Forum : W.I.P. Navi & C.

Soggetto : U-boot VII/C - U-96 "Das boot"

 marcoaurelio :

22/8/2011 19:03
 Il mio prossimo lavoro:


Come da titolo sarà l'U-96..
Le stampate sono di buona qualità, non ottima. In particolare i piccoli pezzi hanno un pò di bava da stampo e ci sarà da usare tanta pazienza... Il cannone da 88mm non è un granchè come dettagli.. Ero tentato di acquistare il set di fotoincisioni della Griffon ma credo che con un pò di pazienza riuscirò a tirar fuori qualcosina di buono lo stesso.
Mi piacerebbe ambientarlo con un diorama, in mare, diciamo come la foto della scatola.. :-o :-o :-o
Sarà quel che sarà, intanto diamoci da fare..

:-D

 Roberto Carfagna :

22/8/2011 20:53
 seguirò con interesse...s i l e n z i o s a m e n t e.....

Bob :-D

 marcoaurelio :

23/8/2011 21:15
 eccoci con il primi lavoretti..
Assemblato lo scafo. Devo dire che lo stucco non servirà proprio..  :-)









Ho forato tutto lo scafo in corrispondenza delle varie aperture :









ho fissato temporanemanete i timoni di prora.. :-D


Sta prendendo forma.. Alla prossima.
ahead slow...
:-D

 Patrizio :

24/8/2011 14:34
 Macoaurelio, mi sembra che l'inizio sia dei  migliori, hai fatto un lavoro pulitissimo forando tutti gli ombrinali, non ce ne' uno diverso dall'altro...     :-?  che cosa hai usato ?   :-?
Ti seguiro' con mooolto interesse. 
Bravo 
PAT 

:-D

 Ariete :

24/8/2011 14:40
 Urca..Marco che bel lavoro! :-o
Anche a me interessa sapere come hai fatto a forare il tutto così bene?

;-)

 marcoaurelio :

25/8/2011 13:57
 Ragazzi.. non è stato poi così difficile. Ho usato una punta da 0,8 e il trapanino a mano...
Guardate chei fori di allagamento erano già segnati come si nota dalle prime foto.. si trattava solo di forarli.
Un pò di pazienza certo ci vuole.

 marcoaurelio :

27/8/2011 02:10
 Ancora qualcosina.. ho messo le mani sulla falsa torre e plancia..





Particolare a prua con timoni sia verticali che orrizzontali e zona eliche:







Ecco come si presenta il cannone da 88... urge una bella sistemata.. :



Ciaooo!!!
:-)

 Garde :

27/8/2011 11:07
 Ciao.
Innanzitutto complimenti. Sta venendo veramente bene. Ho comprato anche io, piu o meno nello stesso periodo questo kit e ti seguirò con interesse, visto che è il primo sommergibile che faccio. Se per te non è un problema trarrò anche ispirazione (leggi copierò :-D ) alcune delle tue modifiche, o almeno una parte di quelle che farai.
Ad esempio non sapevo che quelle aperture andasero forate :oops:

Ciao

Andrea

 marcoaurelio :

27/8/2011 12:23
 Ciao e grazie per il tuo apprezzamento. Fai pure, sapessi quanti consigli, trucchi e soprattutto tecniche ho imparato da quando frequento questo forum..
Devi forarle quelle bocche altrimenti a modello finito dovresti trovare un metodo per scurirle.. l'unico modo per farle sembrare aperte..

 marcoaurelio :

27/8/2011 13:03
 Ho fatto alcune modifiche al cannone.









Nel pomeriggio dovrei terminare tutto il ponte e i dettagli della plancia.
Spero in serata di postare già le foto della prima mano di Nato Black su tutto il modello.

:-)

 alebuio :

27/8/2011 13:20
 Io non sono riuscito a forare neppure quelli del mio in 72 .......!?!?
IN questa scala poi.... lavoro da certosino  
Un altro bel lavoro comlimenti !!
Alessandro :-)

 Garde :

27/8/2011 16:27
 Ooops...... :oops: mi sono accorto di aver detto una cavolata...il mio è in 1/350, quindi, ovviamente, non sarò in grado di fare tutte le tue modifiche.
Cio non toglie che seguiro comunque il tuo lavoro con interesse.

Ciao

Andrea

 marcoaurelio :

28/8/2011 10:59
 Eccoci qua. Come detto ho usato il Nato Black per stendere una mano su tutto l'u.boot.
Il colore è quello che si avvicina di più per l'opera viva infatti. Opera morta, falsa torre e plancia saranno di un grigio molto più chiaro, ho delimitato le zone con il nastro per procedere con l'aerografo.





Ho usato l'aerografo cercando di evidenziare le pannellature, devo dire che non è stato facile, questo è quanto:









Dopo una passata di lucido o messo l'unica decals del kit, il famoso pesce sega che ride!!!





Adesso ripasserò dei punti in cui l'aerografo mi è un pò.. sfuggito di mano..
Poi un'altra mano di lucido e siamo pronti per un primo lavaggio delle pannellature. Userò colori ad olio e aquaragia.
Alla prossima!

:-D

 maru :

28/8/2011 12:15
 Scusa Marcaurelio, non facevi prima a ripassare con la fresa del trapanino la parte interna dello scafo interessata agli ombrinali..... è un metodo veloce e sicuro.

Ciao Fab

 Skyraider :

28/8/2011 12:48
 Sono davvero curioso di vedere l'invecchiamento che seguira', mi sono sempre paiciute quelle colature, punti di ruggine ecc che si vedono sui vecchi U-boat!
Buon proseguimento :-)

 marcoaurelio :

28/8/2011 13:06
 @ maru: si potrebbe essere un metodo alternativo, ma ho preferito farlo dall'esterno, così le eventuali bave si sono formate all'interno e così ho evitato di usare la limetta per eliminarle.

@ Skyraider: grazie

 marcellodandrea :

29/8/2011 09:48
 E' un bel lavoro e verrà sicuramente un altrettanto bel modello, tanto più se ambientato.
L'unico dubbio che ho riguarda il colore dell'emblema in torretta, perchè per quanto leggo il colore originario del pesce sega per l'U 96 del comandante Willenbrock (7a flottiglia a Saint Nazaire) era verde (le foto del sommergibile di fine 1940 riportano un colore molto scuro uniforme che in effetti non sembrerebbe azzurro: le varie fonti su internet lo definiscono "verde"). Quando poi Willenbrock divenne comandante della 9a flottiglia a Brest nel 1942, portò con sè l'emblema che divenne perciò lo stemma ufficiale della 9a in due versioni: rossa, la più comune; e verde, più rara. Tutto questo non significa che non possa essere stato anche azzurro, è ovvio, ma forse se ne hai la possibilità sarebbe meglio ridipingerlo nel colore su cui la maggior parte delle fonti è d'accordo, cioè verde (per l'U96 della 7a) o rosso (per un qualsiasi Uboot della 9a, come riporta tra l'altro anche "U Boats in action", Sqd. Sign. Publ Warships n. 1). L'ho fatto anche io tempo fa, e a scanso equivoci ho ridipinto l'emblema in rosso,
lo trovi qui.

 Ariete :

29/8/2011 09:57
 Ribadisco: Marco, stai facendo davvero un signor modello!
Viene voglia di comprare il kit guardandoti all'opera!

:-)

 marcoaurelio :

29/8/2011 14:31
 Ciao Marcello, si hai ragione e hai preceduto quello che sarebbe stato un mio quesito prima di terminare il modello. Sono al corrente delle varianti sul colore dell'emblema e io sarei più propenso a farlo verde.. visto che il modello che sto costruendo si riferisce all'u-96 nei primi anni di operatività. Stavo cercando ultimamente qualche fonte che parlasse anche della variante in azzurro.. ma niente non trovo nulla!!
(p.s. complimenti per il tuo modello.. L'acqua come l'hai ottenuta?)

@ Ariete: grazie!!!

 marcellodandrea :

29/8/2011 16:04
 L'acqua è das modellato con le dita, più gel acrilico per raccordare tutto con lo scafo e più mani di vernidas sopra.

 marcoaurelio :

29/8/2011 22:15
 Bene, anch'io avevo in mente il das. Vernidas? Non l'avevo mai sentita prima.. però ho già dato un'occhiata e credo che me la procurerò.
:-D

 marcellodandrea :

30/8/2011 00:11
 In questi casi il vernidas è meglio della resina, perchè la resina scende nelle "valli" e crea una serie di "stagni", invece che ricoprire tutto in modo uniforme.

 marcoaurelio :

30/8/2011 00:28
 Ti ringrazio del consiglio.
Oltre al das aveve pensato al silicone.. lo potrei miscelare con glii acrilici e stenderlo per dare la base del mare. Beh vedremo quando sarà completo il modello.. Tra poco posto le foto del primo lavaggio e poi.. la ruggine!!
:-)

 Sven :

30/8/2011 01:12
  Bellissimo lavoro, l' U-Boot 96 ha sempre il suo fascino ....  il film poi ...

 marcoaurelio :

30/8/2011 01:15
 Dunque terra di siena  ed acquaragia per il lavaggio.. Prima una bella passatina su tutto lo scafo (opera morta) e falsa torre. Poi con un cotton fioc ho strofinato pian piano..
Ecco le foto.









Ho successivamente coperto la parte inferiore dello scafo con lo scotch per evitare di sporcarla..
Sempre con gli oli (vermiglione e terra di siena) o preparato il colore per le colature di ruggine.
Una prima passata sulle aperture/fori e subito sopra la linea di galleggiamento. Poi qualche colatura ma più scura anche sulla falsa torre.









Domani toglierò lo scotch e sfumerò le colature lungo l'opera viva. Per quanto riguarda gli ombrinali forse hanno bisogno ancora di un pò di ruggine.. che ne dite? Parerie consigli.
Ciao..


:-D

 marcoaurelio :

30/8/2011 01:17
 Quote:
Sven ha scritto:  Bellissimo lavoro, l' U-Boot 96 ha sempre il suo fascino ....  il film poi ...

Film stupendo..
Grazie per l'apprezzamento.
:-)

 enrico63 :

30/8/2011 16:16
 Bello!!!

pensavo anch'io di farlo ...... in carta naturalmente :-D :-D

adesso che posso copiare penso proprio che ci metterò mano. essendo totalmente digiuno in materia avevo parecchi dubbi come ad esempio sulle saldature tra le lamiere o le rivettature.

in realtà ho anche un'altro uboat ....questo




che è sempre un VII c ma non so che versione per poter verificare la correttezza dei disegni.

tu sai dirmi dove trovare della documentazione??

ciao e grazie.

 marcoaurelio :

30/8/2011 17:11
 A occhio sembra un VIIC/41 ma se il disegno fosse più grande potrei aiutarti meglio.
Se noti la differenza che balza subito agli occhi è la falsa torre diversa e l'armamento diverso: non c'è il cannone da 88 e mi pare ci sono uno o due cannoncini antiaerei.
Se lo fai di carta... lo voglio vedere immerso... nell'acqua...
:-D :-D :-D :-D

 enrico63 :

30/8/2011 22:35
 

Cerrrrrrto che lo faccio di carta e lo immergerò in un oceano di.........das e vernidas!!!!!!!!!!

il disegno è sicuramente piccolo ma se fai ctrl+ si ingrandisce con una definizione passabile e magari mi confermi se è VIIC/41.

ciao.

 marcoaurelio :

31/8/2011 01:14
 Si si dai che è un VII-C/41 di sicuro.. 
Beh non vedo l'ora di vedere il tuo "inizio lavori"..

A proposito di das.. ho provato a simulare un pò di "mare", un pezzettino di 9x7cm circa..
E' ancora fresco, per ora è così.



Si, lo so che sembrano dune del deserto, però magari domani sera una volta asciutto e dopo la colorazione... assomiglierà di più ad un pezzo di "Atlantico"..
Se i risultati saranno buoni procederò a preparare la basetta, ma prima devo ultimare il battello..
Alcuni particolari e i vari cavi/tiranti sono in costruzione..

Ora si torna in superficie per.. ricaricare le batterie...
Notte

 marcellodandrea :

31/8/2011 09:36
 Quote:
enrico63 ha scritto: Bello!!!

pensavo anch'io di farlo ...... in carta naturalmente :-D :-D

tu sai dirmi dove trovare della documentazione??



L'U 995 è un VIIC conservato a Laboe, in Germania. Su Google ci sono molte foto.

 enrico63 :

31/8/2011 10:46
 Grazie per le informazioni!!

Magari lo sai già, ma il das si ritira parecchio per cui se lo usi tienine conto.

io di solito aspetto una settimana prima di colorare e se serve aggiungo un po di das dove dovesse mancare inumidendo leggermente la parte già asciutta della giunta.

ciao

 dakota14 :

31/8/2011 14:06
 Che bel lavoro.
Ho la scastola da qualche parte,viene voglia di metterci le mani.

 marcoaurelio :

31/8/2011 14:32
 @ dakota14: grazie!! :-)

@ enrico63 : ne terrò conto, anche se ho previsto di usare meno das possibile, è mia intenzione fare una
struttura e ricoprire di das, senza che si crei uno spessore esagerato.

 giangyskan :

31/8/2011 14:44
  ciao Marcoaurelio
sono rimasto affascinato dal tuo lavoro..... :-o :-o :-o :-o
complimenti........
ciao

 marcoaurelio :

31/8/2011 21:56
 Grazie anche a te giangyskan.
Ecco il risultato del das colorato.
Ho usato gli oli, in particolare il blu di prussia. Ora devo lucidarlo ma mi manca.. la vernidas!!!


 marcoaurelio :

1/9/2011 14:31
 Altre foto dell'u-boot.
Ho simulato l'usura sul ponte..









Ho aggiunto gli ultimi dettagli alla falsa torre e poi cavi e tiranti vari..

















Adesso qualche rifinitura, ancora un pò di ruggine e poi... è completato!!!

:-D

 marcoaurelio :

6/9/2011 21:49
 Rieccomi..
Nel frattempo ho preparato la basetta per stendere il das..







Ho steso il das a mano (con i guanti) e ho cercato di movimentare molto il mare.. Mi sembrava abbastanza realistico...





Trascorse quasi 48 ore ho colorato con olio (blu di prussia e nero di avorio).. Ho dato una mano veloce e ho lasciato sfumato in alcuni punti in cui ci sarà la schiuma (che credo riprodurrò con l'ausilio del silicone bianco) ma già così ha un certo effetto, no?  Ho colorato anche il pesce spada.. ora è verde!!!!!!









Anche se c'è ancora da lavorare (oltre alla schiuma devo ridurre lo spessore del das vicino allo scafo e chiudere le fessure con vinavil, poi manca anche il lucido) sono soddisfatto.
Alla prossima!!!

:-)

 marcoaurelio :

6/9/2011 21:51
 Dimenticavo.. devo anche riprodurre lo scarico dell'acqua dagli ombrinali... aiutoooooooooo!!!

:-D :-D :-D :-D :-D :-D :-D

 lucio :

6/9/2011 22:54
  Fin qui è davvero bello "effettoso" :-D
ciao Lucio

 enrico63 :

6/9/2011 23:42
 Bello Forte!!!!!!!!!

magari col lucido riesci a fare anche l'effetto dell'acqua che scivola sullo scafo!!

 marcellodandrea :

7/9/2011 00:50
 Il mare non è male, davvero.

Per l'acqua che esce dagli ombrinali userei il gel acrilico (è trasparente una volta asciutto, ma si può arricchire con la schiuma bianca - fai delle prove prima)

Per il vernidas, aspetta che asciughi bene ogni mano prima di dare l'altra e attento a darle sottili, perché le onde sono belle alte e se ne dai troppo per volta  ti cola tutto nelle valli.

 marcoaurelio :

7/9/2011 09:08
 @ lucio: grazie!!
@ enrico63: grazie. Si certo, me ne ero dimenticato. Sarà mia premura simulare anche l'acqua sullo scafo.
@ marcellodandrea: grazie anche a te, anche per i consigli.

 alebuio :

7/9/2011 10:27
 Il pesce spada è diventato verde per via del mare moooltoo mosso ??  :-D :-D
A parte tutto,trovo che stai facendo , come sempre d'altronde, un ottimo lavoro  ...l'effetto del mare è davvero accattivante  , sono curioso di vederlo finito !!
Buon lavoro 
Alessandro :-)

 frengo :

7/9/2011 11:43
 colorazione ed invecchiamento sono veramente realistici. il mare è bellissimo, fa veramente un gran bell'effetto

 pixi :

7/9/2011 18:49
  spettacolare spielberg non saprebbe fare di meglio mi piace un casino

 marcoaurelio :

7/9/2011 22:10
 Grazie a pixi, frengo e alebuio.
Per quest'ultimo: si Ale, il pesce ha preso uno spavento e gli è rimasto il sorriso in bocca.. ma è un paresi!!!
A parte gli scherzi, come spiegato qualche post fa ho adeguato il colore dell'emblema a quello che pare fosse la tinta in origine.

Dunque.. prima di scappare a fare una bella partitella di calcio a 5 vi posto alcune immagini del lavoro..
Schiuma aggiunta con silicone bianco... Per ora ho fatto solo un lato.











Le foto sono state fatte un pò al volo.. e con poca luce..
Che ve ne pare?

 lucio :

7/9/2011 22:29
  Quote:
ILe foto sono state fatte un pò al volo.. e con poca luce..
Che ve ne pare?.


HahahaHahAhaha!

Potevi anche dire... "scusate la rozzezza del plastico...":-P

Ma dài è BELLISSIMO!

 deepice :

7/9/2011 23:21
  secondo me è venuto bellissimo, i modelli in acqua mi piacciono un macello complimenti!!!!!

 marcellodandrea :

8/9/2011 00:11
 Sì il mare è molto bello. Purtroppo dubito di poterlo mai vedere dal vero, ma mi piace direi.
In un mare così agitato, praticamente tutto lo scafo era bagnato fradicio. Senza esagerare (a volte il realismo 100% diventa sbagliato)  almeno tutta la parte grigio scura dovrebbe essere coperta di colature lucide più o meno inspessite credo, schiuma compresa.

 marcoaurelio :

8/9/2011 01:05
 Grazie a tutti!!
Si ho previsto di bagnare lo scafo, addirittura pensavo di far arrivare l'acqua pure sul ponte in alcuni tratti.. Pensi sia troppo esagerato? Mi consigli di usare la vernice?????
Sto studiando il sistema per creare degli schizzi e subito sotto i timoni di prua vorrei creare un'onda di "schiuma".. tipo questa:



Insomma una cosa del genere, spero di aver reso l'idea.

:-)

 marcellodandrea :

8/9/2011 09:52
 Sì più o meno. Dovresti spiegarci meglio come hai lavorato col silicone bianco, perchè l'effetto sembra bello ed è interessante.

 marcoaurelio :

8/9/2011 11:33
 Il silicone è stato steso con una spatolina dove risulta più spesso.. dove è quasi trasparente invece è stato steso con il dito, indossando un guanto in lattice. Dove ci sono quelle piccole increspature (dalla parte cetrale dello scafo verso poppa) invece ho semplicemente picchiettato con il dito.

:-)

 Antares :

8/9/2011 18:23
 diorama davvero intrigante...

 Cesko :

9/9/2011 12:56
 Il sommergibile di per sè è molto bello, ma il mare ...  :-o è stato un vero colpo alla mascella! Fantaastico !  :hammer:
Urge che tu ci spieghi con un "passo per passo" come lo hai realizzato. Specialmente la schiuma.
Hai realizzato un vero quadro tridimensionale, il mare trasmette una grande drammaticità e pathos alla scena,per certi versi sembra la "Zattera della Medusa" di Theodore Gericault. 
Bravissimo !!!  :pint:

 marcoaurelio :

9/9/2011 19:20
 @ Antares : grazie, sei gentile!!!!  :-)
@ Cesko : grazie dei complimenti. La procedura passo passo è semplice: silicone bianco applicato con una piccola spatola. Dove si vede più bianco è chiaramente più spesso, il resto è stato steso con le dita e picchiettato qua e la sempre con il dito. L'effetto è amplificato e quindi dovuto anche per la colorazione precedente con gli oli. Sulle creste delle onde avevo lasciato infatti preventivamente sfumato. Questo è quanto.
:-D

 syerra :

9/9/2011 20:23
  bellissima realizzazione... il mare in tempesta è davvero fantastico!!! ho sempre pensato di realizzare un'unità a "mollo" con quel tipo di mare, ma ho sempre avuto timore nell'affrontare l'acqua :-( prima o poi... comunque davvero notevolissimo BRAVO!!!

 marcoaurelio :

10/9/2011 14:34
 Grazie syerra, anch'io avevo un pò di timore.. una volta fatto avevo il dubbio che piacesse solo a me.. invece vedo che ho raccolto molti pareri positivi. Sono stracontento...

Dunque ho fatto una prova: dopo aver completato sempre con silicone anche l'altro lato della scena ho utilizzato della normale ovatta per simulare degli schizzi... l'ho applicata anche sotto la prua.
E' chiaro che dalle foto si capisce subito che si tratta di cotone però vi assicuro che dal vivo, da 30/40cm di distanza fa un bel effetto.
Attendo vostri pareri per fissare eventualmente il tutto..
Altrimenti penserò a qualche altro trucco..













Fatemi sapere!!!
:-) :-)

 maru :

10/9/2011 17:19
 Bello !!!! Bella la resa del tutto, un suggerimento : Lo scafo ha bisogno dell'effetto bagnato, potresti farlo con l'applicazione di smalto lucido !

Ciao Fab

 maru :

10/9/2011 17:22
 Come non detto. Ho letto adesso che hai avuto stessi suggerimenti per l'effetto bagnato.

Ciao Fab

 Alle :

10/9/2011 23:35
 Da sballo!!!

 marcellodandrea :

11/9/2011 00:39
 

Sembra bello in foto, ma nella 4a foto dall'alto mi stona un po' l'eccesso di "fili" di cotone sulla cima dello spruzzo. Mi sembra meglio invece quando il cotone è intriso di silicone o eventualmente di vernidas o altro trasparente.

 Patrizio :

11/9/2011 10:35
   :-o :-o Marcoaurelio hai fatto veramente un bel lavoro e sicuramente lodevole la scelta di sperimentare molti materiali differenti BRAVO ! tra le altre cose mi sarai d'aiuto visto che devo fare una cosa simile per un'amico !... quindi grazie....  :-P
per quanto attiene l'utilizzo del cotone sembra bello l'effetto ma forse concordo con Marcello sull'effetto filo... prova  a fare delle prove, magari spruzzandolo con del bianco molto poco diluito o trasparente per "abbassargli il pelo" :-P ....
In alternativa.. mi ricordo su internet di un giapponese che simulava questo effetto facendo una base di acetato trasparente tagliato "sfrangiato" ed poi coprendolo con il silicone modellandolo a piacere con le dita...

Cmq complimenti per la tua realizzazione!

PAT   :-D

 marcoaurelio :

11/9/2011 12:30
 Grazie grazie...
Ebbene avete ragione, ma me lo aspettavo. Il modello è bello vederlo anche da una certa distanza però è giusto che abbia un certo realismo anche da vicino. Dunque al diavolo l'ovatta, almeno quasi..
Si, perchè ho utilizzato dei pezzi di acetato trasparente un pò curvi (come suggerito da Patrizio), li ho coperti di silicone e poi ho modellato gli spruzzi. Un pò di cotone è stato appiccicato comunque.
Ho provato anche a simulare l'acqua che esce dagli ombrinali.. che secondo me deve essere sempre bianca.. A voi i commenti.















Com'è?

:-D

 alebuio :

11/9/2011 12:34
 Com'è ?

  :-o :-o :-o :-o :-o :-o

 maru :

11/9/2011 14:01
 N-O-T-E-V-O-L-E... !!

Ciao Fab

 Patrizio :

11/9/2011 14:11
   :-o :-o :-o :-o :-o ECCELLENTE  :-D :-D :-D :-D :-D
Bellissimo, non c'e' null'altro da aggiungere. Devo dire che il realismo degli spruzzi e' notevole! 
Concordo con la scelta di fare l'acqua di scolo degli ombrinali bianca !

BRAVO !!!!

PAT  :-D

 lucio :

11/9/2011 15:53
  E' FANTASTICO!!!!
Per me manca ancora qualcosa però, in mezzo a questo delirio di mare in tempesta, tutto il sottomarino è estremamente asciutto. Userei un po' di trasparente lucido qua è là.
Ancora complimenti, ciao Lucio.

 marcellodandrea :

11/9/2011 16:22
 sarò sincero, meglio di prima per quanto riguarda la presenza di troppi fili (che ora non ci sono più), però forse adesso un po' troppo pesante (prima le onde erano più basse e l'effetto complessivo più leggero, almeno in foto).

l'acqua che esce dagli ombrinali ha un'aria troppo rigida e regolare, a mio parere dovresti cercare di renderla più dinamica (dai un'occhiata ai filmati su you tube)

consiglierei di fare le foto con dietro un grosso cartoncino bristol blu per vedere tutto contro uno sfondo uniforme

per finire, qualche foto in b/n per valutare il realismo

comunque, anche considerando l'estrema difficoltà del soggetto (le onde in tempesta) , un notevole risultato, complimenti :-)

 marcoaurelio :

11/9/2011 18:04
 Grazie a tutti per gli apprezzamenti.
@ lucio: si si, non ti preoccupare il lucido per simulare l'effetto bagnato è previsto, ma lo lascio per ultimo!!!  :-)
@ marcellodandrea: ok, ora vedrò come fare sia per rendere più dinamica l'acqua dagli ombrinali sia per le onde troppo pesanti.. Non so che fare xo... :-D :-D :-D
Per le foto no problem. Ora ne faccio qualcuna.

 marcoaurelio :

11/9/2011 19:23
 Ho cercato di spezzare i getti d'acqua dagli ombrinali.. Per le onde non ho fatto nulla.. sono a corto di idee per migliorarle.
















:-D :-D :-D :-D :-D :-D :-D :-D :-D :-D :-D :-D

 marcellodandrea :

12/9/2011 00:01
 le mie osservazioni sono ovviamente basate sul mio gusto personale, perciò prima di tutto mi raccomando "pesale" e valutale criticamente.

penso che a questo punto sarebbe opportuno confrontare le foto b/n con fotogrammi di uboot in condizioni simili, e poi eventualmente vedere se è necessario aggiungere/modificare qualcosa (gli scarichi ad esempio mi sembrano ancora troppo regolari...).

la foto a colori e la corrispondente in b/n presa dall'alto sono davvero belle.

 marcoaurelio :

12/9/2011 00:46
 Infatti fai bene a farle le tue valutazioni, sono ben accette.
Comunque credo di aver capito cosa si può ancora migliorare..
Devo unire le strisce degli scarichi.. diciamo dalla metà in giù..
E' vero che il movimento dello scafo dà quella direzione agli scarichi però l'acqua che scende si unisce a quella che esce dallo scarico precedente.. quindi deve esserci una minima divisione tra le "strisce", diciamo solo in cima. Una "striscia" troppo netta da più l'idea che l'u-boot sia quasi stazionario.
Dimmi se sono stato chiaro e/o se sbaglio..

:-D

 marcellodandrea :

12/9/2011 09:29
 senza cercare troppo, il trailer di Das Boot mostra alcune riprese esattamente nelle condizioni del tuo modello, e gli scarichi sono molto sventagliati (per così dire).

 Cesko :

12/9/2011 20:19
 SI tratta di un modello bellissimo, ma sì effettivamente sembra troppo "fermo". Se riesci a fare la modifica agli ombrinali dovrebbe diventare perfetto. Sempre complimenti !

 marcoaurelio :

16/9/2011 01:10
 Nel frattempo ho provato a rendere gli scoli più... sventagliati!!
Devo ancora ritoccare ma volevo un parere.. credo effettivamente che così vada meglio!!!
L'acqua da più il senso di scendere anche sullo scafo.. prima usciva troppo a getto!! no?


 skorpio62 :

16/9/2011 04:07
 WOOOOWWWW!!!
:-o :-o :-o :-o :-o
Stefano

 marcellodandrea :

16/9/2011 16:23
 ecco adesso cominciamo a ragionare. piuttosto bello, sembra nettamente migliore  :-)  

ci fai vedere anche l'effetto complessivo?  poi ci spieghi come hai fatto a modificare gli scarichi ?

 alebuio :

16/9/2011 18:24
 Ecchè c..........
Un CAPOLAVORO!!!!!!!!
Non so se tu abbia intenzione di fare ancora qualcosa su questo modello , ma io trovo che così è davvero un , ripeto , CAPOLAVORO .
mandi
Alessandro  :-)

 marcoaurelio :

16/9/2011 19:17
 Grazie a tutti e tre... sembrerebbe dunque che ho trovato la soluzione per gli ombrinali!!  WWWWW!!!

@stefano: :-o :-o :-o :-o :-o :-o :-o :-o
@ale : si si certo che devo farci ancora qualcosa.. Devo bagnare tutto lo scafo, così è troppo asciutto. Ho già in mente un'idea..
@marcello: la procedura? facile, ho tolto il grosso del silicone applicato precedentemente, una volta rimosso sono rimaste dei residui.. Ho steso con il dito dall'alto verso il basso ancora un pò di silicone ed ecco fatto.. Ho intenzione di applicarci anche un pò di vernice cristalizzante. Non ho trovato qui da me la vernidas, mi hanno detto che non la vendono più per via della tossicità. Solo online si trova ancora qualcosa.. Che sia vero? Comunque il prodotto che ho acquistato è un cristalizzante per découpage.. credo che sia proprio la stessa cosa! vedremo i risultati comunque!

 ZioVecchio :

16/9/2011 21:31
 Premetto che le navi et similia non sono il mio campo, ma per me è bellissimo, complimenti per la realizzazione e l'ingegno che hai usato per ottenere il risultato.
Per la vernice potresti provare la vernice lucida ad acqua della Plaka è simile al venidas ma non è tossica.
Un salutone :-)

 enrico63 :

16/9/2011 23:59
 risultato GRANDIOSO!!!!!

 MoroCutter :

17/9/2011 00:40
 

FA-VO-LO-SO !!!!

Vedere il tuo lavoro mi ha fatto prudere le mani e venire la voglia di finire il "fratellino" in scala 1/350 che avevo iniziato per la campagna navale (attende "solo" la verniciatura).
Credo che il tuo sia il diorama "marino" più realistico che io abbia mai visto.
Ti invidio anche il coraggio di osare e di cercare soluzioni nuove per ottenere l'effetto voluto senza preoccuparti di dover rifare più volte parti del lavoro.
Il solo pensiero di incastrare un bel modello finito in mezzo a tutto quel das mi farebbe tremare le gambe, figuarsi poi fare prove potenzialmente distruttive....
Ma è davvero così semplice aggiungere e toglier silicone a piacimento anche una volta asciutto?
O è solamente perchè tu sei un gran "manico"?

Ancora complimenti

Mandi e buon modellismo
Alessandro

 shock&awe :

17/9/2011 10:57
 Gli U-boot mi hanno sempre affascinato e il tuo è semplicemente stupendo.
Complimenti!

 Skyraider :

17/9/2011 11:12
  Davvero molto molto bello questo lavoro!!!!!! :-o

 marcoaurelio :

18/9/2011 12:47
 @ ZioVecchio, enrico63, MoroCutter, shock&awe e Skyraider : grazie a tutti voi.
 Il silicone l'ho semplicemente staccato piano piano con una pinzetta, solo un pò di pazienza.

Vi posto delle foto del lavoro come si presenta adesso, dopo aver dato due mani del prodotto per découpage trasparente sul mare e dopo aver "bagnato" per benino tutto lo scafo con vernice lucida.
Adesso devo solo creare l'acqua che scivola su alcuni punti dello scafo, mi aiuterò ancora con la vernice vetrificante e naturalmente con... il silicone...

















Avvistato convoglio...
Immersione... quota periscopio...

:-)

 Sandros :

18/9/2011 21:20
 BRAVISSIMO !!!
Se il risultato doveva essere questo...peccato non averlo ultimato per la campagna navale.

Saluti
Sandro

 dakota14 :

18/9/2011 21:47
 Un bellissimo effetto,efficace l'acqua che esce dagli ombrinali.
Non mettere figurini in torretta,per la navigazione di superfice,è voluta?

 roby67 :

18/9/2011 22:01
 Semplicemente perfetto.
Non toccare più nulla,l'effetto dinamico è realistico al 100% e il modello mi sembra egregiamente realizzato e reso vissuto al punto giusto.
Sei stato bravissimo.

ciao

 marcellodandrea :

19/9/2011 00:00
 Allora, premetto che è piuttosto bello. Ma a mio parere manca ancora qualcosa per renderlo davvero completamente dinamico. E cioè: 1) un po' di acqua dagli ombrinali immediatamente a poppa della vela; 2) onde schiumose leggere e semitrasparenti (non saprei come altro descriverle) che scorrono velocemente lungo tutti i cassoni laterali, da prua a poppa (così come vedo nei filmati su youtube)...  :-)

 marcoaurelio :

19/9/2011 00:21
 Grazie ragazzi, Sandros, Dakota14, Roby67, marcellodandrea gentilissimi.
Ora entro nei dettagli di chi mi ha fatto domande..

@marcellodandrea:
-un po' di acqua dagli ombrinali immediatamente a poppa della vela (intendi quei due o tre che ho lasciato "asciutti"?? ok provvederò)
-onde schiumose leggere e semitrasparenti che scorrono velocemente lungo tutti i cassoni laterali, da prua a poppa (sono state previste come ho scritto nel post precedente, sarai accontentato ;-) )

@dakota14: a dire il vero se fossero in commercio pupazzetti in scala 1/144 un pensierino ce lo farei..
Non stonerebbero due o tre figure sulla torre, magari uno con il binocolo... Avevo pensato di modificare qualche pupazzetto di quelli della Preiser..

 Cesko :

19/9/2011 18:44
 E' venuto un incanto! Bravissimo.   :pint: :hammer: :-o

 corale :

19/9/2011 20:44
 

Mi sono sentito degli spruzzi d'acqua in faccia: è possibile?

Bello il modello  e superba l'ambientazione.

Alessandro

 fcmsdi796 :

19/9/2011 22:17
 Diorama e modello sono bellissimi, un colpo d'occhio eccezionale, la tecnica utilizzata da un senso di realtà impressionante.

Complimenti...da inserire in un manuale di modellismo


ciao

Emanuele

 daniele RN :

20/9/2011 08:41
 Hai sfornato un capolavoro!! Sembra reale!! :-o :-o :-o :-o
Compilimenti vivissimi!!

Ciaooo
Daniele

 Hummel :

20/9/2011 09:09
 Favoloso, figurini nulla?













Figurini HEKER & GOROS

 marcoaurelio :

20/9/2011 09:17
 @ Cesko, corale, fcmsdi796, daniele RN e Hummel: grazie ragazzi!!

Per ora niente figurini, in scala 1/144 non se ne trovano. Quelli che hai postato Hummel sono bellissimi ma in 1/72.  :-)

 euro :

21/9/2011 17:05
 Un capolavoro assoluto!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!
:-o :-o :-o :-o :-o :-o :-o :-o :-o :-o :-o

 Hummel :

22/9/2011 08:52
 OPS! Non avevo letto la scala.

Peccato, ti tocca farne uno uguale in 72 allora! :-D :-D

 marcoaurelio :

24/9/2011 12:34
 Grazie euro!!!!!! :-)
@ Hummel: rifarlo 1/72????? magari un altra versione... :-)

Nel frattempo ho provato a creare le onde semitrasparenti lungo lo scafo...




Lascio asciugare un pò il silicone e poi ritocco...



:-D

 alby :

24/9/2011 12:50
 é un lavoro bellissimo , sembra quasi un dipinto , ma occhio a nn esagerare con la ricerca ad ogni costo della realta' , personalmente lo trovo ............finito :-) perfetto cosi'!!!

 marcellodandrea :

24/9/2011 16:59
 "ritocchi" in che modo ?

 enrico63 :

24/9/2011 17:04
 P U R O   S P E T T A C O L O
:-o :-o :-o :-o :-o :-o :-o :-o :-o :-o

 Kruaxi :

24/9/2011 20:09
  Visto in ritardo...
ECCELLENTE !


Salute e Latinum per tutti !

 marcoaurelio :

25/9/2011 01:03
 Grazie ad alby, enrico63, Kruaxi:-)

Per marcellodandrea: intendevo dei ritocchi all'acqua che scivola sullo scafo, vorrei aggiungere delle piccole colature verticali.. Uso come modello uno o due scatti del film..

 marcoaurelio :

9/10/2011 15:01
 Il modello è finito e pure l'ambientazione.
Beccatevi un altro pò di foto.























Sto aspettando dei figurini della Preiser in 1/144 da modificare.. Magari uno o due se mi vengono bene li aggiungo sulla torre.
Ciaoooooooooo!!

:-)

 lucio :

9/10/2011 15:08
  E' sicuramente uno dei lavori più belli visti su questo forum... e di capolavori qui ne ho visti vari.
Alcune viste sono assolutamente fantastiche.
Quelle con lo sfondo aggiunto... :roll:
ciao Lucio

 marcellodandrea :

9/10/2011 16:38
 Sì è senz'altro molto bello, complimenti (anche per il coraggio)   :-)   La foto n.8 dall'alto è quella secondo me con  l'effetto più realistico di tutte.
Una domanda e un dubbio. Conoscendo la resa finale del silicone (satinata più che lucida) non sarebbe il caso di dare una mano di lucido anche a tutto il silicone? (o forse c'è già? dalle foto, in particolare la n. 6,  sembra di no  ma non è detto).
Comunque proprio bravo  :-)

 marcoaurelio :

9/10/2011 17:07
 Grazie ragazzi per i complimenti.
Marcello ti assicuro che il silicone è già in gran parte lucido, in particolare gli strati più sottili e le onde semitrasparenti sullo scafo.
Per quanto riguarda le zone più spesse hai ragione, una passatina di lucido non guasta. Userò del normale trasparente perchè quello per decoupage forma delle goccioline sul silicone e non si stende bene.
Grazie per la segnalazione.


:-)

 Ariete :

9/10/2011 17:17
 Marco.. :-o
Che dire: è di uno spettacolo superlativo!

Uno dei più belli modelli visti in questo Forum.. :-o

 dakota14 :

9/10/2011 17:25
 Stavo ripercorrendo la realizzazione di questo capolavoro,ero su in torretta,poi ho dovuto lasciare........
MAL DI MARE !!!

 t-28 :

10/10/2011 00:39
 :-o :-o :-o :-o :-o :-o :-o :-o :-o

 skorpio62 :

10/10/2011 01:54
 DA PAURA!!! GRANDISSIMO LAVORO!!!
Stefano

 raptor :

10/10/2011 23:12
 Veramente molto bello,di fronte a certi lavori e' un onore far parte di quella congrega di pazzi geniali che compongono la comunita' modellistica complimenti nuovamente!!!!!!
Ciao Fabry

 Sven :

11/10/2011 00:05
  Veramente notevole !!!  Complimenti !!!

 marcoaurelio :

11/10/2011 00:49
 Ariete, dakota14, t-28, skorpio62, raptor, Sven...  grazie di cuore!!!
Sono sincero, non mi aspettavo questo successo..

:-D :-D :-D :-D :-D

 marcellodandrea :

11/10/2011 13:26
 credo che noi modellisti navali dovremo ampiamente rivalutare l'uso del silicone...  :-)

 marcoaurelio :

11/10/2011 22:00
 Quote:
marcellodandrea ha scritto: credo che noi modellisti navali dovremo ampiamente rivalutare l'uso del silicone...  :-)

:-D :-D :-D :-D :-D :-D

Guardate chi c'è sulla torre??? Si è lui, il comandante Willenbrock che scruta l'orrizzonte...
:-D :-D :-D :-D



(per la cronaca, è un figurino della preiser.. devo modificarlo un pò, in particolare il cappello.. e poi dipingerlo)

 marcellodandrea :

11/10/2011 23:34
 col mare a quella forza credo si imbracassero o qualcosa del genere per evitare di essere trascinati fuori.

 marcoaurelio :

12/10/2011 00:53
 Che vuoi dire Marcello??? Tralascio coi figurini o devo riprodurre le cinghie e le corde delle imbragature???
:-o :-o :-o :-o :-o :-o :-o

 marcellodandrea :

12/10/2011 09:52
 No era solo per dire, mi pare di ricordare che si agganciavano a qualcosa, forse con un moschettone, con mare molto forte. In questa scala non credo sia necessario e neppure visibile.

 durobambam :

24/8/2014 00:29
 Senza parole, solo complimenti.
Ogni commento è superfluo, S P E T T A C O L A R E !

 marcoaurelio :

24/8/2014 11:08
 Grazie per gli apprezzamenti e per aver riesumato il wip!!!

;-)

 Foffo :

10/8/2016 17:46
 Buonasera MarcoAurelio, innanzi tutto vorrei complimentarmi per l'ottimo lavoro che hai fatto per lì U-BOOT, da neofito mi permetto di dire che hai raggiunto un livello di Perfezione/Realismo davvero Eccellente.
Ti volevo sottoporre un quesito ( se posso ), anch'io mi sto cimentando nella costruzione dell' U-BOOT Revell in 1/125 sono quasi giunto alla fine e voloevo sapere come hai realizzato ( in quale materiale) i tiranti che vanno dalla Prua alla poppa ( credo che siano i cavi della Radio ).
Ti ringrazio anticipatamente e ti Auguro Buon Ferragosto
Enzo

 marcoaurelio :

11/8/2016 00:33
 Ciao, grazie anche a te.
Il cavo è stato fatto utilizzando del filo di nylon.. non ricordo bene. Niente di particolare comunque, puoi riprodurlo con qualsiasi cosa.

:-)

© 2004-2018 www.modellismopiu.it
https://www.modellismopiu.it

URL di questa discussione
https://www.modellismopiu.it/modules/newbb_plus/viewtopic.php?topic_id=121317&forum=53