Forum : W.I.P. Aerei ed elicotteri

Soggetto : MWP Project Mirage IIIC "Ça va sans dire !"

 aquatarkus10 :

13/2/2019 16:40
 Salve a tutti, presento un nuovo progetto secondo la procedura di rivestimento metallico MWP (Metal Work Panels) basato sul Kit Italeri Dassault Mirage IIIc in scala 1:32


Come ho anticipato, questo modello, verrà rifinito con un rivestimento metallico completo in luogo della classica colorazione in NMF (Natural Metal Finish) come già effettuato su precedenti modelli come quello che vedete qui sotto ( Lockheed/Canadair CF-104 Starfighter in fase di ultimazione con galleria pubblicata su questo stesso forum) :


La versione proposta : ECT02/002 " Cote D'or " Dijon Longvic - anno 1970 -  (natural metal finish)

Accessori:
Eduard BigEd Part 1 & 2 :    ( interior & exterior parts + mask)
Eduard Brassin:                     ruote in resina
Master (Air) :                            tubo di Pitot + adattatore per Italeri kit
Scale Aircraft Conversions : carrelli in metallo bianco
Berna decals                        : foglio decals con versione ECT02
cockpit : assemblaggio, modifica, autocostruzione, applicazione dettagli (accessori Eduard) :








MWP procedura fase preliminare :  leggero pre-lavaggio con colore (mix olio/resina) da ripulire con olietto (non aggressivo) dopo qualche minuto:


Dopo qualche minuto, procedo ad eliminare il colore con un panno morbido appena imbevuto ( un non'nulla) di Olietto diluente ed il risultato è questo: tutte le informazioni scritte sul modello originale sono pronte per essere "clonate" ed addirittura, come in questo caso, migliorate e dettagliate con i necessari strumenti (rivettatrici, punteruoli ecc)








pannello strumenti e cruscotto:







test di fissaggio: ok



Propulsore SNECMA Atar 9c : test di colorazione con il set Chameleon Metal Colorshift set 1

Colori acrilici metallici ad alto viraggio in grado di imitare le variazioni di colore del motore in base alla temperatura di combustione.
Preparo i semigusci con un leggero primer nero lucido:



Spruzzo con l'aerografo a pressione 1,5 e duse 2mm . Posso garantirvi che dal vero l'effetto ossidazione dato dal calore è molto realistico!
Test Ok.



A questo punto, assemblo il motore, dettaglio, ritocco le chiusure e rifinisco il lavoro:











Propulsore e supporto esterno + modifica e dettaglio postbruciatore









Per il momento è quanto.
Grazie per l'attenzione.
Giorgio




 matte :

13/2/2019 23:57
 Ma che meraviglia di lavoro, bravissimo........ 

 frank1959 :

14/2/2019 07:09
 Splendido lavoro, lo SNECMA è uno spettacolo da solo. Molto realistico l'effetto calore. 
Francesco 

 gizpo :

14/2/2019 07:38
 Bellissimo !!!

Seguirò con interesse questo post.

 stephaneT :

14/2/2019 13:53
  Très bien !! le mirage est super bien fait  Seguiro anch'io le fasi di questo bestione con molto interesse. 

 Lu_Be :

14/2/2019 16:48
  E' splendido, oltre che molto istruttivo.

 Mirco :

15/2/2019 13:17
 Bello bello bello.
Non vedo l'ora di vederlo finito!
Ciao
Mirco

 aquatarkus10 :

2/3/2019 16:27
 
Salve a tutti.

I° Update :  MWP (Metal Work Panels) procedura di rivestimento completo in alluminio (nastro autoadesivo trattato molto sottile e duttile) iniziata.
1) accurata pulizia della parte interessata con aquaragia o essenza di petrolio per eliminare tracce di grasso o eccessi di pigmenti ( in precedenza è stato effettuato un lavaggio ad olio/resina per la rilevazione di tutte le informazioni presenti sul sorgente) per una corretta applicazione del nastro metallico :

 


Con un bastoncino di cotone leggermente imbevuto della sostanza detergente sopraindicata, rimuoviamo tutte le impurità : il nastro di metallo è tanto bello quanto capriccioso e non ammette alcuna presenza sulla superficie da rivestire, pena, un aberrante quanto inaccettabile risultato finale:

 


2) applicazione di piccolo rinforzo strutturale ( styrene ) per compensare l'eccessiva flessione



Con l'aiuto di un punzone con punta scalare, riscriviamo le rivettature presenti sull'originale seguendone la sagoma : il nastro di alluminio è molto sottile e permette agevolmente l'individuazione delle informazioni sottostanti alla semplice pressione esercitata con un bastoncino di cotone:

  3) MWP esecuzione diretta ( in luogo della classica "clonazione" del pannello) con tagliuo di precisione: questa tecnica,  risulta utile e, come in questo caso, necessaria a fronte di superfici discontinue o affollate da numerosi recessi e/o sporgenze . Va da sè, che qui, non è ammesso alcun errore anche minimo, il taglio viene effettuato con bisturi medico al carbonio ed occhiali a lenti d'ingrandimento: non è gradevole vedere strappare il nastro di metallo per una lama inadatta o peggio, sbaglare iltaglio con il pannello adiacente provocando una "fuga" tra gli spazi o un sormonto ineliminabile se non attraverso il rifacimento del lavoro ex novo con gestione del fastidio al lumicino:

 






4)  Applicazione set di dettaglio in fotoincisione Eduard  :



eliminazione estrattori:











5) Colorazione delle parti dettagliate e degli air intakes: primer Vallejo black e finitura nmf  Alclad II (white aluminum):




6) invecchiamento ed usura delle parti: lavaggio olio/resina  Mussini "Asphalt"  transparent Schmincke De




risultato finale:




7) eliminazione graffi e/o piccoli segni con lana d'acciaio a grana "00.00" (finissima):








8) Pulizia e lucidatura finale con polish (per metalli) Iosso:
questa crema è veramente incredibile, può fornire risultati ottimali sia sul lucido che sull'opaco creando quindi un ventaglio di sfumature e possibilità per il modellista inimmaginabili:




Prima del lavaggio (leggero)  mix olio/resina Mussini  (weathering):




Dopo il lavaggio:



Particolare vano  carrello anteriore dettaglio e colorazione :






Particolare vano carrello sub alare con dettagli Eduard:







galleria finale dell'avanzamento lavori sin qui eseguiti:














Profilo finale e test : cockpit + air intakes + engine SNECMA Atar 9c



Per il momento è tutto.
Alla prossima.
Giorgio










 aquatarkus10 :

26/5/2019 19:24
 
Salve a tutti,
riprendiamo il progetto "Mirage" e, dopo una accurata pulizia ( con aquaragia ) delle parti che andremo a rivestire con il nastro di alluminio autoadesivo, ci occuperemo di aprire gli intakes ausiliari.

La pulizia delle parti, è "un atto assolutamente dovuto" in quanto, ogni minima sporcizia, eccesso di grasso e quant'altro, con il rivestimento, verrebbero amplificati. Io personalmente utilizzo dell'aquaragia inodore ( un panno appena inumidito) perchè ho notato che non mi crea alcun problema ma vanno bene anche alcool, essenza di petrolio e sgrassatore universale come il noto ChanteClair insomma tutto cioò che ci aiuterà a portar via sostanze indesiderate che, aseguito di lavaggi ad olio (è il mio caso visto il pre-lavaggio effettuato con mix olio/resina Mussini per la rilevazione dei pannelli) hanno sicuramente  lasciato negli interstizi dei pannelli, accumuli di grasso, pigmento e quant'altro.








Ci occuperemo ora dell'apertura degli intakes ausiliari: scelta assolutamente personale dettata dal proposito di rimediare ad un curioso errore nel del modello del kit:  lo sportello di apertura degli intakes non si trova  sulla linea di congiunzione con la fusoliera e ciò va rimediato indipendentemente dal fatto che il modello non sarà affatto in volo (lo sportello si apre solo ad una certa velocità e pressione ) ma poichè è mia intenzione ricreare alla fine, una sorta di scena in manutenzione all'interno di un moderno Hangar, ( vedi foto sotto)  penso che abbia comunque un senso la modifica:




Canadair CF 104G 1/32 Italeri kit (MWP Project)  & Noy's Modern Hangar UHD Display (modificato via plotter)




A questo punto, dopo aver rimosso il pannello, comincio a ricoprire il modello utilizzando la procedura di rivestimento metallico (MWP) ovvero con clonazione dei singoli pannelli e scritturazione diretta sul nastro metallico, ritaglio e fissaggio.






Una volta incollato il pannello di chiusura, procedo a stuccare e carteggiare la parte modificata:



Per la parte ventrale (già rivestita) procedo a colorare in giallo/cromo il pannello anteriore:






Tenendo ben ferma la parte, procedo con l'assemblaggio del tubo di Pitot della Master:










MWP: tecnica (avanzata) di rilevazione dei dettagli sui pannelli rivestiti

Questa procedura alternativa, (quella principale prevede l'uso di dime o mascherine  scalari) nel caso, come nella fattispecie, non avessimo le mascherine specifiche o universali da adattare,  ci permette di evidenziare comunque perfettamente tutte le parti che intendiamo far risaltare sul modello:





1) Prima di tutto, con la lana d'acciaio a grammatura ultrafine "00 00"  ripasseremo delicatamnte tutta la parte interessata affinchè otterremo una perfetta opacizzazione.

2) ricaveremo dal nastro di alluminio autoadesivo dei piccoli lembi o finestrelle che andremo a posizionare sul pezzo che inteneremo dettagliare ( sia esso uno sportellino, un vano ecc.)

3) con l'aiuto di un cottonfioc, faremo riaffiorare le esatte forme delle parti da evidenziare e dunque con una matita appuntita completeremo il contorno:

4) siamo giunti alla fine, siamo pronti per scontornare con un bisturi ben pulito ed affilato, la parte in eccesso del nastro posizionato dettaglio e procediamo con estrema cautela  per non rovinare il pannello sottostante ( pena, rifare tutto il rivestimento principale)  a ritagliare :





MWP : tecnica (avanzata) di rivestimento (a caldo) di parti particolari:

Procedermo a rivestire i serbatoi del Mirage ( ma questa tecnica è applicabile a tutti gli oggetti o le parti "a punta" o comunque non lisce ed omogenee come fusoliera e ali.

In breve, con l'aiuto di un piccolo bruciatore da cucina, riscalderemo il manico d'acciaio (assolutamente liscio) del nostro bisturi ( o altro oggetto sempre in metallo e liscio)  con una temperatura di servizio non aggressiva per la plastica sottostante il nastro di metallo e per regolarci, che il manico scaldato risulti utilizzabile senza il minimo  fastidio,
Il calore ci servirà per "stirare" adeguatamente il nastro di metallo e farlo aderire perfettamente alla plastica sottostante come "una seconda pelle" evitando l'ingresso a pieghe, grinze o arricciamenti del tutto antiestetici ed ineliminabili in seguito:



















MWP : tecnica di scritturazione dei rivetti (assenti sul modello originale)

Può sembrare banale per i modellisti più navigati ma credetemi, nella procedura MWP, tutto deve essere studiato in anticipo e nei minimi particolari, mi spiego, se su un modello in plastica o resina, una errata posa di rivettature ( e lo sbaglio, almeno per il sottoscritto, è dietro l'angolo) rappresenta al più una seccatura che si risolve con un paio di  smad......ovvero carteggaitura e lucidatura, con il rivestimento metallico non se ne parla,  devi rifare tutto il pannello con perdita di tempo, pazienza, stima e ...denaro (il nastro di metallo costa anche lui) ed ecco allora che ci soccorrono piccoli trucchi che ci potrebbero far risparmiare grandi rogne:

1)  con una matita ben appuntita, individuando le linee di ascissa ed ordinata del modello e confrontando sempre con disegni oggi facilmente disponibili in rete ( BluePrint ad esempio) procederemo a tracciare appena visibili, sulla parte interessata le linee che rappresenteranno le rivettature finali.

2) Ponendo attenzione che siano rispettate le esatte linee su tutte le parti (nell'esempio sotto, le linee debbono essere uguali su entrambi i lati, idem per la fusoliera ed ali) procederemo a scrivere i nostri rivetti con le rivettatrici scalari (in questo caso ho utilizzato rivettatrici 1/48-1/32 e 1/32)

3) a lavoro ultimato, per uniformare il tutto visto che sul metallo le rivettatrici tendono a farlo rialzare un poco, ripasseremo delicatamente con un roller metallico ( benissimo il solito manico del bisturi liscio).

4) lo stesso discorso vale anche per le rivettatire più importanti o punzonature (tipo la chiusura dei prtelli o vani importanti) dove utilizzeremo altri tools.





Finale di sessione:














ed ecco un "mockup" del modello :



Per il momento è tutto e vi ringrazio per l'attenzione.
Per chi volesse approfondire l'argomento MWP : www.adventurephotomodels.com

Giorgio


 

 Bongy57 :

26/5/2019 21:53
 IPER-MEGA-SUPERBO......che lavorone da iper-capolavoro....andrò ad approfondire per conoscere meglio ste tecniche!!!

 matte :

27/5/2019 00:51
 Qui ci sta bene un bel "minchia che lavoro"........  . Davvero incredibile come sei riuscito a posare l'alluminio sul modello.

 Lu_Be :

27/5/2019 11:14
  Mi associo.... incredibile sto' lavoro!

 gizpo :

27/5/2019 12:46
 Lavoro molto dettagliato, bravissimo....

 Freccia154 :

28/5/2019 11:18
 Che lavorone bravo. ..
I lavaggi in alcuni punti mi sembrano un pò pasticciati ma forse è solo un impressione mia vedendo le foto....
Una domanda... come mai rivestire un interomanzo modello di alluminio anziché verinviare?
Ciao Roby :-D

 aquatarkus10 :

29/5/2019 15:55
 
Grazie Roby per il commento.

Tua osservazione:
Al momento, non hon fatto alcun lavaggio. E' probabile che ci siano delle aberrazioni sulla texture del rivestimento laddove ho praticato interventi strutturali come gli auxiliary intakes.
E' del tutto normale, eventuali imperfezioni verranno eliminate con la procedura finale di lucidatura/opacizzazione attraverso completo ripassocon lana d'acciaio "00 00" e polish metal Iosso.


Tua domanda
:
Per il semplice fatto che la verniciatura o colorazione in NMF (Natural Metal Finish) per quanto bellissima e stesa perfettamente, ti potrà al più confortare con un modello perfetto o da concorso, ma non potrà oggettivamente  restituire quel realismo in più che solo il metallo ti può dare,  come si dice : "it seems of metal because it's of metal".





Per maggiori approfondimenti sulla tecnica MWP:www.adventurephotomodels.com

Giorgio

 B.P. :

1/7/2019 22:49
 Bellissimo.  

 aquatarkus10 :

1/8/2019 17:48
   Salve atutti,
prima di chiudere i battenti  per le vacanze estive, sono riuscito a chiudere definitivamente la fusoliera del Mirage IIIc, rivestire le ali con il nastro metallico ed applicare le decals opzionali della versione ETC002 "Mort qui fauche":



  la versione originale del caccia a cui mi sono ispirato:

   
immagine pubblicata a mero titolo illustrativo e riferimento tecnico e storico

Prima di procedere alla chiusura della fusoliera, ho ritenuto necessario procedere al rivestimento delle semi ali in vista dell'intervento (autocostruzione e dettaglio) sugli aerofreni alari  i cui vani di alloggiamento, per inciso, non sono vuoti così come proposti dal kit ma chiusi e comprensivi degli appositi impianti idraulici ed elettrici.
Inoltre, l'esecuzione del rivestimento alare mi serve anche per determinare le zone d'intervento del rivestimento lungo i bordi d'attacco alla fusoliera.
Per tutti gli interessati alla tecnica di rivestimento con il nastro metallico autoadesivo (alluminio) propongo in sequenza i passaggi necessari per l'esecuzione di un singolo pannello (ma valido per tutto il modello) in guisa da rendere maggiormente comprensibile la tecnica   (MWP) :     TECNICA MWP :  PANNELLO METALLICO PER RIVESTIMENTO 






















Risultato finale:













A questo punto, dopo aver rimosso alcuni pannelli applicati in precedenza, ho stuccato, carteggiato e lucidato a dovere i punti critici ottenendo il seguente risultato:





procedo a completare il rivestimento:



Risultato finale:









Applico le decals opzionali (Berna Decals) relative alla versione scelta:



First look:



 




il mockup del modello: le ali non sono ancora fissate!








 Final look (correct):








Per maggiori info  sulla tecnica MWPwww.adventurephotomodels.com

Per il momento è quanto.
Grazie della vostra attenzione ed auguro a tutti, le migliori e più serene vacanze per chi va e soprattutto per chi resta
Giorgio






        G M T Y    
Rileva lingua Afrikaans Albanese Amarico Arabo Armeno Azero Basco Bengalese Bielorusso Birmano Bosniaco Bulgaro Catalano Cebuano Ceco Chichewa Cinese semp Cinese trad Coreano Corso Creolo Haitiano Croato Curdo Danese Ebraico Esperanto Estone Filippino Finlandese Francese Frisone Gaelico scozzese Galiziano Gallese Georgiano Giapponese Giavanese Greco Gujarati Hausa Hawaiano Hindi Hmong Igbo Indonesiano Inglese Irlandese Islandese Italiano Kannada Kazako Khmer Kirghiso Lao Latino Lettone Lituano Lussemburghese Macedone Malayalam Malese Malgascio Maltese Maori Marathi Mongolo Nepalese Norvegese Olandese Pashto Persiano Polacco Portoghese Punjabi Rumeno Russo Samoano Serbo Sesotho Shona Sindhi Singalese Slovacco Sloveno Somalo Spagnolo Sundanese Svedese Swahili Tagiko Tailandese Tamil Tedesco Telugu Turco Ucraino Ungherese Urdu Usbeco Vietnamita Xhosa Yiddish Yoruba Zulu   Afrikaans Albanese Amarico Arabo Armeno Azero Basco Bengalese Bielorusso Birmano Bosniaco Bulgaro Catalano Cebuano Ceco Chichewa Cinese semp Cinese trad Coreano Corso Creolo Haitiano Croato Curdo Danese Ebraico Esperanto Estone Filippino Finlandese Francese Frisone Gaelico scozzese Galiziano Gallese Georgiano Giapponese Giavanese Greco Gujarati Hausa Hawaiano Hindi Hmong Igbo Indonesiano Inglese Irlandese Islandese Italiano Kannada Kazako Khmer Kirghiso Lao Latino Lettone Lituano Lussemburghese Macedone Malayalam Malese Malgascio Maltese Maori Marathi Mongolo Nepalese Norvegese Olandese Pashto Persiano Polacco Portoghese Punjabi Rumeno Russo Samoano Serbo Sesotho Shona Sindhi Singalese Slovacco Sloveno Somalo Spagnolo Sundanese Svedese Swahili Tagiko Tailandese Tamil Tedesco Telugu Turco Ucraino Ungherese Urdu Usbeco Vietnamita Xhosa Yiddish Yoruba Zulu            
      La funzione vocale è limitata a 200 caratteri  
  Opzioni : Cronologia : Opinioni : Donate Chiudere

 nightfly :

1/8/2019 19:30
 E...STICAZZI!

 matte :

1/8/2019 23:36
 Un vero piacere per gli occhi, complimentoni e grazie per le dettagliate spiegazioni di ciò che hai fatto 

 lananda :

2/8/2019 13:02
  Quote:
nightfly ha scritto: E...STICAZZI!

Il francesismo riassume perfettamente l'impressione provocata dal lavorone! 

 Phoenixs :

2/8/2019 19:02
 Solito grande lavoro.. ma non mi aspetto di meno da te... i fogli di allumino sono adesivi? Dove li acquisti?

 aquatarkus10 :

3/8/2019 01:04
 
Grazie per il commento, l'ho apprezzato molto.
Non uso fogli di alluminio ma un normalissimo nastro per coibentare i tubi idraulici:




Ne esistono di diversi formati ma personalmente uso i modelli tipo Saratoga che sono abbastanza alti e possiedono un buon collante.
L'importante è che abbiano il film di protezioneovvero, quella pellicola sulla quale il nastro di metallo è appoggiato: questo particolare è apprezzato in quanto, all'esito della procedura di clonazione del pannello originale, puoi lavorare il pannello a tuo piacimento senza rovinarlo o peggio, sporcare di colla il modello ( parlo per esperienza avendo usato nastri ad elevata adesione senza film di protezione tipo Tesa, ottimi ma per altri impieghi tipo rifinitura del canopy ad esempio).
Il nastro della foto (tipo Saratoga) lo compro in un negozio di ferramenta ma so che lo puoi trovare tranquillamente (come altre marche altrettanto ottime) anche presso i Brico center o meglio ancora, on line.
Spero di esserti stato utile e se hai altre domande, non esitare a contattarmi.



           
Rileva lingua Afrikaans Albanese Amarico Arabo Armeno Azero Basco Bengalese Bielorusso Birmano Bosniaco Bulgaro Catalano Cebuano Ceco Chichewa Cinese semp Cinese trad Coreano Corso Creolo Haitiano Croato Curdo Danese Ebraico Esperanto Estone Filippino Finlandese Francese Frisone Gaelico scozzese Galiziano Gallese Georgiano Giapponese Giavanese Greco Gujarati Hausa Hawaiano Hindi Hmong Igbo Indonesiano Inglese Irlandese Islandese Italiano Kannada Kazako Khmer Kirghiso Lao Latino Lettone Lituano Lussemburghese Macedone Malayalam Malese Malgascio Maltese Maori Marathi Mongolo Nepalese Norvegese Olandese Pashto Persiano Polacco Portoghese Punjabi Rumeno Russo Samoano Serbo Sesotho Shona Sindhi Singalese Slovacco Sloveno Somalo Spagnolo Sundanese Svedese Swahili Tagiko Tailandese Tamil Tedesco Telugu Turco Ucraino Ungherese Urdu Usbeco Vietnamita Xhosa Yiddish Yoruba Zulu   Afrikaans Albanese Amarico Arabo Armeno Azero Basco Bengalese Bielorusso Birmano Bosniaco Bulgaro Catalano Cebuano Ceco Chichewa Cinese semp Cinese trad Coreano Corso Creolo Haitiano Croato Curdo Danese Ebraico Esperanto Estone Filippino Finlandese Francese Frisone Gaelico scozzese Galiziano Gallese Georgiano Giapponese Giavanese Greco Gujarati Hausa Hawaiano Hindi Hmong Igbo Indonesiano Inglese Irlandese Islandese Italiano Kannada Kazako Khmer Kirghiso Lao Latino Lettone Lituano Lussemburghese Macedone Malayalam Malese Malgascio Maltese Maori Marathi Mongolo Nepalese Norvegese Olandese Pashto Persiano Polacco Portoghese Punjabi Rumeno Russo Samoano Serbo Sesotho Shona Sindhi Singalese Slovacco Sloveno Somalo Spagnolo Sundanese Svedese Swahili Tagiko Tailandese Tamil Tedesco Telugu Turco Ucraino Ungherese Urdu Usbeco Vietnamita Xhosa Yiddish Yoruba Zulu            
      La funzione vocale è limitata a 200 caratteri  
  Opzioni : Cronologia : Opinioni : Donate Chiudere
Quote:
Phoenixs ha scritto: Solito grande lavoro.. ma non mi aspetto di meno da te... i fogli di allumino sono adesivi? Dove li acquisti?

 Lamb :

3/8/2019 07:40
 Mirage incroyable 😱

 aquatarkus10 :

10/5/2020 18:49
 Salve a tutti,
ho terminato il lavoro e questo il risultato finale :


















All'interno dell'hangar  (Noy's 3D Display UHD 1/32  modificato via plotter):












......................insieme agli altri modelli MWP:




Ringrazio tutti per l'attenzione e l'interesse mostrato verso questo lavoro.

Giorgio

Per informazioni, foto ed approfondimento sulla tecnica MWP :www.adventurephotomodels.com












 bar-ma :

11/5/2020 18:31
 
Che dire di più?
Il francesismo già utilizzato da altri (leggi STICA....) esprime già tutto!

Maurizio


 wassago :

11/5/2020 19:41
  molto bello grazie per aver condiviso. complimenti

 

 stephaneT :

11/5/2020 19:52
  Da transalpino direi che è spettacolare  Hai fatto un opera d'arte. Mi piaciono molto i Mirage e ne ho circa 15. Ma ancora non ne ho fatto neanche uno!! .. Se mi venissero anche la metà del tuo modello sarei già super contento.    Super bien fait 



 

 bar-ma :

11/5/2020 23:20
 dimenticavo... il diorama lo hai messo li senza dire nulla, zitto zitto, perchè lo avevi già proposto altre volte?
Perchè ci sarebbe da dire molto anche su quello.
Complimenti per ... tutto!

Maurizio

 aquatarkus10 :

11/5/2020 23:56
 
Grazie Maurizio pr l'apprezzamento e sì, il foto(diorama) è ancora quello che ho usato per il CF 104 "Starfighter" sempre di Italeri in scala 1/32 e pubblicato su questo stesso forum:






Trattasi di un Display 3D (ovvero tre foto in alta risoluzione, una base e due pareti laterali riproducenti un  moderno hangar (Nato) prodotto dalla israeliana Noy's, adeguatamente modificato dal sottoscritto via plotter ( ingrandito 4 volte) per avere una libertà di manovra (fotografica) più ampia.

Giorgio


      G M T Y    
Rileva lingua Afrikaans Albanese Amarico Arabo Armeno Azero Basco Bengalese Bielorusso Birmano Bosniaco Bulgaro Catalano Cebuano Ceco Chichewa Cinese semp Cinese trad Coreano Corso Creolo Haitiano Croato Curdo Danese Ebraico Esperanto Estone Filippino Finlandese Francese Frisone Gaelico scozzese Galiziano Gallese Georgiano Giapponese Giavanese Greco Gujarati Hausa Hawaiano Hindi Hmong Igbo Indonesiano Inglese Irlandese Islandese Italiano Kannada Kazako Khmer Kirghiso Lao Latino Lettone Lituano Lussemburghese Macedone Malayalam Malese Malgascio Maltese Maori Marathi Mongolo Nepalese Norvegese Olandese Pashto Persiano Polacco Portoghese Punjabi Rumeno Russo Samoano Serbo Sesotho Shona Sindhi Singalese Slovacco Sloveno Somalo Spagnolo Sundanese Svedese Swahili Tagiko Tailandese Tamil Tedesco Telugu Turco Ucraino Ungherese Urdu Usbeco Vietnamita Xhosa Yiddish Yoruba Zulu   Afrikaans Albanese Amarico Arabo Armeno Azero Basco Bengalese Bielorusso Birmano Bosniaco Bulgaro Catalano Cebuano Ceco Chichewa Cinese semp Cinese trad Coreano Corso Creolo Haitiano Croato Curdo Danese Ebraico Esperanto Estone Filippino Finlandese Francese Frisone Gaelico scozzese Galiziano Gallese Georgiano Giapponese Giavanese Greco Gujarati Hausa Hawaiano Hindi Hmong Igbo Indonesiano Inglese Irlandese Islandese Italiano Kannada Kazako Khmer Kirghiso Lao Latino Lettone Lituano Lussemburghese Macedone Malayalam Malese Malgascio Maltese Maori Marathi Mongolo Nepalese Norvegese Olandese Pashto Persiano Polacco Portoghese Punjabi Rumeno Russo Samoano Serbo Sesotho Shona Sindhi Singalese Slovacco Sloveno Somalo Spagnolo Sundanese Svedese Swahili Tagiko Tailandese Tamil Tedesco Telugu Turco Ucraino Ungherese Urdu Usbeco Vietnamita Xhosa Yiddish Yoruba Zulu            
      La funzione vocale è limitata a 200 caratteri  
  Opzioni : Cronologia : Opinioni : Donate Chiudere

 matte :

12/5/2020 01:05
 Che dire? Splendido, decisamente splendido :-)

 bar-ma :

14/5/2020 20:19
 
Quote:
aquatarkus10 ha scritto:
Trattasi di un Display 3D (ovvero tre foto in alta risoluzione, una base e due pareti laterali riproducenti un  moderno hangar (Nato) prodotto dalla israeliana Noy's, adeguatamente modificato dal sottoscritto via plotter ( ingrandito 4 volte) per avere una libertà di manovra (fotografica) più ampia.

Giorgio
    G M T Y    
Rileva lingua Afrikaans Albanese Amarico Arabo Armeno Azero Basco Bengalese Bielorusso Birmano Bosniaco Bulgaro Catalano Cebuano Ceco Chichewa Cinese semp Cinese trad Coreano Corso Creolo Haitiano Croato Curdo Danese Ebraico Esperanto Estone Filippino Finlandese Francese Frisone Gaelico scozzese Galiziano Gallese Georgiano Giapponese Giavanese Greco Gujarati Hausa Hawaiano Hindi Hmong Igbo Indonesiano Inglese Irlandese Islandese Italiano Kannada Kazako Khmer Kirghiso Lao Latino Lettone Lituano Lussemburghese Macedone Malayalam Malese Malgascio Maltese Maori Marathi Mongolo Nepalese Norvegese Olandese Pashto Persiano Polacco Portoghese Punjabi Rumeno Russo Samoano Serbo Sesotho Shona Sindhi Singalese Slovacco Sloveno Somalo Spagnolo Sundanese Svedese Swahili Tagiko Tailandese Tamil Tedesco Telugu Turco Ucraino Ungherese Urdu Usbeco Vietnamita Xhosa Yiddish Yoruba Zulu   Afrikaans Albanese Amarico Arabo Armeno Azero Basco Bengalese Bielorusso Birmano Bosniaco Bulgaro Catalano Cebuano Ceco Chichewa Cinese semp Cinese trad Coreano Corso Creolo Haitiano Croato Curdo Danese Ebraico Esperanto Estone Filippino Finlandese Francese Frisone Gaelico scozzese Galiziano Gallese Georgiano Giapponese Giavanese Greco Gujarati Hausa Hawaiano Hindi Hmong Igbo Indonesiano Inglese Irlandese Islandese Italiano Kannada Kazako Khmer Kirghiso Lao Latino Lettone Lituano Lussemburghese Macedone Malayalam Malese Malgascio Maltese Maori Marathi Mongolo Nepalese Norvegese Olandese Pashto Persiano Polacco Portoghese Punjabi Rumeno Russo Samoano Serbo Sesotho Shona Sindhi Singalese Slovacco Sloveno Somalo Spagnolo Sundanese Svedese Swahili Tagiko Tailandese Tamil Tedesco Telugu Turco Ucraino Ungherese Urdu Usbeco Vietnamita Xhosa Yiddish Yoruba Zulu            
      La funzione vocale è limitata a 200 caratteri  
  Opzioni : Cronologia : Opinioni : Donate Chiudere


Ottima idea direi, fa la sua porca figura, non c'è dubbio!

Maurizio

© 2004-2018 www.modellismopiu.it
https://www.modellismopiu.it

URL di questa discussione
https://www.modellismopiu.it/modules/newbb_plus/viewtopic.php?topic_id=139503&forum=49