Forum : Luci ed Ombre

Soggetto : 1st Duke of York' s own Skinner's horse

 yago :

8/5/2020 19:01
 Ciao a tutti ieri sera ravanando nel soppalco ho trovato un kit che avevo dimenticato di avere, iniziato una venticinquina di anni fa e mai finito.... questo:







inizialmente ho pensato di sverniciare e ridipingere , ma se ben ricordo i colori erano in parte acrilici e in parte sintetici :roll: per evitare problemi userò la colorazione già fatta come base .... ovviamente verranno fatte modifiche , mentre vado avanti con il Console ( sto per dedicarmi al mantello) faccio un piano di lavoro per Kabir Bedi....

Ciao
Gianfranco :-) :-P

 raf :

12/5/2020 16:30
 ..Grande Airfix BUON LAVORO Gianfranco ,Raffaele

 yago :

12/5/2020 20:20
 Ciao Raffaele :-) grazie !
Vediamo che ne esce fuori....
Finalmente mi sono deciso su che soggetto riprodurre; un sergente del 1st Cavalleria del Bengala del 1893... si tratta in sostanza sempre di uno Skinner's horse ma ci sarà da fare varie modifiche ma per comprenderle vediamo un po di storia reggimentale:
il soggetto del kit rappresenta come da titolo uno lanciere del 1st Duke of York's own Bengal lancers skinner's horse nella divisa dopo il 1901 ( direi attorno all 1910 ) anche se secondo me ma magari mi sbaglio ci sono delle piccole imprecisioni...
Il corpo nasce nel 1803 grazie a James Skinner figlio di uno scozzese e di una principessa indiana ,che lo formò come corpo irregolare di cavalleria a servizio della Compagnia delle Indie nella guerra del Maharatta con il nome di Captain Skinner's corps sotto Lord Lake conosciuti anche come " yellow boy"armati di lancia e scimitarra in quanto J Skinner riteneva che i suoi cavalieri riuscissero ad usarla molto meglio della sciabola
Rimasero corpo di cavalleria locale fino al 1840 quando divennero 1st Cavalleria del Bengala irregolare
Nel 1857 ci fu un grande ammutinamento con molti disordini da parte delle forze armate ma il 1st rimase fedele alla Corona . Per riconoscimento a tale fedeltà divenne 1st Cavalleria del Bengala regolare e qui ci sono le prime differenze da apportare al figurino il Kurta non ha due taschini sul davanti ma è liscio , il turbante è leggermente diverso ( è avvolto al contrario) indossavano stivali e non fasce e da questa data ricevettero come arma bianca la sciabola al posto della scimitarra ( anche se la sciabola fornita dal kit non mi convince molto ....)altre piccole differenze che magari evidenzio mano mano che le faccio...
Per i colori erano diversi anche loro: il turbante è in preminenza rosso , la fusciacca e rossa pure essa , il turbante e la fusciacca divennero neri quando nel 1896 vennero rinominati 1st Lancieri del Bengala
Nel 1899 in virtù degli onori ricevuti nelle battaglie di Candahar 1842 Afghanistan 1879-80 Pekin 1900 divennero 1st reggimento Duke of York's own lancieri del Bengala
Il suffisso Skinner's Horse venne aggiunti al nome del reggimento in onore del fondatore nel 1901
Per finire: James Skinner "Sikander Shaib" come era chiamato dai suoi uomini, morì a dicembre del 1841 fu sepolto con tutti gli onori militari e due mesi dopo le spoglie vennero trasferite a Delhi per ricevere funerali in stile Inglese e venne sepolto nella St' James Church costruita con 20000 sterline dell epoca e particolare degno di nota quando nel 1857 ci furono le sommosse e gli ammutinamenti la chiesa venne dissacrata ma la tomba di ""Sikander Shaib " non venne toccata per il grande rispetto nutrito anche dai rivoltosi
Quindi cominciamo a lavorare sul sergente;
per prima cosa ho sverniciato il viso , il turbante non mi interessa tanto lo devo rivestire nuovamente...



scollato il braccio che dovrò tagliare per cambiare la postura





asportati i taschini



per ora basta , mi devo stuccare e accompagnare la lavorazione sui taschini e poi vediamo se cominciare col turbante... :roll:

Ciao e scusate la lungaggine ma la storia del reggimento meritava ....

Gianfranco :-)

 yago :

15/5/2020 22:04
 Ciao a tutti, fatta qualche losanga al volatile del Kaiser , messo a mollo Marengo nello chante claire dopo cena fatto qualche lavoretto a Kabir...
Allora , raschiato via il filetto sulle schiena assente sulle divise precedenti a quella del 1910



poi una cosa che proprio non mi piace sia sui figurini in 54mm a maggior ragione su una scala più grande ; lo spazio pieno tra interno dei guanti e manica



aperto



stesso lavoro all altro braccio



incollato il braccio nella nuova posizione , logicamente poi ci sarà da aggiungere e modellare delle piccole porzioni di braccio



la testa è stata scollata perchè gli devo fare una modifica: il Lungi , la fascia di stoffa colorata che si avvolge intorno al Kullah , il cono al centro, nelle divise antecedenti al 1910 non terminava con un ciuffo come quello ( giustamente ) del kit



tagliato



nel rincollare la testa l ho messa leggermente girata verso sinistra



per stasera basta lascio asciugare tutto e domani si vedrà....

Ciao
Gianfranco :-)

 yago :

18/5/2020 21:48
 Ciao a tutti messo mano alle gambe ;
per prima cosa tolti gli speroni , si rifaranno





i cinghioli li ho lasciati che sono corretti
adesso occorre ridurre gli scalini ( esagerati anche se avessi lasciato le fasce) con della carta vetrata incollata su un listello di legno dando una forma abbastanza compatibile con la forma di uno stivale





con una spatolina ricoperte le fasce con del sintolit





lascio asciugare e poi con carta vetrata si liscia e si ristucca....il sintolit l ho usato anche per riempire le parti del braccio modificato che erano troppo grandi per usare uno stucco per modellismo ( i ritiri si sarebbero sprecati il sintolit non ritira neanche di mezzo millimetro...) lo stucco classico lo userò per rifinire



Ciao
Gianfranco :-)

 frank1959 :

19/5/2020 09:52
 Vai così ! :-)

 yago :

19/5/2020 11:02
 Ciao Francesco :-) grazie ! ... ma si piano piano si procede...

Ciao
Gianfranco :-)

 yago :

27/5/2020 20:26
 Ciao a tutti , finita la ricopertura delle fasce





la punta degli stivali era leggermente quadrata, perciò con una limetta "spuntati" appena gli stivali a punta tonda del kit





gli stivali cosi sono troppo lisci nella zona delle caviglie , con dello stucco francese fatte delle pieghe modellate con un pennello









la zona della barba essendo interessata dalla giuntura ha bisogno di una sistemata; depositato sempre il solito stucco francese e poi con uno spazzolino da denti sagomato a formare i ricci della barba









Ciao
Gianfranco :-)

 El-Condor :

28/5/2020 11:40
 Anche se quello che stai realizzando magnificamente non è il mio campo; non mi perdo questo tuo WIP.

Buon proseguimento
Agostino

 yago :

28/5/2020 19:26
 Ciao Agostino che piacere sentirti :-) grazie!
Sono contento che mi seguirai spero di non deludere le aspettative :-)
Mentre si procede con le varie stuccature , ho cominciato a imbastire un altro elemento particolare dell uniforme ; le spalline che erano in metallo fatte come la cotta dei cavalieri medioevali




il problema che quelle del kit hanno uno spessore esagerato , sono improponibili



nella realtà erano molto più sottili... da rifare.... e mi viene incontro il blister di antiparassitario degli amici a quattrozampe ( ma anche medicine umane possono essere d aiuto)



tagliate le spalline e per il momento solo appoggiate su Kabir







... non mi dispiaciono , considerando che vanno modellate sulla spalla, poi erano fissate su un supporto di stoffa rossa ( da riprodurre) che sbordava leggermente oltre la maglia metallica insomma con ancora un po di lavoro sopra magari migliorano un po...

Ciao
Gianfranco :-)

 yago :

29/5/2020 13:12
 Ciao a tutti porto avanti le spalline che incollerò dopo la primerizzata ;
fatta la parte di stoffa che si trova sotto la maglia metallica e incollati i due pezzi





per il bottone ho tagliato la capoccia di un chiodo d ottone



prima colorata di massima e prova a secco sul figurino...



..la definitiva la farò in concomitanza con la colorazione del figurino







Ciao
Gianfranco :-)

 yago :

30/5/2020 09:58
 Ciao a tutti , anche il colletto ha bisogno di qualche lavoretto;
anche alla sua base c era una bordatura che lo cingeva , perciò con un taglierino fatto lo scasso per poter incassare il filo di rame con cui faro il bordino





e se fosse un non graduato questo basterebbe , ma dato che quello che sto riproducendo è un sottufficiale il colletto aveva alcune differenze; la chiusura ( e qui vale anche per i non graduati ) non era dritta come nel kit



ma stondata verso l alto , inoltre mentre per i non graduati il bordo superiore era stretto per i graduati la parte superiore era guarnita con un bordo più alto dorato, con un filetto rosso che corre sotto il bordo



con una limetta abbassato il bordino preesistente e messo il filo di rame per il bordino inferiore







ok , passiamo alla bordatura superiore ; disegnata su lamierino e tagliata



ecco il "collarino"



dopo averlo incollato , con l aiuto di uno stuzzicadenti fatto il risvolto del lamierino intorno al vecchio bordo in modo da non lasciare fessure , e al tempo stesso modellato in odo da creare le leggere increspature del tessuto dorato del bordo







appoggiata la spallina per vedere l effetto d insieme...



Ciao
Gianfranco :-)

 yago :

4/6/2020 21:10
 Ciao a tutti , iniziato a lavorare sul lungi; come detto va invertito il verso di sovrapposizione per formarlo, , per prima cosa ho spianato cercando di togliere il più possibile fino ad arrivare al limite







la parte posteriore che scende sulle spalle la rifarò ex novo perchè così come è non rispecchia la realtà ; il lungi altro non è che una striscia di stoffa avvolta intorno alla parte centrale a forma di cono , il kullah , ma lo spessore dei questa striscia è più o meno quella di una sciarpa , non spessa come quella del kit



per di più la parte finale è frangettata e non liscia



dopo aver disegnato a matita l andamento dei risvolti steso un primo sottile strato di Das







a questo punto con delle sgorbie per scolpire la creta fatte le pieghe in maniera grossolana



poi con un pennello a setole morbide inumidito le ho addolcite





di nuovo con le sgorbiette raccordate le pieghe , fatte alcune nuove più leggere



di nuovo pennello...









ok per adesso lo lascio asciugare bene poi passerò a fare un altro settore...

Ciao
Gianfranco :-)

 yago :

5/6/2020 19:40
 Ciao a tutti finita la parte mancante ( meno la coda);
dopo aver dato un velo di vinavil sull parte da ricoprire iniziate ad aggiungere piccole porzioni di Das modellandole mano mano



una volta raggiunta la forma che mi soddisfa







con lo stesso sistema usato per l altro lato, fatte le pieghe











Ciao
Gianfranco :-)

 enrico63 :

6/6/2020 07:37
 Grandi lavori!!!!
Anche un figurino può diventare un lavoro complesso come quello su qualunque altro modello. Forse permette soluzioni più artistiche ma che necessitano comunque di una grande attenzione e manualità!!
Magari il fatto che sia il soggetto della scena e non un semplice completamento di un mezzo stimola di più però devo ammettere che i pochi figurini che ho realizzato non sono mai stati oggetto di ricerca per verificarne la correttezza.
E toglimi una curiosità: ma la spallina che penso tu abbia realizzato con un blister medicinale o similare, riproduce una zigrinatura approssimativa o hai avuto un culo pazzesco di trovarne una precisa??
Sempre complimenti!!!!

 yago :

6/6/2020 12:29
 Ciao Enrico :-) , grazie mille per i complimenti , felicissimo!
In effetti con i figurini ci si può sbizzarrire a usare delle tecniche meno usate con gli altri modelli come ad esempio nel dover ricostruire panneggi buffetterie ecc ...Si per le spalline ho usato un blister di un antiparassitario per cani la ricerca di quello adatto non è stata particolarmente complicata , sapendo che sono utili per fare certi particolari li metto da parte quando capita , e se ne trovano di varie tramature





basta cercare quello più adatto ad esempio per i praticabili del 625 ne ho usato un altro ancora che è una via di mezzo tra i due postati



nel caso specifico delle spalline dato che sono fatte proprio come la cotta medievale , cioè tutta una serie di anelli concatenati tra loro , e che lo spazio vuoto tra le maglie è molto piccolo tra i due blister quello più idoneo era quello con la tramatura meno accentuata poi un po di volume si cerca di tirarlo fuori con l ombreggiatura
Voglio spiegare perchè nel rifare il lungi non ho ricreato la stoffa con delle pieghe ampie e volumi accentuati come in origine sul pezzo del kit



come l ho fatto io potrebbe sembrare un po troppo piatto

IMMAGINE POSTATA AL SOLO SCOPO DI SISCUSSIONE MODELLISTICA

Abdul Gaffar Khan



come si vede dalla foto le pieghe sono molto fini e fitte , questo perchè il tessuto è leggero e fresco quindi forma delle pieghe molto sottili ...attenzione nella foto la fascia sovrapposta è in direzione opposta a come l ho fatta io , perchè la foto è di un ufficiale del 1903 quando cioè il 1° Cavalleria del Bengala era divenuto 1° Lanceri del Bengala con le relative piccole differenze dell uniforme ( tra cui anche lo stemma sulla fibbia del cinturone che aveva due lance incrociate per i lancieri mentre io dovrò fare il vecchi stemma cioè un 1 che sormonta due lettere BC stilizzate)
Ho notato un errore fatto confrontandolo con la foto in sottofondo ; dovrò allungare in alto a sinistra guardandolo davanti ,la fascia che si sovrappone seguendo il segno fatto con la matita



Ciao
Gianfranco :-)

 maurozn :

6/6/2020 12:37
 Non ti smentisci mai Gianfranco, grande lavoro !

 Oberst_Streib :

6/6/2020 13:33
 Concordo, grande lavoro Gianfranco, grande fantasia nelle tecniche e più ancora grande competenza storica.
Quest'ultimo fatto nel mio modo di pensare supera qualsiasi eccellenza modellistica: si, qui ci sono molti eccellenti modellisti, che producono eccellenti modelli (che spesso finiscono su riviste o a concorsi).

Ma dal mio punto di vista la ricerca storica e la conoscenza dell'argomento che mostrano alcuni qui superano di gran lunga la bravura come modellisti degli altri.
Io quando vedo i lavori di Gianfranco (ora un soldato di Sua Maestà, prima una locomotiva o un idrovolante) o quelli di Marcello, o di Enrico, o di Giuseppe e Patrizio e le loro malnate navi superdettagliate e supercorrette dal punto di vista storico, persino tenendo conto dell'anno esatto che riproducono, ecco, quando vedo questi lavori io rimango a bocca aperta, più ancora per la ricerca di fedeltà all'originale che per il modello in quanto tale.
Bravi bravi e bravi, e ancora un bravi perchè siete tra quelli che queste conoscenze, queste ricerche e queste tecniche le condividete con tutti, passo per passo.




(e scusate la polemica adesso: ma ho smesso di dire bravo a nostri illustri iscritti che si presentano una volta all'anno per far vedere il bellissimo modello che hanno fatto, solo per sentirsi acclamare, solo per i complimenti, senza condividere alcunchè. Puro narcisismo sterile. Fine della polemica e scusate)

 euro :

6/6/2020 13:46
 lavori spettacolari su questo "pupassetto" .
Complimenti!!!

 yago :

6/6/2020 18:25
 Ciao Mauro, Alessandro,Vincenzo :-) ,ragazzi sono lusingato ma sicuramente esagerate! :-)
Cerco di fare del mio meglio divertendomi , per il mio modo di vivere il modellismo la ricerca storica è la metà complementare al piacere di muovere le manine...per me è un piacere condividere più che posso, a volte so di diventare anche logorroico nel descrivere i miei lavori :-D , però la speranza è sempre quella di essere di spunto per qualcuno, o quanto meno di "intrattenimento" :-P

Ciao e grazie ancora
Gianfranco :-)

 yago :

11/6/2020 20:25
 Ciao a tutti , corretta la porzione anteriore del Lungi aggiungendo e raccordando la parte mancante



passiamo alla parte che scende sulle spalle;
fatta l anima in lamierino e presentata sul figurino



fissata provvisoriamente e incollate le frange



data una forma di massima



incollata sul figurino e data una mano di colla per decoupage come aggrappante



si nota come la fascia esca dall attaccatura della nuca , come logico visto che proviene da sotto le volute della stoffa e non da metà capo come nel kit

a questo punto dato un velo di vinavil e steso un sottile strato di Das ; mentre lavoro ne tengo una piccola quantità avvolta in una pezza umida per mantenerlo sempre malleabile



lo strato steso non arriva a coprire le frange perchè lavorandolo con la sgorbietta lo stirerò per ridurlo di spessore

con questa sgorbietta inumidita ( a seconda del tipo di lavorazione che devo fare ne uso con forme diverse) si modella facilmente e aggiungo piccole porzioni di Das poco alla volta perchè se ne mettessi troppo sarebbe difficile poi toglierlo dalle frange...



cominciato poi a modellare le pieghe





incisa la cucitura di fissaggio della frangiatura



ho fatto in modo che specie nella parte alta, il tessuto rimanesse leggermente staccato dal collo e parte alta delle spalle







Ciao
Gianfranco :-)

 yago :

16/6/2020 20:15
 Ciao a tutti , aggiunti un altro tassello ; i " baffi " da sergente



incollato il primo pezzo ( stoffa rossa)





e poi i baffi ( dorati)



Ciao
Gianfranco :-)

 alberto66 :

16/6/2020 20:43
 Che lavoro Gianfranco... :-o
Ultimamente frequento poco il forum e mi era sfuggito questo tuo lavoro e me lo sono gustato tutto d'un fiato ..davvero tutto molto bello e come sempre spiegato stupendamente, adesso vado a guardarmi il tuo aereo come procede.... ;-)

Ciao Alberto

 yago :

16/6/2020 21:04
 Ciao Alberto :-) piacere di sentirti!
Sono contento che il lavoro ti sia piaciuto fin qui!

Ciao
Gianfranco :-)

 yago :

27/6/2020 11:36
 Ciao a tutti dopo la primerizzata , sono uscite fuori le inevitabili magagne da aggiustare , dopo stuccate varie primerizzata definitiva



e finalmente iniziato a dare un po di colore...















Ciao
Gianfranco :-)

 maurozn :

27/6/2020 17:13
 Ciao Gianfranco, perdona la fesseria che sto per dire , ma guardando questo cavalleggero a me viene in mente il Sandokan di Emilio Salgari . Non ci azzecca nulla lo so e manco ci assomiglia , ma mi viene spontaneo. Mi sto proprio appassionando a questo tuo lavoro e non vedo l'ora di vedere cosa uscirà dalla tua penna! Ehm pennello!

 yago :

27/6/2020 18:26
 :-D :-D Ciao Mauro :-) !
Beh una cosa in comune ce l hanno , hanno avuto a che fare tutte e due con la Compagnia delle Indie , anche se Sandokan stava dall altra parte... :-D
e comunque siamo sulla stessa linea d onda , infatti se ci fai caso in un post precedente l ho chiamato proprio Kabir , come Kabir Bedi e nonostante la maggior parte fossero di etnia Sikh quindi di carnagione scura, sono molto tentato per l incarnato di farlo seguendo questa foto precedentemente scaricata...

IMMAGINE POSTATA AL SOLO SCOPO DI DISCUSSIONE MODELLISTICA



Ciao e grazie
Gianfranco :-)

 yago :

28/6/2020 11:52
 Ciao a tutti cominciato il viso:
premetto che solo ed esclusivamente per una questione di gusto personale a meno che non stia facendo un fante medioevale o un vichingo appena uscito da una battaglia nella brughiera invernale, mi piace fare incarnati non troppo carichi di chiaro scuri ,trovo più naturale un viso mediamente tratteggiato , ma ripeto è solo una mia preferenza, il working in progress che segue non è assolutamente un tutorial ( non sono assolutamente bravo da permettermelo ) ma solo puro e semplice " intrattenimento" :-D
Per l incarnato olivastro sono partito da una miscela di tre colori ; giallo sabbia , verde ossido ( scurito) e terra d ombra naturale



dato come fondo ( sembra che abbia la dissenteria ...)



poi come tutti ben conoscete date le prime leggerissime luci quasi impercettibili



e scurendo la base con della terra d ombra le prime leggerissime ombre



proceduto con successive luci e poi dopo aver scurito leggermente il giallo sabbia con del terra di siena diluita molto la miscela ottenuta , passata su tutto il volto a uniformare gli stacchi tra luci ed ombre






a questo punto prima di andare avanti sull incarnato vado a lavorare sugli occhi dando il fondo nero ... preferisco lavorare ora sugli occhi così riesco a definire meglio la zona delle palpebre per poterle poi evidenziare....



ora che ho le cavità orbitale nette evidenzio le palpebre cn ombre prima e luci poi







fatto il bianco del bulbo oculare , in genere si sa si cerca di dare agli occhi una posizione in modo che non puntino fisso in avanti , in questo caso però il cavallo è orientato verso sinistra il busto del figurino e la testa l ho messa un po in torsione verso sinistra , se avessi messo gli occhi anche verso sinistra mi avrebbe dato l impressione di uno che non ce la fa a girarsi più di tanto per il torcicollo.... così li ho fatti che guardano dritto avanti ; nel dare il bianco ho avuto l accortezza di lasciare un finissimo bordo nero tra bianco e parte inferiore della palpebra



per l iride mi sono orientato verso un verde ceruleo, facendolo leggermente più chiaro nella parte inferiore dell iride



infine nella parte in alto a destra dell iride un piccolissimo puntino bianco per simulare il riflesso della luce









Per oggi basta... ce ne è ancora di lavoro da fare , ma è una bella domenica di sole.... :-D

Ciao
Gianfranco :-)

 yago :

30/6/2020 20:36
 Ciao a tutti si va avanti....
per dare un po di cipiglio a kabir gli ho fatto le ciglia un po Mefistofeliche....



dopo averle disegnate la parte finale verso l esterno del viso l ho "addolcita" con delle passate leggerissime di color carne per dare l effetto di peluria più diradata...
A questo punto data una prima mano di nero opaco molto diluito in modo che potesse penetrare bene nelle fessure della barba ( tenendomi un po staccato dal bordo della barba per evitare che per effetto della capillarità potesse sbordare sul viso)





seconda mano di nero opaco a compattare



ora solo sulla parte superiore della barba data una mano di nero semilucido diluito cercando di non farla penetrare nelle fessure





rifinito il contorno della barba con nero opaco , fatta la lumeggiatura, usando come base il nero semilucido , ma senza caricarla troppo , per il mio gusto già il contrasto tra nero opaco e nero semilucido fa il suo lavoro, ripassate le fessure con del nero opaco e poi anche se il figurino ha la barba lunga comunque l attaccatura non è mai netta ma c è un piccola porzione di pelle dove si vede la peluria rasata o meno che sia... con del giallo sabbia , verde ossido , terra d ombra e una punta di nero fatta questa zona solo dalla parte alta dello zigomo a scendere verso la bocca , più in alto si va nella zona delle basette dove tale effetto è quasi nullo...








per ora basta ...

Ciao
Gianfranco :-)

 grimdall :

1/7/2020 16:26
  Molto bello, però mi pare che si noti molto, soprattutto a sinistra guardando il viso, lo stacco dello stampo tra barba e viso... certamente è perchè lo stampo non è certo di "primo pelo"... io cercherei di renderlo un po' meno vistoso, forse aumentando leggermente la copertura del nero della barba.....

 yago :

1/7/2020 18:21
 Ciao Giacomo :-) hai ragione , l avevo notato ieri sera dalle foto , dal vivo si nota meno , però va giustamente sistemato... tanto il viso ancora non è finito , perciò sarà fatto! ;-)

Ciao e grazie
Gianfranco :-)

 yago :

4/7/2020 10:56
 Ciao a tutti , vado a terminare il viso;
per prima cosa come giustamente fatto notare da Giacomo c è da sistemare l attaccatura della barba , non mi sono limitato a ripassare con del nero lo "scalino" perchè temevo che il nero non avrebbe nascosto il difetto... così ho virato la barba nera verso un " sale e pepe" con colore grigio soprattutto sul difetto.
Poi definite le narici con del nero e dipinte le labbra; per queste fatto un mix di terra di Siena e un po di terra d ombra e dato solo sulla parte più interna delle labbra , poi con del sabbia +terra d ombra disegnato il bordo inferiore del labbro cn una linea sottile , infine con della terra d ombra +nero ombreggiato l incavo sotto il labbro e le fossette agli estremi delle labbra; per ultima cosa con del sabbia appena appena scurito , lumeggiata la parte centrale del labbro lasciando un po d ombra nel centro
Sulla fronte aggiunte delle piccole rughe d espressione tra le arcate sopraccigliari e lungo la fronte , ma molto leggere,e poi per ultimo dipinto il collo....
A questo punto ho raggiunto quelli che sono gli " standar di gusto personale" :-) per quanto riguarda la tratteggiatura dei lineamenti....ripeto de gustibus , perciò con l incarnato mi fermo così.









Ciao
Gianfranco :-)

 yago :

8/7/2020 21:21
 Ciao a tutti, ho dovuto fare una piccola modifica che mi era sfuggita; il bordo sinistro dell abbottonatura della giacca è un po troppo alto nella zona verso il colletto



abbassato un po e con l occasione aggiunto il cordino rosso esterno all orlo dorato , fatto con un filo metallico





e poi pittato il tutto...





Ciao
Gianfranco :-)

 frank1959 :

9/7/2020 07:07
 Ottimo finora, sono certo che visto il soggetto e le dimensioni ti sta dando grandi soddisfazioni.
Francesco

 yago :

9/7/2020 09:58
 Ciao Francesco :-) grazie!
Sono sincero, mi sto divertendo molto e in effetti mi sta dando soddisfazione.... spero che al momento del cavallo me ne dia anche di più! :-D

Ciao
Gianfranco :-)

 maurozn :

9/7/2020 11:23
 L'espressione che gli hai dato Gianfranco ha un che di regale...è forse di nobile lignaggio ?

 yago :

9/7/2020 18:38
 Ciao Mauro :-) , chissà non ho il suo albero genealogico e non conosco se ha quarti di nobiltà :-D !
La tua affermazione mi fa piacere , sono contento di essere riuscito a far trasmettere al figurino un espressione fiera , quell espressione di chi conosce la storia del proprio reggimento ed è fiero di appartenervi.... io sono fiero dei secoli di storia della mia Placca Granatina,quattro Mori, e Alamari... e perchè no anche del mio cordone da istruttore :-)



Le foto del dioramino fatto molti ( purtroppo) anni fa è una istantanea della mia vita militare:
nella legenda alle spalle del dioramino oltre al mio come comandante di squadra, c è il nome di tutti i componenti la mia squadra a Tor di Nebbia( Murge) agosto 1988 ( uno dei tantissimi campi fatti)
" appiedamento!"









Scusate la botta di nostalgici ricordi... non sono andato neanche tanto OT... sempre figurini sono :-D

Ciao
Gianfranco :-)

 maurozn :

9/7/2020 19:00
 Anch'io Gianfranco ho prestato servizio come militare di leva (correva l'anno 1996) in un reggimento storico . 5 Lancieri di Novara che si ricopri' di gloria nei fatti di Pozzuolo del Friuli 1GM.

 yago :

9/7/2020 19:51
 E già Mauro , ce ne sono di pagine di valore nel nostro passato... e non si tratta di essere militaristi o meno... ma semplicemente di portare rispetto per tutti coloro che volenti o nolenti , per loro scelta o loro malgrado , hanno affrontato le loro responsabilità anche , a volte, a caro prezzo.

Ciao
Gianfranco :-)

 yago :

19/7/2020 12:10
 Ciao a tutti , iniziato il Kurta , fatta la zona del busto ; come mia abitudine ho lavorato su zone delimitate in questo caso in due tempi dividendo il busto in due , fatta prima la sinistra ;
un paio di mani diluite per dare il giallo di fondo



poi dato il "fondo" anche all altra metà e portata la parte precedentemente fatta a un livello di luce ed ombra non definitivo







a questo punto portata allo stesso livello anche la parte destra





adesso posso lavorare a finire ( sempre con contrasti soft per mio gusto)su tutto il busto in un unica sessione per avere visione d insieme generale













Ciao
Gianfranco :-)

 yago :

27/7/2020 19:30
 Ciao a tutti , dopo aver fatto lo spallaccio e il sash o fusciacca , prima di terminare il cinturone , per ora imbastito,e di iniziare il palloo ( la parte di lungi che scende sulle spalle) ho dettagliato la fibbia del cinturone ; gli skinner avevano come stemma due lance incrociate con la corona Reale in alto tra esse e la fascia in basso che le cinge con il nome del reggimento , ma il soggetto che sto facendo io è del 1893 quando ancora il reggimento non era denominato lancieri del Bengala ( denominazione acquisita nel 1896 )ma Bengal Cavalry e il loro stemma era un 1 che sormontava due lettere , B e C con un trattino che divideva il numero dalle lettere , in pratica questo



che è ottenuto assemblando vari piccoli pezzi di capillare di rame



a questo punto riportato il "collage" di pezzi sulla fibbia liscia del kit







data una passate di colore , non è quella definitiva , ci sarà da aggiustare la lumeggiatura specie dello stemma , ma i colori metallici anche se acrilici non asciugano così in fretta e passare più volte su una zona tra l altro molto ridotta , fa portare solo portare via il colore già dato , perciò pazienza che si asciughi bene...



Ciao
Gianfranco :-)

 yago :

5/8/2020 20:34
 Ciao a tutti , con Kabir sono la giro di boa, terminato il busto















ci sarà da costruire le cartucciere che erano portate sul cinturone alla destra , di fianco alla fibbia...

Ciao
Gianfranco :-)

 raf :

6/8/2020 09:54
 bel lavoro di autocostruzione,complimenti a te,Raffaele

 yago :

6/8/2020 11:25
 Ciao Raffaele :-) grazie mille!

Ciao
Gianfranco :-)

 yago :

28/8/2020 20:55
 ciao a tutti ,la pitturazione di Kabir è praticamente finita , ora prima di passare al cavallo , c è da fare le cartucciere , gli speroni e le cinghie per la sciabola che farò dopo il cavallo dato che la sciabola del kit va rivista e corretta ....
Stasera iniziati gli speroni , fatto il destro ( non sono uguali , c è destro e sinistro ;-) )
appiattito un filo di ottone



poi sagomato intorno al tallone dandogli una forma asimmetrica che determina se destro o sinistro, il braccio più lungo dello sperone va esterno al piede



così come è appoggiato nella foto sarebbe sinistro ma in realtà è ancora ambivalente , quello che determinerà il verso sarà la leggera inclinazione di come come salderò la punta



con saldatore aggiunta una goccia di stagno per fare la pallina che si trova sulla punta dello sperone per " addolcirne" l effetto e non essere contundente ( niente a che veder con quella roba da gringos messicani...) lo sperone non deve colpire il cavallo ma va solo appoggiato delicatamente al costato con il braccio della punta parallelo al costato e mai perpendicolare se lo usi così non meriti il rispetto del cavallo ma comprati una mountain bike :-(



fatto



Ciao
Gianfranco :-)

 euro :

28/8/2020 22:13
 ottimo lavoro, tante autocostruzioni su un pupetto non ne avevo mai viste

 yago :

29/8/2020 10:07
 Ciao Vincenzo :-) grazie !
In effetti di impiccetti fatti e da fare ce ne sono ... meglio così , più lavoro , più divertimento! :-D

Ciao
Gianfranco :-)

 yago :

5/9/2020 12:25
 Ciao a tutti, mancano ancora le cartucciere per terminare;
con un listello da navale fatte le cartucciere




con una fettuccia di alluminio fatta l asola i cuoio del cinturone in cui sono infilate





sempre con l alluminio fatta la chiusura





montate come pure gli speroni verniciate in cuoio e per adesso posso dire che sostanzialmente Kabir sia finito ( a lavoro totale finito potrebbe anche essere qualche ritocco da fare ...)













...ora posso dedicarmi al cavallo...

Ciao
Gianfranco :-)

 frank1959 :

7/9/2020 15:46
 Ottimo lavoro!

 yago :

7/9/2020 18:38
 Ciao Francesco :-) grazie di cuore!
Adesso comincia l altro 50% del divertimento .......il cavallo!

Ciao
Gianfranco :-)

 yago :

7/9/2020 20:59
 Ciao a tutti , allora cominciato a dare una prima occhiata ai lavoretti da fare al cavallo:
di per se il cavallo riprodotto non è per nulla malaccio



partendo dalla testa una cosa da togliere e rifare sarà questo pezzo del capezzone che rispecchia abbastanza la realtà ma non mi piace ...




il muso è ben scolpito



... ma c è una cosa che ne rovina la fierezza dell aspetto...queste orecchie da mulo ( con il massimo rispetto per i muli!)



a parte la grandezza che pure pure potrebbe passare , ma per un cavallo che ha una postura di attenzione come la sua le orecchie dovrebbero essere ben ritte e con le punte più unite verso il centro... vedrò quello che si può fare
un altra piccolezza è l attaccatura della coda;





da come si vede la coda nel modello è un ciuffo di crini che esce dal corpo del cavallo , ma nella realtà la prima parte della coda esterna al corpo ha un tratto osseo i una trentina di cm circa ( cm più cm meno) e nella parte inferiore non ci sono crini ma solo pelle , su cavalli in scala minore non lo noto ma su questo, sempre lì mi finisce l occhio e vorrei farci qualcosa...

Sulla riproduzione di un cavallo di queste dimensioni , credo almeno per come piace a me,sia un peccato non cercare di riprodurlo con un anatomia corretta;
quindi per quel che riguarda la muscolatura del petto appena accennata andrà rivista



passiamo poi agli arti anteriori;
questa zona a v rovesciata indicata nella foto



che rappresenta in modo abbastanza corretto, il punto di intersezione tra i muscoli bicipite brachiale ( anteriormente) tricipite brachiale e tensore del fascio dell avambraccio (subito dietro) , nella realtà dovrebbe essere più in basso e generalmente con la parte posteriore ( tricipite) è maggiore di quella anteriore ed estesa anche di più verso l alto
Salendo



ci troviamo nella muscolatura della spalla o della cintura scapolare e questi solchi sarebbero anche corretti perchè formati dai muscoli maggiori sovraspinato , infraspinato e deltoide , ce ne sono anche altri ma non siamo a veterinaria :-D , però per un cavallo nella posizione diciamo cosi, a riposo ( non è proprio corretto)non si dovrebbero vedere o comunque non essendo contratti la superficie dovrebbe essere più liscia
Sul lato destro sono ancora più pronunciati , sicuramente scenici , ma assolutamente irreali ( sempre in virtù di questa postura)



Bene dopo avervi trifolato i zebedei non vado oltre , le altre eventuali modifiche mano mano che procedo...per ora un bel bagnetto nello chante claire per sverniciarlo

Ciao
Gianfranco :-)

 maurozn :

7/9/2020 22:04
 Molto bene Gianfranco, dopo questo breve trittico di anatomia equina sono curiosissimo di vedere come evolverà il quadrupede !

 yago :

8/9/2020 12:01
 Ciao Mauro :-) grazie per la fiducia!
L ho fatta un po all acqua di rosa giusto per giustificare i lavoretti che intendo fare , in realtà sarebbe tutto un po più complesso, ma non posso abusare della vostra pazienza :-P :-P :-P

Ciao
Gianfranco :-)

 yago :

9/9/2020 21:32
 Ciao a tutti , sverniciato , cominciato a togliere il pezzo che comprende le orecchie ( da sistemare) e la coda , che credo rifarò ex novo non mi piace la sua forma piatta e con crini molto spessi e che hanno un impressione di pezzo " compatto"



con la sverniciatura sono uscite un sacco di fessure





come campione prendo questo splendido esemplare di olandese di razza Gelderland



inizio così la ricostruzione della muscolatura; il procedimento che seguirò sarà quello di fare un gruppo muscolare alla volta , andando a raccordarli tra loro mano mano che procedo, inizio con il tricipite , parte del tensore e sconfino con quelli della spalla verso l alto con parte del deltoide disegnando la parte da lavorare a matita



solito strato di vinavil steso nella zona segnata e poi applicato un po di Das



dopo aver delineato il tricipite e deltoide riempendo anche un po l attaccatura tra spalla e costato che era troppo evidente ho abbozzato la depressione che si crea tra tricipite e tensore sottostante



poi raccordata meglio





Bon ora va fatto asciugare bene poi passerò ad un altro gruppo muscolare , questo procedimento mi permetterà di correggere eventualmente i muscoli già fatti per questioni di proporzioni ,aggiustamenti ecc

Ciao
Gianfranco :-)

© 2004-2018 www.modellismopiu.it
https://www.modellismopiu.it

URL di questa discussione
https://www.modellismopiu.it/modules/newbb_plus/viewtopic.php?topic_id=141323&forum=6