Modellismo Più -- Forum
 
  Home Page   1/72 e dintorni   Aeronautica   Diorami & C.   Figurini & C.   Navi & C.   Veicoli civili   Veicoli militari   Modellazione 2-3D
Login
Nickname

Password


Hai perso la password?

Non sei registrato?
Fallo ora!
Interface language
 
English Italiano

Translate page with Google
 

Menu principale
Home Page
Spazi personali
Ultimi aggiornamenti
Scegli spazio

Info ed uso sito
Norme utilizzo sito
Guida Editor
Domande frequenti
Mappa del sito
Guida Editor
Contattaci
Trova utenti
Link al nostro sito

Campagne
In essere
Concluse
Regolamento

Contenuti
Novità dal mercato
Visti per voi
Articoli
Guide
Da AFV Interiors
Schede tecniche
Storia
Utente del mese
Guide uso sito
Invia contenuto

Forum
I più recenti
I più letti
I più attivi
I più recenti (arg.)
I più letti (arg.)
I più attivi (arg.)

Tabelle colori
Le Gallerie di M+
Riferimento
Musei
Campagne
Album personali
Mostre
Box art
Altro
App carica Foto

M+ goes Social
Facebook

Glossario
Invia definizione
Richiedi definizione

Download
Invia
Club
Utility
Istruzioni
Più scaricati

Mostre
Indice
Mostre in essere
Mostre passate

Shopping su Amazon
Sapevi che acquistando su Amazon puoi aiutare M+?

Ricerca
Sito: (Avanzata...)
Gallerie: (Avanzata...)
Tabelle colori:

Riviste:

Monografie:

Negozi di modellismo:
Musei:

M+ Shop locator

Chi è online
Visitatori:289
Utenti registrati:5
M+ Club chat:
Utenti on-line:294
 Utenti registrati:6782

Utenti collegati:
Tomcat71
macchianera
caragd
Lisandro
Moreno
Ultime visite:
sandro da 13'
vidrobhobby da 19'
commissario da 21'
mike104 da 26'
Vampire51 da 30'
frank1959 da 32'
pixi da 40'
Luciano Maffeis da 42'
Andrea66 da 48'
kj da 59'
giangyskan da 1h 5'
Michele Raus da 1h 6'
enrico63 da 1h 7'
arnobio da 1h 8'
Johnny99 da 1h 8'
mkobau da 1h 9'
Barbarigo da 1h 10'
e_pieranto da 1h 24'
Hoot da 1h 27'
Mr modeldisc... da 1h 29'

Espande/Riduce le dimensioni di quest'area
 
Espande/Riduce le dimensioni di quest'area
/  Indice forum
   /  Animals 2020
/  FINITO Fairey Gannet COD.4, Royal Navy 1965 (1/72 Revell)
Stampa topic 
Visualizza:  Vai a ( 1 | 2 | 3 | 4 | 5 | 10 | Pagina successiva )

Oberst_Streib FINITO Fairey Gannet COD.4, Royal Navy 1965 (1/72 Revell)

General der Flieger




Registrato dal: 19/8/2008
Interventi: 5203
Da: Livorno


Offline  

 Livello: 52
11301 / 11301
5772 / 5779
93 / 291
Duramente colpito e demoralizzato dal fatto che Jar-jar ha presentato un Tucano nella campagna addestratori e nel mentre che io pensavo alla mia originalità venuta meno, lui lavorava e l'ha finito in modo eccellente...
Vabbè, dicevo, appunto, terribilmente frustrato da tutto ciò, ho deciso di presentare un soggetto che aveva riscosso molto successo tra gli astanti quando ne parlavo: un Fairey Gannet.



Ora, la scatola Revell sarebbe appunto di un Gannet nella versione addestramento, la T.5, per cui avrei dovuto iscriverlo nella relativa Campagna, ma poi ho pensato che volevo farlo con una livrea diversa e allora sono tornato nella campagna Animali.
Perché ovviamente un Gannet è un animale, per esser precisi in italiano una Sula, cioè un uccello marino, grande volatore delle distese oceaniche.
Ecco il contenuto della scatola, molto ricca di pezzi molto dettagliati, ma come vedremo non è un Tamiya o un Eduard.



Come si vede, c'e' pure un foglio decals supplementare, storico, della inglese Modeldecal, che presenta un Gannet in versione COD (cioè Carrier On-board Delivery, in pratica un trasporto leggero tra la terraferma e le portaerei).
La versione COD.4 era stata derivata, in pochi esemplari, dalla versione operativa antisom AS.4, come lo era anche la T.5.
La COD.4 aveva il radar rimosso (come la T.5) e buona parte della strumentazione relativa anche, dato che i due abitacoli posteriori non avevano più le funzioni originali di navigatore-radarista-radioperatore ma erano per lo più usati per il trasporto di passeggeri.
La stiva era mantenuta per ospitare contenitori per carichi al posto di siluri e cariche di profondità.
La COD.4 era anche predisposta per portare ai piloni subalari interni dei contenitori da trasporto cilindrici: questi pezzi mi mancano e sarebbe mia intenzione realizzarli in 3D e stamparli.
Ma mi mancano disegni precisi, per cui vedremo...




--
Alessandro  ( Matricola M+ = 3315 )   

» 23/5/2020 19:34 Visita il mio spazio Profilo


euro Re: Fairey Gannet COD.4, Royal Navy 1965 (1/72 Revell)

Legatus Legionis




Registrato dal: 24/1/2007
Interventi: 11536
Da: Taranto


Offline  

 Livello: 68
26465 / 26465
12777 / 12799
14 / 546
un ferro da stiro volante , mi piace!!


--
 
:-P Vincenzo

Se vuoi vivere momenti di puro terrore visita la vera galleria degli orrori:-P la mia galleria

 

Matricola    M+ 2349
» 23/5/2020 19:43 Profilo


Oberst_Streib Re: Fairey Gannet COD.4, Royal Navy 1965 (1/72 Revell)

General der Flieger




Registrato dal: 19/8/2008
Interventi: 5203
Da: Livorno


Offline  

 Livello: 52
11301 / 11301
5772 / 5779
93 / 291
Si comincia con l'esaminare il colore del soggetto: era dipinto, come da specifica Royal Navy, in BS381c / 633 Blue-Grey, un colore alquanto scuro ed ambiguo, un po' come il Sea Blue della US Navy, colori talmente scuri da essere difficilmente definibili.
In ogni caso il colore è molto simile al 26044 del Federal Standard, per cui ravanando nel cassetto dei colori maggici ho trovato un Tamiya XF-17 che gli assomiglia molto e un Gunze H54 che è un po' più blu e più chiaro ma che anche lui torna bene.
Le decals come si vede sono molto lucide e piuttosto complete, pure di stencil: non sono moderne Cartograf ma ci accontentiamo.
Speriamo non facciano scherzi strani...



Si comincia assemblando la struttura interna che è molto completa, ma i pezzi sono pieni di bave, la plastica è flessibile, i riscontri sono lungi dall'essere perfetti e bisogna fare prove per capire
Insomma molto più simile a un moderno Airfix (come il Phantom FG.1) che a un Tamiya (come lo Zero appena finito).



Il vano ventrale è molto dettagliato ma non a sufficienza rispetto al vero.
E' anche vero che probabilmente lo lascerò chiuso dato che non so che metterci dentro...



Nel frattempo si assemblano le ali che hanno flaps e alettoni come pezzi separati.
Anche un par di stuccature sulla fusoliera a finestrini che non sono presenti nel velivolo da riprodurre.



Ulteriore prova di assemblaggio e più che altro prove con il piombo per dare adeguato peso a sto modello che è molto pesante di culo.
Le istruzioni suggeriscono 30 grammi, io ne ho calcolati già 32 e magari abbondo ancora.
Come si vede ho dovuto portare in forma vari pezzi di piombo messi sopra il vano carrello anteriore, contro la paratia frontale e anche nel vano del riduttore dell'elica!
Lo incollerò con abbondante vinilica solo al momento di chiudere le semifusoliere.



Prego notare la finezza sopra: il kit prevede dei veri e propri vani orientati per inserire gli scarichi delle turbine: molto ben fatto.
Gli interni degli abitacoli sono "neri" nel velivolo reale e qui ho usato del Tire Black Gunze.



Il vano ventrale e i vani carrello li ho dipinti in Sky, ma non sono sicuro di che colore fossero.
Non ho trovato foto dei vani carrello del COD.4.
Il vano bombe poteva essere di questo colore o bianco, grigio chiaro...



Un particolare importante: il modello Revell è fatto in modo strano: consentirebbe, secondo loro, di lasciare tutte le superfici mobili veramente mobili, come anche le eliche e persino il gancio di arresto.
Ora, a parte che mi pare un retaggio degli anni 60 avere un modello con parti mobili, mi chiedo quanto dovrebbero durare con perni cosi sottili e deboli.
Probabilmente qualche minuto...
Per cui, via i perni, come si vede sotto a destra, mentre a sinistra l'ala ha ancora i perni completi (tra l'altro pieni di bave, per cui ancora meno potevano funzionare)




--
Alessandro  ( Matricola M+ = 3315 )   

» 23/5/2020 20:00 Visita il mio spazio Profilo


Oberst_Streib Re: Fairey Gannet COD.4, Royal Navy 1965 (1/72 Revell)

General der Flieger




Registrato dal: 19/8/2008
Interventi: 5203
Da: Livorno


Offline  

 Livello: 52
11301 / 11301
5772 / 5779
93 / 291

Quote:
euro ha scritto: un ferro da stiro volante , mi piace!!


Eh giusto Vince, ci facevo caso pure io.
Sto aereo è piuttosto sgraziato, se non vogliamo dire brutto.
L'ho visto dal vivo a Duxford ed è proprio grosso, panzuto, massiccio.
Eppure volava come vola anche il Bombo, che dice non potrebbe volare secondo le leggi della fisica...


--
Alessandro  ( Matricola M+ = 3315 )   

» 23/5/2020 20:06 Visita il mio spazio Profilo


wazovski Re: Fairey Gannet COD.4, Royal Navy 1965 (1/72 Revell)

Tenente generale




Registrato dal: 26/4/2014
Interventi: 1744
Da:


Offline  

 Livello: 35
3658 / 3658
1994 / 1999
8 / 130
E benvenuto sia allora






--

» 23/5/2020 20:31 Profilo


Oberst_Streib Re: Fairey Gannet COD.4, Royal Navy 1965 (1/72 Revell)

General der Flieger




Registrato dal: 19/8/2008
Interventi: 5203
Da: Livorno


Offline  

 Livello: 52
11301 / 11301
5772 / 5779
93 / 291
Si continua con assemblaggio e verniciatura dell'abitacolo.
Aggiunti pannelli vari e verniciati dettagli e strumenti.
L'abitacolo è dettagliato ma non dettagliatissimo e purtroppo dei due abitacoli posteriori non ho granche informazioni.
Poco male, inventiamo.



Probabilmente la versione COD non aveva tutta quella roba, essendo da trasporto, ma appunto in mancanza di info ho lasciato tutto più o meno come previsto nelle istruzioni, però senza installare il secondo abitacolo completo (quello dell'istruttore), dato che i COD erano derivati dagli AS.4 e non dai T.5, e quindi non erano dei Doppio Comando.
L'unica aggiunta vistosa nell'abitacolo anteriore sono lo due manette dipinte in rosso , fatte con filo di rame.

Per le cinture ho pensato di fare un esperimento, poi fallito: le decals da scatola le ho incollate con Future su carta metallica da tappo di spumante.
Quando poi sono andato a tagliarle purtroppo mi sono accorto che erano decisamente troppo fragili e non maneggiabili.
Cestinate a favore di nastro di carta dipinto.



A questo punto, ora di chiudere la fusoliera.
Incollati i pesi in piombo nei vani del muso, ho chiuso il tutto.
Nessun grosso problema, a parte qualche assestamento necessario data la grande complessità della struttura interna (certo che se penso al vecchio Frog che la struttura interna non ce l'aveva proprio, dato che le teste dei piloti erano stampate sulle semifusoliere.... ... altri tempi).
Colla Contacta per le strutture interne e colla superliquida Tappo Verde per le giunzioni esterne, un pò alla volta.
Tutto torna tranne un piccolo solco davanti al parabrezza, ma poi lo stucchiamo e via.
Pinze e clampe dappertutto per tenere tutto chiuso.



Nel frattempo avevo inserito i seggiolini gia cinturati adeguatamente.
Il seggiolino del terzo abitacolo l'ho messo girato al contrario: licenza poetica, dato che non ho idea come fosse messo nè se ci fosse: probabilmente non c'era, dato che il terzo abitacolo veniva usato spesso come vano di carico, ma non avendo dettagli ed essendo l'abitacolo molto vuoto ho preferito metterlo.

Una volta asciutta la fusoliera, ho stuccato il piccolo solco sul naso e ripreso le stuccature sulle fiancate.
Poi ho incollato i due semitimoni e insieme alle ali ho fatto una prova di assemblaggio: non male, tutto torna abbastanza bene, in particolare le ali contro la fusoliera.
L'unica cosa che torna molto male è il portellone del vano di carico, che fa fatica a stare nella sede e che lascia clamorose fessure.
Sicuramente non è un Tamiya, sto kit...






--
Alessandro  ( Matricola M+ = 3315 )   

» 30/5/2020 08:15 Visita il mio spazio Profilo


Paolomaglio Re: Fairey Gannet COD.4, Royal Navy 1965 (1/72 Revell)

Generale di squadra aerea




Registrato dal: 9/3/2014
Interventi: 6418
Da: Riccione


Offline  

 Livello: 56
14188 / 14188
6778 / 6810
66 / 344
Soggetto molto interessante anche se a me completamente sconosciuto, ti seguirò con curiosità. ;-)
» 30/5/2020 08:56 Profilo


stephaneT Re: Fairey Gannet COD.4, Royal Navy 1965 (1/72 Revell)






Registrato dal: 28/11/2016
Interventi: 808
Da: Scorzè Venezia


Offline  

 Livello: 25
1571 / 1571
909 / 911
42 / 73
Ho lo stesso kit quindi anch'io mi metto in poltrona e ti seguo con interesse. :-)

--
Stephane 







» 30/5/2020 15:49 Profilo


ABC Re: Fairey Gannet COD.4, Royal Navy 1965 (1/72 Revell)

General der Flieger




Registrato dal: 13/2/2008
Interventi: 5005
Da: SEREGNO (MB)


Offline  

 Livello: 51
9122 / 10665
5508 / 5512
175 / 280
Tanto brutto (vabbè è inglese....) quanto affascinante.

Seguo con interesse.

Alessandro :-) :-) :-)

--


» 30/5/2020 15:52 Profilo


euro Re: Fairey Gannet COD.4, Royal Navy 1965 (1/72 Revell)

Legatus Legionis




Registrato dal: 24/1/2007
Interventi: 11536
Da: Taranto


Offline  

 Livello: 68
26465 / 26465
12777 / 12799
14 / 546
bel lavoro, rimane un ferro da stiro , ma è un  bel lavoro


--
 
:-P Vincenzo

Se vuoi vivere momenti di puro terrore visita la vera galleria degli orrori:-P la mia galleria

 

Matricola    M+ 2349
» 30/5/2020 17:54 Profilo

Visualizza:  Vai a ( 1 | 2 | 3 | 4 | 5 | 10 | Pagina successiva )

Utenti online: 1 Utenti stanno visualizzando questa discussione
Ci sono 6 utenti online. [ Amministratore ] [ Staff ]
5 Utenti anonimi
1 Utenti registrati: macchianera
Stampa topic