Modellismo Più -- Forum
 
  Home Page   1/72 e dintorni   Aeronautica   Diorami & C.   Figurini & C.   Navi & C.   Veicoli civili   Veicoli militari   Modellazione 2-3D
Login
Nickname

Password


Hai perso la password?

Non sei registrato?
Fallo ora!
Interface language
 
English Italiano

Translate page with Google
 

Menu principale
Home Page
Spazi personali
Ultimi aggiornamenti
Scegli spazio

Info ed uso sito
Norme utilizzo sito
Guida Editor
Domande frequenti
Mappa del sito
Guida Editor
Contattaci
Trova utenti
Link al nostro sito

Campagne
In essere
Concluse
Regolamento

Contenuti
Novità dal mercato
Visti per voi
Articoli
Guide
Da AFV Interiors
Schede tecniche
Storia
Utente del mese
Guide uso sito
Invia contenuto

Forum
I più recenti
I più letti
I più attivi
I più recenti (arg.)
I più letti (arg.)
I più attivi (arg.)

Tabelle colori
Le Gallerie di M+
Riferimento
Musei
Campagne
Album personali
Mostre
Box art
Altro
App carica Foto

M+ goes Social
Facebook

Glossario
Invia definizione
Richiedi definizione

Download
Invia
Club
Utility
Istruzioni
Più scaricati

Mostre
Indice
Mostre in essere
Mostre passate

Shopping su Amazon
Sapevi che acquistando su Amazon puoi aiutare M+?

Ricerca
Sito: (Avanzata...)
Gallerie: (Avanzata...)
Tabelle colori:

Riviste:

Monografie:

Negozi di modellismo:
Musei:

M+ Shop locator

Chi è online
Visitatori:298
Utenti registrati:0
M+ Club chat:
Utenti on-line:298
 Utenti registrati:6782

Ultime visite:
stefanoc da 42'
anto93 da 1h 52'
Johnny99 da 2h 23'
e_pieranto da 2h 41'
grimdall da 3h 6'
Mirco da 3h 12'
Michele Raus da 3h 25'
stephaneT da 3h 34'
WATT da 3h 38'
willydav da 3h 58'
Bongy57 da 4h 2'
haste da 4h 6'
mike104 da 4h 12'
euro da 4h 29'
lowland da 4h 29'
rodwolf da 4h 35'
matte da 4h 36'
Andrea da 4h 48'
kekko79 da 4h 49'
Wanderer da 4h 50'

Espande/Riduce le dimensioni di quest'area
 
Espande/Riduce le dimensioni di quest'area
/  Indice forum
   /  Veicoli militari
/  Sherman in Francia - Richiesta info
Stampa topic 
Visualizza:  Vai a ( Pagina precedente | 1 | 2 | 3 | 4 | 5 | Pagina successiva )

Fabrizio1966 Re: Sherman in Francia - Richiesta info

Rav-Aluf




Registrato dal: 16/4/2005
Interventi: 8603
Da: OVADA


Offline  

 Livello: 61
8877 / 18614
9281 / 9283
384 / 420
Quote:
fiani ha scritto: oramai ci siamo...folgorato dalla shermanologia di Gigi annessa alla tuttologia di Fabri....approfitto heheheh ma uno sherman firefly Ic senza botola laterale in torretta sarà stato possibile? e può darsi in Italia??? e Ic e Vc differivano soltanto nello scafo.....e nella motorizzazione...? il V era sia in composit che in Welded....? era soggetto di discussione ieri sera con un amico del mio club.... ma non siamo venuti a nulla.... :-(


come ti ha già detto Albert, si tutto è possibile, plausibile e documentato..i firefly "inglesi" venenro realizzati su tre tipologie di scafo: M4 ( sherman I) M4 composite ( Sherman I Hybrid) ed M4A4 ( Sherman V) ..nella denominazione inglese ricevevano il suffisso "c" che stava ad indicare l'armamento con un 17 pdr. , pertanot sherman Ic, Ic Hybrid, Vc .... Nessuno, ripeto NESSUN altro scafo ( M4A2, M4A1 etc..) fu impiegato per la conversione di sherman in firefly ( in campo inglese, altro è il discorso dei firefly americani, ancora avvolti in una discreta nuvola di mistero...)
Ho detto Conversione, poichè appunto i firefly non furono mai prodotti in quanto tali, ma convertiti da scafi esistenti, pertanto le torrette potevano avere come non avere il pistol port ( il portello alterale per l'espulsione dei bossoli) , avere il bustle ( il paniere posteriore che conteneva la radio) alto o basso, addirittura alcuni Ic Hybrid avrebbero avuto la cupola per ilcapocarro con gli iposcopi e il portello del servente ovale montando torrete T21 Hig bustle late.
In Nord Europa, curiosamente arrivarono dapprima molti firefly su scafo Vc, poi, con il procedere del conflitto, divennero più comuni gli Ic ed Ic Hybrid, in Italia accadde stranamente l'inverso, con un afflusso iniziale nel settembre 1944 di Ic ed Ic Hybrid, poi di Vc. In Italia, comunque, furono sempre in numero molto risicato rispetto al nord europa. In termini numerici, la versione convertita  più numerosa era la VC, seguita dagli Ic Hybrid e quindi dagli Ic a scafo saldato. L'impiego avveniva  in linea di massima senza particolare differenziazione delle versioni, ergo a fine guerra si potevano trovare in uno stesso reparto Firefly di tutte e tre le  versioni ( la 6th south African ARmoured division nella primavera del 1945 aveva VC, Ic Hybrid ed Ic, per sempio)
Molti Ic ed Ic hybrid e anche qualche Vc venenro modificati con una cupla per il capocarro di deazione inglese, simile a quella impiegata sui churchill..quest amodifica era comunissima sugli IC ed Ic Hybrid  polacchi della 2nd Armoured Brigade ( poi 2nd Armoured division ) in Italia, Rycerz per esempio aveva questa cupola..... Ah, un ultima curiosità. In nord europa, gli sherman con il 17pdr erano appunto denominati "firefly", in Italia, il termine era pressochè sconosciuto e nei rapporti alleati sono definiti come "17 pdr sherman" o, più semplicemente "long tube sherman" ( sherman a canna  lunga)
Fabrizio

--
Quote:
From mud, through blood, toward the green fields beyond www.genovaest.com

Risultati immagini per acme wile e coyote

» 13/10/2011 14:56 Profilo


Lav Re: Sherman in Francia - Richiesta info

Generale di brigata




Registrato dal: 3/6/2004
Interventi: 1630
Da: Genova


Offline  

 Livello: 34
0 / 3389
2391 / 2391
18 / 124
Gianni, giusto per darti un'idea di quello che potresti fare se concretizzi il tuo progetto e segui alla lettera le indicazioni di Gigi e Fabrizio....
Paolo LAV
;-) ;-) ;-)









--
 

DROIT QUOI QU'IL SOIT

www.genovaest.com

Gallery

Campagna deserto 2014

Campagna 100° WWI
» 13/10/2011 15:28 Profilo


xiani Re: Sherman in Francia - Richiesta info

Gruppenführer




Registrato dal: 29/12/2009
Interventi: 2872
Da: s barbara Ailande


Offline  

 Livello: 42
0 / 6042
3308 / 3308
66 / 186
uellalla! quante cosette....
mamma mia gli sherman che casino.... :-o
» 13/10/2011 15:34 Profilo Visita il sito Web


Pierantonio Re: Sherman in Francia - Richiesta info

Colonnello




Registrato dal: 30/6/2004
Interventi: 1014
Da:


Offline  

 Livello: 28
0 / 2064
1784 / 1784
14 / 87

Quote:
gigitank ha scritto: ... La scudatura del cannone è certamente una M34A1 (quella estesa) e sempre facendo affidamento sulla data di produzione del carro, potremmo escludere la presenza delle feritoie per la visione diretta.
...


Su questo particolare non sono d'accordo perché mi sembra che la mitragliatrice coassiale spunti dalla torretta e passi a lato della scudatura e quindi si tratterebbe di una scudatura M34.
Sono inoltre del parere che la psizione aperta e particolarmete bassa del portello del pilota denoti la mancanza del "periscope guard" e quindi, a sentire i guru americani, si tratterebbe di un carro prodotto prima del luglio 1943.
Se mancano questi allora mancano anche tutte le altre protezioni dei periscopi che furono installate successivamente.
Forse non appartiene nemmeno alla serie "reworked" e quindi potrebbe mancare anche delle corazze aggiuntive davanti alla zona portelli e delle molle di equilibratura per l'apertura dei portelli.
Concordo per una protezione anteriore in un solo pezzo mentre sarei dell'opinione che manchi il portello ovale del servente ma ciò si basa sull'analisi della foto e non di dati di produzione.
Ciao
Pierantonio


» 13/10/2011 19:38 Profilo Visita il sito Web


Pierantonio Re: Sherman in Francia - Richiesta info

Colonnello




Registrato dal: 30/6/2004
Interventi: 1014
Da:


Offline  

 Livello: 28
0 / 2064
1784 / 1784
14 / 87
Forse sarebbe meglio usare il modello della Dragon dedicato all'M4 Normandy anche se mi sembra manchi la scudatura M34 che è da reperire altrove (però c'è la parte della torretta).
Ciao
Pierantonio
» 13/10/2011 19:42 Profilo Visita il sito Web


gigitank Re: Sherman in Francia - Richiesta info






Registrato dal: 4/5/2005
Interventi: 3023
Da: Milano


Offline  

 Livello: 43
5169 / 6456
3741 / 3742
31 / 195

Quote:
Su questo particolare non sono d'accordo perché mi sembra che la mitragliatrice coassiale spunti dalla torretta e passi a lato della scudatura e quindi si tratterebbe di una scudatura M34..


Ha perfettamente ragione Pierantonio, come si può verificare dall'immagine ingrandita:




Quote:
Sono inoltre del parere che la psizione aperta e particolarmete bassa del portello del pilota denoti la mancanza del "periscope guard" e quindi, a sentire i guru americani, si tratterebbe di un carro prodotto prima del luglio 1943..


Sottoscrivo, anche perchè il carro è tra gli ultimi prodotti dalla Pressed Steel e il lotto di riferimento fu ultimato proprio alla vigilia dell'introduzione delle "periscope guards" ovvero prima dell'estate 1943. Le  "periscope guard"  furono introdotte proprio in quel periodo: quelle per i periscopi delle postazioni di pilota e assistente praticamente a fine luglio 1943, quelle in "cupola" qualche settimana prima e solo un paio di mesi dopo quella del "gunner". La presenza contemporanea di tutte le "periscope guards" dovrebbe quindi essere una condizione verificabile sui carri prodotti dalla fine di settembre del 1943 in poi, o almeno negli ultimi mesi di quell'anno.

Quote:
Forse non appartiene nemmeno alla serie "reworked" e quindi potrebbe mancare anche delle corazze aggiuntive davanti alla zona portelli e delle molle di equilibratura per l'apertura dei portelli.


Concordo. Il primo programma ufficiale di ricondizionamento degli M4 risale all'agosto 1944 anche se gli interventi in esso contemplati andrebbero distinti da qualsiasi ricondizionamento estemporaneo. Tuttavia nel corso del periodo considerato alcune modifiche quali ad esempio l'applicazione di tutte le corazze addizionali di scafo erano già vigenti (nello specifico, le istruzioni furono emanate nell'agosto 1943).

Quote:
sarei dell'opinione che manchi il portello ovale del servente ma ciò si basa sull'analisi della foto e non di dati di produzione.


Ad ulteriore suffragio dell'opinione di Pierantonio, si può aggiungere che le torri D50878  "Low bustle" "retrofittate" con il portello ovale per il servente non furono introdotte che alla fine del 1943, quindi successivamente al periodo di produzione del carro in oggetto, nonchè successivamente alla reintroduzione della "pistol port", soppressa a partire dal febbraio del medesimo anno e "ripescata" qualche mese dopo. Per un certo periodo, sulle torri già realizzate rimase solamente la traccia del suddetto elemento, una sorta di simulacro, sovente frutto della saldatura del portello nella sua sede, fino alla sparizione definitiva. In realtà più che di una modifica a posteriori, si dovrebbe parlare dell'introduzione del portello ovale nel processo produttivo di questo tipo di torrette. Molti M4A1 DD ("duplex drive") ricevettero questo tipo di torre, connotata da tutte le modifiche ormai a regime.

Se il carro risalisse, come è lecito pensare, a un periodo precedente al luglio 1943, potrebbe evidenziare anche le seguenti caratteristiche: "2 inch smoke mortar" in torretta (introdotto a partire dal giugno 1943), piastra corazzata (due pezzi) saldata anteriormente a destra sempre in torre (introdotta nel giugno del 1943). Considerato però il breve lasso temporale intercorrente tra le direttive, l'implementazione delle stesse e il momento di produzione del veicolo (che potrebbe anche averle precedute di molto, persino di mesi), permangono molti dubbi sulla questione.

Avevo trascurato la disponibilità dell'"M4 Normandy" Dragon che certamente è una base migliore del Tamiya. Oltre alla necessaria correzione di alcune inclinazioni all'interno del deflettore della torre bisogna sempre intervenire (meno pesantemente) sulle saldature, sugli "hoods" e sulla piastra frontale che rappresenterebbe a parere di alcuni (e neppure correttamente) uno dei  "pattern" degli M4 dei primi lotti assemblati nelle officine Alco...sull'interpretazione di questo dettaglio non sarei molto d'accordo.

Per Fiani:

Per ciò che riguarda l'assenza della "pistol port" sulle "low bustle" dei Firefly (e non solo), è utile spendere qualche parola in più. A questa caratteristica si associa quasi sempre il rinforzo fuso posto nella parte anteriore destra della torretta in corrispondenza della zona su cui veniva saldata la corazzatura aggiuntiva. Il piccolo margine di incertezza in merito al connubio tra  rinforzo fuso e assenza della "pistol port" dipende dal fatto che l'a direttiva attinente alla rimozione della "pistol port" precede di due mesi l'introduzione del suddetto rinforzo (aprile 1943 a pieno regime nell'agosto successivo). Vi sono esempi, per quanto rari, di torri realizzate entro tale lasso di tempo che mostrano "pistol port" saldate e assenza di rinforzo fuso sul lato anteriore destro. Dunque, è bene non applicare una piastra corazzata saldata sulle torri "low bustle" prive di "pistol port" ma riprodurre invece il cosidetto rinforzo, specie se quest'ultimo fosse incontrovertibilmente visibile nelle immagini di riferimento e non possiamo usufruire di una vista sinistra. Invece, quando disponiamo di una vista sinistra della torre e su questa non appare neppure il simulacro della "pistol port", si può realizzare tranquillamente il rinforzo fuso senza timore di sbagliare. Quest'ultimo è il caso più frequente e anche il più semplice da "trattare".

L'ultimissima versione di "low bustle" citata a proposito dei DD, che recava il suddetto rinforzo, il portello ovale del servente e la "pistol port" non mi pare che sia mai stata utilizzata per alcun Firefly, al contrario invece delle "high bustle" (sempre rinforzo fuso, sempre "pistol port", sempre portello ovale) che caratterizzarono alcuni esemplari di Firefly a scafo ibrido, come anticipato da Fabrizio. Se servissero ulteriori delucidazioni sulle differenze tra "low" e "high bustle", sui rinforzi fusi eccetera, facci sapere. ;-)


Ciao

Gigi


--

» 14/10/2011 01:02 Profilo


xiani Re: Sherman in Francia - Richiesta info

Gruppenführer




Registrato dal: 29/12/2009
Interventi: 2872
Da: s barbara Ailande


Offline  

 Livello: 42
0 / 6042
3308 / 3308
66 / 186
oddio Paolo!avevo già visto il tuo lavoro, ed è bellissimo, mi piacerebbe riprodurre sherman...ne ho tre o quattro tipi della Dragon......basterebbe sapessi dove riprodurli....in questo sono veramente una fava.....
ho sia Ic che il Vc, ho quello russo m4a2 76w, ho tre m4a1 76 w vvss ....ho m4a3 105 vvss, ho m4a3 76w vvss, ho m4a1normandy....senza contare...m36 e m10...

il problema è solo che ....ho paura di farli...
Gigi aiutami tuuuuuu!!! heheheh(grazie per la spiegazione e la disponibilità)

a parte gli scherzi, veramente ho timore di cannare qualcosa...specie dopo tutte queste spiegazioni che cercherò di utilizzare come meglio posso, mi rendo sempre più conto che lo sherman è un bel casino....

:-) :-o
» 14/10/2011 09:48 Profilo Visita il sito Web


Fabrizio1966 Re: Sherman in Francia - Richiesta info

Rav-Aluf




Registrato dal: 16/4/2005
Interventi: 8603
Da: OVADA


Offline  

 Livello: 61
8877 / 18614
9281 / 9283
384 / 420
Quote:
fiani ha scritto: oddio Paolo!avevo già visto il tuo lavoro, ed è bellissimo, mi piacerebbe riprodurre sherman...ne ho tre o quattro tipi della Dragon......basterebbe sapessi dove riprodurli....in questo sono veramente una fava..... ho sia Ic che il Vc, ho quello russo m4a2 76w, ho tre m4a1 76 w vvss ....ho m4a3 105 vvss, ho m4a3 76w vvss, ho m4a1normandy....senza contare...m36 e m10... il problema è solo che ....ho paura di farli... Gigi aiutami tuuuuuu!!! heheheh(grazie per la spiegazione e la disponibilità) a parte gli scherzi, veramente ho timore di cannare qualcosa...specie dopo tutte queste spiegazioni che cercherò di utilizzare come meglio posso, mi rendo sempre più conto che lo sherman è un bel casino.... :-) :-o


firefly IC: corretto, ma due deglie semplari polacchi forniti dalle decals della scatola ( Trzynec e Rycerz ) avevano al cupola ingelse, pertnto o ti procuri al conversione modelltrans , o punti su altro ...come il Tamya in 1/35 , avrebbe gli hood del pilota "non precisissimi" per un M4, ma neppure totalmente errati...
Lo puoi ambbientare in italia, autunno1944- primavera 1945 con ci colori polacchi ( ma occhio al carro, diversi avevano appunto stà maledetta cupola inglese...)  oppure sudafricani , di inglesi non ne ho mai visto ma ce ne erano sicuramente , mentre i neozelandesi avevano, in base alla  documentazione fotografica, solo IC Hybrid o VC ( ma c'è una foto "dubbia"...)
In Nord Europa, Inglese, Canadese, Cecoslovacco  o Polacco  dall'agosto 1944 a fine guerra...
firefly VC , modello assolutamente ok, in Italia lo hanno usato inglesi, neozelandesi, sudafricani, NON i polacchi ( un solo VC a fine guerra) e americani ( pochissimi, a guerra di fatto finita, mai visto foto ma li avevano... 555th tank battalion), canadesi per poco priam del trasferiemnto in nord europa
In Nord Europa, inglesi, canadesi, polacchi
M4A2 76mmW, perfetto, lo facetti per la campagna Sherman.... Russo, dall'autunno 1944 a fine guerra, occhio le decals della scatola sonpo er esemplari con i cingoli diversi da quelli forniti nel kit, se vuoi ho le foto corrette...
M4A3 105mm, scudatura del pezzo da 105 mm corta , canna del medesimo sottodimensionata , rizza cannone posizionata troppo in alto, decals dellascatola per tre M4105 mm vss, non M4A3...
M4A3 76 mm ..ok scafo e torretta, sospensioni leggermente troppo alte ( le hanno corrette nei kit successivi) alciune decals della scatola non vanno bene con la torretta T23 early fornita
M4A1 76mm W ..abbastanza buono, si accenna ad un possibile lieve errore di sagoma nell'area dei portelli di pilota e mitragliere, alcuni dettagli da rivedere, Gigi ne ha fatto uno e saprebbe cosa dirti, per il resto ok... Dalla Normandia a fine guerra in Nord Europa con americani e, dal novembre 1944, polacchi.... in Italia dall'autunno 1944 con americani ( pochissimi a giudicare dalle evidenze fotografiche pressochè inesistenti..:)  inglesi  e sudafricani ( molto numerosi e fotografatissimi)
M4A1 Normandy, ad occhio è uno dei migliori del bigoncio come dite voi in Toscana, però gli scafi fusi si evolsero molto, per cui anche se in teoria lo potesti "sbattere " tanto ad Anzio  come nelle  ardenne ( in mani USA) così come in mani inglesi, polacche, canadesi, bisogna verificare bene le caratteristiche del mezzo che vuoi riprodurre ...lo puoi infilare anche nelle lontane giungle del pacifico....

Fabrizio :-D

--
Quote:
From mud, through blood, toward the green fields beyond www.genovaest.com

Risultati immagini per acme wile e coyote

» 14/10/2011 13:47 Profilo


gigitank Re: Sherman in Francia - Richiesta info






Registrato dal: 4/5/2005
Interventi: 3023
Da: Milano


Offline  

 Livello: 43
5169 / 6456
3741 / 3742
31 / 195
Ciao Gianni

Fabrizio ti ha fatto un elenco perfetto ed esaustivo. Essendo sempre troppo buono con il sottoscritto, ha ricordato che mi sono cimentato con una scatola Dragon dell'M4A1 (76) w....in realtà si dovrebbe dire che ho cercato di rovinare, riuscendo discretamente nell'intento, un kit senz'altro valido. :-P:-P:-P
Se volessi intraprenderne il montaggio, le modifiche principali che dovresti effettuare impatterebbero sui parasabbia (sul disegno/pattern delle sezioni che sovrastano le motrici), sui sostegni dei medesimi lungo il profilo inferiore laterale dello scafo (bisogna aggiungerli), su alcuni particolari della torre (in base alla scelta dell'ambientazione e in considerazione di alcuni dettagli che dovrebbero essere modificati), sui mozzi delle ruote di rinvio che in sede di progettazione del kit, risultano essere stati realizzati rovesciati. Anche lo scarico del generatore ausiliario (che corre lungo la parte finale dello sponson sinistro) dovrebbe essere autocostruito. Andrebbe praticamente invertita la posizione di entrambi, montandoli dopo averli ruotati di 180°. Avendo proceduto in tal senso, al momento dell'installazione dei cingoli ho constatato l'insufficiente estensione dei medesimi. Ho rimediato inserendo un paio di maglie Extratech in plastica  su entrambi i lati: purtroppo a un occhio appena attento, l'espediente si rivela decisamente antiestetico ma a quel punto la frittata era fatta. Il consiglio è quindi quello di intervenire sui pezzi incriminati, ricostruendo al posto giusto la bullonatura, sperando che in tal modo l'inconveniente riguardante la lunghezza dei cingoli non abbia a verificarsi. é consigliabile testurizzare le superfici fuse anche se alla fine non si noterà troppo. Si può procedere in diversi modi, io ho usato Mr. Surfacer 1200, picchiettato con un pennellaccio qualche secondo dopo l'applicazione, lavorando su aree poco estese.

Se volessi "buttarti" sugli Sherman in "Gentlemen's scale", 1/72, non indugiare, ti si aprirà un mondo nuovo. Se avessi dubbi, chiedi, poichè otterrai certamente risposte valide. Ispirati ai lavori di modellisti come Fabrizio e Lav, che troverai sia nelle gallerie sia nelle pagine delle riviste specializzate, perchè sono autentici gioiellini. Tra l'altro, avendo potuto osservare i tuoi ottimi modelli, cosa dovresti temere? ;-)

Buon lavoro! :-)

Ciao

Gigi


--

» 14/10/2011 15:04 Profilo


xiani Re: Sherman in Francia - Richiesta info

Gruppenführer




Registrato dal: 29/12/2009
Interventi: 2872
Da: s barbara Ailande


Offline  

 Livello: 42
0 / 6042
3308 / 3308
66 / 186
:-o
mamma mia.....mi sta cadendo addosso un tesoro....

Fabri...impagabile....
grazie ancora, mi salverò tutte queste parole, appena metto mano allo sherman...ne farò una caterba...

:-D :-D :-D :-D :-D
» 14/10/2011 15:15 Profilo Visita il sito Web

Visualizza:  Vai a ( Pagina precedente | 1 | 2 | 3 | 4 | 5 | Pagina successiva )

Utenti online: 1 Utenti stanno visualizzando questa discussione
Ci sono 15 utenti online. [ Amministratore ] [ Staff ]
15 Utenti anonimi
0 Utenti registrati:
Stampa topic