Modellismo Più -- Forum
 
  Home Page   1/72 e dintorni   Aeronautica   Diorami & C.   Figurini & C.   Navi & C.   Veicoli civili   Veicoli militari   Modellazione 2-3D
Login
Nickname

Password


Hai perso la password?

Non sei registrato?
Fallo ora!
Interface language
 
English Italiano

Translate page with Google
 

Menu principale
Home Page
Spazi personali
Ultimi aggiornamenti
Scegli spazio

Info ed uso sito
Norme utilizzo sito
Guida Editor
Domande frequenti
Mappa del sito
Guida Editor
Contattaci
Trova utenti
Link al nostro sito

Campagne
In essere
Concluse
Regolamento

Contenuti
Novità dal mercato
Visti per voi
Articoli
Guide
Da AFV Interiors
Schede tecniche
Storia
Utente del mese
Guide uso sito
Invia contenuto

Forum
I più recenti
I più letti
I più attivi
I più recenti (arg.)
I più letti (arg.)
I più attivi (arg.)

Tabelle colori
Le Gallerie di M+
Riferimento
Musei
Campagne
Album personali
Mostre
Box art
Altro
App carica Foto

M+ goes Social
Facebook

Glossario
Invia definizione
Richiedi definizione

Download
Invia
Club
Utility
Istruzioni
Più scaricati

Mostre
Indice
Mostre in essere
Mostre passate

Shopping su Amazon
Sapevi che acquistando su Amazon puoi aiutare M+?

Ricerca
Sito: (Avanzata...)
Gallerie: (Avanzata...)
Tabelle colori:

Riviste:

Monografie:

Negozi di modellismo:
Musei:

M+ Shop locator

Chi è online
Visitatori:277
Utenti registrati:0
M+ Club chat:
Utenti on-line:277
 Utenti registrati:6765

Ultime visite:
Daniel62 da 24'
alinus777 da 25'
glitzie da 45'
michele da 58'
matte da 1h 1'
Nicola Del Bono da 1h 34'
Pierpaolo da 1h 39'
rodwolf da 1h 44'
WATT da 1h 51'
grimdall da 1h 55'
Lupo da 2h 17'
ABC da 2h 19'
jEnrique61 da 2h 21'
CARLONE da 2h 22'
delibar da 2h 40'
Skyraider da 2h 42'
Albert56 da 2h 51'
lowland da 2h 55'
arie56 da 3h 4'
Blackbird da 3h 4'

Espande/Riduce le dimensioni di quest'area
 
Espande/Riduce le dimensioni di quest'area
/  Indice forum
   /  Animals 2020
/  Parasaurolophus sp., Cretaceo sup., kit Tamiya 1:30 circa
Stampa topic 
Visualizza:  Vai a ( Pagina precedente | 1 | 2 | 3 | 4 | 5 | 9 | Pagina successiva )

frank1959 Re: Parasaurolophus sp., Cretaceo sup., kit Tamiya 1:30 circ

Tenente Colonnello




Registrato dal: 28/12/2018
Interventi: 560
Da: Genova


Offline  

 Livello: 21
1052 / 1052
552 / 556
42 / 56
Molto interessante, a volte mi chiedo se la nostra convinzione di essere la specie più evoluta del pianeta sia fondata o meno. E non sto parlando di etica ....
» 26/5/2020 08:08 Profilo


marcellodandrea Re: Parasaurolophus sp., Cretaceo sup., kit Tamiya 1:30 circ






Registrato dal: 11/10/2010
Interventi: 3711
Da: Arezzo


Offline  

 Livello: 46
7850 / 7850
4077 / 4079
107 / 224
Se mi definisci "evoluta" ti rispondo :-)

Ma anticipo che l'evoluzione non è un continuo "miglioramento" come erroneamente si crede (anche perché nelle scuole continuano a insegnare concetti vecchi di molti decenni fa), ma solo un cambiamento. Poi ci si mettono pure le pubblicità che propinano le famose "scalette" evolutive con i vari prodotti (o anche esseri umani) uno in fila all'altro fino, invariabilmente, a quello finale che sarebbe il migliore di tutti:  ma le "scalette" evolutive sono un obbrobrio che non esiste se non nella mente degli inglesi di fine XIX secolo (lì hanno preso origine, quando tutta l'evoluzione fu distorta e piegata alla logica dell'imperialismo inglese ed europeo in generale: noi in cima alla scala ovviamente, gli altri in fondo).

La definizione originale è: "discendenza con modificazioni" e dunque non c'è traccia di "miglioramenti".  Anche se ci sono considerazioni interessanti da fare su una certa tendenza delle forme vitali nella biosfera terrestre ad aumentare la complicazione (che comunque non è sinonimo di miglioramento). Ma qui si entra in campi anche matematici profondi, per altro ampiamente oggetto di ricerche e dibattiti negli ultimi trent'anni.


PS  - Ah già, aggiungo come modifica del giorno dopo al post precedente che ci sono pure, ovviamente, più che altro piante ma anche molti animali ermafroditi, che hanno una duplice produzione di gameti, mobili (maschili) e immobili (femminili): poi un gamete è un gamete, quelli femminili sono cellule complete (con tutto l'armamentario di organuli cellulari), quelli maschili sono ridotti ai minimi termini perché si limitano a trasferire la parte genetica, ma alla fin fine fanno la stessa cosa. Così facendo dimezzano i costi di riproduzione (ogni coppia ottiene due fecondazioni invece di una sola) e raddoppiano la discendenza e la variabilità raddoppiando anche, in linea di principio, le possibilità di sopravvivenza della specie a lungo termine.

--
ciao
Marcello




INDICE realizzazioni (w.i.p.) Marina Italiana sul forum M+

I miei modelli:
Navi
Gallerie M+
ultimo cantiere: nave da esplorazione Stella Polare 1899

» 26/5/2020 10:31 Profilo


willydav Re: Parasaurolophus sp., Cretaceo sup., kit Tamiya 1:30 circ

Tribunus Laticlavius




Registrato dal: 1/8/2007
Interventi: 3090
Da: Singing Wolf (MI)


Offline  

 Livello: 43
0 / 6463
3614 / 3614
98 / 195
come, non lo sapevate ?

l'uomo è evoluto perchè ha distrutto i dinosauri...(cit. Al Bano)
:-D :-D :nerd: :nerd: :hammer: :hammer:

--
Alberto
IPMS Legnano


» 26/5/2020 11:03 Profilo


ivancola Re: Parasaurolophus sp., Cretaceo sup., kit Tamiya 1:30 circ

Coordinatore




Registrato dal: 13/9/2008
Interventi: 4341
Da: Conversano (BA)


Offline  

 Livello: 49
0 / 9447
4920 / 4920
34 / 256
 me l'ero perso... spettacolo

--
Ivan modellista da sempre (1:48 è la mia scala gli aerei la mia passione)
CMPR
AMMC : IvancolaMaria - matr. n° 3359
 
   
» 26/5/2020 11:16 Visita il mio spazio Profilo Visita il sito Web


frank1959 Re: Parasaurolophus sp., Cretaceo sup., kit Tamiya 1:30 circ

Tenente Colonnello




Registrato dal: 28/12/2018
Interventi: 560
Da: Genova


Offline  

 Livello: 21
1052 / 1052
552 / 556
42 / 56
Ciao Marcelo
hai ragione ho semplificato troppo. Con evoluzione intendevo la capacità della specie di adeguarsi ai cambiamenti, ma anche la capacità di mantenere una struttura sociale funzionale alla sopravvivenza della stessa.

Nelle mie LIMITATISSIME conoscenze di etologia mi sono trovato spesso a pensare che strutture sociali che sembrano appannaggio assoluto della specie umana sono in realtà riprodotte diffusamente anche nel "mondo animale". Comunque non volevo "inquinare" l'argomento.

Inserire nella scenetta l'antenato di Al Bano ?
» 26/5/2020 14:16 Profilo


marcellodandrea Re: Parasaurolophus sp., Cretaceo sup., kit Tamiya 1:30 circ






Registrato dal: 11/10/2010
Interventi: 3711
Da: Arezzo


Offline  

 Livello: 46
7850 / 7850
4077 / 4079
107 / 224
Un'estinzione di massa è sempre una cosa abbastanza articolata e complessa nei suoi meccanismi, anche se nel caso dei dinosauri e di quel 50% di specie esistenti di ogni tipo spazzate via al limite Cretaceo-Triassico (il famoso limite KT), l'asteroide Chicxulub arcinoto è ormai ben documentato.


Beh, per l'antenato di Al Bano ci sarebbe l'omino in abiti da esploratore stile Jurassic Park, inserito nel kit Tamiya... non so se gli somiglia :-)  

Temo che gli umani non siano sociali ma solo gregari, almeno in senso generale, per quanto nell'ambito della variabilità dei comportamenti esistano individui più "sociali" di altri. Se fossimo "sociali" in senso stretto, come nelle società dei ragni o degli insetti ad esempio, caratteristiche come la tolleranza, la cooperazione, l'interattrazione sarebbero obbligatorie (cioè senza eccezioni: inserite, diciamo così, nelle "istruzioni" istintive della specie. Ma chiaramente non è così).

Tornando al modellino, a breve qualche foto della scenetta con i primi colori veri e propri :-)

--
ciao
Marcello




INDICE realizzazioni (w.i.p.) Marina Italiana sul forum M+

I miei modelli:
Navi
Gallerie M+
ultimo cantiere: nave da esplorazione Stella Polare 1899

» 26/5/2020 19:16 Profilo


marcellodandrea Re: Parasaurolophus sp., Cretaceo sup., kit Tamiya 1:30 circ






Registrato dal: 11/10/2010
Interventi: 3711
Da: Arezzo


Offline  

 Livello: 46
7850 / 7850
4077 / 4079
107 / 224
Ho cominciato a colorare un po' meglio i dettagli e l'ambiente, ma l'avvicinamento è sempre graduale :-)
















link alla galleria

--
ciao
Marcello




INDICE realizzazioni (w.i.p.) Marina Italiana sul forum M+

I miei modelli:
Navi
Gallerie M+
ultimo cantiere: nave da esplorazione Stella Polare 1899

» 29/5/2020 20:01 Profilo


Oberst_Streib Re: Parasaurolophus sp., Cretaceo sup., kit Tamiya 1:30 circ

General der Flieger




Registrato dal: 19/8/2008
Interventi: 5102
Da: Livorno


Offline  

 Livello: 51
10674 / 10674
5468 / 5473
272 / 280
Tre considerazioni tre.
Primo, fa molto piacere vedere che il modellismo non sono solo dannati F-16 o Bf 109 ma pure cose più esoteriche come questo bestio.

Secondo, data la mia provenienza da studi nell'ambito scientifico naturalistico sentir intavolare discussioni su tali argomenti mi manda in brodo di giuggiole...
Finalmente sul sito si discute anche di argomenti relativi alle scienze naturali, alla biologia alla geologia all'etologia.
Tra l'altro, è vero che sul meteorite dello Yucatan e sulle relative tracce geologiche ci sono pochi dubbi, ma ovviamente sul fatto che sia la vera causa dell'estinzione dei Dinosauria ancora si discute.

Terzo, ben più importante:
Quote:
marcellodandrea ha scritto:




Ma quella dovrebbe rappresentare una roccia?
Se si, non mi convince granchè... nè la struttura nè il colore.
Rocce di quel colore ce ne sono, ma l'aspetto e la morfologia non suonano realistiche.
O deve rappresentare che so, un tronco bruciato?


--
Alessandro  ( Matricola M+ = 3315 )   

» 30/5/2020 10:10 Visita il mio spazio Profilo


Jar-Jar Re: Parasaurolophus sp., Cretaceo sup., kit Tamiya 1:30 circ

Tenente Colonnello




Registrato dal: 27/7/2011
Interventi: 485
Da: Assemini (Cagliari)


Offline  

 Livello: 20
0 / 942
894 / 894
19 / 52
Bell'issima l'idea e la realizzazione, e da studioso e appassionato è bello leggere tematiche sull'evoluzioniso, anche se sono più ferrato in botanica evoluzionistica e genetica agraria 

--

 

Roberto
» 30/5/2020 14:45 Profilo


marcellodandrea Re: Parasaurolophus sp., Cretaceo sup., kit Tamiya 1:30 circ






Registrato dal: 11/10/2010
Interventi: 3711
Da: Arezzo


Offline  

 Livello: 46
7850 / 7850
4077 / 4079
107 / 224
Quote:
Oberst_Streib ha scritto:

Ma quella dovrebbe rappresentare una roccia?
Se si, non mi convince granchè... nè la struttura nè il colore.
Rocce di quel colore ce ne sono, ma l'aspetto e la morfologia non suonano realistiche.
O deve rappresentare che so, un tronco bruciato?



Beh, a volte purtroppo si devono fare dei compromessi. Quello era l'ultimo pezzo di sughero che mi era rimasto e con qualche aggiustamento ci stava sulla basetta, invece non avevo abbastanza Das per fare una parete del genere oltre tutto il terreno. Poi è vero che a prima vista ha l'aspetto di una colata lavica, ma quando sarà finito con la vegetazione, della roccia sotto non si vedrà quasi nulla.


In quanto alle cause di una estinzione butto là, per i profani, che un'estinzione di qualsiasi livello è causata, di solito, da pura sfortuna. Sei al posto sbagliato nel momento sbagliato e, soprattutto, non hai il tempo per rimediare. Se l'ambiente non cambia, non succede proprio niente (e le specie se ne stanno tranquille anche per milioni di anni). Ma se cambia, o hai a disposizione una sufficiente variabilità per cui qualcuno la scampa, o sei abbastanza veloce a riprodurti e la variabilità necessaria la ottieni nelle generazioni successive; se però l'ambiente cambia troppo velocemente per il tuo tasso di riproduzione e/o non ci sono individui adattabili già pronti, sei fritto (cioè, la specie è fritta). Ora il meteorite KT è un evento abbastanza fortuito e repentino da mettere in crisi qualsiasi adattabilità (d'altra parte cause più lente ma letali, come ha sperimentato la lunga, articolata e spaventosa estinzione del Permiano finale, possono essere altrettanto definitive), esattamente come i drastici e repentini cambiamenti ambientali che stiamo causando noi negli ambienti naturali in questi ultimi secoli: anche ora si sta verificando un'estinzione di massa, di proporzioni simili a quella KT, tra l'altro. Il problema, ovviamente, all'interno di una estinzione di massa, è spiegare l'estinzione di ogni singola specie, animale o vegetale che sia (accanto magari alla sopravvivenza di specie molto simili e con abitudini altrettanto simili: perché una sì e l'altra no?) e questo impone di valutare eventuali concause che possono aver "preparato" il terreno, per così dire. E qui direi di fermarci :-)

--
ciao
Marcello




INDICE realizzazioni (w.i.p.) Marina Italiana sul forum M+

I miei modelli:
Navi
Gallerie M+
ultimo cantiere: nave da esplorazione Stella Polare 1899

» 30/5/2020 19:50 Profilo

Visualizza:  Vai a ( Pagina precedente | 1 | 2 | 3 | 4 | 5 | 9 | Pagina successiva )

Utenti online: 1 Utenti stanno visualizzando questa discussione
Ci sono 3 utenti online. [ Amministratore ] [ Staff ]
3 Utenti anonimi
0 Utenti registrati:
Stampa topic