Modellismo Più -- Forum
 
  Home Page   1/72 e dintorni   Aeronautica   Diorami & C.   Figurini & C.   Navi & C.   Veicoli civili   Veicoli militari   Mostre & C.
Login
Nickname

Password


Hai perso la password?

Non sei registrato?
Fallo ora!
Shopping su Amazon
Sapevi che acquistando su Amazon puoi aiutare M+?

Menu principale
Home Page
Spazi personali
Ultimi aggiornamenti
Scegli spazio

Info ed uso sito
Norme utilizzo sito
Guida Editor
Domande frequenti
Mappa del sito
Guida Editor
Contattaci
Trova utenti
Link al nostro sito

Campagne
In essere
Concluse
Regolamento

Contenuti
Novità dal mercato
Visti per voi
Articoli
Guide
Da AFV Interiors
Schede tecniche
Storia
Utente del mese
Guide uso sito
Invia contenuto

Forum
I più recenti
I più letti
I più attivi
I più recenti (arg.)
I più letti (arg.)
I più attivi (arg.)

Tabelle colori
Le Gallerie di M+
Riferimento
Musei
Campagne
Album personali
Mostre
Box art
Altro
App carica Foto

M+ goes Social
Facebook

Glossario
Invia definizione
Richiedi definizione

Download
Invia
Club
Utility
Istruzioni
Più scaricati

Mostre
Indice
Mostre in essere
Mostre passate

Ricerca
Sito: (Avanzata...)
Gallerie: (Avanzata...)
Tabelle colori:

Riviste:

Monografie:

Negozi di modellismo:
Musei:

Interface language
 
English Italiano

Translate page with Google
 

Chi è online
Visitatori:226
Utenti registrati:2
M+ Club chat:
Utenti on-line:228
 Utenti registrati:6516

Utenti collegati:
Fabio
Paolomaglio
Ultime visite:
Pierantonio da 11'
wazovski da 1h 12'
ziochicchi da 1h 14'
Ettore da 1h 39'
anto93 da 5h 23'
grimdall da 5h 24'
stefan08 da 6h 4'
Pierpaolo da 6h 18'
Michele Raus da 6h 25'
don958 da 7h 8'
enrico63 da 7h 18'
Silvano da 7h 18'
lion26 da 7h 20'
leoni da 7h 35'
matte da 7h 52'
Vlad da 8h 8'
Bongy57 da 8h 9'
GP1964FG da 8h 54'
lucio da 8h 58'
ABC da 9h 3'

Espande/Riduce le dimensioni di quest'area
 
Espande/Riduce le dimensioni di quest'area
/  Indice forum
   /  Winter White Frost
/  Il Gloster GLADIATOR II nella Guerra d'Inverno
Stampa topic 
Visualizza:  Vai a ( 1 | 2 | 3 | 4 | 5 | 6 | Pagina successiva )

Paolomaglio Il Gloster GLADIATOR II nella Guerra d'Inverno

Generale di divisione aerea




Registrato dal: 9/3/2014
Interventi: 4425
Da: Riccione


Online!  

 Livello: 49
9455 / 9455
4556 / 4566
118 / 256
 LINK GALLERIA   Mi iscrivo con questo soggetto che ritinego perfetto per la campagna trattandosi di aereo che ha combattuto nella zona del circolo polare artico nell'inverno fra il 1939 e il 1940!     il kit è il Roden in 48 regalatomi da Babbo Natale che ben sapeva quale campagna avrebbe vinto... :-D  Evidentemente ne sapeva più di me che ho votato per altra campagna  ;-)      all'apertura della grande scatola si rimane un poco delusi: ci sono solo 3 stampate, 2 grige ed una trapsarente, la scatola rimane quasi vuota!     le decals sono pessime, in più quelle finlandesi sono state tagliate via malamente, sulle istruzioni le svastiche blu sono state cancellate con un pennarello indelebile!  :-? 
» 6/1/2019 07:57 Profilo


Paolomaglio Re: Il Gloster GLADIATOR II nella Guerra d'Inverno

Generale di divisione aerea




Registrato dal: 9/3/2014
Interventi: 4425
Da: Riccione


Online!  

 Livello: 49
9455 / 9455
4556 / 4566
118 / 256


Per comprendere il modello che andrò a montare ritengo sia necessaria una breve introduzione storica.
La Finlandia diventa indipedente dalla Russia nel 1913, approfittando della rivoluzione bolscevica per staccarsi dal giogo dello Zar e riavvicinarci alla Svezia con cui condivide costumi e tradizioni.
Tuttavia all'inzio dell'inverno del 1939, Stalin, rassicurato dal patto Ribbentrop-Molotov, chiede alla Finlandia di consegnare la Karelia, una vasta regione che va dal Mar Bianco, al Lago Ladoga e al Mar Baltico. Questa regione da sola rappresentava il 30% del PIL dell'intera Finlandia, quindi la giovane Repubblica rifiuta il dictat e il giorno dopo Stalin apre le ostilità bombardando la capitale Helsinki!



Gli sorici finlandesi ritengono che Stalin volesse (ri)prendersi tutta la Finlandia, i Russi dicono che gli sarebbe bastata la Karelia, sta di fatto che Stalin mobilità 3250 aerei e diverse divisioni attacando su più fronti lungo tutto il confine russo - finlandese.
I rapporti di forze erano estremamente sbialanciati a favore dell'armata rossa anche di 10-20 a 1.



In particolare l'aeronautica finlandese disponeva di pochi caccia Fokker D.XXI e qualche Gloster Gauntlet, cominciò quindi una frenetica ricerca di cacci apiù moderni in tutto il resto del mondo. In particolare la Francia donò alcuni MS 410 e la Gran Bretagna 10 Gloster Gladiator, altri 20 Gladiator furono pagati dal governo finlandese. Queste macchine arrivarono vi amare in Svezia dove venivano riassemblate e volate fino in Finalndia. Non c'era tempo per ridingerle e le mimetiche erano quelle ADL e RAF, i Gladiato in particolare avevano le due ali in NIght e due in Grigio mentre le superfici superiori erano in 3 toni di verde, earth e sabbia, be poco adatti alla guerra sulla neve.
La Svezia, sebbene neutrale coe la Finlandia, aveva un 40% di popolazione finlandese che era di origine svedese, organizzò quindi un corpo di spedizione di 8.500 uomini fra cui 1050 danesi e 780 norvegesi, a queste truppe terresti aggiunse uno stormo di aerei composto da 12 Gladiator, 4 Hawker Hart e 3 aerei da trasporto e collegamento. Questo stormo svedese dapprima fu nominato F101 ma poi prese il nome di F19 (sigla mai più usata dalal fine della Winter War). Gli aerei svedesi arrivarono nella zona di Rovaniemi fra il 9 e il 10 gennaio 1940 e combatterono fino alla fine in difesa di quella città della Lapponia e del circolo polare artico.
La guerrò terminò il 13 Marzo 1940 con la cessione alla Russia della Karelia e di gran parte della penisola di Kola all'estemo Nord della Finlandia. Quest'ultima perse anche l'unico porto di cui disponeva nel mare glaciale artico.
Il contingente di 10 mila inglesi e 7 mila francesi promesso a difesa della FInalndia non arrivò mai perchè nel frattempo Hitler aveva cominciato a rivolgersi a occidente, questo fu il motivo principale che portò alla pace, ma fu una pace di breve durata come vedremo con il prossimo soggetto della Campagna!
» 6/1/2019 08:29 Profilo


wazovski Re: Il Gloster GLADIATOR II nella Guerra d'Inverno

Maggiore Generale




Registrato dal: 26/4/2014
Interventi: 1000
Da:


Offline  

 Livello: 28
2063 / 2063
1181 / 1193
0 / 87
 

--

» 6/1/2019 09:19 Profilo


ABC Re: Il Gloster GLADIATOR II nella Guerra d'Inverno

Generalleutnant




Registrato dal: 13/2/2008
Interventi: 3863
Da: SEREGNO (MB)


Offline  

 Livello: 47
8352 / 8352
4371 / 4382
35 / 234
Ciao Paolo

Soggetto veramente interessante: ne seguiro' lo sviluppo con grande curiosita'.

Alessandro :-) :-) :-)

--


» 6/1/2019 10:35 Profilo


Paolomaglio Re: Il Gloster GLADIATOR II nella Guerra d

Generale di divisione aerea




Registrato dal: 9/3/2014
Interventi: 4425
Da: Riccione


Online!  

 Livello: 49
9455 / 9455
4556 / 4566
118 / 256
Grazie a entrambi per l'accoglienza e l'interesse mostrato.

Riprendo con la storia prima di passare alla plastica.
I Gladiator svedesi furono adattati all'impiego in ambiente artico con la sostituzione delle ruote con grossi scarponi muniti di sci e l'impiego di lubrificanti anti-gelo, nei tre mesi di quell'inverno infatti le temperature scesero fino a -45C!



c'era poi il problema della mietic ae delel insegne. Gli aerei svedesi erano dipinti di verde oliva sopra e azzurrino sotto, il verde non serviva gran che come mimetica in un ambiente completaente ghiacciato, si decise quindi di dipingere dell bande di pittura allumino sopra al verde con il duplice scopo di celare l'insegna svedese e di mimetizzare meglio gli aerei. Non è chiaro perchè si scelse l'alluminio piuttosto che il bianco, probabilente non era immediatamente disponibile pittutra bianca durevole.
Gli aerei partirono dalla Svezia privi di insegne conservando solo le grandi lettere gialle sul timone direzionale, una volta giunti in Finlandia ricevettero la svastica azzurra (simbolo della famiglia svedese von Rosen e insegna della Ilmavoimat) solo sulle fiancate di fusoliera entro un cerchio bianco.



Con queste insegne (come da foto da me scattate nel 2010 nel museo della Flygvapnet) gli svedesi combatterono per 3 mesi e 3 giorni. I Gladiator abbatterono 8 velivoli sovietici e ne distrussero altri 3 al suolo ma perdettero 3 dei loro. Le missioni totali furono 464, per lo più di appoggio tattico, un numero importante se si considera il clima rigidissimo, le tempeste di neve e le pochissime ore di luce durante le quali era possibile volare.

I Gladiator Svedesi di distinguevano comunque da quelli Finlandesi che cominciarono ad arrivare poco dopo, dal 18 gennaio 1940. I Finlandesi infatti oltre ad avere la mimetica RAF, portavano insegne finnice anche sopra e sotto le ali ed erano si un lotto costruttivo più moderno con elica tripala in metallo mentre gli svedesi volavano ancora con la bipala in legno.

Per concludere ricordo che la Finlandia aveva ordianto anche caccia più moderni durante la Winter War: Buffalo, Fiat G.50 e Hurricane Mk.I ma tutti questi non fecero in tempo a prendere parte al conflitto, in particolare i primi Hurricane arrivarono sul suolo finalandese solo 3 giorni prima della firma del trattato di Mosca che pose fine alla Guerra d'Inverno.
» 7/1/2019 08:10 Profilo


anto93 Re: Il Gloster GLADIATOR II nella Guerra d

Group Captain




Registrato dal: 17/1/2011
Interventi: 1039
Da: forli


Offline  

 Livello: 28
2066 / 2066
1344 / 1363
39 / 87
 grazie Paolo per l'ottima  e affascinante introduzione storica, mi permetto una domanda, finita la guerra d'inverno gli aerei e i relativi piloti svedesi tornarono in patria ? presero parte successivamente alla guerra di continuazione del 1941 ?

Grazie mille e a presto

--









sii il cambiamento che vorresti vedere nel mondo”  
-Ghandi 
mike e oman

Michele 
» 7/1/2019 08:19 Profilo


Paolomaglio Re: Il Gloster GLADIATOR II nella Guerra d

Generale di divisione aerea




Registrato dal: 9/3/2014
Interventi: 4425
Da: Riccione


Online!  

 Livello: 49
9455 / 9455
4556 / 4566
118 / 256
Caro Antonio, tu mi anticipi! :-D
Finita la guerra d'inverno i volontari svedesi tonarono in patria, si ai fanti che il contingente dell'aeronautica. La Russia resituì anche i due prigionieri che aveva catturato. Per il viaggio di ritorno le svastiche furono cancellate da cerchi neri che parevano una schifezza, quindi all'interno di questi cerchi gli equipaggi presore a disegnare quello che gli veniva in mente: teschi figure fumettose etc... già che c'erano altri teschi e tibie furono disegnati in nero o azzurro anche lungo la fusoliera e i piani di coda... Ora il mio dilemma: realizzare l'aereo durante la guerra (quindi con le svastiche) o al suo ritorno (con i disegni).
Le decals Eduard che mi ha spedito Vistalli sono per il viaggio di ritono in Svezia, quindi al momento propendo per questa soluzione....

Nella Continuation War del 1941 si annoverano un numero molto minore di volontari stranieri nelle file dell'aeronautica finlandese, non ci furono altri svedesi ma ricordo di un italiano e un danese, quest'ultimo fiero anti-comunista reduce dalla Guerra di Spagna!
» 7/1/2019 08:27 Profilo


Paolomaglio Re: Il Gloster GLADIATOR II nella Guerra d

Generale di divisione aerea




Registrato dal: 9/3/2014
Interventi: 4425
Da: Riccione


Online!  

 Livello: 49
9455 / 9455
4556 / 4566
118 / 256


passiamo ad analizzare la plastica da vicino: il dettaglio di superfice è molto bello e realistico, anche le parti più minute paiono ben realizzate



ci sono tuttavia molti difetti: dell bave non mi preoccupo ma gli alberi di colata arrivano sui pezzi rimanendo molto grossi, staccare i pezzi dallo sprue non sarà nè facile nè divertente, mancano poi tutti i pistoni di iniezione, in pratica il kit è stutturato come un modello in resina!



il motore è scomposto in diecimila pezzetti senza un foro di riscontro per incollarli!





l'interno della fusoliera presenta profondi cerchi causati dagli estrattori in posizione piuttosto visibile dall'esterno e molto difficile da raggiungere con la carta abrasiva



gli scarponi paiono il pezzo eglio realizzato ed infatti li ho incollati subito, ma il cofano motore è un incubo.



per staccare l'elica bipala dallo sprue non usate le trochesine, parte dello sprue va a formare l'ogiva, meglio tagliarlo con una lama affilata e poi carteggiare a filo.

Dopo un Tamiya questo modello si presenta come un incubo, già vorrei cestinarlo... provo a prendermela calma, per fortuna ora torno al lavoro vero!

:-D
» 7/1/2019 08:40 Profilo


ivancola Re: Il Gloster GLADIATOR II nella Guerra d'Inverno

Coordinatore




Registrato dal: 13/9/2008
Interventi: 4102
Da: Conversano (BA)


Offline  

 Livello: 48
0 / 8887
4596 / 4596
40 / 245
bel soggetto.... attento alle decals... roden non perdona.... gli farei un ntrattamento preliminare con un trasparente lucido ed userei laspugnetta al posto della totale imbibizione in acqua


--
Ivan modellista da sempre (1:48 è la mia scala gli aerei la mia passione)
CMPR
AMMC : IvancolaMaria - matr. n° 3359
 
   
» 7/1/2019 10:01 Visita il mio spazio Profilo Visita il sito Web


Paolomaglio Re: Il Gloster GLADIATOR II nella Guerra d

Generale di divisione aerea




Registrato dal: 9/3/2014
Interventi: 4425
Da: Riccione


Online!  

 Livello: 49
9455 / 9455
4556 / 4566
118 / 256
Gtazie Ivan, come scritto sopra, non intendo usare le decals Roden.

Per provare a far combaciare la fusoliera, in mancanza di perni di riscontro, ho messo alcune strisce di plastcard sul fondo della fusoliera, adesso sembra più facile, peccato che cockpit e pannello strumenti non ne vogliano sapere di entrare in quello spazio.... :-x



» 9/1/2019 08:04 Profilo

Visualizza:  Vai a ( 1 | 2 | 3 | 4 | 5 | 6 | Pagina successiva )

Utenti online: 1 Utenti stanno visualizzando questa discussione
Ci sono 1 utenti online. [ Amministratore ] [ Staff ]
1 Utenti anonimi
0 Utenti registrati:
Stampa topic