Modellismo Più -- Forum
 
  Home Page   1/72 e dintorni   Aeronautica   Diorami & C.   Figurini & C.   Navi & C.   Veicoli civili   Veicoli militari   Mostre & C.
Login
Nickname

Password


Hai perso la password?

Non sei registrato?
Fallo ora!
Shopping su Amazon
Sapevi che acquistando su Amazon puoi aiutare M+?

Menu principale
Home Page
Spazi personali
Ultimi aggiornamenti
Scegli spazio

Info ed uso sito
Norme utilizzo sito
Guida Editor
Domande frequenti
Mappa del sito
Guida Editor
Contattaci
Trova utenti
Link al nostro sito

Campagne
In essere
Concluse
Regolamento

Contenuti
Novità dal mercato
Visti per voi
Articoli
Guide
Da AFV Interiors
Schede tecniche
Storia
Utente del mese
Guide uso sito
Invia contenuto

Forum
I più recenti
I più letti
I più attivi
I più recenti (arg.)
I più letti (arg.)
I più attivi (arg.)

Tabelle colori
Le Gallerie di M+
Riferimento
Musei
Campagne
Album personali
Mostre
Box art
Altro
App carica Foto

M+ goes Social
Facebook
Twitter

Glossario
Invia definizione
Richiedi definizione

Download
Invia
Club
Utility
Istruzioni
Più scaricati

Mostre
Indice
Mostre in essere
Mostre passate

Ricerca
Sito: (Avanzata...)
Gallerie: (Avanzata...)
Tabelle colori:

Riviste:

Monografie:

Negozi di modellismo:
Musei:

Interface language
 
English Italiano

Translate page with Google
 

Chi è online
Visitatori:176
Utenti registrati:4
M+ Club chat:0
Utenti on-line:180
 Utenti registrati:6451

Utenti collegati:
Fabio
Michele Raus
euro
Fabrizio1966
Ultime visite:
Silvano da 5'
G55 da 5'
lillino da 9'
tucano da 12'
alberto62 da 16'
yago da 23'
riavescu da 33'
Pierpaolo da 34'
ivancola da 34'
ABC da 51'
stefanoc da 1h
enrico63 da 1h
merki41 da 1h 3'
wazovski da 1h 7'
lagu da 1h 7'
AAV7 da 1h 11'
maurozn da 1h 12'
Jetstream da 1h 21'
Cesko da 1h 25'
marcellodandrea da 1h 27'

Espande/Riduce le dimensioni di quest'area
 
Espande/Riduce le dimensioni di quest'area
/  Indice forum
   /  Altri Work In Progress...
      /  W.I.P. Giappone Imperiale
   /  Ka-14 e A5M1 (caccia imbarcato modello 96 versione 1) - 1 su 2 Finito
Stampa topic 
Visualizza:  Vai a ( 1 | 2 | 3 | Pagina successiva )

Franz11 Ka-14 e A5M1 (caccia imbarcato modello 96 versione 1) - 1 su

Generale di brigata aerea




Registrato dal: 24/8/2007
Interventi: 1239
Da: Grenoble


Offline  

 Livello: 30
2457 / 2457
1703 / 1704
58 / 99
Salve a tutti,
dopo l'indigestione di soggetti giapponesi nelle campagne finite, vediamo di non smettere :-D

Dopo consultazione con il sommo coordinatore del GIS, eccovi un WIP "parallelo" con due kit Fine Molds 1/48: il caccia imbarcato tipo 96 versione 1, meglio conosciuto come Mitsubishi A5M1 o "Claude", e il suo primo prototipo Mitsubishi Ka-14. I due modelli sono simili (evidentemente :-P ) e questo dovrebbe permetter la mutualizzazione di alcune tappe e anche di mostrare l'evoluzione.

Per la realizzazione mi avvalgo dei seguenti sacri testi (e qualche illustre WIP precedente)




Cominciamo dal kit piu' vecchio, del 1991, e per il quale devo ringraziare Paolomaglio.



Il kit dimostra i suoi anni, con parecchie bave e il fatto che i dettagli sono in "white metal". Ma per l'epoca era un signor kit e dovrebbe dare buoni risultati (se non lo rovino io).



Il kit del Ka-14 é piu' recente, 2013, ed é uscito a seguito del film animato di Miyazaki su Jiro Horikoshi, l'ingegnere della Mitsubishi che comincio' a distinguersi con questo progetto per poi divenire il creatore dello A6M "Zero"



In questo caso il livello delle stampate é ottimo. Se é come i due kit dei modelli di "Porco Rosso" va insieme senza un milligrammo di stucco.





Per il momento é tutto. A presto con la parte storica e qualche foto degli originali (e spero della plastica..)

Ciao

Carlo
» 22/1/2018 23:15 Profilo


Paolomaglio Re: Ka-14 e A5M1 (caccia imbarcato modello 96 versione 1]

Generale di divisione aerea




Registrato dal: 9/3/2014
Interventi: 4188
Da: Riccione


Offline  

 Livello: 48
8895 / 8895
4275 / 4296
126 / 245
Interessantissimo montaggio dal punto di vista storico, un sentito ringraziamento per questo tuo contributo, la documentazione non ti manca e per l'assistenza tecnica siamo qui. :-)
» 23/1/2018 07:11 Profilo


Alle Re: Ka-14 e A5M1 (caccia imbarcato modello 96 versione 1]

Generalleutnant




Registrato dal: 3/3/2009
Interventi: 2462
Da: Genova


Offline  

 Livello: 40
0 / 5263
2906 / 2906
1 / 168
 Velivoli molto, molto interessanti...

--
Il mio album
 
...lascia i pezzi incustoditi... li mettiamo a posto noi...

Campagna Easy 2018 - M3 Grant Mk I

Campagna Easy 2018 - Avia B-534 Serie IV







» 23/1/2018 20:23 Profilo


G55 Re: Ka-14 e A5M1 (caccia imbarcato modello 96 versione 1]

Generale di brigata aerea




Registrato dal: 27/1/2009
Interventi: 1695
Da: Valenzano (BA)


Offline  

 Livello: 34
3395 / 3395
2050 / 2056
83 / 124
Seguirò volentieri questo wip !
Mi sto appassionando al Sol Levante....

:-)

--
Pietro






 
» 24/1/2018 00:41 Profilo


Franz11 Re: Ka-14 e A5M1 (caccia imbarcato modello 96 versione 1]

Generale di brigata aerea




Registrato dal: 24/8/2007
Interventi: 1239
Da: Grenoble


Offline  

 Livello: 30
2457 / 2457
1703 / 1704
58 / 99
Salve,
questa sera un po' di storia in attesa di poter cominciare con i kit (spero questo weekend). Il testo che segue è un mio riassunto di informazioni tratte da "Mitsubishi A5M Claude" di T.Januszewski, "Les chasseurs Japonais " di B.Millot e di "Japanese Aircraft of the Pacific War" di Francillon.

Nel febbraio del 1934 la marina giapponese, alla ricerca di nuovi caccia imbarcati ad alte prestazioni, emette la specifica 9-Shi. Questa, per i tempi e soprattutto per il Giappone, è ambiziosissima: caccia monoposto con velocità di 350km/h a 3000m, tempo di salita a 5000m di 6minuti e 30 secondi, apertura alare massima 11m, lunghezza massima 8m (queste sono le dimensioni massime degli ascensori delle portaerei di nuova generazione, ma la specifica non impone che il caccia sia imbarcato....), serbatoi da almeno 240 litri di carburante e due mitragliatrici da 7.7mm.

Alla Mitsubishi mettono sul progetto un gruppo guidato da un ingegnere di 30 anni, Horikoshi Jiro (alla giapponese ;-)), che aveva viaggiato in Germania, Inghilterra, Francia e USA nei primi anni della sua carriera e che aveva visto alcune delle tecniche di punta usate in queste nazioni (ma gli mettono comunque un supervisore più anziano, Hattori Jyoji).
Horikoshi e il suo gruppo adottano una serie di innovazioni ancora poco applicate in Giappone e disegnano un monoplano monoscocca in lega leggera di alluminio con rivetti annegati per migliorare la pulizia aerodinamica. Visto il diametro del motore più potente disponibile, il 9 cilindri Nakajima Kotobuki 5 da 550hp al decollo e 600hp a 3000m, fanno una carenatura corta e una sezione molto più piccola per la fusoliera ellittica. Questa si restringe fortemente dietro al posto di pilotaggio, aperto, il cui poggiatesta è carenato e si raccorda alla parte superiore. I piani di coda sono ellittici e la deriva circa triangolare con il timone arrotondato.

L'innovazione più grande sono certamente le ali che sono a gabbiano rovesciate con una prima parte rettangolare a diedro negativo di 16°24' fino all'attacco del carrello, seguite da una seconda parte ellittica con diedro positivo di 9°30'. Il profilo aerodinamico é sottile con uno spessore che va dal 16% alla radice alare al 9% all'estremità. Le parti mobili hanno una struttura metallica ricoperta di compensato.
Secondo i progettisti questa soluzione dovrebbe permettere un ottimo compromesso tra stabilità e maneggevolezza, ridurre la lunghezza del carrello e aumentarne la robustezza.

Nel gennaio del 1935 il primo prototipo era pronto in fabbrica a Nagoya. Il disegno non aveva avuto problemi di peso (1373 kg al decollo, carico alare 77kg/m2, molto per un aereo giapponese ma poco rispetto al coevo Bf 109 a 117 kg/m2), ma i rivetti annegati avevano provocato difetti dell'ala dovuti alla scarsa esperienza delle maestranze con questa tecnica. Per questo motivo il prototipo era stato stuccato e lustrato.

Il primo prototipo vola il 4 febbraio del 1935 a Kagamigahara, 23 km a nord di Nagoya e ancora oggi sede dell'aeroporto della JASDF di Gifu e del "Museo della scienza aerospaziale" giapponese. Il prototipo è stato battezzato in fabbrica come Ka-14 e ai comandi il pilota di test della Mitsubishi Kajima.

A prima vista tutti i requisiti non solo erano rispettati ma largamente superati e dopo un primo ciclo di prove si erano ottenuti 397 km/h a 2150m, 449 a 3200m e 5.9 min per salire a 5000m. Purtroppo l'aereo mostrava problemi di stabilità ad alti angoli d'attacco, una tendenza a scivolare d'ala in atterraggio e vibrazioni nella scatola di riduzione del motore.
In realtà alcuni calcoli e prove avevano già indicato che la soluzione a gabbiano provocava delle instabilità dovute alle turbolenze generate dal cambiamento d'angolo dell'ala. Per questo motivo un secondo prototipo era stato preparato con un ala piatta fino al carrello e un leggero diedro positivo sul resto..

Il team della marina incaricato di seguire le prove decide comunque di far fare dei test dei due prototipi da una unità di elite dello Yokosuka Kokutai e comandata dal Tenente Genda Minoru. Nell'autunno del 1935 i piloti da caccia della marina fanno dei combattimenti simulati e, nonostante le prestazioni, trovano che l'aereo è meno maneggevole dei biplani Nakajima A4N1 in dotazione che dichiarano essere nettamente migliore (ricorda qualcosa della Regia ? .....).

In questa foto tratta dal sito "Arawasi" (http://arawasi-wildeagles.blogspot.com/)



una foto del primo prototipo.

A seguire ........
» 24/1/2018 01:10 Profilo


Paolomaglio Re: Ka-14 e A5M1 (caccia imbarcato modello 96 versione 1]

Generale di divisione aerea




Registrato dal: 9/3/2014
Interventi: 4188
Da: Riccione


Offline  

 Livello: 48
8895 / 8895
4275 / 4296
126 / 245
interessantissima questa parte storica, grazie davvero!
» 24/1/2018 07:23 Profilo


Franz11 Re: Ka-14 e A5M1 (caccia imbarcato modello 96 versione 1]

Generale di brigata aerea




Registrato dal: 24/8/2007
Interventi: 1239
Da: Grenoble


Offline  

 Livello: 30
2457 / 2457
1703 / 1704
58 / 99
Riprendo dopo due mesi dove i viaggi di lavoro e le necessità familiari hanno bloccato tutto. Purtroppo niente plastica e quindi termino la parte storica in attesa della calma necessaria per modellare. Spero di poter contribuire di nuovo al GIS in tempi rapidi.

Eravamo rimasti all'autunno del 1935. Nonostante i pareri negativi dei piloti di test, Mitsubishi modifica ancora il secondo prototipo per risolvere i problemi aerodinamici e lancia quattro nuovi prototipi per provare differenti soluzioni di motorizzazione.
Le modifiche aerodinamiche (variazione del profilo dell'ala, carenatura del posto del pilotaggio fino alla derive) e il rimpiazzo del motore Kotobuki 5 con un Kotobuki 3, in presa diretta con l'elica bipala, portano ad una riduzione della velocità di soli 2.75 km/h ma danno intera soddisfazione per quanto riguarda tutti i problemi: la manovrabilità é aumentata come pure la stabilità e il tempo di salita a 5000m é aumentato di soli 5 secondi.
Sugli altri quattro prototipi si testano diverse configurazioni di anelli di carenatura e di motori (Nakajima Hikari 1, Mitsubishi Kansei A8 e A9) e si fissa la dimensione dei piani di profondità a 26.5% della deriva.
Il risultato di tutti gli sforzi é che il Kaigun Koku Hombu (aviazione di Marina) accetta finalmente l'aereo ma impone un motore Kotobuki 2 KAI 1 della Nakajima da 580hp e lo denomina A5M1, Caccia Imbarcato Typo 96 Modello 1 (九六式一号艦上戦闘機, i primi due caratteri sono il 96, il terzo è "tipo", il quarto è "uno" e il quinto è "versione", il sesto è "nave" e il settimo è "sopra" o "decollo" quindi fa "imbarcato", e gli ultimi tre insieme significano "aereo da caccia").


(Foto tratta da www.avionslegendaires.net)

I risultati del velivolo interessano anche il Rikugun Koku Hombu (Aviazione dell Esercito) che ordina un esemplare, denominato Ki-18, che viene provato a Tachikawa e Akeno senza dare intera soddisfazione. Ma i risultati convincono comunque il Koku Hombu a lanciare una specifica per un caccia con prestazioni superiori e invita Kawasaki, Mitsubishi e Nakajima a sottomettere dei prototipi. Mitsubishi, troppo impegnata nel programma della Marina fa qualche aggiustamento e sottomette un velivolo sostanzialmente identico ma rinominato Ki-33. Questo si trova in competizione con il Ki-28 della Kawasaki e il Ki-27 della Nakajima a partire dall'inizio del 1936 fino alla primavera del 1937 e alla fine il Ki-27 viene giudicato di poco superiore e scelto come "Caccia Tipo 97" (九七式戦闘機).

Torniamo all'A5M1. Le consegne cominciano durante l'inverno 1936-37 e allo scoppio della seconda guerra sino-giapponese nel luglio 1937 ce ne sono una quarantina in servizio. L'aereo diventa famoso presso il pubblico grazie ad un incidente all'Ufficiale Pilota di 3a classe Kan-ichi Kashimura, del 13esimo Kokutai che verrà sfruttato dalla propaganda nipponica. Questo, durante un combattimento con velivoli Cinesi sopra Nanchino, entra in collisione con un velivolo avverso e perde tutta l'ala sinistra all'esterno del carrello alettone incluso. Nonostante questo riesce a tenere il controllo del velivolo e ritornare alla base indenne.

QUI

un filmato dell'epoca (grazie al sito Aviation of Japan http://www.aviationofjapan.com un sito di riferimento per gli appassionati e animato da Nicholas Millman) con le immagini del rientro e quelle dell'aereo a terra.

Rapidamente, pero', lo A5M1 lascia il posto allo A5M2 che comincia ad uscire dalla fabbrica circa nello stesso periodo. Ma questa è un'altra storia.

A presto

Carlo
» 26/3/2018 00:25 Profilo


Paolomaglio Re: Ka-14 e A5M1 (caccia imbarcato modello 96 versione 1]

Generale di divisione aerea




Registrato dal: 9/3/2014
Interventi: 4188
Da: Riccione


Offline  

 Livello: 48
8895 / 8895
4275 / 4296
126 / 245
bhe, che dire, GRANDE STORIA! Con la S maiuscola, Grazie Carlo!
» 26/3/2018 08:48 Profilo


Franz11 Re: Ka-14 e A5M1 (caccia imbarcato modello 96 versione 1]

Generale di brigata aerea




Registrato dal: 24/8/2007
Interventi: 1239
Da: Grenoble


Offline  

 Livello: 30
2457 / 2457
1703 / 1704
58 / 99
Finalmente inizio del montaggio dopo parecchie settimane lontano (fisicamente o metaforicamente) dal tavolo da lavoro.

Ecco le semifusoliere con il fondo Mitsubishi Interior Green della AK. In alto il Ka-14, in basso il vecchio A6M1.



E qui i pezzi del cockpit del Ka-14, stesso trattamento



Qui invece i pezzi del motore in white metal (peltro?) e il cockpit dell'A5M1. Dovrò riverniciare il motore perché il contrasto con gli scarichi non è sufficiente.



Ho dato l'interior green anche agli altri pezzi dei cockpit. Adesso assemblaggio e dettaglio di questi.

Per il momento è tutto

Ciao

Carlo
» 8/4/2018 22:29 Profilo


Franz11 Re: Ka-14 e A5M1 (caccia imbarcato modello 96 versione 1]

Generale di brigata aerea




Registrato dal: 24/8/2007
Interventi: 1239
Da: Grenoble


Offline  

 Livello: 30
2457 / 2457
1703 / 1704
58 / 99
Altro passetto in avanti. Assemblaggio cockpit. Riconoscete chi é chi ?







Il più' dettagliato è quello del Ka-14, a parte il fatto che ho dovuto ricostruire la pedaliera visto che quella del kit è sparita nelle fauci del mostro della moquette. Visto che c'erno i perni sul pezzo del kit, ho aggiunto del filo di rame per riprodurre l'elastico che permette il movimento in alto del seggiolino. Il seggiolino è veramente ben fatto. Da notare che i fori e l'arrotondamento di quest'ultimo arrivarono solo con la versione A5M2.
Il kit del A5M1 ha pezzi meno dettagliati a parte quelli in metallo bianco. Devo decidere per le cinture di sicurezza tra versione cartoncino, photoetch o plastica.

Tutto per il momento.

Ciao

Carlo
» 11/4/2018 20:57 Profilo

Visualizza:  Vai a ( 1 | 2 | 3 | Pagina successiva )

Utenti online: 1 Utenti stanno visualizzando questa discussione
Ci sono 1 utenti online. [ Amministratore ] [ Staff ]
1 Utenti anonimi
0 Utenti registrati:
Stampa topic