Forum : Velivoli Russia/URSS 2021

Soggetto : MiG-29A Ukrainian Tridents - Revell 1:72 [finito]

 Michele Raus :

30/12/2020 17:01
 Buonasera Compagni di Campagna (o tovarishchi po kampanii che dir si voglia).
Mi iscrivo con un soggetto che di per sé sarebbe abbastanza normale, ma non lo ho mai visto realizzato con la livrea della prima pattuglia acrobatica ucraina.

Nel maggio del 1992, due Fulcrum della neonata Repubblica d'Ucraina furono disassemblati e inviati in Canada a bordo di un Antonov 124. La missione aveva l'obiettivo di partecipare alle celebrazioni del centenario dell'immigrazione ucraina in America e anche di celebrare la recente autonomia dall'Unione Sovietica. Per questo, oltre ad avere i colori della bandiera ucraina, ne riportavano il nome sulla parte anteriore della fusoliera.
Si trattava di un MiG-29A e di un MiG-29UB, che, una volta atterrati alla Namao Air Base di Edmonton, furono riassemblati in soli 2 giorni ed effettuarono il primo volo nordamericano il 16 maggio 1992. In seguito parteciparono a 19 eventi in Canada e Stati Uniti, tra cui il "Minot Air Expo 1992" in North Dakota, dove furono fotografati da Craig Maas, che ringrazio per aver messo a disposizione le foto nel suo BLOG.
I due colonnelli piloti Volodymayr Kandaurov e Nykolay Kovalo non avevano effettivamente velleità di considerarsi una vera e propria pattuglia acrobatica e infatti non si erano dati alcun nome. ll nome "Ukrainian Tridents" fu assegnato informalmente dopo che una rivista aeronautica canadese intitolò un articolo "Tridents on tour", riferendosi allo stemma nazionale sulla deriva del MiG.

Ecco il MiG-29A Fulcrum che vorrei realizzare:




Per quanto riguarda il velivolo, il MiG-29 (codificato dalla NATO come "Fulcrum) è un caccia da superiorità aerea russo prodotto dalla Mikoyan-Gurevich. Si tratta di un bireattore dalle grandi prestazioni, ma dalla scarsa autonomia, progettato fin dai primi anni settanta, per entrare in servizio nel 1983. E' stato poi esportato ed è tuttora in servizio in molti paesi.

LINK alla galleria

 stephaneT :

30/12/2020 17:14
  Questo non me lo perdo!! .. Bella la storia e belli i veivoli. 

 giangyskan :

30/12/2020 17:23
 Inusuale......originale......strano.... adatto al Raus...!!!
Grande Michele...non potevi stupire se non con un soggetto speciale....bella anche la scelta del kit.... ti seguo

 lillino :

30/12/2020 17:25
 Abile e arruolato bella scelta Michele sia per il MiG-29 che per il soggetto particolare ;-)

Ciao e buona campagna.

 Michele Raus :

30/12/2020 23:52
 Grazie a tutti per l'accoglienza.
Il kit non credo sia propriamente il migliore per realizzare un MiG-29, in quanto si tratta della ristampa italiana di un vecchio kit di fine anni '80, stampo ACE e ristampa Revell. Faceva parte della raccolta della DeAgostini "Aerei da Combattimento", di alcuni decenni fa.
In questa foto le istruzioni e una foto della prima uscita, che ho recuperato dalla rete, perché non trovo più la mia (ma prima o poi salterà fuori).




Lo stampo non è eccezionale e gli interni sono disarmanti, ma i dettagli sono in negativo e tutto sommato non mi sembra male (certo meglio degli Amodel a cui sono abituato).
Ecco qui le stampate






 ThunderboltII :

31/12/2020 02:41
 Tovarish Michele RausStrogoff, benvenuto anche da parte mia in questa campagna.
Ottima scelta per il soggetto (MiG-29)

Certo che in livrea "ukraina et ukraina" ti stai giocando il titolo di (traditore della Patria e sobillatore del Popolo).

Per ora ci godiamo tutti le festività. Auguri
Buttiamo giù in un pozzo profondo un infinito e qualche spicciolo questo 2020 di ..... e dopo la Befanoska discuteremo se sia il caso di trasferirti in villeggiatura a Congelostok.

 Cesko :

31/12/2020 08:47
 Bellissimo il MiG-29. è uno dei miei aerei preferiti. Non lo avevo mai visto con questa colorazione postdisgregazione dell'URSS. Ti seguo.

 bar-ma :

31/12/2020 14:12
 Quando ho visto il tuo post con scritto Mig-29 la mia espressione è stata:

Quando ho visto la livrea scelta, è tornata normale

L'aereo mi piace assai, nella mia personale scaletta delle preferenze è al secondo posto dopo il fratellone Su-27 (praticamente in tutte le sue derivazioni), quindi tienimi un posto in platea per seguire i lavori.

Maurizio

 euro :

31/12/2020 14:17
 non me ne vogliano gli amci Ucraini ma i colori della loro bandiera li ho sempre considerati un pò cafoneschi ma, sul mig 29, hanno il loro perchè!!!
Verrà il "solito" capolavoro Miochele...
Ti seguirò con attenzione

 Michele Raus :

1/1/2021 11:43
 In questo periodo mi posso limitare solo a studiare i kit per le campagne e ad attaccare al massimo qualche pezzetto, giusto per non perdere contatto.
Posso comunque confermare che gli interni sono un po' sotto al minimo sindacale e dovrò inventarmi qualcosa per accontentare un po' l'occhio a canopy chiuso, pur restando nella mia modalità "easy".



 Michele Raus :

1/1/2021 17:34
 La prima modfica che ho dovuto apportare riguarda le due grosse bugne presenti su entrambi i lati della fusoliera, subito dietro al cockpit, all'altezza delle griglie. Infatti sull'esemplare ucraino queste nons ono presenti e quindi le ho dovute asportare.
Di seguito le foto prima e dopo l'intervento.



.

 euro :

1/1/2021 21:36
 la pochezza dell'abitacolo è , a dir poco, agghiacciante!!
Complimenti per l'asportazione delle bugne, non si nota nulla!

 matteo44 :

3/1/2021 18:20
 Bellissimo il Fulcrum!
E' anche uno dei miei soggetti che ho in ballo per partecipare alla campagna.

Buon lavoro...

 Jar-Jar :

3/1/2021 19:13
 Con che strumento hai tolto le bugne? Ogni volta che mi ritrovo a eliminare pezzi non graditi, sono momenti difficili 

 Michele Raus :

3/1/2021 22:21
 
Quote:
Jar-Jar ha scritto: Con che strumento hai tolto le bugne? Ogni volta che mi ritrovo a eliminare pezzi non graditi, sono momenti difficili 


Per togliere le bugne ho utilizzato uno spezzone di lama di taglierino, di quelli grossi. Poi ho levigato il tutto con carta vetrata, arrotolata in modo da seguire la curva della fusoliera.

 lillino :

4/1/2021 10:58
 Ottimo inizio Michele 
Il cockpit è semplicemente inguardabile ma sono sicuro che non lo lasci cosi

 Michele Raus :

2/2/2021 21:44
 Finalmente riprendo a studiarmi il Fulcrum e la prima cosa ovviamente sono gli interni. Come già notato, il seggiolino è l'unica parte a restare decisamente in vista nell'abitacolo e quello del kit è desolante. Quindi l'amico Guido "tapiro" si è gentilmente offerto di donarmi il secondo seggiolino di un kit Zvezda che prevede la possibilità di fare anche il biposto. Non credo ci siano problemi a utilizzarlo, dato che equivale a dotarsi di un aftermarket (peraltro di fabbricazione russa purosangue :-D ), ma chiedo comunque ai CL se sono d'accordo.

Ecco qui il seggiolino Zvezda (a sinistra) e quello Revell (a destra).


 lillino :

2/2/2021 21:57
 Riesci a farmi avere un certificato che attesta la inequivocabile provenienza dalla Russia del seggiolino ?



Va benissimo Michele non è una campagna easy 

 Michele Raus :

5/2/2021 12:50
 Preso coraggio, ho affrontato il "problema cockpit" di questo MiG-29 Revell.
Ho montato e colorato l'ottimo seggiolino Zvezda a cui ho anche applicato un pesante drybrush, perché alrimenti il colore nero tende a spegnere ogni forma.
Ho aggiunto le due consolle laterali inesistenti, utilizzando pezzi di sprue avanzati.
Per quanto riguarda la strumentazione, il kit forniva la decal del pannello frontale, che si è disintegrata al contatto con l'acqua. Quindi sono ricorso a un'operazione di taglia/incolla con vecchi avanzi di decal di cockpit.
Il risultato, che nella mia idea dovrebbe "accontentare l'occhio", è questo.









 euro :

5/2/2021 14:01
 l'occhio si accontenta di questo cockpit non preoccuparti...
avanti così!!!

 Michele Raus :

6/2/2021 21:51
 Chiuse le semifusoliere, ecco le prime evidenze sui limiti di questo kit vintage.
Servirà una grande quantità di stucco e di pazienza per renderlo guardabile ...




 stephaneT :

6/2/2021 23:20
 Il tuo è semplicemente masochismo allo stato puro !!! :-D :-D
ormai sei un miniaturista fuori controllo :-D :-D :-P

 Michele Raus :

10/2/2021 23:35
 Dopo mille levigature e stuccature a ripetizione, ho deciso di incollare il canopy per procedere alla primerizzazione, perché non ne posso più.






 euro :

11/2/2021 16:03
 Canopy incollato? Quindi hai deciso di nascondere la vergogna dell'abitacolo...
verrà bene lo stesso

 Michele Raus :

11/2/2021 16:17
 E' attaccato con vinavil e non ancora completato.
Poi mostrerò anche quello ;-)

 Elgabro :

11/2/2021 17:56
 Non odiarmi ma vorrei farti notare che le saracinesche superiori sono state stampate al contrario... dovrebbero essere incernierate anteriormente a fungere da prese d'aria. Quelle stampate sono incernierate dietro e somigliano più a degli scarichi. Inoltre di solito sono aperte solo quando i motori sono accesi e normalmente a terra in parcheggio sono chiuse e a volte coperte da tappi rossi...
La soluzione più semplice é quindi metterci su due tappi che fanno anche colore...

 Michele Raus :

11/2/2021 18:35
 
Quote:
Elgabro ha scritto: Non odiarmi ma vorrei farti notare che le saracinesche superiori sono state stampate al contrario... dovrebbero essere incernierate anteriormente a fungere da prese d'aria. Quelle stampate sono incernierate dietro e somigliano più a degli scarichi. Inoltre di solito sono aperte solo quando i motori sono accesi e normalmente a terra in parcheggio sono chiuse e a volte coperte da tappi rossi... La soluzione più semplice é quindi metterci su due tappi che fanno anche colore...

Accidenti, è vero!
Non avevo fatto caso al problema, perché sono poche le foto a mia disposizione di questo dettaglio. Non credo però che sia giusto metterci un tappo, perché allora dovrei chiudere allo stesso modo anche le prese d'aria frontali. A questo punto penso che mi convenga stuccare la parte, oppure chiudere con qualcosa di molto fine che simuli le saracinesche chiuse.


Foto pubblicata ad esclusivo scopo di discussione modellistica

 Michele Raus :

11/2/2021 19:24
 Visto che i margini di lavorazione sono molto ridotti, ho pensato di risolvere con un materiale che ho già usato con soddisfazione per l'AB-41: la stagnola del tappo del prosecco (sempre la stessa bottiglia, non pensate male!).
Una volta ritagliato a misura e incolalto dovrebbe consentirmi anche di simulate le lamelle chiuse.


 Elgabro :

11/2/2021 20:23
 Tra i miei "incompiuti" ne ho 3, tra cui quello che stai montando tu. Alla fine la soluzione che ho adottato é stata quella di tagliare via tutte le saracinesche e, nello scanso rettangolare che ne é derivato, ho incollato un rettangolo di plasticard leggermente torto per incollarlo a filo. Alla fine ho inciso le lamelle e non é venuto male, anzi...

La stagnola non mi convince molto, forse perché non l'ho mai usata e non saprei come fissarla per avere una superficie liscia e pulita...

 Elgabro :

11/2/2021 20:31
 Oltre alle lamelle sarebbero da correggere anche le grate di scarico, che sono tre e non tutte uguali...



Immagine a scopo di studio Gabriele

 Michele Raus :

12/2/2021 00:33
 Grazie Gabriele, le tue note sono molto interessanti. Peccato solo che arrivino dopo che ho già dato il primer.
L'APU intake, ad esempio, non l'ho mai notato nelle foto del mio soggetto, ma è un dettaglio che varrebbe la pena di riprodurre.
Ora vedo se prendere tutto in considerazione o se prendermi qualche licenza poetica in spirito "easy", ad esempio con le grate di scarico.

 Michele Raus :

1/3/2021 22:49
 Finalmente un po' di foto degli avanzamenti delle ultime settimane, in cui i lavori sono andati avante a singhiozzo.

Questo è l'abitacolo finito, con il seggiolino e una decal nella parte posteriore, per riprodurre i tantissimi tasti sotto al canopy.




 Michele Raus :

1/3/2021 22:51
 Qui alcune foto del preshading, dove si vede che ho aggiunto anche l'APU, creata con uno spezzone di sprue sagomato a caldo.






 Michele Raus :

6/3/2021 22:23
 In questi ultimi giorni ho completato i vari passaggi per la verniciatura della livrea, un po' complessa, ma neanche tanto.
Mancano i vari ritocchi e una bella lisciata con la carta abrasiva 12000.











 Michele Raus :

6/3/2021 22:24
 Non so se qualcuno vorrà mai cimentarsi nella riproduzione di questo soggetto particolare, ma, nel caso, gli potrebbe essere utile sapere quali colori ho utilizzato.


 euro :

7/3/2021 09:50
 come detto, la livrea ha quel che di cafonesco ma ti sta venendo benissimo!!
Hai fatto bene a indicare i colori usati , è sempre di aiuto e lo faccio anche io nei miei wip

 daniele RN :

7/3/2021 10:57
 Notevole! Ottimo lavoro Michele! :-D :-D

 pony10 :

7/3/2021 13:49
 Ottimo lavoro sta venendo molto bene!
Non che avessi dubbi sia chiaro.

 stephaneT :

9/3/2021 12:08
  NON CI CREDO !!! riesci a tirare fuori un gran bel modello anche dal peggior kit mai realizzato nella storia .. Complimenti davvero!! io lo avrei lanciato dalla finestra !!   



 

 ziochicchi :

9/3/2021 18:28
 Caz...spita.....livrea non facile ma interessante - quanti Santi  hai"chiamato" che ti hanno aiutato ?

 Patrizio :

19/4/2021 00:04
 Veramente un bel lavoro Michele, il Fulcrum è uno degli aerei che mi piace di più, ricordo di averne fatto uno stessa scala intorno al '90... chissà dove sarà finito ....

Quote:
euro ha scritto: come detto, la livrea ha quel che di cafonesco ma ti sta venendo benissimo!!

Euro ha ragione comunque, livrea veramente coattissima !  ma questo aereo se la può permettere !

Ti seguo
Patrizio


 Michele Raus :

1/5/2021 14:51
 Intanto grazie a chi pazientemente ha commentato, ma vi devo avvisare che state riponendo male la vostra fiducia. Con questo kit non riesco proprio a stabilire un feeling.
Ero partito con tutte le migliori intenzioni di tirarne fuori un modello decente, ma più passa il tempo e più mi rendo conto che mi volevo imporre una "mission impossible", almeno per quelle che sono le mie capacità.
Quindi mi sono almeno imposto di finirlo e non farlo volare veramente, quanto meno per onorare questa campagna a cui mi sono iscritto.

Questa la fase di lavaggio in cui il MiG è stato "lavorato" con una miscela di Bruno Van Dyck e Grigio di Payne e attende di essere ripulito.









 Michele Raus :

1/5/2021 15:00
 Una volta ripulito il modello e constatato che sono riuscito a evidenziare ancora meglio le grosse magagne, ho aggiunto il tubo di pitot della Master (sprecato per cotanta ciofeca) e ho deciso di dichiararlo concluso senza maggiori investimenti di tempo.
Sono deluso del risultato, perché lo considero un passo indietro rispetto alla mia produzione, ma dubito che avrò il tempo di iscrivere un altro modello a questa campagna e quindi lo teniamo buono per dovere di partecipazione.
















 bar-ma :

1/5/2021 16:14
 Ti capisco, a vederlo così, in queste ultime foto, mi immagino alcuni aspetti da incubo che, se dovessi farlo io, mi avrebbero molto scoraggiato.
I colori, pergiunta così lucidi, sono già difficili da sporcare e usurare di per se.
Le pannellature mi paiono a tratti molto marcate e a tratti quasi per nulla, anzi, poco profonde e molto larghe, o sbaglio?
Il giallo, da movimentare è anche lui una bella bestia.
Quindi se devo giudicare la difficoltà, la giudico senz'altro alta.
Poi io sono nabbo per cui il mio giudizio trova il tempo che trova, però quello che sei riuscito a cavarne, non mi dispiace, preferisco di più la parte in blu rispetto a quella in gialla, però non lo butterei via.
Ti faccio lo stesso i complimenti, anche se non ti ha soddisfatto, perchè a me schifo proprio non fa

Maurizio

 Michele Raus :

1/5/2021 16:57
 Maurizio, hai colto le problematiche maggiori: pannellature molto differenti, non facili da gestire, e un giallo Vallejo (vinilico) che, nonostante il fondo bianco, non voleva saperne di coprire, fino a costringermi a tante passate da riempire alcune pannellature. Fosse stato un altro kit lo avrei completamente sverniciato e sarei ripartito, ma sinceramente ho considerato che questo Revell non meritasse tutto quel tempo. Da lontano non si nota più di tanto e quindi me lo faccio bastare.

 giangyskan :

1/5/2021 17:05
 nonostante tutto Michele , il risultato non è poi così brutto....
indubbiamente il modello non ti ha facilitato così come la livrea ....non semplice da realizzare.... mettiamoci pure il fattore scala 72.....

 Lu_Be :

1/5/2021 18:27
  Modello dalla colorazione difficile, ma nonostante tutto il risultato finale è ottimo!

 euro :

1/5/2021 19:42
 il colpo d'occhio è comunque buono
E' un brutto kit ma fatto bene...

 stephaneT :

1/5/2021 21:52
  Io ti faccio i complimenti anche solo per aver avuto il coraggio di farlo!! Poi è vero, il colpo d'occhio non è male. In più visto dal vivo probabilmente non si vede nulla di quei diffetti di cui parlavi. E' talmente piccolo 


 

 Ettore :

2/5/2021 05:05
 Ciao Michele
dai , alla fine la resa finale non  è così indecente...............certo il kit lascia a desiderare ma il colpo d'occhio  generale non guasta; sono quei modelli da mettere inbacheca e pensare: kit intrattabile ma io l'ho fatto !

Ettore

 Cesko :

2/5/2021 07:36
 Come detto da tutti, l'insieme si difende egregiamente. Poi bisogna ammettere che il modello Revell è veramente un modello da uovo di pasqua e il fatto di averlo costruito bene ti rende gran merito. Poi però la colorazione vanifica gli sforzi perche bella lucida e pulita fa risaltare la pochezza del kit. Se poi consideriamo che é giallo e blu e che il giallo é tremendo da fare...

 Oberst_Streib :

2/5/2021 09:13
 Ma guarda, Michele, ti dirò, a me non dispiace affatto la finitura finale.
Come sappiamo bene (specie noi due che ci infiliamo sempre in queste beghe), le finiture lucide a colori vivaci sono alquanto problematiche e non vanno d'accordo con i lavaggi a olio, spesso.
Però io do un voto positivo al modello.

Per  quanto riguarda il kit Revell, no comment, non so nemmeno perchè ti sei messo a costruirlo, è talmente scarso come forme e dettagli, proprio un cesso...

 matteo44 :

2/5/2021 11:27
 Ciao... tutto sommato non è poi un modello da buttar via dai... più che che il kit, secondo me è la colorazione che ti ha fatto saltare i nervi perchè il blu e sopratutto il giallo, sono veramente colori bas...rdi.
Però onore al merito di averlo comunque portato a termine per rispettare l'impegno preso.
Bravo!

Ti posso chiedere come fai la pista con le scritte sulle basette? C'è un sito dove si possono trovare oppure te le fai te a mano con Photoshop (o altro)?

 Pierpaolo :

2/5/2021 15:17
 Il kit per dirla con un eufemismo non era il massimo, la colorazione non era la più semplice, tutto sommato il risultato poteva essere peggio :-D
E' un hobby e non deve essere un ulteriore stress quindi concordo sul fatto di dichiararlo finito e passare ad altro

 Michele Raus :

2/5/2021 18:23
 Vi ringrazio moltissimo per le parole di conforto, che vi assicuro sono molto apprezzate.


Quote:
matteo44 ha scritto:
Ti posso chiedere come fai la pista con le scritte sulle basette? C'è un sito dove si possono trovare oppure te le fai te a mano con Photoshop (o altro)?


Le basette "belle" le realizzo con delle piastre in cartoncino colorato con acquerello e sporcato in vari modi, lasciando magari una parte erbosa (vedi QUESTO). In questo caso invece ho optato per una soluzione più rapida, utilizzando una porzione di base aeroportuale trovata in rete, impaginata con CorelDraw, con cui ho aggiunto la didascalia. Il tutto è stampato su un foglio di carta adesiva e attaccato sulla parte in legno di una cornice a giorno.


 lillino :

3/5/2021 00:00
 Ciao Michele il kit è sicuramente quello che è la colorazione del soggetto non è certo facile visti i colori.
A questo punto guardo il risultato che hai ottenuto e dico: veramente bello sei stato bravo a domare le varie difficoltà e a portare a termine la campagna.
Saluti Paolo.





© 2004-2018 www.modellismopiu.it
https://www.modellismopiu.it

URL di questa discussione
https://www.modellismopiu.it/modules/newbb_plus/viewtopic.php?topic_id=142385&forum=214