Modellismo Pi -- Forum
 
  Home Page   1/72 e dintorni   Aeronautica   Diorami & C.   Figurini & C.   Navi & C.   Veicoli civili   Veicoli militari   Modellazione 2-3D
Login
Nickname

Password


Hai perso la password?

Non sei registrato?
Fallo ora!
Interface language
 
English Italiano

Translate page with Google
 

Menu principale
Home Page
Spazi personali
Ultimi aggiornamenti
Scegli spazio

Info ed uso sito
Norme utilizzo sito
Guida Editor
Domande frequenti
Mappa del sito
Guida Editor
Contattaci
Trova utenti
Link al nostro sito

Campagne
In essere
Concluse
Regolamento

Contenuti
Novit dal mercato
Visti per voi
Articoli
Guide
Da AFV Interiors
Schede tecniche
Storia
Utente del mese
Guide uso sito
Invia contenuto

Forum
I pi recenti
I pi letti
I pi attivi
I pi recenti (arg.)
I pi letti (arg.)
I pi attivi (arg.)

Tabelle colori
Le Gallerie di M+
Riferimento
Musei
Campagne
Album personali
Mostre
Box art
Altro
App carica Foto

M+ goes Social
Facebook

Glossario
Invia definizione
Richiedi definizione

Download
Invia
Club
Utility
Istruzioni
Pi scaricati

Mostre
Indice
Mostre in essere
Mostre passate

Ricerca
Sito: (Avanzata...)
Gallerie: (Avanzata...)
Tabelle colori:

Riviste:

Monografie:

Negozi di modellismo:
Musei:

M+ Shop locator

Chi online
Visitatori:113
Utenti registrati:0
M+ Club chat:
Utenti on-line:113
 Utenti registrati:7013

Ultime visite:
sandokan da 1h 49'
polpa da 2h 4'
mike104 da 2h 22'
GP1964FG da 2h 24'
AndRoby da 2h 33'
euro da 2h 44'
Francesco92 da 2h 46'
e_pieranto da 2h 52'
rosnap da 2h 56'
alinus777 da 2h 59'
Lillo23 da 3h 1'
rodwolf da 3h 2'
frank1959 da 3h 7'
Hoot da 3h 8'
pixi da 3h 8'
Albert56 da 3h 17'
enrico63 da 3h 17'
VM-90 da 3h 21'
Lupo da 3h 21'
grimdall da 3h 22'

Espande/Riduce le dimensioni di quest'area
 
Espande/Riduce le dimensioni di quest'area
/  Indice forum
   /  Altre categorie
      /  Marina italiana - Navi e storia
   /  corvetta Ape C25 - FINITA + considerazioni finali
Stampa topic 
Visualizza:  Vai a ( Pagina precedente | 1 | 2 | 3 | 4 | 5 | 10 | 14 | Pagina successiva )

marcellodandrea Re: corvetta Ape C25






Registrato dal: 11/10/2010
Interventi: 4163
Da: Arezzo


Offline  

 Livello: 48
8893 / 8893
4632 / 4636
101 / 245
siccome la mia prossima idea sarebbe quella di fare una coppia di "Gabbiano" in plastica in scala 1/350 (un po' come Aviere/Artigliere per intenderci), sarebbe troppo chiederti qualche figura dai piani di Gay? non tanto sullo scafo che questi sono più che sufficienti a parte qualche errore di cui dirò in seguito, più che altro nei dettagli delle sovrastrutture.

--
ciao
Marcello




INDICE realizzazioni (w.i.p.) Marina Italiana sul forum M+

I miei modelli:
Navi
Gallerie M+
ultimi cantieri: nave da esplorazione Stella Polare 1899; cacciatorpediniere Muavenet-i Milliye 1915

» 31/10/2011 16:48 Profilo


marcellodandrea Re: corvetta Ape C25






Registrato dal: 11/10/2010
Interventi: 4163
Da: Arezzo


Offline  

 Livello: 48
8893 / 8893
4632 / 4636
101 / 245
Ecco un aggiornamento... :-)

Ho messo le fiancate di carta e fatto alcuni aggiustamenti.







La prua, certamente a causa del maggior spessore delle ordinate in cartoncino, aveva qualche problemino di precisione, così come la poppa.



Ho risolto stuccando e lisciando con carta abrasiva 1000, poi ritoccando i colori con miscele simili a quelle di stampa (anche lungo i bordi del ponte posteriore, facendo sparire il bianco della carta). In effetti poi, siccome è impossibile combinare proprio il colore giusto, la differenza era visibile: ho scelto allora di farla visibile per bene, quindi non come fosse un errore, ma come una riverniciatura delle fiancate della nave, opportunamente invecchiate.



Come dicevo nei piani stampati ci sono alcuni errori. In particolare uno era correggibile, il codice rosso replicato a poppa, che ho fatto usando alcuni trasferibili bianchi poi dipinti in rosso a pennello. Altri due errori non si possono correggere così facilmente: 1) gli oblò sono sbagliati, sia quelli di prua che non corrispondono alla disposizione delle navi costruite dai Cantieri Navali Riuniti, sia quelli di poppa che sono 5 invece di 6 e troppo spostati a poppa; 2) stando all'unica foto che conosco della Ape in tempo di guerra (1943, si trova facilmente on-line), la mimetica a macchie scure del fianco destro è errata a prua, mentre tutto il resto è spostato di un centimetro circa di troppo (in scala) verso poppa (quella del fianco sinistro quindi o è stata inventata o c'è un'altra fonte che non conosco). Anche la mimetica dello specchio di poppa è errata.



Sempre nella medesima foto della Ape del 1943 le lamiere delle fiancate sono molto visibili nella loro disposizione, così le ho replicate con un lapis ben appuntito. Il tutto è ricoperto con alcune mani di uno spray acrilico opaco preso in ferramenta, tra l'altro leggermente satinato il ché non guasta.

Credo che dopo aver dato qualche altra mano di trasparente per proteggere meglio la carta dovrò alzare un po' (almeno un millimetro direi a giudicare dalle foto) il bordo nero della linea di galleggiamento utilizzando un nastro per mascherare e infine aggiungere a prua e centronave le linee graduate (bianche, non conosco il nome tecnico) che scendono giù anche lungo l'opera viva e indicano il pescaggio della nave.

--
ciao
Marcello




INDICE realizzazioni (w.i.p.) Marina Italiana sul forum M+

I miei modelli:
Navi
Gallerie M+
ultimi cantieri: nave da esplorazione Stella Polare 1899; cacciatorpediniere Muavenet-i Milliye 1915

» 2/11/2011 17:22 Profilo


alcione Re: corvetta Ape C25

Generale di divisione




Registrato dal: 23/8/2007
Interventi: 3033
Da: POLLENA TROCCHIA - NA -


Offline  

 Livello: 43
0 / 6457
3691 / 3691
41 / 195
Fammi avere il tuo indirizzo - mp - che ne faccio una copia dei disegni e li mando x posta. 
Ciao,
Francesco :-)

--
matr. n2660--GMT beda bofors 001Non lasceremo soli i nostri fucilieri

La va a pochi XXXI^ btg. Genio Guastatori
» 2/11/2011 17:39 Profilo


marcellodandrea Re: corvetta Ape C25






Registrato dal: 11/10/2010
Interventi: 4163
Da: Arezzo


Offline  

 Livello: 48
8893 / 8893
4632 / 4636
101 / 245
Sono andato avanti.
Ho montato la tuga di poppa, ma ho trovato complicato (per me) il sistema proposto dai piani di fare le battagliole, con una parte che si ribalta sull'altra per fare le parti interna ed esterna. Ho semplificato mettendo una parte sola e dipingendo l'interno.



Poi ho fatto la plancia. E' complicata, soprattutto per la mancanza di istruzioni, così metto qualche foto perchè possano essere utili ad altri.











Ho alzato la banda nera alla linea di galleggiamento, per renderla più simile alle foto che ho. Gli occhi di cubia dei disegni sono totalmente sbagliati (foto reali alla mano) ma trattandosi di un modello di prova ho lasciato perdere e li ho fatti come da menù (diciamo così).





Per finire, una foto d'insieme del modello come è a questo punto.  :-)





--
ciao
Marcello




INDICE realizzazioni (w.i.p.) Marina Italiana sul forum M+

I miei modelli:
Navi
Gallerie M+
ultimi cantieri: nave da esplorazione Stella Polare 1899; cacciatorpediniere Muavenet-i Milliye 1915

» 7/11/2011 18:21 Profilo


alcione Re: corvetta Ape C25

Generale di divisione




Registrato dal: 23/8/2007
Interventi: 3033
Da: POLLENA TROCCHIA - NA -


Offline  

 Livello: 43
0 / 6457
3691 / 3691
41 / 195
Effettivamente, Marcello, la costruzione in carta è accattivante ma noto - per la limitazione
del materiale - che il dritto di prua a forme meno stellate di quanto non fosse in realtà sulle
Gabbiano; la tua prua è massiccia e meno svasata verso il cavallino, e la tenuta al mare di 
prua - con quella forma - la farebbe andare di sotto di brutto invece di farle risalire l'onda;
non so se puoi rimediare a questo punto del montaggio, altrimenti sarà stato un buon esercizio
di costruzione navale. Correggimi pure con un franco scambio d'impressioni.
I disegni di F.Gay sono con lo scafo a tavolette - " pane e burro " o il suo omologo termine 
inglese - ma per le sovrastrutture e meglio una buona documentazione, che su Betasom non
manca anche con la pubblicazione dell'articolo di Storia Militare per le differenze tra i vari
allestimenti, come ben sai.
Con simpatia, 
Francesco    :-)

--
matr. n2660--GMT beda bofors 001Non lasceremo soli i nostri fucilieri

La va a pochi XXXI^ btg. Genio Guastatori
» 8/11/2011 11:00 Profilo


marcellodandrea Re: corvetta Ape C25






Registrato dal: 11/10/2010
Interventi: 4163
Da: Arezzo


Offline  

 Livello: 48
8893 / 8893
4632 / 4636
101 / 245

Sì l'avevo notato ed è anche troppo arrotondata, può darsi che questo sia dovuto, in parte, al fatto di aver riempito la prua, in parte ai disegni. Ma per quanto non voglia certo sottovalutare questo tipo di modellismo (ormai ho visto cose piuttosto belle) in questo caso è (quasi) puro divertimento per me, perciò mi sono preso la libertà di non eccedere in realismo (come ho detto, gli occhi di cubia sono totalmente diversi) e di limitarmi a quanto potevo fare con una certa scioltezza, per così dire.  Tra l'altro, mi rendo conto che ci sono molti errori di partenza nel disegno ma dovevo scegliere se mantenere il modello coi colori originali o dipingerlo da zero.  Ho scelto la via più semplice per le solite ragioni, cioè mantenere i colori originali almeno il più possibile, anche perchè poi un pochino bisogna intervenire comunque altrimenti non è granché da vedere con tutte quelle linee bianche dovute ai tagli etc. Ma vedo via via che poi non è la via giusta. Per esempio, adesso sto facendo il fumaiolo e questo (almeno nella Ape) non ha la mimetizzazione proposta dal disegno e neppure i due portelli laterali (non compaiono in nessuna foto, o vedo male io o se li sono immaginati): per varie ragioni, comprese queste ma non solo (il rivestimento del fumaiolo è troppo lungo rispetto alla base ovoidale proposta) , l'ho dovuto modificare, stuccare e quindi ridipingere.
Insomma alla fine sarà un grazioso soprammobile ma, però, mi sarò tolto la curiosità e avrò preso occhio con la forma di queste corvette e magari, grazie anche ai tuoi piani, potrei essere in grado di fare la mia coppia di corvette in 1/350 con forme e dettagli corretti, come avevo progettato.

Nei piani di Gay non ci sono i disegni delle ordinate? Questo è un problema ovviamente. E i dettagli sopra sono scadenti? Questo invece era prevedibile. L'anno scorso, prima dell'Aviere/Artigliere, volevo fare l'Aldebaran e presi i piani di Gay per accorgermi poi che erano del tutto sommari. Così alla fine ho fatto lo Slater (una Cannon) che con il suo museo aveva tutta la documentazione che mi serviva. Non ho rinunciato all'idea di farne una nostra, ma solo perché ora ho documentazione in abbondanza (dallo Slater e da qualche altra foto che via via sono riuscito a scovare) , almeno per il primissimo periodo di servizio.

PS scusate, sapete dirmi perchè il mio testo si visualizza con i margini così larghi? Non capisco, non l'ho fatto intenzionalmente ed ovviamente è scomodo da leggere.



--
ciao
Marcello




INDICE realizzazioni (w.i.p.) Marina Italiana sul forum M+

I miei modelli:
Navi
Gallerie M+
ultimi cantieri: nave da esplorazione Stella Polare 1899; cacciatorpediniere Muavenet-i Milliye 1915

» 8/11/2011 15:42 Profilo


alcione Re: corvetta Ape C25

Generale di divisione




Registrato dal: 23/8/2007
Interventi: 3033
Da: POLLENA TROCCHIA - NA -


Offline  

 Livello: 43
0 / 6457
3691 / 3691
41 / 195
Niente ordinate, ma linee d'acqua; il disegno è del 1963 che acquistai negli anni '70 - credo -
Con gli occhi di oggi la documentazione è assolutamente indispensabile, anche se 
l'insieme delle strutture di comando e servizi sono molto semplici; quello che il disegno
non dice - ad esempio - che il piano di calpestio della plancia scoperta dovrebbe avere 
un grigliato in legno tipo carabbotino che permetteva sporgersi oltre il frangivento che
circondava - sui tre lati - il palco di comando.
Quello che vedo duro sarà come riprodurre il Gatteschi - x 2 - saldato ? profilati di  plastica ?
almeno per la mia idea di riprodurre un 'esemplare della R.M., la Chimera.
Non mi spaventa lavorare un blocco di legno o di plastica, per il fatto che da "giovane" mi
sono cimentato in qualche lavoretto del genere e quidi le linee d'acqua le preferisco.
Vedremo, voglio prima portarmi a buon punto con il semovente che sto autocostruendo.
Ciao,
Francesco   :-)

--
matr. n2660--GMT beda bofors 001Non lasceremo soli i nostri fucilieri

La va a pochi XXXI^ btg. Genio Guastatori
» 8/11/2011 17:11 Profilo


marcellodandrea Re: corvetta Ape C25






Registrato dal: 11/10/2010
Interventi: 4163
Da: Arezzo


Offline  

 Livello: 48
8893 / 8893
4632 / 4636
101 / 245
Quando dico di volerle fare in 1/350, è perchè penso di poter trovare trovare, presumo, un certo numero di dettagli in fotoincisione, non solo le battagliole. La data è un problema, mi piacerebbe farle negli anni '50, per uniformarle all'Aviere/Artigliere e anche alla futura prossima Aldebaran (o simile). Vedo dalle foto che l'Ape, ad esempio, non ha più le bombe di profondità già nel 1948, ha invece due lanciasiluri ai lati. L'unica foto che ho con la sigla ottica solo in lettere (AP) è del 1950 e non si vedono bombe di profondità, almeno non mi pare proprio, si vedono i lanciasiluri e l'albero mi pare quello del tempo di guerra ancora, con sopra però una gran quantità di antenne varie che non so decifrare ancora. Già nel 1953 (con codice Nato F567) l'albero è diverso.
I carabottini in plancia ci sono nel disegno in carta dell'Ape, meno male perché non ho mai visto foto della plancia scoperta delle Gabbiano. Ecco magari rifare quello in scala sarà un bel problema, a meno di dipingerlo e basta oppure di simularlo con una grata fotoincisa molto fitta, ma chissà dove trovarla...

Bah, nel frattempo ho montato il fumaiolo e qualche altro aggeggio, compresi i distanziatori delle eliche, li ho ricoperti di filo per rendere meglio il rivestimento che disegnato e basta era bruttissimo. Tra poco metterò qualche altra foto.

Sto pensando che già che ci sono potrei anche sistemare lo scafo su una basetta con un piccolo specchio di mare simulato, tanto per stare in tema, con carta raggrinzita con il vinavil sotto (di unovo, la base disegnata è proprio bruttina). Se deve fare da soprammobile tanto vale che lo faccia per bene :-)

Per finire, dove trovo le battagliole? Per i corrimano delle scale posso rimediare con il filo di rame sottile, ho incollato ai lati delle scale degli spessori di carta per dare profondità alla scaletta ma anche per incollarci più agevolmente i corrimano. Per le battagliole però non saprei, salvo acquistare quelle di carta. Date tutte le premesse voglio spendere poco, ma non so dove trovarle e non so neppure quanto costano. D'altra parte, pur se con qualche errore/semplificazione, se deve fare da soprammobile è bene che sia gradevole a vedersi e non troppo giocattolosa. Perciò le battagliole ci vanno...  :-)   Comunque non è detto che non provi a farle ugualmente di rame e filo di refe.


--
ciao
Marcello




INDICE realizzazioni (w.i.p.) Marina Italiana sul forum M+

I miei modelli:
Navi
Gallerie M+
ultimi cantieri: nave da esplorazione Stella Polare 1899; cacciatorpediniere Muavenet-i Milliye 1915

» 8/11/2011 23:40 Profilo


alcione Re: corvetta Ape C25

Generale di divisione




Registrato dal: 23/8/2007
Interventi: 3033
Da: POLLENA TROCCHIA - NA -


Offline  

 Livello: 43
0 / 6457
3691 / 3691
41 / 195

Il disegno è del 1963 e si riferisce alla Danaide - perchè poi proprio quella :-? - con l'allestimento
al varo; ma tu hai il volume dell'USMM sulle Corvette etc etc. ? io sì nel caso ti servisse qualcuno
dei disegni proposti, così ti faccio un unico pacco   :-P
Ciao,
Francesco :-)



--
matr. n2660--GMT beda bofors 001Non lasceremo soli i nostri fucilieri

La va a pochi XXXI^ btg. Genio Guastatori
» 9/11/2011 13:01 Profilo


Starcruiser Re: corvetta Ape C25

Centurio




Registrato dal: 30/9/2009
Interventi: 273
Da:


Offline  

 Livello: 15
0 / 516
876 / 876
16 / 35
La struttura che sostiene il tagliamare in effetti sembra eccessiva, per questo le due parti dello scafo poi non coincidono e forse lo stesso discorso vale per la popppa.
Io, avrei optato per un foglio di carta longitudinale sul quale chiudere i due lati, magari solo nell'ultimo trato per non far perdere rigidità all'ossatura. Così però la prua diventa fragilissima, ovviamente, ed in fase di assemblaggio occorre stare molto attenti a non trasformarla nella prua di una nave entrata in collisione.

Bella comunque.
» 9/11/2011 13:37 Profilo

Visualizza:  Vai a ( Pagina precedente | 1 | 2 | 3 | 4 | 5 | 10 | 14 | Pagina successiva )

Utenti online: 1 Utenti stanno visualizzando questa discussione
Ci sono 1 utenti online. [ Amministratore ] [ Staff ]
1 Utenti anonimi
0 Utenti registrati:
Stampa topic