Modellismo Più -- Forum
 
  Home Page   1/72 e dintorni   Aeronautica   Diorami & C.   Figurini & C.   Navi & C.   Veicoli civili   Veicoli militari   Mostre & C.
Login
Nickname

Password


Hai perso la password?

Non sei registrato?
Fallo ora!
Shopping su Amazon
Sapevi che acquistando su Amazon puoi aiutare M+?

Menu principale
Home Page
Spazi personali
Ultimi aggiornamenti
Scegli spazio

Info ed uso sito
Norme utilizzo sito
Guida Editor
Domande frequenti
Mappa del sito
Guida Editor
Contattaci
Trova utenti
Link al nostro sito

Campagne
In essere
Concluse
Regolamento

Contenuti
Novità dal mercato
Visti per voi
Articoli
Guide
Da AFV Interiors
Schede tecniche
Storia
Utente del mese
Guide uso sito
Invia contenuto

Forum
I più recenti
I più letti
I più attivi
I più recenti (arg.)
I più letti (arg.)
I più attivi (arg.)

Tabelle colori
Le Gallerie di M+
Riferimento
Musei
Campagne
Album personali
Mostre
Box art
Altro
App carica Foto

M+ goes Social
Facebook
Twitter

Glossario
Invia definizione
Richiedi definizione

Download
Invia
Club
Utility
Istruzioni
Più scaricati

Mostre
Indice
Mostre in essere
Mostre passate

Ricerca
Sito: (Avanzata...)
Gallerie: (Avanzata...)
Tabelle colori:

Riviste:

Monografie:

Negozi di modellismo:
Musei:

Interface language
 
English Italiano

Translate page with Google
 

Chi è online
Visitatori:252
Utenti registrati:6
M+ Club chat:0
Utenti on-line:258
 Utenti registrati:6474

Utenti collegati:
Icepol
Rizzilla
Andrea
Geometrico
stefanoc
gigitank
Ultime visite:
ziochicchi da 5'
Lu_Be da 5'
BAT21 da 7'
combatmedic11 da 12'
wazovski da 15'
Nicola Del Bono da 15'
galimba da 19'
Barbarigo da 19'
gizpo da 27'
Luciano Maffeis da 35'
Riccardo&nbs... da 37'
ivancola da 37'
anto93 da 45'
raf da 50'
lagu da 53'
Tizit da 56'
Oberst_Streib da 1h 2'
markino da 1h 13'
matte da 1h 24'
Francesco92 da 1h 24'

Espande/Riduce le dimensioni di quest'area
 
Espande/Riduce le dimensioni di quest'area
/  Indice forum
   /  W.I.P. Aerei ed elicotteri
/  Fokker F.VIIb-3m ALA LITTORIA "I-ADUA" - Valom 1:72
Stampa topic 
Visualizza:  Vai a ( Pagina precedente | 1 | 2 | 3 | 4 | Pagina successiva )

C4RL0 Re: Fokker F.VIIb-3m ALA LITTORIA "I-ADUA" - Valom 1:72

Oberstleutnant




Registrato dal: 6/5/2008
Interventi: 365
Da: Vigevano (PV)


Offline  

 Livello: 17
667 / 667
859 / 860
34 / 41
Ciao.

Pochissimo tempo per modellare, in questi giorni.
Ho deciso di procedere in questo modo:

Autocostruzione di tre paratie:

  1. per separare la zona di accesso dalla cabina passeggeri vera e propria (con apertura dotata di porta, ovviamente... senza riferimenti ma con un minimo di buon senso);
  2. per separare la zona di accesso ed il vano bagagli (paratia cieca: i due ambienti non erano comunicanti, essendo il vano bagagli accessibile solo dal portello presente sulla fiancata opposta a quella di accesso dei passeggeri);
  3. per separare il vano bagagli dalla coda dell'aereo (in alcune foto ho visto che si tratta di un semplice pannello in legno leggero, neanche a tutta altezza di fusoliera... dovrei quindi dettagliare un minimo anche la porzione visibile della zona di coda).
Al momento, realizzate le sagome in carta, sto con tanta pazienza lavorando alle tre paratie ritagliate da un foglietto di plasticard, con continue prove a secco fra una carteggiatura e l'altra per adattarle alla fusoliera (il profilometro è uno strumento fantastico, ma il profilo ha curvature molto strette e quindi... diciamo che siamo al secondo tentativo, dopo una serata buttata via... per questo motivo non ho immagini da mostrare).

Riduzione dello spessore del pavimento della fusoliera limitatamente alla sola zona compresa fra le paratie 1) e 3).
Come potete vedere confrontando le due semifusoliere, ho praticamente dimezzato lo spessore originale:



In queste immagini vedete invece la zona su cui ho limitato l'intervento in ciascuna semifusoliera:





Ovviamente il tutto andrà rifinito dopo le ultime verifiche e la ricostruzione dello spigolo perso, alla base delle aperture, a causa del taglio inclinato che ho dovuto realizzare per separare i due portelli.

Realizzazione del pavimento della fusoliera nella sola zona della cabina passeggeri.

Le due semifusoliere hanno infatti sezione leggermente svasata: utilizzerò un foglietto di plasticard tagliato a misura fra la paratia 1) e quella (fornita dal kit) a separazione fra cabina di pilotaggio e cabina passeggeri, mantenuto in posizione corretta inserendo degli spessorini.

Dovrò infine ricostruire la cornice dei portelli, che ho già completamente carteggiato via dai due pezzi, perchè durante la fase di separazione dalle semifusioliere, a causa del gran numero di passate di cutter/seghetto non ho potuto evitare di svirgolare un po' (e anche perchè ho ridotto lo spessore del pavimento...).

Bene... se tutto va come spero, nel weekend dovrei avere un po' di tempo libero per portare un po' avanti il lavoro.
A presto.



--
        Carlo Manzini

   

      
» 5/10/2018 13:52 Profilo


C4RL0 Re: Fokker F.VIIb-3m ALA LITTORIA "I-ADUA" - Valom 1:72

Oberstleutnant




Registrato dal: 6/5/2008
Interventi: 365
Da: Vigevano (PV)


Offline  

 Livello: 17
667 / 667
859 / 860
34 / 41
Ciao a tutti.

Ampiamente oltre il termine della Campagna, proseguirei il WIP postanto lo stato dei lavori cui ero arrivato e gli ultimi aggiornamenti (le immagini sono comunque già disponibili in galleria).
Non credo sia possibile proseguire qui...

Grazie.


--
        Carlo Manzini

   

      
» 6/11/2018 15:44 Profilo


C4RL0 Re: Fokker F.VIIb-3m ALA LITTORIA "I-ADUA" - Valom 1:72

Oberstleutnant




Registrato dal: 6/5/2008
Interventi: 365
Da: Vigevano (PV)


Offline  

 Livello: 17
667 / 667
859 / 860
34 / 41
Eccoci.
Grazie ad Enrico per aver spostato il thread.
Dunque... dove ero rimasto?

Prima del taglio dei portelli, ne avevo impresso (così, solo per provare) una copia con la parte terminale del tappo di una Bic su un paio di ritagli di un foglietto di rame per belle arti, recuperato in casa.
Come dicevo, nell'effettuare il taglio in fusoliera, la cornice di entrambi i portelli si era un po' danneggiata e avrei dovuto ricostruirla, dopo averla rimossa completamente, con dei listelli in plasticard... troppa fatica!
Ho ritagliato a misura i due portelli in rame, li ho incollati su un foglietto sottile di plasticard per ottenere uno spessore plausibile, e ho ritagliato il tutto a misura.
Ho poi rimosso la porzione di pavimento della fusoliera interessato dal taglio a 45° alla base dei portelli, ho incollato dei listelli spessi di plasticard e con tanta pazienza ho ridotto il tutto alle dimensioni ed allo spessore corretti.
Ho lavorato ancora un po' sulla riduzione di spessore del pavimento nella sezione di accesso al vano passeggeri e del vano bagagli.
Stuccatura finale con talco e ciano e carteggiatura fine ad acqua per lisciare il tutto.
Intanto che c'ero, ho inserito un piccolo spessore in plasticard per raddrizzare un lato del portello di accesso sulla fiancata sinistra.
A questo punto, più guardavo i portelli in lamierino metallico, meno mi piacevano.
Dal confronto con le foto di diversi soggetti, come scrivevo già alla presentazione del soggetto, il dettaglio dei portelli mi era sembrato troppo... troppo.
Ho deciso quindi di ricostrirli una seconda volta, lisci e puliti. Aggiungerò alla fine soltanto le cerniere e le maniglie.
Ho separato quindi dalla paratia fornita dal kit fra cabina di pilotaggio e vano passeggeri il portello, ne ho ridotto lo spessore (in realtà comunque non indifferente) ed ho rimosso il dettaglio della maniglia, stampato dalla parte sbagliata, in base al confronto con le foto trovate in rete.
Poi ho rifatto in plasticard anche la paratia. Il pezzo stampato presenta infatti un "gradone" alla base del portello (lato passeggeri) che:
    1) mal si raccorda con il pavimento, per cui mi sarebbe toccato inventarmi qualcosa per riempire il gap;
    2) non è presente nelle foto a mia disposizione
... via!
Osservando alcune immagini, ho deciso di modificare la paratia che avevo realizzato a chiusura del vano bagagli.
L'avevo realizzata a tutta altezza di fusoliera, mentre (almeno nelle immagini che ho trovato) era più bassa e permetteva in parte di vedere la struttura interna dell'aereo.
Prese due misure ad occhiometro dalle foto e riportate in scala, ho tagliato "a misura" la paratia.
Ho assemblato le gondole motori, che però devono essere reincise perchè le incisioni presenti sui pezzi non sono allineate, e separato dalle materozze i tre motori in resina, da cui dovrà essere asportato il dettaglio frontale per realizzare la versione presente sul soggetto italiano, con inserimento di una calotta frontale stampata in plastica.
Inoltre, dovrò autocostruirmi gli scarichi secondo le indicazioni delle istruzioni (ci sarà da ridere).
Mi devo fidare, non ho alcun riferimento... ma per ora ho deciso di soprassedere, per timore di fare dei disastri irreparabili.
In quest'ultimo weekend, dopo una lunga pausa, ho ripreso il lavoro.
Con del tondino di plasticard da 0.20" ho riprodotto i tre correnti in fiancata sul lato interno della fusoliera opposto a quello del portello (la posizione l'ho definita, di nuovo, ad occhiometro, prendendo come riferimento le costolature stampate sul lato esterno) e poi, in base ad uno spaccato trovato fra la ricca documentazione messami a disposione da AndRoby e Pietro Caltabiano, mi sono costruito una porzione del telaio della fusoliera.
Con del filo da pesca da 0.12 mm ho poi realizzato i tiranti, incollati in posizione con attack, dopo una prima prova con colla per plastica.
Ho fatto finta di dimenticarmi di ridurre lo spessore della fiancata della semifusoliera, che può andare bene nella zona del vano passeggeri (dove la struttura tubolare era ricoperta da una pannellatura) ma nella zona di coda (a struttura a vista) è decisamente eccessivo.
Ma:
    1) chissenefrega?
    2) chi va a vedere (oltre a me)?
    3) riducendo lo spessore avrei indebolito la fusoliera, che deve sostenere il peso dell'ala
per cui... mi sono dimenticato.
Inoltre, come dicevo prima, ho riprodotto la struttura solo sulla fiancata sinistra, visibile dal portello del vano bagagli sul lato destro.
Per finire, ho fatto un tentativo per riprodurre il wc: una sezione di cannuccia da Estatè e due dischetti di plasticard ritagliati con la fustellatrice (uno forato con una lima) a riprodurre asse e coperchio.
La toilette era situata nella zona di accesso, di fronte al portello. Se non ho capito male, il portello interno di accesso al vano passeggeri chiudeva anche la toilette.
A questo punto il vano bagagli è completo, a meno del dettaglio del serbatoio dell'acqua a servizio della toilette, che mi dovrò inventare. Per quanto riguarda il vano passeggeri:
    1) poltroncine in vimini: sto pensando di usare delle porzioni di corda da chitarra in acciaio per simulare la struttura, ma ancora non mi è chiaro come riprodurre la trama dello schienale (un'idea ce l'avrei, ma è una follia da tessitori lillipuziani... e dovrebbe andarmi bene 8 volte di seguito!).
    2) finestrini: devo realizzare in tondino di plasticard le porzioni a vista della struttura tubolare, da inserire nello spessore della fusoliera (nelle versioni utilizzate per i voli di linea, la struttura tubolare non era a vista, ma ricoperta da una pannellatura, ed emergeva solo in corrispondenza delle aperture dei finestrini; il dettaglio fornito nel kit, da posizionare sul lato interno della fusoliera forse va bene per le versioni militari, ma con il limite dello spessore eccessivo delle semifusoliere) e ridurre lo spessore dei finestrini forniti dal kit (o riprodurli in acetato?)
In merito alla cabina di pilotaggio, sono ancora nel buio più completo.
    1) il dettaglio della strumentazione mi sembra adeguato, in base alle immagini, o come minimo plausibile, ma dal foglio istruzioni il montaggio mi sembra un po' complesso.
    2) i sedili dei piloti, invece, mi sembrano completamente errati come forma, in base alle immagini trovate in rete (comunque sempre parziali): potrei provare ad adattare un paio di poltroncine dei passeggeri, se riuscissi nell'autocostruzione.
Direi che per ora è tutto.   
A presto (spero...)!






































(un incompiuto figurino si presta ad una prova...)


--
        Carlo Manzini

   

      
» 7/11/2018 15:23 Profilo


Ettore Re: Fokker F.VIIb-3m ALA LITTORIA "I-ADUA" - Valom 1:72

General der Flieger




Registrato dal: 30/4/2004
Interventi: 5350
Da: Genova


Offline  

 Livello: 52
11316 / 11316
5913 / 5916
240 / 291
Bravo Carlo
Stai dando l'anima su questo kit ed i risultati iniziano a vedersi; molto bello l tralicciato nterno.

Ettore

--
    
» 8/11/2018 01:59 Visita il mio spazio Profilo


gizpo Re: Fokker F.VIIb-3m ALA LITTORIA "I-ADUA" - Valom 1:72

Lieutenant General




Registrato dal: 20/3/2006
Interventi: 5523
Da: Senza fissa dimora....


Offline  

 Livello: 53
11979 / 11979
6096 / 6126
122 / 304
Che lavorone !

Complimenti, seguo con interesse i tuoi sviluppi e le tue spiegazioni, bravo !

--
Ciao Luca  



life's too short to use all the decals :-D
» 9/11/2018 08:56 Visita il mio spazio Profilo


C4RL0 Re: Fokker F.VIIb-3m ALA LITTORIA "I-ADUA" - Valom 1:72

Oberstleutnant




Registrato dal: 6/5/2008
Interventi: 365
Da: Vigevano (PV)


Offline  

 Livello: 17
667 / 667
859 / 860
34 / 41
Calendario 2019 finito... Esauriti tutti i Santi in neanche un quarto d'ora.
Nonostante il periodo lavorativo pieno, gli impegni familiari vari, l'addobbo dell'albero, il presepe, le decorazioni, le luci, i regali e i giri per negozi e centri commerciali, piano piano nei giorni scorsi ero riuscito a lavorare un po' al mio sfigatissimo trimotore.
Il traliccio non mi era venuto per niente male.
Peccato che mi fossi dimenticato della tiranteria trasversale in corrispondenza di ciascuna ordinata.
Rifare.
Che problema c'é?
L'ho già fatto una volta...
Ok.
Realizzo i due tralicci longitudinali, che unisco poi con i correnti trsversali, usando come guide dei disegni in scala (sezione longitudinale e pianta) che ho realizzati in CAD.
Occorre qualche aggiustatina per far entrare il traliccio nella fusoliera (ho dovuto deformarlo leggermente... la cosa mi infastidisce, ma alla fine non si vede...).
Ecco qualche immagine del lavoro finito.
Tutto molto lento, ma molto soddisfacente, fino a questo punto...







Perchè a questo punto é necessario aggiungere i tiranti sul cielo, sulla fiancata sinistra ed in corrispondenza delle ordinate, trasversalmente... si vedranno (solo in parte) solo questi.
E qui il... DISASTRO.
Evidentemente sbaglio io qualcosa.
Ho a disposizione del filo elastico da lenza e del filo da pesca.
Scelgo di usare quest'ultimo per una semplice ragione: non voglio mettere in trazione il traliccio, che nella porzione frontale (in corrispondenza del portello del vano bagagli) é incompleto di alcune porzioni, per cui il rod potrebbe deformarsi per effetto delle tensioni nel filo elastico (e lo fa: sperimentato con il primo traliccio).
Ora: con la colla per plastica, il filo da pesca io non riesco a fissarlo...
Quando la colla si asciuga, il filo salta via in parecchi nodi del traliccio (non in tutti, in verità).
Inoltre, dato il lungo tempo di asciugatura della colla, non mi è possibile mantenere il filo sempre ben teso dopo il posizionamento (soprattutto nel caso dei tiranti di lunghezza maggiore): in diversi casi si inflette.
Devo utilizzare il cianoacrilato.
Il problema é che per fissare tutti i tiranti convergenti in uno stesso nodo (cinque) devo applicare più volte la colla... con il rischio di creare un bel crostone, pur utilizzando per applicarla la punta di uno stuzzicadenti affilata con il cutter.
Poi c'é il problema dei tiranti laschi, nonostante tutta l'attenzione che ho messo nel posizionamento.
Primo tentativo: avvicinare piano piano la punta di uno stuzzicadenti bruciato.
Funziona...
Funziona...
"Oh! Melograno!" (solo i padri di bimbi piccoli mi capiranno...)
Tirante snervato.
Sostituire.
Secondo tentativo: calore della lampada.
Niente...
Niente...
Forse forse, ancora un po'...
MAVVAFFNCL...
Traliccio deformato per eccesso di tensione nei tiranti.
CRACK.
Traliccio sbriciolato fra le dita, con invocazione a S. Silvestro. Non quello di quest'anno: quello era già andato...



E niente: tutto da rifare un'altra volta. Pronti, via, con tanta buona pazienza...



Qualcuno ha suggerimenti da darmi per il fissaggio dei tiranti ed il loro tensionamento senza danni al traliccio?
Chi fa biplani potrebbe forse darmi qualche consiglio.
Grazie fin da ora per l'aiuto... e scusate la radiocronaca: avevo bisogno di far sbollire un po' di rabbia!





--
        Carlo Manzini

   

      
» 12/12/2018 22:41 Profilo


C4RL0 Re: Fokker F.VIIb-3m ALA LITTORIA "I-ADUA" - Valom 1:72

Oberstleutnant




Registrato dal: 6/5/2008
Interventi: 365
Da: Vigevano (PV)


Offline  

 Livello: 17
667 / 667
859 / 860
34 / 41
Ciao.

Ho caricato le immagini del disastro (ieri sera da smartphone non ci riuscivo).
Grazie a tutti quelli che potranno darmi qualche suggerimento.

Buona giornata.


--
        Carlo Manzini

   

      
» 13/12/2018 09:28 Profilo


gizpo Re: Fokker F.VIIb-3m ALA LITTORIA "I-ADUA" - Valom 1:72

Lieutenant General




Registrato dal: 20/3/2006
Interventi: 5523
Da: Senza fissa dimora....


Offline  

 Livello: 53
11979 / 11979
6096 / 6126
122 / 304
Carlo, non sono sicuro di aver capito al 100% il tuo problema ma provo a risponderti lo stesso...

Soluzione 1: non metti i tiranti soprattutto perchè sono convinto che una volta chiuso non si vedranno, eviti quindi di fare altri disastri...

Soluzione 2: in questo caso invece del filo da pesca prova ad usare del filo di ferro della sezione giusta che taglierai a misura ed incollerai alla struttura senza la necessità di dover tirare nulla e quindi più sicuro.

Al momento non mi vengono in mente altre soluzioni....ma ci penso.

--
Ciao Luca  



life's too short to use all the decals :-D
» 13/12/2018 09:33 Visita il mio spazio Profilo


AndRoby Re: Fokker F.VIIb-3m ALA LITTORIA "I-ADUA" - Valom 1:72

Coordinatore




Registrato dal: 21/5/2006
Interventi: 6783
Da: Castellanza (VA)


Offline  

 Livello: 57
14996 / 14996
7489 / 7497
87 / 359
Ciao!
Il problema è che non esiste più in commercio un filo d'acciaio della sezione giusta.
Nella realtà i tiranti delle strutture erano agganciati a delle sezioni di anello saldate all'interno degli "angoli", ciò è parecchio difficile da realizzare in 72, non impossibile ma abbastanza complicato.
Potresti semplificare il tutto studiando un giro continuo attorno ai punti di connessione tra i tubi col nylon ma senza "tirare" troppo.
Così ho fatto io quando ho realizzato anche la tiranteria interna in un paio di modelli. Diciamo che una volta chiuso si vedrebbe solo quella sulle fiancate, potresti fare solo quella.
Altro non saprei!
Ciao!
Roby

--
AndRobyMaria
LA VECCHIAIA INCIPIT
» 14/12/2018 17:38 Profilo


nightfly Re: Fokker F.VIIb-3m ALA LITTORIA "I-ADUA" - Valom 1:72

Aspirante




Registrato dal: 14/4/2007
Interventi: 12
Da: Palermo


Offline  

 Livello: 2
0 / 31
629 / 629
2 / 8
Sprue tirato a caldo e passa la paura. Dovrai fare diversi tentativi per ricavare filamenti di diametro somigliante ma trovo sia la soluzione più facile-convincente. Auguri
» 24/12/2018 16:06 Profilo

Visualizza:  Vai a ( Pagina precedente | 1 | 2 | 3 | 4 | Pagina successiva )

Utenti online: 1 Utenti stanno visualizzando questa discussione
Ci sono 5 utenti online. [ Amministratore ] [ Staff ]
5 Utenti anonimi
0 Utenti registrati:
Stampa topic