Modellismo Più -- Forum
 
  Home Page   1/72 e dintorni   Aeronautica   Diorami & C.   Figurini & C.   Navi & C.   Veicoli civili   Veicoli militari   Mostre & C.
Login
Nickname

Password


Hai perso la password?

Non sei registrato?
Fallo ora!
Shopping su Amazon
Sapevi che acquistando su Amazon puoi aiutare M+?

Menu principale
Home Page
Spazi personali
Ultimi aggiornamenti
Scegli spazio

Info ed uso sito
Norme utilizzo sito
Guida Editor
Domande frequenti
Mappa del sito
Guida Editor
Contattaci
Trova utenti
Link al nostro sito

Campagne
In essere
Concluse
Regolamento

Contenuti
Novità dal mercato
Visti per voi
Articoli
Guide
Da AFV Interiors
Schede tecniche
Storia
Utente del mese
Guide uso sito
Invia contenuto

Forum
I più recenti
I più letti
I più attivi
I più recenti (arg.)
I più letti (arg.)
I più attivi (arg.)

Tabelle colori
Le Gallerie di M+
Riferimento
Musei
Campagne
Album personali
Mostre
Box art
Altro
App carica Foto

M+ goes Social
Facebook

Glossario
Invia definizione
Richiedi definizione

Download
Invia
Club
Utility
Istruzioni
Più scaricati

Mostre
Indice
Mostre in essere
Mostre passate

Ricerca
Sito: (Avanzata...)
Gallerie: (Avanzata...)
Tabelle colori:

Riviste:

Monografie:

Negozi di modellismo:
Musei:

Interface language
 
English Italiano

Translate page with Google
 

Chi è online
Visitatori:214
Utenti registrati:1
M+ Club chat:
Utenti on-line:215
 Utenti registrati:6502

Utenti collegati:
Paolomaglio
Ultime visite:
Ettore da 1h 4'
anto93 da 3h 1'
Michele Raus da 4h 50'
flyby da 5h 35'
vittorio da 5h 38'
Pierantonio da 5h 40'
Lupo da 6h
Righettone da 6h 4'
combatmedic11 da 6h 13'
ppozzo68 da 6h 25'
AndRoby da 6h 33'
G55 da 6h 39'
bmwmario da 6h 41'
lucio da 6h 49'
GP1964FG da 6h 54'
littleb da 6h 54'
Fabio da 7h 2'
Alvise86 da 7h 15'
lion26 da 7h 21'
marcellodandrea da 7h 31'

Espande/Riduce le dimensioni di quest'area
 
Espande/Riduce le dimensioni di quest'area
/  Indice forum
   /  Gli Uomini della Regia
/   Il Ten. G. Reiner e il RE 2000 catapultabile Aggiornamento
Stampa topic 
Visualizza:  Vai a ( Pagina precedente | 1 | 2 | 3 | 4 | 5 | Pagina successiva )

MG42 Re: Il Ten. Giulio Reiner e il RE 2000 catapultabile CATAPUL

Generale di squadra aerea




Registrato dal: 12/10/2005
Interventi: 9316
Da: Caput Mundi


Offline  

 Livello: 63
20631 / 20631
10095 / 10103
241 / 454
Il famoso color "grigettone" ha dato i suoi frutti,trovo la cosa molto originale e ben fatta,so gia' che nn lo porterai stasera alla cena ma, nun me scappi dal "live"

Enrico.


--

   
enricoMariaMG42

Gallerie   MM 1289   

     

Un amico è uno che sa tutto di te e nonostante questo gli piaci !!!

» 11/2/2019 16:51 Profilo


MARCO062 Re: Il Ten. Giulio Reiner e il RE 2000 catapultabile CATAPUL

Generale di brigata aerea




Registrato dal: 16/3/2011
Interventi: 1264
Da: Roma


Offline  

 Livello: 30
0 / 2459
1528 / 1528
83 / 99
 Esimio, vedo con sommo piacere che rinnovi la tua bravura di modello in modello adesso arricchita dalla trovata geniale delle foto vintage !!!

COMPLIMENTI !!!

--
                               MARC :-D 062 
              DSCN0657 

                              
     IL MIO FIDO SCUDIERO   
 
                          
    ...Uno ne faccio... 100 ne penso!!! (...di modelli)
CTK-STORICO[1]
» 11/2/2019 19:48 Profilo


alcione Re: Il Ten. Giulio Reiner e il RE 2000 catapultabile CATAPUL

Generale di divisione




Registrato dal: 23/8/2007
Interventi: 2925
Da: POLLENA TROCCHIA - NA -


Offline  

 Livello: 42
6047 / 6047
3345 / 3348
119 / 186
Buona sera Enrico,
come storico , dilettante, ed appassionato di tutti gli aspetti
inerenti la storia delle ns. FF.AA. del periodo regio, per gli anni
dal '30 al '45, mi permetto sottoporre alla tua attenzione e di
quanti seguono questa interessante discussione sul colore del
2000 catapultabile, un articolo a firma G.Garello sull'Organizzazione
Roma, la trasformazione del transatlantico Roma in portaerei ( poi
Aquila). Da Aviazione e Marina del 1972 n.94, riporto quanto scritto
da Garello sull'impiego dei RE 2001 O.R. con un riferimento al RE
2000 catapultabile : " ....pare certo che i primi 10 esemplari ( RE 2001)
da addestramento siano stati costruiti, dato che testimoni degni di fede ricordano di averli visti a Reggio Emilia con la carartteristica colorazione azzurrina ( così nel testo ) uguale a quella del RE 2000 catapultabile............"
Io non sono assolutamente partigiano dell'una o dell'altra tesi; da
storico ed appassionato del mezzi in uso alle RR.FF.AA. mi limito solo
a presentare la documentazione reperibile sull'argomento; poi ognuno ne tragga le sue personali valutazioni, senza acrimonia o polemiche di sorta.
Mi piace in primis la ricerca e poi viene il modello se storicamente attendibile o con il giusto grado di attendibilità se manca ( come in questo caso ) la prova principe.
saluti,
Francesco :-)

--
     matr. n° 2660 -- GMT   beda bofors 001 Non lasceremo soli i nostri fucilieri

La va a pochi XXXI^ btg. Genio Guastatori
» 12/2/2019 00:27 Profilo


Righettone Re: Il Ten. Giulio Reiner e il RE 2000 catapultabile CATAPUL

Generale di divisione aerea




Registrato dal: 3/3/2009
Interventi: 2487
Da: Roma La città eterna


Offline  

 Livello: 40
5265 / 5265
2910 / 2915
26 / 168
Grazie Paolo, Enrico e Marco troppo buoni..... e partigiani

@ Gianni, grazie per esserti espresso con sincerità, ho sempre ritenuto di non essere all'altezza di realizzare modelli impeccabili, altri possono vantarsene a ragione, non io,  sono il primo a fare autocritica cercando sempre di migliorare malgrado il mio interesse sull'argomento  non vada di pari passo con le mie capacità, a volte mi imbarco in lavori che dovrei evitare, poi attratto dal soggetto mi faccio prendere la mano senza pensarci troppo, e auspico il dibattito, anche se a volte inizio un pò confuso e finisco più confuso di prima, il mio è solo  un modello realizzato senza pretendere chissà quali risultati e consensi, anzi non sono mai soddisfatto. L'inaffidabilità delle foto d'epoca riguardo i colori, dovuta ai molteplici noti fattori, non mi è sconosciuta, ho voluto solo usare una modalità un pò  diversa di mostrare le foto sul post ,  che sta anche a dimostrare che dalle vecchie foto in bn le certezze  coloristiche sono puramente teoriche e lasciano il tempo che trovano, nonostante fumose testimonianze che sono come il tuono  che quando s'ode vuol dire solo che da qualche parte piove. Quanto al non voler alimentare discussioni nel merito, non è dovuto al volerle evitare perché infastidito, ci mancherebbe altro, al contrario era solo per rinviarle a quando posterò le foto dell'aereo a colori sulla catapulta, lungi da me il voler essere incensato per l'esito, cosciente di dover migliorare e non essere  infallibile.

@ Francesco, ringrazio anche te per la puntualizzazione di indubbia utilità per arricchire ulteriormente le conoscenze in merito all'argomento e laddove viene menzionato il color "azzurrino"  aggiunge un'altro tassello soggetto anch'esso alle interpretazioni della tonalità e che purtroppo  costituisce insieme alle altre citate deduzioni discordanti.

Enrico



--
 
Matr. 3616       

G.I.S. Regia Aeronautica             

G.I.S. WW I  

Speciale 2019  -  Gli uomini della Regia Aeronautica               

   

 In laboratorio Reggiane RE 2000 sperimentale  Galleria wip> www.modellismopiu.net/m+gallerie/main.php

In laboratorio Ansaldo Sopwith Baby  
  Un modello in scala, come una tela d'autore, va osservato a distanza debita per goderne l'effetto, non al microscopio, pena la delusione. Il modellismo è ricerca e conoscenza, non stucchevole apparenza.

La mia malinconia, è l'assenza di una persona che non posso più avere accanto, ma che mi cammina nel cuore accarezzandomi ogni giorno aiutandomi a sopravvivere. Colei che amo e che ho perduto non è più dov'era ma è ovunque io sia.                                          

                                                       
                                                      
                                                   
                                                              
                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                           


» 12/2/2019 15:26 Profilo


Nicola Del Bono Re: Il Ten. Giulio Reiner e il RE 2000 catapultabile CATAPUL

Generale di divisione




Registrato dal: 24/5/2005
Interventi: 3200
Da: Roma


Offline  

 Livello: 44
6893 / 6893
3855 / 3856
13 / 204

Bellissimo ancora Righe... purtroppo me lo sono perso dal vivo (ma spero che replichiamo presto)..

riguardo al benedetto azzurro :-D...dico anche io la mia; innanzitutto sono daccordo con te circa le due differenti tonalità (sempre al netto dei giochi di luce e possibile sviste) tra i "grigi" della "pancia" dell'aereo e "quelli" della fusoliera --- tra l'altro da alcune  foto pubblicate non troppo tempo fa negli speciali di Storia MIlitare mi sembra si veda chiaramente come su diversi SM79 o SM84 in liivrea "grigia" , ci sia una linea di demarcazione tra il "grigio" sotto e quello "sopra".ovvero che (quantomeno a volte) fosssero diversi...

Quindi se ipotizziamo il grigio azzurro chiaro standard per il ventre...quello superiore (sempre postulando appunto i due "grigi") deve per forza essere diverso...

Ora concordando sempre con il Righe circa l'apertura ad ogni teoria (sino a che non esca un technicolor del reggiane in questione :-)) vi giro questa foto - tra laltro conosciutissima - che mi sembra essere originale e non ri-colorata (se così fosse chiedo venia...)...nella stessa l'ogiva e le pale dell'elica sembrano confermare - per analogia/plausibilità - che la vernice azzurra o simil-virante-all'azzurro (vai a capì quale) non è che fosse proprio off-limits/sconosciuta alla Regia.... insomma l'ipotesi di un mezzo azzurro potrà essere sbagliata, per carità, ma non è che tale tinta fosse proprio  "aborrita in toto.." come direbbe Mughini :-D






--


"il concetto di dimostrabilitá   è piú ristretto di quello di veritá  " Hofstadter. "Non abbiate paura" Giovanni Paolo II Per mie gallerie clicca: QUI
 
» 12/2/2019 17:08 Visita il mio spazio Profilo


syerra Re: Il Ten. Giulio Reiner e il RE 2000 catapultabile CATAPUL






Registrato dal: 22/10/2007
Interventi: 6185
Da:


Offline  

 Livello: 55
0 / 13427
6707 / 6707
163 / 330
Premesso che concordo al 100% con Francesco (Alcione), ma si intuiva con quanto detto nei miei precedenti interventi...

Enrico, intanto felice che non hai frainteso il mio commento come cattiveria o malafede...putroppo far passare il tono dell'intervento scrivendo è davvero difficile!...sulle capacità modellistiche personali di ognuno di noi non mi sono mai permesso di muovere critiche, a volte credo però che sia un peccato lasciar correre su difetti facilmente rimediabili in sede di costruzione del modello che magari non lo rendono impeccabile (quale modello lo è?!) ma sicuramente più godibile e realistico. :-)
Se sono d'accordo circa "le fumose testimonianze che sono come il tuono che quando s'ode vuol dire solo che da qualche parte piove", dissento invece circa la scarsa valenza delle foto in B&N d'epoca per risalire alle mimetiche.
Sull'interpretazione dei toni di colore delle foto in B&N del periodo sono state fatti fatti grandi passi avanti, per fortuna di noi appassionati, prendendo come punti di riferimento tonalità certe (come appunto il rosso di cui parlavo che nelle foto orthocromatiche diventa quasi nero o comunque scurissimo, e altri ancora) o raffrontando fotocolor dello stesso esemplare e raramente da testimonianze certe e attendibili.
Certo non si è ancora in grado di definire con certezza matematica alcune livree particolari o di velivoli soggetti a tanta usura che ne snatura la tonalità dei colori, ma rispetto a 30/35 anni fa sono stati fatti davvero passi da gigante in materia camouflage Regio e credo non sia cosa da poco!

P.S. ho visto le foto a colori e, a parte che mi piacciono più delle B&N perchè rendono meglio, ma in buona sostanza il Grigio Azzurro da te realizzato corrisponde "idealmente" a quello che, sempre idealmente, avrei realizzato io. ;-)

Nicola... la differenza di tonalità di grigio sugli S79, potrebbe trattarsi di effetti di luce e/o ombre oppure nel caso dell'attacco alare della linea di fessura dei flap di cui sia il 79 che l'84 erano provvisti!
Circa l'azzurro o celeste delle pale elica del CR42 e non solo, era cosa risaputa, così come quindi dell'esistenza di tale colore e della sua applicazione pratica! ;-)
Comunque anch'io sono per l'apertura a teorie sulle applicazioni di colore, ovviamente basate su un minimo di concretezza e non buttale li così!8-)

--
        un siculo saluto !!!
                                Gianni.


   



    
 
"non ti fidar d
i me se il cor ti manca...!!"            

       * Le ciofeche di 
syerra * 
» 12/2/2019 19:12 Profilo


Fabio Re: Il Ten. Giulio Reiner e il RE 2000 catapultabile CATAPUL

Webmaster




Registrato dal: 26/4/2004
Interventi: 22197
Da: Fiano Romano


Offline  

 Livello: 83
52397 / 52397
24645 / 24731
93 / 914
Non ho alcuna competenza né aeronautica né tantomento più specificatamente di "Regia" e quindi non posso esprimere alcun parere fondato sui colori.
Non sono d'accordo sui colori "certi" individuabili da una foto in bianco e nero. Non ci sono riusciti gli scienziati in quanto le variabili sono troppe, dalle condizioni meteo, se il soggetto è stato ripreso in piena luce o in ombra, all'alba o al tramonto, al colore (più lucido, satinato o opaco), il tipo di pellicola, l'incidenza e l'intensità della luce e la componente "umana" (sottoesposizione, sovraesposizione, sviluppo della pellicola, stampa della foto, ecc.) figuriamoci se ci possiamo riuscire noi "appassionati" per quante conscenze e buona volontà possiamo mettere in campo...
Credo che le ricolorazioni di filmati in bianco e nero della II GM, per quanto siano fatte con le più recenti e costose tecnologie disponibili, nella media propongono colori accettabili ma ogni tanto ne escono alcuni che nulla hanno a vedere con quelli reali-
Un po' più di esperienza invece ce l'ho su quel che è "Regio". Prendiamo il "kaki sahariano" in cui da contratto venivano dipinti i nostri mezzi. Moltissimi modellisti, me compreso,  per "secoli" lo hanno riprodotto con un sabbia.
Un bel giorno un ex pilota di AB42 di "Montebello" alla difesa di Roma, socio della mia stessa sezione dell'Associazione Arma di Cavalleria vedendo i miei modelli mi chiese: "perché li fai sabbia se erano gialli"? Domanda da un milione di dollari! 
Da lì cominciai a tormentare Nicola Pignato per cercare di venire a capo della questione. Per farla breve reperì la formula "originale" dell'agognato colore, che però riprodotta con i pigmenti ed i leganti odierni e mescolata sia per peso che per percentuale forniva un bellissimo grigioverde. Alla fine decidemmo che lui a Roma ed io a Milano, saremmo andati a pietire presso gli enti che conservavano degli "M" per poter prelevare campioni di vernice locati in posti protetti dalla luce, tipicamente l'interno dei coperchi delle cassette porta dotazioni esterne.
"Grattato il grattabile" confrontammo le nostre schegge e constatammo che il buon Franco Balladore aveva ragione: il "kaki sariano" non era sabbia, non era nocciola, ma era giallo.
Poco tempo dopo riuscii a farmi mandare da un collega russo, anche lui appassionato di mezzi militari e della loro storia, un filmato a colori (non ricolorato) dell'esposizione allestita a Mosca nel 1943 con i mezzi di preda bellica italo tedescae guardate cosa è uscito...


 

 


... un bel L6/40 giallo, ma così giallo che sembrava quasi un aereo della "Regia" .
Mi scuso per il precedente OT, ma avendo letto con grande attenzione tutta la discussione credo che le testimonianze riportate e i testi citati possano tranquillamente supportare le scelte fatte da Righettone.
La sua idea di presentare le foto del modello finito in bianco e nero, conoscendo bene la persona non può essere assolutamente tacciata di pretenziosità, tutt'al più poò essere presa come una bonaria "provocazione" del tipo "per me la mia colorazione gli assomiglia parecchio" cosa che in effetti è.
Chi di noi ha visto un grigioazzurro della "Regia" DOCG? Se ci sono sono aerei da "grattare" per vedere di che colore fossero in realtà la risposta è a portata di mano, altrimenti ogni teoria merita la stessa attenzione ...
Ciao
Fabio



--

Le infallibilità muoiono, ma non si piegano (G. Garibaldi)

Il saggio coltiva Unix e Linux, Windows si pianta da solo...
 
» 12/2/2019 23:18 Visita il mio spazio Profilo Visita il sito Web


gizpo Re: Il Ten. Giulio Reiner e il RE 2000 catapultabile CATAPUL

Air Marshal




Registrato dal: 20/3/2006
Interventi: 5719
Da: UK


Offline  

 Livello: 54
12674 / 12674
6406 / 6453
14 / 317
Mi unisco al coro di quelli che ti hanno fatto i complimenti caro Enrico e mi complimento una seconda volta con tutti per le informazioni che questa discussione sta portando...

--
Ciao Luca   life's too short to use all the decals :-D
» 13/2/2019 07:35 Visita il mio spazio Profilo


syerra Re: Il Ten. Giulio Reiner e il RE 2000 catapultabile CATAPUL






Registrato dal: 22/10/2007
Interventi: 6185
Da:


Offline  

 Livello: 55
0 / 13427
6707 / 6707
163 / 330
Mi scuso con Righettone per questi OT, ma se si è "scomodato" anche il webbecoso con un suo intervento non posso non rispondere...

Fabio, riguardo il sabbia RE anche mio zio, che era capocarro su M13, quando una volta vide una ruspa KOMATSU con il suo bel giallo esclamò :-erano secoli che non vedevo lo stesso colore dei nostri M13!!! ed io rimasi di sasso!

Andiamo ai Regi volatili... ti assicuro che oggi alcuni colori sulle foto in B&N sono certi come appunto il Rosso, il Nero, il Giallo ed altri se appurato che queste provengono da pellicole Ortho! (per certo intendo che si è certi che quello è giallo, o rosso o nero etc) Non sono io ad affermarlo, ma "gentaglia" decisamente più quotata del sottoscritto, ma non scienziati! Reperti da dove grattare il colore per fortuna ne esistono, anche se non in maniera esagerata, e proprio da questi arrivano quelle certezze di cui parlavo oltre al confronto di fotocolor con B&N... ad esempio i Ro37 impiegati in Albania avevano il muso Giallo ed esistono fotocolor di ottima qualità, quindi confrontando foto in B&N si è capito il colore corretto (anche questa semplice "comparazione" non ha scomodato gli scienziati!). Sicuramente non siamo a conoscenza della esatta "tonalità" di quel dato colore, ma si è capito che il colore è sabbia, marrone,grigio, verde etc etc...
Stessa cosa con altri soggetti, vedi G50, G55 MC200, MC202,S79, S81, S82, FIAT G12 e tanti altri (vuoi che li nomini tutti?!) e meglio ancora Ju87 (che ci furono forniti dagli alleati teutonici con tanto di corredo di Leica e pellicole a colori Agfa) tutti con tanto di fotocolor! Quindi credimi solitamente non parlo tanto per rompere a questo o quello o per fare il saputello della situazione, ma e lo ripeto, solo perchè credo ancora che l'incrocio di nozioni e dati possa far crescere noi appassionati che non siamo scienziati ed anche per quel poco di conoscenza acquisita nel corso degli anni di ricerca e studio da appassionato.
Il "nostro" è un soggetto particolare e... si discute, discute, discute da sempre... ma ultimamente qualche indizio supplementare è apparso (come sottoposto all'attenzione dal sottoscritto e Alcione).

Sul lato prettamente fotografico, qualcosa come 35 anni di fotografia aeronautica (con reflex e pellicola) sul groppone la tengo, e credo di conoscere un tantino la foto e sue "variabili" sia di scatto che le dominanti di stampa...non sono Tokunaga ma qualche scatto l'ho cliccato! ;-)

Altro tema...non mi sono permesso di mettere in discussione la persona di Enrico Righettone, ma ho solo detto che per me le foto del modello in B&N non ci azzeccano con quelle in B&N del modello reale ed ho dato pure le motivazioni tecniche.

In ultimo, che poi sarebbe invece il primo punto, ho sempre affermato che in mancanza di fonti certe, tutte le teorie sono giuste o sbagliate, fino a prova contraria!

Concludendo come diceva il buon Mike nazionale... io ho espresso come qualcun altro la mia opinione, portando a supporto dati e foto (quelli di cui sono in possesso)... credo che la mia opinione sia altrettanto valida quanto quella di Righettone, Alcione, Fabio, Vattelapesca etc... ;-)

P.S. Fabio se la memoria non mi inganna, un campione di Grigio Azzurro RA vero esista, come di altri colori! ;-)

--
        un siculo saluto !!!
                                Gianni.


   



    
 
"non ti fidar d
i me se il cor ti manca...!!"            

       * Le ciofeche di 
syerra * 
» 13/2/2019 13:29 Profilo


Patrizio Re: Il Ten. Giulio Reiner e il RE 2000 catapultabile CATAPUL

Capitano di vascello




Registrato dal: 31/10/2009
Interventi: 987
Da: Rome


Offline  

 Livello: 27
1893 / 1893
1342 / 1343
70 / 83
Non avevo alcun dubbio che il RE2000 del Comandante Righettone sarebbe stato completato prima della sua catapulta, che comunque è in fase di costruzione finale.
Secondo il mio modestissimo parere, prediligendo la scala “regina” dell’ 1/48 ed essendomi confrontato raramente con l’ 1/72 non mi ritengo un esperto di quest’ultima, il lavoro di Enrico lo ritengo ottimo, pulizia nella costruzione, dettaglio notevole per la scala, ottima esecuzione della verniciatura.
Riguardo alle ipotesi sul colore corretto, non voglio entrare nel merito sia per le mie non eccellenti conoscenze del tema, sia perchè ho un punto di vista al riguardo del tutto personale.
La fedeltá storica è indubbia sulla costruzione delle strutture, sulle dimensioni corrette e su tutto ciò che può esser comprovato da inconfutabili prove fotografiche o disegni tecnici, ma del tutto aleatoria riguardo l’interpretazione del “colore”.
In questo caso si entra nel campo delle ipotesi dove è ovvio che ogni persona ha le sue idee, trae le proprie conclusioni, supportate da personali considerazioni più o meno oggettive. Si può disquisire a lungo ma resta il fatto che prove non ve ne sono e quando ci sono anche quest’ultime vengono interpretate dal nostro occhio e le nostre percezioni elaborate dal singolo.
In definitiva fare un modello che possa soddisfare il nostro personale intento di riprodurre la fedeltà storica, deve essere impostato secondo i dati certi a nostra disposizione e la colorazione non è uno di questi.
Personalmente, quando costruisco un aereo Regio, assunto un colore che secondo me e la critica predominante in genere potrebbe essere quello corretto, elaboro la verniciatura al fine di cercare il giusto bilanciamento tra veridicità storica ed risultato estetico definitivo. In sostanza non utilizzo un solo colore, ma il colore di base viene scurito o schiarito varie volte per cercare quel movimento sulle superfici che altrimenti risulta assente appiattendo il risultato. 
Detto questo non vi voglio tediare oltre e vi posto una foto dei lavori della catapulta......

A presto 
Pat




--

Album   

 

» 13/2/2019 14:51 Profilo

Visualizza:  Vai a ( Pagina precedente | 1 | 2 | 3 | 4 | 5 | Pagina successiva )

Utenti online: 1 Utenti stanno visualizzando questa discussione
Ci sono 1 utenti online. [ Amministratore ] [ Staff ]
1 Utenti anonimi
0 Utenti registrati:
Stampa topic