Modellismo Più -- Forum
 
  Home Page   1/72 e dintorni   Aeronautica   Diorami & C.   Figurini & C.   Navi & C.   Veicoli civili   Veicoli militari   Modellazione 2-3D
Login
Nickname

Password


Hai perso la password?

Non sei registrato?
Fallo ora!
Interface language
 
English Italiano

Translate page with Google
 

Menu principale
Home Page
Spazi personali
Ultimi aggiornamenti
Scegli spazio

Info ed uso sito
Norme utilizzo sito
Guida Editor
Domande frequenti
Mappa del sito
Guida Editor
Contattaci
Trova utenti
Link al nostro sito

Campagne
In essere
Concluse
Regolamento

Contenuti
Novità dal mercato
Visti per voi
Articoli
Guide
Da AFV Interiors
Schede tecniche
Storia
Utente del mese
Guide uso sito
Invia contenuto

Forum
I più recenti
I più letti
I più attivi
I più recenti (arg.)
I più letti (arg.)
I più attivi (arg.)

Tabelle colori
Le Gallerie di M+
Riferimento
Musei
Campagne
Album personali
Mostre
Box art
Altro
App carica Foto

M+ goes Social
Facebook

Glossario
Invia definizione
Richiedi definizione

Download
Invia
Club
Utility
Istruzioni
Più scaricati

Mostre
Indice
Mostre in essere
Mostre passate

Shopping su Amazon
Sapevi che acquistando su Amazon puoi aiutare M+?

Ricerca
Sito: (Avanzata...)
Gallerie: (Avanzata...)
Tabelle colori:

Riviste:

Monografie:

Negozi di modellismo:
Musei:

M+ Shop locator

Chi è online
Visitatori:197
Utenti registrati:5
M+ Club chat:
Utenti on-line:202
 Utenti registrati:6699

Utenti collegati:
Silvano
Paolomaglio
bar-ma
Doctor
anto93
Ultime visite:
ayrton da 7'
ghello da 13'
CARLONE da 21'
caragd da 27'
DREAM da 27'
fabrix67 da 39'
Tomcat71 da 40'
Andrea da 46'
Hoot da 46'
ABC da 52'
alberto da 1h 11'
kekko79 da 1h 19'
Gigi3osei da 1h 30'
commissario da 1h 32'
combatmedic11 da 1h 43'
GP1964FG da 1h 52'
daniele RN da 2h 44'
Pierantonio da 2h 54'
alfciam da 3h 40'
yamato01 da 3h 55'

Espande/Riduce le dimensioni di quest'area
 
Espande/Riduce le dimensioni di quest'area
/  Indice forum
   /  I Gruppi di Interesse Speciale
      /  WWI
   /  La prima volta di Manfred........
Stampa topic 
Visualizza:  Vai a ( Pagina precedente | 1 | 2 )

MG42 Re: La prima volta di Manfred........

Generale di squadra aerea




Registrato dal: 12/10/2005
Interventi: 9345
Da: Caput Mundi


Offline  

 Livello: 63
0 / 20634
10162 / 10162
270 / 454
 Quote:
nicknamenonvalido ha scritto:  Vi sbagliate è juventino. 




Cosa essere Juventino???????????
:-P


ciao
enrico


--

   
enricoMariaMG42

Gallerie   MM 1289   

     

Un amico è uno che sa tutto di te e nonostante questo gli piaci !!!

» 12/9/2009 20:22 Profilo


Francesco Tedeschi Re: La prima volta di Manfred........

Coordinatore




Registrato dal: 8/5/2004
Interventi: 2051
Da: Magna Grecia


Offline  

 Livello: 37
0 / 4252
2763 / 2763
47 / 144
Ecco il primo abbattimento raccontato dal protagonista (da:  Io sono il Barone Rosso, trad. it. edita da Longanesi):

Il mio primo inglese
17 settembre 1916

Eravamo tutti al poligono di tiro e ognuno provava la propria mitragliatrice regolandone la linea di mira come gli sembrava più opportuno. Il giorno prima avevamo ricevuto i nuovi apparecchi e la mattina seguente Boelcke doveva volare con noi. Eravamo tutti principianti, e nessuno di noi poteva registrare ancora una vittoria aerea al suo attivo. Quanto ci disse Boelcke fu quindi per noi vangelo. Nei pochi giorni precedenti aveva abbattuto ogni mattina uno e qualche volta due inglesi.
La mattina successiva, il 17 settembre, segnò l'inizio di una giornata meravigliosa. Potevamo contare su un'intensa attività di volo degli inglesi. Prima di decollare, Boelcke ci impartì ancora alcune istruzioni molto precise, e per la prima volta ci alzammo in volo in formazione sotto la guida del grand'uomo nel quale riponevamo una cieca fiducia.
Appena arrivati al fronte scorgemmo, osservando le nuvolette degli shrapnel sparati dai nostri cannoni antiaerei, una formazione nemica che si trovava già sopra le nostre linee e volava nella direzione di Cambrai. Boelcke fu naturalmente il primo a vederla; era fatto cosi e vedeva sempre meglio degli altri. Ben presto anche noi ci rendemmo conto della situazione e tutti facemmo del nostro meglio per seguire Boelcke. Sapevamo di dover subire il primo esame sotto gli occhi del capo da noi adorato. Ci stavamo avvicinando lentamente alla formazione che peraltro non poteva non più sfuggirci. Ci trovavamo tra il fronte e l'avversario. Se questi avesse voluto tornarsene a casa, avrebbe dovuto necessariamente sfilare davanti a noi. Ci mettemmo a contare gli aerei nemici e costatammo che erano in sette. Noi, invece, eravamo in cinque. Tutti gli aerei inglesi erano grandi bombardieri biposto. Ancora qualche secondo, poi si sarebbe acceso lo scontro. Boelcke si era già avvicinato maledettamente al primo inglese, ma non sparava ancora. Lo seguivo a ruota avendo a fianco i miei camerati. L'inglese più vicino a me era un grande barcone dipinto di scuro. Non stetti molto a riflettere e lo presi di mira. Quello sparò, io sparai e lo mancai, e anche lui mancò me. Così ebbe inizio la lotta durante la quale dovevo fare di tutto per mettermi in coda a lui, poiché potevo sparare soltanto nella mia direzione di volo. L'inglese, invece, non aveva bisogno di fare acrobazie; infatti la sua mitragliatrice mobile poteva sparare in tutte le direzioni. Non sembra un principiante: sapeva benissimo che sarebbe suonata la sua ultima ora nel momento in cui fossi riuscito a piazzarmi in coda a lui. Allora non avevo ancora la convinzione che "quello deve cadere", come l'ho adesso in pieno, ma mi domandavo se quello sarebbe caduto, il che fa una bella differenza. Una volta piazzata la prima o seconda o terza raffica, uno finisce per capire: "E' cosi che devo fare".
Il mio inglese, dunque, virava di qua e di là, spesso attraversando le mie raffiche. Che ci fossero anche altri inglesi nello stormo che potessero venire in aiuto al loro camerata in pericolo, non mi venne in mente. Il pensiero era uno solo: "Accada ciò che vuole, ma devi cadere!". Ecco, finalmente, il momento propizio. L'avversario sembra avermi perduto di vista e vola in assetto normale. Mi basta una frazione di secondo per piazzarmi in coda. Una breve raffica della mia mitragliatrice. Gli sono così vicino che ho paura di speronarlo. Improvvisamente vedo che l'elica dell'avversario non gira più. Colpito! Il motore era fermo e il nemico doveva atterrare entro le nostre linee visto che mai avrebbe potuto raggiungere le proprie. Inoltre mi accorsi dallo strano ondeggiare dell'apparecchio che il pilota non doveva essere in possesso di tutte le facoltà fisiche. Cosi pure non si vedeva più l'osservatore, la cui mitragliatrice, abbandonata, era puntata a vuoto in aria. Ciò significava che lo avevo colpito e che doveva giacere in fondo alla carlinga.
L'inglese atterrò nelle immediate vicinanze del campo di uno stormo che conoscevo. Ero cosi agitato che non fui capace di trattenermi  e atterrai anch'io su una pista che non conoscevo, dove nella fretta a momenti capotavo. I due aerei, quello inglese e il mio, non distavano molto uno dall'altro. Mi diressi subito di corsa verso l'apparecchio inglese e vidi accorrere un mucchio di soldati. Arrivato sul posto, la mia supposizione si rilevò esatta. Il motore era stato colpito in pieno dai proiettili e i due occupanti erano gravemente feriti. L'osservatore morì lì per lì, il pilota mentre lo portavano al vicino ospedale da campo. Sulla bella tomba del mio avversario, morto così onorevolmente, posai una lapide in suo ricordo.
Quando ritornai alla base, Boelcke stava già facendo colazione con i miei camerati e espresse la sua meraviglia per la mia lunga assenza. Con molta fierezza feci per la prima volta il seguente rapporto: "un inglese abbattuto". Tutti proruppero in grida di gioia, perché non ero il solo. Oltre a Boelcke, che aveva collezionato, come al solito, la sua vittoria prima di colazione, ognuno di noi principianti aveva vinto per la prima volta un duello aereo.
A questo punto vorrei osservare che da quel momento in poi, nessuna formazione inglese osò più dirigersi su Cambrai finché lo stormo da caccia Boelcke rimase in quei paraggi.

--
 
M+56
 

" Sono le condizioni peggiori a rendere le cose straordinarie..."
» 13/9/2009 09:46 Profilo


AndRoby Re: La prima volta di Manfred........

Coordinatore




Registrato dal: 21/5/2006
Interventi: 7353
Da: Castellanza (VA)


Offline  

 Livello: 58
15858 / 15858
7913 / 7944
298 / 373
Grazie Francesco!!!
Se notate il racconto postato da Francesco è davvero simile a quello tratto dal libro di Kilduff....
E si parla sempre del primo abbattimento "ufficiale", cioè riconosciuto dalla propria Aviazione.
Ancora Pearson ci viene in aiuto, questo che vi posto è il profilo di un F.E.2b, uguale a quello abbattuto da M.v.R.
Ciao!!
IMMAGINE INSERITA AL SOLO SCOPO DI DISCUSSIONE MODELLISTICA DI PROPRIETA' DI BOB PEARSON
File allegato:



20-3.jpg (Dimensioni del file: 56.47 kb; 32 Hits)

--
AndRobyMaria
LA VECCHIAIA INCIPIT
» 13/9/2009 10:03 Profilo


Francesco Tedeschi Re: La prima volta di Manfred........

Coordinatore




Registrato dal: 8/5/2004
Interventi: 2051
Da: Magna Grecia


Offline  

 Livello: 37
0 / 4252
2763 / 2763
47 / 144
@AndRoby: vedendo il post, mi è sembrato giusto far "parlare" il protagonista, citando il suo diario; il disegno che hai postato da forma ai "barconi volanti" che egli parla nel suo racconto.

Riguardo il suo primo abbattimento, non riconosciuto, Richtofen, scrisse:

Davanti a Verdun, 27 aprile 1916
Mi affretto a darti una lieta notizia: leggi un po' il bollettino di guerra del 26 aprile 1916. Uno dei due aerei pesa sulla coscienza della mia mitragliatrice.
(Op. cit., pag. 70)
:-)

--
 
M+56
 

" Sono le condizioni peggiori a rendere le cose straordinarie..."
» 13/9/2009 10:56 Profilo


AndRoby Re: La prima volta di Manfred........

Coordinatore




Registrato dal: 21/5/2006
Interventi: 7353
Da: Castellanza (VA)


Offline  

 Livello: 58
15858 / 15858
7913 / 7944
298 / 373
Grazie ancora Francesco!
La copertina del Datafile dedicato all'FE.2b da un'idea del combattimento. Nell'aereo inglese il mitragliere stava davanti e manovrava IN PIEDI la mitragliatrice per sparare indietro. Immaginate la visibilità del pilota...
File allegato:



Datafile FE.2b.jpg (Dimensioni del file: 6.38 kb; 33 Hits)

--
AndRobyMaria
LA VECCHIAIA INCIPIT
» 13/9/2009 15:45 Profilo

Visualizza:  Vai a ( Pagina precedente | 1 | 2 )

Utenti online: 1 Utenti stanno visualizzando questa discussione
Ci sono 1 utenti online. [ Amministratore ] [ Staff ]
1 Utenti anonimi
0 Utenti registrati:
Stampa topic