sono più piccole e non interessano questa parte, ma sull' 5 eviterei...
6,7 i flaps: sotto il bordo di usicta alare interno erano presenti due flaps il cui intern era dipinto sempre in aotake, quindi sarebbero carini da costruire aperti, il problema è che si aprivano solo in atterraggio o in virata stretta, manco in decollo si trovano foto con flaps aperti a meno che lo Zero non stesse spiccando il volo da una portaerei



a terra sono sempre chiusi :-( quindi se proprio volete realizzarli abbassati cominciate a pensare ad una scenetta di manutenzione con meccanico inginocchiato a smanettare...

» 12/2/2020 08:10 Profilo

Visualizza:  Vai a ( Pagina precedente | 1 | 2 | 3 | 4 | 5 | 8 | Pagina successiva )

Utenti online: 1 Utenti stanno visualizzando questa discussione
Ci sono 1 utenti online. [ Amministratore ] [ Staff ]
1 Utenti anonimi
0 Utenti registrati:
Stampa topic