Forum : Veicoli militari

Soggetto : Uscito l'Mk.IV Male Tamiya 1/35

 Lupo :

31/7/2014 14:51
 Ho visto che è uscito il Male della WW1 della tamiya. Come si sapeva è un modello motorizzato, cosa che aveva fatto inorridire molti, compreso il sottoscritto. Però dalla recensione di MyssingLinx sembra che la casa nipponica abbia comunque fatto un ottimo lavoro, e che la motorizzazione in realtà non rovini la qualità del kit, una volta montato... Alla fine, semplicemente si potrebbe eliminare le parti dinamiche e tappare un paio di buchi, ottenendone un ottimo modello. Peccato per l'aggravio del costo causato dal motorino elettrico, che, voglia o no, comunque qualcosa inciderà sul prezzo finale...

http://www.missing-lynx.com/reviews/britain/tamiya30057reviewbg_1.html

 Tomcat71 :

31/7/2014 15:22
 Concordo con te, mettere il motorino su un modello dovrebbe essere opzionale: penso che la maggior parte dei modellisti che comprerà il modellino lo farà statico, quindi perchè includerlo? sarebbe stato meglio venderlo a parte, come Tamiya fa per altri accessori magari più utili.
Comunque pare una bella realizzazione: sul numero in edicola di Tamiya Model Magazine c'è l'articolo completo, dove, tra l'altro, dice che le confezioni non per il mercato giapponese conterranno anche 5 soldatini disponibili anche a parte.

Saluti,
Paolo Fanin

 Pierantonio :

2/8/2014 16:53
 Il mio è in viaggio dalla Cina ad un prezzo base di circa 42 euro che non mi sembra affatto esagerato dato che comprende anche il set di figurini inizialmente non annunciato. Infatti io l'ho preso in più. :-( .
Dalle varie recensioni e dai report di chi ha costruiti quelli in preproduzione sembra un ottimo modello e la motorizzazione non incide per nulla nel risultato finale dato che ci sono anche le ruote motrici per la versione statica.
Peccato che i cingoli (bellissimo il sistema di incastro simile a quello usato per il B1 Bis) non comprendano le estensioni dato che almeno uno dei due veicoli proposti (Hyacinth) li utilizzava.
O si usano quelle di Takom o si si deve per forza rivolgersi a Friulmodel.

Su PMMS sono uscite le immagini dei prestampi dei due modelli Takom.

Takom

Molti più pezzi e questo per me non è una cosa positiva dato che forse andranno bene per chi vuol fare un diorama con un carro senza cingoli ma per un modello normale a nulla servono e complicano per nulla il montaggio.
Bella invece la scomposizione dei sponson della versione Male che permette di ottenere facilmente un Supply Tank.
Per i Female Takom è allo stato attuale l'unica scelta.
Nei profili indicati hanno fatto un po' di confusione
"Heinz" era un male e non può essere realizzato da scatola perché aveva i cannoni inglesi sostituiti con quelli tedeschi (modifica standard sui Male catturati) che richiedevano anche un diverso scudo, comunque non difficile da realizzare.
"FLIRT II" era un Female ed esiste ancora conservato in Inghilterra.
Tutto da vedere per "LODSTAR" dato che quello conservato a Bruxelles è LODSTAR III e ha il numero 4093 e non 4098 come nel Takom. Strano che nello stesso reparto (12 TB, uno degli unici due a mantenere i Mk IV fino alla fine della guerra) potessero convivere carri con lo stesso nome.
Segnalo poi che sia Hobbyboss che Ehmar hanno annunciato uno Scheider CA1. Il Regio Esercito ne ebbe in servizio uno insieme a qualche Ranault FT.

Ciao
Pierantonio

 Lupo :

2/8/2014 22:14
 L'ho ordinato pure io; da quanto si capisce il prezzo dei due concorrenti non sarà molto dissimile, ma, francamente, ho preferito andare sul sicuro con la qualità Tamiya, visto che pare che la motorizzazione, per chi non la vuole, non dovrebbe comunque arrecare danni. E poi, appunto, ci sono i figurini di nuova fattura. Anche io dei molti pezzi in più del Takom non saprei che farmene, visto che non sono interessato a raffigurare un carro smontato in officina...

 Target :

2/8/2014 22:20
 
:-D :-D :-D :-D :-D :-D :-D

 Pierantonio :

8/8/2014 18:11
 Ricevuto oggi.
Da una prima vista si conferma l'alta qualità dello stampo. Le rotaie per la trave di disincagliamento che erano le parti sulle quali avevo i maggiori dubbi mi sembrano abbiano spessore accettabile.
Il modello riproduce i due portelli posti sul cielo del vano combattimento in corrispondenza del vano posteriore per i grouser. Questo conferma che Tamiya ha copiato il carro di Bovington ma da quel che so questi portelli non erano presenti sui carri in servizio nella Grande Guerra.
Ciao
Pierantonio

© 2004-2018 www.modellismopiu.it
https://www.modellismopiu.it

URL di questa discussione
https://www.modellismopiu.it/modules/newbb_plus/viewtopic.php?topic_id=132700&forum=4