Forum : Veicoli militari

Soggetto : M-47 E.I. quale kit usare? (modello finito a pag. 3)

 vittorio :

8/11/2019 17:43
 Ciao a tutti, vorrei un consiglio.
Volendo realizzare un M-47 nostrano da quale kit partireste?

Dall'Italeri + conversione Italian kits oppure dal Takom 2070

Grazie dell'aiuto.
Vittorio

 Luciano Maffeis :

8/11/2019 18:37
 Ciao Vittorio, anche se l'Italeri è ancora valido, comunque da integrare con conversione Italian Kits, io proverei con il Takom.
Ciao,
Luciano

 Lupo :

8/11/2019 20:21
 Mah, io invece, nel complesso, continuo a preferire l'Italeri. Il Takom ha, secondo me, un rilevante problema di forma della parte anteriore dello scafo, in quanto nella realtà il rigonfiamento dell'alloggiamento del mitragliere e' decisamente più sfuggente di quanto appare sul kit Takom. Quello Italeri e' sicuramente più azzeccato... poi, certo, sull'Italeri sarebbe meglio cambiare gli attrezzi, la mitragliatrice pesante e magari i cingoli...

 Albert56 :

8/11/2019 20:47
  Vittorio, in questa foto, tratta da panzernet.com e postata a solo scopo di discussione modellistica, puoi vedere molto chiaramente il problema del Takom  indicato da Lupo. Nessun M47 ha mai avuto quella gobba. Ci sono differenze da un esemplare all'altro, dovute presumumibilmente alla fonderia, ma nulla di così accentuato. 
Ciao
Alberto



 merki41 :

8/11/2019 22:17
 Io ho il vecchio italeri ed è stupendo a mio avviso, poi si, cambi i cingoli ma è tutt'ora validissimo come kit
Lucio

 macchianera :

9/11/2019 00:02
 io ho sia due Takom che due Italeri (e la conversione Italian Kit)....il problema della gobba sulla piastra anteriore del Takom c'è...e ho visto un articolo su Military Modelcraft International di un modellista che lo ha corretto con plasticard e stucco...ma avendo già in casa i kits farò un crosskit!

 Albert56 :

9/11/2019 10:31
  Vittorio, su panzernet.com puoi vedere come vari modellisti spagnoli hanno costruito il kit Takom.

Uno di loro ha anche corretto la gobba, ma forse le foto sono andate perse.
Ciao.
Alberto 

http://www.panzernet.com/foro4/forum/panzergruppe/patton

 Pierantonio :

9/11/2019 12:04
 Concordo sulle osservazioni sul kit Takom fatte sopra e aggiungo che alcuni modellisti sostenevano che anche la torretta fosse più piccola di quanto dovuto. Francamente non ho verificato la cosa sui modelli che ho.
A mio parere se si utilizza il modello Italeri sono assolutamente da sostituire i cingoli perché quelli del modello sono troppo rigidi e in alcuni casi si sono anche spezzati nel montaggio. vengono prodotti da AFV, Bronco e Friulmodel.
Anche il cannone sarebbe da sostituire con uno in un sol pezzo.
Diciamo che il modello Italeri risente dell'età soprattutto nei particolari che sono meglio dettagliati nel Takom ma le forme sono unn po' da tutti giudicate migliori. Come consigliato da Macchianera un mix dei due kit sarebbe una buona idea ma non è detto sia banalmente realizzabile
Ciao
Pierantonio

 vittorio :

9/11/2019 21:21
 Grazie a tutti!
Il modello sarà per un ex carrista 75enne
Proverò a vedere se è adattabile il muso Italeri sul Takom.
Vediamo che riesco a fare :-D
A proposito quale colore usereste per il verde EI
Ciao
Vittorio


 merki41 :

9/11/2019 21:51
 A me è sempre stato detto che per il periodo la tonalità giusta era quella dello Humbrol 155, poi...
Lucio

 macchianera :

10/11/2019 11:05
 credo che il 155 Humbrol vada bene per i mezzi dagli anni 80' in poi (tipo Centauro, Ariete ecc.), il verde usato sugli M47, M60A1 e simili era decisamente più scuro, secondo me (e secondo molti altri ben più autorevoli di me) il colore giusto corrisponde all' Humbrol HU 66

 macchianera :

10/11/2019 19:00
 colore a parte, ti consiglio di vedere sul sito Ferreamole alla pagina

http://www.ferreamole.it/decals/?fbclid=IwAR0HEgrde-wFsS2JGdIfN_mWvOuY9f-uWU-eckulPCJE4mXTc7zY3nD8lBI


le istruzioni generali e i ben 12 !!!  fogli decals per l'M47 E.I., sempre realizzati da Pierantonio Farina (che anche se lo ho citato numerose volte, vi assicuro non siamo soci  sulla vendita delle decals! )

 marcellodandrea :

11/11/2019 12:31
 scusate se mi intrometto con una domanda un po' borderline, diciamo così... :-)

Esiste un kit M 47 in scala 1:72 (per fare un esemplare della Bundeswehr) ?

ciao grazie :-)

 Luciano Maffeis :

12/11/2019 16:54
 Ciao. Se non ricordo male anni fa era prevista l'uscita di un M47 in scala 1/72 da parte della Polistil e comunque non so se questo modello abbia mai visto la luce. Puoi provare a chiedere ad Alessandro Pierozzi della AP Models, sponsor di M+, che ha in catalogo un M47 in resina in scala 1/72.
Ciao,
Luciano

 Fabio :

13/11/2019 08:01
 Molto brevemente
  • secondo me meglio l'Italeri anche come rotolamento. Per il telino sul mantello ci dovrebbe essere una conversione di Italian Kits. Non montare il ruotino tendi cingolo posteriore
  • colore: qualsiasi verde oliva. Le vernici le andavamo a comprare dal ferramenta senza alcun riferimento preciso
  • M47 in 1/72: il Polistil esiste, ma è quasi introvabile, ha un rotolamento grottesco e... vale un botto di soldi. Meglio quello made in Pierozzi
Ciao
Fabio

 macchianera :

13/11/2019 12:03
 GRANDE FABIO !!!...è un piacere rivederti (modellisticamente) attivo sul forum !!!

 vittorio :

13/11/2019 22:42
 Grazie a tutti del passaggio e dei commenti! Fabio è un piacere leggerti!!!!
Questo è il veicolo che mi è stato chiesto di fare: Stanag 7034
Su facebook mi hanno detto che è del VII Battaglione Carri dell'VIII RGT. Bersaglieri inquadrato nella I brigata meccanizzata della Divisione Ariete.
Qualcuno ha qualche informazone in più sui mezzi in dotazione a quel reparto?
Dalla foto deduco che il carro ha torretta stondata, senza gocciolatoi, con freno di bocca non cilindrico, non capisco se a T o il più raro a doppio stadio, gli anelli di sollevamento sullo scafo sono squadrati.

A breve deciderò se prendere l'italeri, che ha il problema dei cingoli (non ho il problema dei gocciolatoi) o il Takom che ha la bugna della mg di fantasia. 
In alternativa potre tentare un kitbashing (ho un vecchioItaleri che uso per fare le prove di colore).... vediamo come mi ispira la cosa.
Ciao a tutti!
V.

 Fabio :

14/11/2019 09:54
 Sicuramente il diversore di vampa non è a T .
Riesci a leggere la targa?
Ciao
Fabio

 vittorio :

14/11/2019 12:19
  Ciao Fabio, purtroppo no. 
provo a chiedere se mi passano la foto originale. 
un abbraccio 
v. 

 marcellodandrea :

14/11/2019 12:28
 Grazie  infinite, un po' in ritardo, dei vostri suggerimenti per il kit in 1:72. Allora lascio perdere il Polistil e chiederò del kit in resina. :-)

 vittorio :

9/12/2019 11:26
 Alla fine ho optato per il Takom, volevo vedere com'era. Devo dire che è un modello ben stampato e con ottimo dettaglio, la vera magagna è la forma della bugna anteriore che non mi convince pienamente, però ho deciso che, per questa volta, lo terrò così. Non escludo che prima o poi ne faccia un altro... Quanto al montaggio: I pezzi si incastrano quasi alla perfezione senza bisogno di stucco. Unico passaggio complicato quello relativo al mantello del cannone che richiede una certa attenzione ed un po’ di stucco, così come l’eliminazione della linea di giunzione sulla canna del 90mm. Momento noioso è quello dei cingoli, però le dime fornite da Takom sono comodissime ed in un paio di ore il tutto si fa senza problemi.
Il Kit fornisce anche diversi pezzi in sprue trasparente che si adattano alla perfezione (iposcopi, vetri blindati della cupola del capocarro, fari anteriori)
Complice la convalescenza da un intervento chirurgico il montaggio è stato relativamente veloce e posso mostrarvi un po' di foto delle varie fasi.

Ho iniziato, ovviamente dal treno di rotolamento, avendo cura di eliminare il rullo tendi cingolo.



Il treno di rotolamento mi pare completo e si monta velocemente.




Vi posto qualche foto dello scafo montato, come potete vedere non si usa stucco, la plastica ha una texture di fusione molto bella, volendola enfatizzare ho passato su torretta e parte anteriore dello scafo il MrDissolvedPutty500 della Gunze che ho poi trattato con un pennello a setole piatte






ho anche rifatto alcuni anelli sul cofano motore perchè quelli in plastica mi si sono rotti... ho usato come dima una lima triangolare.

ecco la torretta con la copertura del mantello. il rosino non è altro che sprue dissolto in un surrogato di trielina ed usato come stucco





Il dettaglio è molto fine. Monterò il supporto della MG ma non la MG perchè la foto del mezzo che ho postato mostra un carro cui momentaneamente era stata tolta.





E la torretta





Non ho ancora dipanato il dubbio sul freno di bocca ;-)

Infine ecco la foto comparativa tra il nuovo Takom ed il "vecchio" Italeri che abitualmente uso per fare prove di colori e tecniche varie



Alla prossima (oggi dovrei sapere dal mio mandante la compagnia di servizio e, spero, la forma del freno di bocca. Se non dovessi dipanare i dubbi opterò per la forma cilindirica che era la più diffusa).
Se tutto va bene tra oggi e domani inizierò a dare il verde.
Ciao
Vittorio

 macchianera :

9/12/2019 15:19
 ...Vittorio...stai lavorando bene...vabbè che il modello non sarà per te (e probabilmente il "mandante" non se ne accorgerà MAI...)...ma quella bugna anteriore così com'è...NON SI PUO' GUARDARE!!!

 vittorio :

20/1/2020 11:30
 Ciao a tutti,
non ho più postato nulla ma sono andato avanti ed anzi direi di aver finito il modello.
Il kit Takom è molto bello, si monta bene, ha dei dettagli notevoli, anche da scatola, insomma un ottimo modello, salvo che per quell'erroraccio sul muso!
Chissà se prima o poi lo correggeranno o se qualcuno farà un set di correzione.
In casa avevo un M47 Italeri che uso per le prove colori e misurando e confrontando la larghezza dello scafo balla qualche decimo di millimetro, quindi con un po' di lavoro si potrebbe intraprendere la via del taglia e cuci.
In questo caso ho deciso di fare il kit da scatola aggiungendo le decal di ferreamole.
Bisogna stare molto attenti al verso dei cingoli, perchè le istruzioni possono trarre in errore.
Il modello rappresenta un carro del 7° Btg. carri "M.O. Di Dio" in forza all'VIII Reggimento Bersaglieri alla fine degli anni '60, ancora dotato del ruotino tendicingolo, con torretta primo tipo, senza i colatoi e con un freno di bocca del tutto inconsueto.
Dovendo fare un bilancio: mi sono divertito un sacco a fare questo carro da scatola! e credo che prima o poi potrei fare un bis di M47...
Ciao
V.

PS
A proposito, qualcuno sa dirmi quanto erano lunghe le antenne?
















 Albert56 :

20/1/2020 11:38
 Favoloso!
Complimenti vivissimi!!!
ciao

 Antonio 13 :

20/1/2020 13:48
 Veramente spettacolare!!! Una colorazione riuscitissima ed un invecchiamento impeccabile. Veramente molto bello. Complimenti.

 Tomcat71 :

20/1/2020 14:15
 Bellissima colorazione, bravo!
Peccato per quella piastra frontale...

Saluti,
Paolo Fanin

 Fabio :

20/1/2020 16:01
 Bel pezzo, ma quella bugna è davvero inguardabile conoscendo il mezzo reale. Rimango dell'idea che l'Italeri sia migliore...
Ciao
Fabio

 joe :

25/1/2020 11:23
 Ciao Vittorio, veramente bello. Posso chiederti che colori hai utilizzato e la tecnica?
Molto realistiche le zone di ruggine.
Anche per loro...come le hai fatte?
Domanda per Fabio: l'Esercito tollerata quella ruggine così marcata?
Grazie

 macchianera :

25/1/2020 15:00
 Bello veramente...a parte la bugna !!!
le antenne in 1/35 dovrebbero misurare 7cm

 Fabio :

25/1/2020 15:39
 Non 8cm Gianni?
Ciao
Fabio

 macchianera :

25/1/2020 17:53
 Quote:
Fabio ha scritto: Non 8cm Gianni?
Ciao
Fabio


Fabio...se tu dici 8.... sono 8 !!!....io ho fatto un calcolo delle sole antenne, esclusi i supporti;

 macchianera :

25/1/2020 18:00
 https://www.facebook.com/groups/1456721477684358/permalink/2522587847764377/

in questo post un modellista ha disegnato col gessetto una griglia sulla piastra frontale di un M 47...il confronto con il kit Takom è impietoso...
...il gruppo Facebook è "Takom M47 patton group build "

 vittorio :

27/1/2020 15:15
 Ciao a tutti grazie per i commenti e le informazioni sulle antenne. Come ho scritto ho fatto la scelta consapevole di infischiarmene della piastra frontale e di divertirmi "really free" e deve dire che finire un kit in meno di due mesi è una figata, è una cosa che non provavo da tempo. Per Joe: Il modello è colorato con acrilici Tamiya e Ak per quanto concerne la base. Nel dettaglio: Sono partito da un'ombra estrema data con l'olive drab tamiya che ho poi schiarito seguendo un misto di luce zenitale e centro dei pannelli con del giallo opaco. Poi siccome non ero soddisfatto ho schiarito ulteriormente con i toni più chiari del set olive drab dell'AK. Ho quindi applicato le decal tra due mani di lucido e sono partito con i lavaggi rigorosamente selettivi usando sia dei lavaggi pronti che avevo in casa sia dei colori ad olio (rosso+nero). Ho anche fatto dei lavaggi chiari per riprodurre la polvere. Fatto ciò ho opacizzato il tutto e ho fatto un primo dry brush con l'Humbrol 72, senza esserne soddisfatto, ho quindi deciso di schiarire delle zone dando a pennello il colore più chiaro del set AK. Ho quindi iniziato le sporcature fatte dapprima con gli smalti (bianco, sabbia e terra) mischiati tra loro e picchiettati sulle superfici orizzontali a pennello asciutto, ho poi riprodotto un po di colature di sporco ed infine sono intervenuto con un po' di terre da colorificio messe negli angoli e fissate con il loro fissativo, il tutto in maniera molto controllata per non esagerare. Quanto alle marmitte, mi ha colpito la storia di un amico tenente degli alpini che mi raccontava che i carristi che venivano a fare rifornimento prima di farlo raffreddavano con il tubo dell'acqua la zona per eliminare il rischio incendio dato dal contatto tra la benzina e le marmitte incandescenti. lo sbalzo termico non doveva far bene al colore. Per realizzarlo ho prima colorato le coperture color ruggine, poi ho dato il prodotto per le scrostature della vallejo e poi ho dipinto normalmente. Finito il tutto come sopra con un pennello ed acqua tiepida ho scrostato e poi ho ripreso sua il color ruggine che le scrostature per dare maggior tridimensionalità e movimento cromatico al tutto. Spero di essere stato chiaro. Ciao Vittorio

allego un paio di foto delle coperture delle marmitte rugginose





© 2004-2018 www.modellismopiu.it
https://www.modellismopiu.it

URL di questa discussione
https://www.modellismopiu.it/modules/newbb_plus/viewtopic.php?topic_id=140403&forum=4