Modellismo Più -- Forum
 
  Home Page   1/72 e dintorni   Aeronautica   Diorami & C.   Figurini & C.   Navi & C.   Veicoli civili   Veicoli militari   Mostre & C.
Login
Nickname

Password


Hai perso la password?

Non sei registrato?
Fallo ora!
Shopping su Amazon
Sapevi che acquistando su Amazon puoi aiutare M+?

Menu principale
Home Page
Spazi personali
Ultimi aggiornamenti
Scegli spazio

Info ed uso sito
Norme utilizzo sito
Guida Editor
Domande frequenti
Mappa del sito
Guida Editor
Contattaci
Trova utenti
Link al nostro sito

Campagne
In essere
Concluse
Regolamento

Contenuti
Novità dal mercato
Visti per voi
Articoli
Guide
Da AFV Interiors
Schede tecniche
Storia
Utente del mese
Guide uso sito
Invia contenuto

Forum
I più recenti
I più letti
I più attivi
I più recenti (arg.)
I più letti (arg.)
I più attivi (arg.)

Tabelle colori
Le Gallerie di M+
Riferimento
Musei
Campagne
Album personali
Mostre
Box art
Altro
App carica Foto

M+ goes Social
Facebook

Glossario
Invia definizione
Richiedi definizione

Download
Invia
Club
Utility
Istruzioni
Più scaricati

Mostre
Indice
Mostre in essere
Mostre passate

Ricerca
Sito: (Avanzata...)
Gallerie: (Avanzata...)
Tabelle colori:

Riviste:

Monografie:

Negozi di modellismo:
Musei:

Interface language
 
English Italiano

Translate page with Google
 

Chi è online
Visitatori:197
Utenti registrati:1
M+ Club chat:
Utenti on-line:198
 Utenti registrati:6584

Utenti collegati:
Hoot
Ultime visite:
Alegundam da 20'
Jeanclod77 da 44'
Silvano da 47'
lillino da 48'
Alvise86 da 57'
Pierantonio da 1h 11'
TANKETTE da 1h 16'
matte da 1h 19'
Giox da 1h 23'
GiorgioBis da 1h 26'
ABC da 1h 33'
yago da 1h 44'
gizpo da 1h 51'
Custer da 1h 53'
BAT21 da 2h 5'
e_pieranto da 2h 7'
lowland da 2h 17'
daniele RN da 2h 18'
pixi da 2h 41'
Fabrizio1966 da 2h 47'

Espande/Riduce le dimensioni di quest'area
 
Espande/Riduce le dimensioni di quest'area
/  Indice forum
   /  Winter White Frost
/  nave Stella Polare 1899, autocostruzione 1:350 FINITO
Stampa topic 
Visualizza:  Vai a ( Pagina precedente | 1 | 2 | 3 | 4 | 5 | 10 | 20 | 29 | Pagina successiva )

frank1959 Re: nave da esplorazione Stella Polare 1899, autocostruz 1:3

Tenente Colonnello




Registrato dal: 28/12/2018
Interventi: 353
Da:


Offline  

 Livello: 17
666 / 666
325 / 339
22 / 41
Un grandissimo lavoro di ricerca, molto molto interessante e ti ringrazio molto di averlo condiviso. Sono certo anch'io che verrà uno spettacolo !!!! Fuochi d'artificio sul pack !
Francesco 
» 20/5/2019 13:48 Profilo


grimdall Re: nave da esplorazione Stella Polare 1899, autocostruz 1:3

Brigadier




Registrato dal: 6/4/2008
Interventi: 1661
Da: Siena


Offline  

 Livello: 34
3392 / 3392
2136 / 2138
49 / 124
L'ho fatto quando lavoravo in una ditta in cui si stampavano le magliette delle squadre di calcio, l'ho disegnato, tagliato e stampato da solo.... se dalle tue parti c'è un negozio dove stampano magliette ci vuole 5 minuti....

--


Giacomo "free climber" - GLI ALBUM - matr.3172 - G.M.S. Siena

» 20/5/2019 14:25 Visita il mio spazio Profilo


marcellodandrea Re: nave da esplorazione Stella Polare 1899, autocostruz 1:3






Registrato dal: 11/10/2010
Interventi: 3473
Da: Arezzo


Offline  

 Livello: 45
7362 / 7362
3813 / 3816
82 / 213
La seconda parte (c'è pure una terza) è quella più interessante dal mio punto di vista e riguarda la spedizione polare.


Stella Polare 1899, spedizione al Polo Nord (agosto 1899 - settembre 1900)
  link alla foto 4 A;  foto 4 B;  foto 4 C;  
    Opera morta: bianco o grigio chiaro

  Opera viva: verde medio (da illustrazione su Domenica del Corriere 1899, disponibile ad alta definizione presso il museo della montagna di Torino) 

  Alberatura: legno naturale, con boma (FOTO 4 A, B) e parte terminale di tutti gli alberi bianca (non è chiaro se l’asta di fiocco avesse la parte terminale bianca) (questa colorazione è presente anche sull'illustrazione della Domenica del Corriere citata sopra)


(cliccare sulla foto per ingrandire - queste foto sono disponibili sul web ma, se si desidera, si possono consultare anche ad alta definizione presso il Museo della Montagna di Torino)


foto 4A





foto 4 B (idem come sopra)




  Dettagli: fumaiolo dello stesso colore della nave con parte terminale nera, maniche a vento e fregi dello stesso colore della nave; interno delle maniche a vento rossa (FOTO 4C); salvagenti a ciambella interamente bianchi (FOTO A, B, C); scudo sabaudo a poppa (FOTO A, B: rosso con croce bianca); targhetta e nome della nave scuri (oro scuro?)


foto 4 C
   





  Stella Polare 1901 ritorno
  link alla foto 5 A (inizio pagina web) in sosta a Barcellona il 14 gennaio 1901, proveniente da Lisbona e diretta a La Spezia

foto 5 B; foto 5 C (salvare, schiarire e ingrandire) a La Spezia poco tempo dopo
    NOTA: la nave si direbbe colorata nello stesso modo che alla partenza (abbastanza ovviamente), ma il fumaiolo sembra nettamente più  scuro (grigio? oppure molto sporco) con parte terminale nera. Qui si situano i due cortometraggi di Vittorio Calcina del 1901: "La nave Stella Polare del Duca degli Abruzzi" e "L'arrivo della Stella Polare a Spezia", ognuno lungo poco più di 1 minuto, che però sembrano introvabili. Il museo "Duca degli Abruzzi" di Torino non ce li ha, né la Cineteca nazionale e neppure il Luce ovviamente (ma continuo le ricerche).


Nell'ultima parte gli sviluppi fino ad oggi (salvo aggiornamenti sempre possibili, si intende :-)  )

--
ciao
Marcello

Navi
Figurini
» 20/5/2019 19:52 Profilo


yago Re: nave da esplorazione Stella Polare 1899, autocostruz 1:3

Generale di brigata




Registrato dal: 9/11/2014
Interventi: 1587
Da:


Offline  

 Livello: 33
3141 / 3141
1647 / 1677
92 / 117
Ciao Marcello! :-)
La tua perseveranza nella ricerca è ammirevole , benissimo e grazie per condividere con noi!
Sto colombiere però non ce lo vogliono proprio dire di che colore era :-D :-D ... tra l altro anche il picco dalla foto sembra avere la parte terminale bianca....metti tu l ultima parola che sarà sicuramente quella giusta!

Ciao
Gianfranco :-)
» 20/5/2019 20:33 Profilo


marcellodandrea Re: nave da esplorazione Stella Polare 1899, autocostruz 1:3






Registrato dal: 11/10/2010
Interventi: 3473
Da: Arezzo


Offline  

 Livello: 45
7362 / 7362
3813 / 3816
82 / 213
Il colombiere di gabbia di trinchetto è color legno, lì in certe foto riflette solo la luce un po' di più.


In quanto alla parte terminale del pennone di randa sì è bianca. Sob... grazie mille di averlo fatto notare !!!  :-) (come dico sempre, è il bello dei forum)


Ricordo, lo vedremo nell'ultima "puntata" che probabilmente anche la punta dell'asta di fiocco è bianca, ma nelle foto dell'inverno 1899-1900 non si vede (nel senso che non è inquadrata bene e non è comprensibile il colore), mentre è visibile in quelle successive.

Tutte queste punte bianche - una specie di "corona" che incornicia la nave - potrebbero essere un sistema per aumentare la visibilità, oppure avere a che fare con le proprietà chimiche della vernice bianca, ma in realtà non ne ho idea (l'avevo chiesto al museo del Fram ma non mi hanno risposto).


Vi metto un dettaglio ingrandito della parte poppiera, con le frecce che indicano vari dettagli (boma bianco, salvagente bianchi, fregi dello stesso colore della nave, scudetto sabaudo, cornice e nome della nave molto scuri, forse oro scuro?). Ripeto che il motivo per cui insisto su questi dettagli, così come sull'alberatura, è che nei modelli che vedo in giro in rete, nei musei e infine in quello Hachette, questi colori non mi sembrano corretti.




--
ciao
Marcello

Navi
Figurini
» 20/5/2019 21:20 Profilo


marcellodandrea Re: nave da esplorazione Stella Polare 1899, autocostruz 1:3






Registrato dal: 11/10/2010
Interventi: 3473
Da: Arezzo


Offline  

 Livello: 45
7362 / 7362
3813 / 3816
82 / 213
Completando il lavoro, ecco le ultime note.


Stella polare post 1901 - 1911 (servizio nella Regia Marina)


Opera morta: bianco o grigio chiaro

  Alberatura: apparentemente tutto legno naturale; nella FOTO 6 E la parte terminale di tutti gli alberi (qui compresa l’asta di fiocco) è bianca

  Dettagli: fumaiolo grigio scuro con parte terminale nera; maniche a vento stesso colore del fumaiolo; fregi e targhetta con il nome della nave scuri (tutto oro scuro?); si notano salvagente a ciambella a volte bianchi, a volte scuri (arancio chiaro?)  
Nella foto sotto , la Stella Polare in porto a La Spezia in una data post 1901.Si noti la punta del trinchetto chiara, il fumaiolo e le maniche a vento scuri, i fregi molti scuri (stesso colore della cornice del nome?)

Foto 6 A




link alla foto 6 B

link alla foto 6 C

link alla foto 6 D

link alla foto 6 E

Le foto 6 D e 6 E le ho datate io, sulla base della colorazione del fumaiolo e maniche a vento e - nella foto 6 E - della presenza della battagliola della piattaforma sopraelevata fasciata in canapa.



Stella polare, 1991 (forse aprile) - 1922 circa
(dono al comune di Roma-Fiumicino)

La nave, disalberata e ancorata su un canale, è completamente verniciata in nero.

link alla foto 7 A

link alla foto 7 B (dettaglio)


Stella Polare, poppa e prua, anni post 1925 - 1945 circa (reperti conservati al Museo di La Spezia)

Qui ho una sola foto, che non metto tanto non aggiunge niente, che mostra la poppa della nave conservata al museo, completamente dipinta di nero. Molto probabilmente anche la prua, ugualmente qui conservata, era dipinta in nero (come a Fiumicino). La poppa fu poi distrutta dai bombardamenti durante la guerra. La prua invece fu trasferita a Milano.


Stella Polare, sperone e bompresso, anni post 1945 - 1952 (presso Civico Museo Navale e Didattico Milano) e post 1952-2019 (Museo della Scienza, Milano)

Qui arriviamo a due foto, una del 1973, l'altra più o meno contemporanea, che mostrano lo sperone e il bompresso dipinti in bianco, e i fregi in oro.

link alla foto 8 A


Come mi hanno gentilmente comunicato dal museo di Milano, hanno restaurato lo sperone nel 2002/2003, facendo una stratigrafia che ha evidenziato, al di sotto, solo il colore bianco e niente altro. Siccome è indubbio che la nave sia stata dipinta prima in nero (Jason), poi in bianco e di nuovo nero, è inevitabile pensare che, dopo la guerra, sperone e bompresso siano stati sverniciati e ripuliti completamente prima di essere restaurati e dipinti con i colori odierni.

*********************************

Bene, qui finisce questa lunga storia. Il film di Vittorio Calcina (fotografo ufficiale di casa Savoia) del 1901: "La nave Stella Polare del Duca degli Abruzzi" è quasi sicuramente andato perduto (non risulta né alla cineteca nazionale, né al Luce, né al Museo della montagna di Torino. Peccato.

Ma insomma credo ormai di essere abbastanza sicuro che, almeno a grandi linee, la nave nel 1899 fosse
così verniciata:

scafo bianco (o grigio chiaro) con opera viva verde
fumaiolo e maniche a vento stesso colore dello scafo
fregi stesso colore dello scafo
scudetto a poppa con colori sabaudi
cornice e nome della nave in un tono molto scuro, "forse" oro scuro
alberatura tutta in legno naturale, con l'estremità di tutti gli alberi, della randa e tutto il boma in bianco
salvagente tutti bianchi

**********************************

Infine un ringraziamento ufficiale, diciamo così, ai funzionari (in ordine di contatto) del Museo della Scienza di Milano, del Museo della Montagna di Torino, dell'Istituto Idrografico della Marina e infine del Museo Tecnico Navale di La Spezia che sono stati tutti gentilissimi e mi hanno mandato informazioni e foto aiutandomi a capire qualcosa di questo guazzabuglio. Grazie sincere a tutti.


***********************************


E ora finalmente torniamo a costruire il modello ...........   :-)



PS poi, se notate qualche incongruenza o errore o volete aggiungere qualcosa, siete tutti bene accetti lo sapete, mi piace il lavoro in equipe :-)


--
ciao
Marcello

Navi
Figurini
» 22/5/2019 17:15 Profilo


yago Re: nave da esplorazione Stella Polare 1899, autocostruz 1:3

Generale di brigata




Registrato dal: 9/11/2014
Interventi: 1587
Da:


Offline  

 Livello: 33
3141 / 3141
1647 / 1677
92 / 117
Ciao Marcello, grazie per l ultimo fascicolo de " vicissitudini cromatiche di una nave"...scherzi a parte , interessantissimo inserto del tuo lavoro modellistico ; adesso come hai detto torna al lavoro! :-D

P.S.
nome della nave a poppa in bronzo come la vedi?

Ciao
Gianfranco :-)
» 22/5/2019 20:53 Profilo


marcellodandrea Re: nave da esplorazione Stella Polare 1899, autocostruz 1:3






Registrato dal: 11/10/2010
Interventi: 3473
Da: Arezzo


Offline  

 Livello: 45
7362 / 7362
3813 / 3816
82 / 213
In quel caso ogni ipotesi è possibile, ma certo alcune sono più verosimili di altre. In alcuni modelli ho visto il nome dipinto di blu. Ma penso anche io che un bronzo dorato o un oro piuttosto scuro sia il più verosimile.

--
ciao
Marcello

Navi
Figurini
» 22/5/2019 23:34 Profilo


marcellodandrea Re: nave da esplorazione Stella Polare 1899, autocostruz 1:3






Registrato dal: 11/10/2010
Interventi: 3473
Da: Arezzo


Offline  

 Livello: 45
7362 / 7362
3813 / 3816
82 / 213
Ecco qualche aggiornamento. Non ci sono fotoincisioni dedicate ovviamente per le scalette (a cui ho tolto i corrimano perché sono diversi) e le battagliole, così ho utilizzato quelle che gli assomigliavano di più (il foglio RegiamarinaMas AF 038). (per ingrandire cliccare sulle foto).




Poi ho preparato le gru delle imbarcazioni ai lati del cassero con semplice filo metallico (sono tutte uguali; quelle ai lati dell'albero di trinchetto le metto in seguito).



e un po' di anellini per i salvagente a ciambella...




Infine ho montato tutto. Ho deciso di dipingere le battagliole in grigio medio, perché nelle poche foto dove si vedono da vicino mi sembra che siano grigie (sono più scure del colore dello scafo al di sotto) e infine perché nelle immagini "staccano" parecchio dai salvagente, che sono sicuramente bianchi.






Le fercce indicano a destra la chiesuola della campana, a sinistra i corrimano delle scalette. Nei modelli sono di metallo (rigidi e sagomati quindi), ma nella nave vera erano composti da una semplice corda tesa tra il candeliere a basso e la battagliola superiore.



La foto sotto è un dettaglio preso da una rivista tedesca d'epoca, al ritorno della nave dal Polo. Di quelle che conosco è la più chiara nel mostrare il corrimano delle scalette, fatto appunto da una semplice corda. E' una di tre o quattro, invece, che mostra chiaramente come ci fosse una sola scaletta che saliva al cassero dalla coperta, e non due.

(dettaglio di foto da rivista d'epoca - Stella Polare estate 1900, a Tromso, al ritorno dalla spedizione)




Lo stesso per le scalette a poppa. Sulla coffa di mezzana ho cominciato a montare la battagliola. Devo studiare meglio le foto, ma sembra proprio che una battagliola a due fili circondasse completamente le tre coffe (vedrò meglio).




Ho cominciato a rifinire la basetta con l'impregnante. A questo punto, prima di lucidare definitivamente e cominciare a fare il mare, gli icebergs etc., , devo portarla dal vetraio per farmi fare la bacheca.




link alla galleria

--
ciao
Marcello

Navi
Figurini
» 29/5/2019 00:02 Profilo


marcellodandrea Re: nave da esplorazione Stella Polare 1899, autocostruz 1:3






Registrato dal: 11/10/2010
Interventi: 3473
Da: Arezzo


Offline  

 Livello: 45
7362 / 7362
3813 / 3816
82 / 213
Ho aggiunto anche le gruette per le imbarcazioni a centro nave, sempre in filo metallico. La gruetta a lato del trinchetto è situata subito dopo la 4a sartia dell'albero. Ho dipinto anche le estremità degli alberi in bianco e messo in posto il "barile" d'osservazione (bianco pure lui stando alle foto) in cima alla maestra.





Per sistemare la prima gruetta correttamente (dopo la 4a sartia) ho riportato con il lapis la posizione delle bigotte (delle sartie) di trinchetto sui parasartie anteriori.







A questo punto, viene il difficile. Bisogna sistemare sui ponti (almeno un po' del)le attrezzature che portavano per la spedizione al Polo (complessivamente c'erano 10 imbarcazioni, tutte quelle della Jason, quindi sui ponti ci sono altre 4 scialuppe, poi i canili, le slitte, i cajaki, le casse di viveri etc. etc. ), senza che queste intralcino l'andamento delle sartie basse e dei paterazzi ai parasartie laterali e mettere pure le manovre interne dei pennoni (che dopo non sarebbe più possibile mettere). In un modello di dimensioni maggiori metterei prima le sartie, i paterazzi e gli stragli, poi le masserizie sui ponti e infine i pennoni con le loro manovre, ma qui dovrò procedere a rovescio, dall'interno (le manovre dei pennoni) verso l'esterno (per ultime le sartie, ma dovrò sistemare una sartia di riferimento per ogni albero altrimenti rischio di debordare con le attrezzature sui ponti). Beh, faccio prima a farvelo vedere passo passo... :-)

link alla galleria

--
ciao
Marcello

Navi
Figurini
» 31/5/2019 23:47 Profilo

Visualizza:  Vai a ( Pagina precedente | 1 | 2 | 3 | 4 | 5 | 10 | 20 | 29 | Pagina successiva )

Utenti online: 1 Utenti stanno visualizzando questa discussione
Ci sono 1 utenti online. [ Amministratore ] [ Staff ]
1 Utenti anonimi
0 Utenti registrati:
Stampa topic