Modellismo Più -- Forum
 
  Home Page   1/72 e dintorni   Aeronautica   Diorami & C.   Figurini & C.   Navi & C.   Veicoli civili   Veicoli militari   Modellazione 2-3D
Login
Nickname

Password


Hai perso la password?

Non sei registrato?
Fallo ora!
Interface language
 
English Italiano

Translate page with Google
 

Menu principale
Home Page
Spazi personali
Ultimi aggiornamenti
Scegli spazio

Info ed uso sito
Norme utilizzo sito
Guida Editor
Domande frequenti
Mappa del sito
Guida Editor
Contattaci
Trova utenti
Link al nostro sito

Campagne
In essere
Concluse
Regolamento

Contenuti
Novità dal mercato
Visti per voi
Articoli
Guide
Da AFV Interiors
Schede tecniche
Storia
Utente del mese
Guide uso sito
Invia contenuto

Forum
I più recenti
I più letti
I più attivi
I più recenti (arg.)
I più letti (arg.)
I più attivi (arg.)

Tabelle colori
Le Gallerie di M+
Riferimento
Musei
Campagne
Album personali
Mostre
Box art
Altro
App carica Foto

M+ goes Social
Facebook

Glossario
Invia definizione
Richiedi definizione

Download
Invia
Club
Utility
Istruzioni
Più scaricati

Mostre
Indice
Mostre in essere
Mostre passate

Shopping su Amazon
Sapevi che acquistando su Amazon puoi aiutare M+?

Ricerca
Sito: (Avanzata...)
Gallerie: (Avanzata...)
Tabelle colori:

Riviste:

Monografie:

Negozi di modellismo:
Musei:

M+ Shop locator

Chi è online
Visitatori:247
Utenti registrati:3
M+ Club chat:
Utenti on-line:250
 Utenti registrati:6781

Utenti collegati:
euro
angelo
Spit
Ultime visite:
martelli62 da 9'
G55 da 10'
sandro da 14'
Hoot da 17'
orzowei68 da 23'
Michele Raus da 23'
enrico63 da 29'
Phoenixs da 32'
manovi da 34'
ste74mi da 40'
Bongy57 da 40'
max-lo da 49'
maucrifra da 50'
scanno da 53'
wazovski da 59'
vidrobhobby da 1h
campo da 1h 10'
alfabravo da 1h 11'
commissario da 1h 11'
put2mod da 1h 14'

Espande/Riduce le dimensioni di quest'area
 
Espande/Riduce le dimensioni di quest'area
/  Indice forum
   /  Veicoli militari
/  Nuovo M42 75/18 Italeri
Stampa topic 
Visualizza:  Vai a ( Pagina precedente | 1 | 2 | 3 | 4 | 5 | 6 | Pagina successiva )

Albert56 Re: Nuovo M42 75/18 Italeri

Colonnello




Registrato dal: 31/7/2008
Interventi: 618
Da: Bologna


Offline  

 Livello: 22
0 / 1168
1162 / 1162
44 / 59
 Vorrrei anche aggiungere una cosa: i produttori orientali fanno un notevole uso della tecnologia detta "slide moulding" che permette di ottenere una riproduzione dei dettagli molto migliore rispetto alla tecnologia tradizionale. Mi ricordo di aver letto sul web (ma non mi ricordo dove) che l'uso di questa tecnologia aumenta i costi degli stampi di migliaia e migliaia di dollari.  Ciao

 

--
Alberto
» 11/9/2020 12:33 Profilo


GP1964FG Re: Nuovo M42 75/18 Italeri

Generale di divisione aerea




Registrato dal: 17/1/2009
Interventi: 2006
Da: Foggia


Offline  

 Livello: 37
4247 / 4247
2535 / 2542
2 / 144
Ragazzi, purtroppo questa discussione viene fuori ad ogni "novità " della Italeri.
Secondo me la Ditta nostrana sbaglia a pubblicizzare come "nuovi" o "100x100 upgraded mould" i suoi vecchi kit, a cui ha cambiato solo la confezione o poco più.
Si sta giocando la poca credibilità che le è rimasta...
Il nostro hobby è diventato sempre più elitario e i modellisti sono, per la grande maggioranza, persone ultracinquantenni smaliziate che non amano perdere tempo e altri soldi con kit di 50 anni fa, quando, allo stesso prezzo o poco più, trovo di molto meglio in giro...
Riguardo al discorso costi, non è possibile pensare di vendere contando solo sul ristretto mercato nazionale, ma, come fanno tutti, e come si è sempre fatto, bisogna stringere accordi con i produttori stranieri e magari vendere kit fatti all'estero, integrandoli con nuove decals, istruzioni migliorate, accessori...
E infine sviluppare qualche "vero" kit nuovo, da far realizzare anche in Cina o in Russia e commercializzare anche con altri marchi.
È per esempio quello che ha fatto la Fiat, che non è più il brand delle utilitarie piene di piccoli problemi di qualità, ma una multinazionale che, come gli altri, si muove sui mercati esteri con prodotti magari realizzati dove più conviene.

Ciao
Gianfranco Pesola

Ci

--
» 11/9/2020 12:59 Profilo


gidesa Re: Nuovo M42 75/18 Italeri

Colonnello




Registrato dal: 7/3/2013
Interventi: 721
Da: Roma


Offline  

 Livello: 24
1425 / 1425
1037 / 1040
23 / 68
Ho dei dubbi sul fatto che, allo stesso prezzo, si trovino in giro kit del semovente 75/18 molto migliori.
Non sono esperto di 1/35, ma in 1/72 è certo che  un modello in resina supercurato costa molto molto di più di quelli in plastica "di serie". A parte il fatto che la resina non è per niente un materiale identico alla plastica dei kit, spesso le produzioni artigianali sono piene di imperfezioni/bave, ecc.
Insomma, penso siano prodotti e mercati ben diversi. E ritengo che il produttore che usa la resina lo fa per restrizioni tecniche ben precise, non per libera scelta.
Per i costi, non penso proprio che Italeri faccia i conti solo sul mercato nazionale. Poi leggo spesso di modelli di origine Italeri reinscatolati da qualcun altro, sul quel piano un pò si muove.  Purtroppo il prodotto "nazionale" italiano nei carri non è il Tigre od il Panther, ma l'M13/40 o il semovente. Un pò difficile che abbiano lo stesso "appeal" all'estero, ma pure in Italia.
Comunque mi pare assodato che con l'M42 un miglioramento/cambiamento c'è stato. Vedo che le critiche adesso non sono più sulla congruenza versione/dettagli, ma sulla qualità/finezza (di cui Albert ci spiegava una possibile ragione).
Permettimi anche una parola sulla Fiat, anche se c'entra poco: bah, ha perso totalmente il treno dell'elettrico/ibrido (non solo lei in verità),  se questo è avere lungimiranza io sono Napoleone (però prima di Waterloo... :-)).
» 11/9/2020 13:24 Profilo


frengo Re: Nuovo M42 75/18 Italeri

Coordinatore




Registrato dal: 5/11/2005
Interventi: 3422
Da: rescaldina (MI)


Offline  

 Livello: 45
0 / 7357
4126 / 4126
31 / 213
ho imparato a non aspettarmi molto, così al massimo posso rimanere piacevolmente sorpreso :-D

detto questo finchè "non vedo non credo" e comunque poteva andare peggio (guardando la qualità dei nuovi stampi italeri), secondo me il kit italeri rimane meglio del tamiya e quei cosi che dovrebbero essere i figurini non li hanno tolti solo perchè erano giò nelle stampate :-D :-D

--

Francesco

Frengo Maria
"la vecchiaia incipit" 



http://workbenchmodelling.blogspot.com/
 
» 13/9/2020 21:58 Profilo Visita il sito Web


Pierantonio Re: Nuovo M42 75/18 Italeri

Colonnello




Registrato dal: 30/6/2004
Interventi: 1014
Da:


Offline  

 Livello: 28
2064 / 2064
1783 / 1784
14 / 87
Che il modello non fosse completamente nuovo lo ipotizzò Schiavottello di Modeldiscount in "tempi non sospetti" e d'altra parte se veramente avessero rinnovato tutti gli stampi sarebbe stato più logico commercializzare un nuovo M13/M14 o un semovente su tali scafi che sicuramente hanno più possibiltà di vendita all'estero di questo.
Speriamo da questo punto di vista qualche produttore dell'Est o del Pacifico faccia qualcosa dato che modelli di nicchia ne hanno pur fatti.
Diciamo che almeno adesso esiste uno scafo M42 in plastica quanto meno decente ed è già qualcosa.
A mio parere è stato invece poco serio l'annuncio di un modello tutto nuovo mentre non lo era.
Ritengo che la scelta di utilizzare parte dei vecchi stampi sia esclusivamente finalizzata a massimizzare i profitti, cosa d'altra parte del tutto legittima per una qualsiasi azienda, semplicemente utilizzando degli stampi che saranno stati giudicati ancora accettabili dall'acquirente medio (medio, non dai contarivetti) che fa fare il fatturato.
Non facciamo discorsi su tecnologie di stampa che sembrerebbero fantascientifiche dato che Italeri, come moltissimi altri ed è un segreto di Pulcinella, fa stampare in Cina e poi inscatola in Italia. Vorrei anche dire che i cinesi non posseggono alcuna tecnologia che in altri posti del mondo non si possa utilizzare, anzi. Non si capisce poi perché Italeri dovrebbe essere tanto piccola da non poter permettersi certe soluzioni quando le stesse sono all'ordine del giorno per realtà ancor più piccole.
Ciao
Pierantonio
» 14/9/2020 06:49 Profilo Visita il sito Web


Pierantonio Re: Nuovo M42 75/18 Italeri

Colonnello




Registrato dal: 30/6/2004
Interventi: 1014
Da:


Offline  

 Livello: 28
2064 / 2064
1783 / 1784
14 / 87
Per gli utenti Facebook segnalo che Modellismo in 72 sta eseguendo il montaggio di prova di una stampa preserie del modello.
» 14/9/2020 07:00 Profilo Visita il sito Web


GP1964FG Re: Nuovo M42 75/18 Italeri

Generale di divisione aerea




Registrato dal: 17/1/2009
Interventi: 2006
Da: Foggia


Offline  

 Livello: 37
4247 / 4247
2535 / 2542
2 / 144
@ Galimba: il mio discorso sull'esistenza di alternative migliori era in generale, non riguarda solo il semovente M40 75/18 (anzi, M41..). Non volevo ripetermi, ma secondo me non è corretto pubblicizzare come completamente rivisto e corretto un vecchio kit a cui hai solo aggiunto un paio di stampate per i cingoli maglia a maglia e le ruote, prese da un altro kit sempre vecchio. Il riferimento è alla mia esperienza fatta con il Pz. Kpfw. IV ausf H nella Campagna Ro.Ber.To. di qualche anno fa.
Riguardo al 75/18, esiste il kit Tamiya allo stesso prezzo (parlo sempre di 1/35) che non è più quello vecchio, giudicato inferiore all'Italeri da modellisti esperti ma molto diffuso all'estero (ci sono molti lavori di modellisti stranieri su internet con base di partenza il kit giapponese), ma un kit COMPLETAMENTE RIFATTO nel 2008. Stando alla recensione su IPMS U.S.A. (in genere molto affidabili), è stato rivisto il dettaglio, rifatte le sospensioni, migliorati gli attrezzi, ecc. Per i cingoli è stato eliminato il vinile e sono stati inseriti cingoli in plastica del tipo a sezioni e maglie, una soluzione forse meno sofisticata rispetto ai laboriosi cingoli a maglia singola ma decisamente migliore rispetto al vinile. Per i particolari più piccoli c'è una lastrina di fotoincisioni. Scrivo questo non per fare pubblicità, ma come esempio di "maggiore impegno" della Casa giapponese nel rimodernare i suoi vecchi kit. Per la Campagna Animals sto montando il Tiger I e posso testimoniare (ho fatto anche un piccolo report fotografico...) che Tamiya ha fatto un kit nuovo, anche se il suo vecchio kit anni '60 è ancora venduto in giro (a prezzo inferiore).

In definitiva, come ha scritto anche Pierpaolo, il problema non è tanto l'insistenza nel vendere kit vecchi, ma nel volerli pubblicizzare come novità solo per aver cambiato le decals o poco più.

Ciao
Gianfranco

--
» 14/9/2020 09:22 Profilo


gidesa Re: Nuovo M42 75/18 Italeri

Colonnello




Registrato dal: 7/3/2013
Interventi: 721
Da: Roma


Offline  

 Livello: 24
1425 / 1425
1037 / 1040
23 / 68
@Pierantonio Avevo trovato tempo fa il resoconto di una visita nel 2013 del Gruppo Modellistico Trentino allo stabilimento Italeri in Italia, parrebbe quindi che alcune cose le stampa qui (almeno fino a quella data).

@Gianfranco sono d'accordo che la pubblicità "nuovi 100%"  in questo caso è inappropriata, date le osservazioni di chi è esperto, che trova un 50% di stampate uguali a prima (magari però gli stampi tecnicamente sono nuovi ...:-).  Stranamente in un paio di siti stranieri è già esaurito.
Comunque il problema è aspettarsi da Italeri qualcosa di speciale sui soggetti italiani della II GM, purtroppo essendo un'azienda internazionale non è necessariamente così, e non so neppure se i suoi affari principali siano sui modelli bellici II GM.
Per il kit Tamiya, pare però che sia in realtà un M41 mentre sulla scatola c'è scritto M40... Speriamo dentro sia meglio.
 
» 14/9/2020 10:36 Profilo


MZ1958 Re: Nuovo M42 75/18 Italeri

Capitano




Registrato dal: 18/1/2020
Interventi: 85
Da: Monteleone d'orvieto


Offline  

 Livello: 8
168 / 168
107 / 112
4 / 19
chiedo scusa se entro in campo al 89 ...minuto della partita
ma poiche sto provando a autocostruire in 1/10 un semovente 75718 M40 in cartoncino.

il problema nr. uno di un produttore di scatole di montaggio riguarda la prospettiva del nr. si pezzi che "pensa" di vendere in un arco di tempo di massimo 3-4 anni,
questo sia per ammortizzare gli investimenti sia per valutare e creare il mercato attorno al modello per poi ampliare  la gamma con mezzi similari del epoca e nazione.

purtroppo come su "quasi" tutti i prodotti italiani, sopratutto "rimasti in proprieta" italiana,
cose o oggetti strettamente legati al panorama italiano hanno al estero un mercato
molto ma molto di nicchia.

quardate Voi quanti produttori si scannano tra loro su carri/aeri/soldatini etc tedeschi o americani.,

italia ?

bel paese ma nonostante nostra storia ricca di anedoti ma non sempre chiara e molto travagliata, sembra rimasta una pagina di storia da trovare solo nei "supplementarii".

se guardate i maggiori mercati commerciali tipo usa e germania ,
si vede che loro vedono solo nella storia scontri del ww2  in nord europa e pacifico
con qualche curiosita russa.

italia e nord africa sono poco presi di considerazione.
un po come nella realta di allora della guera.

oggi poi per ragioni ecconomiche quasi tutti stampano in cina anche perche la si fanno gli stampi
e la chi li fa, si assume anche l incarico delle lavorazioni di produzione.

tenere conto che sovente i vari marchi commerciali si scambiano lotti di produzione commercializzandoli poi nelle loro confezzioni, cambiando magari dekal o qualche particolare.


purtroppo do a Voi ragione che certi marchi sbagliano di molto "pubblicizzando una novita" quando essa non lo e affatto !!!

il modellismo oggi e un misto tra ricerca storica e passione dei dettagli, e non piu un asseblare una scatola di montaggio per avere un "circa" assomigliante come lo era tempo fa.

ma ritengo che oggi per volere quanto si voglia si debba  ricominciare da una filosofia
del " rifare quanto si ha" poiche li sta la differenza cui "alcuni" aleggiano per dimostrare
la propria abilita.

critichiamo quanto ci viene offerto dal mercato, ma non distruggiamo tale mercato.

un po come un film,
visti quelli di una volta allora; ci affascinavano,
rivisti oggi ci lasciano sorridenti o delusi per la qualita delle ricostruzioni storichno ,
ma tali film eranon per tutti non solo per gli esperte.!!

detto:
anche per divenire un modellista esperto,
da qualche modello (magari semplice) si deve pur cominciare col farsi esperienza.
poi, dopo......ognuno ci mette la propria maestria.


salutoni marco
» 14/9/2020 17:09 Profilo


jEnrique61 Re: Nuovo M42 75/18 Italeri

Capitano




Registrato dal: 5/12/2019
Interventi: 211
Da: Torino


Offline  

 Livello: 13
391 / 391
209 / 218
17 / 30
 Ciao Gianfranco Ti devo dire che rigurado alla Tamiya, anche lei publicizzato come un nuovo kit ristampato per l'M13/40, non è vero in realtà ha cambiato qualche stampo.
Avevo il kit originale del 1973 e la ritampa degli anni 2000 (non c'è l'anno sullo scafo ma il codice 35296) ha cambiato poche cose, peccato che il kit già in partenza aveva 1.000 difetti, in scala sbagliata riapetto a ITALERI e BRACH MODEL, montaggio impropio e sbagliato per il tipo dimezzo, con dei particolare inesistenti bullonature mancanti. (Esempio i bulloni sono esgonali conici nel kit un punto di plastica). Inoltre non è un M40 ma un M41, errore già commesso anche dall'ITALERI nel 1976. Grazie a Nicola Pignato che ha messo in letteratura la storia dei carri medi e ai libri dei fratelli Andrea, Antonio Tallillo e Daniele Guglielmi sono riuscito a ottenere un buon modello.
Purtroppo quando ho iniziato il montaggio del Tamiya NON SAPEVO cosa mi apettava, sentito anche i preziosi consigli del compianto Fabio D''inzeo ho iniziato il montaggio cercando di renderlo il più possibile simile al vero. Ho dovuto rifare circa l'85% del kit, quindi immagina che ho due scatole avanzate, quest'impresa l'ho resa pubblica scrivendo il post dall'inizio della lavorazione con un resoconto dettagliato. La mia opinione è che sia il primo che l'ultimo kit Tamiya che ho acquistato non valgono per un nome di una cosa così blasonata. Ci ho messo più di 6 mesi di lavoro.
Poi all'estero è molto gettonato, si divertono, d'altro canto il modellismo è un hobby e serve per rilassarsi, che differenza c'è tra un M40 e un M41 e/o M42 tanto  è un carro, invece ci sono altri che abbinano la storia al modello e quindi richesiamo uno studio profondo. Se vuoi un consiglio i nostri Model Victoria e Brach Model anche se sono in resina sono assolutamente MIGLIORI. P.S. Sempre per il montaggio ho comprato l'M14/41 dell'Ittaleri che ho usato come guida, questa volta è la versione giusta, si può fare ma devono migliorare i bulloni e cambiare i cingoli. Sia Santo FRIULMODEL che li fa il metallo bianco è sono perfetti... Saluti e buona vita








 




 



 
» 14/9/2020 20:55 Profilo

Visualizza:  Vai a ( Pagina precedente | 1 | 2 | 3 | 4 | 5 | 6 | Pagina successiva )

Utenti online: 1 Utenti stanno visualizzando questa discussione
Ci sono 5 utenti online. [ Amministratore ] [ Staff ]
5 Utenti anonimi
0 Utenti registrati:
Stampa topic