Forum : Egeo 2021

Soggetto : FIAT CR.42 394^Squadriglia, modello ICM 1/32

 Paolomaglio :

2/1/2021 07:29
 Non ho ancora il modello e nemmeno le decals ma intanto chiedo di potermi iscrivere alla Campagna.



come anticipato il vevolo sarà il 3 rosso della Squadriglia 394 di stanza in Albania.
Il reparto cominciò a ricevere i CR.42 (in sostituzione del CR.32) nel dicembre del 1940, la prima missione fu volata il 21 dicembre su Yanina, Paramatya e Zitsa, dettagliata descrizione del combattimento è presente nella mia biografia di Malavasi.
Malavasi arrivò a volare sul 3 rosso molto più avanti, in Libia, e proprio su questo velivolo si guadagnò una medaglia di bronzo al valor militare, non so dire chi avesse il 3 in Grecia ma di sicuro era un ufficiale di più grande esperienza. Malavasi, appena ventenne e senza nessuna esperenzia nell'uso delle armi in quel primo combattimento fu colpito ben 42 volte dai colpi delle mitragliatrici dei Gladiator e, ovviamente non fu in grado di rivendicare vittorie!
Altro combattimento si svolse il 9 febbraio del 1942 nel cielo di Tepelene. Poi il 28 febbraio ci fu la battaglia aerea più grande di tutta la campagna di Grecia su Kuk, Tepelene e Hymara durante la quale furono abbattuti 2 Gladiator e 1 Hurricane della RAF, vittorie assegnate in collaborazione a tutto il 160°Gruppo. Per la partecippazione alla campagna di Grecia Malavasi fu decorato con la medaglia d'argento al valor militare per ben 11 vittorie aeree conseguite, tutte in colloborazione.
Ecco questo è il mio progetto, il 3 rosso esisteva e, anche se era di stanza in Albania, ha combattuto sui cieli della Grecia almeno 3 volte ai comandi di un pilota non identificato e molto probabilmente diverso ogni volta.
Ulteriori aggiornaenti a quando Guseppe riuscirà a spedirmi il kit...

 enrico63 :

2/1/2021 09:59
 Ciao,
in attesa dell'ufficialissimo benestare del nostro amatissimo CL potresti cortesemente cliccare sul tasto "mi iscrivo" qui situato?
Grazie

 Paolomaglio :

2/1/2021 14:52
 grazie Enrico, ho cercato per molto tempo l'apposito topic senza trovarlo, or aho cliccato, ho anche notato di aver pubblicato una foto del 3 rosso in decollo da Tirana pe runa delle missioni sopra descritte, domani proverò a postarne un ingrandimento.... ;-)

 Paolomaglio :

3/1/2021 05:39
 

ed ecco la foto inedita che avevo promesso ieri, a sinistra si vede il 7 mentre il velivolo al centro della foto è il 3 rosso, l'unica differenza con il 3 rosso in uso in Libia l'anno successivo sta nel fondo delle coccarde che era bianco nel periodo della campagna di Grecia mentre divenne trasparente in Africa. 8-)

 Paolomaglio :

11/2/2021 06:54
 Dopo lunga attesa, eccolo!



Modello ICM arrivato ieri dal nostro buon Giuseppe, fresco fresco di stampa. La boxart è sicuramente accattivante anche se un po' troppo artistica e con qualche problemino di parallasse. Da notare che la copertina a colori si leva lasciando sotto una bella scatola bianca con un secondo coperchio incernierato, molto utile e sicuramente resistente!



non ho avuto il tempo di analaizzare le stampate ma non ho rinunciato a fare le foto di rito per voi, guardiamole ora insieme



i dettagli mi paiono belli e fini e trovo intrigante il fatto che ci siano su entrambi i lati delle stampate, ecco perchè molte foto le ho scattate su entrambi i lati











Manca il trasparente, finito sul pavimento durante la sessione fotografica e ritrovato 5 ore dopo a mezzo centimetro dalla scarpa!! Ho avuto culo!!!!

:-D

LINK GALLERIA

 Paolomaglio :

11/2/2021 07:02
 

Le decals sono di una qualità molto superiore a quelle dell'unico modello ICM che ho montato finora, il Gladiator.
Però mi hanno lasciato interdetto...
La pria cosa che balza all'occhio sono i fasci semplificati privi di manico, come sui Reggiane...
In effetti andando a guardare le foto potrebbero essere corretti ma non sono sicuro al 100%
Poi su Facebook è nata una grossa polemica sui colori dei numeri e dello stemma del XVIII Gruppo, c'è chi dice che il giallo non dovrebbe esserci per nulla e al suo posto andrebbe l'azzurro, guardando alcune foto mi sembra di poter concordare.
Valter della Tauro contesta anche la scritta FIAT MM... qui spero si sbagli perchè è l'unica parte di questo foglio che andrò ad usare... vedremo nei prossimi giorni.
;-)

 Paolomaglio :

11/2/2021 07:09
 Ultima nota: nel pacco ho trovato non una ma due sorprese!!!
COme annunciato da Giuseppe, a partire da questo mese tutti i clienti troveranno dei doni allegati al loro ordine. A me è toccato un pennelino cinese-Italeri con fibre sintetiche, non sarà il to di gamma ma sempre utile per i colori Vallejo che uso spesso per i dettagli.

Poi ho trovato anche un tagliando o un mini assegno, un buon insomma dal valore di 4 euri utilizzabile per il prossimo acquisto purchè effettuato entro l'anno. Un dono sicuramento gradito e in linea con questa moda del cash-back, bravo Giuseppe e GRAZIE!



PS: Contattato Giuseppe ho saputo che il valore del buono è "random", può avere un valore da 2 a 8 €, quindi c'è anche una componente di fortuna nel riceverlo. ;-) ;-) ;-)

 Oberst_Streib :

11/2/2021 14:25
 Perbacco proprio un bel kittone, Pierpa'!
Ovviamente dato che lo fai come combattente sui cieli di Grecia, è



Attendiamo sviluppi!

 Mr. ModelDiscount :

12/2/2021 09:07
 
Quote:
Paolomaglio ha scritto: Ultima nota: nel pacco ho trovato non una ma due sorprese!!! COme annunciato da Giuseppe, a partire da questo mese tutti i clienti troveranno dei doni allegati al loro ordine. A me è toccato un pennelino cinese-Italeri con fibre sintetiche, non sarà il to di gamma ma sempre utile per i colori Vallejo che uso spesso per i dettagli. Poi ho trovato anche un tagliando o un mini assegno, un buon insomma dal valore di 4 euri utilizzabile per il prossimo acquisto purchè effettuato entro l'anno. Un dono sicuramento gradito e in linea con questa moda del cash-back, bravo Giuseppe e GRAZIE! PS: Contattato Giuseppe ho saputo che il valore del buono è "random", può avere un valore da 2 a 8 €, quindi c'è anche una componente di fortuna nel riceverlo. ;-) ;-) ;-)


Ciao Paolo, mi fa piacere che la cosa ti sia gradita, come hai detto è un qualcosa in più, spero che il fattore sorpresa sia compreso da tutti come è stato per te! Non è la solita campagna sconti con un target obbligatorio, è un qualcosina di meno matematico e più goliardico.....come si dice a caval donato .....  Grazie Paolo!

 Paolomaglio :

13/2/2021 06:50
 Non so bene da dove comiciare così cominico a dirvi le mie impressioni sul kit: sono estasiato e incredulo!



dopo tanti modelli di CR42 raffazzonati e con velatura in tela da carro armato non mi capacito di come una ditta Ukraina con pochi anni di esperienza sia arrivata a questo livello di qualità!



con due minuscoli pezzettini di nastro adesivo usato si ottine una giuntura più che perfetta, senza il minimo gap, senza dover tirare di qua e di là, le inciisoni sono finissime e credibili ache in questa scala grande, venendo dal Tornado Italeri nella stessa scala proprio non mi capacito del perchè da noi non si riesca a lavorare cosi!!!

Insomma le decal del kit sono inutilizzabili per via dei colori sbagliati, qui ICM ha peccato di inesperienza e presunzione, ma sugli stampi : tanto di cappello!

 Paolomaglio :

13/2/2021 06:55
 

notate la finezza delle due prese d'aria ai lati della fusoliera, assolutamente perfette! Ho foto di dettaglio di queste parti e posso garantirvi che sono assolutamente calzanti con quelle vere.

 Paolomaglio :

13/2/2021 08:12
 

veniamo ai caveat: la gabbia di tubi d'acciaio è molto delicata e non si può staccare dallo sprue con le solite tronchesi, si romperebbe, per fortuna la plastica è tenerissima, l'attacco fine, quindi basta una passata con una lametta nuova e sottile.



gli incastri sono buoni ma non di livello Tamia, occorre quindi la colla liquida, meglio se Tamiya, meglio se tappo lime, unica accortezza: mettetene poca, il minimo possibile, perchè si rischia di sciogliere e deformare tutto.



so che questo mio modo di procedere farà rabbrividire qualcuno ma sono convinto che è meglio incollare questi pezzi prima di vernciare, vero che si complica la fase di dettaglio però si ottiene una tenuta veloce e robusta che non sarebbe garantita se la colla andasse su parti verniciate e, specie dove i tubi si intersecano e devono saldarsi fra loro, otterremmo una saldatura effimera... ;-)

Due parole sui set di dettaglio: io ho preso fotoincisioni Eduard per sedile e cockpit, proprio ieri sono uscite le maschere della HGW per parabrezza, interno ed esterno e per le ruote, spero di poterne fare a meno....

 marcellodandrea :

13/2/2021 18:16
 ciao Paolo, anche se non intervengo mai sui tuoi lavori li seguo perché sono sempre molto belli, complimenti per abilità e competenza :-)

 Paolomaglio :

14/2/2021 07:03
 Ciao Marcello e grazie per la tua presenza!
Se ogni tanto ti fai vivo con un commento sono contento.



Dunque, essendo completamente ignorante in materia e trattandosi del mio primo CR42 ho commesso l'errore di vernciare il cockpit di Verde Anticorrosione!
Per fortuna lintervento di Ettore e altri mi hanno fatto fare qualche ricerca.
La documentazione parla di grigio chiaro 1, ma le foto dell'esemplare svedese, non restaurato fanno vedere un colore un po' più scuro





alla fine ho deciso di procedere con un compromesso: grigio azurro chiaro e grigio azzurro scuro in rapporto di 4 a 1





per la fusoliera interna invece ho pensato che la tela non avesse bisogno di antiruggene, ho quindi dato una mano di PRIMER SABBIA della MRP a siulare il colore della tela vernciata sull'altro lato, spero che il contrasto fra tubi in acciaio-molibdeno grigi e fiancate sabbia sia di bell'aspetto...

:-?

 Paolomaglio :

14/2/2021 07:08
 

tutta la consolles di sinistra che sorregge i comandi del motore è stat averniciata di nero semi-lucido come da foto dell'esemplare svedese, la striscia bianca sotto alla consolles destra è un pezzo di plastcard che ho aggiunto per dare un incollaggio più solido ala bella fotoincsione di Eduard, ovviamente non si vede a fusoliera chiusa.

Ho un dubbio sulle bombole: ho verniciato di rosso l'estintore a destra e di azzurro la bombola di ossigeno a sinistra ma sul manuale leggo che la posizione era al contrario, quindi l'estintore sarebbe la bombola grande e l'ossigeno quella piccolina? Non mi pare abbia senso...



se qualcuno ne sa di più, accetto consigli... ;-)

 Paolomaglio :

14/2/2021 07:14
 

test a secco, non mi convince l'effetto, credo che coprirò il sabbia con il grigio azzurro chiaro puro, sull'esempalre svedese le fiancate paiono così, mentre le zone metalliche di un grigio un poco più scuoro, l'antiruggine...



catee e strumenti provengono, ovviaente dai due set Eduard, le catene sono patte ma di fare lemaglie, una ad una con filo d'argento non me la sento!



la concolles motori necessita dell'aggiunta di numerose levette, il problema è che per la prima volta dovrò dipinger eun modello a cockpit aperto, ho paura che quando dovrò mascherare il cockpit andrò a staccare tutte le fotoincisioni più sporgenti, per questo motivo ho omesso, per ora, le levette e le cinture di sicurezza.

 lananda :

14/2/2021 18:35
 ciao,
in effetti le catene sono proprio piatte....se vuoi rimetterci le mani ti spedisco assieme ai fasci uno spezzone ci catenella da bigiotteria che ho usato per il 2005.
Questo è il risultato


le dimensioni sono corrette e puoi posizionarle a piacere evitando l'aspetto piatto e rigido delle fotoincisioni.
ciao

 Paolomaglio :

15/2/2021 07:41
 Grazie Ferdinando, sei molto gentile, è una porposta che non posso rifiutare anche perchè ho già in mente di farne un altro: questo sarà il CR42 con cui Malavasi conquistò la medaglia d'argento in Grecia, senza filtro anti-sabbia e con le superfici infeirori in alluminio.
Poi farò quello con cui s guadagnò la medaglia di bronzo in Libia, con bombe, filtro anti sabbia e superfici inferiori in grigio azzurro chiaro.. ;-)
Giuseppe, già sai, mettimene da parte un'altro... ;-)

 Paolomaglio :

15/2/2021 08:28
 ho accertato dal manuale che la grosso bombola a sinistra del sedile è quella dell'estintore del motore contenente CO2, quindi niente ossigeno e niente azzurro! Il pilota aveva bisogno di averla a portata di mano per aprire la valvola in caso di incendio al motore.



dopo ulteirori ricerche ho deciso di ridipingere i fianchi della fusoliera in Grigio Azzurro Chiaro, farà comunuqe contrasto con la struttura in acciaio-molibdeno dipinta in un tono più scuro



montaggio a secco mostra il pannello strumenti in due parti con in mezzo la bussola, in basso e il collimatore in alto, da notare che il collimatore funzionava solo con le SAFAT, per sganciare le bombe unico riferimento era il bordo dle cofano motore: quando obbiettivo spariva sotto a quel bordo si sganciava, praticamente a casaccio!!



ho incollato il tubo di Venturi sulla finacata destra dovo aver scavato l'apertura anteriore con una fresa del trapano a cono





il timone di coda va dettagliato con attuatori in metallo, vanno aperti fori corrispondenti sia nel cono sulla deriva che nello spezzone che esce dal timone.



lo stesso lavoro sarebbe da fare anche sui due piani di coda ma siccome lì sono simulati in plastica piena non so se il gioco vale la candela.... 8-)

 euro :

15/2/2021 08:53
 il kit è ben fatto  e tu lo stai montando alla grande ! Meno male che hai corretto il verde dei tralicci interni

 Paolomaglio :

16/2/2021 07:01
 Grazie Euro, non avendoo avuto tempo per modellare, ne ho approfittato per studiare meglio il CR42...



primo punto: i fasci, sono del tipo semplificato, senza manici, come quelli in uso alla Reggiane quelli da scatola possono quindi dirsi corretti.



secondo punto i tiranti: il CR42 ne aveva solo 2 per ala, pochi per un biplano ma erano belli robusti, come vedete da questa foto tratta dalla monografia di Antonino Malavasi, i tiranti sono spessi almeno come un idto del pilota! Non si possono rappresentare con filo elastico, sto pensando a filo di rame spesso, voi avete qualche idea?



Terzo punto: i tiranti si innestano nelle basi spesso rate dei montanti, occorre quinid forare questi ultimi con un buco ad L, in questo modo sarebbe in teoria possibile far passare il filo, curvarlo ad L e farlo uscire per poterlo tendere a dovere, che dite? Funzionerà? Nella foto sopra si nota bene anche l'attuatore del flap sinistro, in questo caso il filo è molto più sottile....



in quest'ultima foto si nota l'attuatore del timone, ancora molto sottile, i due attuatori dei piani di coda sono invece sotto a questi ultimi, notate come la mimetica continui anche sul bordo delle deriva dove il timone di profondità risulta abbassato, segno che l'aereo è stato mimetizzato con i timoni ribassati, come erano sempre al suolo...In alto si intravedono gli attuatori del flap dell'ala sinistra, uno sopra e l'altro sotto all'ala...

Insomma ora ci vuole una buona ricerca di materiali adatti e un'accorta preparazione del modello perchè di tutte queste parti sottili non vi è traccia nella scatola e le fotoincisioni non sarebbero adatte... :-o

 vista85 :

16/2/2021 08:18
 Ciao Pierpaolo, complimenti per la solita ricerca approfondita.
Per i tiranti utilizzerei del filo di acciaio armonico, disponibile in diversi spessori fino a 0,1mm, puoi piegarlo con angoli netti molto precisi.

 Paolomaglio :

17/2/2021 06:49
 Grazie per il consiglio Vista, non ho filo d'acciao in casa ma l'ho visto su Amazon, credo che prima proverò con rame e caucciù.



Veniamo al carrello, si monta in maniera esemplare e perfetta, solita palla di dover dipincere il pneumatico PRIMA dell'assemblaggio poi nessun problema. Due note: ICM fornisce i mozzi delle ruote a parte, son pezzi minuscoli, dategli il tempo di asciugare perfettamente prima di aggiungere i pneumatici, altriementi rischiate che si storcano. Altro discorso interessante: ICM, quais a scusarci, fornisce due stampate complete dotate di pantaloni lunghi per il CR.42 e lo dichiara in istruzioni, Quindi potete fare contento qualcuno che ha comprato il modello Lufwaffe! ;-)

Ultima annotazione: a lavoro completato ho fatto colare mezza goccia di colla Tamiya tappo LIME sui mozzi in modo da bloccare definitivamente i pneumatici, in questo modo in seguito potrò appiattire il lato che tocca il suolo e non correre il rischio che prendano a girare come mi accade di solito.... :-D

 Paolomaglio :

17/2/2021 07:08
 Adesso andiamo sul difficile: come montare i montanti?
ICM ha fatto u gran bel modello ma, come detto all'inizio non è un Tamiya, gli incastri non sono a CLICK e i montanti hanno un certo gioco.
Comprare un biplane assembly jig sarebbe l'ideale ma 40 euro sono troppi per me che ne faccio proprio pochi...
Sto pensando di prendere a presto dei LEGO d amio npote per crearmi un assembly jig rudimentale ma non so se avrò la pazienza e la capacità di assemblarlo, sono sempre stato un cane con i LEGO, non li capisco: bisogna sempre lasciare un lato spurio per aggiungerne altri emntre io tendo a chiudere ogni spazio subito e poi non posso andare avanti!
Prima di ricorre ai LEGO ho quindi voluto provare un metodo empirico che mi sono inventato seduta stante:



innanzi tutto occorre procurarsi uno sche ma vista frontale per capire a che angolo sono posizionati i montanti.
Poi bisogna dipingere la parte inferiore dell'ala ma, prima di farlo, occorre tappare i buchi che dovranno ricevere i montanti con il Patafix, in questo modo non ci cadrà verncie e la colla liquida avrà una presa più salda e molto più veloce. ;-)



Fatto ciò ho fssato i 4 mntanti centrali usando il Vinavil, l'incastro fornito da ICM è appena sufficiente a mantenere i pezzi in attesa che la colla asciughi. La tenuta è molto labile ma flessibile, posso spostare i pezzi di un paio di gradi a destra o sinistra senza che si stacchino. In questo modo spero di avere il tempo di fissare l'ala superiore con la colla Tamiya. Successivamente colerò un filo di colla Tamiya anche attorno ai montanti fissati col Vinavil in modo da rendere l'incollaggio definitivo. Funzionerà? Non ne ho idea! :-D

Il rischio è molto grosso perchè userò vernici MRP che non si possono riprendere a pennello, ogni baffo di colla si vedrebbe ma purtroppo non mi è venuta un'idea migliore...

Adesso vado a dipingere l'ala infeirore in alluminio, orrore? No, recente ricerca di Gueli dimosta che i CR.42 ebbero le superfici inferiori in alluminata almeno fino al lotto di costruzione del Marzo 1941, considerando che il 160°Gruppo ricevette macchine di seconda mano è impossibile che avesse dei velivoli in Grigio Azzurro chiaro durante la campagna di Grecia. Anche il rapporto ufficiale della RAF sul velivolo catturato a Salvatori parla chiaramente di superfici inferiori color alluminio!! :-o

Ieri ICM ha annunciato il prossimo CR.42 che sarà in versione Africa Settentrionale, quello lo farò senz'altro in Grigio Azzurro charo ma con le medesime isegne di questo. ;-)

 euro :

17/2/2021 08:58
 interessanti le prove per i monyanti, io ho tribolato parecchio col mio italeri in 1/48 e il risultato finale non è stato eccezionale

 Michele Raus :

17/2/2021 09:07
 Molto interessante il metodo che hai descritto. Grazie per averlo condiviso con il tutorial.

 plauto :

17/2/2021 11:22
 Quote:

Paolomaglio ha scritto:

come anticipato il vevolo sarà il 3 rosso della Squadriglia 394 di stanza in Albania.
Il reparto cominciò a ricevere i CR.42 (in sostituzione del CR.32) nel dicembre del 1940, la prima missione fu volata il 21 dicembre su Yanina, Paramatya e Zitsa, dettagliata descrizione del combattimento è presente nella mia biografia di Malavasi.
Malavasi arrivò a volare sul 3 rosso molto più avanti, in Libia, e proprio su questo velivolo si guadagnò una medaglia di bronzo al valor militare, non so dire chi avesse il 3 in Grecia ma di sicuro era un ufficiale di più grande esperienza. Malavasi, appena ventenne e senza nessuna esperenzia nell'uso delle armi in quel primo combattimento fu colpito ben 42 volte dai colpi delle mitragliatrici dei Gladiator e, ovviamente non fu in grado di rivendicare vittorie!
Altro combattimento si svolse il 9 febbraio del 1942 nel cielo di Tepelene. Poi il 28 febbraio ci fu la battaglia aerea più grande di tutta la campagna di Grecia su Kuk, Tepelene e Hymara durante la quale furono abbattuti 2 Gladiator e 1 Hurricane della RAF, vittorie assegnate in collaborazione a tutto il 160°Gruppo. Per la partecippazione alla campagna di Grecia Malavasi fu decorato con la medaglia d'argento al valor militare per ben 11 vittorie aeree conseguite, tutte in colloborazione.
Ecco questo è il mio progetto, il 3 rosso esisteva e, anche se era di stanza in Albania, ha combattuto sui cieli della Grecia almeno 3 volte ai comandi di un pilota non identificato e molto probabilmente diverso ogni volta.

Ipotesi, potrebbe essere il Tenente Edoardo Crainz? Questo pilotra fu accreditato di tre abbattimenti (Gloster Gladiator) due il 21 dicembre del 1940 nei cieli di Argirocastro ed uno il 9 febbraio 1941 nei cieli di Kelcyre-Tepelene. Viene considerato "asso" per via delle 3 vittorie. (non voglio essere pedante, ma solo come contributo alla discussione)

 plauto :

17/2/2021 11:46
 Quote:

plauto ha scritto:

Ipotesi, potrebbe essere il Tenente Edoardo Crainz? Questo pilotra fu accreditato di tre abbattimenti (Gloster Gladiator) due il 21 dicembre del 1940 nei cieli di Argirocastro ed uno il 9 febbraio 1941 nei cieli di Kelcyre-Tepelene. Viene considerato "asso" per via delle 3 vittorie. (non voglio essere pedante, ma solo come contributo alla discussione)


come non detto il 21 dicembre '40 Crainz volava sul 394-7 :-( mentre il 9 febbraio '41 non è specificato il suo identificativo. Scusate l'intromissione

 Paolomaglio :

17/2/2021 11:53
 Grazie a tutti per i commenti.
Ciao Plauto e benvenuto. Il Ten. Crainz è citato 4 volte nella mia biografia di Malavasi credo di aver riportato gran parte dei suoi abbattimenti in Grecia e Jugoslavia.
Se non ricordo male una sua foto davanti al CR.42 crivellato di colpi è riportata nel libro dello Shores, o in altro volume che ho consultato l'estate scorsa, provo a ricercare la foto per vedere se,, per caso, si legge il numero di fusoliera. ad ogni modo è plausibile che Crainz fosse il 3 rosso all'epoca. Personalmente ho potuto appurare solo il velivolo del Cap. Foschini che atterrò a Tirana in emergenza e si piantò di muso sul prato, di questo velivolo, il 6 rosso, ho pubblicato 2 foto nel libro.

 plauto :

17/2/2021 12:06
 Grazie Paolomaglio, io mi sono permesso di intervenire perchè, incidentalmente, facendo una ricerca all'Archivio Generale dello Stato per un amico, sui libretti di volo di alcuni piloti del 1° stormo caccia , mi era capitato di imbattermi in quel nominativo.
Solo per informazione aggiuntiva, uno di loro era in servizio in Grecia (anche se non è specificato dal foglio matricolare nel quale viene indicato come "servizio oltremare") proprio in quel periodo: Maresciallo II classe Giuseppe Magli accreditato di un abbattimento in condivisione (ma non con la 394 credo)

 Paolomaglio :

17/2/2021 14:34
 Sì, Crainz era rosso 7, sarebbe interessante fare il suo, ad avere le coccarde italiane in decals per fare la patch di chiusura dei fori di proiettile sarebbe una figata!
Comunque Plauto benevenuto e grazie per il tuo intervento, se hai modo di accedere all'archivio AM di nuovo sentiamoci via mail, ho una vasta collezione di foto d'epoca inedite e non vorrei sprecarle pubblicandole a caso, cerco quindi i diari di un paio di Squadriglie... ;-)

 Paolomaglio :

18/2/2021 06:46
 Torniamo al modello che per le insegne è veramente troppo presto.



il fondo di ali e fusoliera ha ricevuto due mani leggere di Tamiya LP non mi ricordo quale, alluminio alla nitro, alla faccia di qiuelli che i colori alla nitro sciolgono la plastica...Il colore mi serve lucido per le decals, dopo penserò ad opacizzarlo! Niene Primer, non deve essere a specchio, era tela vernciata, non deve sembrare di metallo.



FIn qui tutto facile, ora, è inutile vernciare il fondo delle ali se non si verniciano anche i montanti e la parte davanti al cockpit che non sarà più raggiungibile una volta incollata l'ala superiore!
E qui cominciano i problemi, quali Giallo Mimetico usare?
Finora ho fatto solo Reggiane usando un Giallo Mietico MRP molto giallo scuo e poco sabbia



dalle poche foto d'epoca esistenti i CR.42 sembra che avessore come base un giallo mimetico più sabbia che giallo, più grigiastro insomma.





queste sono le foto più conosciute di esemplari a Rodi, sebbene molto "bruciate" ritengo si possa dire che non si tratta dello stesso giallo usato sul Reggiane.

le stesse foto se sis toglie la dominante verde appaiono completamente diverse



questa forse è quella più neutra nella serie

 Paolomaglio :

18/2/2021 07:02
 

una vecchia pubblicazione del CMPR numera il Gallo mimetico da 1 a 4 fornendo chip di colori molto diverse fra loro.

Ho poi visto un esemplare di CR42 con le insegne della 162 Squadriglia di Rodi restaurato o ricostruito con un colore molto chiaro di base, non so dove si trova però. è a Vigna di Valle? è affidabile?

 Paolomaglio :

18/2/2021 07:11
 Ora, scartando il colore utilizzato sul Reggiane, sia perchè troppo giallo, sia perchè l'ho finito, rimango con queste opzioni



la prima è quella su cui al bui avevo fatto più affidamento, il primer MRP sabbia, tuttavia è troppo chiaro e troppo poco coprente.



il giallo ocra di MRP è decisamente ttroppo aranciato



qui vedete la prova della 4 tinte fotografate in casa, con luce natuale alle 15.48

Conclusione mia personale, nessuno dei colori è adatto aout of the bottle, proverò a modificare il Primer MRP con un poco di ocra e di grigio...

 pixi :

18/2/2021 07:47
  io starei a cavallo tra giallo1 e giallo 2 , 75% di 2 e 25% di 1 ,  perchè il 2 da solo forse è un pò scuro , e se le chip sono fatte sul vero , necessitano di uno schiarimento per la riduzione della scala , lo sò che non ti piacciono ,io mi sono trovato bene con H79 con una goccia di H71 gunze ovviamente , ottieni una base di giallo molto vicina al vero , e non troppo satura , al limite provala e poi rproduci il colore con mrp 

 Paolomaglio :

18/2/2021 08:11
 grazie Pixi, on è che i Gunze non mi piacciono, anzi, il fatto è che sono sguarnito di sabbia Gunze e li trovo solo a Cattolica, il negozio è lontano dai parcheggi quindi posso andarci solo a partire da maggio, quando tirerò fuori lo scooter, nel frattempo devo affidarmi ai colori che ho oppure ai Tamiya che trovo sotto casa... ;-)

 lananda :

18/2/2021 09:17
 Ciao, avevo fatto le stesse elucubrazioni per il mio
Stasera vedo a che conclusioni ero giunto

 Paolomaglio :

18/2/2021 17:56
 Il colore oramai l'ho fatto e sono abbastanza soddisfatto, mi preoccupa invece il fatto che in quasi tutte le foto i montanti appaiono chiari come il fondo, alluminio nel mio caso, in verità dalla foto di copertina del mio libro sembra che almeno uno dei montanti sia mimetico, ma poi perchè uno solo? non sarà un'ombra?
Smantarli non sarà un problema, tanto c'è solo Vinavil, il mio problema è ritrovare la loro posizione dopo averli verniciati perchè non rimane uno spazio dove poter scrivere un numero... :-o

 lananda :

18/2/2021 19:15
 ...orpo...che fretta!
comunque se ti serve a questo link trovi la pagina di riferimento alla colorazione

CR42

A causa della luce sembrano colori diversi ma in realtà è sempre lo stesso per cui il colore, visto dal vivo, è una via di mezzo tra il colore della foto dell'ala superiore e quelle successive.
Un giallo meno giallo e più sabbioso.
Ciao

 Paolomaglio :

19/2/2021 06:40
 Grazie La Nanda, mi piace il tuo, peccato per quel problema di allineamento die montanti, è proprio il motivo che mi ha fatto desistere dal compare altri modelli e aspettare l'ICM....



ieri ho provato l'ala superiore a secco, peccato per i montanti che dovevno essere alluminio (almeno credo) perchè l'allineamento è proprio perfetto! Ora stacco tutto, vernicio a parte i montanti e rincomincio...

8-)

 Paolomaglio :

19/2/2021 06:43
 

per il colore ho fatto così: ho aggiunto un 20% di ocra MRP e un 10% di nero al primer sabbia MRP, il colore lo potete vedere ben saturo sotto ai montanti centrali di fusoliera mentre è ancora solo un velo altrove...



ora sono abbastanza soddisfatto della tinta

 Paolomaglio :

19/2/2021 06:57
 

sono comunque combattuto, i montanti in foto non sembrano verniciati di alluminio, inoltre le due frecce rosse indicano due zone in cu sembrano essere presenti macchie, forse di verde o di bruno e non capisco, magari è solo sporco...
D'altra parte anche a rigor di logica, quale pilota avrebbe voluto i grossi montanti davanti al suo viso in alluminio? Anche opaco l'alluminio rifette troppo la luce, già la visibilità era pessima sul CR42, metteteci puri i montanti chiari......!!! :-x

 Paolomaglio :

22/2/2021 08:04
 

ho dipinto fascia e croce, si faceva prima a standere il bianco sulla plastica ma in questo modo è più facie ottenre un tono di bianco non troppo puro e splendente. Ora però dovrò mascherare i fregi bianchi per non incasinare tutto!

;-)

Sul colore dei montanti ho guardato e studiato centinaia di foto e sono giunto a questa conclusione:
1- gli esemplari post Novembre 41 con superfici inferiori in grgio avevano i montanti grigi!
2- i notturni avevano montanti neri (facile eh?)
3- quelli tutti verde scuro avevano i montanti verdi
4- quelli in mimetica a ramarro avevano i montanti verdi.

E i primi con ventre alluminio? Non lo so proprio dire con certezza, ho tovato anche foto a colori originali del 160°Gruppo ma i montanti sono sempre in ombra e paiono neri...
Dalle foto di Malavasi sembrano in giallo mimetico con qualche rada macchia bruna o verde. Anche in questo caso non è possibile averne la certezza.
Nel dubbio penso che li lascerò in giallo, probabilmente sbaglierà ma in alluminio sono un pugno in un occho! :-P
Ad ogni modo prima di incollar ei montanti bisogna completare la mimetica della fusoliera perchè la zona sotto l'ala superiore non sarà più raggiungibile con l'aerografo.... ;-)
Avete ancora qualche ora per provare a fermarmi! 8-)

 pixi :

22/2/2021 10:48
  alluminata Paolo , poi sarà la luce , ma il giallo non mi convince , io gli passerei un giallo leggermente più scuro molto diluito per spezzare l'omogeneita

 G55 :

22/2/2021 11:20
 Paolo,
se le tue osservazioni sono corrette a rigor di logica in questo caso i montanti dovrebbero essere in alluminata, ma anch'io penso che nel dubbio sia meglio lasciarli così.
Per il resto....splendido lavoro !

 Paolomaglio :

23/2/2021 06:19
 Va bene, mi arrendo, oggi stacco tutti i montanti, credo un foglio con i numeri per essere sicuro della loro posizione, li ridipingo ad uno ad uno in allumini opaco, poi li ripongo sul foglio numerato per poterli incollare il prossimo weekend



nel frattempo cercherò di completare la mimetica e l'assemblaggio dle motore che mi sta facendo uscire di testa!

 Paolomaglio :

24/2/2021 08:22
 

staccato i montanti, rimosso il Vinavil, riverniciato i montanti con alluminio opaco ACLAD, riposizionato gli stessi con Vinavil



ho voluto aggiungere anche due montanti laterali: operazione complicata perchè l'angolo di incidenza non lascia il tempo al Vinavil di seccare, la gravità chiama! così ci ho messo due palline di plastilina a bloccarli in posizione.
Questa operazione tuttavia è del tutto inutile come vi spiegherò meglio domani ;-) ....

 Paolomaglio :

25/2/2021 06:19
 

Ecco fatto, di tutti i biplani che ho costruito in 44 anni (in realtà non sono moltissimi, forse una quindicina) questo è senda dubbio il più facile da montare!
Vediamo perchè.
Un amico aveva espresso dubbi sulla tenuta dei montanti perchè la plastica è tenera e i pezzi si piegano e l'ala superiore è molto pesante, avrebbe voluto rimpiazzarli con parti in resina rigida! Nulla di più sbagliato.
Una volta fissati i montanti che insistono sulla fusoliera, l'ala superiore va in sede e viene sostenuta senza difficoltà, il peso e il fatto che questi montanti sono corti fornisce la necessaria rigidità, anche se i montanti sono attaccati solo con il Vinavil. Questa colla morbita mi ha permesso di spostar ei pezzi di mezzo millimetro per centrare i fori nell'ala superiore. A quel punto ho lasciato colare la colla Tamiya tappo lime sui punti di incollggio dell'ala superiore.
In pochi secondi tutto era fissato e si poteva maneggiare con sicurezza.
A quel punto i montanti laterali non entravano più nello spazio rimasto fra le due ali nè c'er ail minimo gioco concesso dalla colla Tappo lime!
Come fare? Semplicissimo, si sfrutta l'elasticità della plastica che permette di piegare un pochino i pezzi finchè non entrano in sede, a quel punto si rilasciano e restano bloccati da soli dal peso dell'ala superiore e dalla mancanza di spazio per scappare via, basta quindi un velo di colla ed il gioco è fatto!
:-D



L'unico problema l'ho avuto con la staffa del carrello destro che vedete a sinistra in foto: qui la staffa mi è entrata un mezzo millimetro di troppo dentro la gamba del carrello e non c'è stato modo di scollarla, pertanto sarò costretto ad allungarla di mezzo millimetro nella parte che tocca la fusoliera inferiore.

Pe ril resto sono molto soddisfatto, oggi al sorgere del sole proverò ad aggiungere i tiranti belli spessi per i quali ho predisposto i fori nelle staffe prima di incollarli.
A domani! ;-)

 Paolomaglio :

26/2/2021 06:08
 

ecco i miei tianti: semplicissimo filo da cucire in caucciù reperibile in tutte le mercerie. Alla base dei montanti ho aperto dei fori, inserito il filo dall'esterno si aggiunge una goccia di ciano su filo e si tira piano finchè la colla non entra dentro al foro in plastica, poi si aspetta che asciughi per bene. Poi si sigilla il foro di antrata con altra ciano e si lascia asciugare. Poi si tira il filo e si fà entrare nel foro del montante superiore e si ripete il procedimento con la colla. La rigidezza di tutta la struttura permette di tirare bene e con forza il filo che assume una form aleggermente lenticolare, per una perfetta riproduzione si può provare a schiacchiare il filo prima dell'impiego ma io non sono arrivato a tanto.



unica accortezza sta nel non taglaire l'eccesso del filo finchè la ciano non è perfettamente asciutta, per evitare di star tutto il tempo necessario a farsi venire i crampi alle mani consiglio di fissare il filo in eccesso con del nastro adesivo.

Nel mio caos il filo è trasparente andrà quindi vernciato e speriamo di non fare casini...
8-)

 Paolomaglio :

26/2/2021 06:39
 

ieri mi sono anche arrivate le decals, sia quelle di Ferdiando che ringrazio anche se non sono in foto, sia quelle fatte stamapre dal mio amico francese con la Alps.



avendo notato che il CR42 di Malavasi in Albania non aveva il bordino scuro intorno al fascio policromo me ne sono fatti stampare 4 approfittando della Alps. I due fasci con bordino inviati da Ferdinado mi serviranno più tardi per fare lo stesso velivolo in Libia con le modifiche dell'AS.... ;-)

 Paolomaglio :

26/2/2021 06:49
 

il motore mi sta facendo impazzire ed è qui che sino ta la differenza primcipale fra ICM e Tamiya!
Quando ho montato lo Zero di Tamiya tutto combaciava alla perfezione e mi sono divertito ad aggiungere i cavetti delle candele, quin invece, anche se ho seguito pedissequamente le istruzioni, non combacia un accidente!
:-x
Ho montato e smontato il motore 3 volte e non sono riuscito a far combaciare mai nulla, o l'incastro con la fusoliera o quello fra i cilindri oppure la copertura frontale, c'è sempre qualcosa che non è in asse!
Alla fine mi sono stancato ed ho taglaito via tutti gli incastri presenti nel kit montanto il motore a memoria per farlo stare diritto!
Dia ggiingere i cavetti delle candele non se ne parla...
Affronto finale: nel mio libro su Malavasi c'è una bella foto con i meccanici al lavoro sul motore e si vede mlto bene che le teste dei cilindri erano cromate. ICM fornisce le teste dei cilindri a parte, ho pensato per facilitar ela pittura in cromo... Ho perso un'oretta ad incollare tute le tese a tutti i cilindri ... poi ho scoperto che le teste impediscono di chiudere il cofano!
In pratica le istruzioni in cirillico ukraino stanno a drici che le teste dei cilindir non vanno aggiunte se non desireriamo lasciare il motore scoperto o parzialmente scoperto, se si vuole togliere un pannello laterale, come nella foto del mio libro, si incollano solo i cilindri che restano scoperti da quella apertura, se si vuole togliere tutto il cofano, si mettono tutte le teste, se si vuole chiudere tutto il cofano, le teste finiscono nel bidone!
SAPEVATELO! :-D

 Paolomaglio :

28/2/2021 06:59
 Buongiorno e buona domenica ai miei 2150 lettori, che poi immagino siano sempre i coliti 4 gatti senza tastiera per scrivere!



si incomincia a vedere la fine con tutto il modello assemblato e lucidato, pronto per le decals. Due parole sulle SAFAT uno dei pezzi peggio riusciti del kit, io le ho svuotate all'interno lascaindo la forma a tromboncino del parafiamma completamente libera, poi ho aggiunto 8 fori, affiancati a due a due ai lati della canna, ci vuole solo tanta pazienza e alla fine fanno la loro porca figura.



mi resta da realizzare i fili degli attuatori dei flaps, non riesco a trovare nulla di abbastanza lungo, rigido e sottole, deve essere sui 0,2- 0,3 mm!



pria del lucido la mimetica ha ricevuto una leggere carteggiatura per far emergere l'effetto tela, si vedrà meglio unna volta steso l'opaco...

 Paolomaglio :

28/2/2021 07:13
 

veniamo alle decals: nessun problema con quelle stamapte con la Alps, si applicano normalmente senza particolari attenzioni, discorso diveros per le ICM: sono molto sottili e paiono essere dotato della stessa colla ULTRA_STRONG delle ultime Eduard, quindi fate molta attenzione a poszionarle e tenete presente che avete pochi secondi per trovare la giusta posizione, poi la colla comincia a tirare e non si muovono più! Fortuna che erano poche...



sulla fiancata sinistra, lato da cui entrava l'equipaggio ho applicato la silouette del pelato, come si vede in tutte le foto, sono incerto se metterla anche sul lato destro perchè nella foto della copertina del mio libro è chiaro che è assente, inoltre se ci fosse, andrebbe ad interferire con il tubo di Venturi....



Mi riservo di fare ulteriori ricerche prima di decidere se il Mussolini sarà speculare o solo a sinistra...

Non avendo istruzioni di sorta devo basarmi sulle foto per ogni dettaglio, tipo l'ogiva



da questa foto, pubblicata a pag.17 del libro direi che in Grecia l'ogiva era bianca, la cosa pare confermata anche dalla foto di Crabbia, il compaesano di Malavasi...



 Paolomaglio :

1/3/2021 06:46
 

ho trovato una foto che mostra mussolini anche sul lato destro sul libro Araldica della Regia, Volume II di Massimello e Moncalvo, quindi ho messo la decals anche a destra anche se manca sulla foto di copertina del mio libro.



La 394^Squadriglia cominciò a ricevere i CR.42 a Dicembre del 1940, è possibile che la foto di copertina sia stata scattata prima che fosse dipinto il profilo di Mussolini, erano in guerra e certi lavori si facevano quando c'era tempo.

 Paolomaglio :

1/3/2021 06:53
 

ora il modello è al 99% finito ma voglio provare ad invecchiare le superfici inferiori, cos anon facile vista l'assenza di pannellature e il colore metallico

 Cesko :

1/3/2021 07:44
 Io sono uno dei tuoi lettori. E vorrei anche dire qualcosa, ma a parte bello e bravo dei quali sarai anche "stufo" non saprei cosa dire. So molto poco di Regia aeronautica e quindi i miei commenti sarebbero men che dozzinali.
Comunque bravo, bel modello 🤣😙

 stephaneT :

1/3/2021 08:57
  Inutile dire che è spettacolare, ormai tutto quello che fai lo è!  Una domanda, i tiranti sopra le ali superiore dove vanno a finire il loro percorso?  Per me questo velivolo è come il P17 entrambi hanno un fascino unico.  









 

 Ettore :

2/3/2021 03:08
 Ottimamente fatto, soprattutto per lo studio dei colori e l'analisi delle foto......
come hai risolto poi per il motore nella naca? Io aspetto l'uscta del CN da ICM....

Ettore

 Paolomaglio :

2/3/2021 06:37
 Grazie a tutti siete stati molto gentili.

Per i tiranti sopra le ali: si tratta degli attuatori dei FLAPS che stanno sia sopra che sotto all'ala superiore. I fili vanno a finire in una piccola sporgenza a goccia sull'ala. Nel kit c'è solo la sporgenza.
Io ho aperto un foro alla base della sporgenza e un'altro sul relativo montante del FLAPS. Ci vorrebbe un filo da 0,2 ma non ho trovato nulla di abbastanza rigido e ne serve un pezzo piuttosto lungo, così sono passato ad un filo di rame da 0,3.

Per motore e cofano ho dovuto togliere tutti gli incastri esistenti e affidarmi solo alla colla.
Mentre lo riassemblavo mi sono accorto che alcuni cilindri del motore hanno delle sporgenze a punta, queste dovevano servire ad infirlarsi dentro a fori di riscontro posti nell'anello di chiusura del cofano se l'allineamento fosse stato corretto, purtroppo nel mio caso non ha funzionato nulla.
Non vedo l'ora che esca la versione AS per poter riprovare ad assemblare il motore e capire dove ho sbagliato e se ho sbagliato io o se le istruzioni erano imprecise.
Ho contattato la ICM e gli ho mandato il disegno dell'ogiva antisabbia, speriamo che abbiano capito e la riproducano correttamente, l'ogiva antisabbia era identi esternamente ma aveva un anello supplementare dietro al mozzo dell'elica. ;-)
Se tutto va bene dovrei compeltare il modello entro sabato o domenica anche se ho già visto che pioverà quindi sarà difficile fare foto decenti...

 Mirco :

2/3/2021 16:19
 Complimenti bel lavoro! ti ho seguito in silenzio...:-P
Per i tiranti degli alettoni, se hai un negozio di strumenti musicali vicino casa (altrimenti c'è il web), puoi cercare una corda di chitarra. Il "Mi cantino" è la più sottile se ne trovano fino a 0.008 pollici (circa 0.2mm) ed essendo acciaio armonico (o simile) puoi piegarlo abbastanza per inserirlo nei fori tanto poi lui torna bello dritto.

https://musicexpress.it/shop/corde/5685-ernie-ball-1008-plan-steel-008-corda-singola.html

Ciao
Mirco

 G55 :

3/3/2021 12:08
 Stupendo e mimetica bellissima (poi tu sei molto bravo e attento anche nell'uso della fotocamera.....)
Mi incuriosisce molto vedere l'effetto tela dovuto alla carteggiatura (non rischi di rovinare tutto visto che dai sempre velature molto leggere di vernice ??)
E grazie dei consigli per il montaggio, saranno utilissimi !!!

 Paolomaglio :

4/3/2021 08:43
 Ciao Pietro, grazie per il tuo commento, no, non mi preoccupo a carteggiare la vernice, ho molto feeling in materia e riesco a portar via solo uno strato alla volta, ovviamente uso una 10.000 molto usurata e ho la mano allenata! ;-)
Da domani ci rimetto mano e faccio qualche scatto di dettaglio sperando che il sole rimanga al suo posto ;-)

 Antonio 13 :

4/3/2021 12:35
 Gran bel velivolo e gran bel modello: complimenti!

 Paolomaglio :

6/3/2021 07:00
 Grazie Antonio, fà piacere ricevere u complimento anche d aun carrista come te.
Dunque eravamo rimasti al problema di sporcar eil ventre in alluminio. Su quella tinta le polveri Tamiya attaccano poco, lo smoke sarebbe stato poco coprente, mi è quindi venuta in mente la vecchia tecnica della polvere di grafite che non uso da decenni. I pratica ho grattuggiato una matita sulla carta abrasiva, prelevato la mina frantuata con la punta di un cotton fioc è l'ho strofinanta nei recessi della tela sotto alle ali, insistendo di più fra le gambe carrello e in prossimità degli scarichi





ho appiattito un poco le ruote ma come vedete qui non in maniera precisisissima, devo insistere ancora un poco sul retro...





qui invece potete vedere l'invecchiamento sopra le ali, son carteggiatura e aggiunta di qualche colata di olio intorno ai flaps. 8-)

 Paolomaglio :

11/3/2021 07:10
 

ho trovato questa foto di un CR42 con il ventre in alluminata, ben poco sporco, quindi peso che il mio lo lascerò così come è, a presto per le foto finali... ;-)

 stephaneT :

11/3/2021 11:20
 Quote:
Paolomaglio ha scritto: Grazie a tutti siete stati molto gentili. Per i tiranti sopra le ali: si tratta degli attuatori dei FLAPS che stanno sia sopra che sotto all'ala superiore. I fili vanno a finire in una piccola sporgenza a goccia sull'ala. Nel kit c'è solo la sporgenza. Io ho aperto un foro alla base della sporgenza e un'altro sul relativo montante del FLAPS. Ci vorrebbe un filo da 0,2 ma non ho trovato nulla di abbastanza rigido e ne serve un pezzo piuttosto lungo, così sono passato ad un filo di rame da 0,3.
  Grazie per la spiegazione, come al solito chiara e comprensibile  Ti rinnovo i miei complimenti.  Gran bel velivolo.









 

 G55 :

11/3/2021 16:12
 L'effetto della grafite mi sembra renda bene, è abbastanza realistico !
Bello, mi piace molto....

 euro :

11/3/2021 17:48
 sempre più bello

 Icepol :

13/3/2021 00:36
  Complimenti! A mio piacere personale è il più bell'aereo della Regia che hai realizzato fino ad ora1 

 Paolomaglio :

13/3/2021 06:22
 

grazie a tutti per i commenti, speriamo che oggi il tempo tenga per scattare le foto finali, finora si è sempre annuvolato a metà mattina e non ricevo abbastanza luce in casa mentre fuori fà troppo freddo e non riuscirei a non tremare. :-D

 marcellodandrea :

14/3/2021 11:49
 Molto bello davvero Paolo, complimenti per questo e per tutte le tue realizzazioni in generale :-)

 Bongy57 :

14/3/2021 13:08
 Grande Paolo...mi ero "perso" il wippone.....ci ho dedicato un po' di temo per studiarlo e leggerlo per bene.....come al solito merita spenderne il tempo... Confesso che non rientra nei miei soggetti preferiti ma lo hai reso fedelissimo all'originale con l'aggiunta della solita invidiabile documentazione storica. Montaggio e mimetica sono al 🔝...👏👏👏👏👏👏💪💪👍👍



 

© 2004-2018 www.modellismopiu.it
https://www.modellismopiu.it

URL di questa discussione
https://www.modellismopiu.it/modules/newbb_plus/viewtopic.php?topic_id=142400&forum=215