Forum : Diorami

Soggetto : ------- FINITO! (Pag3) -------Mig 21 F-13 monumentalizzato all'aero

 Francesco92 :

8/1/2016 12:57
 Ciao a tutti! Ho bisogno del vostro aiuto: volevo realizzare un mig 21 monumentalizzato finlandese, ma non ho idea di come realizzare la struttura in cemento armato che lo sorregge. Per i materiali avevo escluso il compensato ed ipotizzato l'uso del polistirolo, anche e dopo non saprei come incollarvici l'aereo. Volevo inoltre farlo innevato sulla superficie superiore per coprire un errore irrimediabile della stampata dell'Academy! Quindi volevo anche chiedervi come "innevarlo" visto che ho sentito che con il tempo il bicarbonato ingiallisce...

FOTO 1

FOTO 2

[ Modificato da Michele Raus il 8/1/2016 14:11 ]

 enrico63 :

8/1/2016 13:12
 Direi che dipende fondamentalmente dal peso del modello. Io lo farei col il polistirolo ad alta densità che si usa in edilizia per gli isolamenti. Ci sono di vari spessori e lo puoi ricavare da un pezzo unico.
Per attaccare il modello metterei dei pernini passanti, magari mettendo una piastra sotto per evitare che il buco si allarghi (il polistirolo è morbido) Nel monumento non ci sono ma sarebbero comunque plausibili.
Per la neve ...non saprei, ma riceverai sicuramente indicazioni.
ciao
:-)

 Francesco92 :

8/1/2016 13:18
 Eh i problemi sono questi: il modello è leggero (scala 1/72), ma come vedi dalle foto va inclinato. L'inclinatura lungo l'asse orizzontale la vedo da foto dovuta al fissaggio in leggera diagonale dell'aereo, ma sulla verticale non vorrei ci fosse una deformazione del piedistallo (irrealizzabile col polistirolo mi sa). Inoltre non saprei come scalare il piedistallo correttamente...comunque tornando al polistirolo avevo in casa quello volgare da imballaggio. Scusa la poca competenza in materia, ma quello da edilizia in cosa si differenzia? Grazie ciao!

 Michele Raus :

8/1/2016 13:20
 
Quote:
enrico63 ha scritto: Direi che dipende fondamentalmente dal peso del modello. Io lo farei col il polistirolo ad alta densità ...

Non ci credo! Tu lo faresti di carta e sosterrebbe il MiG anche se fosse di metallo ;-) :-P

 Michele Raus :

8/1/2016 13:23
 
Quote:
Francesco92 ha scritto: Eh i problemi sono questi: il modello è leggero (scala 1/72), ma come vedi dalle foto va inclinato. L'inclinatura lungo l'asse orizzontale la vedo da foto dovuta al fissaggio in leggera diagonale dell'aereo, ma sulla verticale non vorrei ci fosse una deformazione del piedistallo (irrealizzabile col polistirolo mi sa). Inoltre non saprei come scalare il piedistallo correttamente...comunque tornando al polistirolo avevo in casa quello volgare da imballaggio. Scusa la poca competenza in materia, ma quello da edilizia in cosa si differenzia? Grazie ciao!

Il polistirolo ad alta densità è molto più robusto e gestibile di quello da imballaggio (a palline, per intenderci). Lo puoi sagomare molto più facilmente con il cutter e anche secondo me è la soluzione ideale per il pilone che intendi realizzare.

 fabrix67 :

8/1/2016 13:25
 In polistirolo la vedo dura, soprattutto con quello da imballaggio.
Il modello è in 72, quindi leggero, ma anche il basamento è in 72, quindi esile e delicatissimo.
Personalmente proverei con il plasticard, realizzando i due archi laterali con una lastrina da 1/1.5 mm di spessore e con lastre più sottili (0.5 mm), più semplici da curcare, i due tamponamenti fontale e posteriore,
fabrizio

 Franz11 :

8/1/2016 13:45
 Salve,
ho visto un accrocco simile fatto da un amico del club di qui. Lui ha fatto la struttura che tiene l'aereo (Mirage 1/48) con un filo di ferro/acciaio abbastanza rigido, piegato a misura e saldato su una base. Su questo ha fissato, con due due perni in plasticard incollati sull'acciaio con l'epoxy, il modello. Poi ha fatto il pilastro con due pezzi di polistirolo alta densità da isolamento (come già suggerito) che ingabbiano il filo e incollati con il vinavil. Poi ha coperto il tutto con uno strato fine di DAS per rendere il cemento e il prato.
Non ho foto ma la resa é stata accettabile per lo sponsor che ce lo aveva commissionato e che lo ha messo in una bacheca all'ingresso della società.

Buon lavoro

Ciao

Carlo

 Skyraider :

8/1/2016 14:09
 Stavo pensando anche ad un pannello di forex, ce ne sono di vari spessori; da quello che ho letto si lavora abbastanza facilmente ed è comunque più resistente del polistirolo.

 enrico63 :

8/1/2016 14:49
 
Quote:
Michele Raus ha scritto:
enrico63 ha scritto: Direi che dipende fondamentalmente dal peso del modello. Io lo farei col il polistirolo ad alta densità ...
Non ci credo! Tu lo faresti di carta e sosterrebbe il MiG anche se fosse di metallo ;-) :-P




:-D :-D :-D :-D

Il polistirolo ad alta densità è assai robusto e, in 1/72 non avrebbe nessun problema di delicatezza.
Tieni conto che è estremamente lavorabile e dopo aver tagliato la forma, in 10 minuti di tela abrasiva fine fine, hai finito il lavoro. Inoltre poi basta colorarlo e non servono altre aggiunte per simulare il cemento.
;-)

 Francesco92 :

8/1/2016 17:38
 Grazie per i consigli! Per quanto riguarda la neve avevo trovato un video di dimostrazione modellistica su youtube dove veniva utilizzata una sostanza a me sconosciuta. Informandomi inoltre ho scoperto che il bicarbonato tenderebbe ad ingiallire anche se è piuttosto economico per realizzare l'effetto neve. Qualcuno ha esperienze modellistiche innevate? Alla fine mi servirebbe per coprire le superfici superiori dell'aereo.

 Francesco92 :

30/1/2016 18:18
 Aggiornamento: ho seguito i vostri consigli e così comprato il polistirolo ad alta densità. ora mi resta la neve: ho visto a riguardo un tutorial su youtube molto interessante (cercherò di riproporvelo). Avrei anche individuato due tipi di neve sintetica: il primo è abbastanza costoso ed è della prochima, mentre il secondo lo ho trovato quasi accidentalmente su E-bay ed è una "polverina effetto neve" di una ditta che fa accessori per i plastici da ferromodellismo chiamata Krea dal costo contenuto (2 Euro).
Ho dei dubbi sulla qualità, ma per ora visto il prezzo penso prenderò quella da 2 E!!!

 Francesco92 :

18/2/2016 10:31
 Ho fatto un po' d'esperimenti con il bicarbonato. Lo ho fissato spuzzandoci sopra della lacca. Per ora sembra abbastanza credibile e compatto. il problema è che temo che con il tempo possa ingiallire!



 Francesco92 :

19/2/2016 17:31
 Ecco le immagini della scatola. Il giudizio è buono se si considera che è costato 5 Euro, negativo se lo si guarda rispetto agli standard attuali (ma è invecchiato bene comunque vi dirò!). Dal foglio delle istruzioni potrete scoprire la data di nascita dello stampo!












 Francesco92 :

19/2/2016 17:34
 L'errore imperdonabile di questo kit sta qua: dove dovrebbe essere trasparente è di plastica piena! Era cosi solo per i Mig cecoslovacchi e siriani (prodotti in Cecoslovacchia!), la Finlandia come potrete vedere nei link alle foto ad inizio di questa discussione, ma anche dal disegno della scatola erano vetrati!

 Skyraider :

20/2/2016 13:12
  Come pensi di rislbere il problema?
Crei un piccolo master e termoformi??

 Francesco92 :

21/2/2016 11:26
 La premessa da fare è che gli interni non esistono e che la fusoliera è cava, nel senso che manca una qualsiasi cosa che faccia almeno immaginare una turbina. Ammesso che dopo grande sforzo riuscissi a fare come dici te, mi son chiesto se ne valesse la pena. la risposta è stata no, quindi faccio così: lo monumentalizzo (vedi foto nel primo commento) cosi risolvo il problema del motore assente e visto che siamo in Finlandia ci faccio nevicare sopra, quindi risolvo il problema degli interni e del tettuccio. Le foto del soggetto che voglio realizzare le trovi nel primo commento, si tratta comunque di un Mig 21 messo a mo' di monumento in un parcheggio dell'aeroporto di Kuopio.

 Francesco92 :

22/2/2016 11:19
 Siccome è rapido a montarsi ieri ho fatto molte cose. Qua puoi notare gli interni insoddisfacenti che ti dicevo ed anche il problema della chiusura dei vani carrello che non è stata automatica (la sagoma era più stretta dei portelli e bisogna poi sistemare la parte non coperta, anche se vedendo alcune foto un pezzo (non così grande come nella foto del modellino) era effettivamente scoperto!




 Francesco92 :

25/4/2016 10:37
 L'aereo è quasi finito: bisogna solo sistemare un po' la zona carrelli perché non si sovrapponevano perfettamente i portelli e c'erano alcuni errori, perché il modello era palesemente pensato per avere i carrelli abbassati. La presa dell'aria è stata occlusa con dello stucco, perché l'aereo reale ce l'ha così; comunque ecco le foto:








Come vedete ho disegnato anche il piedistalli, cercando di farlo il più verosimile possibile in dimensioni e forma.

 Patrizio :

25/4/2016 12:31
  Ciao  Francesco, ho letto i suggerimenti che ti hanno già dato tutti validi, io personalmente lascerei stare fili di acciaio, epoxy e quant'altro e farei la struttura come consigliato da skyrider utilizzando il forex, che ti assicuro è un matriale di facilissima lavorazione e lo incolli con la ciano.
Per la neve utilizza il  FOAM & SNOW VALEJO da ottimi risultati ad un prezzo regionevole. 
Buon Lavoro 
Pat 

 gidesa :

27/4/2016 10:46
 Lavoro interessante, bravo!

 Francesco92 :

3/7/2016 22:00
 Si procede con calma: verniciatura delle sole parti inferiori (quelle superiori saranno innevate) e tentativo di fare la base del monumento.









 Francesco92 :

29/7/2016 21:08
 resta solo da attaccarlo al piedistallo di polistirolo ad alta densità. idee per il collante migliore? Non scivolerà di lato?


 Francesco92 :

31/8/2016 14:30
 Ora che ho terminato l'Eurofighter posso dedicarmi a quanto ho lasciato in sospeso. Vi mostro le foto della misera riproduzione dell'aggancio posteriore dell'aereo ad U ricavato dal coperchio di una scatola di crescenza in plastica. Quello che vedete separatamente è una copia molto brutta del pezzo che poi è stato realmente piantato nella basetta. La convessità "esatta" dove incastrare il ventre del modello è stata ottenuta con un filo di ferro (quelli che si usano per chiudere i sacchetti da frigo) che è stato deformato appoggiandolo al ventre e da quella sagoma si è passati su carta e poi su plastica. Di seguito le foto.



 Francesco92 :

4/9/2016 12:59
 Il diorama è finito e ricordo che rappresenta un MIG 21 monumentalizzato in un'aiuola di un parcheggio dell'aeroporto di Kuopio in Finlandia (se cercherete su Google immagini lo trovate). La neve è stata realizzata seguendo l'esempio di un altro modellista visto su questo sito che ha impiegato dello stucco a base d'acqua, che io ho poi diluito ed una volta steso reso più gelido con un'abbondante spuzzata di lacca, contaminando cosi anche con la tecnica che di solito si usa ricorrendo al bicarbonato od a prodotti appositi per modellismo. Il pilone di cemento è venuto forse troppo grigio ed è stato reso a sua volta un po' "ghiacciato" con una mano molto diluita di colore acrilico bianco non da modellismo. Il modello è stato fissato come insegna "Art Attack" con abbondante colla vinilica. Si noti parte della coda non investita dal vento parzialmente innevata e con l'immagine del reparto sotto un effetto di brina ottenuto con lo stucco molto diluito. Lo stucco è stato tutto steso a pennello. infine il diorama grazie alla lacca che ci ho spruzzato ora emana costantemente un odore molto sensuale, anche se poco adatto alla natura di un MIG.


















 matte :

4/9/2016 14:31
 L'effetto neve mi sembra davvero buono, io però sporcherei di più la parte inferiore che sembra troppo nuova rispetto a quella innevata (si nota specialmente nella terza foto) :-) . Comunque mi piace il risultato che hai ottenuto ;-)

 Bongy57 :

5/9/2016 23:00
  Mi acchiappa!!!...Bravo...l'idea è sicuramente originale e devo dire che le foto da vicino rendono bene l'effetto che hai voluto riprodurre... secondo me di tutto rispetto...degno di nota pure la differenza tra lato sx e dx dove sottolinei che il vento non spazzava direttamente da quel lato......io invece lo metterei su una basetta che rappresenti il luogo dove fisicamente sta il monumento(sicuramente innevato anche il terreno o lastroni di cemento)...completerebbe la scena...

Molto Bene

 Francesco92 :

6/9/2016 17:30
 Rispondo in ordine: effettivamente ci avevo pensato ad innevare di più il basamento, ma il problema è che in alto è sottostante all'aereo ed al più la neve verrebbe di lato per il vento nella parte più bassa. Le parti non coperte dalla sagoma dell'aereo le ho innevate. Comunque in linea generale hai perfettamente ragione, ma ho paura di eccedere troppo con la neve e poi di renderlo un po' meno "scenografico".
Per l'ampliamento della basette è vero anche quello! Poco prima del pilastro c'è un cartello stradale di un parcheggio (non lo ho riprodotto perché non è immediatamente sotto al pilastro che comunque ho notato avrei dovuto inclinare maggiormente). Dopo il cartello un parcheggio che dalle foto invernali che avevo trovato veniva pulito perfettamente da uno spazzaneve accumulando la neve alla base del monumento coprendo quasi il cartello tanta era la neve! Era pure asfaltato nuovo, ma purtroppo io non so realizzare e colorare gli asfalti e già il pilone in cemento mi è venuto male (è la prima volta che faccio una costruzione e la neve...ho imparato tutto su questo forum negli ultimi tempi grazie a consigli od altre realizzazioni). Non volevo quindi arrischiarmi a rovinare quanto la fortuna mi aveva fatto venire accettabile. Comunque avete entrambi perfettamente ragione ed ammetto che ci avevo pensato pure io! Grazie comunque dei complimenti, sono felice che vi piaccia!

 Francesco92 :

6/9/2016 17:34
 Ah comunque ne approfitto intanto che siamo in argomento: volevo realizzare una basetta per un MIG 23 che sto realizzando e volevo farlo parcheggiato in una piazzola di cemento con la neve intorno (ormai ne ho talmente tanta a disposizione che la metto ovunque come il prezzemolo). Come si fanno i lastroni di cemento? Vanno dipinti ad aerografo e nel caso come li sfumo e sporco di fango nei bordi?

 Bongy57 :

7/9/2016 01:55
  son abbastanza lineare sulle pavimentazioni(e non ti parla un esperto-se spulci la sezione diorami o chi riproduce carri e li ambienta troverai tante cose utili):

 basetta semplice // incolloaggio di plasticard // armarsi di riga e/o squadretta // tracciare il reticolato(di solito obliquo rispetto alla basetta per renderlo più dinamico) // incisione del tracciato per evidenziare i tagli tra le "lastre " di cemento // armarsi di aerografo // ripassare di tinta molto più scura tutto il reticolatto // dipingere in varie passate col grigio desiderato // ripassare con sfumature in base a ciò che si vuole riprodurre(o in base alle foto).....poi puoi sbizzarrirti, ricreare in base a foto reali, più provi più fai pratica.... cominciare con basette piccole e poi man mano le elabori....
C'è chi si stampa la piazzola su carta e poi le incolla, chi ricrea metodicamente anche particolari minuti come le griglie di scolo.....insomma se leggi qualche articolo del forum e anche qualche rivista e "rubi con l'occhio" avrai sicuramente tanti spunti....

Ciao

 Francesco92 :

12/9/2016 23:21
 La cosa è un po' difficile da ammettere visto che so che è un fondamentale, ma non ho mai usato la plasticard (al più la plastica delle ricariche telefoniche) e quindi volvo chiederti se è un articolo da negozio di modellismo o la si trova anche in ferramenta o Brico, Loroymerlin e simili

 matte :

12/9/2016 23:51
 Il plasticard (che poi ovviamente altri non è che un foglio di polistirene, la plastica di cui sono fatti i modellini) lo trovi nei negozi di modellismo fisico ed online. Volendo potresti utilizzare fogli di "altre" plastiche che trovi in negozi tipo Obi, brico, ecc, a quel punto per fare gli eventuali incollaggi usi la ciano.

 Francesco92 :

13/9/2016 10:45
 Grazie!

 matte :

13/9/2016 13:03
  Preken..... :-D :-)

© 2004-2018 www.modellismopiu.it
https://www.modellismopiu.it

URL di questa discussione
https://www.modellismopiu.it/modules/newbb_plus/viewtopic.php?topic_id=135110&forum=3