Modellismo Più -- Forum
 
  Home Page   1/72 e dintorni   Aeronautica   Diorami & C.   Figurini & C.   Navi & C.   Veicoli civili   Veicoli militari   Modellazione 2-3D
Login
Nickname

Password


Hai perso la password?

Non sei registrato?
Fallo ora!
Interface language
 
English Italiano

Translate page with Google
 

Menu principale
Home Page
Spazi personali
Ultimi aggiornamenti
Scegli spazio

Info ed uso sito
Norme utilizzo sito
Guida Editor
Domande frequenti
Mappa del sito
Guida Editor
Contattaci
Trova utenti
Link al nostro sito

Campagne
In essere
Concluse
Regolamento

Contenuti
Novità dal mercato
Visti per voi
Articoli
Guide
Da AFV Interiors
Schede tecniche
Storia
Utente del mese
Guide uso sito
Invia contenuto

Forum
I più recenti
I più letti
I più attivi
I più recenti (arg.)
I più letti (arg.)
I più attivi (arg.)

Tabelle colori
Le Gallerie di M+
Riferimento
Musei
Campagne
Album personali
Mostre
Box art
Altro
App carica Foto

M+ goes Social
Facebook

Glossario
Invia definizione
Richiedi definizione

Download
Invia
Club
Utility
Istruzioni
Più scaricati

Mostre
Indice
Mostre in essere
Mostre passate

Ricerca
Sito: (Avanzata...)
Gallerie: (Avanzata...)
Tabelle colori:

Riviste:

Monografie:

Negozi di modellismo:
Musei:

M+ Shop locator

Chi è online
Visitatori:386
Utenti registrati:0
M+ Club chat:
Utenti on-line:386
 Utenti registrati:6928

Ultime visite:
ROBY69 da 7'
mike104 da 21'
Pierpaolo da 55'
Ayurpao da 1h
vidrobhobby da 1h 11'
Pierantonio da 1h 12'
jEnrique61 da 1h 16'
lananda da 1h 30'
GP1964FG da 1h 35'
Silvano da 1h 42'
erganapi da 1h 53'
Ka6 da 1h 58'
Daniel62 da 2h 2'
ta152h da 2h 4'
Frankie da 2h 9'
matte da 2h 12'
MIM-14 da 2h 27'
fishbed011 da 2h 31'
lillino da 2h 40'
RobertoC da 2h 51'

Espande/Riduce le dimensioni di quest'area
 
Espande/Riduce le dimensioni di quest'area
/  Indice forum
   /  Egeo 2021
/  cacciatorp Muavenet-i Milliye 1915, autocostr 1/350
Stampa topic 
Visualizza:  Vai a ( Pagina precedente | 1 | 2 | 3 | 4 | 5 | 10 | 16 | 17 | Pagina successiva )

marcellodandrea Re: cacciatorpediniere Muavenet-i Milliye 1915, autocostr 1/






Registrato dal: 11/10/2010
Interventi: 4064
Da: Arezzo


Offline  

 Livello: 48
8883 / 8883
4594 / 4605
2 / 245

Ringrazio come sempre, ma il modello dovrebbe essere rifatto tutto in scala almeno 1/200 per essere soddisfacente, a mio parere. La 1/350 è davvero troppo minuscola per una barchetta così e le correzioni fatte in itinere man mano che venivano fuori i problemi sono davvero troppe (e ce ne sarebbero pure altre, volendo). Comunque, per ora lo teniamo così... :-)


Completo un attimo il discorso sull'alberetto di poppa (sempre in mancanza di risposte dal museo turco).


Su facebook ho trovato una foto molto interessante mentre cercavo le nostre 4 torpediniere pescando tra foto che avrebbero potuto mostrarle a lato di altre navi più famose (a volte càpita).  Infatti, cercando per "Midilli gemileri" ("Midilli + navi", è un incrociatore) è saltata fuori questa immagine.


La foto è complicata perché c'è tanta roba. Comunque, l'incrociatore Midilli è quello grosso dietro. Le 4 nostre torpediniere sono quelle schierate dal mezzo della fotografia verso destra (relative alle 4 più grandi bandiere turche che sventolano sugli alberi). A sinistra ci sono torpediniere più piccole.

Qui sotto un ingrandimento nel settore più chiaro.



I numeri 1-4 indicano le poppe delle 4 navi, da sinistra a destra in base alle fasce colorate sui fumaioli ci sono Numune, Gayret, Yadigar e Muavenet (si confronti anche la foto intera).

Si vedono bene i due fumaioli collegati da una freccia orizzontale (le lettere sono le iniziali del nome), il primo fumaiolo con due bande gialle è quello dello Yadigar, a destra con una sola fascia gialla è il Muavenet. 

La freccia grande sopra con il numero 3 indica l'alberetto di poppa dello Yadigar accanto alla tuga. Se si scende verso il basso, si nota "benino" che l'alberetto apparentemente finisce a destra della tuga. Il pennone, d'altra parte, è asimmetrico in modo coerente con la posizione a destra (è più lungo a sinistra).

Quindi ci sarebbe contraddizione tra questa foto e quella del Bundesarchiv che ho citato in precedenza, dove sembrava che il pennone dello Yadigar fosse asimmetrico a destra (e l'albero, perciò, a sinistra) (o forse no, dal momento che la foto dei Bundesarchiv non è molto chiara mentre quella qui sopra non lascia molti dubbi).

 Se dio vuole... il pennone del Muavenet, (n.4) è sempre uguale e asimmetrico verso sinistra, perciò l'alberetto sarebbe a destra.

Tolgo subito il dubbio che la foto qui sopra sia ribaltata e ciò che è a destra sia a sinistra e viceversa. Sul lato sinistro di tutti i primi fumaioli (quelli con le bande colorate - di nuovo si confronti la foto intera) si vede un "blocco" che non può essere altro che il complesso delle sirene antinebbia. Quindi la foto è diritta. :-)

 



--
ciao
Marcello




INDICE realizzazioni (w.i.p.) Marina Italiana sul forum M+

I miei modelli:
Navi
Gallerie M+
ultimo cantiere: nave da esplorazione Stella Polare 1899

» 9/6/2021 23:27 Profilo


dj Re: cacciatorpediniere Muavenet-i Milliye 1915, autocostr 1/

Contrammiraglio




Registrato dal: 8/1/2006
Interventi: 1258
Da: Roma


Offline  

 Livello: 30
2459 / 2459
1918 / 1920
77 / 99
Quote:
Oberst_Streib ha scritto: io non so se sei più matto te, Marcello, o Giuseppe che ti dà pure spago...
Inutile persino commentare, ricerca storica all'ennesima potenza.

Il modello è favoloso e la sua ambientazione ancora più intrigante.
Persino la nave che rolla leggermente sulla sinistra mentre è in virata stretta...

Il mio caccia classe-I turco (potenziale) è stato prontamente parcheggiato in un angolo della cantina con il divieto assoluto di farsi vedere in giro, per evitare figurette 

E hai fatto bene ! ... stasera c'è Italia - Turchia ... Marcello per il momento parcheggia anche la tua torpediniera
Giuseppe


--
Marina Italiana su M+
 
» 11/6/2021 16:35 Profilo


marcellodandrea Re: cacciatorpediniere Muavenet-i Milliye 1915, autocostr 1/






Registrato dal: 11/10/2010
Interventi: 4064
Da: Arezzo


Offline  

 Livello: 48
8883 / 8883
4594 / 4605
2 / 245
Sob, non è che il calcio mi appassioni più che tanto... ma insomma mi fa piacere se vinciamo :-)


--
ciao
Marcello




INDICE realizzazioni (w.i.p.) Marina Italiana sul forum M+

I miei modelli:
Navi
Gallerie M+
ultimo cantiere: nave da esplorazione Stella Polare 1899

» 11/6/2021 18:21 Profilo


marcellodandrea Re: cacciatorpediniere Muavenet-i Milliye 1915, autocostr 1/






Registrato dal: 11/10/2010
Interventi: 4064
Da: Arezzo


Offline  

 Livello: 48
8883 / 8883
4594 / 4605
2 / 245




E così l'eresia è compiuta... montando le battagliole della tuga senza alcuno spazio per eventuali scalette, del resto come si vedono (anzi non si vedono) in nessuna foto storica, disegno, modello o altro.

Sono certo, tanto per dirla chiara, che le scalette c'erano ed erano sul lato sinistro, e che in un settore ci fosse soltanto la draglia (insomma la sbarra di metallo, la catenella, la corda o quello che era) in alto e mancasse quella sotto per far posto ad un marinaio che saliva (si vede in alcune scale di altre torpediniere tedesche. Probabilmente passavano, a sinistra ripeto, anteriormente al portello, sopra l'oblò.






Insomma da questa parte, proprio anteriormente al portello, appunto.





Altra eresia, ancora maggiore, per l'accesso alla piattaforma del proiettore sopra la plancia. Anche qui, orrore, ho messo la battagliola circolare intorno senza accessi, proprio come si vede nelle foto ravvicinate del Muavenet. Qui non posso dire di essere sicuro che la scaletta fosse nella medesima posizione di tutte le altre navi, perché nell'unica foto dove si vede quel settore, la scaletta apparentemente non c'è.


Per la scaletta a sinistra del castello (e non a destra) , tipica delle navi turche, abbiamo invece una prova chiara.




Idem per la scaletta della plancia con 7 gradini.





link alla galleria


--
ciao
Marcello




INDICE realizzazioni (w.i.p.) Marina Italiana sul forum M+

I miei modelli:
Navi
Gallerie M+
ultimo cantiere: nave da esplorazione Stella Polare 1899

» 13/6/2021 11:58 Profilo


marcellodandrea Re: cacciatorpediniere Muavenet-i Milliye 1915, autocostr 1/






Registrato dal: 11/10/2010
Interventi: 4064
Da: Arezzo


Offline  

 Livello: 48
8883 / 8883
4594 / 4605
2 / 245
Ho aggiunto l'isolatore per il radiotelegrafo, a destra dell'alberetto di poppa.



(cliccare per ingrandire)








Ed ora un problemino nuovo di zecca e semplice semplice. Le battagliole sui ponti, e come montarle :-)


link alla galleria

--
ciao
Marcello




INDICE realizzazioni (w.i.p.) Marina Italiana sul forum M+

I miei modelli:
Navi
Gallerie M+
ultimo cantiere: nave da esplorazione Stella Polare 1899

» 14/6/2021 22:30 Profilo


marcellodandrea Re: cacciatorpediniere Muavenet-i Milliye 1915, autocostr 1/






Registrato dal: 11/10/2010
Interventi: 4064
Da: Arezzo


Offline  

 Livello: 48
8883 / 8883
4594 / 4605
2 / 245
Parliamo un attimo, allora, della questione delle battagliole.

In linea di massima, dal momento che davanti ai cannoni e ai tubi lanciasiluri ci sono le battagliole, quando si utilizzano le armi si abbassano le battagliole.

Giuseppe/dj mi ricordava che sulle torpediniere italiane spesso toglievano/abbassavano tutto anche prima di prendere il mare. Sì, ci sono foto chiare di molti "tre pipe" in questa situazione.

Le navi tedesche/turche non facevano differenze e anche loro liberavano il campo. Ma a quanto vedo sulle foto, in varie modalità diverse (meno male, se no sai che noia se fosse tutto liscio e chiaro subito...  ).

Ho dato un'occhiata alle svariate foto di torpediniere d'alto mare tedesche che ho e poi ho chiesto notizie ai miei amici tedeschi.

A richiesta metterò delle foto, ma in sintesi ne metterò qui solo alcune: c'erano vari sistemi, differenti su navi diverse.


Il sistema più semplice era quello di abbassare tutti i candelieri, perché questi erano snodati alla base.

La snodatura si vede benissimo qui su questa foto della V108 nei primi candelieri a sinistra, ai lati del cannone ma sono fisse a destra, vicino al bordo posteriore del castello. Si noti anche che le draglie sono amovibili verso prua (sempre ai lati del cannone). Si noti anche che il campo di tiro del cannone, comunque, è ben più alto delle relative battagliole. Ovviamente, questa è una V e non una S...



Candelieri ribaltati a terra si vedono bene, ad esempio, proprio sulle navi turche in foto che ho già messo qui:


(equipaggio del Muavenet a bordo dello Yadigar, nel maggio 1915 a Istiniye)



Qui sopra i candelieri sono abbassati davanti al lanciasiluri, ma più verso prua sono alzati (a destra - ma forse ne hanno abbassata una parte giusto per fare le foto con le armi puntate).

Un altro sistema era quello di togliere i candelieri davanti ai lanciasiluri e sistemare un cavo alto, presumo per coprire comunque il lato e far passare al di sotto il tubo del lanciasiluri.


Questa è una torpediniera della classe S-138, cioè la stessa tipologia (per altro con navi piuttosto diverse tra loro, ma tutte fatte nei cantieri Schichau a Elbing) a cui appartenevano le navi turche.



Questa non ho idea di che modello sia (piccola probabilmente), salvo che è una torpediniera tedesca. Si nti a destra che il lanciasiluri passa sotto un cavo teso tra candelieri alzati evidentemente, alcuni sono visibili verso prua.





Un altro sistema ancora era di piegare a metà i candelieri (ho delle foto in navigazione dove si vede i candelieri con la metà superiore ripiegata in basso), e far quindi passare i tubi lanciasiluri sopra. In questo caso, però, si tratta di foto postbelliche e non credo riguardino le modalità utilizzate sulle navi turche del 1909.

Per finire, i miei amici modellisti tedeschi mi dicono che le battagliole venivano abbassate solo nei settori interessati dalle armi ed erano ribaltate, appunto, per quanto risulta a loro.


A questo punto è il caso di dare un'occhiata alle navi turche e vedere, se possibile, quello che succede. Si tenga presente che non esiste, per ovvi motivi, alcuna foto di navi turche (o tedesche, se è per questo) in piena azione di guerra nel momento in cui utilizzavano davvero le armi, per cui tutto va con beneficio di inventario e un po' di logica/consuetudine.

--
ciao
Marcello




INDICE realizzazioni (w.i.p.) Marina Italiana sul forum M+

I miei modelli:
Navi
Gallerie M+
ultimo cantiere: nave da esplorazione Stella Polare 1899

» 15/6/2021 11:40 Profilo


marcellodandrea Re: cacciatorpediniere Muavenet-i Milliye 1915, autocostr 1/






Registrato dal: 11/10/2010
Interventi: 4064
Da: Arezzo


Offline  

 Livello: 48
8883 / 8883
4594 / 4605
2 / 245
IL panorama delle foto relative alle navi turche è modestissimo, pure se aggiungiamo qualche immagine delle torpediniere S165-168 rimaste alla Germania (altre immagini mostrano le navi con le battagliole tutte alzate ma aggiungono poco alla nostra informazione ovviamente).


Comunque, si può semplificare il discorso partendo dai disegni sul libro "Schwarze Gesellen".

I disegni che ho avuto sono brutti perché hanno pochissima definizione, ma qualcosa si riesce a vedere. Le frecce rosse indicano le draglie tratteggiate e amovibili. Quelle verdi le draglie intere e fisse. I candelieri apparentemente sono tutti fissi ma sappiamo che non era così (una parte veniva abbattuta sul ponte , oppure veniva piegata la parte alta, poi vediamo qualche foto).

torpediniera S165-168











Che corrispondenze abbiamo sulle foto storiche? Qualcuna, passo a illustrare.


Qui sotto il Muavenet a Istambul nel 1913 circa. Si tratta della foto da cui ho tratto molte delle informazioni sull'alberetto di poppa per il radiotelegrafo. La nave è ferma e dovrebbe essere ancorata a sinistra o ormeggiata a un corpo morto.

Per quanto ancorata, buona parte del castello sembra libero da battagliole. Rimangono in piedi quelle fisse del bordo posteriore del castello (frecce rosse) e alcune a fianco del cannone.

Mi chiedo: che cosa è quella struttura indicata dalle frecce verdi ???  A mio parere sono le battagliole di prua (fino all'ancora)  con la parte alta abbattuta.






Accetto scommesse sulla presenza o meno delle battagliole lungo le fiancate (forse si vede qualcosa davanti alla tuga di poppa). Le battagliole, tutte alzate, comunque, si vedono abbastanza bene a poppa.





Il Gayret in arrivo a Istanbul con l'equipaggio dello Emden nel maggio 1915. Le battagliole indicate dalle frecce rosse sembrano rigide, ma forse si tratta solo della parte basale. . In ogni caso, a proravia lungo la coperta sono tutte abbassate.




Una immagine RIBALTATA del Muavenet in una cartolina di propaganda. La freccia rossa indica la parte rigida delle battagliole, sul lato posteriore del castello che, per il resto, sembra mostrare le solite battagliole abbattute per metà (so vedono a prua). Si noti la bandiera aggiunta a poppa con un ritocco maldestro.





S 166 tedesca della seconda serie.
La prua, con le battagliole tutte alzate sul castello. Si vedono anche quelle tra ponte di comando e castello (freccia verde)  a contrasto con la manica a vento dietro.




I marinai stanno, apparentemente, caricando i tubi lanciasiluri durante la navigazione. Tutti i tubi sono ruotati verso il lato destro della nave e indietro, perché il siluro veniva caricato sul retro del tubo (frecce orizzontali) da un carrello (freccia rossa) che scorreva su rotaie a sinistra della nave. Apparentemente ci sono delle draglie lunghe (freccia verde) di quelle utilizzate facendo scorrere il tubo lanciasiluri al di sotto. La cosa è interessante perché apparentemente siamo "vicini" ad una situazione operativa, con i siluri ruotati e in caricamento durante la navigazione. Se hanno lasciato le draglie lunghe (tra candelieri fissi che devono esistere, evidentemente e che sono probabilmente le parti fisse illustrate nei disegni in alto) e abbattuto le altre battagliole ai fianchi, forse facevano così anche in azione di guerra.




Le battagliole a poppa sono ben visibili, così come quelle sopra la tuga.   Vi ricordo che questa è una nave della serie tedesca, e quindi non c'è l'alberetto del radiotelegrafo a poppa (che è solo sulle navi turche). Si noti a poppa la bandiera germanica. Naturalmente, a poppa come a prua, insieme alle battagliole tutte alzate ci sono pure i cannoni coperti dai teli e quindi non in azione.






Tornando un attimo ai disegni delle navi tedesche, altri più chiari che ho trovato su internet ugualmente indicano che le draglie potevano essere sfilate o tolte comunque dai candelieri mentre questi restavano in piedi (oppure abbassarsi sul ponte quando erano del tutto liberi?).

Qui sotto, nella torpediniera A56 del 1916,  le frecce rosse indicano tratti di draglie tratteggiate, tolte all'occorrenza per liberare i lanciasiluri.

A fianco dei cannoni restava tutto fisso perché il campo di tiro era più alto delle battagliole.







Parti amovibili tratteggiate (frecce rosse) e fisse (frecce verdi) sulle torpediniere della serie  A 86 - 91. Lo stesso succede a prua, dove le battagliole accanto al cannone in questo caso hanno la draglia alta tratteggiata (come a poppa).






Draglie amovibili (rosse) e fisse (verdi) nella torpediniera V79.




Sulla coperta (a parte un piccolo tratto subito a poppavia della plancia) veniva tolto tutto fino a poppa. Non so se i candelieri rimanevano alti o venivano abbassati.





Per finire un altro pezzo di disegno originale di cantiere delle S 165-168 tedesche DOPO le modifiche di metà guerra. Non sto a spiegare, si vedono sia i tratti amovibili (rosso) sia quelli fissi (verde).






A mio parere perciò, mettendo insieme lo scarso materiale e seguendo il disegno del libro in alto, penso che si possa dare questa indicazione di massima nelle navi S 165-168, turche e tedesche.


1) Le battagliole venivano abbattute ai lati dei cannoni e dei lanciasiluri (ovviamente) durante l'utilizzo, ma non necessariamente su tutta la nave.

2) La parte posteriore del castello e alcune parti delle fiancate mantenevano battagliole rigide e fisse.

3) Ai lati dei lanciasiluri,  oltre alle battagliole abbattute, potevano essere tese delle lunghe draglie di sicurezza tra i candelieri che rimanevano in piedi, sotto le quali sfilavano i lanciasiluri.



Io NON ho intenzione di mostrare il Muavenet nell'azione dell'affondamento del Goliath, perché dovrei togliere le scialuppe (non c'erano) e fare una ricerca accurata su quanto effettivamente la nave pescava (era stata alleggerita di molto imbarcando metà  del carbone e togliendo altre cose) e che cosa altro mancava a bordo.

Preferisco perciò immaginare un'esercitazione in alto mare, oppure una diversa azione di guerra. 

Sulla coperta, abbatterò le battagliole (come si vede nella foto con l'equipaggio del Muavenet) montando le draglie alte (sotto le quali scorrono i lanciasiluri). Dovrò valutare quali candelieri lasciare in piedi per questo, seguendo ovviamente il disegno all'inizio di questo post. Spero che chiuderete un occhio se non ho la certezza assoluta.

Sul castello e a poppa, i cannoni saranno orientati e in azione, per cui monterò solo la parte bassa delle battagliole, togliendo quella alta.  Vedi la foto sotto, dove le frecce rosse indicano le battagliole di poppa, abbattute per metà.


Gayret-i Vataniye, 1916





e sempre la solita foto, a prua.   La strana struttura indicata dalla freccia verde, del tutto simile a quella nella prima foto di questo post (relativa alla prua del Muavenet) probabilmente mostra, anche qui, le battagliole di prua abbattute per metà. Sul castello perciò monterò le battagliole di prua in questa condizione e quelle del margine posteriore del castello per intero.





Bene, capisco che è complicato. Ma accetto ogni critica e ogni suggerimento, come al solito. :-)


--
ciao
Marcello




INDICE realizzazioni (w.i.p.) Marina Italiana sul forum M+

I miei modelli:
Navi
Gallerie M+
ultimo cantiere: nave da esplorazione Stella Polare 1899

» 15/6/2021 23:57 Profilo


euro Re: cacciatorpediniere Muavenet-i Milliye 1915, autocostr 1/

Legatus Legionis




Registrato dal: 24/1/2007
Interventi: 13076
Da: Taranto


Offline  

 Livello: 70
29191 / 29191
14057 / 14065
442 / 587
non importa come tu metta le battagliole , sta venendo il solito accuratissimo capolavoro!!!


--
 
:-P Vincenzo

Se vuoi vivere momenti di puro terrore visita la vera galleria degli orrori:-P la mia galleria

 

Matricola    M+ 2349
» 16/6/2021 18:36 Profilo


marcellodandrea Re: cacciatorpediniere Muavenet-i Milliye 1915, autocostr 1/






Registrato dal: 11/10/2010
Interventi: 4064
Da: Arezzo


Offline  

 Livello: 48
8883 / 8883
4594 / 4605
2 / 245
Di nuovo grazie, ma se metto le battagliole con errori grossolani, sarà semplicemente da buttare via tutto... :-)


--
ciao
Marcello




INDICE realizzazioni (w.i.p.) Marina Italiana sul forum M+

I miei modelli:
Navi
Gallerie M+
ultimo cantiere: nave da esplorazione Stella Polare 1899

» 16/6/2021 22:08 Profilo


stephaneT Re: cacciatorpediniere Muavenet-i Milliye 1915, autocostr 1/






Registrato dal: 28/11/2016
Interventi: 1179
Da: Scorzè Venezia


Offline  

 Livello: 29
2260 / 2260
1253 / 1260
92 / 94
 Seguirti è come fare un corso di ingegneria navale !! troppo forte 

--
Stephane 







» 16/6/2021 22:36 Profilo

Visualizza:  Vai a ( Pagina precedente | 1 | 2 | 3 | 4 | 5 | 10 | 16 | 17 | Pagina successiva )

Utenti online: 1 Utenti stanno visualizzando questa discussione
Ci sono 1 utenti online. [ Amministratore ] [ Staff ]
1 Utenti anonimi
0 Utenti registrati:
Stampa topic