Forum : W.I.P. Veicoli militari

Soggetto : Sd.Kfz 7/1 - Tamiya 1/35 - FINITO!

 ABC :

6/12/2019 14:31
 Ciao a tutti

Rimango in campo terrestre, anche se alterno ora un veicolo dell' Asse, per presentare quella che credo essere una delle scatole più iconiche della storia del modellismo (quantomeno sicuramente per me in quanto rappresentava il mio sogno modellistico da adolescente: 18.000 Lire negli anni '70!), e cioè il mitico 8 ton. con la Flakvierling 38 o, per dirlo alla "Teteska" il:

Selbstfahrlafette auf m.Zgkw.8t (Sd.Kfz.7/1) mit 2cm Flakvierling 38

Lavoro piuttosto impegnativo, nonstante l' età venerabile è ancora un modello veramente notevole; cercherò di svilupparlo al meglio delle mie modeste competenze.

Alessandro :-) :-) :-)



 Albert56 :

6/12/2019 17:05
  Ti seguirò con grande attenzione. E' un kit che mi riporta alla mente tanti ricordi. Se non mi sbaglio risale al 1975, me lo regalò la nonna materna. Mi affascinavano  i figurini in uniforme invernale, uniforme che, non so perchè, mi piaceva moltissimo.
Ciao 

 Icepol :

6/12/2019 22:14
  Uhmmmm.... modeste competenze modellistiche....non direi proprio!!!
Sei molto bravo e per fortuna!!!
Rimango in attesa degli sviluppi

 maurozn :

7/12/2019 06:58
  Non essere modesto Alessandro,  sei bravo assai ! 
 Ti seguo 👍

 gizpo :

7/12/2019 08:42
 Accipicchia che bella sorpresa !!!

E' un modello che ho (dovrei averne 2 o 3 kit) ma che non ho mai iniziato, adesso vedendo il tuo sicuramente mi pruderanno le mani....Tra un paio d'anni riuscirò ad iniziarlo :-D :-D :-D

 Antonio 13 :

7/12/2019 10:12
 Eccolo! Sapevo avresti cominciato qualcosa di accattivante! Questo veicolo piace anche a me e.....non sai quante volte questa scatola  mi guarda quando apro l'armadietto dei kit facendo capolino tra altra roba sferragliante.......anche poco fa lo ha fatto; a questo punto è  superfluo dire che ti seguo mooooolto volentieri.

 ABC :

7/12/2019 17:03
 Grazie a tutti ragazzi!

Sapere che avrò la vostra compagnia in questa modellazione mi da già "una marcia in più"!

Alessandro :-) :-) :-)

 euro :

7/12/2019 19:38
 bellissimo, mi ricorda la gioventù.
Aspettiamo il primo wip

 G55 :

9/12/2019 00:06
 Mi unisco alla vasta platea di osservatori !
Anch'io ho qualcosa di teutonico su cingoli nel box, vediamo se mi convinci.....

 Lamb :

9/12/2019 08:47
 Ciao Alessandro,
interessante ti seguo e, anche se gia' lo saprai, tieni presente che spesso questi mezzi trainavano vari tipi di carrelli per trasporto munizioni.
Ti allego una foto su cui vorrei un tuo parere.
La didascalia recita che e' un mezzo DAK ma spesso vengono attribuiti al teatro Africano ambienti relativi a steppe russe o addirittura alla Sicilia. In questo caso ho i miei dubbi che potrebbero essere risolti dalle calzature se fossero piu' visibili ( no stivali in cuoio in Africa)
Che ne pensi?


 ABC :

9/12/2019 09:38
 Altri compagni di viaggio, benissimo!

@ Pietro: sarà mio piacere fungere da diavolo (modellistico) tentatore!

@ Lamberto: foto inedita ed e fonte di riflessione; i tre uomini sul cassone sembrano effettivamente indossare i classici "Jackboots", fatto che come mi hai scritto (visto il paesaggio) propenderebbe per la Sicilia....

Alessandro :-) :-) :-)

P.S.: sto già impazzendo con tutte le ruote del treno di rotolamento :hammer:

 Lamb :

9/12/2019 10:01
 Grazie del parere,
per le ruote come fai? Le vernici prima immagino, anche se a me da' sempre un po' fastidio tirare fuori i colori subito senza aver montato nulla ma in questo caso fare la parte gommata a treno montato e' un problema...

 ABC :

9/12/2019 10:13
 Si, unisco le due parti principali di ogni ruota e le vernicio prima di assemblarle al telaio: verniciare a treno montato sarebbe impossibile.

Alessandro :-) :-) :-)

 ABC :

11/12/2019 18:36
 Ciao a tutti

Eccomi finalmente con l' inizio dei lavori, poca roba per la realtà; prima cosa ho realizzato le sponde laterali ribaltabili utilizzando la retina in dotazione al kit e gli attrezzi vari: il metallo brunito è venuto abbagliante, provvederò quindi poi a smorzarlo (nella realtà un riflesso di un vetro o di una parte cromata può essere visibile fino a 30 km di distanza).
Sono quindi passato alle numerose ruote (che noia!), dipinte e "gommate".
Adesso Flakvierling 38....

Alessandro:-) :-) :-)



 euro :

12/12/2019 14:50
 quale giallo hai usato?

 G55 :

12/12/2019 14:58
 Alessandro, mi piace moltissimo il colore che hai usato per i copertoni !
Io di solito uso il Gunze Tire Black, tu invece ?

 Fabrix69 :

12/12/2019 21:00
  Ale ottimo inizio come sempre!!  seguooo

 dj :

13/12/2019 14:23
 Questo non me lo perdo ... anche io ho un esemplare dell'epoca (mi riferisco al kit ... ovviamente )

Giuseppe 

 ABC :

13/12/2019 15:40
 Altri compagni di avventure: benissimo!

@ Euro: per il Dunkelgelb ho utilizzato l' Humbrol 83 Ochre Matt (che è un perfetto equivalente del Tamiya XF60 Dark Yellow)

@ Pietro: per i pneumatici/anelli gommati ho utilizzato l' Italeri (acrilico) RLM 74

Alessandro:-) :-) :-)

 ABC :

20/12/2019 10:32
 Ciao a tutti

Eccomi con la micidiale Flakvierling 38: molto bella, è praticamente un kit nel kit; giusto per un minimo di realismo ho forato le volate con un trapanino a mano.

mi sono riservato il piccolo vezzo di mantenere funzionante il meccanismo di alzo dell' insieme canne/mirino.

Alessandro :-) :-) :-)







 Antonio 13 :

20/12/2019 18:55
 Bene Alessandro,  dunque dici che non occorre spendere  drindini per acquistare  canne tornite? Appunto per il mio pensavo di prenderle ma se non occorre meglio.

 Tomcat71 :

21/12/2019 08:32
 ABC, ottimo lavoro!
Forse il punto debole di quel modellino sono i cingoli ed il treno di rotolamento in generale, ma data l'eta' ci puo' stare!
Credo sia stato il mio primo modellino "serio", regalato a Natale...

Quote:

Antonio 13 wrote:

Bene Alessandro,  dunque dici che non occorre spendere  drindini per acquistare  canne tornite? Appunto per il mio pensavo di prenderle ma se non occorre meglio.


Antonio, come sempre dipende dal livello di dettaglio che vuoi ottenere: quelle in plastica sono decisamente basiche.
Qui ci sono quelle attualmente disponibili: guarda le volate...



(entrambe le foto dal sito www.perthmilitarymodelling.com)

Saluti,
Paolo Fanin

 ABC :

21/12/2019 09:58
 Grazie ragazzi, gentilissimi.

@ Antonio: se intendi partecipare ad un concorso direi proprio che le canne tornite (e le relative volate) sono d' obbligo, se invece vuoi divertirti e basta si possono anche risparmiare i soldini ;-)

Alessandro :-) :-) :-)

 ABC :

30/12/2019 14:23
 Ciao a tutti

Eccomi con il modello costruito: abbastanza impegnativo, comunque direi che tutto sommato regge ancora bene il peso degli anni. I cingoli sono messi temporaneamente giusto per scattare due foto.

Prossimo passo: mimetica.

Alessandro :-) :-) :-)



 Antonio 13 :

30/12/2019 19:31
  Bene Alessandro, ottimo. Adesso tocca all'invecchiamento. Poi ? hai già in mente un'ambientazione?

 Fabrix69 :

30/12/2019 21:30
 bello Ale! 

 ABC :

17/7/2020 17:46
 Ciao a tutti

FINITO!

Anche questo modello, dopo lunga attesa, è finalmente giunto al termine; delicatissimo, quasi intoccabile (gli indicatori di ingombro li avrò rotti almeno una decina di volte!), riesce finalmente a raggiungere il magazzino dei modelli terminati che, conoscendomi, non è affatto una cosa scontata! :-D

Ecco a voi alcune foto....

Alessandro :-) :-) :-)















 ABC :

17/7/2020 17:48
 Le immancabili foto "ambientate"....

NOTA: terreno e cielo ritoccati con l' ausilio del programma PAINT





 ABC :

17/7/2020 17:49
 ....E per finire gli altrettanto immancabili scattini vintage.

Grazie a tutti!

Alessandro :-) :-) :-)



 Antonio 13 :

17/7/2020 18:04
 Un altro gran bel risultato ! Come sempre anche le foto ambientate e vintagizzate sono molto belle, complimenti Alessandro!!

 gizpo :

17/7/2020 21:56
 Proprio un ottimo lavoro Ale, mi hai fatto venir voglia di fare un mezzo terrestre prima o poi....Bravo !!!

 ABC :

18/7/2020 13:01
 Grazie Antonio e Luca, gentilissimi.

@Luca: essere di stimolo modellistico per un amico è un grandissimo piacere.

Alessandro :-) :-) :-)

 Lamb :

18/7/2020 13:34
 Bravo Alessandro,
hai completato col tuo inconfondibile stile anche questa non comune versione di semicingolato, peccato i cingoli ma e' o non e' un vintage !

A mio parere qualche macchia sull'impiantito e qualche ombra fra il radiatore non avrebbero poi turbato troppo la pulizia da aeroplano del mezzo ma va bene lo stesso.
 

 GP1964FG :

18/7/2020 19:24
 Ciao Ale, mi associo ai complimenti per l'ottima realizzazione: il montaggio e la verniciatura sono perfetti.
Però... il tuo semicingolato è davvero troppo pulito, perfetto, e anche se lo hai "ambientato", la sensazione é di vedere un veicolo di un museo.
Io non sono mai stato un sostenitore dei mezzi "distrutti" e sepolti da terra e detriti, secondo una moda diffusa da alcuni modellisti soprattutto spagnoli... però penso che un mezzo storico, specie se calato nel suo ambiente, debba essere almeno un po' infangato, arrugginito, impolverato, sporco ...
So che molti modellisti, dopo aver magari tribolato per realizzare una splendida mimetica, si sentono male al solo pensiero di toccarla ulteriormente. Però, a meno che non si voglia fare proprio un modello "da museo" , non c'è alternativa al weathering...
Nel tuo caso, infine, un po' di terra su cingoli e ruote aiuterebbe a nascondere la mancanza di dettaglio del vecchio kit.

Come sempre, la mia non è una critica ma solo un'opinione che nulla toglie alla bellezza del tuo lavoro.

Ciao
Gianfranco

 ABC :

18/7/2020 20:44
 Grazie Lamberto e grazie Gianfranco, gentilissimi anche voi.

Sulla questione "wheatering" si potrebbero effettivamente scrivere fiumi di parole (come te Gianfranco non amo per niente la cosiddetta scuola spagnola): io sporco al minimo i miei modelli perchè, come hai scritto, non mi piace "cancellare" le mimetiche ottenute, poi negli archivi storici fotografici chiaramente si trova di tutto, dal mezzo nuovo - vita media di un T-34 nella seconda guerra mondiale sette giorni - al T-55 dei talebani che prende sole e polvere da venti anni (sicuramente poi incide la parte aeronautica del mio DNA modellistico :-D ).

Piccola curiosità storica (finalmente posso parlare un pò di modellismo fra amici!): da interviste fatte a reduci del DAK, alla sera al ritorno dalle missioni tutti i carri venivano accuratamente ripresi e ritoccati (poi chiaramente se uno invece pensa ad un mezzo nel fango dell' autunno russo....).

Alessandro :-) :-) :-)

 Lamb :

18/7/2020 21:17
 Secondo me, Ale, uno interpreta il modellismo come se la sente, senza bisogno di giustificazioni o alibi, ho conosciuto virtualmente un modellista che dichiara di voler fare modelli non come usciti da fabbrica ma come in museo, non e' il mio stile,  e' il suo, per cui ok...

Pero', che i carristi del DAK a fine giornata facessero manutenzione (serraggio cingoli etc...) non te la posso passare come facessero ripresine e ritocchi alla vernice  o spolverio col piumino alle corazze 
Altrimenti dovrei pensare che i carristi dell' Ariete, notoriamente in ritardo alla partenza il mattino rispetto ai camerati del DAK, lo fossero perche' dovevano passare il folletto sui sedili

amichevolmente...

P.S. In realta' i nostri si alzavano e davano 'motori' prima ma i mezzi erano piu' lenti e arrivavano spesso piu' tardi

 ABC :

18/7/2020 21:56
 Eppure è quello affermato nelle interviste.

Visti i personaggi ci credo....

Tempo fa ebbi la fortuna di conoscere un anziano signore che faceva il giardiniere presso la scuola per cui lavoravo: scoprii che era stato sergente capocarro nell' Ariete durante la campagna in nord Africa (!); mi raccontò dell' arrivo dei tedeschi nel 1941: "quando li vedemmo arrivare con i loro mezzi e tutta la loro organizzazione sembrava come oggi nei film di fantascienza quando arrivano gli alieni con le astronavi"....

Mi raccontò poi molte altre cose sull' enorme tragedia della guerra tanto quasi da scriverne un libro....

Concordo comunque pienamente con te su "uno interpreta il modellismo come se la sente, senza bisogno di giustificazioni o alibi" .... e, mi permetto di aggiungere, con la fortuna ed il piacere di condividere i propri risultati con amici che, anche se fisicamente lontani, possono chiacchierare un pò fra loro della comune passione e distrarsi così per un attimo dalle brutture della vita di tutti i giorni ;-)

Alessandro :-) :-) :-)

 GP1964FG :

18/7/2020 22:15
 Certo Lamberto, il Modellismo è un Mare Magno dove c'è di tutto, da quello che "conta i rivetti" a chi si diverte con i Toons o le commistioni tipicamente giapponesi tra Manga e modellismo (non so se si è capito, ma anche queste "novità" non mi attirano).
Rispetto tutto e tutti, ci mancherebbe, ma rimango attaccato alle mie idee e alla mia interpretazione del modellismo come un modo di rappresentare la realtà, soprattutto storica.
Per questo cerco sempre di riprodurre quello che vedo in una foto.

Alessandro è bravissimo, anche con l'ambientazione e l'uso di software tipo Photoshop, però per me ha poco senso ricreare una scena con un veicolo in fuoristrada, lasciando tale veicolo immacolato...

Torno a ripetere, a scanso di equivoci, che ognuno può fare quello che gli pare, si chiacchiera tra amici... se poi riesco a "tirare" dalla mia parte qualcuno, con le mie parole, ne sono contento.

Ciao
Gianfranco

 ABC :

19/7/2020 12:51
 Cari Lamberto e Pietro.... mi avete stimolato un' idea!

Il prossimo mezzo militare lo ambiento nel fango o nella neve, così provo anch' io qualche tecnica di inzozzatura ;-) (e vediamo cosa combino).

Alessandro :-) :-) :-)

 Carminovic :

19/7/2020 17:06
  Salve sono nuovo al forum ho ereditato delle navi ma non ne so nulla  Potrebbe dirmi cosa ho in mano ? Pensi che mio nonno ha chiuso le navi in sarcofago di legno per troteggerle ma non ne so nulla! Ho creato un album su Google foto il link per vederle è 

 https://photos.app.goo.gl/5WthpCgEaJ4xeEDJA 
 

 ABC :

19/7/2020 18:08
 Salve Carminovic

Le consiglierei di spostare la sua domanda sul settore "Navi & C." dove sicuramente troverà forumisti esperti a riguardo.

Alessandro :-) :-) :-)

 GP1964FG :

19/7/2020 20:58
 I nomi delle navi sono scritti sul cartone che chiude ciascuna "confezione". Si tratta principalmente di navi americane o giapponesi della 2^ G. M.; inoltre c'è lo scafo di un vascello del XVII sec.
Come le ha scritto l'amico Alessandro, il sito è composto di varie sezioni, a seconda dei vari settori di interesse modellistico.
Per questo, le conviene sicuramente rivolgere la domanda a chi frequenta l'apposita sezione Navi.
Oltre ad identificare meglio i modelli, penso che abbia bisogno di adeguati consigli per restaurarli, dal momento che, per quel che vedo, hanno quasi tutti le sovrastrutture mancanti o staccate. Magari si appassiona e segue le orme di suo nonno...
Infine, quando ci si iscrive ad un forum, è sempre buona norma presentarsi, nell'apposita sezione Presentazioni del sito.
Potrebbe così scoprire che qualche esperto abita a pochi passi da casa sua, e quindi la può aiutare meglio ad entrare nel mondo del modellismo che, a quanto vedo, appassionava suo nonno.

Ciao
Gianfranco

 ayrton :

20/7/2020 19:49
 Ottimo lavoro come sempre, finiture perfette.

Saluti

Paolo e Tomas

 ABC :

21/7/2020 14:32
 Grazie carissimi ;-)

Alessandro :-) :-) :-)

 G55 :

21/7/2020 23:50
 Bello, mi piace ! Come sempre sri bravissimo, Alessandro... Per i cingoli che colore hai usato ?



 

 ABC :

22/7/2020 09:43
 Grazie Pietro, sono molto contento che il modello ti sia piaciuto.

Per i cingoli ho utilizzato un fondo Humbrol 160 (German camouflage red brown, lo stesso della mimetica) e poi ho eseguito un lavaggio leggero con lo stesso colore scurito con del nero ed infine una altrettanto leggera lumeggiatura con Humbrol 83 (ochre).

Alessandro :-) :-) :-)

 euro :

3/9/2020 18:50
 Alessandro, questo wip avevo cominciato a eguirlo ma poi me lo sono perso...
E' molto bello il risultato, complimenti

 maurozn :

3/9/2020 20:18
 Alessandro questi kit saranno anche vintage, ma nelle tue mani rendono sempre ottimamente e non sembrano avere tutti gli anni che hanno.

 ABC :

4/9/2020 16:44
 Grazie Vincenzo e Mauro

Sono sinceramente lusingato dal vostro apprezzamento.

Alessandro :-) :-) :-)

© 2004-2018 www.modellismopiu.it
https://www.modellismopiu.it

URL di questa discussione
https://www.modellismopiu.it/modules/newbb_plus/viewtopic.php?topic_id=140516&forum=57