Forum : W.I.P. Aerei ed elicotteri

Soggetto : Tornado IDS & GR.1 1/32 Agg. 15/04/15 Flaps

 starflyer :

28/1/2008 10:05
 Da oggi apro ufficilamente un W.I.P. dedicato ai due tornadoni in 1/32, in quanto metterò mano ai modelli regolarmente anche se non velocemente, ricordo che uno sarà Italiano (IDS) e l' altro Saudita (GR.1) ancora non so quale dei due avrà I flap estesi, ma credo il Sudita perchè la livrea mi piace molto di piú. Ieri ho rifinito i piani di coda pronti per la verniciatura, mentre l' abitacolo procede con piú lentezza per ovvi motivi di verniciatura meticolosa..... Alla prox....

 maxcomelli :

28/1/2008 10:33
 Beh...che dire?? Mi gusterò anche questo interessantissimo wip!
Certo che sei una macchina sforna modelli :-D
Ciao e buon proseguimento max

 Cloniglio :

28/1/2008 13:03
 Nieuport, Phantom e due Tornado....per fortuna che non avevi tempo... ;-)
Io sto aspettando che finisci il Phantom per presentare il mio....
Per il Saudita userai le vernici che ti ho prestato? se no....insieme al libro e resina!
Thanks.

 starflyer :

28/1/2008 14:13
 Quote:

Cloniglio ha scritto:
Nieuport, Phantom e due Tornado....per fortuna che non avevi tempo... ;-)
Io sto aspettando che finisci il Phantom per presentare il mio....
Per il Saudita userai le vernici che ti ho prestato? se no....insieme al libro e resina!
Thanks.


IN effetti sembra che io produca molto, ma ho soltanto messo mano alle nuove scatole mentre aspetto che le vernici asciughino. Comunque non userò le vernici che mi hai genitlmente prestato, vorrei usare gli acrilici per questione di gamma dei colori. Posso rendertele quando vuoi ho già un pacchetto pronto con tutto. Non preoccuparti che il Phantom ha la priorità assoluta, ci sto lavorando..... ;-)

[ Modificato da starflyer il 28/1/2008 14:16 ]

 pieroal :

28/1/2008 14:18
 tu e gianni mi fate restare sempre a bocca aperta, bravissimo, ciao piero :-o :-o :-o

 gizpo :

28/1/2008 14:38
 Sono 4 sul nuovo tavolo ?

Bel lavoro.

 marcor86 :

28/1/2008 15:47
 il cockpit e davvero splendido...io nn faccio aerei ma x me e davvero ben fatto...

 Redcode :

28/1/2008 17:52
 Scusa Davide, ma i guanti che si intravedono nella prima foto, sono quelli che usi per posizionare i cablaggi nei vani carrelli?

Ciao faccione :-)

 Skyraider :

28/1/2008 18:41
 Ooooo.....ecco finalmente i wip che aspettavo :-D :-D :-D . Per quello che vedo, devo dire che il lavoro è di un livello superiore, come sempre d'altronde, pero una piccola cosuccia vorre dirla............(speriamo che qualche moderatore non mi banni per aver osato "inveire" contro il maestro); scusandomi anticipatamente per l'osservazione, non sono convintissimo della colorazione dello schermo centrale in verde, mi sembra che tenda un po troppo al giallo-marrone; avendolo visto un po di volte dal vivo, da spento tenderebbe ad un verde scurissimo :roll:

 pupi :

29/1/2008 22:06
 l'abitacolo stà venendo uno splendore, ben bilanciato trà drybrush e lavaggi.
Non ti invidio per le diottrie perse a colorare le lancette degli strumenti :-D

Ciao, Dino.

 lillino :

10/2/2008 22:40
 Cruscotti spettacolo ;-) continuerò a seguire il tuo lavoro :hammer: con grande interesse :-) ciao

 starflyer :

9/4/2008 21:09
 Stasera mi ha preso la frenesia di fare preshading e allora avendo finito i piani di coda dei Tornadoni mi sono dato a tirare linee.....almeno un piccolo avanzamento è fatto.

Il grigio scuro è per il tornado italiano, il marrone per il saudita......almeno li riconosco mentre li assemblo....gulp!

Su entrambi ho dato una mano di primer Gunze Surfacer 1000 a bomboletta.





 Skyraider :

9/4/2008 21:34
 Non te la prendere, il Tornado mi pice molto di piu del frullino...ops :roll:, del biplano ! :-D :-D
Aspetto con ansia questi avanzamenti anche se so già di dover aspettare ancora molto :-(

 Ale :

9/4/2008 21:40
 bene bene...vedo che procedono i Tornadoni! Non vedo l'ora di vederli finiti!!
ciao
Ale

 step :

9/4/2008 22:58
 un bel lavoro cruscotto strepitoso ....
ps: ammazza quant'è bona YELENA!?!



step
g.m.rieti :-D

 tucano :

10/4/2008 13:11
 Non vedo l'ora di vedere il saudita.

 commodoro :

10/4/2008 20:19
 Ciao mi associo a tutti coloro che ti hanno fatto i complimenti!!
Che dire sei instancabile forse dovrai assumere un ulteriore aiutante...
Non vedevo l'ora che tu iniziassi questi modelli, ora non vedo l'ora di vederli ultimati!
Seguirò con estrema attenzione il tuo lavoro, sarà come andare a scuola!!
Buon Lavoro Marco Marabotti

 Berna :

10/4/2008 21:04
 Caro Davide ormai con tutti i tuoi wip non riesco piú a stargli dietro, che ti devo dire..... che viene bene pure questo, ma io ne voglio vedere finito almeno uno.
Buona continuazione, ciao Fabrizio

 starflyer :

21/7/2008 10:22
 Ecco che finalmente dopo un lungo periodo di "fermo" (in attesa dei sedili della Paragon) ho ripreso a lavoricchiare sui due tornadoni, sto dedicandomi agli abitacoli, è un lavoro lungo e di piccolissimi ritocchi.....dato che il cockpit del vero tornado è "piatto" (in tutti i sensi...cromatico e fisico) non mi viene facile trovare un giusto effetto per riprodurlo. Utilizzo un abitacolo del kit che non userò come banco di prova e poi se mi piace il risultato lo trasporto agli altri due abitacoli.
I sedili invece sono spettacolari, quelli Black Box li ho scartati in quanto erano difettati non poco e comunque piú bassi e tarchiati, i Paragon invece rendono giustizia totale al sedile nei minimi dettagli, per cui si tratta solo di dipingerli nel modo migliore possibile.
Ancora non ho finito, sto lumeggiando un pò dove serve per poi passare a dipingere altri particolari e fare un altro lavaggio, poi aggiungerò luci e lucette, lucido sugli strumenti e chissà cosa altro....!!

Ma già si inizia a vedere l' orientamento che avrà il tutto....per cui ecco qua alcune foto al punto in cui mi trovo, spero di finire prima di andare in vacanza (fine mese) almeno da settembre potrò aggredire le fusoliere :-o

Tornado (2016)

Tornado (2017)

Tornado (2018)

Tornado (2007)

Tornado (2008)

Tornado (2015)

Tornado (2013)

Tornado (2006)

Tornado (2009)

Tornado (2011)

Tornado (2001)

Tornado (2003)

Tornado (2004)

 minutemide87 :

21/7/2008 10:44
 Che bel lavoro che sta venendo Davide.....devo dire che i sedili mi piacciono parecchio!!! Lavoro magistrale come sempre!

;-)

 aspide85 :

21/7/2008 10:47
 eccezionale davide,non vedo l'ora di vedere ulteriori step..specie il saudita già me lo immagino finito..] :-o :-o :-o :-o

 Redcode :

21/7/2008 10:53
 Decisamente un gran lavoro :-) , aspetto con impazienza la fine di quello arabo, senza togliere nulla ai nostri (a parte qualche tigermeet) la mimetica araba è decisamente troppo bella!

Ciao Davide ;-)

 kekko79 :

21/7/2008 11:10
 continuo a rimanere sempre piú senza parole davanti ai tuoi lavori.
Una domanda, i seggiolini sono colorati a pennello?se sì che misura?perchè io devo farli in 1/72 e già mi viene male solo a pensarci...

 Emanuele :

21/7/2008 11:48
 Che lavoro stupendo!!! Quegli abitacoli sembrano veri, davvero i miei piú sinceri complimenti. :-o
Io purtroppo ho abbandonato un Tornado IDS quasi alla fine del montaggio, chissà se lo riprenderò mai... mi ha troppo avvilito. :-(

 francisco :

21/7/2008 12:04
 Ciao Davide!!!!!!
Penso che il miglior complimento che ti possa fare è dirti che saveròil tuo wip per quando farò il Tornado!!! :-) ;-)

Franco

 starflyer :

21/7/2008 13:09
 Quote:

kekko79 ha scritto:

continuo a rimanere sempre piú senza parole davanti ai tuoi lavori.
Una domanda, i seggiolini sono colorati a pennello?se sì che misura?perchè io devo farli in 1/72 e già mi viene male solo a pensarci...


Per il pennello, dipende molto, per fare i seggiolini che vedi ho usato i colori Vallejo a pennello e ho utilizzato tre pennelli della Windsor; misura 0; 00 ; e 000.
Ne esistono anche fino a 10/0 dipende che uso ne fai e in quale occasione scegli di utillizzarli. In scala 72 credo che il sedile , anche se piccolo, non sia così dettagliato da richiedere pennelli ultrasottili.


Quote:

Emanuele ha scritto:

Che lavoro stupendo!!! Quegli abitacoli sembrano veri, davvero i miei piú sinceri complimenti. :-o
Io purtroppo ho abbandonato un Tornado IDS quasi alla fine del montaggio, chissà se lo riprenderò mai... mi ha troppo avvilito. :-(


Caro Emanuele,
se avrai pazienza a seguire il mio lento lavoro sul Tornado, non è detto che ti rivenga voglia di "tornadare" di nuovo. Mi auguro di si.


Quote:

francisco ha scritto:

Ciao Davide!!!!!!
Penso che il miglior complimento che ti possa fare è dirti che saveròil tuo wip per quando farò il Tornado!!! :-) ;-)

Franco


Ciao Franco,
che dire, certo che fai bene a salvarti le fasi del mio W.I.P, così magari evitarai gli errori che farò io....hi hi, questo modello non è facile, anzi tutto il contrario, piú vado avanti e piú ho l'impressione che sarà piú difficile del F-14 Tamiya.
Spero che lo sconforto non avrà il sopravvento anche su di me.....




Per tutti in generale,
assodato che il 90 per cento di noi (compreso me) preferisce la versione Saudita, mi chiedevo e vi chiedo, in merito a quello Italiano, preferite di piú la livrea nato vecchio stile (grigio verde) o trovate piú accattivante nella livrea attuale (monogrigio)? potrei ancora cambiare, perchè anche io sono un pò combattuto fra le due.

Nato tornado

Tornado50-43

 daniele RN :

21/7/2008 13:47
 Davide la prima mi piace di piú!! Vecchia ed invecchiata!!! :-D :-D :-D

Ciaooo
Daniele

 Redcode :

21/7/2008 14:01
 Se fossi io optrei per la versione che fu inviata in medio oriente per il Desert Storm. Anche se monocromatica ha il fascino di aver vissuto il combattimento. Altrimenti starei sulla livrea attuale, trovo il Tiger mouth decisamente piú bello di un grigio verde che sa di spitfire... :-o

 Berna :

21/7/2008 14:33
 Ciao Davide, vedo che il periodo estivo e favorevole agli aggiornamenti di wip. Per la livrea anche io opterei per la vecchia grigio/verde e fallo pure bello insudiciato.
Ciao e buon proseguimento.
Fabrizio.

 Emanuele :

21/7/2008 15:12
 Quote:
Caro Emanuele, se avrai pazienza a seguire il mio lento lavoro sul Tornado, non è detto che ti rivenga voglia di "tornadare" di nuovo. Mi auguro di si.


certo che seguirò il tuo WIP, puoi starne certo! E spero proprio che mi torni voglia, avrei anche tempo nel periodo estivo finito il 109 e prima di iniziare il Phantom. Mi dispiace un casino lasciarlo nell'armadio, considerando il fatto che il Tornado è uno degli aerei che mi piace di più. E' che io ho montato il 48 della Italeri, penso che ne conosci le disgrazie...

Quote:

Per tutti in generale, assodato che il 90 per cento di noi (compreso me) preferisce la versione Saudita, mi chiedevo e vi chiedo, in merito a quello Italiano, preferite di più la livrea nato vecchio stile (grigio verde) o trovate più accattivante nella livrea attuale (monogrigio)? potrei ancora cambiare, perchè anche io sono un pò combattuto fra le due.


Ultra favorevole a quella NATO. Anche rispetto a quella locusta. ;-)

 Bobbi :

21/7/2008 16:34
 Non so a voi ma a me è sempre piaciuto un sacco questo



ciao


 Freccia154 :

21/7/2008 17:21
 Splendido lavoro veramente!!!!!!!!!!!
Io adoro quell'aereo, mi stai facendo venir voglia di tirarne fuori uno dall'armadio!!!!
Terrò anch'io il tuo Wip come riferimento per il mio futuro...
Una domanda... di che marca sono i due Tornadoni in quella scala? revell per caso?
Ciao Roby :-D

Continua così!!! ;-)

 Emanuele :

21/7/2008 18:09
 Perchè lo vuoi fare anche in 32? :-D

 Freccia154 :

21/7/2008 18:10
 C'avevo pensato si :-P
solo che dopo non so dove metterlo...
:-D

 haste :

21/7/2008 19:37
 Rimango sempre esterrefatto dai tuoi lavori, mi basterebbe essere tra qualche anno bravo un quarto di te per essere soddisfatto!
Cmq livrea NATO assolutamente! Non c'è paragone...

 Phoenixs :

21/7/2008 21:08
 I tuoi lavori sono sempre fantastici ed esaustivi... MI hai risolto l'annoso problema della scelta del seggiolino per il mio Tornado ECR :-D Paragon tutta la vita... Stai usando qulche altro Aftermarket?
Altra curiosità: ho notato che i due cruscotti del co-pilta sono diversi (immagino per le due diverse versioni IDS e GR.1) uno dei due è opera tua o lo hai trovato in commercio?

 lillino :

21/7/2008 21:48
 Ciao Davide Interni bellissimi come sempre io per motivi di spazio devo stare sulla scala 1/72 cosa mi consigli Hasegawa? mi sembra il migliore per la mimetica NATO senza ombra di dubbio come sarà il mio 8-).

 schumi :

22/7/2008 00:15
 Ciao Davide, io preferisco il monogrigio, ma.... se lo fai del 36° potrei non rivolgerti più la parola... ;-) :-D

 francisco :

22/7/2008 00:32
 Coraggio Davide!!!!!!!!!......

Ma non ricordarmi più l'F-14 della Tamiya....rammento ancora la depressione....prima che una boccetta di colla liquida ponesse fine al calvario!!!!!!! :-( :-( :-( :-) :-) ;-)

franco

 starflyer :

31/7/2008 11:08
 Grazie per le vostre preferenze sulle livree "Tornadiane" direi che per il Tornado nostrano rimango sul monogrigio.

Intanto sono arrivato alla fine dei 4 seggiolini, ormai completi e pronti per essere imbarcati. Ricordo che sono in resina della Paragon e ch l' unica aggiunta è stato il tubo per l' ossigeno, ricavato da una corda di chitarra e sprue filato.
Agosto sarà improduttivo causa vacanze al mare, per cui ci rivediamo a settembre sintonizzati su questo post..... ;-)

Tornado (2020)

Tornado (2021)

Tornado (2022)

Tornado (2023)

Tornado (2030)

Tornado (2024)

Tornado (2025)

Tornado (2026)

Tornado (2027)

Tornado (2028)

Tornado (2029)

Tornado (2031)

:-o ;-) :-D

 Phoenixs :

31/7/2008 11:56
 che dire... fantastici... ma come fai a farli così?

 step :

31/7/2008 11:59
 ..... ma sono quelli veri .... porca p...... perfetti



step
gmrieti :-o :-o :-o :-o :-o

 commodoro :

31/7/2008 13:00
 Impressionante davvero senza parole!!!
Ripensaci sul monogrigio!!!!!
Bune ferie a tutti Marco Marabotti !!!

 tucano :

31/7/2008 13:05
 Belli,molto realistici!
Buone FERIE!!!

 Ale :

31/7/2008 18:14
 porca paletta fanno paura sti sedili!!!
ciao
Ale

 Redcode :

31/7/2008 21:19
 Molto belli e davvero realistici, considerato soprattutto che sono un pezzo unico.
Ciao stella filante ... oops... volante :-D ;-) :-D

 maxcomelli :

31/7/2008 22:12
 Ciao Davide,
gran bel lavoro, come al solito. I seggiolini sono davvero strepitosi, meriterebbero di essere lasciati fuori dall'abitacolo per non perdere in dettaglio.
Per il discorso livree anch'io sono molto indeciso, tempo fà ero partito per realizzare tre tornado italiani nelle tre colorazioni ( nato, monogrigio e locusta) ma poi il progetto si è arenato e a vedere la luce è stato solo il monogrigio. La livrea nato però ha un suo fascino e ti permette di giocare molto con l'invecchiamento, con le varie tonalità che assume il grigio con il tempo, nella foto si vede chiaramente, arriva quasi ad essere azzurro.
Certo però che anche con quella bocca non è affatto male.

Buone ferie.
Ciao MAx

 minutemide87 :

1/8/2008 09:14
 Unico come sempre Davide!! :-o


Ti aspetto al GB dell' F-16 ora con un bell' agressor :-D

 LucaP :

1/8/2008 20:15
 Caspita, quei seggiolini sembrano veri!!!!
Non sarebbe possibile descrivere proprio passo-passo come fai a far risaltare così bene tutti quei particolari e lumeggiare tutti i cuscini etc.?
Penso sarebbe utile per tutti coloro che intendano cimentarsi nella scala 1/32 ma anche in 1/48, dove certi particolari si notano molto. Poi i sedili sono la prima cosa del cockpit dove cade lo sguardo.

Luca

 starflyer :

1/8/2008 22:20
 Quote:

Phoenixs ha scritto:

I tuoi lavori sono sempre fantastici ed esaustivi... MI hai risolto l'annoso problema della scelta del seggiolino per il mio Tornado ECR :-D Paragon tutta la vita... Stai usando qulche altro Aftermarket?
Altra curiositá : ho notato che i due cruscotti del co-pilta sono diversi (immagino per le due diverse versioni IDS e GR.1) uno dei due è opera tua o lo hai trovato in commercio?





Ciao,

scusa se rispondo in ritardo.

Effettivamente ho trovato i sedili Paragon migliori di quelli Balck Box, sia dal punto di vista delle forme che del dettaglio. Invece per uno dei due tornado sto utilizzando il set Black Box dell' abitacolo, che sembra leggermente piú ricco di dettaglio di quello fornito dal kit. Ma non ho ritenuto necessario comprare due set per l' abitacolo perchè comunque quello del kit è molto buono e si può arricchire facilmente.

Quindi la spesa per un abitacolo Black Box te la sconsiglierei se hai un minimo di capacità ad autocostruire. Invece i sedili sono un punto di forza del dettaglio e ti consiglio di procurarteli. Se non sai dove trovarli mandami un mp, dovrei averne ancora un paio.

La consolle del navigatore nel set Black Box è l' unico vero pezzo forte e credo tu ti riferisci a quella quando dici che vedi una consolle differente.
Mentre fra la differenza tra IDS e ECR sicuramente il cruscotto anteriore è diverso in quanto gli aggiornamenti hanno installato una elettronica leggermente diversa e prima di tutti si nota il display del nuovo radar che è quadrato invece che rotondo. Di questo cruscotto sto stampando una versione in resina che ancora non è apparsa nel WIP ma si dovrebbe trovare nel kit della Revell della versione ECR tigermeet.

Riguardo ad altri aftermarket sto utilizzando un set in resina della CAM per il tettuccio e i vani avionici (ma ancora non ho deciso se li farò aperti), invece per i flap: il set Paragon per farli estesi.

Quindi un tornado sarò ultra accessoriato e aperto, mentre l' altro in versione "pulita".

Se ti interessa qualcosa in particolare mandami un mp.





Quote:

LucaP ha scritto:

Caspita, quei seggiolini sembrano veri!!!!
Non sarebbe possibile descrivere proprio passo-passo come fai a far risaltare così bene tutti quei particolari e lumeggiare tutti i cuscini etc.?
Penso sarebbe utile per tutti coloro che intendano cimentarsi nella scala 1/32 ma anche in 1/48, dove certi particolari si notano molto. Poi i sedili sono la prima cosa del cockpit dove cade lo sguardo.

Luca




La tua domanda è interessante, peccato non abbia fatto tutte le foto di ogni step, ma posso provare a descrivere puntualmente i passaggi che ho fatto per spiegare meglio.

Innanzitutto ho lavato il sedile con acqua e sapone per eliminare eventuali resuidui di distaccanti, poi ho spruzzato un velo di stucco diluito (Tamiya) per evidenziare tutti i dettagli del sedile.

Tornado (2018)

Data la particolarità di questo sedile di avere il cuscino ammortizzatore giallo sotto alla seduta ho preferito spruzzare il giallo (Tamiya lucido) di quest' ultimo per evitare dopo difficoltà di copertura del colore.
Ovviamente ho mascherato con nastro la parte gialla per "salvarla" dalle successive spruzzate.

A seguire, la prima mando di colore (grigio FS 36231 Xtracolor lucido)è stata spruzzata quasi su tutto il sedile eccetto i cuscini e le cinture.

A seguire ho dipinto a pennello i cuscini in vari toni di verde oliva e marrone (Vallejo), senza sovrastare le cinture che restano ancora grigie.

Appena finito il verde dei cuscini ho fatto un drybrush sui cuscini schiarendo con varie mani dello stesso verde sempre piú chiare (sempre colori Vallejo)

A seguire ho dipinto il poggiatesta in nero (Gunze) a spruzzo, mascherando con del nastro la zona.

Poi è stato il turno delle cinture, dipinte con un mix di ruggine metallizzato e giallo (Vallejo) a pennello, seguite da un dry brush leggero e selettivo (per evitare di sporcare i cuscini) e le fibbie con alluminio (Vallejo)

Poi la copertina del paracadute sopra il poggiatesta, sempre verniciata a pennello con verde oliva (Vallejo) e dry brush selettivo con verde schiarito con giallo e bianco.

A questo punto il sedile appare come il seggiolone di pinocchio, troppo giocattoloso, ma ancora si devono rifinire a pennello tutti i cavi, cavetti, connettori e ammennicoli vari utilizzando vari grigi, alluminio, nero, aiutandosi con una foto e tutto ovviamente a pennello con colori Vallejo.

Tornado (2014)

Tornado (2015)

Così ho ottenuto un sedile completamente verniciato ma senza "vita", ho aggiunto con dei ritagli di decal le varie targhette ai fianchi dei poggiatesta e alla fine una spruzzata di future (ma si può dare anche a pennello). per preparare il sedile ai lavaggi ad olio.

Ho effettuato quindi dei lavaggi ad olio molto liquido e selettivi, abbondando però per creare le ombre che preferivo e ho lasciato asciugare un paio di giorni.

Infine ho spruzzato un opaco trasparente ma senza "ammazzare" troppo il lucido sottostante, mi sono concentrato di piú spruzzando sui cuscini che sulle fiancate.

Quando tutto è asciutto ho passato un drybrush selettivo con alluminio (Vallejo) ai vari spigoli e alcuni cavi cavetti per creare un pò di contrasto e usura delle parti metalliche. Ho ripreso anche le fibbie che con l' opaco erano svanite un pò di brillantezza.

Infine ho aggiunto il corrugato dell' ossigeno dipinto a parte e poi incollato così come la maniglia di espulsione in mezzo alle gambe.

Tornado (2020)

Spero di non aver dimenticato nulla e di essere stato chiaro anche se sintetico. Prometto la prossima volta di fare una step by step di un sedile simile per proporre anche le foto.

Ciao

 debe :

2/8/2008 18:50
 Cavolo mi lasci senza parole... sono incredibili!!!Mica ti arrabbi se ti rubo qualche spunto per modificare gli orribili sedili di serie del tornado 1/48 Italeri... tanto peggio di come sono offerfti dal kit non li posso conciare.....
Bravissimo,Claudio.

 starflyer :

3/8/2008 18:43
 Ecco un aggiornamento sul filo del rasoio alla partenza delle vacanze, ho trovato dei ritagli di tempo per giocare con la resina.

Dato che il Tornado Italiano molto probabilmente sarà un ECR invede di un IDS ecco che mi sono preparato con i relativi cruscotti e consolle.

Qui vedete bene la differenza fra IDS (radar rotondo) e ECR (Display quadrato).

Tornado (2032)

Non avendolo nella scatola, mi sono fatto prestare quello giusto da una scatola ECR e voilat eccolo riprodotto per essere alloggiato nel cockpit.

Invece per la consolle "cinemascope 3D" tipica del secondo pilota quella del kit è abbastanza deludente e quindi ho deciso di sostituirla con quella della Black Box....guardacaso mentre versavo un pò di resina per il cruscotto me ne sono trovata una in piú anche di questa :-P ;-)

Così dopo un leggero tagli e cucito fra kit Revell e avanzi di B.B. anche l' ECR farà la sua figura vicino al superaccessoriato Gr Mk1 Saudita.

Tornado (2033)

Tornado (2034)

Con i sedili rendetutta un altra cosa!! :-o :-o

Tornado (2035)

Tornado (2036)

Tornado (2037)

 Skyraider :

3/8/2008 19:08
 Con la barca che fluttua tra le onde sicuramente non sarà possibile modellare, come farai un mese senza modellismo?? :-D :-D :-D :-D
Stai rendendo giustizia ad un modello bellissimo ma poco vivo nella cultura modellistica :-)


P.S. io ne ho preso uno in 48 proprio ieri mattina, mi sono fatto tentare ;-)

 franx :

3/8/2008 19:25
 Ogni volta che passo da questo wip, ho la tentazione di prendere appunti e iniziare un Tornado anch'io (ma in 1/72).
Stai andando (come sempre) molto forte, complimenti!
Immagino che in autunno, quando vedremo la fusoliera chiusa con tutto quel ben di dio dentro, sarà uno shock...... :-o

Buone vacanze.

Franco/Franx

 starflyer :

3/8/2008 19:56
 Quote:

Skyraider ha scritto:

Con la barca che fluttua tra le onde sicuramente non sarà possibile modellare, come farai un mese senza modellismo?? :-D :-D :-D :-D
Stai rendendo giustizia ad un modello bellissimo ma poco vivo nella cultura modellistica :-)

Mai dubitare....fra i flutti vedrai che ci scappa qualcosina, magari mi limito a limare e cartavetrare serbatoi e roba varia, ma ancora non ho preparato la valigia modellisticonauticavacnziera. Comunque porto sicuramente paletta e secchiello......mi tentano anche quei 5 kili di resina....

P.S. io ne ho preso uno in 48 proprio ieri mattina, mi sono fatto tentare ;-)


Ti dirò....fra i flutti vedrai che ci scappa qualcosina, magari mi limito a limare e cartavetrare serbatoi e roba varia, ma ancora non ho preparato la valigia modellisticonauticavacnziera. Comunque porto sicuramente paletta e secchiello......mi tentano anche quei 5 kili di resina....:-D :-D

Per il tornado si potrebbe fare un group build nel tardo 2009 (dopo l' F-16), così anche Franx si lancia col suo 72, tu con il 48 e pure io mi sparo un bel 48 monogrigio. :-?

A prestissimo.....se trovo un pc sull' isola :-D

 minutemide87 :

3/8/2008 23:27
 Quote:
starflyer ha scritto: Skyraider ha scritto: Con la barca che fluttua tra le onde sicuramente non sarà possibile modellare, come farai un mese senza modellismo?? :-D :-D :-D :-D Stai rendendo giustizia ad un modello bellissimo ma poco vivo nella cultura modellistica :-) Mai dubitare....fra i flutti vedrai che ci scappa qualcosina, magari mi limito a limare e cartavetrare serbatoi e roba varia, ma ancora non ho preparato la valigia modellisticonauticavacnziera. Comunque porto sicuramente paletta e secchiello......mi tentano anche quei 5 kili di resina.... P.S. io ne ho preso uno in 48 proprio ieri mattina, mi sono fatto tentare ;-) Ti dirò....fra i flutti vedrai che ci scappa qualcosina, magari mi limito a limare e cartavetrare serbatoi e roba varia, ma ancora non ho preparato la valigia modellisticonauticavacnziera. Comunque porto sicuramente paletta e secchiello......mi tentano anche quei 5 kili di resina....:-D :-D Per il tornado si potrebbe fare un group build nel tardo 2009 (dopo l' F-16), così anche Franx si lancia col suo 72, tu con il 48 e pure io mi sparo un bel 48 monogrigio. :-? A prestissimo.....se trovo un pc sull' isola :-D




...che bel cockpit Davide.....ora goditi le meritate vacanze.....ti faranno bene!!! Io non riesco a stare senza andare a mare ogni giorno :-D

 aspide85 :

4/8/2008 14:59
 buone vacanze di cuore davide,e grazie per la pazienza e la precisione con cui ci fai partecipi del tuo talento.goditi le ferie e medita di mettere nero su bianco (con un libro o qualcosa) le tue tecniche,cosicchè i posteri avranno del materiale di serie A su cui studiare..sei una macchina da guerra veramente.. ;-) ;-)

 Freccia154 :

4/8/2008 16:57
 :-P :-P :-P :-P :-P :-P
Stò sbavando ( si può dire ? ) su questo Wip... veramente splendido.. poi è il mio soggetto preferito...
Mi fai venire anche a me voglia di fare un bel Tornado!
Magari se farete un GB come qualcuno ha detto mi ci butto anch'io ;-)
Complimenti e buone ferie
Roby :-D

 MG42 :

5/8/2008 09:30
 Eppure vi assicuro che Davide è un umanoide di razza Caucasica....ma narra la leggenda che quando siede nella sua postazione di modellismo la sua pelle diventi verde gli occhi una sfera nera...e sbuchino due antennine dalla testa...... :-P :-P :-P

ciao
enrico

 step :

5/8/2008 09:37
 gran bel lavoro .... sembra vero





step
gmrieti

 yamato01 :

5/8/2008 11:57
 complimenti veramente un lavorone

 starflyer :

20/8/2008 16:14
 Grazie per i vostri commenti come sempre, nel frattempo cullato fra le onde sono riuscito a fare piccoli progressi anche durante la vacanza....modesti assemblaggi, pulizia di pezzi, piccolo iperdettaglio, stuccaturine, grattatine....tanto per portarmi un pò avanti nei tanti momenti di ozio della vacanza.....

ecco la postazione mobile vacanziera di lavoro...

Tornado (2040)

Toronado (2039)

e un pò di dettaglio.....

Tornado (2038)


Ci sono altre foto, appena le scarico dal telefonino.....

Benritrovati a tutti dopo le vacanze.

 tucano :

20/8/2008 16:24
 Ciao Starf,ben ritrovato.Vista la postazione vacanziera,era meglio portare avanti un US.NaVY!!
P.S:ormai,verso il fondo dell'home page,avevo aperto un post in siti e..,x aiuto ricerca foto F16 arctic bandits,tu ne hai?

 aspide85 :

20/8/2008 19:37
 sei un dio..questa si che è dedizione verso l'hobby!!pure il traveling kit x modellare!

 manu79 :

20/8/2008 20:07
 UN PAZZO!!!
UN MATTO!!!
SEI MALATO!!!

IN PAROLE POVERE................

UN GRANDE!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!! :-P :-P :-P :-P :-P

BELLISSIMA LA POSTAZIONE 8-)

 DIABLO79 :

20/8/2008 20:27
 Detto in veneziano: TI XE BRUSA' FISSO................ ;-)

 starflyer :

20/8/2008 23:44
 Ecco un microaggiornamento di stasera, avendo le fotoincisioni solo per un Tornado, mi sono ricostruito il dettaglio dei due dispenser Flare con un pò di nastro di alluminio autoadesivo e plastcard per riprodurre le alette rompivortici.

Tornado (2041)

Tornado (2042)

Purtroppo nella mia scatola mancano i due missili HARM e un pod ECM, per cui penso che addobberò l' ECR Italiano con due serbatoi e due dispenser flare sotto le ali.

Mentre per il Saudita sarà piú difficile trovare il pod utilizzato dagli inglesi....vedremo.

Intanto mi lavoro i dispenser e i serbatoi.

 minutemide87 :

21/8/2008 09:06
 Sei un grande Davide, ahahahahaha...mi hai fatto morire!!! :-D

Che bel dettaglio hanno le resine!! :-o

 Berna :

22/8/2008 15:41
 Ciao Davide, con la tua postazione mobile credo che non avrai pause, la puoi portare in qualsiasi posto.
Una curiosità ma chi ti vedeva ti scambiava magari per un artigiano del posto ?
Ciao Fabrizio.

 starflyer :

24/8/2008 19:26
 Per l' aggiornamento del week end, vi propongo un bel carrello anteriore con sutè di molle e guarnizioni in filo di rame in agrodolce.....

In pratica il carrello si presenta bene e molto dettagliato però ci sono almeno tre grosse mancanze a mio parere, le molle stampate sul carrello sono da asportare e sostituire con qualcosa che dia piú realismo e tridimensionalitá . Il mio assistente ha pensato bene di iniziare il lavoro....

Tornado (2043)

Tornado (2044)

La mancanza piú grave è sul compasso antitorsione , praticamente liscio come una tavola da surf, mentre il vero è scavato e forato per allegerimento, e quindi qui è necessario intervenire forando e scavando con una fresetta la parte interessata. Un lavoro difficile e di leggerissima pazienza...meglio non farsi tremare le mani con la fresetta in mano..... :-? :-?

Tornado (2045)

Tornado (2046)

Tornado (2047)

Tutto ciò ovviamente mi è saltato agli occhi confontando le foto del vero carrello minuziosamente e purtroppo mi sono anche reso conto che la proporzione dello stelo ammortizzatore e del compasso sono esagerate nel pezzo del kit, inoltre il Tornado a terra tende leggermente ad avere il muso verso il basso e preassemblando il kit a secco ciò non avviene.....quindi ho dovuto accorciare il carrello anteriore di circa 4 mm, e aridaje di sega lime e scalpello.....

Tornado (2048)

Tornado (2049)

qui notate la differenza dopo l' interventino a Casablanca del carrello bianco...

Tornado (2050)

entrambi sono accorciati alla giusta misura...

Tornado (2051)

Essendo ancora sotto l' effetto jet-leg di pigrizia da ferie avrei finito qui, ma l' assistente mi ricorda che ci sono da aggiungere cavi e cavetti per finire l' opera.....e allora un ultimo sforzo....

Tornado (2052)

Tornado (2053)

Pronti per la verniciatura......appena trovo il grigio giusto :-?

 Ale :

24/8/2008 19:54
 ottimo lavoro Davide, come al tuo solito. MA toglimi una curiosità: perchè parli di grigio per i carrelli' Quel del Tornado sono assolutamente bianchi, un po' zozzi, ma bianchi!
ciao
Ale

 starflyer :

24/8/2008 20:01
 Ciao Ale,
no i carrelli del Tornado ingannano tutti, sono di un grigio chiarissimo, che nelle foto che si vedono in giro a causa del contrasto con i colori del resto sembrano bianchi. Anche io pensavo che fossero bianchi, poi sono andato a Vigna di valle e ho scoperto che sono grigio chiarissimo, ma non so esattamente che grigio. Forse aggiungerò un pizzico di nero al bianco semplicemente.....

 erganapi :

24/8/2008 20:28
 Ciao Davide,
non ti faccio i complimenti perchè tanto fa tutto l'assistente! :-D

Mi ispira quella lama-seghetto inserita nel manico Xacto, qualche informazione in piú?

Bye

Ernesto

 Ale :

24/8/2008 20:34
 Grazie mille per il chiarimento Davide, ne terrò conto per il mio prossimo Tornado!
ciao
Ale

 starflyer :

24/8/2008 20:54
 Quote:

erganapi ha scritto:

Ciao Davide,
non ti faccio i complimenti perchè tanto fa tutto l'assistente! :-D

Mi ispira quella lama-seghetto inserita nel manico Xacto, qualche informazione in piú?

Bye

Ernesto


Ciao ernie,

la lama va avanti e indietro quando sega....è l' unica info che la foto non rende purtroppo. Mi rendo conto ch a volte dalla foto non si può evincere tutto...... :-P :-P :-D :-D :-D :-P


Ma dai che scherzo, togli subito le dita dalla tastiera nel tentativo di rispondermi.....la verità è che queste lame/seghette fotoincise sono di un set della Airwaves comperate da Aviationmegastore on-line circa un anno fa. Ce ne sono di diverse foggie, da quelle finissime (che prediligo per tagliare i tattucci senza asportare troppo materiale) a quelle piú aggressive per materiali un pò piú resistenti.
anche le forme sono varie per diversi e complicati momenti di taglio....il presso non lo ricordo ma non era esoso (per questo l' ho dimenticato).....

complimenti a te per il tuo F-16 a 56K, sta venendo bene, forse sui coni di scarico ricordavi le fotoincisioni nello scarico del mio F-14 (che poi monta lo stesso motore del tuo F-16) per questo ti dico che la zona anteriore ai petali, potresti dipingerla an anelli (mascherando e verniciando prima di unire le due metá ) alternati in burned metal e magnesio......

Ma ne parliamo meglio nel tuo topic....

 minutemide87 :

24/8/2008 23:31
 Purtroppo di tornado ne so poco e nulla, ma da quello che vedo, ti stai dando un bel da fare Davide per arricchire il tuo kit........ammiro sempre la cura maniacale che hai verso i più minimi dettagli........ci vediamo al Group Build....vorrò dare tutto me stesso il quel progetto!!

 tucano :

25/8/2008 13:14
 E' sempre un piacere,vedere.....come lavorano bene gli altri!!!

 Emanuele :

25/8/2008 16:10
 Ma come fai a modellare... sopra una barca??? :-o :-o
Io faccio già fatica sulla terra ferma, sulla barca attaccherei il carello anteriore al posto di quello centrale e viceversa! :-D
Per il resto non posso far altro che rinnovare i complimenti!

 Freccia154 :

25/8/2008 16:16
 Davide sei un mito!!!!!!!!!!!!
Complimentoni!!!!!!!
Non vedo l'ora di vedrli finiti...
Roby :-D

 starflyer :

25/8/2008 21:44
 Stasera ho avuto solo il tempo di migliorare le rotaie dei missili da attaccare ai piloni alari.
Guardando le foto dell' originale, ho migliorato aggiungendo i bordi delle rotaie e la "ciccia" sulla punta, in effetti quelle del kit sono un pò "giocattolose".

Grazie per i commenti precedenti a tutti....alla prossima...

Tornado (2054)

Tornado (2055)

 aspide85 :

26/8/2008 01:20
 stai facendo un gran lavoro davide,e grazie anche per la bella cosa che fai di postare sempre tutto,sei una guida ed un grande stimolo a modellare e migliorarsi..

 LucaP :

27/8/2008 15:44
 caspiterina... complimenti per l'attenzione che stai mettendo ai carrelli, le gambe di forza del Tornado sono qualcosa di tremendamente bello per robustezza diametro disegno etc. e tu mi pare che gli stai rendendo giustizia alla grande questa roba mi piace un casino p.s. se ti servono i jp233 per il saudita fammi un fischio ho i Paragon e ti posso fare un buon prezzo perchè ne ho una copia in piú

Luca

 haste :

27/8/2008 18:31
 Sono basito...nn saprei neanche io che complimenti farti, semplicemente strepitoso...il fatto di accorciere la gamba anteriore per dare quell'effeto che da l'aereo fermo...bellissimo, una cura maniacale per il particolare e per il realismo.
Non vedo l'ora di vedere finito quello saudita!!!

Ne approfitto per fare una domanda, secondo voi quel'è la miglior scatola per fare un tornado italiano sia in 72 che in 48, e senza dover spendere un capitale in aftermarket? Ho montato l' ECR Italeri in 72 e fa veramente senso, ma sono anche io che nn ho ancora le conoscenze tecniche per miglioralo

P.S.
L'unica cosa che abbiamo in comune come modellisti per adesso è la scatola IKEA, cel'ho anch'io, è perfetta!!! :-D :-D

 starflyer :

27/8/2008 19:08
 Haste ti ringrazio per il commento, non saprei dirti in 72 qual' è il miglior tornado, ma in 48 hai poca scelta un Italeri con i vari set per renderlo meno finto e tante modifiche fai da te.....ma se non vuoi spendere poco in 32 trovi la scatola Revell anche per 25 Euro e come vedi, non necessariamente devi comperare un milione di aftermarket, direi che il sedile è l' unica cosa veramente necessaria.... ameno che tu non voglia farlo con i flap estesi...allora la spesa aumenta.

Ma veniamo alla interessante operazione di stasera...una (quattro) stuccatura difficile.

Tante volte capita di dover stuccare posti poi irraggiungibili dalle limetto o carta abrasiva e allora....grande pastrocchio di stucco e cattive lisciature che poi si vedranno a modello finito.

Da un bravo modellista giapponese (Narita) ho visto uno stucco che poi nel tempo mi è stato procurato (si trova in qualunque negozio fornito di modellismo) da un amico tanto per povare.

Oggi era la occasione buona....

ecco la stuccatura difficile:

Tornado (2056)

ecco lo stucco che ci aiuta:

Tornado (2057)

innanzitutto (sempre) è buona regola mascherare le zone limitrofe per evitare che lo stucco finisca anche dove non vogliamo....

Poi prendiamo un pò di stucco con lo stuzzicadenti ( il piú fedele amico del modellista) e lo spandiamo lungo la fessura maledetta :-x

Tornado (2058)

Tornado (2059)

La proprietà di questo stucco è che è liquido come un gel e non fa immediatamente una pappa irremovibile, quindi si può tirare lungo le fessure e negli spigoli molto facilmente.

La seconda propretà (magica) di questo stucco è che con acetone o meglio ancora Alchol Isopropilico (difficile da reperire) si scioglie quanto basta per essere asportato e licsciato. Alcuni mi hanno consigliato di provare a bagnarlo anche con il diluente Tamiya tappo giallo...ma a casa oggi mi ritrovo solo l' acetone della mia futura moglie e quindi.....razzia nel cassetto cosemtico.

<Tornado (2060)

Dopo sole manciate di secondi dopo averlo spalmato sono andato a strofinare delicatamente con un coton fioc imbevuto di acetone (che non rovina la plastica....se è quello per unghie) fino ad asportare tutto l' eccesso di stucco vagante sulla fessura maledetta.

Si nota chiaramente che viene asportato e lisciato perfettamente.

Tornado (2061)

Nel caso rimangano piccole bolle d'aria basta ripetere (immediatamente) l' operazione....... :-x

Tornado (2062)

dopo aver tolto il nastro ho dato ancora una passata di coton fioc per lisciare ulteriormente

Tornado (2063)

tutto ciò anche sul lato opposto....

Tornado (2064)

Risultato ottimale, carteggerò per cura maniacale ma se il lavoro è ben ftto vi garantisco che non sarebbe necessario.

A prescindere il tipo di stucco penso che questo procedimento si possa adottare comunqque sempre in casi simili anche con altri tipi di stucco, basta che siano sensibili agli alcoli o solventi leggeri. Provate e postate, magari scopriamo altro.....e GRATTIAMO MENO!!!!! :-P :-x :-D

 Ale :

27/8/2008 21:13
 Quote:

Ne approfitto per fare una domanda, secondo voi quel'è la miglior scatola per fare un tornado italiano sia in 72 che in 48, e senza dover spendere un capitale in aftermarket? Ho montato l' ECR Italeri in 72 e fa veramente senso, ma sono anche io che nn ho ancora le conoscenze tecniche per miglioralo


per la 1/72 c'è l'ottimo kit Revell, basta un foglio Tauro ed il gico è fatto; se vuoi strafare ci metti un paio di sedili o Pavla o Neomega (consigliati) e il gioco è fatto! Per la 1/48 o Italeri o Airfix: ora, devi sceglieri tra un orbo e un cieco...sull'italeri hai un fracco di aftermarket (io ho speso più di 120 euri solo in aftermarket Paragon, Flightpath e Neomega...). Inoltre devi fare un gran lavoro di reincisone, dato che le pannellature sono si in negativo ma errate o di fantasia! L'Airfix ha poco dettaglio, ha pannellature in positivo (però giuste...) e soprattutto rappresenta le versioni inglesi!
ciao
Ale

 minutemide87 :

27/8/2008 23:53
 Ciao Davide,
a proposito dell'alcol isopropilico, io tempo trovai facilmente nei negozi di elettronica e telecomunicazioni, l'alcol isopropilico in bomboletta spray che utilizzai per pulire le testine della mia stampante......se ti serve do un occhiata alle caratteristiche sulla bomboletta.....

 maxcomelli :

28/8/2008 08:13
 Caro Davide, non posso far altro che aggiungermi a chi ti ha gia fatto i complimenti per il lavoro che stai facendo, devvero ottimo come al solito.

Per Haste, come ti ha gia detto Ale, per la scala 1/72 il kit da scegliere è il revell, per le versioni IDS è ottimo ma attento al ECR in cui si sono dimenticati di modificare il cockpit posteriore.
Oltre ad un ottimo e corretto dettaglio sono ben forniti di carichi, diversi a seconda delle versioni.
La seconda scelta cade sul kit Hase, la cui grande pecca è il profilo del muso ( parlo di IDS) errato.
Se invece vuoi fare un ADV ti consiglio di scegliere l'Hasegawa, l'italeri ( ed il Revell che è lo stesso stampo) non è male ma inferiore all'Hase.
In entrambi i kit ti consiglio di sostituire i seggiolini, per le decasl italiane la tauromodel ti può risolvere il problema mentre dovrai trovarti un altro pod boz107, sia revell che hase te ne danno uno solo.

Mi scuso con Davide se mi sono dilungato nel suo post.
Ciao Max

 haste :

28/8/2008 09:30
 Grazie a tutti, allora opterò per il kit revell in 72 e decal tauro, ma prima dovrò farmi una beeeeeeeeeella cultura sulle diverse versioni (nn ci capisco ancora una mazza)

Per quant origuarda lo stucco, lo stesso sisteme lo uso anche io con il putty Italeri con discreti risultati, magari con questo è più facile perchè ha una consistenza diversa...

 Emanuele :

28/8/2008 09:42
 Quote:
haste ha scritto:
Per quant origuarda lo stucco, lo stesso sisteme lo uso anche io con il putty Italeri con discreti risultati, magari con questo è più facile perchè ha una consistenza diversa...


Con il Molak è impossibile... :-(
Davide, continuo a seguirti con tanto interesse!! I tuoi WIP non hanno nulla di invidiare a quelli di Narita, la persona (conosciuta virtualmente ;-) ) che mi ha fatto riavvicinare al modellismo.

 step :

28/8/2008 09:51
 che lavorone :-o :-o :-o :-o :-o

nn vedo l'ora di vederlo finito ...... bello




step
gmrieti

 Ale :

28/8/2008 10:10
 [quote] haste ha scritto: Grazie a tutti, allora opterò per il kit revell in 72 e decal tauro, ma prima dovrò farmi una beeeeeeeeeella cultura sulle diverse versioni (nn ci capisco ancora una mazza)[quote]

se hai bisogno, fai un fischio, anche via Mp se vuoi
ciao
Ale

 starflyer :

28/8/2008 19:14
 Dopo una stressante giornata di ufficio, mi sono concesso un pò di relax rifinendo tutti i piloni alari pronti per la verniciatura.

Tornado (2065)

Potete notare che la stuccatura della rotaia missili dopo la mano di fondo grigio non si nota piú.

Tornado (2066)

Poi mi sono dedicato agli scarichi, verniciati totalmente con diverse tonalità di metalizer (titanio, grigio nero, metallo bruciato e nero) e poi lucidati con lo stesso pennello con cui ho fatto il drybrush con acciaio metalizer.

Tornado (2067)

Tornado (2068)

Tornado (2069)

Tornado (2070)

A presto

 Skyraider :

28/8/2008 19:28
 Ciao Da, per curiositá , su questi kit in 32, tra i due coni di scarico, è presente il meccanismo che aziona gli inversori di spinta?

 starflyer :

28/8/2008 20:25
 Quote:

Skyraider ha scritto:

Ciao Da, per curiositá , su questi kit in 32, tra i due coni di scarico, è presente il meccanismo che aziona gli inversori di spinta?


Il meccanismo c'è un pò elementare ma sufficiente. Lo monterò piú avanti.

 haste :

28/8/2008 20:44
 Quote:
se hai bisogno, fai un fischio, anche via Mp se vuoi
ciao
Ale


Grazie ale, nn mancherò quando sarà il momento...

 pante11 :

29/8/2008 15:12
 complimenti davvero, avendoci volato per 7 anni, posso solo dire PERFETTO.. sono curioso di vedere il resto (sarà sicuramente spettacolare!!
Confermo il commento sulle diottrie!!!
COMPLIMENTI
fredi

 Emanuele :

29/8/2008 15:47
 Ehy, un ex pilota di Tornado!!! Grande!!!
Benvenuto tra noi!!! :-) :-) :-)

 starflyer :

29/8/2008 16:45
 Quote:

pante11 ha scritto:

complimenti davvero, avendoci volato per 7 anni, posso solo dire PERFETTO.. sono curioso di vedere il resto (sarà sicuramente spettacolare!!
Confermo il commento sulle diottrie!!!
COMPLIMENTI
fredi


Benvenuto pante,
il tuo supporto sarà utilissimo in caso di dubbi (ne ho tanti). Farò un ECR probabilmente del 50 esimo...tu su quale hai volato? Magari potrei riprodurre proprio il tuo. Hai foto?

Ciao

 girolamo :

29/8/2008 19:37
 Niente male...ma, dove lo trovi il tempo per fare 3 modelli? che invidia!!!!!!!! :-P

 starflyer :

31/8/2008 10:50
 Visto che un pò vi annoiate con la solite foto di costruzione e che Il sabato era propizio vi mostro un pò di verniciatura.
Avendo completato i piloni alari sono stato curioso di provare il colore e un certo grado di invecchiamento....non è facile per me fare un tornado monogrigio, per cui ho iniziato a verniciare alcuni pezzi per orientarmi con la colorazione.

Come sempre preferisco dare un preshading e quindi ecco i vari particolari con un grigio scurissimo (il nero è troppo forte per essere coperto dagli Xtracolor)

Tornado (2071)

Per il Saudita invece un marrone scurissimo....

Tornado (2072)

Poi ho affrontato la verniciatura monogrigio, utilizzando un grigio Fs 16270 (opacizzto sarà un 36270) schiarito almeno al 30% di bianco e successivamente maculato e striato con una ulteriore diulizione con bianco....

Tornado (2073)

Tornado (2074)

Tornado (2075)

Tornado (2076)

Tornado (2077)

Ancora non sono convintissimo, il colore mi sembra troppo chiaro, manca di una componente azzurrina e la zozzatura dovrà essere piú marcata.

Lascio decantare un pò il risultato per ragionare su come posso ancora invecchiare. Vorrei sperientare la tecnica del sale che sui monocolore ha un bell' effetto. Ma anche per me sarebbe la prima volta....mi è totalmente nuova. Poi un bell invecchiamento ad olio con un grigio scuro (senza marrone) dovrebbe dare l' aspetto che vedo in foto.

Ma lasciamo passare un pò di tempo per digerire l' effetto ottenuto.

 aspide85 :

31/8/2008 11:51
 mi sembra una buona base star,anche io per l'efa ho deciso di usare il 36270..mi piacerebbe proprio provarli gli xtracolor.sono molto diversi a livello di stesura dagli humbrol?
la tecnica del sale è interessantissima ma non la conosco per niente..tra l'altro non riuscì nemmeno tanto a tradurre per bene il testo del grande oishi..

 tommino :

31/8/2008 15:38
 tecnica del sale???
non l omai sentita,me la spiegate???
approfitto x chiedervi un paio di cose riguardo il tornado in 32:
conoscete un sito online possibilmente europeo in cui sia di facile reperibilità on-line????
su ebay.com ce se sono alcune scatole piu vecchie,vedi in livrea della marina tedesca),mi sapete dire se comunque le stampate sono sempre le stesse cioe ottime di detagli,o le piu vecchie sono piu grossolane ed approsimative?

 tucano :

1/9/2008 13:08
 Ciao Starf,come sempre i tuoi passopasso,sono interessanti e utili.Seguirò con ancor + interesse i passaggi col sale.
Una curiosità: l'aiutante è ancora in ferie,o si è ammutinato ed è finito giù dalla barca? ;-) :-D

 starflyer :

1/9/2008 13:35
 Quote:

tucano ha scritto:

Ciao Starf,come sempre i tuoi passopasso,sono interessanti e utili.Seguirò con ancor + interesse i passaggi col sale.
Una curiosità: l'aiutante è ancora in ferie,o si è ammutinato ed è finito giù dalla barca? ;-) :-D


Grazie per la simpatia, il mio aituante è sempre sul tavolo da lavoro, lo vedi con in braccio un lanciatore di flare??

Sulla tecnica del sale sono un pò indeciso, vorrei fare una prova magari su un pezzo di risulta prima di rovinare tutto....il fatto è che ho capito come si fa, ma non ho capito quali sfumature di colore potrei utilizzare.
Se mi decido vi posto delle immagini esaustive per comprendere meglio.

A presto

 tucano :

1/9/2008 14:24
 Hai ragione,ero talmente rapito dai pezzi,che non l'ho visto. ;-)

 GIOVANNI-AMB :

1/9/2008 22:18
 cè poco da dire.....fino ad ora stai facendo un lavoro eccezzionale :-o :-o ;-) ma non avevo dubbi al riguardo.........
son curiosissimo di vedere il saudita finito.....magari con 4 serbatoi ed i pod.....bello stracarico.....come si vedono nelle foto quando si fermano a Malta diretti in inghilterra per aggiornamenti ect....... continua così vengo benissimo ;-) ;-) ;-)

un saluto -GIO-

 maxcomelli :

2/9/2008 08:16
 In effetti visto così il colore sembra troppo chiaro, dovresti provare su un "pezzo cavia" ad opacizzarlo e invecchiarlo per vedere che effetto ne salta fuori. Io spesso uso a questo scopo i coperchi in plastica delle scatole di cioccolatini. Ma immagino non avrai problemi a trovare la soluzione adatta.
Resto sempre stupefatto da come riesci a dare la preombreggiatura, le linee sembrano tirate col righello e sono sottilissime. Immagino sia una questione di diluizione del colore e pressioni di lavoro...mi sveli il segreto??? Non lo dirò a nessuno 8-)

CIao Max :-D :-D

 starflyer :

2/9/2008 10:46
 Quote:

GIOVANNI-AMB ha scritto:


son curiosissimo di vedere il saudita finito.....magari con 4 serbatoi ed i pod.....bello stracarico.....come si vedono nelle foto quando si fermano a Malta diretti in inghilterra per aggiornamenti ect....... continua così vengo benissimo ;-) ;-) ;-)

un saluto -GIO-


Grazie Giovanni,
purtroppo il Saudita ha una serie di problemi da risolvere per poter proseguire, mi sono convinto che sarebbe il caso di trovare una scatola a prezzo di mercatino da cui cannibalizzare pezzi.
Di fatto le due semifusoliere anteriori sono danneggiate (il precedente proprietario ha aperto gli scassi per i vani avionici, facendo un pò di scempio e quindi riparare riuslta abbastanza difficile), ma lo scoglio piú grande per fare un Saudita stracarico è la mancanza dei pod (tipo inglese) e dei serbatoi Hinderburg. Codesti pezzi si trovano solo nelle scatole Revell delle versioni GR1 che sto cercando disperatamente, ma pare non si trovino piú.

Colgo l' occasione per fare un appello a tutti, chi avesse o trovasse scatole di Tornado Revell in 32 sarei felice di comperarne una a buon prezzo.

Inoltre approfitto delle vostre opinioni in merito: pensavo di fare il Sauidita tutto aperto (vani avionici , slat, flaps) disponendo solo di un set destinato all' uopo, quindi l' Italiano sarebbe in configurazione pulita.
Che ne pensate? Preferireste il contrario?

Per MAx,
certo farò delle prove ovviamente, per tentare di migliorare la tonalità e l' invecchiamento tipico che vedo nei tornado Italiani, penso che molto della sporcatura andrà a variare (non sapendo in anticipo come) il colore e il tono finale, per cui dovrei fare alcuni modelli di prova in teoria.....ma non si può :-o

Mi limiterò a piccoli pezzi trattati in modi diversi.

Per quanto riguarda il preshading che vedi, non uso un trucco (tipo righelli, mascherine o altro) come hanno visto "live" alcuni forumisti capitati a casa mia (caracas, Skiryder, Gobbi, rotaliscia) con cui abbiamo "giocato" a fare preshading; in pratica utilizzo prevalentemente Gunze diluiti circa con 70% di diluente Gunze, spruzzando (con un aerografo mediocre Paasche V) ad una pressione che varia fra 1,2 e 1,5 Atm (a seconda di come vedo uscire il colore) e con calma seguo le linee di pannellatura passando piú volte fino a coprire quanto basta la linea, ogni tanto cambio linea per non stancare le braccia e il polso nella stessa posizione, poi riprendo le linee precedenti se non erano completate.

Non c'è nulla di piú che ti possa dire. Forse il fatto che non bevo mai caffè, alchol e non fumo non mi fa tremare le mani...... :-D :-D

C'è sempre una parte di alchimia e estro che non si può spiegare nelle tecniche di ciascuno di noi, questo viene con le tante prove e sperimentazioni che ognuno fa.
Personalmente credo che se non si fanno mai prove (sia su modelli cavia, sia su pezzi in avanzo) per cercare di replicare quanto viene spiegato o visto da altri modellisti non si acquisisce mai un proprio elemento di esperienza che poi sul modello successivo porta sicuramente un risultato in piú rispetto al precedente.
Quando facevo solo modelli con l' obbiettivo di riempire la vetrina e non provavo mai nulla di nuovo, perchè pensavo che l' importante fosse finire il modello e non come apparisse alla fine, non ho mai progredito. Da quando conosco i forum e ho iniziato a sperimentare ciò che altri fanno ho iniziato a vedere risultati diversi e forse migliori del passato.
UN esempio di quello che voglio dire e che tutti abbiamo visto, è stato lo zero di pgdm, dove lui ha cercato il modo di arrivare a replicare l' usura dell' originale utilizzando procedimenti pittorici che prima non gli ho mai visto fare.....e come tutti abbiamo dichiarato, il risultato è stato molto positivo.

Per cui, l' unico consiglio è quello di fare tanto e di svincolarsi dai propri canoni di tecnica modellistica (un esempio banale: c'è chi usa la colla in tubetto e non prova mai quella liquida...perchè fa così da sempre), a volte modellismo è anche fare una lunga sessione di esperimenti senza concludere (apparentemente) nulla, o senza portare a termine per forza un modello. Sicuramente l' esperienza che viene fatta finisce nel magazzino di conoscenza che il modellista porta con se e prima o poi sata fuori e si manifesta in risultati.

Un ultimo commento sulla attitudine alla manualitá .....(un pò come il Q.I) indubbiamente questa è innata ed occorre per produrre buoni risultati, purtroppo fa parte del DNA e quindi finchè la Gunze non lancerà sul mercato "Mr. QualityHandwork" in boccetta per dosi endovenosa da 5 mgrammi....che possiamo fá ???? :-P Adattiamoci a fare ciò che riusciamo e saremo contenti sempre e comunque....in fondo siamo tutti bravi modellisti :-D

Buon modellismo allora e sempre tantissime grazie per tutti i vostri commenti.

 minutemide87 :

2/9/2008 12:17
 x Aspide:

io uso solo (o quasi) smalti Humbrol.....non ho mai avuto modo di compararli agli Xtracolor, ma ti posso dire che la gamma di lucidi non è così ampia come gli Xtracolor.....cosa che invece ha per quanto riguardano i satinati e i "matt".....c'è solo da sbizzarrirsi..........il pigmento dei colori lucidi e satinati che ho potuto provare (parlo sempre degli humbrol) è incredibile........non per questo gli humbrol non tramontano mai.......

 Ale :

2/9/2008 12:25
 x Tommino
Allora: il tornado quello con la livrea tedesca è il vecchio stampo, sconsigliato! Purtroppo il tornado Revell è fuori catalogo, cerca su ebay! Io sono alla ricerca della scatoal con decals e carichi RAF, per ora ho smontato il mio in attesa di recuperarlo!
Come funzia la tecnica del sale??
ciao
Ale

 Ale :

2/9/2008 12:49
 Davide, mi sono permesso prendere una tua foto e modificarla solo per segnalarti che il pod ECM segnalato col cerchio è sbagliato per il saudita

perchè montano un pod inglese Sky Shadow, ovvero quello cerchiato in giallo nella foto qui sotto

e qui in rosso!

in 32 lo ha fatto la Paragon (se vai sul forum di britmodeler.com e mandi un mp all'utente NEIL lui è il signor paragon in persona...) o lo trovi nel settone flightapth!
ciao
Ale

 starflyer :

2/9/2008 14:03
 Ale, hai perfettamente ragione, infatti come ho scritto nel mio ultimo post, e come ti scrissi tempo fa in un mp per chiederti se avevi pezzi avanzati dal tuo GR.1 (fra cui il pod), mi serve un pod come quello da te indicato per relizzare il saudita (ma non solo quello). Purtroppo visti i prezzi della paragon speravo di trovare una scatola completa del tornado GR.1 Revell, oltre a costare meno avrei un eventuale modello in piú.

Se sarò alle strette magari seguo il tuo consiglio, grazie per il contatto.


Il pod che vedi in foto comunque lo utilizzo per fare prove di colore.
Ciao

 Emanuele :

2/9/2008 14:16
 
Quote:
starflyer ha scritto: ... Inoltre approfitto delle vostre opinioni in merito: pensavo di fare il Sauidita tutto aperto (vani avionici , slat, flaps) disponendo solo di un set destinato all' uopo, quindi l' Italiano sarebbe in configurazione pulita. Che ne pensate? Preferireste il contrario?


Personalmente sì, dato che il Tornado "pulito" non mi piace tanto per cui sarebbe meglio rendere più bello quello italiano... E poi visto che quello saudita lo fai tutto aperto si potrebbe pensare che sia in manutenzione, per cui senza carichi. ;-)

Quote:
starflyer ha scritto: ... (con un aerografo mediocre Paasche V)


L'ho comprato due mesi fa e pensavo finalmente di avere fra le mani un buon strumento...
Anche se è vero, non è il massimo della precisione. :-( :-D

Quote:
starflyer ha scritto:
Forse il fatto che non bevo mai caffè, alchol e non fumo non mi fa tremare le mani......


Ah ecco allora perchè a me non vengono linee così dritte e precise... :-( :-D

Quote:
starflyer ha scritto:
Quando facevo solo modelli con l' obbiettivo di riempire la vetrina e non provavo mai nulla di nuovo, perchè pensavo che l' importante fosse finire il modello e non come apparisse alla fine, non ho mai progredito. Da quando conosco i forum e ho iniziato a sperimentare ciò che altri fanno ho iniziato a vedere risultati diversi e forse migliori del passato.


Mi rivedo perfettamente nei tuo consigli, queste tue frasi mi hanno fatto pensare ad aspetti a cui prima non pensavo, grazie davvero!!!
E certamente ti faccio i complimenti per il grandioso lavoro che stai facendo! :-)

 Ale :

2/9/2008 14:29
 Quote:
starflyer ha scritto: Ale, hai perfettamente ragione, infatti come ho scritto nel mio ultimo post, e come ti scrissi tempo fa in un mp per chiederti se avevi pezzi avanzati dal tuo GR.1 (fra cui il pod), mi serve un pod come quello da te indicato per relizzare il saudita (ma non solo quello). Purtroppo visti i prezzi della paragon speravo di trovare una scatola completa del tornado GR.1 Revell, oltre a costare meno avrei un eventuale modello in più. Se sarò alle strette magari seguo il tuo consiglio, grazie per il contatto. Il pod che vedi in foto comunque lo utilizzo per fare prove di colore. Ciao


scusa, preso dalle foto non ho letto il post! Purtroppo il Revell è fuori catalogo e la scatola Gr.1 è ancora più rara (la st ocercando anch'io per fare un inglesino e magari recuperare le decals per rimettere in piedi il mio desertico smontato in attesa di attenzioni migliori)
ciao
Ale

 starflyer :

2/9/2008 14:55
 Quote:

Ale ha scritto:
Ciao

scusa, preso dalle foto non ho letto il post! Purtroppo il Revell è fuori catalogo e la scatola Gr.1 è ancora più rara (la st ocercando anch'io per fare un inglesino e magari recuperare le decals per rimettere in piedi il mio desertico smontato in attesa di attenzioni migliori)
ciao
Ale


Figurati, capita di guardare solo le figure e leggere poco, ecco perchè di solito non scrivo molto nei miei WIP.:-D

Avevo una idea di scrivere a Revell il numero dei pezzi di cui ho bisogno ricavandoli dal foglio istruzioni di un tornado GR1, non è che tu hai tale foglio, dato che lo hai costruito?

Magari me li mandano, potresti controllare?

Ciao

 haste :

4/9/2008 21:17
 Cias Star, girando su ebay ho visto che c'è un revell GR1 in 1/32, nn so se è quello che cerchi tu...vedi, questo è il LINK
Spero sia quello ceh cercavi...

 nicknamenonvalido :

5/9/2008 19:00
 Il tuo lavoro è veramente fantastico, senza parole.
sei un mito.

L'italiano lo fare con tutta la biancheria fuori.

Per i saudita si vedono foto in giro anche senza pod, ma questo lo sai giá

ciao e buon lavoro.

 pante11 :

6/9/2008 18:57
 Ciao starflyer scusa se ti risponddo solo ora ma ho fatto un pò di "casino " con il computer...
Io ho volato sul tornado ids grigio verde e sui gialloni , mi sono congedato nel 96 e ancora al gruppo non avevamo l'ECR...C'era ancora l' IDS Harm...(una sorta di via di mezzo tra il bombardiere e l'ECR...)
COMPLIMENTIper il modello è veramente bello...
Ho un paio di scatole in 1/48 ma che farò più avanti... vorrei fare il m.m. 7015 con il quale ho fatto l'ultimo volo il 15 luglio 1996...Ti saluto
Fredi

 starflyer :

11/9/2008 11:33
 Grazie Pante per la tua risposta, che livrea e numeri di repato aveva il mm7015 quando hai volato l' ultima volta?

Nel frattempo per saltare di palo in frasca, ho aggredito il set delle avioniche della CMK.

Direi che la qualità non fa impazzire, la resina è un pò tutta butterata e non liscia, alcuni pezzi assomigliano piú a caricature dell' originale che al pezzo vero e proprio, ma rendono l' insieme comunque.

Ho aggiunto solo un pò di cavetteria che è necessaria e poi verniciatura con off-white (bianco con una punta di nero) e vari dettagli con i colori del caso.

L' insieme, come ripeto, non mi fà impazzire, ma non sono riuscito a fare di meglio.

Mi resta da decidere solo se applicare ciò al tornado Saudita o all' Italiano.....riservo la scelta piú avanti, nel momento di chiudere le semifusolieri anteriori.

Tornado (2079)

Tornado (2078)

Tornado (2082)

Tornado (2081)

 tucano :

11/9/2008 13:25
 Il set CMK non sarà eccezionale,come hai detto,ma sei riuscito a tirarne fuori una bella cosa.
Un mio parere personale,il kit usalo x l'italiano,il saudita sarà già bello x la livrea,che non avrà bisogno di"catturare" lo sguardo. ;-)

 pante11 :

11/9/2008 23:06
 Complimenti per il lavoro..veramente bello...magari fossi anche un decimo bravo rispetto a te, sono proprio curioso di vedere il lavoro finito..Il mio ultimo volo l'ho fatto il 15 luglio sul 7015 che all'epoca aveva la classica mimetica nato grigio verdo co numeri low vis e la scritta CLV in alto sulla deriva, era configurato in maniera "standard" con 2 harm sotto la pancia e 2 taniche da 1250 più i 2 BOZ sotto le ali..il num di reparto non ricordo se ea 50-05 oppure 50-15 devo andare a vedere le foto che nel frattempo sono finite dentro qualche scotolone a seguito dei miei veri traslochi...
Se ci riesco cercherò di mettere "on line" qualche foto dei miei modelli,anche se vedendo i vostri mi vergogno parecchio
Ciao Fredi :-)

 Freccia154 :

12/9/2008 15:42
 Non vedo l'ora di vedere finite queste bellezze!!!!!!!!
Roby

 starflyer :

14/9/2008 12:14
 Oggi avrei finito il cockpit dell ECR italiano, ho scattato alcune foto, per vedere l' effetto che fa, ve le giro, tanto per vedere l' aggiornamento.

Tornado (2083)

Tornado (2086)

Tornado (2084)

Tornado (2085)

Tornado (2086)

Tornado (2087)

Tornado (2088)

Tornado (2089)

Tornado (2091)

Tornado (2091)

Tornado (2092)

Tornado (2093)

 Hoot :

14/9/2008 12:16
 Mi piglia uno sconforto....
Veramente bello :-)

 lillino :

14/9/2008 12:17
 :-o :-o :-o :-o :-o :-o :-o :-o :-o non sò che alto dire ciao 8-).

 Ale :

14/9/2008 12:35
 il lavoro di pittura dei cruscotti Davide è meraviglioso!!!
ciao
Ale

 aspide85 :

14/9/2008 14:25
 mamma che belli quei cockpit.. :-o

 euro :

14/9/2008 15:14
 :-o :-o :-o
Ma io mi chiedo ancora che ci sto a fare in questo forum!!!

 alby :

14/9/2008 15:18
 Ecco xche' sono carrarmataro !!!! :-D ;-)
Grande come sempre !!!! ;-)

 minutemide87 :

14/9/2008 15:31
 Ottimo lavoro Davide!! Sono curioso.....

 Freccia154 :

14/9/2008 15:52
 Che spettacolo!!!! :-o

 maxcomelli :

14/9/2008 16:50
 Bello, che altro dire?
Colorato magnificamente.
CIao max

 Emanuele :

15/9/2008 16:20
 Porcaccia la miseriaccia!!!! :-o :-o :-o

 starflyer :

15/9/2008 17:50
 Quote:

Emanuele ha scritto:

Porcaccia la miseriaccia!!!! :-o :-o :-o


Mannaggia la pupazzaccia!!!!!!! :-P

 rotaliscia :

15/9/2008 19:14
 Mah... che ti devo dire...
Non mi convince.
Secondo me il secondo pulsante in basso, sotto l'orizzonte artificiale, è di un colore sbagliato.
E pure un po' sovradimensionato.

Anche la stoffa dei sedili mi sembra di un verde di almeno un cinque numeri di F.S. troppo chiaro.


:-D

Te vojo bene, Dà' !
Paolo

 ivancola :

15/9/2008 20:33
 Complimenti per la leggerezza della mano!

 starflyer :

17/9/2008 21:01
 Beh' Grazie per le battute i complimenti e i silenzi.....giusto prima del matrimonio (sabato prox) non mi sono trattentuto dallo sperimentare la tecnica del sale.
Acluni mi hanno chiesto cosa sia, come al solito preferisco mostrare le immagini per spiegare.
In pratica un modellista Americano ha provato questa tecnica sui modelli di aerei imbarcati per simulare lo sbiadimento, invecchiamento irregolare e sporco che si verifica sulle vernici che si deteriorano facilmente sugli aerei.

Dato che l' effetto mi è piaciuto molto, ho voluto provare per verificare se sul tornado Italico in qualche modo anche io postessi replicare il deterioramento che vedo in molte foto.

Ho tradotto l' articolo del modellista Americano e ho provato passo passo ciò che lui ha scritto.

Ancora non sono al termine del processo, ma già si riesce a vedere che effetto fa.

Ho provato sui serbatoi, anche perchè in caso di catastrofe posso facilmente riverniciarli.

Quindi un minimo di dettaglio sulle pinne di coda....

Tornado (2096)

e poi la solita e consueta verniciatura...preshading e poi il colore base con alcune schiariture quà e la per dare un primo invecchiamento. ( è possibile utilizzare qualsiasi tipo di vernice, ma come sempre nel mio caso sono smalti )

Tornado (2097)

Quando la vernice è ben asciutta, basta procurarsi un pizzico di sale fino da cucina e uno spruzzatore caricato ad acqua.

Tornado (2099)

Tornado (2098)

Si spruzza un pò di acqua nebulizzata sul modello.....
il quale risulta coprirsi di microgoccioline.....

Tornado (2100)

immediatamente dopo si può già far cadere del sale a caso nei punti in cui si vuole riprodurre l' effetto....

Tornado (2101)

Tornado (2102)

a questo punto si deve lasciar asgiugare molto bene l' acqua (nel mio caso ho lasciato un giorno) in quanto se si aerografa subito il sale volerà ovunque sotto il soffio dell' aerografo.

Quindi si potrà dare un velo molto diluito e a bassa pressione di colore base schiarito leggermente.

Asciugato il colore si deve lavare sotto acqua corrente il modello in modo da asportare tutto il sale con cura. E immediatamente si può ripartire a spargere sale sul modello per la prossima passata, che dovrà essere del colore base schiarito ancora di piú. Si possono ovviamnete spruzzare quanti e quali colori si vogliono per ogni "salata" dipende tutto da che effetto si vuole ottenere.

Nel mio caso mi sono fermato alla terza gradazione di grigio base schiarito sempre piú e un grigio leggermente diverso (qundi 4 passate). A questo punto vi mostro che effetto ho ottenuto per valutare se sia adeguato oppure no.

Ma resta da attenuare la netta definizione delle "macchiette" ottenute, aerografnado con una ulteriore passata di grigio iperdiluito su tutto il modello (senza sale) che smorzerà tale effetto, poi si potrà proseguire con lavaggi e sporcature di altro genere.

Tornado (2103)

Tornado (2104)

Tornado (2105)

Tornado (2106)

Che effetto vi fá ? Io ancora mi devo abituare, ma sembra che sia una strada per ottenere quel tipico sporco e sbiadimento irregolare.

Ho capito che la cosa migliore è di dipingere per prima cosa delle zone piú scure nei punti dove si vorrà far apparire dello sporco e poi schiarire dopo ogni salata con il colore base. Fare viceversa darebbe un effetto totalemente opposto e non realistico.

A prestissimo.

 Phoenixs :

17/9/2008 21:08
 si, l'effetto mi piace molto...ma praticamente ad ogni passata di sale aspetti un giorno che asciughi??? In pratica ci hai messo 3 gg per fare le passate di sale e 3 gg per aspettare che il colore (xtracolor lucido) asciugasse? Sull'intero aereo deve essere un lavoro ciclopico

 Ale :

18/9/2008 06:44
 bel lavoro Davide, mi piace! Lo sperimenterò presto anch'io per vederedi nascosto l'effetto che fa!
ciao
Ale

 tucano :

18/9/2008 08:06
 Starflyer,direi che è molto realistico l'effetto "che fà".
Ma,togliendo il sale x poi rimetterlo x la vernice successiva,non si rischia di "cancellare" il passaggio precedente?Pensavo che si doveva aggiungere.
A questo punto,bisogna che mi compri un USNAVY.

 minutemide87 :

18/9/2008 09:29
 A me piace molto l'effetto così com'è Davide...complimenti!!!

 Emanuele :

18/9/2008 09:33
 Quote:
starflyer ha scritto: .....giusto prima del matrimonio (sabato prox) non mi sono trattentuto dallo sperimentare la tecnica del sale.


Ma te pensa! :-o
Veramente realistico come effetto, non c'è che dire. Io non darei nemmeno l'ultima mano per smorzare il tutto, non vorrei che poi si noti troppo poco.

 GIOVANNI-AMB :

18/9/2008 09:52
 ciao Davide
mi pare proprio che il risultata sia eccellente :-o :-o

ne avevo sentito parlare,se mai col prossimo provo.....speriamo bene ;-)

ciao ciao -GIO-

ps:AUGURONI PER IL TUO MATRIMONIO :-P ;-)

 Freccia154 :

18/9/2008 16:09
 Davide è veramente realistico l'effetto!!!!
Opacizzandolo secondo me si noterà ancora di più.....
Ah e augurissimi per il tuo matrimonio!!!!!!
Roby

 F-104 ASA-M :

18/9/2008 16:23
 ..e provare a spruzzare acqua già salata?

 starflyer :

18/9/2008 16:37
 Mah! Seppure anche a me da una impressione di realismo per invecchiare una superficie, aspetto di vedere il risultato finale per decidere se applicarla o meno sul Tornado.
In quanto piú osservo foto di tornado sudici, piú noto che al di là dello sbiadimento dei colori che avviene per via del fattore meteo in modo casuale ma comunque uniforme nelle zone colpite, il vero sporco maculato è dovuto alle manate o alle azioni dei meccanici, ed è concentrato in zone ben precise. Non sono convinto che questo effetto che ho ottentuo possa replicare quello che cerco per il Tornado.

Vediamo cosa esce quando finisco di trattare i serbatoi.

 tucano :

18/9/2008 16:57
 Forse,è più adatto ad aerei imbarcati.
comunque,dopo il passaggio degli olii,dovrebbe dare il suo bel risultato anche ad un tornado Italico!

P.S: visto che non sò la data del grande evento,ti auguro tanta felicità,e spero che non ti ruberà tempo da dedicarci!!

 commodoro :

18/9/2008 20:31
 Sono daccordo si addice di più su altri velivoli. Comunque tecnica del sale eseguita a regola d'arte come sempre!!!
Buon lavoro Marco Marabotti

 raptor :

18/9/2008 21:33
 Geniale tecnica,sicuramente adatta per gli aerei imbarcati USA della seconda,sul blu scuro l'effetto deve essere notevole,ho qualche perplessita per l'applicazione sui moderni che poi cosi' usurati non sembrano mai, forse per gli operativi imbarcati USA degli ultimi conflitti potrebbe andare bene.
Complimenti comunque per tutto il lavoro che hai fatto finora,MAGNIFICO!
Ciao Fabry

 starflyer :

25/9/2008 22:08
 Mentre ancora dubito sulla verniciatura salina, mi sono dedicato a un altro sottoinsieme di questo Tornado, il carrello anteriore e relativo vano.

Devo dire che fare un tornado in 32 Revell, si sta dimostrando molto piú incasinato di quanto pensavo, non potendo tralasciare il dettaglio assente tal quale, mi tocca fare di ciascun insieme un bel pò di lavoretti di autocostruzione e miglioramento del kit.

Nel vano carrello anteriore, ovviamente manca tutto, tranne una scatola sul "cielo" del vano dove entrano le ruote, ma osservando le foto, sul "soffitto" del vero vano carrello ci sono tubi e tubetti e altre scatole appese alle pareti laterali, per cui con i soliti mezzucci da modellista, ho cercato di riempire un pò.

Tornado (2111)

Tornado (2107)

Tornado (2108)

Alla fine un pò di vernice e il solito lavaggio selettivo, e anche questo pezzo va accantonato per l' assemblaggio.

Tornado (2109)

Tornado (2110)

A seguire....serbatoi "Hinderburg" per il tornado Saudita.... :-o

 minutemide87 :

26/9/2008 08:56
 Grazie per l'aggiornamento Davide!! ;-)

 tucano :

26/9/2008 13:21
 Ciao,dettagli sempre ottimi,hai veramente una grande interpretazione della scala 1/32,risultano molto realistici e non come spesso si vede,dei giocattoloni.
Una curiosità, sono due scatole di marca differente?

 starflyer :

26/9/2008 13:44
 Quote:

tucano ha scritto:

Ciao,dettagli sempre ottimi,hai veramente una grande interpretazione della scala 1/32,risultano molto realistici e non come spesso si vede,dei giocattoloni.
Una curiosità, sono due scatole di marca differente?


Grazie Tucano,
i due tornado sono entrambi Revell, ma uno è della scatola per la versione IDS tedesca (stampate in plastica verde scuro) mentre l' altro è la versione ECR tigermeet sempre tedesca (stampate in plastica chiara)

La scatola dell' ECR ha in piú i missili Harm (che nella mia scatola mancavano), il cruscottino del pilota con il radar quadrato (che nella mia scatola mancava), ei tappi da incollare sulle bugne dei cannoni (che nella mia scatola mancavano), per il resto, le stampate sono praticamente identiche, per cui capiterà che mischio anche i pezzi durante l' assemblaggio.

Per realizzare la verisone GR.1 Saudita dovrò autocostruire il sensore ottico laser e alcune antenne varie, aggiungere i serbatoi "hind" (set Paragon) e trovare o autocostruire il pod elettronico "shadow".

Ciao

 Berna :

26/9/2008 15:13
 Continuo a rimanere basito su comi riesci a rendere veri determinati dettagli, e continuo a dire che i tuoi wip sono molto didattici, e aiutano parecchio a chi a voglia di migliorare.
Anche io credo che la tecnica del sale per quanto positiva possa essere è piú indicata su aerei imbarcati.
Ciao Fabrizio.

 minutemide87 :

26/9/2008 17:44
 Sono daccordo con voi ragazzi,
soprattutto per quanto riguarda aerei moderni......

Ho avuto un F-4f PHANTOM in 32, e oltre che essermi spaventato per le enormi dimensioni, ho percepito da subito che quando gli metterò su le mani, sarà davvero dura renderlo credibile.....cosa che fa il nostro Davide in maniera encomiabile!!
:-P

 starflyer :

4/10/2008 17:07
 Ecco gli aggiornamenti del week-end.....il miracolo della chiusura delle fusoliere è arrivato. Non ce la facevo piú a rifinire questi cockpit, mi sono imbattuto in un bel pò di probelmi nel far entrare i set in resina nell' abitacolo del GR1 Saudita. Evidentemente i costruttori (Black Box e CAM) non hanno tenuto conto uno dell' altro e quindi gli spazi sono al limite della disperazione.

Tornado (2137)

Tornado (2109)

Comunque sia ua volta provati tutti gli incastri a secco e aver limato gli eccessi, ho iniziato a incollare le paretine della Black Box nel Saudita , mentre sull ECR Italico ho autocostruito le stesse.

Tornado (2118)

Tornado (2117)

Un colpo di vernice e i soliti lavaggi e finalmente ho potuto assemblare, facendo svariate prove a secco per controllare gli incastri e gli incollaggi.

Tornado (2112)

Tornado (2111)

Tornado (2113)

Un pò di tempo è andato per verniciare e dettagliare le consolle del "cinemascope" centrale dei Tornado......

Tornado (2125)

Tornado (2134)

Prima di unire tutto il sandwich, una prova generale con i seggiolini e le foto per M+...

Tornado (2128)

Tornado (2126)

Tornado (2127)

Tornado (2131)

Tornado (2133)

.........e mentre voi vi guardate le foto, io sto incollando le due fusoliere, di cui una è già pronta...

Tornado (2128)

Tornado (2129)

Ma non è tutto qui....mi sono arrivati anche i serbatoi della Paragon formato gigante....assemblati, stuccati e "primerizzati".

Tornado (2124)

Tornado (2121)

Tornado (2119)

A presto il prossimo step......ciaooooooo

 Freccia154 :

4/10/2008 17:32
 Davide non ho parole......
Sono una bellezza...
Vorrei essere bravo almeno la metà di quanto lo sei tu!
Complimenti!
Roby

 Ale :

4/10/2008 18:00
 Complimenti Davide...oltretutto vedo che hai risolto brillantemtemente tutti i problemi che quel cagnaccio di modellista che ti ha venduto l'ECR ti ha creato, fra tagli sotrit e ditate di colla varie... :-o :-D :-D :-P :-D
scherzia a parte, sono sempre più belli questi tornado!
ciao
Ale

 starflyer :

14/6/2009 20:32
 Dopo ormai quasi dieci mesi di letargo, ho ripreso in mano i due tornado.....vediamo fin dove riesco ad arrivare stavolta.
Chi mi ha seguito fin qui, si ricorderà che uno dei due modelli sarà un tornado Gr.1 Saudita, ma essendo partito da una scatola della versione ECR, mi mancano alcuni pezzi fondamentali per trasformarlo in verisone Gr.1 e quindi...............
...................tanto per ricominciare complicandosi la vita, non ho potuto fare altro che autocostruire l' apparato di guida al laser presente sotto la fusoliera delle versioni Gr.1 Inglesi. Proprio come quella che usano i Sauditi.

Ho iniziato dando forma a un pezzo di stucco Milliput che avevo plasmato per l' occasione....



Man mano che profilavo di carta a brasiva, ho controllato le forme su un trittico in scala, per arrivare ad avere la forma definitiva più corretta possibile.







Ma non ho dimenticato di controllare anche sul modello ...........casomai sorgessero sorprese!!



Po ho iniziato a rifinire i particolari, come la punta in vetro contente il sensore laser.........




Per controllare se tutto è perfetto, ho dato una spruzzata di primer grigio, per evntuali carteggiature necessarie....





Ho inserito l' "occhio" simulato da una sfera di plastica trasparente.........



Infine ho incollato due vetrini (di plastica) e inciso le pannellature e rivetti.....





e finalemente mi sono tolto di torno questo punto che per me restava una incognita......eccolo incollato al suo posto.




Per questo week end è tutto......a presto.






 starflyer :

14/6/2009 20:39
 Volevo aggiungere una domanda, a chi ne sa più di me sui Tornado, sperando che in nostro Shumi mi segua e possa illuminarmi sia in questa domanda sia con tutto quello che lui potrà aggiungere per aiutarmi a realizzare il modello al meglio.

Sapete cosa sono e se ci sono veramente questi buchi sulla palpebra del cruscotto?


 tucano :

14/6/2009 21:12
 Ciao Davide,x i buchi...non sò.
Ho l'aeroguide sull'adv,ma non si vede niente,che sia x l'antiappanamento? :-D

Ora esco,..vado a comprare i popcorn da gustare davanti a questo nuovo capitolo della sagra:
Guerre Starflyer! :-P

 Skyraider :

14/6/2009 22:11
 Vediamo se vanno bene queste foto!!!












Non credo che queste immagini ti servano di dimensioni maggiorima nel caso contrario te le mando via mail!

 starflyer :

14/6/2009 23:18
 Grazie Vincenzo, non modelli ma almeno favelli!!:-P

Ci vorrebbe una bella foto col canopy anterirore aperto, magari si riesce a capire meglio. Forse sono fori per l' aereazione anticondensa?? Shumi....dove sei?????
:-? :-?

 maxcomelli :

15/6/2009 08:29
 bentoranti TORNADO :-D :-D

in merito ai fori, arrivo tardi e non posso che confermarti, anche se ormai non serve più, che ci sono. A cosa servono...nnon so :-D

Buon proseguimento...ho preso anch'io popcorn e cocacola.
Ciao Max

 euro :

15/6/2009 08:39
 

Mi ero perso gli utlimi sviluppi dei tornadoni, ma ho recuperato alla grande!!! :-) :-) :-)
Come sempre rimango senza parole ed apprendo tecniche sconosciute, vedi sale... :-D :-D

Grazie di esistere Davide!!!!!!!!!!!!! :-D :-D :-D Ciaooooo

 Freccia154 :

15/6/2009 11:27
 EVVAIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIII
:-D
Bentornati Tornado
:-P :-P :-P :-P

 Ale :

15/6/2009 13:25
 Stupendo lavoro Davide! Ben tornato al lavoro sul Tornado!!!
Non vedo l'ora di idventare operativo anch'io col Tornadone Revell...
ciao
Ale

 Berna :

15/6/2009 14:10
 Ciao Davide e bentornato a modellare su i Tornado..... i lavori come al solito sono egreggi, per quanto riguarda i fori misteriosi posso chiedere quasta sera ad un collega specilista di Ghedi sicuramente potrà svelarci l'arcano, comunque credo che siaono delle bocchette di aerazione.
Ciao e buon proseguimento.
Fabrizio.

 Berna :

15/6/2009 14:47
 Svelato l'arcano, quei fori non sono niente di quello che è stato detto, ma sono degli indicatori del livello dell'olio dell'impianto frenante, parola di un collega e caro amico categoria Montatore che presta servizio al 6° Stormo di ghedi. Adesso caro Davide rimettiti pure a modellare.
Ciao Fabrizio.

 Marc.one :

15/6/2009 15:38
 Finalmente è ripreso lo spettacolo, anche se vista l'affluenza non sono riuscito a sedermi in prima fila
Il tutorial sulla realizzazione di un pezzo con Milliput, l'ho comunque già archiviato assieme agli altri.
Ciao

 starflyer :

15/6/2009 16:48
 Ragazzi grazie per l' interessamento generale......, la notizia di Berna mi stupisce, mai avrei pensato che il circuito frenante passa sotto la palpebra del cruscotto anteriore, ma tutto può essere. Confidavo anche nell' intervento del nostro Shumi, che mi aprirebbe la mente, forse più avanti si accorgerà del post e avremo una ulterirore conferma. Intanto vado avanti con questi buchi neri

 schumi :

15/6/2009 17:21
 Ciao Davide, i famigerati buchi servono per controllare parte dei cavi di alimentazione dell'HUD e delle altre diavolerie presenti sul cruscotto. Come puoi vedere ci sono anche altri fori da cui escono i condotti per il sistema anti appannamento...Scusa per la qualità, ma le ho fatte col cellulare....
Ciao ciao!









 starflyer :

15/6/2009 17:30
 ...............evvai, grande Shumi, sei il mio mito, spero tu possa fornire (nei limiti del segreto militare) tutte le info o immagini per questo mio lavoro, sempre se ne avrai voglia. Per ora abbiamo capito a cosa servono i buchi e che ce ne sarebbero al tri due evidenti in quella zona. Il massimo sarebbe vedere tutta la palpebra a nudo senza canopy anteriore. Perchè in scala 1/32 si vede tutto dalle vetrature del canopy, vorrei almeno provare a replicare il possibile. Un super grazie per le tue foto e per il tuo intervento.

Ciao

 Berna :

15/6/2009 20:24
 Con queste foto ti sei tolto qualsiasi dubbio, qul condotto con delle tacche potrebbe confermare anche l'informazione che mi hanno dato.
Ciao Fabrizio.

 francisco :

15/6/2009 21:43
 Ciao Davide....

Buchi neri o meno ....è sempre un piacere vederti all'opera! :-) ;-)

Franco

 starflyer :

15/6/2009 22:29
 Risolto il mistero dei "buchi neri", avanzo con più consapevolezza, stasera mi sono dedicato a un pò di bricolage richiesto dal kit, spoglio nei montanti interni del tettuccio, per cui vai di plasticard....


Dato che produrre in serie due tornado potrebbe sembrare doppio lavoro, ecco come ho minimizzato il tempo per mascherare i due tettucci.

Prima di tutto ho ricavato su nastro adesivo di carta le esatte forme dei vetri di uno dei due tettucci....


Poi ho pensato di posare uno sull' altro 4 strati di nastro e tagliare le forme una volta sola...




A questo punto è stato solo il lavoro di attaccarle con cura, ma anche in questo sono riuscito ad andare abbastanza spedito.....




La fortuna vuole che le forme dei vetri del tornado sono spigolose per cui le sagome sono abbastanza semplici.....



Altro lavoro di vero e proprio bricolage è stato dover reincidere il ventre delle due fusolierei anteriori, in quanto stranamente nel kit Revell vengono stampate liscie.....ma proprio liscie.....


Di buona lena, con il trittico in scala sul tavolo ho fatto la solita prassi.......nastro dymo e spillone abbianto ad incisore Tamiya, ovviamente le mascherine in metallo hanno aiutato molto...






In alcuni casi è molto utile disegnare prima le posizioni dove si andranno ad incidere piccoli dettagli, altrimenti si può addirittura sbagliare posizione quando si incide, accorgendosene solo dopo la frittata fatta.....





Al termine, per eliminare tutte le bave e trucioli, basta passare un pò di carta abrasiva di varie grane fino a lisciare bene la superficie...




LA polvere che si forma viene inserita nei solchi incisi per cui si può anche controllare eventuali erorri o imperfezioni che poi si possono rimediare stuccando e ripetendo.

Ho provveduto ad assottigliare anche le prese d'aria presenti sul ventre prima di incollarel in posizione


E così per stasera ho dato.....se penso che ancora non sono al 50 % del montaggio mi viene già voglia di fare un bel Fiat G55.....ma resitsto....;-)




Alla prossima
:-)

 Skyraider :

15/6/2009 22:42
 Nonostante la semplicità, la reincisione è una cosa che non mi riesce ancora bene, le prove vengono bene ma quando metto mano al modello la cosa si complica sempre, sarà paura di sbagliare.......ma?!?!?! :sentence: :sentence:

 Avus :

16/6/2009 08:58
 Vabbè che è iniziato quasi un anno fa, ma questo me lo stavo perdendo!
Bellissimo lavoro e anche ottima panoramica su molte tecniche modellistiche.
Se il buon giorno si vede dal mattino ...

 Ariete :

16/6/2009 09:59
 Quote:
starflyer ha scritto:
"..viene già voglia di fare un bel Fiat G55.....ma resitsto....;-) .."


Magari della Pacific Coast Models in 1/32..
Così lo facciamo in compagnia!! :-P
Devo trovare il pretesto per iniziarlo..

 starflyer :

16/6/2009 10:06
 Quote:
Jochen ha scritto: starflyer ha scritto:
"..viene già voglia di fare un bel Fiat G55.....ma resitsto....;-) .."


Magari della Pacific Coast Models in 1/32..
Così lo facciamo in compagnia!! :-P
Devo trovare il pretesto per iniziarlo..


Esattamente quello......ma credimi seppur la voglia è tanta, non sarebbe un lavoretto facile facile nemmeno quello. Allora tanto vale che cerco arrivare alla fine di questi due tornadoni. Poi sicuramente...... ;-)

 Ariete :

16/6/2009 10:25
 Ok Davide!!
Perfettamente d'accordo con te!! :-)

 starflyer :

19/6/2009 10:51
 Ragazzi,
qualcuno ha una foto o due dove si vede chiaramente come è fatto il sensore FLIR dei nostri Tornado ECR, ovviamente nel kit mi manca e devo autocostruirlo, ma non ho capito bene di che forma si tratta.....

Grazie per eventuali aiuti, così a presto mostro un progress......

 schumi :

19/6/2009 23:07
 ...qui trovi due foto piuttosto ravvicinate:
www.drivefly.it/walkaround_detail.php
Ciao ciao!

 starflyer :

20/6/2009 19:05
 Grazie shumi, quei link sono già da tempo il mio riferimento, ma non riesco a vedere bene la sagoma del FLIR, comunque già ci ho messo mano guardando qua e là su internet....eccolo:



Invece grazie alle foto che hai postato in precedenza, sono riuscito a modellare la palpebra dei tue Tornadoni, cercando di riprodurre tutto quello che manca dal kit, ho anche provato a realizzare i tubi del condizionamento.....ecco un pò di foto step by step:



Parti della strumetazione "abbarbicata" allo HUD e anche uno dei due HUD li ho dovuti autocostruire completamente......


Ho utilizzato corde di chitarra per simulare il corrugato del condizionamento.....



Altra avionica autocosturita sulla palpebra del cruscotto.................





Stesso lavoro anche sul fratello gemello.......




E finalmente ho dato una mano di primer per verificare il tutto......




Poi sono passato al colore e all' assmblaggio finale di tutti i componenti sulla palpebra...........


 





Un prova a secco col canopy anteriore per vedere se mi ricorda il vero.....





A presto con altre novità......appena ce ne saranno, nel frattempo critiche consigli e tutto il resto, fatevi avanti senza pudore, i tornado meritano.




:-D

 alebuio :

20/6/2009 21:41
 Boh!!!
Ho esaurito gli aggettivi per definire i tuoi lavori.........
Ogni volta che vedo i tuoi lavori resto impressionato dalla qualità eccelsa dei particolari.....
salutoni
Alessandro :-) :-)

 Ariete :

20/6/2009 22:16
 Davide..
Domanda stupida..E forse scontata..
Ma come cavolo fai a dipingere il quadro strumenti così bene?!? :-o

Magari l'avrai già spiegato altre volte..Ma non mi ricordo nessun post..Scusa..

 Blackbird :

21/6/2009 09:09
 Ottimo lavoro, come sempre.                                                 
Buon proseguimento !!!!
Quoto Jochen per la sua richiesta.

 starflyer :

21/6/2009 12:21
 Qualcuno sa dirmi di che coloro sono internamente le prese d'aria del tornado......? Non trovo walk around dove le abbiano fotografate in dettaglio.....
:-?

 daniele RN :

21/6/2009 12:35
 Ciao Davide, ho trovato questafoto
Sembra in alluminio ma penso possano essere anche bianche.
Cmq Schumi te lo sapra' dire con piu' sicurezza.

Ciaooo
Daniele

 aspide85 :

21/6/2009 13:39
 davide che tecnica usi per lumeggiare il nero?grazie!

 starflyer :

21/6/2009 15:58
 
Quote:
Jochen ha scritto: Davide..
Domanda stupida..E forse scontata..
Ma come cavolo fai a dipingere il quadro strumenti così bene?!? :-o

Magari l'avrai già spiegato altre volte..Ma non mi ricordo nessun post..Scusa..


Un esempio lo trovi a questo link: https://www.modellismopiu.it/modules/newbb_plus/viewtopic.php?topic_id=24397&forum=49#203158


:-D

 starflyer :

21/6/2009 16:00
 
Quote:
aspide85 ha scritto: davide che tecnica usi per lumeggiare il nero?grazie!


Ciap PierG.

uso la stessa tecnica che usate voi su Modelingtime............dry brush con grigio e/o Alluminio:-D

 euro :

21/6/2009 18:58
 

Quote:
Ma come cavolo fai a dipingere il quadro strumenti così bene?!? .


Daniè perchè non è umano!!! :-P :-P :-P

Davide non è che anche tu, tra qualche tempo, togli le tue foto da M+??:-D :-D

 starflyer :

22/6/2009 09:46
 Quote:
euro ha scritto:
Davide non è che anche tu, tra qualche tempo, togli le tue foto da M+??:-D :-D


Vincenzo.......per risponderti quello che penso andrei sicuramente O.T. nel mio stesso topic.......per cui ti rispondo molto sinteticamente e sicuramente. NO, non ti preoccupare! :-D

 euro :

22/6/2009 14:11
 

:-D :-D :-D
Chissà perchè, ma avevo la sensazione che avresti risposto così!!! ;-) ;-)

 maxcomelli :

22/6/2009 15:58
 Questo può esserti utile?







e magari credevi pure che i condotti fossero lisci :-D :-D

Mi sa che ti tocca dettagliare pure li :-D

Ciao Max

PS:la galleria è questa:https://www.modellismopiu.net/m+gallerie/main.php?g2_itemId=245074&g2_page=4

 MG42 :

22/6/2009 16:18
 Quote:
euro ha scritto:

Ma come cavolo fai a dipingere il quadro strumenti così bene?!? .

Daniè perchè non è umano!!! :-P :-P :-P

Davide non è che anche tu, tra qualche tempo, togli le tue foto da M+??:-D :-D



 Ho avuto il piacere di conoscere Davide ed incontrarlo in svariate occasioni, secondo me modellisticamente parlando è un alieno (anche se mangia e beve quello che assumiamo noi)
ma non credo che succederà mai un fatto silmile......c'è troppa differenza ;-)

ciao
enrico

 starflyer :

22/6/2009 16:37
 Grazie MAx.......di avermi complicato la vita......in  effetti avevo già iniziato a dettagliare gli interni delle prese con gli sportelli laterali e attuatore, però il vero cruccio è il condotto che va fino alle turbine, su quello credo sia impossibile.....proprio non vedo modo di realizzarlo.

 starflyer :

22/6/2009 17:06
 Quote:
MG42 ha scritto: euro ha scritto: 
 Ho avuto il piacere di conoscere Davide ed incontrarlo in svariate occasioni, secondo me modellisticamente parlando è un alieno (anche se mangia e beve quello che assumiamo noi)
ma non credo che succederà mai un fatto silmile......c'è troppa differenza ;-)

ciao
enrico


Grazie Enrico per la stima, e per le battute che lasci in alcuni post che mi fanno sempre sorridere :-D

Riguardo al "fatto simile", volutamente non ho commentato nell' apposito topic di "addio" e non vorrei iniziare qui una conversazione parallela, per cui vi prego di non continuare sull' argomento,  ma dico solo che sono "nato" modellisticamente su internet e poi sono cresciuto qui (su M+), tutto quello che voi definite  "alieno" nel mio modo di modellare l' ho trovato proprio qui, in un mondo molto diverso dalla rivista di carta, dove non ho potuto avere uno scambio interattivo con ciò che leggevo e vedevo.
Su internet ho semplicemente seguito consigli e guardato tonnellate di foto che mi hanno fatto capire come si poteva provare o applicare una certa tecnica, e fra parentesi (è stato tutto gratis), mi è bastato non essere pigro anche se pensavo di non arrivarci mai.
Non di poca cosisderazione che tramite M+ ho fatto tantissimi amici e qualche nemico, e non credo che sulla rivista avrei potuto avere questo grande regalo, pubblicandovi.
Per cui tutto quello che posso riversare nel mondo che mi ha cresciuto modellisticamente, ora che sono un pò meno principiante, mi piace rstituirlo semplicemente dove forse può aiutare un qualcun altro a diventare più "alieno" perchè ho visto che la cosa ha funzionato con me.

Questo è solo il mio perchè non farei la stessa scelta che ha fatto il buon Girolamo, non voglio assolutamente dire che sia una scelta sbagliata, anzi, se ci guadagna soldi può essere anche molto motivata, solo che non sposa il mio spirito modellistico. Non escludo che si potrà vedere un mio modello pubblicato su carta (anche perchè già dovrebbe essere uscito in America) ma certamente non potrei mai accettare un vincolo nel non "pubblicare" su internet in cambio di un paio di pagine su una rivista. Lo farei solo se avessi la libertà di potermi gestire il mio spazio internet.

Ognuno dovrebbe essere libero di fare come vuole, ecco perchè non ho scritto nulla nel topic di addio di Girolamo, lo vedo come un fatto di scelta personale e basta, bella o brutta, positiva o negativa.

Con questi presupposti penso che dovrete sopportarmi per un bel pezzo su internet :-D  torniamo ai tornado appunto...........

 maxcomelli :

22/6/2009 18:31
 Quote:

MG42 ha scritto:

secondo me modellisticamente parlando è un alieno (anche se mangia e beve quello che assumiamo noi)



si...si...è vero, l'ho visto bere immergendo l'indice nel bicchiere, viene da ORK :-D :-D :-D :-P :-P :-P

Tornando seri: certo la curvatura dei condotti è complessa da riprodurre, da qualche parte in rete ho visto un tizio che, non ricordo per che modello( MIG?), aveva creato il condotto pieno in, credo, cartapesta, fatto lo stampo in gesso, aperto, lisciato a dovere e poi colato la resina e ricreato così il "tubo" da inserire nel modello.
E' un poco complicato ma credo assolutamente alla tua portata. Vedo di cercare l'articolo e te lo linko.

Un'alternativa restano i teloni di copertura...assolutamente realistici.
Ciao max

 lillino :

22/6/2009 20:28
 Felicissimo di doverti ancora sopportare Davide :-D :-D
e ancora complimenti per i tornado ;-).

 starflyer :

25/6/2009 23:15
 Durante la settiana non sono poi riuscito a fare più di tanto, sto portando avanti alcuni dettagli nella zona di contorno dell' abitacolo....









Anche la sonda del FLIR della versione ECR è quasi ultimata, ancora una piccola stuccatura e sarà finita


Quelo che mi fa perdere un sacco di tempo sono le prese d'aria, che hanno bisogno di diversi interventi per assomigliare a quelle vere.
Innanzitutto ho dovuto tappare uno scasso presente su uno dei due lati interni delle prese d'aria, che nella realtà porprio non esiste, ma essendo molto visibile sul modello, ho ritenuto lavorarci un pò.
Un accessorio abbastanza visibile sono gli sportelli del lato interno e relativi attuatori delle prese d'aria ausiliarie sul fianco delle prese d'aria principali, con un pò di resina avanzata e plasticard ho fatto quello che potevo.


Ho anche pensato di realizzare la paratia inserita fra i due flabelli orientabili dove sono fissati gli attuatori dei flabelli, anche se poco visibile, uno sguardo frontale potrebbe rilevare il vuoto all' interno dello spazio fra i due flabelli di ciascuna presa d'aria.



Il fatto è che il tutto va replicato 4 volte.....ci vuole un pò di tempo per il risultato finale.....ecco a che punto sono, forse per il week end riesco a finire.



CI sentiamo non appena finisco questo bricolage plastico......:-(

 2S6M :

25/6/2009 23:35
 Veramente un grande lavoro, molto preciso e completo.
il dettaglio aggiunto è impressionante e super realistico.
Complimenti!

 The..Game :

26/6/2009 12:22
 mamma mia che lavorone...sarebbe stato tosto farlo x un modello,ma x due....ESAGERATOOOOO!!!!
sono fantastici!

 tucano :

26/6/2009 21:29
 Ciao Davide,sempre un bel vedere.
Lavoro ultra dettagliato.......uno splendore! :-D

 starflyer :

30/6/2009 11:33
 

Grazie per i commenti sempre piacevoli, ma riguardo al dettaglio iper realistico direi che questo kit soffre di troppe mancanze per arrivare a un livello alto, faccio del mio meglio, ma vedo molti limiti a riguardo.

Infatti, continuando l' epopea delle prese d'aria, vi mostro alcuni pasaggi della verniciatura di base (seguirà un invecchiamento).

Prima di tutto, dopo verle assemblate ho dovuto riprodurre la pannellatura mancante....



Ho dedotto da tante foto che il colore base debba essere un grigio (ma non saprei quale), per cui ho utilizzato un grigio azzurro Fs36375 senza farmi troppe menate, poi ho passato una serata buona a cercare di mascherare l' interno per spruzzare la particolare bordatura in nero........

 




 

 

Dato che finora ho visto e modificato solo parti a se stanti del bestione, tanto per avere un pò di soddisfazione dopo più di un anno e per non rendere troppo noioso questo WIP che in effetti è duro da seguire, ho provato un assemblaggio a secco dei vari inisieme con la scusa di verificare il montaggio delle prese d'aria.....

 

 





Il prossimo step riguarderà i tettuccci.....per ora solo una anticipazione della mascheratura interna......a presto. 


 

 spillone :

30/6/2009 12:57
 Volevo tenermi i commenti alla fine, ma è impossibile, :-D vedere i tuoi lavori mi manda in solluchero.
Ammiro moltissimo la pulizia delle tue realizzazioni.
Non vedo l'ora di vederli finiti!!!
Complimenti!

Massimo

 lananda :

30/6/2009 13:08
 
Quote:
spillone ha scritto: Volevo tenermi i commenti alla fine, ma è impossibile, :-D vedere i tuoi lavori mi manda in solluchero. Ammiro moltissimo la pulizia delle tue realizzazioni. Non vedo l'ora di vederli finiti!!! Complimenti! Massimo

sottoscrivo in pieno.
ciao

 starflyer :

30/6/2009 14:05
 Quote:
spillone ha scritto:  Ammiro moltissimo la pulizia delle tue realizzazioni...............


Massimo, aspetta di vedere i lavaggi.....vedrai che la pulizia verrà ampiamente meno.....

Scherzi a parte, vi ringrazio per i commenti che mi lasciate, eppure io a volte non sono soddisfatto dei miei lavori, come queste prese d'aria che non riesco a portare ad un livello realistico come vorrei.....a proposito qualcuno ha una foto dove si veda bene proprio la bocca e relative pareti interne della presa d'aria, di solito sono sempre troppo in ombra per riuscire a vedere come e quanto si sporcano......se si sporcano. Sui Tornado Sauditi probabilmente sono come le ho verniciate, ma immagino sui nostri ECR la cosa è ben diversa.

 Fulvio :

30/6/2009 14:17
 tutto questo non ha senso .... stasera, quando arrivo a casa, come dite a roma frullo tutto giù dalle scale e mi dò al giardinaggio 8-)

complimenti, grane bel lavoro :-D

 Emanuele :

30/6/2009 14:27
 Senza nulla togliere alla notevole qualità del lavoro che hai svolto, però a ma la forma del cono radar non convince molto... sbaglio? :roll:
Per il resto, tanto di cappello, come sempre.

 starflyer :

30/6/2009 15:13
 Emanuele, non capisco esattamente a cosa ti riferisci, posso solo dire che il cono del radar come quasi tutto il resto del modello combacia alla perfezione con i disegni in scala che mi sono procurato. Potrò farti delle foto specifiche se ritieni, per valutare il confronto fra disegno e linee del modello. Se tu ahi del materiale per spiegarmi il tuo dubbio, resto in attesa per valutare. Sono ancora in tempo a ritoccare o modificare qualcosa. :-D

 Emanuele :

1/7/2009 09:17
 No no, se hai già controllato sicuramente è tutto a posto. E' che guardando la penultima e terzultima foto che hai postato mi sembra che il profilo del cono radar non sia simile a quello reale, guardando foto tipo queste:
http://www.airliners.net/photo/Germany---Air/Panavia-Tornado-ECR/1546472/L/
http://www.airliners.net/photo/Italy---Air/Panavia-Tornado-ECR/1537133/L/
http://www.airliners.net/photo/Italy---Air/Panavia-Tornado-ECR/1371920/L/
il cono sembra più "lineare" mentre quello del tuo modello sembra avere un rigonfiamento nei pressi nella zona centrale del cono stesso. Non so se riesco a farmi capire.

 Avus :

1/7/2009 10:17
 Meraviglioso ... what else?

 Viffing :

1/7/2009 15:18
 Prima di tutti complimenti Davide per l'enorme lavoro che stai facendo su questi due "modelloni" in parallelo... che non è per niente da sottovalutare.

Passando alla considerazione di Emanuele circa lo "strano radome"... ho avuto anche io questa impressione.
Può essere l'angolatura della foto e della luce/ombra, però in effetti sembra "strano".

Ho riguardato varie foto della zona sull'aereo vero... poi ho pensato di andare anche a vedere in giro sul web un pò di Tornado Revell in 1/32.

Secondo me il radome del kit ha due "punti" che rendono "strana" la forma nell'insieme:
  • Il primo è che forse il radome del kit è un pelino più lungo.
  • Il secondo è che il radome parte dalla giunzione con la fusoliera con un andamento leggermente convesso per cambiare troppo decisamente con un andamento concavo, quasi a spezzare di netto la linea del radome, mentre il radome del Tornado vero non sembra avere questo andamento così concavo. Forse questo secondo punto incide anche sulla sensazione che il pezzo sia più lungo.
Penso che anche la colorazione finale esalti o attenui l'effetto.
Allego un paio di link esterni, con il modello fino... magari le immagini posso chiarire le mie impressioni.

http://www.britmodeller.com/forums/index.php?showtopic=32193&hl=tornado
http://www.britmodeller.com/forums/index.php?showtopic=30329&hl=tornado
http://www.britmodeller.com/forums/index.php?showtopic=17707&hl=tornado

Spero di essere stato di aiuto.

CIAO!
Piero

 lananda :

1/7/2009 22:07
 Ciao,
ti confermo che le considerazioni dei Emanuele e Viffing sono corrette. Anni fa ho costruito il  vecchio Revell nella stessa scala e anche quello aveva lo stesso problema che probabilmente è stato ereditato dal nuovo stampo.
Ho dovuto spessorare alla grande la base del radome per riportarlo a una forma decente....
ciao

 starflyer :

1/7/2009 22:52
 CIao Piero,
sono felice del tuo intervento, per me è un onore che ti affacci al mio WIP.

Ora ho capito di cosa parlate, ed in effetti avete ragione, ho controllato il radome (che prima non potevo sovrapporre ai disegni per via della forma conica), pare che il cambio di profilo di cui parla Emanuele e conferma Piero sia piuttosto corretto mentre il vero problema è che in punta il radome è più affusolato e leggermente più lungo rispetto a quello del disegno a cui mi riferisco......ho fatto delle foto per confronto. Avrei voluto sovrapporle a quelle di una foto di un vero tornado, ma non ho questa abilità grafica con i PC.







In questa foto sembra che tutto il muso sia più lungo ma è dovuto ad un errore di parallasse dell' obbiettivo, l'ho scattata con 'intento di confrontare il profilo sul piano orizzontale dell' andamento delle curve che spiegava Piero, invece la realtà è che solo la punta è di fatto più lunga, si può valutare meglio in questa seconda foto...



Ho valutato la possibiità di corregere il profilo scavando sulla punta del radome e risagomandola, però andrei incontro ad un grosso problema e cioè che si accorcerebbe finendo a tronco di cono (senza punta) in quanto non c'è sufficiente materiale all' interno che mi permette di affinare mantenedo uno spessore della plastica per terminare quasi a punta.

Non vedo possibilità purtroppo, quindi procedo come da kit comanda, spero come dice Piero che con la colorazione si possa attenuare l' effetto, forse più facilmente nel Saudita che nel nostrano.....vedremo.

Intanto grazie per le vostre osservazioni....chissà che non esca un set di correzione per il cono, mi pare che finora di tutti i modelli realizzati che ho visto nessuno abbia modificato tale problema, forse per la stessa ragione che adducevo pocanzi.

Al prossimo aggiornamento

 giangyskan :

1/7/2009 23:55
  ciao davide
 non sono riuscito a trovare foto migliori,spero  che queste possano dissipare "ulteriori dubbi"sul radome ,o meglio,possano esserti utili per il tuo tornado nostrano. :-? :-? :-?  ciao e naturalmente i miei COMPLIMENTONI per il tuo ottimo lavoro. ;-) ;-)

 starflyer :

2/7/2009 09:16
 Grazie anche a giangy per le foto,
fra le tantissime che possiedo ne ho scelta una dove si vede meglio la strana sagoma di raccordo fusoliera radome che ha perplesso Emanuele, che in effetti sul modello è accennata correttamente come dicevo prima, purtroppo rimane il fatto della lunghezza della punta.....

 Emanuele :

2/7/2009 10:49
 E' vero Davide, da quella foto in effetti il profilo sembra corretto. E la punta non la toccherei sicuramente, poi per uno come me...

 Viffing :

2/7/2009 11:39
 Ciao Davide,

anche secondo me è meglio non modificare/tagliare la punta.

Credo che a verniciatura finita la cosa sarà più che accettabile.

Ancora complimenti, il saudita mi interessa mooolto... io aspetto l'Hobby Boss in 1/48 per fare una vagonata di Tornado!

CIAO!
Piero

 Blackbird :

2/7/2009 17:28
 Davide,
secondo il mio modesto parere, evita di tagliare il cono.
Quello che stai realizzando, è veramente un buon lavoro.
Procedi .....

 starflyer :

3/7/2009 18:20
 Proseguo il lavoro con i tettucci,
ho aggiunto un pò di dettaglio extra a quanto previsto dal kit...






Ho verniciato meglio che ho potuto il filo esplosivo intorno ai frames (è stata la cosa più difficile del tettuccio) perchè dall' esterno si vedrà immancabilmente.....

 

Poi ho dovuto realizzare anche gli specchietti retrovisori, che farebbero urlare la loro assenza, specialmente in scala 1/32.......



Il mio metodo per renderli "specchietti" è quello di passare prima un nero lucido a smalto.....



Poi Alclad "chrome" che li rende simili ad uno specchio.....


Infine vernicio la parte posteriore del colore adeguato e ripasso a pennello il bordino dello specchietto...



Si può notare il riflesso dello stuzzicadente nello specchietto.....




Saranno pure i piccoli particolari che fanno grande un modello.....ma questi due tornado sono proprio un delirio in tal senso......pensateci bene prima di comprare questa scatola

E così, assemblando tutte le parti ecco i tettucci rifiniti.....



















Finita la fatica dei tettucci, per saltare di palo in frasca, vado un pò a guardare la zona posteriore alla ricerca del realismo e guarda un pò che bel vano aerofreni......fantastico si potrebbe dire......



Lo lasciamo così......?!?!?! NOOOOOOOOOO......

Mi infastidisce la mancanza di alcuni dettagli dato che voglio lasciarli  aperti, quindi....alcuni attrezzi aiutano a fare pulizia....






Dato che i tornado sono due e io possiedo un solo foglio di fotoincisioni, ho approfittato per preparare copie artigianali anche per il gemello.......(quanti siamo rimasti che fanno a meno dei set di superdettaglio Ale?)

Una bella raffica, ha lasciato buchi nei punti giusti.....?!?! Speriamo.....




Con un pò di plasticard si può fare anche meglio delle fotoincisioni....che a volte sono progettate proprio cervelloticamente....





Fin qui tutto bene, ma tutto ciò che si vede l' ho dedotto da foto apporossimative trovate in rete del vano aerofreno, il fatto è che non ho una foto dove vedo bene cosa ci sia all' interno di questa vasca che ho proparato (tubi, tubetti, e ammenicoli vari) per cui non so come andare avanti. Qualcuno possiede almeno una foto come si deve del particolare vano???

Bon week end





 carrob :

3/7/2009 19:37
 E io che mi impicco pure a fare un set in resina già pronto. :-(
Quando vedo queste cose ultraspettacolari.... lasciamo perdere sennò l'F-16 lo frullo. :-)

 daniele RN :

3/7/2009 20:06
 Ciao Davide, ho trovato queste due!!! Cerchero' di trovarne qualcuna piu' esplicativa.




Ciaooo
Daniele

 Skyraider :

3/7/2009 21:42
 
Quote:
Qualcuno possiede almeno una foto come si deve del particolare vano???




Basta chiedere!!!!
Eccoti servito................









Per completezza, ti posto anche delle foto dove si puo vedere qualche dettaglio in più dell'interno del tettuccio; dalle mie foto si vede che il corrugato è grigio ma ne ho altre dove è nero quindi anche la tua scelta (sono sicuro che hai abbastanza materiale fotografico a disposizione) è giusta.







MI raccomando, non dimenticare di rifare le incisioni a croce sulle viti che hai ripordotto sulla parte intena dei frames centrali:-D :-D :-D



 Freccia154 :

3/7/2009 22:00
 Che spettacolo... mi vien voglia di buttare tutto dalla finestra.... Anzi... me ne regali uno alla fine?
:-P :-P :-P :-P

 euro :

3/7/2009 22:08
 

Per la dindirindina!!! :-D :-D 
Ecco, uno dei particolari che differenziano un "mostro" modellisticamente parlando, da uno che si adatta ad incollare plastica, è proprio questo!!! :-) :-)  io non avrei mai pensato di piallare quei vani già bellissimi per me... :-o :-o

Come hai fatto esattamente gli specchietti del tettuccio?? Hai usato del lamierino da fotoincisione,ed il bordino come l'hai fatto?? :-) :-)

 mporreca :

3/7/2009 22:45
 Ti ho mandato una mail

 starflyer :

3/7/2009 22:49
 @Vincenzo1: Grazie per le foto spettacolari.....ma da dove le hai tirate fuori, non dirmi che sono tue e me le mostri solo dopo quasi due anni da quando ho iniziato il modello......:-x

@Freccia: veramente caro Freccia, dopo aver visto le foto che ha postato Vincenzo, dovrei frullare io i tornado dalla finestra dato che il vano aerofreno non assomiglia assolutamente a quello vero nemmeno dopo il mio tentativo di farlo più realistico......ma il tuo Mig. che fine ha fatto?

@Vincenzo2: Gli specchietti erano già fotoincisi, si vendono in confezioni apposite, però li ho finiti, per fare il secondo canopy li sto ricostruendo in plasticard semplicissimo.


 Skyraider :

3/7/2009 22:58
 Quote:
non dirmi che sono tue e me le mostri solo dopo quasi due anni da quando ho iniziato il modello......:-x


Eppure pensavo di avertele già date..... :oops: :oops:

 Freccia154 :

4/7/2009 10:12
 Il miggone è temporaneamente parcheggiato.... ne ho cominciato un altro però... il Mig 15.... il 25 lo riprenderò quando sarò meno demoralizzato....
Per ora non posso nemmeno postare le foto perchè ho photoshop che non va e non posso ridimensionarle a meno che di non voler mettere dei mattoni fotografici....

PS.... se a te non piacciono i tornadoni ricorda che c'è qui uno che li prenderebbe volentieri
:-P :-P
%Roby
:-D

 starflyer :

7/7/2009 21:16
 Ecco che grazie all' aiuto delle foto ho completato il vano aerofreni.....giusto un paio di foto per dare l' idea.








 Skyraider :

7/7/2009 21:24
 Non per fare il rompiscatole, ma non ci andrebbe qualche cavetto in più? Visto che il modello è in 32 di spazio suppongo che ce ne sia! ;-)

 aspide85 :

7/7/2009 23:13
 sono spettacolari quei vani..porca miseria che realismo.. :-o :-o

 euro :

7/7/2009 23:28
 

Quote:
Non per fare il rompiscatole, ma non ci andrebbe qualche cavetto in più? Visto che il modello è in 32 di spazio suppongo che ce ne sia.


Vedi, succede questo quando ci abitui a livelli altissimi, c'è sempre qualche "rompiscatole" che trova il pelazzo nell'uovo... :-D :-D :-P :-P
 

Effettivamente qualche cavettino in più ci andrebbe.... basta poco che ce vò :oops: :oops::-D

Ciaoooo grandissimo!!
 

 giangyskan :

8/7/2009 00:14
 

 CIAO DAVIDE SE LA PROSSIMA FOTO CHE POSTERAI  DEI DUE TORNADO SARA' SIMILE A QUESTA,CHI TROVERA' IL CORAGGIO PER FARTI QUALCHE"CRITICA"?

 

:-? :-? :-? :-?                                                                                                                                                                                                  
CIAO


    


 Avus :

8/7/2009 08:13
 Porca paletta che dettaglio!
Bellissimo!

 Ale :

8/7/2009 08:46
 mamma mia che lavorazzo..credo che il mio 1/32 lo inizerò fra 20 anni e prima faccio la mano su altri...
ciao
Ale

 starflyer :

8/7/2009 11:36
 Quote:
Skyraider ha scritto: Non per fare il rompiscatole, ma non ci andrebbe qualche cavetto in più? Visto che il modello è in 32 di spazio suppongo che ce ne sia! ;-)


Posso aggiungere all' infinito, ma non voglio discostarmi troppo dal reale, magari aggiungerò altri 4 tubi color alluminio prima di fare i lavaggi, così non dovrò fare la fatica di verniciarli dopo il montaggio.

A presto le foto :-D

 Blackbird :

8/7/2009 15:45
 Eccellente dettaglio

 nicknamenonvalido :

8/7/2009 21:46
 Ottimo lavoro come sempre, ho deciso che quando farò i miei in 1/48 gli aereofreni li lascio chiusi.
Guardando la foto postata, è un effetto falsato o la guarnizione a copertura del sistema di retrazione dell'ala ha un colore diverso sopra e sotto, è la prima volta che lo noto, sarà un pezzo nuovo.  Mi è venuta la curiosità. Schumi magari ci illumina. 

ciao

 Paolo

 schumi :

9/7/2009 00:01
 Quote:
nicknamenonvalido ha scritto: 
Guardando la foto postata, è un effetto falsato o la guarnizione a copertura del sistema di retrazione dell'ala ha un colore diverso sopra e sotto, è la prima volta che lo noto, sarà un pezzo nuovo.  

...esatto, il materiale è lo stesso, sia sopra che sotto, il colore diverso è dovuto al fatto che la guarnizione sotto è più nuova.
Ciao!

 nicknamenonvalido :

9/7/2009 00:45
 grazie mille

ciao
 

 starflyer :

7/10/2009 21:10
 Eccovi un modesto aggiornamento del WIP, riguarda le gambe del carrello principale a cui ho dovuto inserire dei perni in metallo per evitare la rottura qunado saranno soggette al peso complessivo del bestione (specialemente il saudita con i serbatoi hinderburg in resina).




I vani carrello, assolutamente spogli e grandi come una vasca da bagno, non potevano restare senza alcun dettaglio, per cui, cercando di copiare il realo ho abbozzato un pò di groviglio.....











Per fissare le gambe ai vani, data la particolare difficoltà nel farlo a modello terminato, ho preferito creare delle spine di riferimento che assicureranno anche un buon fissaggio (sempre per paura del grande peso)






Dopo essermi assicurato che tutto combacia ho dato una mano di primer spry......la verniciatura, arriverà in tempi più prolifici....... ;-)

A presto

 nicknamenonvalido :

7/10/2009 21:25
 bentornato, si inziava a sentire la tua assenza.
 

 tucano :

7/10/2009 21:29
 Ciao Davide,ben tornato.
Come sempre un ottimo e meticoloso dettaglio.
;-)

 Ale :

7/10/2009 21:59
 Molto bello il lavoro di dettaglio...
Quei vani carrelli sarebbero un gustosissimo detai lst in resina... 8-) 8-)
attendo sviluppi, ho il mio che scalpita ma sono ancora in attesa del resiname!
cia
Ale

 Freccia154 :

8/10/2009 17:12
 Ultraspazialegalattico!!!!
:-P :-P :-P :-P :-P :-P
Senti io ti rinnovo la mia richiesta di averlo in regalo
:-D :-D :-D

 starflyer :

19/11/2009 16:28
                                         

 Ale :

19/11/2009 16:59
 nooooo!!! Ora che mi apprestavo a fare il mio, mi serviva la guida!!!
ciao
Ale

 Freccia154 :

19/11/2009 17:45
 Bhè...
Se non c'è l'ispirazione è inutile andare avanti...
Sono sicuro che quando Davide li riprenderà in mano ci stupirà ancora...
Roby

 Freccia154 :

12/8/2012 10:27
  Sono passati quasi tre anni dall'ultimo aggiornamento...
Io spero che prima o poi ci saranno nuovi progressi in questo Topic...
Davide... mi mancano i tuoi Tornado... :-( :-( :-( :-( :-( :-( :-( :-(
Ciao Roby

 starflyer :

9/9/2012 12:49
  Abbiate pazienza....,non voglio promettere una data, ma i tornado arriveranno.

 euro :

9/9/2012 16:03
 Ahhhhh ma allora ci sei?? :-D
ti aspettiamo, dai!! ;-)

 LucaP :

7/1/2014 22:02
 attendo anche io i due Tornado finiti, sono curioso, mi piace molto questo aereo

 starflyer :

14/10/2014 14:23
 

 lananda :

14/10/2014 15:15
 e vaiii!!! non so se mi ha spettinato più lo spostamento d'aria o il colore dello sfondo
:-D :-D :-D
era ora!
ciao

 giangyskan :

14/10/2014 21:52
  Bene bene......bentornato su questi schermi Davide , progetto impegnativo e bisognoso del giusto arco di tempo.torno molto volentieri a seguirti....... ;-)

PS. come è andata a Narni........???

 von_richtofen :

15/10/2014 06:19
 questo noj me lo perdo x nulla al modno... ne ho 2 di tornado e ti seguo con estremo interesse

 starflyer :

15/10/2014 16:45
 ....manca poco :-D

 starfighters :

15/10/2014 20:48
 BEN TORNADO AMIGO!!!!!!!
:-D :-D :-D :-D :-D

 starflyer :

16/10/2014 20:29
  Rieccomi al lavoro sui tornado, anche se ormai mi escono dagli occhi e la pazienza è ormai agli sgoccioli per questo Kit veramente esasperante, provo a portarli a termine senza impazzire più di tanto e .....speriamo che duri stavolta.

Se non ricordo male ero rimasto al dettaglio dei vani carrello anche del secondo modello....e infatti eccoli in qualche modo arricchiti, molto di fantasia......

 

A seguire,  mi sto dedicando all' installazione del set Paragon di flaps e slat, il quale prevede il taglio delle parti sulle ali.....
 

.... a mio parere, dopo tale taglio e considerato il fatto che installerò i serbatori giganti in resina, le ali mi sembrano diventate debolucce, quindi ho penasto di realizzare un longherone di rinforzo.

Per tale operazione ho trovato in casa dei listelli in noce che si sono adattati allo scopo....
 

 

A questo punto, ho potuto assmblare tranquillamente le semiali inserendo i pezzi previsti da Paragon, i quali vanno a posto abbastanza bene, se non per la parte inferiore del bordo di entrata che ha richiesto uno spessoramento in plasitard da 0,5mm.
 

 

Attualmente sto facendo prove a secco e rifinitura dell parti mobili.........vediamo che effetto fa l' insieme.
 

 

 

 

 

Ora ci vorrà un certo lavoro di pulizia e rifinitura della parti mobili, ci rivediamo appena saranno pronte.

Buon modellismo a tutti :-D

 giangyskan :

17/10/2014 09:42
  Davide hai ripreso a lavorare sui Tornado con un primo step davvero spettacolare....guardando la foto che mostra il montaggio a secco dei vari pezzi , direi che ormai sei a buon punto è a pochi passi dall'aerografo...dai non mollare.....

 starflyer :

20/10/2014 21:18
  Non mi sembra vero, anche se molto di fantasia, ho terminaato di arricchire e dipingere i vani carrello.......ho superato lo scoglio per poter chiudere le fusoliere :-) 

 

 

Ora mi accingo a rifinre le ali. Le luici di posizione purtroppo sono imprecise e vanno incollate alla ali per essere poi rifinite con carta abrasiva fino a corrispondere alla giusta sagoma. Poi una spruzzata di trasparente per dare il colore adeguato e si può continuare.




Alla prossima

 Paolo11 :

21/10/2014 13:27
 Magnifico lavoro di dettaglio e di precisione come di consueto. Fosse stato il mio modello avrei staccato anche i due diruttori alari per ricollocarli in posizione leggermente rialzata.

Ciao

Paolo

 euro :

21/10/2014 15:11
 magnifico, magnifico, magnifico!!! :-o :-o :-o

 starflyer :

26/10/2014 15:13
  Ecco un freschissimo aggiornamento.
Finalmente riesco a chiudere le semifusoliere posteriori.

 


 starflyer :

29/10/2014 18:50
  Dopo l'incollaggio e una stuccatura con Attak della giunzione ho eseguito la solita reincisione di pannellature completamente assenti. Niente di particolare.

 

 


 LucaP :

30/10/2014 18:08
 bellissimo lavoro, ho sempre avuto un debole per il Tornado... come farai per le guaine di retrazione delle ali? sono curioso, ti copierò l'idea (spero)!
Quelle Paragon (e anche le Two Mikes) forse sono troppo dritte... sarebbe bello ricreare le pieghe che si vedono nella realtà. Una volta esistevano quelle in resina molto belle della CMR (Cleveland Model Resins), che avevano proprio quell'effetto, ma la ditta è fallita da un bel pezzo e non si trova più nulla...
Perché se ti escono bene non ti fai il master le coli in resina e le vendi? E' un dettaglio importante e ora come ora non lo fa nessuno... purtroppo in questa scala il Tornado è molto trascurato, non fanno neanche le ruote in resina.
ciao

p.s. i vani carrello sembrano originali Aires :-o

 Bluvo :

30/10/2014 19:40
 Ora voi riderete, ma questa foto sulla reincisione con quegli strumenti mi ha aperto una porta verso un mondo che non conoscevo 😳...
Complimenti per il lavoro fantastico!
M.

 starflyer :

31/10/2014 19:28
  Quote:
Bluvo ha scritto: Ora voi riderete, ma questa foto sulla reincisione con quegli strumenti mi ha aperto una porta verso un mondo che non conoscevo 😳... Complimenti per il lavoro fantastico! M.


Grazie! E' un bene che tu scopra una cosa che non conoscevi, significa che il mio W.I.P. serve a qualcosa ;)

Anche se gli altri sono silenziosi, vedo che le visite in questo lavoro sui tornado sono balzate oltre il migliaio in sole due settimane, per cui mi fa piacere che ancora seguite appassionatamente le fasi di questo delirio.....perchè di delirio si tratta!!
Mi chiedo infatti ancora, chi me l'ha fatto fare di approcciare questi due mostri. Guardate un pò che razza di accoppiamento fra le due semifusoliere......ho dovuto stuccare con qualasiasi materiale potesse riempire le fessure e smussare i gradini nell'ordine di minimo un millimetro....

Capisco perchè molti di voi fanno solo Tamiya e Hasegawa, beati voi!!!

Ora ci vorrà una santissima pazienza a carteggiare e reincidere le zone affette da questo macello! Se non mollo di nuovo a causa di questa fatica, forse riesco veramente a finirli, ma sinceramente sono stanco.

 

 

 

 

 

Anche il Saudita segue a ruota.....
 

 

A dopo la carteggiatura 
:-(

 giangyskan :

31/10/2014 20:11
  Anche se in modalità stealth , continuo a seguirti.......impresa veramente titanica Davide, ma sono sicuro che questa volta ne verrai a capo........continuo a seguirti..... ;-)

 Skyraider :

31/10/2014 20:19
  Più che dalla qualità del lavoro, il problema è rappresentato dalla quantità di lavoro; due modelli così fatti contemporaneamente stancherebbero chiunque quindi il sol fatto di portarli avanti, anche lentamente e con lunghe pause, è comunque motivo di soddisfazione.

 starflyer :

31/10/2014 23:05
  Grazie per la solidarietá, forse quest'ultima da piú soddisfazione che portare avanti questo terribile kit.

 starfighters :

1/11/2014 12:11
 Ciao
Mi annovero tra la schiera dei tuoi fervidi ammiratori...e ti faccio i complimenti per questa impresa ....
Ormai pero' ai parti gemellari dovresti essere abituato.....dopo i 2-"104"...in parallelo anch'essi.
:-D :-D :-D :-D :-D
Io ho ricevuto qualche giorno fa il piccolino della medesima casa.....in 1/48,e devo dire che è bello davvero....
Non avendo trovato il kit per farlo in 32 con gli slat / flap abbassati,ho deciso di provare la scala piu piccola anche per questioni di spazio/costi,visto che anche io feci un tornado in 1/32.
E devo dire che l'ultimo nato in casa revell distanzia i suoi predecessori nella medesima scala e a anche il suo fratellone maggiore di un bel po'....quanto a dettagli/fattura...
Ciao e grazie per condividere le tue tecniche con tutti.

 starflyer :

1/11/2014 19:28
  Quote:
starfighters ha scritto: Ciao
Mi annovero tra la schiera dei tuoi fervidi ammiratori...e ti faccio i complimenti per questa impresa ....
Ormai pero' ai parti gemellari dovresti essere abituato.....dopo i 2-"104"...in parallelo anch'essi.
:-D :-D :-D :-D :-D
Io ho ricevuto qualche giorno fa il piccolino della medesima casa.....in 1/48,e devo dire che è bello davvero....
Non avendo trovato il kit per farlo in 32 con gli slat / flap abbassati,ho deciso di provare la scala piu piccola anche per questioni di spazio/costi,visto che anche io feci un tornado in 1/32.
E devo dire che l'ultimo nato in casa revell distanzia i suoi predecessori nella medesima scala e a anche il suo fratellone maggiore di un bel po'....quanto a dettagli/fattura...
Ciao e grazie per condividere le tue tecniche con tutti.


Infatti il Revell 1/48 è ottimo.... tanto che il mio Italeri in 1/48 l'ho appena venduto completo di slat e fap e abitacolo perchè non più valido.

Oggi ho avuto tutto il giorno a disposizione e ho fatto una sessione di gratta gratta indicibile. Dalle 9.00 alle 17.00 e sono riuscito a fare solo la sgrossatura, mi restano le passate di carta fine per lucidare tutto, però penso di aver ottenuto un buon risultato......lo giudicherà il Primer appena riesco a darglielo!!

Ecco come si presenta al momento....

 

 

 

 

 

 

 

 

Per soddisfare la curiosità di LuaP, posto in dettaglio le foto di come ho realizzato la guaina dietro le ali per simulare un po di più la reale "morbidezza" della stessa. Ho utilizzato un foglietto di rame adesivo che si presta molto alla situazione.

 

 

 

 


 pony10 :

2/11/2014 14:52
 E' così perfetto che non mi meraviglierei se finito
prendesse il volo !!!!

DISARMANTE.
Sei grande.

Fausto

 starflyer :

2/11/2014 19:41
  Prima di dare una bella mano di primer, aggiungo alcuni dettagli che sarebbe scomodo fare dopo.

 

 

Finalmente una mando di primer per controllare. Quando eseguo molti lavori di gratta gratta, è indispensabile verificare tutto il modello tramite una mano di primer.............

 

 

 

 

.............e infatti, ecco alcune stuccature ancora da rimediare, di nuovo carta abrasiva......non si finisce mai!

 

 

 

 

Ma alla fine, chi la dura la vince!! Ecco che le stuccature ora sono invisibili 
:-D :-D :-D :-D :-D

 

 


 3838giuseppe :

2/11/2014 19:49
 Che dire..., complimenti per la tenacia!!! :-D :-D :-D


Saluti
Giuseppe

 Bluvo :

2/11/2014 20:18
 Per me la stuccatura e l'uso successivo di carta abrasiva è il momento peggiore, sarà che devo farci la mano ancora.
Il tuo risultato è eccellente e sono curioso di vedere la fase di verniciatura.
Maurizio.

 euro :

2/11/2014 22:57
 ma che stuccature :-o :-o quelli sono canyons!!! :-D
Complimenti davvero!!! :-)

 giangyskan :

2/11/2014 23:11
  ..... :-o :-o :-o :-o :-o :-o :-o..... Ormai sei fuori dal tunnel.....forza Davide che  l'aerografo ha iniziato a " scaldare il motore "....

 Paolo11 :

3/11/2014 13:55
 Seguo in silenzio ......

Domanda : ma un set FLAP - SLAT Paragon Designs ce l'hai disponibile ?? anche eventualmente clonato da te personalmente ??

Ciao

Paolo

 starflyer :

7/11/2014 19:27
  Sul tornado Italico ho aggiunto pochi particolari esterni che osservavo in un walkaround.

 
 

 

E nel frattempo anche il saudita ho subito una bella ripassata di stucco e carta abrasiva.....
 

Le fusoliere sono quasi pronte per la verniciatura, ma è ancora presto........

 


 giangyskan :

8/11/2014 11:34
  .......particolari che però.....fanno sempre la differenza........le fotoincisioni che hai usato da quale set provengono....???

 starflyer :

9/11/2014 21:29
  Ciao Gian,

le fotoincisioni sono di un foglietto Eduard per il tornado 1/32, ma sono poche e poco utilizzabili.

I lavori procedono con una parte pituttosto tediosa, che di solito faccio prima di verniciare il modello,......altrimenti finisce che dopo averlo dipinto mi stufo e rimane altri cinque anni in una scatola!!!

Per cui dettaglio di tutti i pezzetti vaganti.....

 

 

Ho deciso di utilizzare il prodotto in polvere per cromare, devo dire che è comodissimo e molto efficace....
 

 



Ed ecco i dettagli terminati......pronti per il montaggio!

 

 

 
 

Ora mi posso concentrare sulla verniciatura del Tornado Italiano.....staremo a vedere :o)

 giangyskan :

9/11/2014 22:00
 grazie Davide per le info.concordo con te sulla realizzazione " preventiva " dei vari  carelli, portelli antenne varie ecc ecc.vedo che le polveri Uschi trovano diversi impieghi con ottimi risultati.......non vedo l'ora di provarle.....

 swan-neck :

10/11/2014 10:25
 Lavoro incredibile!!!!!!
Ti seguo con crescente ammirazione e stupore.
Vorrei chiederti un paio di cose. Ho notato nel dettaglio carrelli che la piegatura del filo di rame è perfetta. Usi qualche strumento particolre? e poi le fascette in rame sui carrelli sono in nastro adesivo di rame?
Grazie mille per le info.
Ciao
Lu
P.S. Non conoscevo il polishing powder chrome. Grazie al tuo wip l'ho ordinato anch'io.

 starflyer :

10/11/2014 19:25
  Quote:
swan-neck ha scritto: Lavoro incredibile!!!!!!
Ti seguo con crescente ammirazione e stupore.
Vorrei chiederti un paio di cose. Ho notato nel dettaglio carrelli che la piegatura del filo di rame è perfetta. Usi qualche strumento particolre? e poi le fascette in rame sui carrelli sono in nastro adesivo di rame?
Grazie mille per le info.
Ciao
Lu
P.S. Non conoscevo il polishing powder chrome. Grazie al tuo wip l'ho ordinato anch'io.


Ciao e grazie fa piacere quando qualcuno approfondisce l'interesse per le tecniche che mostro.

Il filo di rame è piegato semplicemente con l'uso di pinzette e molta attenzione, nessun attrezzo particolare, le fascette sono realizzate con nastro di aluminio autoadesivo che si trova  in abbondanti rotoli da Brico Fer o silmilari.

Ciao

 starflyer :

10/11/2014 19:34
  Ciao a tutti,

prima di iniziare la verniciatura del soggetto Italiano, mi guardavo un pò di soggetti sul web e mi ha stuzzicato unì'dea.

Anche se non mi piacciono molto gli special color, ne ho visto uno che comunque mi intriga perchè non è eccessivo, ma anche ha un significato storico, si tratta di questo:

(Foto inserita unicamente a scopo di discussione modellistica tratta da un altro sito web)




Per allontanarsi dal' anonimato del monogrigio mi pare attraente nella sua semplicità, ma ovviamente ho un problema......non esistono le decal in scala 1/32 per questo soggetto!!
Vi chiedo se qualcuno di voi possieda invevce il foglio decal in scala 1/72 e potesse farmi una scansione ad alta rizoluzione per provare a ingrandirlo e darmi modo di replicare le decal. Oppure ci vorrebbe una foto perfetta e ad alta risoluzione dello stemma in coda e quello sulle fiancate da cui possa provare a stampare una decal.
Qualcuno può aiutarmi nella mia richiesta?

Grazie comunque.




 3838giuseppe :

10/11/2014 20:09
 Quote:


[..] ma ovviamente ho un problema......non esistono le decal in scala 1/32 per questo soggetto [...]



Beh..., su questo direi che in parte ti sbagli..., nel senso che le decals esistono in scala 1/32..., Le ha prodotte qualche tempo fa le Phoenix di Hong Kong..., il problema è che sono fuori produzione da un bel po'..., ed anche su eBay sono piuttosto difficili da reperire, se non a prezzi stratosferici... :-(

In ogni caso, la Italeri produce il foglio annesso ad una scatola ibrida del Tornado in scala 1/48 (ECR/IDS), oppure ci sarebbe anche il foglio della Autentic decals (credo...) e sempre della Phoenix in scala 1/48...

Saluti
Giuseppe

 starflyer :

10/11/2014 22:18
  Buono a sapersi Giuseppe, peccato che in scala 1/32 non riesco a trovarle, sto provando a chiedere anche nei forum stranieri, magari qualcuno ne ha un foglio inutilizzato. Comunque una scansione ben fatta anche da un foglio Italeri potrebbe servire per provare.

 giangyskan :

10/11/2014 22:27
  Davide se sei ancora in cerca delle decal , sentiamoci per telefono..... ;-)

 Paolomaglio :

11/11/2014 07:14
 ti ho mandato un link per Evil BAy oppure prova a chiedere a Matteo Buzzo magari ne ha di avanzo...

 swan-neck :

11/11/2014 10:44
 Innanzitutto grazie!!!!
Rimango basito. Sono perfette!!!!!
Quante scarpe devo ancora consumare lungo il mio cammino modellistico.
Ma alla fine il bello è anche questo: sapere che qualcuno ha scalato L'Everest ti da uno stimolo ad ergerti su una collina e poi un'altra e via fino ad arrivare su un monte.

Ciao
Lu

 starfighters :

11/11/2014 19:00
 http://www.arcforums.com/forums/air/index.php?showtopic=228095
Se ne parla qui...non so se avevi già visto.
In ogni modo italeri fa una scatola dedicata proprio al modello in questione....potresti visto il costo non eccessivo prenderti quella scatola e scannerizzare ed ingrandire quelle decal per la 1/32,sempre che non te le sia gia procurate..in altro modo.

 swan-neck :

12/11/2014 00:04
 

 starflyer :

16/11/2014 22:00
  Probabilmente realizzare lo special color del 154° diventa troppo complicato per via delle decal, quindi mi accingo a un classico monogrigione......magari lo invecchio un pò per non annoiare con il solito tornadone tutto grigio e basta, vediamo se ci riesco però ;-)

Intanto ecco il preshading.....

 

 

 


 Skyraider :

17/11/2014 15:54
 Con un esemplare non special color per me puoi divertirti di più con l'usura!

 Freccia154 :

17/11/2014 18:34
 Attento!
Tu vuoi ancora realizzare un saudita????
Perchè andando indietro con il tuo WIP ho notato che eri partito con l'idea di fare un ECR italiano e hai inserito il cockpit con il quadrante del radar del pilota quadrato anzichè rotondo... A meno che nelle versioni aggiornate del Tornado IDS non abbiano fatto lo schermo radar quadrato...per cui da li non puoi fare un IDS italiano a meno che non utilizzi il modello che volevi usare per fare il saudita che ha il quadrante corretto..
Inoltre per l'ECR devi chiudere le bocche dei cannoni e le alette Kruger....

Roby

 starflyer :

17/11/2014 22:56
  Tranquillo Roby, sará un ECR come avevo immaginato all'inizio, con tutti gli accorgimenti. Sto scegliendo il soggetto del 50 Stormo guardando diverse foto......

 maxcomelli :

17/11/2014 23:53
 il tuo preshading mi lascia sempre a bocca aperta, come ffai a fare quelle linee così perfette mi resta un mistero :-o :-D :-D :-D

 Freccia154 :

18/11/2014 21:01
 Ah ok Davide, :-)
Potresti fare un esemplare senza bocca di squalo con la pantera nera sotto l'abitacolo dei piloti... è carino... altrimento qualsiasi con la bocca di squalo.... sono fantastici!!!

Ti volevo chiedere una cosa.... cosa utilizzi per riprodurre i cablaggi che si trovano nei vani carrelli? oltre a filo di rame e altro vedo sempre dei picoli pezzatti che non saprei dove trovare....

 Freccia154 :

19/11/2014 18:47
 Ecco quale intendevo... Sul timon di coda poi dovrebbe avere dei segni neri lungo tutta la sua altezza oltre ai normali fregi dell'araldica...









Pantera su ambo i lati della fusoliera...

Ciao Roby

 pante11 :

20/11/2014 13:55
 Lavoro splendido...

Rimango sempre basito nel vedere il tuo preshading! sembra... stampato!!!

Poi facendo un aereo del 155° incontri sempre la mia approvazione!! ;-)

Fredi

 starflyer :

22/11/2014 08:48
  Si, sarà proprio questo soggetto del 155° che provo a realizzare, perchè è l'unico (insieme al 50-07) fra i più usurati, anche se non a livello dei Tornado del 6° che diventavano molto più sporchi e sbiaditi. Forse perchè più esposti alle intemperire? Quindi mi devo accontentare di una usura media leggera, mentre avrei preferito un soggetto molto più disastrato. Eccolo....

(foto inserta unicamente a scopo discussione modellistica, tratta da altro sito web)
 

Sto inziando a dare il colore e data la complessità delle sbiaditure ci vuole molto tempo, variando tonalità di grigio all'occorrenza. Sono soltanto all'inizio e mancano le sbiaditure più evidenti e anche le sporcature più evidenti. La parte inferirore sarà meno sbiadita e leggermente più scura.

Ho fatto delle foto all'aperto per valutare l' effettiva resa delle tonalità di grigio che sto utilizzando e mi pare che sia ancora un pochino chiaro come base rispetto alla foto dell' originale. Proverò a scurire leggermente prima di continuare l' invecchiamento, ma devo stare attento all'effetto filtro che faranno i lavaggi, i quali immagino che attenueranno quella componente azzurrina e spero faranno virare più verso il grigio "topo" che di fatto vedo nella foto dell'originale.

 

 

 

 

 

Dovrei avere anche tutte le decal necessarie per il mio soggetto..... mi mancano solo i due missili AGM-88 HRM qualcuno ne ha due da vendermi?

 Skyraider :

22/11/2014 10:07
 Non ricordo se stai usando acrilici o smalti, nel caso in cui usassi gli acrilici, in base alla mia esperienza sull' F-18, ti dico che per far scomparire la dominante azzurrognola e farla virare verso un grigio più freddo, ho usato un 10-20% di Barley Gray Gunze. Magari hai in mete altre strade ma per il viraggio di colore ma, come dici sempre tu, il modellismo è condivisione quindi.................

 starflyer :

23/11/2014 12:38
  Grazie per la dritta Vincenzo, sto utilizzando nuovi prodotti per questa verniciatura e forse non dispongo del Barley Grey ma ho aggiunto un grigio simile alla mia miscela e ho ritoccato i contrasti delle sbiaditure sul modello.......purtroppo ci ho dato dentro con la sporcatura provocata dal reverse dei motori perchè è una cosa tei tornado che mi è sempre piaciuta............ora non rieco a recuperare se non riverniciando tutto, però diciamo che può essere interpretato prima della pulizia di routine, che ne dite?

......anche gli alberi dietro la deriva non è che mi sono venuti uguali uguali.... :-p

Ecco il confronto fra la deriva dell' originale e il mio risultato.


 

 



 starflyer :

23/11/2014 18:04
  Ho provato a ridurre un poco l' effetto di sporco dei reverse sulla coda, spero sia più accettabile.
 

La verniciatura del grigio è terminata, ci sono volute ben 11 ombre di grigi diversi per  creare l'effetto che mi interessa. La finitura semilucida dei colori non permette di apprezzare dalla foto l'effetto dei differenti grigi, ma dopo l'opaco finale risulterà più netta.

Ora mi dovrò dedicare alla verniciatura dei vari dettagli sulla fusoliera....inclusa la bocca di squalo...ditemi in bocca al lupo, spero di non rovinare la verniciatura che mi soddisfa parecchio.

Ecco le foto dello stato attuale.

 

 







 

 


 pony10 :

24/11/2014 15:25
 Che meraviglia.
Sto salvando tutto il tuo lavoro

Fausto

 starflyer :

29/11/2014 14:19
  Ciao a tutti,
in settimana sono riuscito a fare ben poco, ho soltanto dipinto tutte le antenne e zone in nero sulle superfici del modello e ho realizzao la bocca di scqualo in quanto non ho le decal, prossimamente una mando di trasparente lucido e altri dettagli da dipingere.

 




 

 

 

 

 

 Skyraider :

29/11/2014 21:07
 Finirai prima questo modello e poi il saudita oppure inizierai anche l'altra colorazione?

 euro :

29/11/2014 22:13
 quando pensi di aver visto tutto :-o :-o :-o , arriva una cosa del genere!!!
Meravigliosa la bocca di squalo!!! :-o

 starflyer :

1/12/2014 19:48
 Vincenzo @Skyrider, ormai finisco il tornado Itailano e dopo quello Saudi, perchè verniciare contemporaneamente e fare gli invecchiamenti relativi impone una confusione che mi farebbe perdere la testa, già uno è complicato di questi cavolo di Kit.



Caro Vincenzo @EURO ......non si vede nemmeno tutto quello che succede sul mio tavolo da lavoro....questo kit è veramente il più rognoso che abbia mai preso in mano.....e devo ancora finirne un altro!!!!

Ora sono alle prese con le decal....della Tauro....vabbè lasciamo perdere, sovradimensionate  colri sbagliati e con le coccarde sbagliate....e poi non ti mettono nel foglio la scritta sulla sommità della deriva (CLV)!!!!! :((((.

Ho dovuto mettere mano anche ad avanzi di altri fogli decal per fortuna ho rimediato le coccarde giuste, ma ancora mancano la scritta CLV e lo stemma di reparto sulla deriva.....quindi mi fermo per cercare.

Per dare meno enfasi al sovradimensionamento delle walkways ho ridotto la lunghezza dei trattini rifilandole......poi non ti dico a posarle sul modello intere, una vera guerra di ore.....comunque ecco dove sono arrivato, manca poco per finire a posa , poi dovrò diminuire il contrasto spruzzando del grigio sulle decal per farle quasi sparire.

 

 

 

 

 

 

 

 starflyer :

6/12/2014 09:46
  Ciao a tutti,
il lavoro procede con la diminuzione del contrasto delle decal che, a mio avviso, sono troppo nitide e evidenti.....aggiunto al fatto che sono sovradimensionate, non rendono giustizia all'effetto realistico di un nostro tornado. Se si osservano bene le foto dei nostri tornado grigi, gli stencil sono praticamente invisibili e addirittura mancanti, immagino per via dell' usura.

Per cui ecco, nell'elevatore di sinistra, con una velata di grigio base su tutti gli stencils e insegne come diminuisce il contrasto.....
 

...a cui ho fatto seguiure anche un ulteriore sporcatura con grigio scurissimo in generale su tutto il modello creando striature e maculature dove necessario, ora è prono per i lavaggi, che saranno il solito procedimento con gli olii.

 

 

 


 pante11 :

6/12/2014 11:54
 Mi viene voglia di salirci su e farci un giro!

Mi ricorderò ancora come si fa?? :-? :-? :-?

Bellissimo!!!

Fredi

 starflyer :

6/12/2014 16:48
  Quote:
pante11 ha scritto: Mi viene voglia di salirci su e farci un giro! Mi ricorderò ancora come si fa?? :-? :-? :-? Bellissimo!!! Fredi


....mi ci porti pure a me :-) ?

 Hoot :

6/12/2014 16:53
 E' davvero una meraviglia

 Bluvo :

6/12/2014 17:30
 Magistralmente bello, sono davvero impressionato.
Tutte le sporcature fatte finora, prima della fase lavaggi che credo farai a pennelli, le hai eseguite solo con aerografo?

 vista85 :

6/12/2014 17:59
 A dir poco sbalorditivo..... :-o

 starflyer :

6/12/2014 19:13
  Quote:
Bluvo ha scritto: Magistralmente bello, sono davvero impressionato. Tutte le sporcature fatte finora, prima della fase lavaggi che credo farai a pennelli, le hai eseguite solo con aerografo?


Si, le sporcature sono realizzate ad aerografo, penso che farle prima dei lavaggi sia ottimale per non coprire poi con le stesse i lavaggi che invece devono rimanere piú nitidi e realistici lasciando intravedee le striature.

 Freccia154 :

6/12/2014 20:26
 Davide forse così ti gasi un pò nel portare avanti questo bestione... e a qualcun altro a ricordarsi come si fa....

http://www.italianvipers.com/magazine/il-pilota-racconta/40-due-chiacchiere-con-pante11-lintervista-a-fredi-zadro


http://www.italianvipers.com/magazine/il-pilota-racconta/45-pelo-e-contropelo

Ciao Roby

 starflyer :

8/12/2014 15:11
  Grazie Freccia! Avevo già letto i due articoli, molto intrigante.

Spero che Pante11 trovi degna replica di un tornado come quelli su cui ha volato, stavolta l' esame è duro da passare ;-)

Ho approfittato di questo giorno di festa per fare i lavaggi utilizzando i soliti oli, ho utilizato un grigio di Payne mischiato a Bruno van Dyk e Bianco per non contrastare troppo con un lavaggio scuro. Solo nella zona sporcata dagli scarichi sulla dervia ho fatto un lavaggio con un nero appena quasi puro.

 

 

 

 

 

 


 euro :

9/12/2014 21:33
 meraviglia assoluta :-o :-o , uno "Splendore" direi...
scusate non ho resistito, questa battuta non la facevo da tempo :-D :-P

Davide, per "tirare" la pappetta ad olio usi un pannetto in microfibra? :-)

 starflyer :

9/12/2014 23:52
  Si Vincenzo, é una pezzetta per pulire gli occhiali.

 lananda :

10/12/2014 12:35
 dai che ci sei quasi!!

 euro :

10/12/2014 19:33
 Quote:

starflyer ha scritto:

 Si Vincenzo, é una pezzetta per pulire gli occhiali.


ottimo, uso anche io quella, meno bene però...
Grazie Davide ;-)

 Paolo11 :

11/12/2014 13:39
 Stupendo !!! chissà come sarà l'altro con i flap e slat abbassati ....

Ciao

Paolo

 pony10 :

14/12/2014 18:17
 Mamma mia che meraviglia !!!!

 starflyer :

16/12/2014 11:00
   A riciao a tutti.....e siccome che sono malato, riesco a darvi aggiornamenti più ravvicinati.

Alcuni dettagli estetici che ho provveduto a simulare sul modello, in particolare il bordo d'entrata metallico degli elevatori, che ho realizzato con i pigmenti metallici dati su una base di nero lucido.

Ho pensato di fare un mix fra polvere di acciaio e chromo e vedere che effetto fa......

 

 

 

 
Deciderò più avanti se dare un poco di opaco sulla parte metallica, prima vorrò vedere che effetto fa nell' insieme aq modello montato.

Passiamo ad ulteriore invecchiamento......le striature degli scarponi praticamente ovunque.....!! Ma le pattine non le forniscono agli specialisti AMI? Poi ti voglio a ripulire una verniciatura così rovinata. ;-)

Ho pensato di farle con un amatita grigio scura e una color antracite, ovviamente su base opaca, semplicemente striando quà e la a casaccio cercando di riempire zone di maggiore calpestio su tutta la zona dorsale e ali.
 

Con uno sfumino in gomma per artisti ho attenuato il contrasto delle matite e il gioco è fatto, c'è limite solo alla fantasia, basta non esagerare :-)

 

 


 Paolo11 :

16/12/2014 14:01
 La foto n. 7 in particolare è come il modello originale :-o :-o

 ANDREA75 :

16/12/2014 14:24
 B E L L I S S I M O!!

 Bluvo :

16/12/2014 18:33
 L'effetto è realistico al massimo...son quelli i dettagli che adoro!

Perdonami Davide, sto cercando di creare una sorta di scaletta lavorativa da seguire...usi dare una mano di trasparente opaco protettivo prima e dopo la sporcatura?
Non mi è chiaro se la base opaca su cui hai usato la matita è quella del colore o di un trasparente...
Grazie

Maurizio.

 starflyer :

16/12/2014 20:17
  Ciao Bulvo, la matita é passata sulla base di trasparente opaco dato appena in un velo, al termine dell'utilizzo della matita.....o altre sporcature ho dato una seconda mano di trasparente opaco che ha dato il giusto grado di opacitá al modello e anche ha sigillato tutto.
Ora inizio ad assemblare tutti i pezzi.......il carrello é un vero esercizio di pazienza e rosario dei santi del calendario............a presto le foto del modello teminato.

 Bluvo :

16/12/2014 23:46
 Grazie mille per i chiarimenti. :-D

 Skyraider :

17/12/2014 14:30
  Partendo dal presupposto che i gusti sono gusti ed ogn'uno sceglie quanto invecchiare il proprio modello, allo stato attuale dei lavori avrai sicuramente raggiunto un risultato che ti soddisfa ma visto che hai impiegato molto tempo per dare tutte le sfumature e gli effetti per renderlo più reale, secondo il mio modesto parere potresti spendere ancora un po di tempo per spingere anche un po di più sull'invecchiamento per aumentare  l'effetto reale senza rischiare di renderlo caricaturale. Un po di tempo fa feci queste foto proprio per tenerle come riferimento per un futuro Tornado, è un IDS ma magari potrebbero ancora tornarti utili.

 



 

 

 

 



 starflyer :

17/12/2014 16:01
  Ciao Vincenzo,
certo è questione di gusti, ma la scelta se il mio gusto era più sporco dovevo farla con attenzione prima di scegliere un soggetto, ora è diventata una questione di  seguire il mio soggetto.
Effetivamente i tornado del 6°, come scrivevo poche pagine fa sono molto più "zozzi" o comunque rovinati di quelli del 50°, vai a capire perchè? Non parliamo dei Sauditi che sembrano usciti di fabbrica......e quindi mi lamentavo di essere obbligato a replicare un 50°.... dovevo farci caso quando ho scelto la verione all' inizio, ma non avevo una idea esatta di cosa volevo realizzare. Fra gli aeroplani del 50° quindi, per seguire il mio gusto zozzo, ho cercato il più sporco che ho trovato e cioè il 50-05 di cui sto cercando con fatica di replicare l' aspetto che non appare comunque cosi logoro come quello delle foto che hai postato. Ho voluto ricercare proprio le stesse sfumature di invecchiamento del "mio" soggetto, almeno quelle visibili dalle foto che putroppo non sono di dettaglio come quelle che hai postato tu.

  

 

 

Spero che comunque alla fine incontrerò il tuo gusto con l' invecchiamento del mio 50-05.

Intanto approcciavo i missili (rubati alla scatola del 104 Italeri) che sono ottimi nonostante siano Italeri, ma mi chiedevo se qualcuno sapesse di che grigio sono....lo stesso del velivolo? Oppure hanno una codifica ben precisa? Putroppo non trovo foto di dettaglio dei Sidewinder installati sui tornado.


 

 

 




 

 

 


 Skyraider :

17/12/2014 17:26
  Quote:
Spero che comunque alla fine incontrerò il tuo gusto con l' invecchiamento del mio 50-05..


Per quello che conta la "mia voce", sono lieto di sapere che ti faccia ancora piacere ricevere un mio apprezzamento ma come dico sempre a chiunque, il modello deve piacere in pirmis a te, se poi incontra l'apprezzamento altrui....ben venga.
Condivido ed applico sempre pienamente il tuo ragionamento di seguire il soggetto reale, le mie foto erano soltanto per "zoommare" su dettagli che normalmente non si vedono se non con un wolkaround ravvicinato ma e,come nel caso delle foto che hai postato, si percepiscono. In ogni cao buon lavoro.

 Freccia154 :

17/12/2014 21:11
 Caspita che bel lavoro..... Quando avrai finito i due modelli avrò una domanda per te....

Roby :-)

 pante11 :

18/12/2014 14:14
 Sempre estasiato per il lavoro!

Dai miei ricordi, il 9L era bianco con le strisce blu (armamento inerte e/o esercitazione)

Anzi addirittura ce ne erano (ma parlo di quasi venti anni or sono) di tutti blu...

dovresti vedere nelle varie foto ampiamente reperibili su internet.

ciao

fredi

 starflyer :

20/12/2014 08:25
  Sono riuscito a proseguire sia con i missili che con i serbatoi e altri piccoli dettagli che mano mano portano alla conclusion, non mi sembra vero! :-)

Qualche scatto che anticipa la situazione finale.....

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 




 Phoenixs :

20/12/2014 13:23
 Direi che i commenti sono futili... Tutto fantastico. Come mai stavolta hai optato per i magneti? Intendi variare i carichi alari con il tempo?

 starflyer :

20/12/2014 14:43
  STA ARRIVANDO..........

 Paolo11 :

20/12/2014 15:00
 Stragulp !!!!! :-o :-o :-o :-o :-o

 starflyer :

20/12/2014 15:37
  Quote:
Phoenixs ha scritto: Direi che i commenti sono futili... Tutto fantastico. Come mai stavolta hai optato per i magneti? Intendi variare i carichi alari con il tempo?


Perchè ho visto dalle foto dello stesso soggetto diverse configurazioni del carico e a piacimento posso realizzarle cambiando i carichi senza problemi.....mi fa impazzire un serbatoio ancora in miemetica nato sotto l' ala destra.

 Freccia154 :

20/12/2014 16:02
 Eh no!!! Non puoi fare così :-)
Foto foto intere ah ah ah :-D

 giangyskan :

21/12/2014 10:05
  Quote:
Freccia154 ha scritto: Eh no!!! Non puoi fare così :-) Foto foto intere ah ah ah :-D


...io non ho resistito......date un'occhiata alla galleria di Davide........
:-o

 starflyer :

21/12/2014 10:16
  Finito.....o quasi, mancano solo due allestimenti prima di poter andare in missione, ma siccome nonso quando riuscirò a reperirli non voglio farvi aspettare oltre per vedere il modello.

E' un peccato che il kit non sia a livello Tamiya per dettagli e precisione, così come le decal Tauro che rovinano sia l' aspetto fedeltà che di finitura, ma il modello terminato si presenta molto imponente e attrattivo.

Quindi, finalmente dopo 4 anni di gestazione, ecco a voi, direttamente dall' interno di uno shelter di Piacenza, il mio PANTE05, dedicato a @Pante11 e @Schumi i quali ci hanno volato davvero.



 


 

 


 

 

 




  

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 
p.s. Mi scuso per la scarsa abilità fotografica, ma ho provato a fare di più del solito stavolta, spero l' atmosfera sia comunque di vostro graadimento.

 vista85 :

21/12/2014 10:35
 Sono rimasto letteralmente a bocca aperta :-o veramente i miei più sinceri complimenti!
Spero di poterlo vedere dal vivo da qualche parte

 Phoenixs :

21/12/2014 11:01
 Davvero i miei più sentiti complimenti, conosco il modello e conosco lo sconforto che porta con se il montarlo... Davvero bravissimo. Ma l'allestimento che ti manca sono gli Harm?

 starflyer :

21/12/2014 11:24
  Quote:
Phoenixs ha scritto: Davvero i miei più sentiti complimenti, conosco il modello e conosco lo sconforto che porta con se il montarlo... Davvero bravissimo. Ma l'allestimento che ti manca sono gli Harm?


1 a 0 Per Ivan.....non mancano solo quelli :-)

 starflyer :

21/12/2014 11:25
  Quote:
vista85 ha scritto: Sono rimasto letteralmente a bocca aperta :-o veramente i miei più sinceri complimenti! Spero di poterlo vedere dal vivo da qualche parte


Se verrai alla mostra dei modellisti Senesi del 2015 lo porto apposta per fartelo vedere ;-)

 pony10 :

21/12/2014 11:37
 Complimenti !!! Strepitoso.
E' la meta che ogni modellista vuol raggiungere.

Ciao
Fausto

 starflyer :

21/12/2014 11:42
  Quote:
pony10 ha scritto: Complimenti !!! Strepitoso. E' la meta che ogni modellista vuol raggiungere. Ciao Fausto


......hai detto bene.....la META' ....inaftti manca ancora il Saudita....sono solo a META' strada..... :-) :-) :-) :-)


 giangyskan :

21/12/2014 11:46
  Quote:
starflyer ha scritto:   Phoenixs ha scritto: Davvero i miei più sentiti complimenti, conosco il modello e conosco lo sconforto che porta con se il montarlo... Davvero bravissimo. Ma l'allestimento che ti manca sono gli Harm?

1 a 0 Per Ivan.....non mancano solo quelli :-)


.....Davide per gli HARM non ci sono problemi.....
;-) ;-) ;-)

 Phoenixs :

21/12/2014 12:07
 Gli Harm li ho anche io da darti... Dal kit dell'F-16/18 academy.. Fammi sapere che te li mando... ;-)

 starflyer :

21/12/2014 12:22
  Quote:
Phoenixs ha scritto: Gli Harm li ho anche io da darti... Dal kit dell'F-16/18 academy.. Fammi sapere che te li mando... ;-)


Grazie Ivan, ma li avevo già trovati, li custodisce Giangiskan, appena finisce la mia convalescenza riuscirò ad incontrarlo e potrò aggiungerli al modello.

 Phoenixs :

21/12/2014 12:47
 Perfetto allora... Buona conclusione :-)

 MoroCutter :

21/12/2014 13:12
 Assolutamente spettacolare Davide !!!
La cura del dettaglio e la pulizia dei tuoi lavori mi da' sempre un senso di appagamento modellistico impareggiabile.
Sembra così semplice e veloce....

L'utilizzo dei magneti è un vero tocco di classe.

Così potrai portare il modellone ai concorsi per anni, semplicemente cambiando la configurazione, senza sentirti dire "l'hai già presentato"... :-D :-D

Buon modellismo
Ale

 Freccia154 :

21/12/2014 14:19
 Fantastico!
Ma mi dite voi che lo avete già montato quali sono le difficoltà di questo modello????
E' davvero così tremendo?

Ciao Roby

 starflyer :

21/12/2014 14:46
  - Abitacolo e tettuccio: Praticamente inconsisteni dettaglio inesistente, effetto giocattolo assicurato
   Rimedio: adattare se si trova un abitacolo Black Box oppure il migliore nuovo Aires

- Vani carrello e carrelli : Dettaglio poverissimo, effetto giocattolo assicurato
   Rimedio: tediosissimo lavoro di dettaglio assicuro che mette a dura prova.

- Fusoliera: Mancanza totale di pannellatre sulla parte anteriore inferiore e laterale, accoppiamenti non            ottimali, prese d'aria con interni visibili inaccettabili, effetto giocattolone assicurato.
  Rimedio: tedioso lavoro di  reincisione, autostruzione e tediose stuccature 

- Ali ottime eccetto il fastidioso sistema di assemblaggio alla fusoliera e la luce di navigazione. inibisccono la    lavorazione pesante che necessita sulla fusoliera
  Rimedio: Predisposiziome delle ali al montaggio a fusoliera terminata e accortezza nel sagomare la luce di    posizione prima della verniciatura.

- Tubo di pitot inutilizzabile, necessita del Master in metallo

- Decal per soggetti Italiani ormai introvabili, rimedio: arrangiarsi

Questi lavori sembrano comuni anche ad altri kit, ma su questo in particolare sono piú invasivi e pesanti, tolgono la pazienza.

Ma non hai seguito il Wip? 


 Cesko :

21/12/2014 18:51
 Sei veramente di un altro pianeta. Ti dovremmo inserire tra i beni protetti della nazione. 
Fantastico, hai trasformato un cesso di kit in un tamiya che uscirà tra 10 anni.  :-o :-o

 starflyer :

21/12/2014 20:12
  Eh no! Caro Cesko....se tutto va bene, ora, secondo la legge di Murphy uscirà un bel Tamyia nel 2015....tanto per farmi inc..zz....z..a.............e.....r...a......a...a con tanto di decal Saudite e carichi bellici per tutte le versioni e ruote in gomma. :-P

 GIOVANNI-AMB :

21/12/2014 20:46
 ....lavoro come al solito eccezionale....non è una novità...ti si conosce.....
ma io attendo il saudita.....con quei colori sarà na favola.....in barba al weathering ect.....saranno pure belli e lindi....ma son fantastici....peccato che li stian convertendo tutti sul grigio anche loro.... :-? :-?
di nuovo complimenti.....
ciao ciao -GIO-

 swan-neck :

21/12/2014 21:26
  Mammamia che roba. Non mi stancherò mai di dirti quanto sono belle le tue realizzazioni. Vorrei anche ringraziarti perché  con i tuoi wip e tutto il loro lavoro extra per confezionarli, dai a tutti noi delle prospettive diverse attraverso le quali guardare ad eventuali problemi per non dire mai: "è impossibile" ma dire: " cosa farebbe "starflyer"  :-) :-) :-)
con profonda ammirazione.
ciao
Lu

 Paolo11 :

22/12/2014 09:24
 ....non riesco più a chiudere a bocca....

:-o :-o :-o :-o ;-)

ciao

Paolo

 euro :

22/12/2014 10:04
 Valeva la pena aspettare tanto per un gioiello del genere!! :-o :-o :-o
La trovata dei magneti per i serbatoi è semplicemente strabiliante!! :-o

 3838giuseppe :

22/12/2014 10:21
 Francamente non so cos'altro dire e che non sia già stato detto da chi mi ha preceduto... :-) Il colpo d'occhio è davvero eccezionale..., l'unica cosa che mi ha lasciato un po' perplesso è stato il grado di "inzozzamento" presente su entrambe le radici alari nella zona di rotazione..., paragonato al resto del velivolo, direi poco accentuato/proporzionato... Poi, non conoscendo il soggetto reale, può darsi che sia corretto come lo hai realizzato tu..., per il resto, tanto di cappello...!!! :-D


Saluti
Giuseppe

 Righettone :

22/12/2014 10:51
 Ogni aggettivo di apprezzamento, è riduttivo, rimane l'ammirazione per come hai portato avanti un lavoro che pochi avrebbero affrontato, ho seguito tutto il wip con tacita reverenza e il cappello in mano come una lezione di modellismo di alto profilo, nonostante la tematica non sia di mia preferenza e mi sono arricchito
sicuramente di parecchie nozioni e soluzioni da mettere in pratica prossimamente.

Complimenti vivissimi
Ciao      Enrico

 pante11 :

22/12/2014 15:19
 Un saluto a tutti....

Io non sono d' accordo con tutti questi complimenti!

E' chiaro ed evidente che ci sono alcuni errori MACROSCOPICI tipo : sul quarto pannello della parte inferiore sinistra della fusoliera poco sopra il motore destro, ma dietro il canopy e vicino alla presa d'aria centrale c'è un rivetto che è DEL TUTTO fuori posto e COMPLETAMENTE sbagliato in spessore e dimensioni generali!!!






Ragazzi .....ma per vedere un tornado del 50° fatto meglio di questo l'unico modo è andare direttamente in aeroporto a san Damiano!

mamma mia che bello!!!!

COMPLIMENTI!

Fredi

 lananda :

22/12/2014 15:40
 di la verità: ti sei levato un bel peso dallo stomaco vero?
Non sto a farti complimenti perchè sarebbero solo doppioni o triploni....se guardo il mio ora in confronto lo posso  veramente buttare nel sacco della raccolta indifferenziata:-D

:pint: :pint: :pint: :pint: :pint: :pint: p.s. Buone feste a tutti i seguaci e non del post.
Ciao

 starflyer :

22/12/2014 16:48
 Grazie Pante11 e tutti gli altri....sono contento che il modello vi piaccia, in effetti mi sono tolto un bel peso e un ingombro non da poco dal tavolo di lavoro. Spero di farvi lustrare gli occhi anche con il Saudita, ma non prima del mio ritorno dalle ferie Natalizie. Approfitto anche io per gli auguri a tutti voi per un bel Natale......e se siete stati cattivi vedrete che la Befana vi porta un kit del tornado Revell 1/32 :-D

 starflyer :

22/12/2014 18:35
  Dai che siamo a Natale, qualche foto in più non fa male....!

 

 

 

 


 ANDREA75 :

22/12/2014 21:56
 Dire "splendido" è scontato....ma lo dico lo stesso....SPLENDIDO!!

 schumi :

23/12/2014 13:47
 Lavoro impeccabile come sempre...sicuramente la migliore rappresentazione dell'ECR che abbia mai visto...
Buone feste a te e famiglia, ciao!

 euro :

23/12/2014 14:09
 ecco, le foto del dattaglio degli interni te le stavo per chiedere :-D !!
Grande grandissimo lavoro :-o :-o :-o :-o

 maxcomelli :

24/12/2014 17:35
 ammetto che aspettare quattro anni non è stato inutile...meritava davvero.
complimenti Davide, meraviglioso!!!

 giangyskan :

26/12/2014 01:21
  .......immagino già il saudita........ :-o :-o :-o

 Bluvo :

30/12/2014 18:11
 :-o una roba pazzesca!

Davvero bello...complimenti..soprattutto per la pazienza e la tenacia.

 starflyer :

15/4/2015 18:42
  Ecco un ultimo progresso sul tornado Saudi, ho terminato il lungo lavoro di rifinitura e adattamento dei flaps.

 

 



© 2004-2018 www.modellismopiu.it
https://www.modellismopiu.it

URL di questa discussione
https://www.modellismopiu.it/modules/newbb_plus/viewtopic.php?topic_id=22966&forum=49