Forum : Veicoli militari

Soggetto : Fiat-Ansaldo M11/39 di Brach Model del I Battaglione, 4° Re

 jEnrique61 :

20/8/2020 15:27
  Oggi ancora un giorno di ferie e sono andato da Luciano Brach per acquistare l'M11/39 con il gruppo motore; ho già trovato la colorazione che mi interessa sul volume "CARRO M Volume Secondo" di Andrea TALLILLO, Antonio TALLILLO e Daniele Guglielmi, (il libro è molto bello) userò come sche il profilo a pagina 159 relativo al carro n. 2 del II Battaglione, 4° Regimento, Brigata Corazzata Speciale, Africa Septentrionale settembre 1940, targa RE 2638. Di rito allego le confezioni appena aperte. Saluti





Si accetano consigli...




 

 GP1964FG :

20/8/2020 19:11
 Un kit che mi attira tantissimo! Non ho consigli da darti, ci mancherebbe...ti seguo però con molto interesse.

Ciao
Gianfranco

P.s. ma le decals sono fornite col kit, o le hai prese a parte?

 jEnrique61 :

21/8/2020 10:33
 Ciao Gianfranco, Le decal per il modello che voglio fare le ci sono, mancano le targhe ma ho già il kit sempre di Brach Model che ho usato per fare l'M13/40. Inoltre ha un kit aggiuntivo per tutti i modelli di M11/39 ma io ho già ordinato da ITALIAN KIT di BARTOLI un foglio dedicato che mi sa starà nel mio archivo. Nei WIP di Modellismo più ho trovato i manuali per l'M11/39 che mi servono per autocostruire un minimo di interni, visto che tengo i portelli sul cofano davanti leggermente aperti e anche i portelloni, ma mettero qualche Pupo per non far vedere dentro che sarà un po' spoglio. Ecco la mimetica che voglio fare, ma non ho trovato la sua foto del RE 2658, solitamente usavano un serbatoio aggiuntivo.

sono quelli con il tricolore verticale.

Saluti






 e_pieranto :

21/8/2020 16:00
 Quote:
Postato da jEnrique61 il 21/8/2020.
.


Ciao,
come si diceva nella precedente discussione, la livrea dei carri del II battaglione era, dalle evidenze fotografiche, a TRE toni e non due.
Mentre quello più scuro contrasta piuttosto bene con gli altri e si vede facilmente, gli altri due toni nelle immagini in b/n richiedono particolari condizioni per vedersi chiaramente.
Qui sotto un paio di immagini in cui sono evidenti i TRE toni.

Non è evidentissima ma sul portello si vede il terzo colore:


In questo fermo immagine i tre toni sono evidentissimi.


In quest'ultima foto, il carro in testa è, quasi sicuramente, lo stesso della foto precedente (osserva la posizione reciproca del tono scuro e del simbolo tattico sul fianco). Eppure, con queste condizioni di luce, la livrea sembra a due toni.

 jEnrique61 :

21/8/2020 21:38
  Ciao lo so che è una discussione già affrontata e me le sono letto tutta, anch'io ho notato i tre toni con un grigio più chiaro. Anche Steve Zaloga ne ha costruito uno ma i colori li ha talmente sbiaditi che quasi non si notano. Io leggendo il Secondo volume dei Carri M che ho prima citato nei profili lo fanno a due colori, allego la foto della pagina per discussione modellistica.



Bellissimo libro, ho già riletto due tre volte alla ricerca del particolare mancante... infatti questo ha i parafanghi più avvolgenti, forse gli manca il serbatoio ausiliare. Molto belle le foto che hai postato. Aggiungo i primi montaggi...

Sono incerto se fare un po' d'interni... Saluti



 


 

 Nicola Del Bono :

22/8/2020 09:23
 Ciao...intanto bella scelta e kit...onestamente visto che dici che hai notato anche  tu i tre toni dalle foto...non capisco perchè voglia ispirarrti ad un profilo/disegno (che si porta comuqnue con se pregiudizi e scelte - anche meramente artistiche - dell'autore) piuttosto che appuno a delle foto reali...

Il modello di Zaloga fu realizzato quando ancira gli unici profili relativi all M1 39 lo raffguravano in base sabbia con losanghe verdi...a partire +- dal 2010 (anche grazie alla pubblicazione in DVD dei cinegiornali LUCE) pian piano sono venuti fuori analisi più accurate delle immagini e persino nuovi documenti (la ricordata relazione inglese ed anche documenti italiani dell 'Epoca)

Se hai un po di tempo ti consiglio di darti una letta a queste due vecchissime discussioni QUI e QUA

ci troverai oltre a ulteriori immagini dei tre toni anche i riferimenti ai due tipi di grigio etc etc

Il fatto che una recente ed ottima pubblicazione (ce l'ho anche io) riporti un profilo "vecchio stile" non vuol dire che sia tour cour riabilitato..mi è capitato spesso di confrontrare i profili di pubblicazioni recenti, anche internazionali, con foto reali dei mezzi in questione, per trovarci sviste od errori (come dicevo magari a volte per scelta "artistica" dell'autore) : bugne mancanti/o aggiunte dove non dovrebbero....bordi netti vs. sfumati (o viceversa),....particolari evidentissimi in foto ma assenti sul profil (o ancora viceversa...)

Ti consiglierei quindi ci cercare di partire sempre da foto ....poi - come dicevamo anche nelle altre discussioni - ognuno è libero di fare come vuole...ci mancherebbe :-)

PS Si poitrebbe persino trovare qualcuno che dica che la maglia del MIlan è tutta rossa e che le strisce nere sono solo un effetto dell'ombra o della polvere, che per caso fortuito si ritrova in tutte le foto...anzi prendendo una foto di van Basten con l'Olanda dire che a volte era arancione  :-O  :-D...a parte gli scherzi a mio parere quando gli indizi sono tanti, pur ovviamente riconoscendo a tutti le proprio opinioni (ci mancherebbe!) alcune hanno giocoforza un peso maggiore ...

 Lamb :

22/8/2020 09:51
 Bella ripresa di precedenti discussioni, condivido la disanima di Eros e Nicola sui tre toni, purtroppo il mio l'ho fatto a due toni, molto prima delle 'recenti' scoperte.
Solamente, vi invito a considerare che se si vuole rappresentare un mezzo molto operativo il tutto 'cangia'...
Guardate dalle foto anche solo la copertura di polvere molto piu' chiara (gialla?) nel cofano anteriore (non e' solo luce), i toni li' vanno a farsi friggere , insomma diventano quattro o meglio due, si fondono quasi.

Che poi sia difficile rendere questi effetti o si preferisca farlo 'leggibile', ok lo stesso  perche' piu' siamo, piu' discutiamo e piu' realizziamo in questa branca, meglio e'...
giusto per tener botta ai rischieramenti infiniti       

 Nicola Del Bono :

22/8/2020 12:01
 
Quote:
Lamb ha scritto: Bella ripresa di precedenti discussioni, condivido la disanima di Eros e Nicola sui tre toni, purtroppo il mio l'ho fatto a due toni, molto prima delle 'recenti' scoperte.
Solamente, vi invito a considerare che se si vuole rappresentare un mezzo molto operativo il tutto 'cangia'...
Guardate dalle foto anche solo la copertura di polvere molto piu' chiara (gialla?) nel cofano anteriore (non e' solo luce), i toni li' vanno a farsi friggere , insomma diventano quattro o meglio due, si fondono quasi.

Che poi sia difficile rendere questi effetti o si preferisca farlo 'leggibile', ok lo stesso  perche' piu' siamo, piu' discutiamo e piu' realizziamo in questa branca, meglio e'...
giusto per tener botta ai rischieramenti infiniti       


Giusto Lamberto :-)...in fin dei conti, per quanto riguarda in teatro desertico, i veli di sabbia e/o le decolorazioni (per la loro intensità) alla fine diventavano una vera e propria parte integrante della stessa livrea del carro...e quindi sarebbero anche essi da riprodurre per quanto possibile, al di la di una sporcatura standard.... e comunque. poi ognuno è libero di seguire il suo "istinto" ed estro ;-)

a tale proposito ne approfitto per postare una foto del bellissimo M11 39 di Alessandro Paletti che fece orimai 13 anni fa! tempus fugit!



sempre a scopo discussione/didattico aggiungo anche un bel profilo fatto da Alessandro Bruschi e Sergio Petrucciuli sempre in linea con i tre toni...



E buon modellismo a tutti :-)

 jEnrique61 :

22/8/2020 13:07
  Ciao Nicola e Lamberto, grazie dei consigli, ho trovaro una foto che mi convice e si vede la targa RE 2726 con serbatoio ausiliare ma è del I Battaglione almeno è una foto vera e la preferisco rispetto a profili che il disegnatore ci mette sempre un po' di licenza poetica. Di sicuro la RE 2726 non è un carro della preserie quindi devo modificare i parafanghi accorciandoli e facendo il foro per il controllo dei cingoli. Ho o verificato i numeri di taga dal volume "Gli Autoveicoli da  Combattimento Dell'Esercito Italiano Vol. I" e ho trovato questa foto in "Italian Armored Vehicles of World War II by Nicola Pignato" che allego.






Qui si vede meglio i tre colori preso dalla mia rivista Armes MILITARIA MAGAZINE, sulla torretta si vede il terzo colore un scrostato:


Quindi dovrò fare la modifica ai parafanghi, il kit è come nella foto di SX invece le serie successive sono come la foto di DX.. Inoltre a pagina 608 di "Gli Autoveicoli da  Combattimento Dell'Esercito Italiano Vol. I" è riportato i rofili con la precisazione della modifica dei parafanghi.  
 

Per non sbagliare userò le foto che allego almeno di queste ne sono certe. Devo autocostruire un serbatoio e stavo studiando come fare un po' di interni, altrimenti mi sembra povero... Saluti






 

 jEnrique61 :

22/8/2020 14:07
  Ciao Nicola, ancora un quesito. Solitamente di fabbrica erano pitturati con un rosso rugine, da un vecchissimo articolo di Andrea Tallillo (ancora scritto a macchina) indica il Humbrol 160 German Camamuflage Red Brown, da qualche altra parte avevo anche letto il colore con le sigle FS XXXX adesso non lo trovo, ho trovato per il giallo FS20260 e il verde FS34159, poi io faccio un mix tra colori acrilici Tamiya XF-60 e XF-59 e per gli Humbrol Emanel il famoso n. 93. Comunque il fondo scafo secondo voi? era colorato di Rosso/Bruno? io non credo che i meccanici a meno di avere un ponte per sollevarlo si coricassero con il compressore o pennello e si metessoro sotto a pitturare... Interni fondo antirugine con una mano di bianco era nel contratto... Aspetto un commento. Saluti





 

 Nicola Del Bono :

23/8/2020 09:16
 
Quote:
jEnrique61 ha scritto:  Ciao Nicola, ancora un quesito. Solitamente di fabbrica erano pitturati con un rosso rugine, da un vecchissimo articolo di Andrea Tallillo (ancora scritto a macchina) indica il Humbrol 160 German Camamuflage Red Brown, da qualche altra parte avevo anche letto il colore con le sigle FS XXXX adesso non lo trovo, ho trovato per il giallo FS20260 e il verde FS34159, poi io faccio un mix tra colori acrilici Tamiya XF-60 e XF-59 e per gli Humbrol Emanel il famoso n. 93. Comunque il fondo scafo secondo voi? era colorato di Rosso/Bruno? io non credo che i meccanici a meno di avere un ponte per sollevarlo si coricassero con il compressore o pennello e si metessoro sotto a pitturare... Interni fondo antirugine con una mano di bianco era nel contratto... Aspetto un commento. Saluti


 


Ciao...quesito davvero interessante;confesso che non mi ero mai soffermato sul colore del fondo degli scafi e se appunto li colorassero completamente....ad orecchio io lo farei color base del emzzo , molto sporco/usurato in linea con il fondo/terrreno di operazioni...

riguatdo i  colori della mimetica in realtà non sono mai stato un maniaco delle (presunte) corrispondenze, anxhe perchè la riduzione in scala cambia comunque le cose (pure se si trovasse chip originale)..inoltre condizioni di luce (vogliamo rappresentare il carro alle 0800am....1200..oppure 0600pm.....oppure come apparirebbe sotto un cielo blu o coperto di nubi???), usura, scolorimenti dovuti agti atmosferici, polvere etc influiscono comunque sul rsultato e dominanti dei colori.....ti rinvio ai due links suddetti per idee su che tipo di grigi usare per le losanghe..ad esempio, per quanto riguarda l M11 39 fortino (foto postata da me più sopra) l'autore aveva utilizzato il set lifecolor per mezzi italiani, usando il sabbia (per la base), il grigio verde (losagnhe scure) e emscolando i due fifty/fifty per le losanghe più chiare...ma ovviamente è solo uno dei modi :-)

 jEnrique61 :

23/8/2020 22:33
  Ciao Nicola, grazie del tuo post, ne terrò conto infatti ho già letto i link che mi hai dato, Sono d'accordo con te per i colori, infatti i colori sono creati dalla luci e cambiano in base alla temperatura di essa. Ormai non mi faccio molti problemi ho trovato una combinazione tra i colori Humbrol e gli acrilici Tamiya che mi piacciono molto e continuerò a utilizzarli, Tra ieri e Oggi che potevo lavorare di giorno ho dato il fondo antiruggine con una combinazione di Humbrol Emanel e questo pomeriggio la prima passata del bianco per gli interni e sabbia per gli esterni. Il fondo lo lasciato con anti ruggine, ma poi passando il sabbia si schiarisce tutto... Io solitamente preferisco montare i pezzi e colorarli prima poi quando incollo i pezzi pulisco solo la superficie che mi interessa, non sono un amante di montare tutto e poi colorarlo. Inoltre non amo molto l'aeropenna e la uso solamente quando diventa indispensabile. La unica cosa che mi mancano sono gli interni ma nei WIP di Modellismo più c'erano i manuali d'istruzioni e pezzi di ricambio, con un programma di disegno CAD proverò a costruirmi le sagome degli interni in maniera di riprodurle con del plasticard e materiali vari. Purtroppo non ci sono 2 foto degli interni, per il resto userò anche 'Preliminary Report Britannico'. Per il cannone non ho trovato nessuna foto, peccato. Pensavo eventualmente cannibalizzare qualche pezzo dell'interno del M13/40 di Brach Model, per a base, sedili guidatore, manopole varie. A settembre ne discuterò con Luciano Brach.
Per il momento è un idea ma la sfida mi stuzzica un po'.
  Saluti







 

 Nicola Del Bono :

24/8/2020 08:14
 Grazie a te e ti seguirò con interesse...sopratutto riguardo l' originale procedura di colorazione...

avrei almeno staccatoi i pezzi dalle materozze, ad esempio infilando ruote in stuzzicadenti e fissando gli altri pezzi con nastro adesivo o patafix nellel zone da non colorare..per facilitare colorazione completa dei pezzi e successivo montaggio...sono comunque curioso di vedere come farai (immagino che dovrai poi riprendere parte della colorazione, fatto il montaggio, ad esempio dive potrebbe essere uscita un po di colla o saltata la vernice...)

hai ragione..ci sono poche immagini degli interni..ti giro questo disegno preso da un vecchio libro di Pignato..magari non ce l'hai ;-)


 jEnrique61 :

24/8/2020 09:04
  Ciao Nicola, ieri facendo una ricerca su internet, ho trovato il sito della Fondazione Ansaldo la quale ha scandito tutto il materiale fotografico. Infatti la pagina riguardante l'M11/39 ha 79 fotografie di cui molte inedite e riguarda gli interni, trasmissione, motore, ecc.,. Allego il link. Attenzione c'è un interno con scritto M11/39, ma in realtà è il M13/40, questo errore si può perdonare.  http://ca2019.fondazioneansaldo.it/pawtucket2/index.php/Search/objects  Con questo materiale fotografico e tutta la documentazione tecnica che ho reperito, posso avventurarmi in quest'impresa.

Solitamente le ruote le pitturo attaccate alla matarozza, poi con la Rotring rapidigraf la 0,2 vado a fare il giro perfetto della parte gommata, il resto con il pennello. Quando le stacco coloro la parte mancante. Poi con tutti le ruote montate è invecchiato, insabbiato non si vede più nessun ritocco.
Saluti

 jEnrique61 :

25/8/2020 21:16
  Prime impressioni sul modello, ottima fattura, dettaglio di livello superiore e come tale bisogna trattarlo con molta cura. Non permette errori la resina, quando si incolla non si stacca più. I cingoli sono molto delicati, e finiti di montare secondo me bisognerà incollarli in maniera che non si stacchino, ma va fatto per ultimo. Sarà meglio montare motore e interni e poi posizionare alla fine il treno di rotolamento,



Queste sono le prime prove tecniche per il calcolo dei volumi interni, ancora 2 mm da ridurre, poi credo che prenderò il kit interni del M13/40 dai quali posso usare il pianale il cambio, invece la trasmissine vanno recuperati i freni e autocostruita la scatola di trasmissione è molto diversa. Per il momento sto studiando i pezzi da utilizzare e quelli da auto costruire.


Saluti

 euro :

26/8/2020 11:50
 che bel modello, ti seguo con molto interesse!!

 jEnrique61 :

27/8/2020 21:32
  Ciao Vincenzo, il lavoro sará molto impegnativo, i cingoli sono molto belli ma delicati, pensavo di farli un leggero lavaggio con il vinavil per renderli un po' resistenti. Di sicuro i cingoli che ho anche in casa della Friulmodel sono molto migliori ma pesa molto e su questo treno di rotolamento ho paura che mi crei delle rotture... gli lascio per L'M14/41 Italeri che si sta stagionando nello sgabuzzino. Oggi ho sostituito lo stemma del Regio Esercito che era stampato con una foto incisione di CORAZZATI, che si vedono i bulloni per lo staffaggio, in più ho incominciato a modificare il serbatoio principale che dai manuali ha una sagoma leggermente diversa.



Saluti

 jEnrique61 :

29/8/2020 17:11
  Oggi ho finto di modificare i serbatoi tanto l'ausiliare con il gruppo batterie nascosto e il principale, di sicuro il gruppo filtri d'aria lo coprirà ma mi rimaranno le foto...


Poi metterò i tubi di riciclo dell'acqua al radiatore, per quel che si vede, ma è il gusto di farlo. Saluti


 

 euro :

29/8/2020 22:16
 bellissimo!!! Non importa se poi non si vede nulla, noi sappiamo che c'è

 jEnrique61 :

31/8/2020 22:28
  La verità è che stavo valutandp l'idea di montare il motore con le teste su un tavolo esterno, sto studiando come far vedere i pistoni e il resto smontato. Forse un idea strampalata ma da giovane ho fatto il meccanico e il fascino di un motore smontato mi attira. Ho recuperato tute le informazioni, ma sto cercando di capire come procedere. Per il momento ho finito di montare i cingoli in resina, sono belli ma molto delicati. Ho dato una mano di vinavil diluito per evitare stacchi e adesso nel weekend gli do la prima mano di vernice. Quando saranno montati mi sa che un filo di cianocrilica gliela devo dare...



Saluti

 

 jEnrique61 :

3/9/2020 22:23
  Trovato foto degli organi di trasmissione: Questa che allego l'ho scaricata dalla Fondazione Ansaldo la quale ha un lodevole sito con un archivio fotografico invidiabile. Foto postata solo per dicussione modellistica.




Per caso qualcuno ha una copia del Preliminary Report Apendix, per consultarlo?
  Ciao

 martelli62 :

4/9/2020 08:45
 Complimenti per come procede la realizzazione del modello e per l'attività di ricerca della documentazione a corredo.
Mi hai dato l'opportunità di fare un'interessante scoperta di foto dei mezzi italiani nell'archivio della fondazione Ansaldo che non conoscevo.
Grazie
Ciao
Marco

 jEnrique61 :

4/9/2020 20:55
  Ciao MArco sono contento anche voi modellesti potiate usufruire di una banca dati così interessante ed inedita. Per il momento sto lavorando al motore che lo voglio da un lato fare senza testata, non so  se se ci riuscirò nell'impresa ma provo, d'altro canto l'importante e provare nuove sfide. Il casino è forae i pistoni senza rovinare il blocco, i prigionieri li farò con del fil di ferro di sicuro non riuscirò a filettarli, per il momento lo faccio piano piano e se sbaglio gli chiedo a Luciano Brach un nuovo motore. 
 Fatta anche la nuova e futura gurnizione della testata...
  Saluti

aggiungiamo i prigionieri, un lavoro molto lungo e dellicato.


Mentre preparo le teste una smontata sul banco e l'altra senza i filtri d'aria.


Montato prigionieri sul blocco e incomicio con il colore.

Saluti e buona Domenica

 

 jEnrique61 :

7/9/2020 20:08
  Oggi tra un impegno di lavoro è un altro sono riuscito a montare il motore e a fare un collettore di scarico, adesso aspetto la stampata degli interni unici esistenti dell'M13/40 che dovrò adattare al costruendo M11/39, ci sono molte modifiche e problematiche di montaggio visto che lo scafo di copertura è un unico pezzo, avrei preferito fosse fatto come copertura organi di trasmissione pareti dello scafo e cielo di copertura, purtroppo non è così vediamo cosa mi invento.


Saluti e buna vita...




 

 jEnrique61 :

9/9/2020 21:18
  Questa sera ho incominciato a preparare il coperchio del motore e del radiatore, ho forato le griglie belle ma piene che saranno sostituite con delle fotoincise della RCR Model dedicato all'M11/39, e già che c'ero ho aperto la gliglia di aerazione superiore al cofano.







Inoltre sto preparando la testa senza filtri, che saranno sul tavolo dei meccanici, era un tipico problema dei primi carri in Africa che si intasabano di sabbia...



Saluti

 jEnrique61 :

10/9/2020 21:39
  A piccoli passi il motore prende forma, ho fatto il cirquito della nafta un po'semplificato prendendo esempio dallo schema vero.
eccolo

Saluti a Tutti e specialmente a Fabio.

 

 jEnrique61 :

13/9/2020 20:30
  Montata paratia interna completato il motore con i pezzi del kit, manca alimentazione e impianto elettrico prima di chiudere il vano motore, aperta la feritoia superiore per aerazione che era chiusa dalla resina, gran bella fatticaccia. Tagliato e separato la prima piastra che chiudeva in vano trasmissione che era un pezzo unico con l'abitacolo.







 

 Barbarigo :

14/9/2020 11:59
 Seguo con interesse anche quest'altro tuo lavoro, che sarà un altro bel modello!

Paolino

 jEnrique61 :

15/9/2020 00:09
  Ciao Paolino, adesso incomincia il difficile, il gruppo cambio lo recupero dall'M13/40, ma la trasmissione e il gruppo di rinvio sono totalmente diversi, poi si aggiunge che la base va bene solo per il pilota, ma mi sembra un po' più alta è arretrata rispetto sempre all'M13/40. Non esistono più foto di quelle trovate nell'archivio Ansaldo che sono quelle usate per il manuale. Mi sa che mi tocca progettare i volumi al CAD e poi usare molta fantasia e avrò bisogno di tanto tempo... Quello manca sempre. Nel mentre magari faccio qualche pupo... Ho cercato in internet e nei libri a disposizioni ma fino adesso nessuno si è avventurato a fare gli interni.
  Saluti









 

 jEnrique61 :

20/9/2020 19:44
  Montato gli iniettori, sulla testa rimasta montata, mancano ancora i cavi delle candelette e qualche cavo elettrico, poi si chiude il motore. Saluti




 

 GP1964FG :

20/9/2020 22:09
 Che lavoro spettacolare! Bellissimo, un livello di dettaglio veramente strepitoso.

Bravissimo, complimenti
Gianfranco Pesola

 jEnrique61 :

23/9/2020 21:15
  Oggi qualche minuto di tempo inizio a costruire la trasmissione dalla frizione al cambio, i bocchettoni sono diversi e devo autocostruirli, anche la base è da accorciare, rialzare e modificare il gruppo cambio è simile al M13/40, poi tutto il gruppo freni e trasmissione alle ruote motrici è da ricostruire totalmente. Saluti




E adesso toccano i calcoli matematici per fare gli interni.






 

 jEnrique61 :

30/9/2020 22:17
  Purtroppo il lavoro di montaggio procede a rillento, bisogna sempre coniugare limpegni di lavoro, vita sociale e hobby. Questa sera dopo cena ho incominciato a montare e autocostruire i commandi di guida, questo è il primo passo, poi ho inserito un perno di plastica per far ruotare le ruote motrice in maniera di facilitarmi successivamente il montaggio dei cingoli.





Peccato che il motore doveva sporgere ancora di ameno 3 mm sulla camera di combattimento.

Saluti e buon modellismo.


 

 euro :

30/9/2020 22:26
 l'importante è non fermarsi, andare piano ma andare avanti
Stai facendo un bel lavoro

 jEnrique61 :

4/10/2020 22:22
  Oggi almeno la parte pedaliera l'ho completata con vari cavetti, adesso ho dato la prima mano di vernice poi devo schiarire tutti i vari cavi di comando in accio e ho alluminio e poi la fisso allo scafo. Ho preso le misure per le casette del munizioni che sto preparando. Per il gruppo trasmissione sono ancora indietro, ci vuole molto tempo a disposizione.
Saluti  



 

 Barbarigo :

5/10/2020 13:18
 Lavori sempre di altissimo livello, complimenti!

Paolino

 jEnrique61 :

5/10/2020 21:27
  Questa sera dopo cena ho fatto una cassetta portamunizioni, ci vogliono che te ne pare?

Ecco la prima:
👋 
 

 Barbarigo :

6/10/2020 08:09
 WOW!!!!


Paolino

 jEnrique61 :

6/10/2020 21:04
  Ciao Paolino, orri ho raggiunto un punto massima follia... ho finito le cassette portamunizione e ho fatto la cinglia in metallo che la legava al fondo scafo con il bullone che la tira... Se riesco domani sera incomincio la verniciatura.  

Saluti





 

 jEnrique61 :

11/10/2020 22:02
  Per cambiare un po' ho iniziato a fare qualche tanica da 20 Litri, con le fotoincisioni a modifica della taniate della Tamiya del Regio Esercito, lavoro da orologiaio... Un bel efetto, ma ci vuole un ora di lavoro per ognuna. Saluti



 

 sandro :

12/10/2020 07:55
 Ciao, belle taniche e bel lavoro complessivo di dettaglio, complimenti.
Io dovrò fare prima o poi delle taniche della Regia Aeronautica, disegno simile ma con un manico assai strano.
Ho preso un set di taniche della Asuka, molto belle!

Ciao e buon modellismo
Sandro

 jEnrique61 :

12/10/2020 22:48
  Le ho viste qulle dell'Asuka sono veramente belle. Hai fatto bene Sandro, io finico quelle che ho di avanzo e poi le prendo. Queste che sto facendo sono degli avanzi della Tamiya 75/18 M40, con modifica della Voyager Model, quelle inserite nella AS  Sahariana Italeri (non male) e una vecchia confezione Italaerei "Jerry Can". Ho ancora una vecchia confezione Tamiya "Jerry can" ma le butto via perchè sono brutte e con due manici errore degli anni '70.
Saluti

 

 jEnrique61 :

15/10/2020 20:24
  Con grande pazienza e poco tempo procede il montaggio degli interni, angolare di rinforzo al pavimento, fissaggio del primo blocco comandi.






 

 Barbarigo :

16/10/2020 09:45
 Sempre al top!
Avanti così...

Paolino

 jEnrique61 :

16/10/2020 19:10
  ciao Paolino mi mandi qualche foto del tuo Fiat BL18... Grazie



 

 jEnrique61 :

20/10/2020 23:08
  Adesso inizia il lavoro difficile, auto costruire il gruppo trasmissione con taglieri e lime, c'è da divertirsi. Le misure di massima le ho ottenute sovvrapponendo lo schema del motore su una sezione dell'M11/39, vediamo cosa riesco a fare.




Si accettano consigli... Saluti


 

 sandro :

22/10/2020 07:46
 Ciao Enrique, complimenti per il lavorone che stai facendo, ti invidio per la mole di tempo che riesci a dedicare al modellismo, io purtroppo non riesco a modellare se non alla sera, per si e no un'ora o due.

Volevo chiederti se potessi postare il link al sito della fondazione, purtroppo non lo trovo più.
Volevo anche chiederti, come si fa ad accedere alla galleria fotografica?
Grazie e ancora complimenti!
Ciao
Sandro

 jEnrique61 :

22/10/2020 10:50
 Cao Sandro ecco il link richiesto: sono entrato nella pagina iniziale e mi sono iscritto, ma le foto le avevo anche scaricate senza iscrizione.

http://ca2019.fondazioneansaldo.it/pawtucket2/index.php/Search/advanced/objects
http://ca2019.fondazioneansaldo.it/pawtucket2/index.php/Search/objects/key/9a7b4cb2b9fec196c1901fe7478e300d/facet/type_facet/id/271/view/images

Saluti



 

 jEnrique61 :

24/10/2020 19:40
  Ciao Paolino oggi ho avuto un po' di tenpo e ho quasi finito il gruppo trasmissione del M11/39, so che è un lovoro che da montato no si aprezzerà ma questo è anche il piacere del modellista. Almeno le foto rimangono. Saluti










Saluti

 

 Barbarigo :

26/10/2020 08:23
  Che lavoro di precisione sul motore, bellissimo!   Paolino



 

 jEnrique61 :

7/11/2020 19:08
  Ciao Paolino, oggi sono riuscito a riprendere il mio M11/39 e ho cominciato a autocostruire l'organo di trasmissione il più difficile, vediamo che ti pare i primi passi... Saluti










 

 jEnrique61 :

8/11/2020 20:27
  Finalmente il gruppo cambio è finito, bisogna montarlo... ho aggiunto i profilati a "L" che servivano a imbullonare le piastre frontali, purtroppo ho dovuto posizionarle leggermente più basse del reale perché lo spessore delle piastre frontali in resina sono un po' più spesse, ho pensato ridurre lo spessore, ma poi diventavano troppo sotti e facili e molto facilmente si sarebbero rotte (licenza poetica... meglio dire licenza del modellista). Saluti alla prossima sessione.



 jEnrique61 :

15/11/2020 18:47
  Piano piano procedo alla costruzione del gruppo cambio... Saluti






 

 Lamb :

15/11/2020 18:58
 Gran lavoro Enriquez !
Stavo per scendere da te giu' in officina ma ho paura di sporcarmi con olio e fumi di saldatura, un' altra volta che oggi ho il vestito della domenica

 jEnrique61 :

16/11/2020 12:15
  Ciao Lamberto, guarda che ho preso un tuta blu per te se vuoi darmi una mano,  Adesso per qualche giorno sarò un po' fermo per il mio occhio DX che me l'hanno fatto bionico e deve recuperare... Per fare il sistema di frenatura e sterzo, forse quelle dei freni modifico il gruppo dell'M 13/40, invece quelle di sterzo ho preso il L6/40 con gli interni di MODEL Victoria che era di Fabio, ma mi ha saccheggiato il gruppo cambio è sono in attesa che Paolo Marcuzzi tramite ModelDiscount mi mandi il pezzo. Quando questo mi arriva lo duplico è da duplicato prelevo le ruote dello sterzo e riesco a finire il gruppo trasmissione. Per i giunti cardanici li devo autocostruire, ho guardato tra le mie circa 40 scatole di modelli che ho da montare ma non ho trovato niente di simile... 
Ho fatto in maniera che la prima piastra di corazza frontale sia rimovibile, invece lo scafo della camera di combattimento è un pezzo unico e mi crea un po' di casini per il montaggio del gruppo cannone e vari ammendacoli, devo lavorare al rovescio e non mi piace e poi il casinò e unire le due parti.
Saluti e torno in officina....









 MZ1958 :

16/11/2020 18:46
 
magnifico lavoro di ricostruione in scala.

non fosse per l eta direi che eri presente "allora" alla progettazione e realizzazione del primo mezzo.

continua cosi.

ps.

puoi fare un ingrandimento dei particolari,
quelli almeno che un giorno non vedremo piu perche rinchiusi nello scafo mezzo?

complimenti, bravo..

salutoni e resta in salute .................e prosegui con questo bello spettacolo.
ciao marco

 jEnrique61 :

17/11/2020 11:45
  Ciao Marco, La verità che da giovane quando studiavo da geometra aiutavo mio padre nel officina perchè era meccanico e almeo per 10 anni ho smontato motori e cambi sia di autoveicoli che di autocarri di ogni specie, pure i vecchi Fiat 650 e/o di quella serie. I cambio non è completo, sto duplicando i giunti cardanici presi dall'M13/40 interni... Saluti
è in fase di lavorazione, scusate se qualche particolare non è perfetto... Saluti






 

 

 jEnrique61 :

28/11/2020 19:19
  Oggi ho ripreso un po' il completamento degli interni, fatto il gruppo aceleratore s pedale e manuale. Saluti








  Saluti

 sandro :

29/11/2020 14:16
 Complimenti, sempre meglio! Continua così!
Ciao!
Sandro

 jEnrique61 :

29/11/2020 19:45
  Ciao Alessandro, procedo piano piano, adesso completato l'aceleratore manuale, montato gruppo trasmissione, mi mancano le ruote per i freni e direzione, che pensavo prenderle dall'L6/40 interni della Model Victoria, che sono più simili, quelli dell'M13/40 sono leggermente diversi e forse più grossi. Saluti


In questo micro spazio devo far spazio a tante cose... Saluti


 

 jEnrique61 :

6/12/2020 18:59
  Oggi ho continuato a lavorare sul gruppo trasmissione in attea che mi arrivi il gruppo trasmissione dell'L40 che è più simile... (speriamo) quelli dell'13/40 sono troppo grossi...


 








  Saluti a tutti

 sandro :

6/12/2020 21:49
 quando l'hai finito..... mi ci fai fare un giro? :D
Grande! sempre più bello!!
Ciao e buon modellismo
Sandro

 Barbarigo :

7/12/2020 09:27
 Un gran bel lavoro, come sempre!

Paolino

 jEnrique61 :

8/12/2020 00:43
  Ciao Sandro e Paolino,  In attesa di completare le ruote della trasmissione, incomincio a fare un po' di cose semplici, le varie casse da posizionare all'interno, il seggiolino del cannoniere, è alto.


La molla da questo lato è venuta meglio..., il dado è una fotoincisione, ma visto che non hanno spessore allora gli ho incollato un pezzo di plasticard, il bullone e un tondino della Evergrenn, (ho fatto un po' di scorta di vari diametri, mi ero stufato di usare le sprue stirate a caldo 😂). Peccato che lo un leggero dissassamente di 0,5 del gruppo trasmissione rispetto all'asse centrale, e pensare che ho fatto gli schemi dei pezzi al CAD... Oggi costruito alcune scatole con gli avanzi dei matterozzi di resina e coperchiò in allumini, così che domani lo pitturiamo...

La prima scatola, ho visto dalle foto dell'Ansaldo che è posizionata di fianco all'albero trasmissione, in altre foto sono diverse, c'è una certa difformità nei vari mezzi fotografati, così ho usato quella che più mi piaceva, con il posizionamento a sinistra. Nel mentre preparo quelle che sono di fianco al cannoniere e anche qui non c'è molta uniformità nelle fotografie... si vede che le modificavano dorante la costruzione dei 100 mezzi.


Seggiolino del cannoniere che da sotto doveva essere libero per spostare le batterie e lo schienale doveva essere ribaltabile per rifornire il serbatoio ausiliare. Seggiolino cannibalizzato dalla rottamazione di un vecchio 75/18 ITALAERI che mi è stato di grande aiuto, non le è rimasto neanche un bullone....  😅
Oggi ho cominciato a colorare il gruppo trasmissione. Saluti

 

 jEnrique61 :

8/12/2020 16:46
  Montato finalmente il 2° assale, sudato sette camice...





Saluti

 Lamb :

8/12/2020 16:51
 Va bene, puoi andare a farti una doccia ma prima pulisci l'officina che ci son i topi

 jEnrique61 :

11/12/2020 20:17
  Lo so Lamberto devo pulire l'officina è piena di tracce d'olio e gasolio, vediamo se questo fine settimana riesco a scendere e montare le ruote della trasmissione 😂😂😂🤣

 jEnrique61 :

13/12/2020 17:50
  Ciao Lamberto, oggi sono riuscito a fare una delle prime ruote dello sterzo/freno un gran casino. a questo passo ci vorranno almeno 3 giorni per finere le altre tre, poi non ti dico metterle al suo posto altroprblemino no da poco. Anche perchè ho qualche decimo di millimtro che mi crea qualche problema. Saluti
 





 

 jEnrique61 :

27/12/2020 17:07
  Dopo una lunga fatica oggi ho finito il primo gruppo dei freni e direzzione della trasmisione, li provo a usare come Master per duplicarli, vediamo se ci riesco, altrimenti mi aspettano altre settimane di lavoro. Fatto bullone della regolazione freno, mancherebbero delle calottine nezze sferiche che servivano a raffreddare, ma a dir il vero non ho idea come farle.
Ho commesso un piccolo errore la molla della leva di direzione andava agganciata a metà de trapezio ma io l'ho fissata al fondo del del trapezio... Mi perdante... Non ho più voglia di modificarlo...

Saluti
 





  Fotografia della "Fondazione Ansaldo"

 jEnrique61 :

28/12/2020 22:25
  Adesso in contemporanea alla trasmissione iniziamo a fare il cannone Vickers-Terni 37/40. Questi sono i primi passi...
Saluti
 



 

 jEnrique61 :

29/12/2020 12:22
  Ecco i cloni da pulire e utilizzare...

 sandro :

30/12/2020 09:31
 Gran lavoro, come mai le hai stampate?
Ciao
Sandro

 jEnrique61 :

30/12/2020 12:29
  Ciao Alessandro, le ho stampate perché autocostruirle ci ho messo moltissimo tempo circa 15 giorni, così le pulisco miglioro qualche particolare e le posso montare che già questo è lungo. Vediamo se trovo qualche ora libera da impegnarla, ormai voglio passare ad altro, tipo il meccanismo di apertura degli sportelli di aerazione dei freni. Saluti 

 

 jEnrique61 :

3/1/2021 15:12
  Finalmente ho montato il guppo freni e sterzo... qualche piccolo erro c'è, me lo perdonate?... Saluti








  Adesso passiamo a fare il gruppo apertura dei portelli di ventilazione 

 jEnrique61 :

28/1/2021 20:18
  Ciao A Tutti... Dopo quasi un mese di fermo per questioni lavorative questa sera ho dedicato qualche ora al mio M11/39, completamento della batteria, cavi e pinze per la messa alimentazione ausiliaria della batteria... visto che il poveretto è in manutenzione. poi incominciato a fare il contachilometri. Piano piano cerco di finirlo... Saluti






 





 

 Lamb :

29/1/2021 09:41
 Ricordati di metterla sotto carica almeno per 24 ore...

 GP1964FG :

29/1/2021 17:29
 Madonnina che lavoro...😮

Ciao
Gianfranco

 dj :

29/1/2021 18:40
 ciao ... torno spesso su questo wip per vedere i tuoi progressi e sento il piacere di farti i complimenti per l'immenso lavoro che stai facendo.
Tutto molto bello ... Giuseppe

 jEnrique61 :

29/1/2021 20:31
  Ciao Lamberto Eccola appena finita la carica... Oggi problemi con Open Fiber, e la fibra non funziona in tutta la zona... 

 

 

 jEnrique61 :

29/1/2021 20:38
  Ciao Giuseppe Vado molto piano perché la maggior parte le devo autocostruire e vedo sempre consulte la documentazione che ho raccolto. Oggi visto che è saltata la fibra e mi ha bloccato il lavoro ho approfittato a montare il contachilometri. Quindi mi posso dedicare al dispositivo che serve ad alzare i portelli di raffredadamento dei freni, cosi potrò chiudere il primo pezzo dello scafo.

appena mi torna la fibra radrizzo le foto....


 jEnrique61 :

29/1/2021 20:55
  Ciao Gianfranco, ecco una foto dell'interno, così si vede il collegamento del contachilometri... Saluti







 

 jEnrique61 :

31/1/2021 20:38
  Ciao Giuseppe Oggi qualche ora e aggiunto un altro particolare, il gruppo che faceva alzare i portelli di raffreddamento dei freni. Peccato che dopo che metto il primo coperchi inclinato della corazzatura non si vedrà molto... 






 

 jEnrique61 :

1/2/2021 21:22
  Ciao Lamberto guarda ti ho montato la manovella per aprire i portelli di aerazione dei freni... Pensare che questo lavoro appena chiudo lo scafo non si vede più mi fa ridere, quasi quasi uso il vinavil per la prima corazza così se voglio la posso togliere, il resto me lo sogno va sigillato e chiuso que che si vede si vede. Obelix avrebbe detto "sono pazzi questi modellisti" 










 


Saluti
 

 Barbarigo :

2/2/2021 08:11
 Sempre un livello superiore....

o :-o :-o :-o :-o :-o :-o :-o

Paolino

 jEnrique61 :

2/2/2021 21:01
  Ciao Paolino,  ho visto la tua bella autocarreta OM blindata e mi hai fatto venire la voglia di prenderla... si vede che invecchiando si diventa più bambini. L'ho ordinata alla CRIEL.MODEL ed è in viaggio con la "Transiberiana"...  oggi ho avuto qualche minuto e ho incominciato a sostiture le canne della BREDA 38 dell'M11/39 con del ago ricavato da una seringa. Saluti e bun modellismo








 

 jEnrique61 :

5/2/2021 21:42
 Ultime foto prima di chiudere lo scafo adesso parte del gruppo trasmissione noon si vedrà più...  Ultima sporcatura... un po di marrone terra da lavaggio e sabbia finale, che nel teatro Africano di sabbia ne dovevano avere tanta. Così andiamo avanti con il montaggio delle rimanenti parti. Saluti







 sandro :

6/2/2021 08:32
 Io chiamerei l'Azienda sanitaria..... :D
complimenti! bel lavorone!
Ciao
Sandro

 euro :

6/2/2021 08:36
 Forse è un pò troppo "ingrassato" se mi passi il termine e sporco ma rimane un lavoro di autocostruzione e dettaglio davvero notevolie!!

 jEnrique61 :

6/2/2021 19:50
  Ciao Vincenzo, hai ragione l'ho sporcato molto, volutamente, perché lo sto facendo in riparazione, senza le testate dei motorii. L'idea di fare una basetta liscia di sabbia con untavolone con i pezzi del motore smontato e i meccanici attorno è una gru campale che alza la corazza appena incollata con il vinavil, ho posizionata dietro sul motore. Da cosa ho letto su questo mezzo almeno il 50% de carri (98 in Africa Settentrionale) hanno avuto averne meccaniche dovute specialmente alla sabbia (Filtri aria inadeguatezza) poca potenza del motore 110CV per circa 10 tonnellate, e tantissime parti da mettere grasso (mi sono letto il manuale istruzioni) questo porta a perdite di grasso e olio. Possiamo immaginare in che stato hanno lavorato. Grazie del tuo commento che apprezzo molto, il quale mi serve per migliorare. Ciao Vincenzo alla prossima... PS adesso passo alla torretta "pulce" è veramente piccola....











 

 jEnrique61 :

10/2/2021 21:40
  Oggi prepariamo iò tavolo da lavoro con i pezzi mancanti del motore in riparazione... Saluti

e inozio della torretta con le mitrgliere Breda da 8 mm


Saluti



 

 jEnrique61 :

13/2/2021 21:39
  Interni torretta, con un po' d'immaginazione e le uniche due foto in possesso procedo a costruire gli interni della torretta... propio piccolissima, no so come un essere umano possa uscire ho entrare tra le casse porta munizioni e le mitragliere Breda Mod.38. Li tenevano a dieta.. e ne manca ancora una sul lato SX...




 jEnrique61 :

14/2/2021 16:33
  Ecco montala la cassa portamunizioni posteriori, è da una settimana che ci lavoro e manca la DX... ovviamente il lucido verra reso opaco a fine montaggio con un po' di polver di sabbia...  Saluti





 

 jEnrique61 :

25/2/2021 19:57
  Finalmente finito gli interni della torretta, è veramente piccola. Saluti






 

 jEnrique61 :

28/2/2021 21:37
  Gli ho detto al capo carro di non entrare nel carro con gli stivaletti sporchi... mi ha inzozzato tutto il sedile...




Adesso devo pulire... 
Oggi un po' di venice agli esteni dello scafo.

ed ecco il tavolo da lavoro...

i motori della AB 41 sono per un altro kit. Saluti



 

© 2004-2018 www.modellismopiu.it
https://www.modellismopiu.it

URL di questa discussione
https://www.modellismopiu.it/modules/newbb_plus/viewtopic.php?topic_id=141670&forum=4