Modellismo Più -- Forum
 
  Home Page   1/72 e dintorni   Aeronautica   Diorami & C.   Figurini & C.   Navi & C.   Veicoli civili   Veicoli militari   Mostre & C.
Login
Nickname

Password


Hai perso la password?

Non sei registrato?
Fallo ora!
Shopping su Amazon
Sapevi che acquistando su Amazon puoi aiutare M+?

Menu principale
Home Page
Spazi personali
Ultimi aggiornamenti
Scegli spazio

Info ed uso sito
Norme utilizzo sito
Guida Editor
Domande frequenti
Mappa del sito
Guida Editor
Contattaci
Trova utenti
Link al nostro sito

Campagne
In essere
Concluse
Regolamento

Contenuti
Novità dal mercato
Visti per voi
Articoli
Guide
Da AFV Interiors
Schede tecniche
Storia
Utente del mese
Guide uso sito
Invia contenuto

Forum
I più recenti
I più letti
I più attivi
I più recenti (arg.)
I più letti (arg.)
I più attivi (arg.)

Tabelle colori
Le Gallerie di M+
Riferimento
Musei
Campagne
Album personali
Mostre
Box art
Altro
App carica Foto

M+ goes Social
Facebook

Glossario
Invia definizione
Richiedi definizione

Download
Invia
Club
Utility
Istruzioni
Più scaricati

Mostre
Indice
Mostre in essere
Mostre passate

Ricerca
Sito: (Avanzata...)
Gallerie: (Avanzata...)
Tabelle colori:

Riviste:

Monografie:

Negozi di modellismo:
Musei:

Interface language
 
English Italiano

Translate page with Google
 

Chi è online
Visitatori:231
Utenti registrati:0
M+ Club chat:
Utenti on-line:231
 Utenti registrati:6619

Ultime visite:
giangyskan da 1h 21'
matte da 1h 36'
Signotnt da 1h 40'
Michele Raus da 1h 46'
Patrizio da 1h 49'
ABC da 2h 20'
Righettone da 2h 24'
Pierpaolo da 2h 26'
Silvano da 2h 30'
Custer da 2h 42'
euro da 3h 4'
El-Condor da 3h 26'
RobertoC da 3h 29'
erganapi da 3h 30'
Vlad da 3h 32'
Albert56 da 3h 45'
Antonio 13 da 3h 49'
wazovski da 4h 6'
rodwolf da 4h 7'
enrico63 da 4h 11'

Espande/Riduce le dimensioni di quest'area
 
Espande/Riduce le dimensioni di quest'area
/  Indice forum
   /  Winter White Frost
/  Stella Polare 1899, autocostr 1:350 Finito, foto votazioni
Stampa topic 
Visualizza:  Vai a ( Pagina precedente | 1 | 2 | 3 | 4 | 5 | 10 | 20 | 30 | Pagina successiva )

cisketto Re: nave da esplorazione Stella Polare 1899, autocostruz 1:3

Sottotenente




Registrato dal: 18/7/2019
Interventi: 41
Da:


Offline  

 Livello: 5
0 / 85
59 / 59
3 / 13
Ciao Marcello,
...e per continuare il gioco "aguzzate la vista" come ha suggerito Gianfranco, a conferma di quanto ho detto riguardo ala porta del tambuccio di poppavia, basta guardare la foto che hai postato nella pagina 10 del presente, quella della rivista tedesca dove si vede il ponte di batteria, ebbene in questa immagine si possono notare le due porte di accesso ai locali, una chiusa e l'altra aperta e rispettivamente modanata a curve la prima e diritta la seconda!

Nel frattempo voglio far notare un particolare riguardante invece la campana che appare nella foto di cui parlo sopra (quella del giornale tedesco) fissata con due mensole al fianco destro della porta accanto alla scala di accesso al ponte superiore, se si confronta con la foto che hai postato alla pagina 1, quella di Narve Skarpmoen dove l'equipaggio è disposto sulla scala e parte sul  verricello a vapore, ebbene in essa la campana non c'è, quindi essa venne collocata in una fase posteriore alla partenza.
Quest'ultima foto è stata scattata a Christiania e ti aggiungo un particolare curioso, sulla soglia della porta c'è un personaggio con grembiule, ebbene egli non è un componente della spedizione o meglio doveva esserlo inizialmente ma non lo fu!

Si tratta del cuoco norvegese che il Duca ingaggiò, ma viste le forti lamentele dell'equipaggio italiano, poco avezzo alla gastronomia norvegese, venne furbamente sostituito da Luigi di Savoia col romano Igino Gini di Acquapendente(LT), cuoco che vantava la credenziale di essere stato alle dipendenze addirittura del Papa! Dunque il bravo chef se ne partì in tutta fretta da La Spezia e raggiunse via treno la spedizione, arrivando giusto in tempo per diventare il cambusiere della Stella Polare.
Questo avvenimento fa datare con precisione la foto suddetta al 12 giugno 1899.
» 4/8/2019 10:11 Profilo


marcellodandrea Re: nave da esplorazione Stella Polare 1899, autocostruz 1:3






Registrato dal: 11/10/2010
Interventi: 3567
Da: Arezzo


Offline  

 Livello: 45
7371 / 7371
3817 / 3826
176 / 213
Pure il cuoco !  E' incredibile quali vie si possano seguire per collocare correttamente dei documenti storici... :-)



Stamani Francesco mi ha inviato la versione a risoluzione piena della cartolina. Nella foto di destra, la più chiara, si notano altre due cose interessanti (lasciando perdere ovviamente la porta uguale o diversa...).

La struttura dello scalandrone è diversa dal solito, sotto gli scalini corrono 4 assi longitudinali, invece dei soliti due. Se possibile, li aggiungerò con sprue stirato.


Poi alla fine del bompresso, in posizione del tutto standard, è issato un jack  (una piccola asta di bandiera con bandierina che cala giù senza vento). Immagino che il jack fosse la croce sabauda come al solito. Non so se a questa altezza del secolo fosse già obbligo issare il jack sabaudo (oggi il jack è quello con le 4 repubbliche marinare) sulla prua delle navi (militari o civili che fossero) ormeggiate in porto, comunque qui si vede.

Non vedo altro di notevole, salvo che lo straglio di trinchetto sembra essere tornato singolo. Ma penso sia tempo di finire di perdersi dietro a tutti questi cambiamenti, dal momento che in mezzo c'è stato (oggi diremmo) un "upgrading " sostanziale della nave dopo l'inverno polare.


Le prossime foto del modello saranno con la nave incollata alla basetta :-)

--
ciao
Marcello

Navi
Figurini
» 4/8/2019 10:21 Profilo


wazovski Re: nave da esplorazione Stella Polare 1899, autocostruz 1:3

Tenente generale




Registrato dal: 26/4/2014
Interventi: 1239
Da:


Offline  

 Livello: 30
2457 / 2457
1395 / 1406
58 / 99
 Quote:
marcellodandrea ha scritto:





Le prossime foto del modello saranno con la nave incollata alla basetta :-)




E noi saremo qui ad accoglierle a braccia aperte 

--

» 4/8/2019 18:22 Profilo


cisketto Re: nave da esplorazione Stella Polare 1899, autocostruz 1:3

Sottotenente




Registrato dal: 18/7/2019
Interventi: 41
Da:


Offline  

 Livello: 5
0 / 85
59 / 59
3 / 13
 siamo davvero curiosi di vedere la Stella Polare incollata alla base: inserita nel suo "habitat" farà certamente un ottimo effetto!
» 4/8/2019 20:21 Profilo


cisketto Re: nave da esplorazione Stella Polare 1899, autocostruz 1:3

Sottotenente




Registrato dal: 18/7/2019
Interventi: 41
Da:


Offline  

 Livello: 5
0 / 85
59 / 59
3 / 13
 ..e per tornare alle porte, in riferimento a ciò che ha scritto Gianfranco, concordo con la sua ipotesi che fosse un motivo pratico ad aver fatto optare per le linee curve all'esterno...ma qua stiamo davvero spaccando il capello in quattro!!!
ehehehehehe!
» 4/8/2019 20:31 Profilo


cisketto Re: nave da esplorazione Stella Polare 1899, autocostruz 1:3

Sottotenente




Registrato dal: 18/7/2019
Interventi: 41
Da:


Offline  

 Livello: 5
0 / 85
59 / 59
3 / 13
 Ciao Marcello e ciao a tutti,
cerco di dare il mio modesto contributo a questa "piccola" GRANDE impresa...

Caro Marcello oggi ti sottopongo un altro particolare che potresti aggiungere al tuo modellino, si tratta della seconda bussola in dotazione alla Stella Polare, perchè due erano le bussole, una a liquido e l'altra a secco,
una l'hai già inserita ed è quella sistemata sul ponte di comando (e veniva spostata con la sua chiesuola), ma la seconda era invece collocata a poppavia esattamente a fianco della scala che scendeva al pozzetto del timone e il tambuccio con la ormai "famosa" porta, se osservi infatti la foto scattata a Sandefjord noterai la chiesuola dietro alla ruota del timone, a differenza dell'altra questa era priva del piedistallo e stava posata direttamente sul ponte superiore, quello della tuga.

E ora un'altro dettaglio, che non deve comportare modifiche al tuo modello ormai quasi terminato, nella foto della rivista tedesca che hai postato a pag. 10 ti invito a guardare a destra della scena quello strano aggeggio che somiglia ad una stufa, è invece una piccola calderina Field con annessa una doppia pompa e che avrebbe dovuto servire alla formazione del gas idrogeno per gonfiare due palloni frenati che il Duca e Cagni volevano utilizzare durrante la spedizione verso il Polo Nord sospendendo in aria una slitta carica e pesante oltre trecento chilogrammi, sovrapponendola ad un'altra slitta in modo da dimezzare il carico e avere una sola slitta col problema delle asperità del ghiaccio del pack,
Sulla Stella Polare erano infatti stati caricati oltre ai due palloni costruiti a Parigi dalla ditta Godard e Surcouf sistemati in una gabbia in legno in coperta, una quantità enorme di limatura di ferro e diversi ettolitri di acido solforico che dovette essere messo in una cassa metallica onde evitare la corrosione del legno della nave,
In realtà i dubbi iniziali sull'efficacia del servirsi di questo strano metodo diventarono certezza quando si capì che era davvero complicato utilizzarli in quelle situazioni disagevoli e perchè la tela gommata con cui erano confezionati i palloni stessi aveva patito le basse temperature.
La presenza però di quella calderina con doppia pompa fu davvero provvidenziale perchè dopo la pressione della notte tra l'otto e il nove settembre 1899 fu adoperata per togliere l'acqua che aveva invaso le parti interne della nave e ad essa si deve il salvataggio della Stella Polare poichè permise di tenere asciutta la sentina per il tempo di aggiustare le falle dovute allo schiacciamento dello scafo.

Mi sono andato a rileggere tutti i tuoi vecchi post e rispondo ad una domanda che ponevi riguardo ai trasferelli della Grinta (Gillette) che dedicarono una cartellina pieghevole alla Stella Polare, ebbene l'anno in cui vennero pubblicati è il 1978.






» 5/8/2019 08:39 Profilo


marcellodandrea Re: nave da esplorazione Stella Polare 1899, autocostruz 1:3






Registrato dal: 11/10/2010
Interventi: 3567
Da: Arezzo


Offline  

 Livello: 45
7371 / 7371
3817 / 3826
176 / 213
Sapevo che c'erano due bussole perché ne parla il diario. In alcuni modelli oltre a quella sulla parte anteriore della tuga se ne vede un'altra identica sulla piattaforma circolare sopraelevata davanti all'albero di mezzana. C'è anche nella foto di Sandefjord.

Vuol dire che in realtà quella sulla piattaforma circolare e quella sul davanti della tuga erano la medesima bussola spostata in altra posizione?


E quindi la seconda bussola era davanti al timone e non poteva essere spostata?

--
ciao
Marcello

Navi
Figurini
» 5/8/2019 13:37 Profilo


cisketto Re: nave da esplorazione Stella Polare 1899, autocostruz 1:3

Sottotenente




Registrato dal: 18/7/2019
Interventi: 41
Da:


Offline  

 Livello: 5
0 / 85
59 / 59
3 / 13
 Ciao Marcello,
è esattamente come dici, quella sulla piattaforma tonda era spostabile e noterai in alcune foto che c'è ed in altre non c'è in quel punto ma è spostata altrove, mentre quella davanti al timone era fissa e supportata da due mensoline in legno.
Avevo una foto su una pubblicazione dove si notava benissimo questo particolare a poppavia, ma finora non l'ho trovata,ho tanti libri e devo scartabellarli uno ad uno, ma sono certo vi sia, ne avevo anche fatto un disegno proprio perchè non l'avevo mai vista prima di allora e mi sembrava un particolare interessante, come lo scandaglio sempre a poppa montato su una mensola a sbalzo dalla murata con due supporti metallici a "volpe", la posterò non appena riuscirò a trovarla.
» 5/8/2019 21:30 Profilo


marcellodandrea Re: nave da esplorazione Stella Polare 1899, autocostruz 1:3






Registrato dal: 11/10/2010
Interventi: 3567
Da: Arezzo


Offline  

 Livello: 45
7371 / 7371
3817 / 3826
176 / 213
Capisco. Allora dovrò togliere la bussola dalla piattaforma rialzata dietro. Lo farò, ma in queste foto c'è ancora. In quanto alla seconda bussola davanti al timone, c'è già, avevo messo la chiesuola senza sapere che cosa fosse.

E ora qualche aggiornamento al modello:

Ho aggiunto questa specie di rete al di sotto dell'asta di fiocco, così come si vede bene nella foto della nave a Sandefjord inviatami da Francesco (qualche post al di sopra di questo - non sto ad aggiungere un'altra foto, già lì si vede benissimo).

(cliccare sulle foto per ingrandire)



I 4 cavi di sostegno del fumaiolo. La loro posizione è ricavata dalle foto ma anche, devo dire, dai modelli dove si vedeva molto meglio. Comunque modelli e foto in questo caso mi sembrano coerenti.




Ho sporcato un po' lo scafo in corrispondenza dei boccaporti o delle gruette, senza esagerare a questo punto del viaggio.




Le luci di posizione a prua sono di carta, con i sostegni in fotoincisioni di recupero (pezzettini di battagliole).










Le ancore sono in sprue stirato nero, le punte in carta, l'anello è filo di rame.




La posizione e i cavi di sostegno delle ancore sono ricavati pari pari dalle foto. La catena (in ottone) è un regalo di un amico che si occupa di oreficeria.




Noterete qui sotto la briglia del bompresso rotta vicino al tagliamare. Me ne accorgo dalla foto. Sono cose che succedono con queste dimensioni e con lo sprue. Domani aggiungo una goccia di attack e rimetto tutto a posto :-)




Qui la nave è incollata alla basetta ma naturalmente manca tutta la "connessione" al mare intorno, che farò presto, spero.




link alla galleria

--
ciao
Marcello

Navi
Figurini
» 5/8/2019 22:35 Profilo


wazovski Re: nave da esplorazione Stella Polare 1899, autocostruz 1:3

Tenente generale




Registrato dal: 26/4/2014
Interventi: 1239
Da:


Offline  

 Livello: 30
2457 / 2457
1395 / 1406
58 / 99
 Ma guarda che gioiellino che sta venendo fuori  

--

» 5/8/2019 22:37 Profilo

Visualizza:  Vai a ( Pagina precedente | 1 | 2 | 3 | 4 | 5 | 10 | 20 | 30 | Pagina successiva )

Utenti online: 1 Utenti stanno visualizzando questa discussione
Ci sono 1 utenti online. [ Amministratore ] [ Staff ]
1 Utenti anonimi
0 Utenti registrati:
Stampa topic