Forum : Cavalleria Italiana 2021

Soggetto : Roma 7 settembre 1960 FINITO

 yago :

21/12/2020 12:22
 Ciao a tutti , questa anno mi farebbe veramente molto piacere partecipare a questa campagna per rendere un tributo al Grande Capo che ci ha regalato tutto questo , e allo stesso tempo renderlo anche ai due " fratelli invincibili" i fratelli D' Inzeo che tanto hanno contribuito al portare in alto il nome dell equitazione Italiana.
Perchè proprio il 7 settembre 1960 : è la data in cui alle olimpiadi di Roma il Cav. Piero D' Inzeo su The Rock conquistò la medaglia d argento con un percorso memorabile ... per chi non è appassionato di equitazione racconto l episodio che in tale percorso prova che la classe con la C maiuscola non è acqua; sulla gabbia con un largo come elemento di uscita e un solo tempo di galoppo tra i due elementi ( distanza balorda perchè non consente di "aggiustare " la falcata del cavallo e arrivare alla battuta corretta) the Rock abbatte una barriera e in ricezione si incipolla e si inginocchia , grande prova di cuore del cavallo che pur di non cadere si appoggia con il muso al terreno e si sostiene , e grandissima prova di padronanza dell assetto del Cav D'Inzeo che non fa una piega e rimane in sella ( posso assicurarvi che in condizioni simili finire davanti alle orecchie del cavallo è matematico ... ma non si è Piero D' Inzeo)... ripartono e concludono il percorso ... finiranno sul podio secondi dietro all altra metà del mito Cav Raimondo D'Inzeo
Dopo questo racconto doveroso , l idea è di riprodurre ( indegnamente) il Cav Piero D'Inzeo ufficiale di cavalleria partendo da questo kit con le debite modifiche



in attesa di una conferma da CL e vice , Ciao
Gianfranco :-)

link galleria

 Oberst_Streib :

21/12/2020 12:29
 
..........

Yago sempre avanti!

 yago :

21/12/2020 12:37
 Ciao Alessandro :-)
.. sempre avanti si,bisogna buttare il cuore di là dell ostacolo e andarlo a riprendere fidandosi del compagno quadrupede! :-) :-)

Ciao
Gianfranco :-)

 maurozn :

21/12/2020 16:46
 Qui si preannuncia un'altro dei tuoi lavoroni...
Non me po perdo di certo !

 yago :

21/12/2020 17:48
 Ciao Mauro :-) , spero di non deludere le tue aspettative !
....e soprattutto spero che da lassù il trio D' Inzeo mi perdoni! :-)

Ciao
Gianfranco :-)

 stefanoc :

21/12/2020 20:16
 Ancora prima di vedere il risultato...so già che hai VINTO...come si può competere con un soggetto così :-o

 yago :

21/12/2020 20:55
 Ciao Stefano :-) ti ringrazio per la tua smisurata fiducia :-) ma vedrai che ci saranno molti ma molti soggetti migliori :-D

Ciao
Gianfranco :-)

 stefanoc :

21/12/2020 21:49
 Quote:

yago ha scritto: Ciao Stefano :-) ti ringrazio per la tua smisurata fiducia :-) ma vedrai che ci saranno molti ma molti soggetti migliori :-D Ciao
Gianfranco :-)


Non è il fatto se il modello sarà + o - bello, è per il fatto di rappresentare il padre del Nostro Fabio che fa la differenza ;-)

 yago :

22/12/2020 06:15
 Ciao Stefano :-) esatto hai centrato in pieno il mio desiderio quello di ricordare Fabio sperando di fargli cosa gradita anche parlando della persona che gli insegnò i valori che aveva , persone d altri tempi, il modello alla fine è solo un pezzo di plastica che passa ( che non sarà all altezza ne sono sicuro) ma il valore della persona rimane :-)

Ciao e grazie!
Gianfranco :-)

 Cesko :

22/12/2020 07:35
 Potrà anche non essere il modello perfetto alla fine. Ma veicola tutta la sostanza di questa campagna. Qui conta il pensiero più che il risultato. E comunque sono certo che ne trarrai un modello di tutto rispetto, tu ci sai fare con i figurini.
Seguo.

 Antonio 13 :

22/12/2020 08:09
 E' bello sapere che quasta Campgna coinvolga tutti così tanto. Bella idea, bravo!

 Michele Raus :

22/12/2020 10:18
 Caro Gianfranco, la tua scelta è senza dubbio centratissima e mi sembra un modo perfetta per onorare la memoria di Fabio e del suo papà. Tra l'altro, guardando le foto storiche si nota immediatamente la grandissima somiglianza dei "Fratelli D'Inzeo" con il nostro Fabio.
Grazie anche per aver voluto introdurre il tuo soggetto con la parte storica, che per me è sempre fondamentale per iniziare un kit.
Quindi seguirò con grandissimo interesse la tua ambiziosa realizzazione.

 Lamb :

22/12/2020 13:20
 Idea magistrale, Giancarlo

Switch on sarcasmo
Pero'... visto che colui che il fulmine tenea dietro al baleno sta ancora fra le nevi delle Alpi e le Piramidi non le vede ancora neppure col binocolo, sei proprio sicuro che ti basti un anno a superare l'ostacolo?
Switch off

L'idea e' veramente magistrale, bravo e non ti curar di me !

 yago :

22/12/2020 17:52
 Ciao Francesko Antonio Michele e Lamberto :-) grazie a tutti voi prometto che ce la metterò tutta confidando sul fatto che da lassù saranno comprensivi e chiuderanno un occhio :-)
Lamberto :-P :-P vedrai che Napo in virtù delle sue origini italiane , cederà volentieri il passo per la realizzazione di questo progetto, anche se gli avevo promesso che mancava poco per vedere finalmente la pianura Padana :-D

Ciao
Gianfranco :-)

 euro :

22/12/2020 20:46
 Gianfranco sei da pelle d'oca!!!
Ti seguirò con tanto, tantissimo interesse!!!

 yago :

22/12/2020 21:01
 Ciao Vincenzo :-) contentissimo di averti al seguito! :-)
Stasera dopo cena ho cominciato a dare un occhiata al kit per vedere da dove cominciare ... sicuramente dal cavallo ,e già al primo colpo d occhio risulta evidente la sproporzione tra cavallo e cavaliere...
Notate dalla foto che segue del Cav D'Inzeo a Piazza di Siena nel '59 la stazza del grigio The Rock
IMMAGINE POSTATA AL SOLO SCOPO DI DISCUSSIONE MODELLISTICA



poveretto, quello del kit è la metà!
... mi sa che ci vuole una massiccia dose ricostituente ;-) !
Tanto comunque avrei cambiato la postura, anche se quella proposta dal kit sarebbe ottima per una premiazione a cavallo ma vorrei fare qualcosa di più dinamico...

Ciao
Gianfranco :-)

 Cesko :

22/12/2020 22:25
 In confronto a the Rock il cavallo del kit è un levriero irlandese...

 frank1959 :

23/12/2020 08:47
 Ciao, bellissima idea e ovviamente ci sono anch'io a seguire....
Un omaggio centratissimo
Francesco

 yago :

23/12/2020 10:28
 Ciao FranceschI :-D :-D
FranCesco: è vero, allo scultore della Tamiya stanno ancora spiegando la differenza tra ippodromo e cinodromo.... :-P :-P
Francesco contento che ci sei... accomodati ci sono ancora sedie libere... ma a distanza di un metro mi raccomando!

Ciao
Gianfranco :-)

 stefanoc :

23/12/2020 10:32
 Quote:

yago ha scritto: ...Stasera dopo cena ho cominciato a dare un occhiata al kit per vedere da dove cominciare ... sicuramente dal cavallo ,e già al primo colpo d occhio risulta evidente la sproporzione tra cavallo e cavaliere...
Notate dalla foto che segue del Cav D'Inzeo a Piazza di Siena nel '59 la stazza del grigio The Rock
IMMAGINE POSTATA AL SOLO SCOPO DI DISCUSSIONE MODELLISTICA

poveretto, quello del kit è la metà!
... mi sa che ci vuole una massiccia dose ricostituente ;-) !
Tanto comunque avrei cambiato la postura, anche se quella proposta dal kit sarebbe ottima per una premiazione a cavallo ma vorrei fare qualcosa di più dinamico... Ciao Gianfranco :-)


...naturalmente già sai che i cavalli sono di diverse razze, e quindi dimensioni, sarebbe interessante sapere se il cavallo del kit è di una razza 'giapponese' :-P :-P :-P ...quindi, ricostituente a parte, cosa fai :-? ...cerchi un'altro cavallo piu appropriato :-o

 ste74mi :

23/12/2020 10:45
 Gianfranco , bel pensiero e bella sfida come modifica.
Il cavallo è decisamente piccolo, se posso darti un consiglio guarda i cavalli della Chronos miniatures per me non sono male alcuni sono in pose più dinamiche e se non sbaglio c'è qualcosa che rappresenta un cavalleggero che salta una staccionata :-D
ciao

 ste74mi :

23/12/2020 10:51
 Questo qui.....



Tanto se devi modificare il figurino o no?

 yago :

23/12/2020 11:18
 Ciao Stefano :-) , grazie del suggerimento.
Si il figurino lo devo modificare ma credo che userò le parti del cavallo del kit perchè in realtà l idea che mi sono fatto è quella di fare il binomio nella posizione di stacco dopo la battuta piuttosto che in ricezione.... l ostacolo probabilmente dovrebbe essere un muro ( devo controllare se nel percorso era presente nel caso contrario o cambio ostacolo o spero mi verrà "condonata" una licenza poetica :-D
Per una simile postura posso utilizzare i quarti posteriori del kit ( previa incicciottatura) che in tale fase sono distesi non ancora raccolti cosa che avviene all apice della parabola del salto ( nel salto di un muro poi essendo un ostacolo particolarmente "pieno" i cavalli più smaliziati non raccolgono completamente ma piegano i posteriori di lato per guadagnare qualche centimetro)
Per gli anteriori li dividerò e metterò in posizione già quasi raccolta il busto verrà sezionato e "irrobustito"....insomma un bel po di lavoro/divertimento! :-D

Ciao e grazie ancora per il suggerimento
Gianfranco :-)

P.S.
Molto belli i cavalli di questa ditta!

 yago :

23/12/2020 11:31
 Ciao StefanoC :-)
Scusa se ti rispondo dopo Stefano ma ho letto il tuo post dopo aver risposto a lui :oops: il mio computer è più lento di una lumaca e a volte si perde dei post per strada e mi li apre quando decide lui :-x
...esatto anche secondo me quello del kit rappresenta un cavallo " d 'importazione" in Germania dal Giappone :-D
....lo modifichiamo , proviamo a fare questo esperimento di chirurgia " plastica"( nel vero senso della parola :-D )

Ciao e scusa ancora
Gianfranco :-)

 yago :

23/12/2020 19:39
 Ciao a tutti allora cominciamo a mettere questi 600kg di potenza sul figurino;
per prima cosa tagliato via il collo all altezza della sua base







poi tagliati gli anteriori proprio sotto il tricipite passando per il gomito



stesso fatto per i posteriori facendo un taglio che parte dalla patella sfiora la grassella e termina sulla groppa lasciando la punta dell anca sulla parte del quarto che viene tagliato



a questo punto ho preso del compensato da 4mm vi ho appoggiato sopra il semi busto sinistro e poi dietro il quarto sinistro in posizione estesa e disegnato il pezzo di compensato sotto di loro da tagliare





incollati i due semibusti , le proporzioni ora mi soddisfano...



incollati anche i quarti posteriori





ovviamente le parti mancanti verranno rifatte... ma questo è solo il primo passo il prossimo una volta ben secca la colla , sarà tagliare il figurino così ottenuto con un taglio orizzontale che parte dal gomito e finisce verso l attaccatura della coda passando sotto la punta dell anca e poi con lo stesso procedimento fatto per allargare lateralmente inserire uno spessore per alzare il busto ,in modo da mantenere le proporzioni

Ciao
Gianfranco :-)

 Michele Raus :

23/12/2020 22:12
 Impressionante questo lavoro di "macelleria plastica ricostituente" .
Ricordati che ti devi iscrivere ufficialmente alla campagna QUI.

 yago :

24/12/2020 07:33
 Ostia!
Grazie Michele lo faccio subito!

Ciao
Gianfranco :-)

 yago :

24/12/2020 11:19
 Ciao a tutti modificata la seconda dimensione:
come si vede il busto è troppo basso in confronto alla lunghezza della gamba del cavaliere






nella foto che segue ci si può fare un idea del rapporto corretto..
IMMAGINE POSTATA AL SOLO SCOPO DI DISCUSSIONE MODELLISTICA



anzichè far partire il taglio dal gomito come avevo inizialmente pensato l ho fatto partire dalla punta della spalla



fatti i tagli nella plastica ad arrivare fino all anima di legno sui due lati





a questo punto posso cominciare a tagliare l anima verticalmente



stesso procedimento già fatto in precedenza per ottenere lo spessore ...



rincollato il tutto



...adesso tocca alla terza dimensione...

Ciao
Gianfranco :-)

 michele :

24/12/2020 18:55
 Che bello vedere un modellista che fa un modello: il tuo lavoro andrebbe fatto vedere almeno una volta alla settimana ai tanti che montando un kit "shake and bake" si lamentano di dover stuccare una microfessura tra due pezzi o di un errore micrometrico nelle dimensioni.

  Bravissimo e non solo per l'impegno che metti ma soprattutto per il soggetto e il motivo per cui l'hai scelto.  

  Michele









 

 Cesko :

24/12/2020 19:47
 La cura ingrassante sta funzionando. Ma poi come si fa con la muscolatura? Il modello riproduce il cavallo in posizione di riposo, ma come lo fai tu la muscolatura è in pieno lavoro e tensione... ti tocca riscolpire anche i muscoli 😰

 stefanoc :

24/12/2020 20:55
 Azz... Gianfranco, a me lo spezzatino di cavallo piace da impazzire :-D ...ma il tuo è un vero Frankenstei, altro che i miei pupazzetti per l'M26 O.C. ;-)

 yago :

24/12/2020 21:04
 Ciao Michele e FranCesco :-) ! Grazie!
Rieccoci a casa come coprifuoco richiede :-D
Michele : sei veramente troppo buono :-) più magagne e più lavoro c è da fare più mi diverto! :-)
FranCesco: hai ragione ci sarà da modificare la muscolatura ma non completamente; ad esempio per le zampe posteriori vanno bene così sono in giusta estensione precedente allo stacco , altro discorso per la groppa infatti ho lasciato l anima di legno verticale un po più interna rispetto al profilo della groppa del figurino perchè lì dovrò evidenziare la contrazione dei muscoli della groppa stessa creando un avvallamento tra loro ; lo spazio vuoto tra il costato e il quarto andrà ricostruito sfinato e riprodotto l allungamento della grassella; per le zampe anteriori basterà "gonfiare un po il tricipite in contrazione ( ma tanto avrei dovuto stuccare la giuntura tra zampa e busto comunque ) l angolazione della spalla rimane la stessa della posizione a riposo ;il collo andrà completamente rifatto con i suoi muscoli estensori e flessori

Ciao e auguri a entrambi
Gianfranco :-)

 yago :

24/12/2020 21:08
 Ciao Stefano :-)
Hai ragione mi toccherà aspettare il temporale per farlo muovere :-D
SI PUO' FARE!

Dott Frankestin jr :-D

Ciao e auguri
Gianfranco :-)

 Hoot :

24/12/2020 21:36
 Occhio però che se non togli materiale stai ingrandendo il cavallo (non so se mi spiego)

 yago :

25/12/2020 09:04
 Ciao Hoot e buon Natale :-)
Non sono sicuro di aver capito bene cosa intendi, forse vuoi dire che in questo modo sto andando fuori scala?
Se è questo forse no , perchè confrontando il cavallo che sto modificando con un altro mi sembra che bene o male ci siamo con le misure







e non dimentichiamo che The Rock era di una bella stazza e per di più con una muscolatura adeguata a quei livelli..
Se ho capito male fammi sapere cosa intendevi che sicuramente mi interessa :-)

Ciao
Gianfranco :-)

 yago :

25/12/2020 10:28
 BUON NATALE A TUTTI! :-)
Fatta anche la terza dimensione





per oggi basta così... lo lascio asciugare bene e domani forse comincio a imbastire il collo...

Ciao
Gianfranco :-)

 Hoot :

25/12/2020 13:24
 No, non fuori scala
mi chiedevo se tu avessi solo tagliato o anche tolto materiale bianco, per capirsi
Se uno taglia e aggiunge solo inserti, aumenta le dimensioni del cavallo appunto della dimensione dell'inserto
In questo caso dovresti allungare e aumentare anche il resto in proporzione

 El-Condor :

25/12/2020 16:39
 Prima un doveroso augurio di Buon Natale.

Gianfranco complimenti per la scelta del soggetto e per il lavoro che stai intraprendendo; ti seguo con molto interesse.

Mi sento particolarmente coinvolto emotivamente in quanto in gioventù ho avuto modo per diversi anni di essere spettatore alle imprese dei due fratelli d'Inzeo.
Ricordo in particolare i concorsi ippici svolti annualmente nel prato appositamente attrezzato della reggia di Caserta.

Buon lavoro.
Agostino

 yago :

25/12/2020 17:07
 Ciao Hoot e Agostino :-) e buone feste a voi :-)
Hoot: adesso ho capito! Il problema non si dovrebbe presentare , infatti come vedi in pratica ho aumentato il cavallo sia in altezza che larghezza e lunghezza della stessa misura proprio per mantenere una armonia generale , gli arti come vedi non accusano sproporzioni con il corpo ( almeno mi pare) il collo che rifarò di sana pianta lo farò delle debite misure.
Grazie per la precisazione! :-)
Agostino contento che tu mi segua e che il tutto ti faccia avere bei ricordi... io in quegli anni ero prossimo alla nascita, Piazza di Siena l ho cominciata a frequentare verso la fine degli anni '80 e non ho avuto la fortuna di vedere i " fratelli invincibili " all opera dal vivo

Ciao
Gianfranco :-)

 yago :

26/12/2020 11:30
 Ciao a tutti cominciato a lavorare sull incollatura
per prima cosa ho dedicato un po di attenzione a due particolari del muso il primo ho asportato gli anelli del filetto dell imboccatura ( imboccatura corretta per The Rock è solo che ne applicherò di nuovi piuttosto che quelli stampati)



poi il secondo particolare che purtroppo riscontro spessissimo , le orecchie, ma perchè gli scultori le fanno sempre come Aquilante il cavallo di Brancaleone da Norcia?






...un cavallo nell affrontare un ostacolo o comunque in una situazione di attenzione le deve avere ben ritte in avanti... perciò le ho tagliate poi vedrò se rifarle ex novo o adattare le stesse





incollato il pezzo al resto della testa







anche se ho ben presente la conformazione del collo nelle fasi del salto comunque anche per far visualizzare a chi giustamente non ha un idea chiara ho sovrapposto il figurino( con la dima di cartoncino disegnata che poi ritaglierò e userò come raffronto al momento di scolpire il collo) sopra una foto dal vero . I fratelliD'Inzeo sono un mito dell equitazione Italiana e insieme ad altri cavalieri italiani sono indimenticabili ma se dovessi indicare quello che secondo me è il miglior cavaliere straniero coevo dei miei tempi non ce ne è per nessuno :Franke Sloothaak qui nella foto con la grande Weihaiwj cavalla della scuderia di San Patrignano che insieme ad altri cavalli della stessa scuderia , sotto la sua sella , come Corrado, Mister , Jolie Coeur,solo per citarne alcuni,disegnavano dei percorsi da manuale con una facilità e serenità disarmante da parte di cavallo e cavaliere ,riprova di una fiducia e intesa reciproca



ritagliata la dima e sagomata l anima fatta con un filo di acciaio







dopo averla presentata sul figurino fatti i segno per i fori in cui incollare l anima



bene incollata la struttura per ora si presenta così



nella zona dei reni in alto sulla groppa la fascia muscolare dei lombi ora è inarcata concava , andrà riempita un po in modo da portarla in linea con la schiena infatti una posizione tale sarebbe impossibile con il collo che sta iniziando a flettersi verso il basso , anatomicamente una tale posizione sarebbe possibile solo con un incollatura "rovesciata" cioè con la punta del muso rivolta verso la alto e conseguente flessione all indietro del collo ( tipico atteggiamento di un cavallo che si difende da una mano troppo dura, in questo modo rende inefficace l azione dell imboccatura sulla sua bocca)
Qui per vedere le proporzioni rispetto al cavaliere mi sembra che ci siamo..



Ciao
Gianfranco :-)

 euro :

26/12/2020 13:16
 Gianfranco mi sono letto tutto di un fiato e con il sorriso sulle labbra   poichè questo wip si gusta con la consapevolezza di assistere al vero modellismo...
Fabio ne sarebbe orgoglioso!!

 yago :

26/12/2020 16:17
 Ciao Vincenzo :-) grazie veramente di cuore!
Se questo lavoretto suscitasse veramente in Fabio la sensazione da te detta, sarebbe per me motivo di grande soddisfazione :-)

Ciao
Gianfranco :-)

 enrico63 :

26/12/2020 16:35
 Bellissima idea Gianfranco. E grande il lavoro che hai impostato e dovrai portare avanti!! La tua conoscenza dei cavalli di certo ti aiuta ma non toglie nulla a quanto stai facendo!! Inutile dire che son qui a seguirti.

 yago :

26/12/2020 17:05
 Ciao Enrico :-) felicissimo del tuo seguito!
Cercherò di fare quello che posso :-)

Ciao
Gianfranco :-)

 yago :

27/12/2020 10:12
 Ciao a tutti stamattina avevo in programma di iniziare il collo ma ho voluto fare un passo indietro , infatti c era il posteriore destro che era leggermente più alto del sinistro ,così scollato e aggiunto un piccolo spessore per portarlo al pari dell altro



a questo punto visto che il quarto era scollato ne ho approfittato per sfinare la parte dell inguine sui due lati





andrà raccordato all interno coscia ma più internamente rispetto alla grassella





ridotto anche lo spessore di legno all interno dei glutei in modo da poter modellare meglio il loro riempimento successivo



rincollato il posteriore e a questo punto il collo oggi zompa si deve seccare tutto bene... così per non perdere tempo ho cominciato a vedere il cavaliere....



anche qui ci sono varie cose da cambiare cominciamo con il viso : c è da cancellare il sotto gola dell elmetto





eccolo pulito



ma il Cav D'Inzeo aveva il viso più scavato
IMMAGINE POSTATA AL SOLO SCOPO DI DISCUSSIONE MODELLISTICA



con un bisturi buono scavate le guance ed evidenziati un po gli zigomi







più avanti c è da far sparire quella fossetta pronunciata sul mento....

Ciao
Gianfranco :-)

 euro :

27/12/2020 11:01
 pure il dimagrimento del viso, sei meglio di una beautyfarm
spettacolare!!!!
sul colletto della divisa come pensi di operare?

 yago :

27/12/2020 11:25
 Ciao Vincenzo :-) grazie!
Con questa precarietà di lavoro bisogna saper fare un po di tutto , pure il dietologo! :-D
Per il colletto una volta cancellati gli alamari vorrei cercare di abbassare leggermente il bordo superiore il colletto della divisa diverrà il colletto della camicia poi applicherò i risvolti della giacca autocostruiti sopra ad esso... almeno questa è l idea :-D

Ciao
Gianfranco :-)

 yago :

28/12/2020 19:15
 Ciao a tutti iniziamo il collo;
depositato sulla parte alta del collo , intorno al filo di acciaio dopo aver deposto del vinavil sul filo e parte interna della testa e busto una quantità di Das per cominciare a imbastire le fasce muscolari dei muscoli estensori , sono vari , ma mi limito a dire che il più evidente e principale è lo splenio quello che vado a imbastire



una volta fatta una base vado ad aggiungere piccole porzioni di Das



che poi vado a lisciare con delle sgorbiette di varie forme, in questo caso ho usato questa



una volta lisciato sufficientemente ( ma non definitivamente) lo splenio , vado a scolpire il romboide che crea una leggera depressione lungo tutta l attaccatura della criniera



poi comincio a depositare delle porzioni per poter iniziare le fasce dei flessori il cui più evidente risulta il brachiocefalico





lavorato con sgorbiette e lisciato con pennellino umido





ancora non è terminata questa parte del collo , infatti c è da rifinire la parte più bassa del collo definendo meglio l altro muscolo flessore evidente lo sterno cefalico , ma non lo faccio ora perchè altrimenti non essendo ancora asciutto il lavoro appena fatto, rischio di deformarlo, così per lo stesso motivo l altro lato del collo lo farò solo a Das ben asciutto

Ciao
Gianfranco :-)

 stefanoc :

28/12/2020 21:34
 MICHELANGELO 2...La Vendetta :-P ...miii Gianfranco eccezzionale lavoro :-D

 euro :

28/12/2020 23:10
 anatomia equina
quindi usi solo das...

 yago :

29/12/2020 11:46
 Ciao Stefano e Vincenzo :-)
Stefano ; Michelangelo Vs Leonardo , anche se secondo me sui cavalli Leonardo non lo batte nessuno! :-D
Vincenzo; si per le parti da ricostruire userò Das mi ci trovo bene con strumenti semplici si lascia lavorare bene e con tempi di lavorazione molto lunghi che permettono aggiustamenti , correzioni ecc

Ciao
Gianfranco :-)

 yago :

30/12/2020 20:54
 Ciao a tutti stasera non ho abbastanza tempo per continuare sul collo del cavallo così rimando a domani e mi dedico un po al cavaliere;
finisco di pulire il busto dalla tracolla del binocolo , la fibbia del cinturone , cinta di cuoio a tracolla l aquila alamari e nastrini della divisa









inizio anche a fare il bavero della giacca il bavero è costituito da tre pezzi due sul petto e uno che gira intorno al collo per ora faccio solo i due sul petto poi quando asciutto farò il terzo prima però con il bisturi ho allargato un po lo spacco del colletto esistente della giacca che come detto diverrà la camicia questo per fare un po più di spazio per la cravatta



il colletto della giacca lo farò col classico lamierino



incollo prima la parte destra perchè la sinistra la sormonterà proprio sopra il primo bottone della giacca







...adesso Santa pazienza e lascio asciugare tutto...

Ciao
Gianfranco :-)

 yago :

1/1/2021 10:42
 Buon anno a tutti!
Terminato il lato sinistro del collo aggiungendo la radice superiore del muscolo sternocefalico



a questo punto passo a completare l altro lato
applicata una piccola porzione di Das per modellare il brachiocefalico destro





preparo la "dose" :-D per lo sternocefalico...



applico e modello







Ciao
Gianfranco :-)

 euro :

1/1/2021 20:55
 Bellissimo il lavoro sulla muscolatura!!

 yago :

2/1/2021 09:47
 Ciao Vincenzo :-) grazie!
Allora si va avanti: inizio a lavorare sulla parte posteriore riempiendo gli spazi vuoti nella zona dell inguine prima a sinistra



poi a destra







la parte per ora è incompleta infatti quando si sarà asciugato il das farò la grassella che parte dalla patella del ginocchio e si va a raccordare sul fianco
Riempio l interno coscia





come è adesso lo spazio tra le due cosce è troppo , ma perchè anche qui sono in una fase incompleta nella prossima sessione gli interni coscia aumenteranno un po di volume riproducendo il muscolo Gracile che si trova nell interno coscia come pure nella parte posteriore ora anch essa "vuota" nella parte centrale



maggiorerò un po i muscoli della zona dei glutei
sempre come lavoro preparatorio alla fase successiva , spiano un po la schiena nella zona lombare che come detto in precedenza, adesso è troppo inarcata











ora la schiena ha un andatura più corretta... alla prossima verranno anche definiti un po di più i muscoli della groppa...

Ciao
Gianfranco :-)

 frank1959 :

2/1/2021 10:38
 A quando la battaglia di Anghiari?
:-) :-)
Ottimo
Francesco

 yago :

2/1/2021 11:07
 Ciao Francesco :-)
Hai ragione!! adesso che me lo dici il cavallo ha una postura molto simile , se la memoria non mi inganna ai cavalli del quadro, in particolare mi sembra proprio di un grigio... adesso vado a controllare mi hai messo la curiosità :-D

Ciao
Gianfranco :-)

 yago :

2/1/2021 11:15
 Controllato... la memoria ha fatto confusione non con il quadro ma con il bozzetto di Leonardo della battaglia , i particolare nella mente avevo l immagine dei due cavalli rampanti avvinghiati che si attaccano quasi a voler far trasmettere alla scena una immagine di antagonismo totale , non solo tra i soldati ... il GRANDE Leonardo....con i cavalli per me era il numero 1 la sua statua equestre è il non plus ultra...

Ciao
Gianfranco :-)

 Oberst_Streib :

2/1/2021 11:18
 
Quote:
yago ha scritto:



... roba da matti...

 yago :

2/1/2021 11:29
 Ciao Alessandro :-) ...allora sono nel posto giusto!! :-P :-P :-P

Ciao
Gianfranco :-)

 yago :

3/1/2021 11:48
 Ciao a tutti allora cominciamo il quarto posteriore sinistro



anche qui i muscoli che si trovano nella coscia sono numerosi farò solo i principali e più evidenti esternamente comincio con il quadricipite femorale che avvolge il femore partendo dal ginocchio fino al bacino





seguirò come criterio, la riproduzione procedendo verso i glutei ; bicipite femorale






gluteo superficiale





e ora i due appartenenti ai glutei il semimembranoso e semitendinoso
semimembranoso





poi il semitendinoso che si allunga un po all interno coscia





il quarto non è ancora terminato infatti manca ancora da fare il gracile all interno coscia e la grassella nella parte anteriore della coscia ma per farli dovrei prendere il modelli in modo da rischiare di rovinare il lavoro fatto fin qui perciò vanno alla prossima...





Ciao
Gianfranco :-)

 stefanoc :

3/1/2021 12:15
 ...ma dicci la verità Gianfranco...tu fai il 'macellaio equino' o sei un 'professore di anatomia animale' ...
è pazzesco quello che stai facendo, ed è stupendo come lo stai facendo vedere...BISOGNEREBBE che a fine lavoro il tutto venisse raccolto in un tutorial da archiviare nella documentazione del sito ...WEBCOSI tenetelo presente

 dj :

3/1/2021 12:25
 ciao Gianfranco
anche se intervengo solo ora ho seguito tutto fin dall'inizio ... già sai quanto ammiro il tuo modo di fare modellismo, l'uso di materiali semplici quali gesso, stucco per marmo, das , legno. Questo wip è proprio una scuola di modellismo e la tua abilità trasforma materiali semplici in forme, pose ed azioni . 
Come non seguire questo lavoro artistico ...
Giuseppe 
 



 

 Cesko :

3/1/2021 12:37
 Straordinario.

 yago :

3/1/2021 13:24
 Ciao Stefano, Giuseppe e Francesco :-)
..ragazzi i vostri complimenti mi rendono veramente felice ma esagerate! :-)
Stefano: ti assicuro che non sono un macellaio equino :-x , fosse per me fallirebbero tutti :-) non ho mai mangiato carne equina mi sarei sentito un cannibale!
Per quel che riguarda la conoscenza anatomica del cavallo nasce per una mia forma di voglia di saperne di più di questo " fratello" a quattro zampe e poi per rispetto verso di lui infatti conoscerlo ti da la possibilità di sapere cosa puoi chiedergli e cosa non puoi... in trent anni passati in mezzo ai cavalli non immagini quante discussioni ho avuto con " cavallanti" ( in senso dispregiativo)presuntuosi ma soprattutto ignoranti, che punivano cavalli perchè non facevano determinate cose ,ma solo perchè erano fisicamente impossibilitati a farle.....
Non credo di meritare un posto nell archivio :oops:
Giuseppe in effetti il mio modo di fare modellismo è un po tra le righe :-D però credo che la creatività sia una sfumatura di questa attività e il cercare di usare materiali vari ed alternativi tutto sommato è una sorta di creatività anche quella :-)
Francesco;sempre gentilissimo , non sono niente di speciale, c è di meglio ! :-)

Ciao
Gianfranco :-)

 euro :

3/1/2021 16:11
 è sempre di più un wip "anatomico"!!!
E' un piacere seguirti

 yago :

3/1/2021 17:15
 Ciao Vincenzo :-) grazie di cuore!
.. meno male temevo che potessi addormentarti per la noia ... :-P :-P :-P

Ciao
Gianfranco :-)

 yago :

4/1/2021 20:18
 Ciao a tutti c era da fare la grassella ;
posizionata la solita piccola porzione di Das







modellata







passiamo al Gracile nell interno coscia



poi aggiungendo piccole dosi progressivamente modellato nelle foto si nota la differenza con l altro posteriore







Ciao
Gianfranco :-)

 yago :

5/1/2021 18:43
 Ciao a tutti stasera poca roba fatti i muscoli esternocoscia e gluteo del quarto destro e l ano




questo muscolo indicato nella foto successiva , il Gastrocnemio che corrisponderebbe al nostro polpaccio lo lascio così senza ingrandirlo perchè in questa postura è in posizione di estensione e quindi meno voluminoso



Ciao
Gianfranco :-)

 euro :

5/1/2021 19:36
 il culo del cavallo è spettacolare!!
Non mi sarei mai immaginato nel fare un commento simile...

 yago :

5/1/2021 19:58
 :-P :-P :-P :-P :-P :-P :-P !!!!!!!!!
Grande Vincenzo!

Ciao e grazie
Gianfranco :-)

 yago :

6/1/2021 10:07
 Ciao a tutti terminato anche l arto posteriore destro



( manca da fare il prepuzio) e iniziato a rivestire la parte posteriore del tronco









il prossimo passo è cominciare a preparare gli arti anteriori...

Ciao
Gianfranco :-)

 michele :

6/1/2021 10:12
 Gianfranco, ormai sei andato molto oltre il modellismo: questa è scultura!
Michele

 Cesko :

6/1/2021 10:32
 Sempre più bello. Ma... 'speta, come prepuzio ... 😳 gli fai anche lo "schwanztucker" ? 😬🤣

 yago :

6/1/2021 13:01
 Ciao Michele e Francesco :-) :-) grazie mille !
..No no tranquilli lo Schwanz che tanto interessava la bionda assistente del doc Frankenstein jr non la faccio, come prepuzio faccio solo la piega di pelle che lo ricopre quando ritratto :nerd:

Ciao
Gianfranco :-)

 euro :

6/1/2021 13:30
 Michele ha ragione, questa è scultura!!

 yago :

6/1/2021 16:57
 Ciao Vincenzo :-)
Ti ringrazio veramente molto e ringrazio nuovamente Michele ma forse esagerate , si tratta solo di un po di Das impastato! :-D

Ciao
Gianfranco :-)

 maurozn :

6/1/2021 17:31
 Sono qua anch'io Gianfranco, assisto in religioso silenzio e con gli occhi sempre più sgranati !

 yago :

6/1/2021 17:36
 Ciao Mauro :-)
Contentissimo del tuo seguito!

Ciao e grazie
Gianfranco :-)

 Cesko :

6/1/2021 18:33
 Il senno di poi ti sta dando ragione anche se non hai ancora finito di modellarlo. Con la cura anabolizzante il cavallo ha acquisito proporzione e massa, ma soprattutto eprime perfettamente la potenza dell'animale nel gesto atletico. Ma è una potenza senza fatica proprio grazie alla possanza della bestia, che poi nella realtà era cosí sul serio. E questo è modellismo vero, e infatti lo stai modellando oltre che assemblando. Vai cosí.
Peccato per lo schwanztucken... 🤣 :-D

 yago :

6/1/2021 20:45
 Ciao Francesco :-) grazie!
Hai capito in pieno quello che vorrei provare a ( il" vorrei provare" è d obbligo non è detto che ci riesca) fare,riuscire a rappresentare come questi 600kg di ossa e muscoli possano superare ostacoli ( ho visto passare muri superiori ai 2m)con una leggerezza e eleganza che non ti immagineresti mai....
...lo Schwanztucken sfoderato sarebbe stato d impaccio sull ostacolo :-P :-P :-P

Ciao
Gianfranco :-)

 yago :

7/1/2021 18:20
 Ciao a tutti si comincia a vedere cosa fare con gli anteriori;
prima di tagliarli per posizionarli raccolti voglio dettagliare un po il piede per farlo mi avrebbe fatto comodo questo attrezzo in miniatura


è un "coltello inglese" si usa per tagliare piccole porzioni di suola del piede e rifinire il lavoro di taglio più profondo fatto con mazzuolo e coltellaccio ..
Coltellaccio



in mancanza dovrò arrangiarmi con un bisturi...



se alziamo il piede di un cavallo vediamo al cento della suola più spostato verso dietro un triangolo morbido cartillangineo il fettone che ha un duplice compito funge da pompa( camminando viene compresso e si riespande il momento che il piede si alza con un effetto pompa) per la circolazione sanguigna aiuta il cuore distante da questa zona periferica a far rifluire il sangue verso l alto e al tempo stesso irradia i vari vasi sanguigni del piede ed è il maggior responsabile della crescita dell unghia del piede con il suo lavoro



usando il bisturi con gli stessi movimenti con cui avrei usato il coltello inglese sulla suola del piede di un cavallo incido la suola e definisco il fettone



ora il fettone non è piatto ma al centro ha una fessura ... fatta con il bisturi



questa zona del fettone è molto delicata e va tenuta sempre ben pulita infatti in natura allo stato brado il cavallo si muove di continuo ma un cavallo scuderizzato anche se esce regolarmente passa molte ore nel suo box calpestando i propri escrementi e anche se il box viene regolarmente pulito tutti i giorni e sostituita la lettiera occorre togliere i rimasugli delle "fiandate" ( escrementi)da sotto il piede altrimenti il calore generato dalla fermentazione delle fiandate innesca un proccesso batterico che porta a una patologia molto comune chiamata " cancro del fettone " in pratica un marcire dei tessuti che può diventare pericoloso se trascurato perchè piano piano tale necrosi cammina verso l interno del piede....
La parte posteriore del piede del kit è troppo squadrata alla base e piatta nella parte posteriore





questa zona è la zona dei glomi ed in essa troviamo il naturale prolungamento della fessura del fettone che genera nella zona ora piatta due parti speculari bombate



fatto anche l altro piede per stasera mi limito a studiare le linee di taglio ideali per gli arti...

Ciao
Gianfranco :-)

 Michele Raus :

7/1/2021 20:42
 Caspita, grazie, mi sembra di assistere a un documentario e sto imparando sull'anatomia del cavallo cose che neanche immaginavo.

 yago :

8/1/2021 11:42
 Ciao Michele :-) grazie a te!
Mi piace parlare di quello che faccio, di cavalli poi non smetterei mai di parlare! :-D

Ciao
Gianfranco :-)

 euro :

8/1/2021 12:45
 ah io i cavalli li adoro e mi dispiace ancora che mia figlia non abbia continuato equitazione. intanto mi godo il wip equino

 yago :

8/1/2021 16:38
 Ciao Vincenzo :-) grazie !
Sei sempre il benvenuto! :-D

Ciao
Gianfranco :-)

 yago :

8/1/2021 20:14
 Ciao a tutti bon cominciamo l anteriore sinistro;
le tre articolazioni dell arto sono il gomito



questo che istintivamente verrebbe di chiamare ginocchio ma in realtà è il carpo e corrisponde la nostro polso



il nodello che corrisponde alle nostre nocche



con il primo taglio fatto ho separato il pastorale ( la parte subito sotto il nodello che corrisponde alle nostre falangi) dal nodello



poi il metacarpo, più comunemente chiamato stinco, dal carpo




infine l avambraccio ( Radio) dal carpo




la forma dei pezzi ricomposti sarà sostanzialmente questa



forati e spinati i pezzi con del filo metallico e fissato l arto al busto



ancora non dice un gran chè ma c è poi anche qui da rimodellare buona parte della muscolatura

Ciao
Gianfranco :-)

 enrico63 :

8/1/2021 20:30
 Tra tutto questo taglia e cuci e dopo lo "schwanzstuck"........ possiamo chiamarlo Equidenstein!!
Poi lo attacchi alla presa di corrente e ti si mette a correre per casa

Quando ho visto il coltello da mascalcia mi son detto: nooo, va bene il realismo ma qui si esagera...poi leggendoti ho visto che non ti eri fatto il miniutensile per pareggiare l'unghia

 yago :

9/1/2021 11:43
 Ciao Enrico :-) grazie!
...in realtà il coltello è in miniatura.... è che ho riprodotto il piano di lavoro in scala per farlo sembrare a grandezza naturale :-P :-P :-P

Ciao
Gianfranco :-)

 yago :

10/1/2021 17:06
 Ciao a tutti , iniziato a definire l arto anteriore
per prima cosa ricostruito il pastorale




poi la parte superiore del metacarpo che si unisce al carpo












passiamo all avambraccio ; c è da dire che lo scultore gli avrà fatto pure le orecchie ad aeroplano tipo Aquilante però sull avambraccio ha riprodotto fedelmente i quattro muscoli principali estensori come si vede nella foto



solo che va bene per un arto in appiombo cioè dritto verticale e fermo nel mio caso i muscoli che risultano ben in evidenza sono due , superiormente l estensore del carpo e inferiormente l ulnare laterale , gli altri due vengono coperti dal flessore del carpo, quindi per prima cosa unito l avambraccio al carpo e poi aggiunta una porzione di Das per fare l estensore in evidenza







per adesso mi fermo perchè da qui in poi si comincia con i muscoli dl braccio che si legano nella zona del gomito su per la spalla fino alla base del collo , per ora riempio solo leggermente la parte su cui poi una volta asciutta andrò a modellare il tricipite...



Ciao
Gianfranco :-)

 yago :

12/1/2021 18:04
 Ciao a tutti , allora fatta la muscolatura del braccio e spalla
abbozzati tricipite e bicipite







aggiunto anche del materiale per fare il deltoide , spinato e infraspinato su per la spalla...



a questo punto raccordati tra loro e modellati ...







la punta della spalla va ancora fatta la farò insieme alla muscolatura del petto dopo aver fatto anche l altro arto così come poi alla fine una volta fatte tutte le fasce muscolari verranno raccordate e lisciate tra loro...

Ciao
Gianfranco :-)

 Cesko :

12/1/2021 19:11
 Gianfranco, questa scultura in miniatura è splendida. C'è tutto e si vede. L'affetto per l'amico scomparso e la passione per l'equitazione. Sono sicuro che mentre modelli sei in comunione con i cavalieri. Modello splendido. Qui si parrà la tua nobilitate.

 yago :

12/1/2021 20:36
 Ciao Francesco :-) grazie di cuore!
Questo tuo intervento mi tocca molto; ti confesso che mentre lavoro su questo modello spesso mi trovo a parlare da solo il più delle volte a chiedere scusa al terzetto D Inzeo e a The Rock se non gli sto rendendo giustizia, mi piace pensare anche che il gran capo da un angoletto stia dicendo uno sfottò sornione e benevolo.... :-)
.. e poi ricordo i tantissimi bei momenti ( e anche meno belli) passati con i miei fratelloni e sorellone che mi stanno aspettando :-)

Ciao
Gianfranco :-)

 yago :

21/1/2021 17:57
 Ciao a tutti terminato anche l arto/spalla destro



al momento lo stato attuale dell irlandesone è questo:

















piano piano prende forma... la prossima comincio a raccordare i pettorali al collo...

Ciao
Gianfranco

 maurozn :

21/1/2021 18:07
 Caro Gianfranco, vedendo da cosa sei partito a pag. 1 e a cosa sei arrivato ora , sembra incredibile. Sei grande , continua così !

 yago :

21/1/2021 18:28
 Ciao Mauro :-) grazie veramente troppo buono!

Ciao
Gianfranco :-)

 euro :

21/1/2021 19:09
 
Quote:
maurozn ha scritto: Caro Gianfranco, vedendo da cosa sei partito a pag. 1 e a cosa sei arrivato ora , sembra incredibile. Sei grande , continua così !


stavo per scrivere io la stessa cosa  di Mauro!!

 yago :

21/1/2021 19:43
 Ciao Vincenzo :-) grazie!... e si vede che sei troppo buono pure te! :-P

Ciao
Gianfranco :-)

 yago :

22/1/2021 18:48
 Ciao a tutti anche stasera messa su un po di ciccia...
Pettorali e punta della spalla:





bon adesso c è da cominciare a fare qualche ripassino di fino in giro... oltre all astuccio dello schwanztucker :-D

Ciao
Gianfranco :-)

 grimdall :

22/1/2021 20:22
 Gianfranco, accidenti, che dire? Una lezione in 3D di anatomia equina e sua realizzazione.... però scusa ho un paio di domande... il collo non è un pochino troppo "magro"?
E le "ginocchia" anteriori (lo so che non sono ginocchia...) mi sembrano leggermente strane come conformazione... certo un esperto come te se le ha fatte così c'è una ragione, ma mi "stonano" un po'... anche se a me non riuscirebbe certo di farle manco così!!!!!

 yago :

22/1/2021 21:43
 Ciao Giacomo :-) grazie mille !
E grazie per aver espresso i tuoi dubbi, allora cominciamo dal collo ; in effetti potrebbe sembrare ma non bisogna farsi ingannare dal considerare collo solo la parte che si vede rifatta in das in realtà il collo comincia più in basso va dal garrese a sopra la punta della spalla nella foto che segue ho evidenziato la base del collo con una striscia di nastro



osservato in questa ottica acquista la giusta proporzionalità con il resto del corpo poi va considerato che in questo atteggiamento il cavallo sta effettuando una flessione del collo che implica un rilevamento della base del collo per attuare questo movimento i due muscoli principali( in realtà ce ne sono altri minori)brachiocefalico e sternocefalico indicati nella foto



si contraggono salendo verso l alto e vengono sovrapposti dall altro grande muscolo estensore lo splenio indicato in foto che in parte li nasconde



quindi in pratica il volume complessivo dei muscoli del collo risulta meno evidente di come ad esempio sarebbe se il cavallo fosse rilassato.
Nella foto che segue il modello raffrontato con un cavallo vero





considera tra l altro che il cavallo in foto è uno stallone , i cavalli interi hanno una muscolatura del collo più sviluppata naturalmente delle femmine e castroni
Per quel che riguarda le ginocchia :-D ( carpi) sicuramente si potrebbero fare meglio però in questa foto che segue si possono raffrontare con quelli veri



purtoppo è un baio e occorre osservare bene per poter veder la forma ma comunque mi sembra che ci si riesca ,( era l unica foto che ho trovato al volo in cui tale particolare era in evidenza )...ho cercato di avvicinarmici :-D

Ciao e grazie
Gianfranco :-)

 frank1959 :

22/1/2021 23:23
 Plastico e dinamico allo stesso tempo. Molto bello
Francesco

 grimdall :

23/1/2021 00:34
 Immaginavo che le mie osservazioni fossero non molto centrate... il cavallo va visto da molto vicino per capirne l'anatomia, e tu avendo sempre avuto per le mani i cavalli abbia avuto agio di studiarteli per benino (e si vede!!!!!)... essendo senese, quindi Palio e cavalli per me sono una costante, non vedo l'ora di vedere l'opera terminata!!!!

 yago :

23/1/2021 10:05
 Ciao Francesco e Giacomo :-) grazie!
Francesco: è proprio la sensazione che vorrei cercare di trasmettere :-)
Giacomo : è normale sotto questo punto di vista sono avvantaggiato :-) ...
Bella Siena , tra l altro il Cav D Inzeo fu mossiere per alcune edizioni del Palio

Ciao
Gianfranco :-)

 yago :

23/1/2021 11:59
 Ciao a tutti stamattina comincio il lavoro di "fino" , infatti il das per quanto venga lisciato in fase di lavorazione una volta asciutto va lisciato nuovamente, devo dire che con carta vetrata a grana fine si lascia lavorare molto bene però rimangono alcune porosità che non conviene carteggiare per non " abbassare" i particolari ciò mano alla spatolina e stucco francese ( anche se in alcuni punti la porosità può starci ,i tessuti e i muscoli a volte formano irregolarità sulla superficie)



per questa mattina fatta solo la parte destra della parte anteriore del corpo è un lavoretto da fare con calma e lentamente ...



chiusa anche la parte del garrese







si nota la differenza con la parte posteriore ancora "grezza"...

Ciao
Gianfranco :-)

 michele :

23/1/2021 16:13
 Gianfranco, sempre più una scultura che un modello. Spero che tu metta mano anche all'unica parte che è rimasta come era: la testa. Ora è completamente estranea al resto e merita il tuo tocco.
Michele

 yago :

23/1/2021 17:53
 Ciao Michele :-) grazie di cuore !
Probabilmente qualcosina farò , ma poca roba perchè tutto sommato la testa non è fatta male , giusto le mascelle credo che le pronuncerò un po di più , accentuare le fontanelle sopra le orbite, rimettere le orecchie in una posizione più "nobile" :-D , e così su due piedi credo che basti :roll: poi si vedrà...

Ciao
Gianfranco :-)

 euro :

23/1/2021 18:09
 
Quote:
yago ha scritto: Ciao Michele :-) grazie di cuore ! Probabilmente qualcosina farò , ma poca roba perchè tutto sommato la testa non è fatta male , giusto le mascelle credo che le pronuncerò un po di più , accentuare le fontanelle sopra le orbite, rimettere le orecchie in una posizione più "nobile" :-D , e così su due piedi credo che basti :roll: poi si vedrà... Ciao Gianfranco :-)


si giusto due cosette...

 yago :

23/1/2021 20:34
 Ma si Vincenzo devo fare esercizio!... :-D

Ciao
Gianfranco :-)

 yago :

24/1/2021 10:58
 Ciao a tutti dopo aver lisciato anche la parte sinistra



cominciato a fare qualche piccola modifica al muso :
cominciato con le fontanelle che sono delle depressioni che si trovano in questa zona



e come si vede sul modello sono praticamente assenti



con un bisturi affilato scavate ma non in maniera molto marcata, infatti non sono uguali in tutti i cavalli e in genere tendono ad approfondirsi con l avanzare dell età
nella foto si nota la differenza tra la parte fatta ( sulla destra) e quella no



sembra una stupidaggine ma è un piccolo particolare che cambia di molto l espressione del cavallo rendendola realistica; nella prima foto senza fontanelle ( anzi addirittura c è un bozzo) e nelle altre due a seguire con le fontanelle fatte







bene adesso le mascelle per maggiorarle asportato il cinghiolo del sottogola della testiera



una delle imprecisioni è quella che così come è la parte inferiore del muso è piatta e liscia mentre specie nella zona compresa tra le due mascelle c è una concavità in cui si trova la faringe
applicato un po di das e modellato





poi l altra mascella





da sotto con la faringe accennata



alla prossima mi sa che tocca alle orecchie....

Ciao
Gianfranco :-)

 yago :

25/1/2021 18:49
 Ciao a tutti messe le orecchie: come si vede sono abbastanza piatte e informi



quindi scavate un po internamente



anche il dorso dell orecchio l ho sagomato un po



fatto un po d incasso sul ciuffo della criniera e incollate





adesso, quando ben asciutte saranno da raccordare con la nuca ...

Ciao
Gianfranco :-)

 yago :

27/1/2021 11:48
 Ciao a tutti raccordate le orecchie e aggiunto un particolare alla testiera, infatti The Rock aveva sulla musetta della testiera un imbottitura di pelliccia di agnello ( alcuni cavalli la indossano) come si vede in questa foto sempre a Piazza di Siena ma nel '59,comunque la indossava anche nel '60
IMMAGINE POSTATA AL SOLO SCOPO DI DISCUSSIONE MODELLISTICA











asciutte le orecchie passerò alla rifinitura del muso ...

Ciao
Gianfranco :-)

 enrico63 :

27/1/2021 12:42
 Ciao Gianfranco,
l'imbottitura sulla nasiera mi da l'impressione di essere un po' troppo spessa..o no?
Invece le orecchie sia nella foto di questo post che in quella di presentazione sono girate di fianco e questo mi fa pensare che sia la postura tipica di The Rock durante il salto.
Incuriosito ( come molto spesso mi succede guardando i vari wip nel forum) ho guardato in rete un po' di immagini di cavalli al salto vedendo però che la cosa non è comune a tutti. Ma ho notato un'altra cosa; molto spesso in gara i cavalli hanno delle cuffie che gli coprono le orecchie. Come mai?

 euro :

27/1/2021 13:05
  l'imbottittura di pelliccetta pare anche a me lievemente sovradimensionata .
La mascella è spettacolare.
Ma poi come hai intenzione di lisciare il manto? userai la carta abrasiva bagnata? il das lo vedo delicato...

 yago :

27/1/2021 18:55
 Ciao Enrico e Vincenzo :-) grazie!
allora cominciamo con l imbottitura della musetta;
dire che sembra troppo grande non è errato perchè in realtà ne esistono di varie misure come si può vedere in questa foto
IMMAGINE POSTATA AL SOLO SCOPO DI DISCUSSIONE MODELLISTICA



nella foto di The Rock che ho postato precedentemente del '59
ne indossa una che è più grande di quella poi indosserà negli anni successivi....il motivo secondo me sta nel fatto ( ma vado ad intuito non h avuto il piacere di conoscere il cavallo :-D )tali imbottiture hanno lo scopo principale di proteggere la pelle del setto nasale da " fiaccature" ( abrasioni) dovute al cuoio della musetta, però vengono usate imbottiture maggiorate con i cavalli che hanno la tendenza a portare "il naso al vento" cioè ad alzare la punta del muso; con un imbottitura molto pronunciata il campo visivo del cavallo verso il basso viene coperto , così il cavallo per poter riacquistare la visibilità di tale campo porta naturalmente il muso verso il basso eliminando il problema , è tutto molto empirico e non provato , però con alcuni cavalli funziona...
Forse all epoca il grigio aveva quel problema poi risolto in seguito adottando così una imbottitura minore e in effetti in principio la avevo fatta più fina però poi solo per una questione di gusto personale ho deciso di maggiorarla un po ...
Orecchie:
Allora più che un atteggiamento tipico di The rock la posizione delle orecchie è determinata dal momento in cui si osserva il cavallo e i fattori sono vari, in una fase di parabola discendente ricezione o fastidio potrebbero non essere dritte , generalmente in fase di avvicinamento , battuta/stacco( come lo sto facendo io) o anche apice parabola sono dritte
IMMAGINE POSTATA AL SOLO SCOPO DI DISCUSSIONE MODELLISTICA



qui siamo successivi al '59 ed infatti l imbottitura è più sottile
Cuffie:
IMMAGINE POSTATA AL SOLO SCOPO DI DISCUSSIONE MODELLISTICA



generalmente vengono utilizzate con cavalli particolarmente inclini alla distrazione da fattori esterni ( i più inclini sono stalloni e cavalle, meno i castroni) o perchè tendono ad infastidirsi per rumori particolari , in pratica attenuano l ambiente esterno lasciando al cavallo la padronanza del senso dell udito
Vincenzo , il manto non verrà carteggiato ma lisciato con stucco francese passato a spatolina come fatto sul collo e spalle,comunque ho sempre ritenuto che secondo me ( ma è una mia opinione ) il manto degli animali non debba essere completamente liscio ma comunque un minimo di scabrosità può starci..

Spero non vi siate suicidati per la noia :-P
Ciao e grazie
Gianfranco :-)

 Cesko :

27/1/2021 19:52
 Continuo a seguire questo wip con piacere ed interesse oltre che per il risultato del modello che a me sembra bellissimo anche per tutto quello che ci stai insegnando sui cavalli. Ti dovrebbero mettere su una puntata di Geo 😁.
E adesso parte la domanda idiota fatta da un perfetto ignorante della materia equina: ma i cavalli girano ignudi (come noi più o meno, cioè con una peluria quasi invisibile) oppure sono ricoperti di pelo cortissimo? O meglio in quanto mammiferi sono di certo pelosi, ma il,colore del cavallo è dato dalla peluria o è il colore della pelle?

 grimdall :

27/1/2021 20:09
 Per quello che so io (ma il nostro Yago sarà più preciso) il colore è quello del pelo, che i cavalli hanno come tutti gli equinidi (ehm...), anche asini, zebre ecc ecc hanno la peluria... però mi pare di ricordare che in alcune colorazioni il colore della pelle sottostante la peluria influisce molto sulla tonalità (mi pare nei cavalli bianchi soprattutto... che proprio bianchi tra l'altro non sono...)

 yago :

27/1/2021 20:26
 Ciao Francesco :-) , innanzi tutti grazie di cuore per i complimenti!
Allora i cavalli sono ricoperti di pelo che noi siamo abituati a vedere corto, in realtà tale pelo cresce e fa la muta come per tutti gli animali e può arrivare ad essere molto lungo se il clima invernale è rigido,il fatto che la maggior parte dei cavalli ha il pelo corto è dovuto al fatto che specie se si tratta di cavalli sportivi o che comunque lavorano , vengono tosati, questo perchè un cavallo che lavora suda e se ha il pelo lungo il sudore impiega molto tempo ad asciugarsi e questo può essere molto pericoloso per la salute del cavallo , un pelo corto si asciuga molto rapidamente con una decina di minuti di passo
Vi è mai capitato di vedere cavalli al prato con una coperta a mò di cappotto addosso? Bene questo perchè non soltanto per farlo stare caldo ma per evitare che sentendo freddo il suo metabolismo faccia ricrescere rapidamente il pelo dovendolo così tosare nuovamente....
Il colore del cavallo viene determinato dal colore del pelo e in alcuni casi dall abbinamento del colore del pelo e della criniera e coda per fare esempio un cavallo color biondo/champage con coda criniera chiare è un palomino se ha coda e criniera nera è isabella
L unica eccezione in cui il colore è determinato dal colore della pelle , che è sempre grigia nei cavalli, è l albino che può essere correttamente chiamato bianco ed è l unico ad avere la pelle di color rosa ed è abbastanza raro , per questo quando sento chiamare i cavalli grigi bianchi mi incaponisco :-D perchè anche se hanno il pelo bianco la loro pelle è grigia :-)

Ciao e grazie
Gianfranco :-)

 yago :

27/1/2021 20:38
 Ciao Giacomo :-) Scusa ma stavo scrivendo la risposta a Francesco mentre tu postavi e non ti avevo letto... esatto in pratica è così la pelle è grigia nella norma e rosa su cavalli albini ( bianchi) :-)

Ciao
Gianfranco :-)

 Cesko :

27/1/2021 20:44
 Grazie Gianfranco e anche Giacomo per la rsposta esaustiva. Che aveesero il pelo potevo immaginarlo che diventasse lungo e che avessero la pelle grigia mi è una novitá assoluta. Pensavo fossero rosa o marroni come noi sotto al pelo. Grazie.

 yago :

27/1/2021 20:47
 Figurati Francesco :-) è un piacere parlare di questi splendidi esseri viventi!

Ciao
Gianfranco :-)

 enrico63 :

30/1/2021 08:29
 
Quote:
yago ha scritto: Ciao Enrico e Vincenzo :-) grazie! allora cominciamo con l imbottitura............... Spero non vi siate suicidati per la noia :-P Ciao e grazie Gianfranco :-)


Gianfranco grazie per le risposte. E non ci siamo suicidati ...non ti faremmo domande altrimenti!!

 yago :

30/1/2021 09:45
 Ciao Enrico :-)
Bene ! è un piacere rispondervi! :-)

Ciao
Gianfranco :-)

 Cesko :

30/1/2021 10:47
 Altra domanda... sempre da ignorante e quindi stupida. Ma i cavalli come vivono il fatto di dover fare un percorso ad ostacoli... cioè magari a qualche cavallo anche piace, ma ... si ci siamo capiti, non è una forma di costrizione per il cavallo dover andare in giro a saltare con un peso sulla schiena che lo costringe ad andare di qua o di la?
Non sono un cieco animalista etc, quindi non arrabbiarti per favore e non prendere questa domanda come una forma retorica che contempla come base il fatto che tutti i cavalieri sono dei delinquenti. No, ho visto cavalli che amano gli umani, ma mi chiedo come vivono la cosa nella loro percezione.

 yago :

30/1/2021 11:33
 Ciao Francesco :-) :-) tranquillo non mi arrabbio affatto,allora il discorso è molto ampio e comunque nessun cavallo potrà mai dirci il suo punto di vista :-D però possiamo affrontarlo cercando di essere il più obbiettivi possibile ;
molti considerando che il cavallo in natura è una preda pensano che sia tendenzialmente incline a sfuggire le difficoltà e quindi nel caso specifico gli ostacoli...in realtà il cavallo ha tutte le capacità naturali per poter saltare un ostacolo, ed è proprio sulla " capacità" che vorrei incentrare il discorso;
già precedentemente ho detto di come ho avuto " scontri" con individui che nella loro completa ignoranza scaricavano completamente la colpa sul cavallo per errori o rifiuti ...
Nell addestramento del cavallo un cavaliere saggio deve tenere in considerazione vari fattori molto importanti:
il primo la conoscenza anatomica del cavallo per sapere cosa la sua conformazione fisica gli permette di fare e saper al tempo stesso riconoscere anche eventuali anomalie di struttura fisica ( anche loro come noi non sono tutti uguali fisicamente)e capire i limiti che esse impongono e vedere se tali anomalie possono essere modificate con un opportuno lavoro ( molto delicatamente e con moooolta pazienza)
Poi c è da costruire la fiducia reciproca; si ottiene tutti i giorni vivendoci insieme nelle piccole cose quotidiane , dal punto di vista invece lavorativo per costruire un buon rapporto è necessario non portare mai un cavallo a fare un esercizio che non è ancora in grado di compiere , l eccessiva difficoltà ad affrontarlo gli farà perdere la fiducia in se stesso( facendo così prevalere l istinto primordiale di fuga/rifiuto cui ho parlato all inizio) tra l l altro apro una piccola parentesi di disonestà tipicamente umana: alcuni pseudo istruttori/allenatori approfittano di questa particolarità e "ingranano"( termine dell ambiente che indica un cavallo che comincia rifiutare esercizi od ostacoli )per poter dire all alievo: "questo cavallo non va più bene occorre comprarne un altro" ...ovviamente più costoso ;-)
Quindi importante quanto la fiducia nel cavaliere è importante la fiducia del cavallo in se stesso , che si ottiene con un lungo paziente lavoro in piano( si intende non su ostacoli) di ginnastica ed esercizi appropriati volti a sviluppare un fisico con le potenzialità necessarie a svolgere quello che gli si chiede
Lo stare anche a terra molto tempo con il cavallo poi aiuterà a capirne gli stati d animo fattore importante per capire se c è qualcosa che non va oggi nel nostro Amico e regolarsi di conseguenza ... per quel che riguarda la mia esperienza personale avendo sempre seguito questo comportamento devo dire che, almeno l impressione che mi hanno dati i miei cavalli, è stata quella di non considerarla come una costrizione forse anche perchè non era la sola attività della giornata , non gli facevo mancare passeggiate in campagna e momenti di gioco insieme al prato ...a volte ci ho dormito anche insieme uno sull altro ( ovviamente quello appoggiato sopra ero io!) . Infine va considerato che oggi i cavalli sportivi sono frutto di anni e anni di incroci di linee di sangue a carattere esclusivamente sportiva e l agonismo sportivo gli è entrato nel DNA , un po come avviene per la selezione dei cani per ottenerne determinate caratteristiche soccorso , aiuti disabili ecc
Stavolta mi sa che vi ho proprio rotto i maroni... :-P :-P :-P

Ciao
Gianfranco :-)

 Cesko :

30/1/2021 12:19
 Grazie Gianfranco e per la pazienza nel rispondere e per la completezza delle risposte. Leggendo qua e là ho capito che cavalli naturali forse non ne esistono più. Sembra che si siano estinti. E quindi il cavallo costretto a fare è una visione sbagliata. Certo ci saranno cavalli costretti come ci sono fin troppe persone costrette. Ma come hai spiegato bene è il rapporto di amicizia e affetto e le caratteristiche psico fisiche di cavallo e uomo che porta all'esercizio agonistico. E quindi... chi lo sa, forse ai cavalli da competizione piace quello che fanno e magari come gli uomini ci tengono a far bene.

 yago :

30/1/2021 17:11
 Già Francesco magari è così.. :-) purtroppo questo mondo lo abbiamo snaturalizzato completamente quello che possiamo fare noi nel nostro piccolo è cercare di rispettare il più possibile le altre forme di vita..( anche le formiche :-D )

Ciao
Gianfranco :-)

 Cesko :

30/1/2021 19:17
 Quando ero piccolo in estate andavo con uno zio a pescare le seppioline appena nate. Mio zio era il vecchio e il mare messi assieme e ne prendeva a secchiate. Quando i secchi erano pieni io coglievo l'attimo e li svuotavo in mare felice di vedere le seppioline che sparivano veloci verso il fondo. Ad un certo punto non mi ha più portato a pesca... chissá come mai 😝.

 yago :

30/1/2021 19:51
 :-D :-D :-D :-D Ben fatto Francesco! ;-)

Ciao
Gianfranco :-)

 yago :

4/2/2021 19:56
 Ciao a tutti miracolosamente stasera il mio modem ha deciso di funzionare decentemente così ne ho approfittato al volo per postare gli aggiornamenti
cominciato a vedere la sella
quella del kit è questa



assemblata e appoggiata su The Rock è così







ovviamente essendo stato "incicciottato" andrà allargata ...



la prima cosa che salta all occhio che non centra assolutamente nulla con una sella da monta inglese è quel pomo sull arcione...tagliato insieme ai sottosella stampati



con del tessuto di cotone fatto il nuovo sottosella



presentata a secco e fissata provvisoriamente nella posizione definitiva la sella







a questo punto dopo aver segnato con una matita il profilo definitivo del sottosella, tagliato



bon a questo punto , incollato



i sottosella sono in tessuto trapuntato con una trama più o meno fitta e orizzontale o a 45 ° la tramatura del tessuto di cotone usata simulerà la trapuntatura ho scelto quella fitta e a 45°( infatti il pezzo l ho tagliato in modo che la tramatura assumesse tale inclinazione)



sopra tale sottosella andrà riprodotto anche l altro sottosella in pelle di agnelletto ( sintetico :-) )



forse avrete notato che è stato aggiunto anche lo Swanz... e le protezioni agli arti anteriori


queste seppur più recenti di quelle indossate dal grigione sono oramai un po antiquate , sono infatti in neoprene anche internamente oggi giorno materiali termoformanti che aderiscono perfettamente all arto sostenendo così nel miglior modo possibile i tendini del cavallo ed esternamente materiali plastici molto robusti lo proteggono da urti quelle dell epoca erano in cuoio esternamente e in pelliccetta internamente o raramente neoprene...le chiusure erano con laccetti e fibie a differenza degli strep usati oggi



Ciao
Gianfranco :-)

 yago :

7/2/2021 08:45
 Ciao a tutti , come detto la sella ha bisogno di alcune modifiche, fare l arcione



i quartierini ( tutta la parte stondata si chiama quartiere)







e la paletta



per la paletta( che in realtà per il kit è corretta infatti la sella appartiene alla famiglia delle sella da lavoro che devono avere un assetto comodo proprio per le tante ore da trascorrere in sella) oltre a riempire lo spazio vuoto devo anche ridurre un po la convessità che è troppo accentuata infatti nelle foto del binomio reale in qualche post precede si vede che la paletta è un po più piatta ; questo perchè le selle da monta inglese non sono tutte uguali ma hanno piccole variazioni a seconda della specialità in cui vengono usate ad esempio le selle da dressage hanno dei quartieri molto allungati per permettere un assetto con una staffatura più lunga e più centrato visto che , a meno che non venga espressamente richiesta una figura all interno della ripresa in cui si debba battere la sella ,il lavoro alle tre andature viene effettuato con assetto di "scuola" cioè seduto
Nelle selle da salto in virtù di un assetto diverso i quartieri sono più avanzati e corti, i seggio e la paletta più bassi , questo per favorire un assetto più "sull inforcatura" cioè in sospensione ,che deriva dall innovativa ( all epoca in cui venne codificata) " equitazione naturale" di Caprilli, un tipo di scuola tipicamente italiana e militare di cui il Cav D Inzeo ne è un indiscusso esempio
quindi disegnata la parte arcione/seggio/ quartierini da fare




con il Das costruita la parte








nel costruire l arcione ho avuto l accortezza di lasciare il vuoto tra il ponte e il garresse del cavallo , come deve sempre essere per evitare che il contatto tra sella(tra l altro rigida in quel punto) e cavallo possa generare delle pericolose fiaccature



tale "canale" vuoto corrisponde posteriormente allo spazio tra i due cuscini che corrono sui due fianchi sotto il seggio fino alla paletta




sui quartierini ci sono due " bozzi"

<img src=http://www.modellismopiu.net/m+gallerie/main.php?g2_view=core.DownloadItem&g2_itemId=1415145>

questo perchè sotto di loro c è il passante in cui viene infilato lo staffile( la cinghia che sostiene le staffe) e lo spessore dello staffile più la fibbia che ne consente regolazione in lunghezza creano tale gobba , i quartierini infatti servono a coprire tutto questo per non infastidire le gambe del cavaliere





Una curiosità: sulla destra del passante si vede un unghia ora è in posizione aperta ma può assumere una posizione chiusa ( girata verso l alto , è un passante di " sicurezza" è fatto in modo che in caso di caduta se si rimane "staffati" cioè con il piede incastrato nella staffa il peso del corpo trascinato dovrebbe far aprire l unghia e scivolare via lo staffile ...dovrebbe...meglio tenerla comunque aperta , e non è detto che funzioni ;-)
Bon per adesso basta alla prossima

Ciao
Gianfranco :-)

 yago :

7/2/2021 10:12
 Riciao aggiornamento dell ultim ora :-D , con uno spaghetto di das modellato con un ago da siringa fatto il sottosella d agnelletto









...scusate le foto le ho fatte al volo con la compattina...mi sa che mi rimane un oretta per Marengo :-D ...

Ciao
Gianfranco :-)

 euro :

7/2/2021 13:11
 che bellezza!!! Ti seguo sempre

 frank1959 :

7/2/2021 16:15
 Quoto Euro al 100%
Francesco

 yago :

7/2/2021 17:11
 Vincenzo e Francesco grazie mille! :-)
Contento del vostro seguito :-)

Ciao
Gianfranco :-)

 yago :

8/2/2021 19:34
 Ciao a tutti sistemata la criniera spesso viene riunita in tante treccine ( dispari!!!!!!!...scaramanzia :-D )e poi appallottolate e legate con un elastichetto







le ultime quattro sono volutamente più piccole delle altre perchè in genere verso la fine del collo la criniera è più corta e quindi le treccine risultano meno voluminose

Ciao
Gianfranco :-)

 yago :

10/2/2021 20:03
 Ciao a tutti è ora di cominciare a fare quacosa anche sul cavaliere;
dopo aver allargato il torace del cavallo ora il cavaliere non entra più perciò tagliato all altezza delle ginocchia e subito sotto il bordo della giacca



dando un occhiata agli stivali , va cancellato lo sperone di forma errata lasciando solo la goccia terminale i braccetti e le cinghiette le rifarò dopo





altra cosa che non va è la suola piatta come quella di una ciavatta... perciò fatto il tacco...



messi degli spessorini al centro del busto per divaricare le gambe ma se incollassi le due gambe semplicemente si abbasserebbe in maniera innaturale il "cavallo dei pantaloni" come si vede nella foto



perciò tagliata via una porzione di coscia interna in modo che lo spessore venga inglobato dalla coscia e poi quando ricostruirò la parte col das verrà tutto coperto raccordato subito sotto la giacca



bon ora in sella ci sta!
ovviamente non è la postura definitiva anche il busto andrà leggermente inclinato ....



scusate le foto piccole ma è l unico formato che al momento la mia connessione riesce a supportare ... prima o poi risolvo perchè non mi piace proprio , non si vedono bene le magagne...

Ciao
Gianfranco :-)

 euro :

11/2/2021 17:13
 l'acconciatura della criniera è spettacolare!!

 yago :

11/2/2021 17:22
 Ciao Vincenzo :-) grazie!
..it's so fashion.. :-P
per stasera rinforzo l incollaggio del Cavaliere e basta ... mi dedico a Marengo :hammer:

Ciao
Gianfranco :-) :-)

 yago :

12/2/2021 19:08
 Ciao a tutti ricostruita la parte mancante delle gambe







nel frattempo primerizzato l altro componente del binomio e pronto per essere rovinato con la pittura :-D



Ciao
Gianfranco :-)

 Oberst_Streib :

12/2/2021 20:38
 
Si, vabbè, ciaone...

 Frizzi :

12/2/2021 21:48
 Ciao, non posso che scriverti anche io i miei complimenti per l'eccellente lavoro di ricostruzione; trasmetti passione e si vede anche nella qualità del lavoro. Avanti così: sarà uno spettacolo.
Mirko

 stefanoc :

13/2/2021 10:41
 Gianfranco è spettacolare...naturalmente in groppa il cavaliere sarà tutto proteso in avanti nella posizione di salto, vero?

 yago :

13/2/2021 13:14
 Ciao , Alessandro, Mirko e Stefano :-) grazie di cuore!
Alessandro , c è da stare in campana potrei fare il danno , è un grigio pomellato.....
Mirko, grazie prometto che ce la metterò tutta!
Stefano , non proprio , solo in parte proteso in avanti perchè il cavallo ha rilevato appena gli anteriori e sta per staccare con i posteriori in questa fase un cavaliere troppo proteso in avanti sbilancerebbe il cavallo portando il suo baricentro davanti a quello del cavallo( in gergo si dice anticipare) , il Cav D Inzeo non farebbe mai un errore del genere!
La posizione molto distesa in avanti diviene corretta all apice della parabola a cui segue un progressivo raddrizzamento del busto man mano che la parabola diviene discendente :-)

Ciao e grazie ancora a tutti
Gianfranco :-)

 frank1959 :

13/2/2021 14:55
 Ottimo
Hai detto che è un grigio pomellato ?  Manto complicato ma sono convinto verrà uno spettacolo !
Francesco

 yago :

13/2/2021 20:01
 Ciao Francesco :-) grazie!
Già, anche se non totalmente pomellato buona parte del manto lo è... speriamo bene e affrontiamo la sfida :-D

Ciao
Gianfranco :-)

 yago :

14/2/2021 11:46
 Ciao a tutti oggi un passetto indietro e uno avanti
Indietro: la posizione delle gambe incollate davano a busto, una volta messo in sella con anche la parte bassa delle gambe montata una torsione che non mi piaceva perciò smontato il tutto



e rincollato da capo e si ricomincia ... no problem :-D



Avanti: mano al pennello e si comincia "Rocky"
prima però mi sono costruito il supporto su cui fissarlo per dipingerlo, si tratta di un manico di una marzocca da pittore a cui ho tagliato la parte filettata che si avvita nel pennello e poi ho fatto un asola al centro del manico nella parte alta in cui ho incassato un morsetto da elettricista( mammut)



basta infilare il figurino nel morsetto e stringere le viti l impugnatura è comoda e non stanca la mano



Bene come mia abitudine lavorerò per piccole sezioni , comincio dal lato sinistro del muso date più mani di grigio chiarissimo uniformemente ( quasi bianco) molto diluito poi con del grigio leggermente più scuro delineate le parti che andranno scurite



poi definite meglio e zone in ombra e in luce tenendo conto anche delle sfumature che invece dipendono dai punti in cui il pelo è più rado e quindi lascia trasparire il grigio scuro della pelle sottostante...







per ora è solo imbastito sicuramente verrà ritoccato in qualche punto ad "occhio fresco"

Ciao
Gianfranco :-)

 Cesko :

14/2/2021 12:18
 Gli hai fatto propiro un bel muso a questo cavallo. Ha un'espressione buona e gentile.

 yago :

14/2/2021 13:04
 Ciao Francesco :-) grazie!
Si buona e gentile come per la maggior parte dei cavalli , aggiungerei però anche serena... :-)

Ciao
Gianfranco :-)

 yago :

16/2/2021 19:41
 Ciao a tutti , dopo aver incollato le gambe tagliato il busto



spinato e incollato





lo spazio vuoto non basterà riempirlo ma andrà modellato in modo che la schiena assuma una posizione realistica e non a scalino e con l occasione allungare un po la giacca

più o meno la posizione definitiva.....



Ciao
Gianfranco :-)

 yago :

17/2/2021 12:24
 Ciao a tutti smussata un po la parte della schiena bassa quella sulla parte delle gambe e poi riempito e modellato il vuoto abbassando un po la parte incavata in cui si trova la cintura, e cercando di dare un po di movimento ai lembi del fondo giacca





la cosa da cambiare che non mi piace sono le pieghe subito sopra gli stivali infatti i pantaloni a "sbuffo" tipicamente militari fino a ginocchio sono aderenti perciò andranno spianate e magari accentuate un po quelle sopra il ginocchio per fare lo " sbuffo"



Ciao
Gianfranco :-)

 yago :

18/2/2021 20:31
 Ciao a tutti spianate le pieghe e fatte le nuove per lo sbuffo eliminando quell effetto "calosce" che non mi piaceva





intanto che si asciuga prima di poter lavorare sul altra gamba andato un po avanti col muso del cavallo..









Ciao
Gianfranco :-)

 yago :

19/2/2021 20:49
 Ciao a tutti altra gamba



e ancora avanti con il cavallo , fatto il manto grigio della spalla e zampa sinistra



e poi la pomellatura







Ciao
Gianfranco :-)

 enrico63 :

19/2/2021 21:58
 Bellissima la pomellatura Gianfranco!! Anche il resto naturalmente

 bar-ma :

20/2/2021 07:42
 Qualcuno, nella sua firma ha scritta una frase del tipo: nulla è più imbarazzante quando qualcuno fa qualcosa che avevi reputato impossibile.
Ebbene, con i tuoi wip stai ampliando di molto la schiera degli imbarazzati, mi sa.
Io non avrei mai creduto possibile fare cose di questo tipo, usare il das sulla plastica per modellare, scalare di taglia un modello già pronto, riprodurre in questo modo la muscolatura, la sella, i finimenti, cambiare totalmente postura ad un modello, ecc.
E poi, pitturare il tutto in modo magistrale.
Alla fine ci si chiede se stampare in 3D sia ancora modellismo rispetto al partire da kit già pronti.
Il vero modellismo, mi sa che è proprio il tuo e ho paura che stia un po' scomparendo, per cui è da goderselo fino in fondo.
Anche io giro per casa immaginando cosa poterci fare con i vari pezzi che trovo, ma poi restano immancabilmente sul cassetto perchè non li so gestire, tu invece tra legno, das, metallo, scatole di derivazione elettriche... alla fine i materiali che usi di meno sono forse quelli che si possono trovare proprio nei negozi di modellismo...

Si è capito, seppur velatamente, che sono un tuo fan sfegatato?

Maurizio

 Antonio 13 :

20/2/2021 14:40
 Ero rimasto indietro e non avevo visto tutto il lavoro svolto fino ad ora: FA-VO-LO-SO ! non so dire altro

 yago :

20/2/2021 17:09
 Ciao Enrico, Maurizio e Antonio :-) grazie veramente di cuore per i vostri complimenti!
Enrico: ci sono volute 7 tonalità di grigio e altrettanti tocchi di bianco nei punti giusti ...allora continuo così :-D
Maurizio : sono onorato de tuo tifo :-) spero di non deludere le aspettative !
Rispetto chi pratica il modellismo 3D ma a me il modellismo che piace è questo , probabilmente anche perchè è il modellismo con cui sono cresciuto , quaranta / cinquant anni fa i materiali erano quelli che erano le finanze famigliari pure , così ci si doveva arrangiare con quello che capitava :-D
Antonio felicissimo che ti piaccia, speriamo di non sbragarci andando avanti con i lavori :-)

Ciao e grazie ancora!
Gianfranco :-)

 yago :

21/2/2021 10:05
 Ciao a tutti si va a terminare il bavero della giacca







e poi la cravatta...





...e adesso il resto della mattinata si dedica a Marengo....

Ciao
Gianfranco :-)

 euro :

21/2/2021 20:23
 minchia la colorazione è spettacolare!!!

 yago :

22/2/2021 19:21
 Ciao Vincenzo :-) grazie!
allora tagliate le braccia per cambiare la posizione , occorre stendere un po il braccio



anche le mani vanno modificate bisogna chiudere i pugni , per farlo ho inciso all altezza delle nocche e poi senza staccare le dita le ho piegate a chiudere il pugno e rinforzato la posizione con una goccia di ciano





spinati i pezzi e incollate le braccia



provato sul cavallo , è solo appoggiato mi serve per vedere che l inclinazione delle braccia sia corretto in modo tale che gomito polso e bocca del cavallo siano sulla stessa retta



al momento d incollarlo andrà inclinato ancora leggermente in avanti

Ciao
Gianfranco :-)

 yago :

23/2/2021 20:00
 Ciao a tutti , modellate le parti modificate del figurino
gomiti





mani



attaccatura delle braccia al busto







anche il cavallo ha subito un piccolo ritocco: la grassella sinistra mostrava un " gonfiore" che non mi garbava



così con un bisturi con lama a mezza luna rimodellata un po



Ciao
Gianfranco :-)

 Barbarigo :

24/2/2021 08:07
 Io resto a bocca aperta...

Paolino

 yago :

24/2/2021 12:54
 Ciao Paolino :-) grazie, come sempre troppo buono!

Ciao
Gianfranco :-)

 frank1959 :

24/2/2021 17:26
 Grande lavoro, non vedo l'ora di vederlo anche dipinto. Bravo Gianfranco.
Francesco

 yago :

24/2/2021 19:41
 Ciao Francesco :-) grazie mille!
Non manca molto a finire il Cav. la prossima ( non stasera che sto a pezzi) cosa da fare il cappello e poi ci sono quasi... probabile che lo dipingerò di pari passo con Rocky... vediamo :-)

Ciao
Gianfranco :-)

 cacciacarri :

25/2/2021 12:36
 Complimenti Gianfranco, stai realizzando un capolavoro e non esagero. :-) Mi son guardato i post dall'inizio ieri sera(scusa non li avevo visti ancora) e mi ha colpito la dinamicità che hai conferito al cavallo. Bravo!
Seguo.
Ciao
Antonio

 yago :

25/2/2021 13:01
 Ciao Antonio :-) ,figurati, scusarti di cosa?! :-)
Sono io che ti ringrazio per i complimenti, mi fa piacere il tuo seguito! :-)

Ciao
Gianfranco :-)

 yago :

25/2/2021 20:24
 Ciao a tutti cominciato il berretto: per fare la base non avevo in plasticard da 1mm così mi sono adattato con quello che avevo in casa, un tappo di quelli che si trovano sui cestelli portafrutto delle prese elettriche sul quale ho disegnato il profilo della testa e poi traforato



incollato



con del lamierino fatta la visiera



con una matita mi sono aiutato a darle una forma convessa



incollata





sempre con del lamierino fatta e incollata l anima della parte alta del berretto che andrà poi rivestita e modellata con il Das



con un capillare di rame fatto il cordone sopra la visiera



lascio asciugare bene la colla e alla prossima si va di Das... :-D

Ciao
Gianfranco :-)

 yago :

26/2/2021 18:15
 Ciao a tutti terminato il berretto









le guance le avevo già scavate in precedenza perchè il Cav D Inzeo aveva un viso scarno , ora con dello stucco cancellata la fossetta del mento



Ciao
Gianfranco :-)

 Luciano Maffeis :

26/2/2021 18:44
 Ciao Yago sto seguendo il tuo lavoro dall'inizio e ho visto crescere una riproduzione molto particolare e bella.
Bravo.
Buon lavoro,
Luciano

 yago :

26/2/2021 20:06
 Ciao Luciano :-) , grazie di cuore per i tuoi complimenti!
...piano piano un passetto alla volta... :-D

Ciao
Gianfranco :-)

 enrico63 :

26/2/2021 20:16
 Gianfranco sei bestiale!!
Giusto per voler rompere i c..... Di profilo è più somigliante ma di fronte meno. Rispetto ai fratelli D'Inzeo ha la mascella troppo quadrata e il collo taurino......Tanto per dire nè

 yago :

27/2/2021 12:46
 Ciao Enrico :-) grazie!
Non rompi i zebedei... anche perchè hai ragione la vocazione crucca del figurino presenta la tipica faccia da "Hanz"....



Il Cav D Inzeo come si può vedere dalle sue foto, aveva un viso scarno e più allungato sornione, perciò con il solito bisturi provato a modificare un po la fisionomia del viso scavando un po il collo e alzando la mascella addolcendola un po per far allungare il profilo del viso




IMMAGINE POSTATA AL SOLO SCOPO DI DISCUSSIONE MODELLISTICA




...e il Cav se la ride :-)

Ciao
Gianfranco :-)

 euro :

27/2/2021 13:10
 ohh come si rivede Fabio nel Cavaliere!!
Bravo Gianfranco, stai facendo un lavoro immenso!!

 yago :

27/2/2021 20:00
 Ciao Vincenzo :-) grazie!
Si di lavoro ce ne è però è un piacere sia modellisticamente parlando che per la motivazione :-)

Ciao
Gianfranco :-)

 enrico63 :

27/2/2021 21:29
 Bravo Gianfranco, molto più somigliante

 yago :

28/2/2021 11:16
 Grazie Enrico ;-)

Ciao
Gianfranco :-)

 yago :

1/3/2021 20:05
 Ciao a tutti , un altra piccola modifica va fatta ai pollici infatti le redini entrano nella mano in basso passando tra mignolo e anulare ed escono in alto tra indice e pollice che le schiaccia sull indice stesso...
ora sono così



con lo stesso sistema usato per piegare le altre dita piegati anche i pollici



e ricostruita la parte mancante



una piccola rifinita generale e aggiunta la cinta in tessuto della divisa e mi sa che si può anche primerizzare...





Ciao
Gianfranco :-)

 Cesko :

1/3/2021 22:31
 Ne hai fatti di bei modelli su queste pagine ma con questo ... con questo sei spiritato! Qui finisce che riproduci anche tutto il percorso con tutti gli ostacoli...

 yago :

2/3/2021 11:36
 Ciao Francesco :-) grazie, roba da Esorcista! :-P :-P :-P
Purtroppo potrò fare solo un ostacolo... però che bello sarebbe poter riprodurre la bella Piazza di Siena con il suo ovale, le gradinate in muratura e la Casina dell Orologio...

Ciao
Gianfranco :-)

 Cesko :

2/3/2021 11:44
 Si e anche il palazzo comunale con gli affreschi di Ambrogio Lorenzetti e Simone Martini... 😜🤣🤣 non ti si ferma più nessuno.

 yago :

2/3/2021 18:08
 ..in tal caso sareste autorizzati a spararmi un dardo narcotizzante... :-P :-P :-P :-P

Ciao
Gianfranco :-)

 grimdall :

3/3/2021 00:13
 Cesko... quelli sono a Siena... lui parlava di Piazza di Siena a Roma... bella sì... ma Il Campo di Siena è un'altra cosa, troppoooo meglio!!!! :-D :-D :-D :-D :-D ... e non me ne vogliano gli amici romani...

 Cesko :

3/3/2021 05:37
 Porc... che figura, io avevo capito che si era a Siena sul serio. 😚 E invece era a Roma ....
comunque in effetti Siena è una delle cittá più belle d'Italia in assoluto.

 grimdall :

3/3/2021 10:43
 Grazie Cesko, comunque anche da codeste parti vi difendete... ma chiudiamo l'OT sennò ci cazziano!!!!
;-)

 yago :

3/3/2021 17:32
 Tranquilli ragazzi per me nessun problema !....quando si parla di cose artistiche e belle , ben vengano! :-)

Ciao
Gianfranco :-)

 yago :

3/3/2021 20:30
 Ciao a tutti iniziato a dipingere il viso del Cav.







Ciao
Gianfranco :-)

 yago :

5/3/2021 21:05
 Ciao a tutti cominciato il busto...









...ancora c è da lavorarci un po tra l altro mancano ancora i dettagli ( mostrine fregio sul berretto ecc)...

Ciao
Gianfranco :-)

 bar-ma :

6/3/2021 09:17
 Stai procedendo bello spedito.
Dopo tanto lavoro di taglia e cuci, ora ci si gusta il trucco e parrucco.
Ottimo direi.

Maurizio

 euro :

6/3/2021 09:26
 si comincia a intravedere il Cavaliere!!!

 yago :

6/3/2021 13:07
 Ciao Maurizio e Vincenzo :-) grazie!
Si adesso si va giù di pennello , ho dovuto solo perdere un po di tempo a prepararmi il verde della divisa .....oggi altro passettino avanti ;mostrine , gradi e fregio







Ciao
Gianfranco :-)

 yago :

9/3/2021 19:22
 Ciao a tutti , piccolo aggiornamento...











Ciao
Gianfranco :-)

 euro :

9/3/2021 19:49
 bello, che verde hai usato? non ricordo se lo hai detto
sei sulla buona strada

 yago :

9/3/2021 20:18
 Ciao Vincenzo :-) grazie!
Il verde che ho usato non l ho detto non è di nessuna marca perchè come mia abitudine a parte per pochi colori primari tutti gli altri colori anche quelli più comuni , me li preparo da solo partendo da una base bianca o neutra a seconda di quanto scuri, a cui aggiungo coloranti e pigmenti che servono.... il verde usato è questo



ottenuto su base bianca con pigmenti ocra, verde e marroni ; l ho usato come fondo base per la giacca e le ombreggiature e lumeggiature aggiungendo solo o nero o bianco ; per i pantaloni che sono nella realtà di un tessuto dello stesso colore ma di tono più chiaro, schiarito il verde della giacca con bianco per il colore di fondo e lumeggiato schiarendo ulteriormente con bianco e ombreggiando scurendo non con nero ma con il colore verde di base( originario)

Ciao
Gianfranco :-)

 yago :

14/3/2021 12:08
 Ciao a tutti aggiornamento su "Rocky" lumeggiata e ombreggiata generale



fatta la parte del interno cosce e intorno ai genitali dove non c è pelo e quindi grigio pelle







poi pomellatura







sulla groppa il pelo andrà scurito ma lo faro in concomitanza con la pittura dell altro lato

Ciao
Gianfranco :-)

 michele :

14/3/2021 14:25
 La mia bocca è sempre più spalancata: sei davvero incredibile!
Un evviva per un artista che si finge modellista!
Michele

 cacciacarri :

14/3/2021 17:46
 Ciao Gianfranco, a me l'effetto 'pomellato' mi piace moltissimo.:-)
Bravo!
Saluti
Antonio

 euro :

14/3/2021 19:31
 con la scultura sei andato "michelangiolesco" ma pure con la pittura ti avvicini a Raffaello, complimenti Gianfranco!!!

 yago :

14/3/2021 20:20
 Ciao Michele, Antonio e Vincenzo :-) ,ragazzi, troppo troppo buoni!
Grazie!!
...adesso andare avanti e non deludere le vostre aspettative è una bella responsabilità....speriamo piaccia anche al Trio di là...

Ciao
Gianfranco :-)

 bar-ma :

14/3/2021 20:49
 Ammemmepiace! e hai anche trovato il modo per non farmi più copiare
Però, anche se hai messo l'asticella ad un'altezza un po' troppo inarrivabile per me, continuerò a volerti bene lo stesso

Maurizio

 yago :

15/3/2021 07:12
 Ciao Maurizio :-) grazie di cuore !
... beh potresti fare Pegaso per la campagna del egeo , oramai con il mitologico ci sei abituato :-D ...meno male che non mi abbandoni se no poi con chi ci gioco a figurine durante le lezioni? :-P :-P

Ciao
Gianfranco :-)

 Antonio 13 :

15/3/2021 07:14
 E per il Cavaliere già tanto di cappello ma anche la colorazione del cavallo mi colpisce molto, bellissima.

 yago :

15/3/2021 12:27
 Ciao Antonio :-) grazie mille!
Sono contento che ti piaccia! :-)

Ciao
Gianfranco :-)

 frank1959 :

15/3/2021 15:45
 Splendido, grandissimi complimenti per tutto,
Francesco

 yago :

15/3/2021 20:09
 Ciao Francesco :-) ti ringrazio moltissimo per i complimenti !

Ciao e grazie ancora
Gianfranco :-)

 yago :

19/3/2021 11:04
 Ciao a tutti stamattina preparato i manto per la pomellatura , in pratica l ho portato con ombre e luci come se non fosse pomellato ( con riferimento al muso che è la parte completamente priva di pomellatura) e definita un po la criniera





ora lo lascio asciugare bene , perchè è vero che gli acrilici asciugano in fretta ma al tatto, non definitivamente,per sovralavorazioni come la pomellatura è meglio dargli le canoniche 24 ore.....

Ciao
Gianfranco :-)

 yago :

26/3/2021 20:17
 Ciao a tutti , piano piano si va avanti, fatto l altro lato della pomellatura





...adesso posso dedicarmi a dettagliare la parte bassa degli arti..

Ciao
Gianfranco :-)

 yago :

28/3/2021 19:47
 Ciao a tutti , dettagliati i parastinchi con l aggiunta delle cinghiette per la loro chiusura e pittati come pure le parti mancanti della zampa ( nodello, pastorale, e lo zoccolo cercando di non rovinare il lavoro fatto nella parte inferiore per creare il fettone ...)











i ferri li farò e metterò più avanti.....

Ciao
Gianfranco :-)

 yago :

29/3/2021 11:57
 Ciao a tutti , sella e sottosella





sul sottosella devo aggiungere il tricolore...

Ciao
Gianfranco :-)

 euro :

29/3/2021 12:40
 spettacolare!!!
Ormai non ho più parole...

 yago :

29/3/2021 18:35
 Ciao Vincenzo :-) grazie mille!
.. anche "senza parole" come sulla settimana enigmistica fa sempre piacere :-D

Ciao
Gianfranco :-)

 yago :

31/3/2021 20:44
 Ciao a tutti, si va avanti... preparate le bandierine per il sotto sella



il sotto pancia può essere in tela , corda o cuoio ho deciso per il cuoio per farlo come materiale ho usato il cartoncino , generalmente nei sottopancia in cuoio c è un rinforzo centrale che ho fatto con della carta stagnola





nella parte centrale, sempre in genere è leggermente più largo...incollato il tutto e dipinte anche le parti mancanti dei due arti posteriori







...adesso manca la coda...

Ciao
Gianfranco :-)

 euro :

1/4/2021 09:03
 la nostra bandiera dà sempre quel "quid" in più . Quando avrai finito il lavoro, dovrai mettere vicino la basetta la foto di riferimento...

 yago :

1/4/2021 11:03
 Ciao Vincenzo :-) verissimo!
Come si cantava nel risorgimento " la bandiera del tricolore è sempre stata la più bella , noi vogliamo sempre quella noi vogliam la libertà!"
..è molto probabile che abbinata ci sarà una foto ... non so ancora quale...

Ciao
Gianfranco :-)

 yago :

5/4/2021 09:42
 Ciao a tutti , iniziata la coda ; per farla questa volta ho usato " i capelli della vecchia" così come gli idraulici chiamano la canapa....



dopo aver riunito in un ciuffo dei fili di canapa e incollati tra loro ad un capo con le forbici data la forma leggermente a freccia dell attaccatura



ora nella realtà la coda non è un ciuffo di peli che esce dai glutei e se ne scende giù, ma c è la coda vera e propria formata dal prolungamento della spina dorsale che sporge dai glutei di una trentina di centimetri più o meno e la parte laterale ed inferiore è glabra priva di crini perciò con dello stucco francese impastato con del vinavil fatta questa parte



data una mano di grigio di fondo ( poi alla fine del tutto andrà definito meglio) e incollata al suo posto...







..ora c è da accorciarla e "pettinarla" a modo , e anche da stuccare dove incollato con successiva pittura di raccordo... ma prima si deve asciugare bene l incollaggio....

Ciao
Gianfranco :-)

 Cesko :

5/4/2021 21:05
 Ovviamente io pensavo che la coda fosse un semplice ciuffo attaccato al sedere. Ne ho imparata un altra sui cavalli.
Comunque tra i tuoi fan c'è anche mia moglie che si è appassionata a questo modello, ma lei ama tutti gli animali... me compreso 😜🤣

 yago :

6/4/2021 08:31
 Ciao Francesco :-) mi fa piacere che piaccia anche a tua moglie e che sia un amante degli animali, di persone così non ce ne è mai abbastanza!
Un saluto ad entrambi :-)

Ciao
Gianfranco :-)

 yago :

11/4/2021 11:08
 Ciao a tutti , allora la coda è sistemata non mi interessa che sia necessariamente "rigida" una volta impostata rimane in piega ma è possibile modificarne l andamento a piacere






ora c è da dare un po di colore perchè i crini sono sostanzialmente biondi con riflessi bianchi soprattutto verso l attacatura...















sostanzialmente i lavori sul grigione sono finiti ( mancano i ferri e alcuni componenti dei finimenti ma è ora di mettere in sella il Cav)
Vorrei spendere due parole sulla storia di The Rock: naque nel 1948 in Irlanda e venne portato in Italia per essere venduto ad un conte che cercava un cavallo per la caccia alla volpe ( i cavalli irlandesi sono portati per questa attività, fortunatamente oggi in disuso, per la loro robustezza e buon carattere tanto che c è una razza selezionata chiamata proprio Hunter)ma di fatto non lo usò mai per questo e il grigio venne notato dal Gen Morigi che lo fece acquistare ad una sua allieva e lo avviò all attività agonistica con buone prospettive tanto che ad un certo punto in previsione di un importante avvenimento agonistico lo fece montare ad un giovane Graziano Mancinelli, che diverrà poi un grande cavaliere azzurro ,ottenendo un ottima prestazione .
Il cavallo venne montato dal gen Morigi fino al 1956 quando il nonno del Grande Capo ;-) proprio lui, il papà del Cav Piero D Inzeo , lo acquisto per suo figlio Piero e fu l inizio della storia di questo grandissimo binomio che macinò vittorie su vittorie fino alla loro separazione , dopo la quale il grigione tornò sotto la sella di colui che lo aveva portato alla ribalta: il Cav Graziano Mancinelli facendolo diventare campione Europeo nel 1963
Oggi riposa presso il Centro Militare di Passo Corese in quello che viene chiamato il paddock dei campioni in cui sono seppelliti molti grandi cavalli che hanno fatto la storia dell equitazione Italiana tra cui , mi piace ricordarlo anche se non ha mai ottenuto eclatanti vittorie , Sun Beam un altro irlandese di cui lessi il libro del gen Azais , libro con la prefazione dello stesso Col Piero D Inzeo ,in cui il cavallo stesso narra in prima persona la sua vita dalla nascita al suo ultimo giorno in maniera certamente romanzata ma non superficiale , dalla lettura se ne possono trarre di spunti sulla personalità di questi animali e dei loro rapporti che possono intrecciare con le persone ...
Scusate il lungo pippotto ma a questo grande campione gli è dovuto.
... e perchè no , anche agli altri equini.....

Ciao
Gianfranco :-)

 euro :

11/4/2021 11:56
 pare vivo!!!
Sulla sua storia mi hai preceduto, volevo chiedertela...

 yago :

11/4/2021 12:09
 Ciao Vincenzo :-) grazie di cuore!
Non potevo non parlare della vita di questo campione :-) , il Cav D Inzeo disse" The Rock ,forse il miglior cavallo che mi sia capitato di montare ,era una macchina perfetta con cui avevo stretto una solida alleanza"

Ciao
Gianfranco :-)

 dj :

11/4/2021 17:33
 ciao Gianfranco
per quanto mi riguarda che ben vengano sti lunghi pippotti perchè riempiono il soggetto che non rimane così inquadrato nella sola costruzione. Così si riesce anche ad inquadrare meglio il soggetto.
Una cosa però mi appare chiara : l'amore enorme che hai nei cavalli che si rispecchia nella cura e nella passione che metti nella realizzazione di The Rock ... e ci metto pure Marengo ... tiè.

Giuseppe

 yago :

11/4/2021 20:35
 Ciao Giuseppe :-) che piacere, grazie mille!
Ho condiviso più della metà della mia vita con loro e mi hanno dato e soprattutto insegnato molto :-)

Ciao
Gianfranco :-)

 yago :

16/4/2021 20:42
 Ciao a tutti ancora gli ultimi due particolari ; il sottogola della testiera e i ferri.
Sottogola ha l allacciatura sulla sinistra, fatto con il sempre presente lamierino....



fatto l altro pezzo del cinghilo incollato e preparata la fibbietta del allacciatura



applicata



preparati i ferri con lo stesso sistema usato per Marengo e tutti gli altri cavalli fatti; notate che non sono uguali( nella foto sono nella posizione relativa al piede su cui andranno incollati) questo perchè li ho sagomati sul rispettivo piede come nella realtà non c è un piede uguale all altro anche sullo stesso cavallo ed è il ferro che va adattato al piede e non il contrario e la curvatura esterna del ferro ( branca esterna) è generalmente sempre un po più lunga della branca interna



con della carta stagnola fatte le barbette che sono un tuttuno con il ferro di forma triangolare che hanno lo scopo di dare ancora più stabilità al ferro oltre all inchiodatura e si trovano sulla punta del ferro per i ferri anteriori , mentre per i posteriori sono due e si trovano sui due lati nella zona delle branche chiamata delle mammelle situata verso la punta del ferro ( circa un terzo)









Ciao
Gianfranco :-)

 jEnrique61 :

16/4/2021 21:18
  Complimenti gran bel lavoro di fino, eccezionale i ferri che hai fatto. Saluti

 

 yago :

17/4/2021 08:50
 Ciao jEnrique61 :-) , ti ringrazio molto per i complimenti!

Ciao
Gianfranco :-)

 euro :

17/4/2021 16:45
 non si vedono i chiodi dei ferri

 yago :

17/4/2021 20:42
 Ciao Vincenzo :-) ... domani mi organizzo 8-) ....

Ciao
Gianfranco :-)

 euro :

17/4/2021 22:44
 e su dai che i lavori approssimativi non ci piacciono su Mpiù

 Oberst_Streib :

18/4/2021 08:14
 
Quote:
euro ha scritto: e su dai che i lavori approssimativi non ci piacciono su Mpiù





eh si, tutta 'sta approssimazione, 'sto tirato via ci abbassa il livello del cléb qui...

 yago :

18/4/2021 10:44
 Ciao Vincenzo :-) e Alessandro :-) ...rispolverati gli attrezzi necessari per piantare i chiodi e si risolve la mancanza! :-P



per prima cosa fatta la scanalatura (chiamata rigatura) in ci sono i fori quadri ( stampe) in cui vanno infilati i chiodi la rigatura serve a far si che la testa del chiodo venga a trovarsi a filo con la faccia inferiore del ferro





il ferro mostrato è un posteriore sinistro , c è da dire che la rigatura del ferro è di provenienza anglosassone e che oramai ha preso "piede" :-D qui da noi, infatti nella ferratura "all italiana" è assente e le stampe dei chiodi non sono incassate ma leggermente svasate per permettere l incasso della testa , un a sorta di "cieca"( altra differenza dai ferri inglesi è la forma terminale dei talloni che in quelli italiani finisce netta e non stondata)



poi fatti i 4 chiodi sulla branca esterna e i 3 sull interna

stesso lavoro sull altro ferro...



..ora per chi ha un po di curiosità e tanta pazienza mostro qualche tipo di ferro...





in queste foto il ferro a sinistra è provvisto di ramponi che permette un maggior " aggrappaggio" del piede al terreno , normalmente nei ferri anteriori non si usano ma in condizioni particolari su terreni con poca aderenza ad esempio neve o ghiaccio è prevista la possibilità di applicarli avvitandoli in sedi filettate che generalmente sono solo predisposte sui ferri di uso comune , provvede poi il maniscalco in officina a forarle e filettarle, durante i periodi in cui i ramponi saranno smontati basterà proteggere la filettatura riempiendo il foro con della stoppa..



il ferro che segue ha una particolarità che lo distingue dagli altri




è un ferro per cavalli da corsa al galoppo apparteneva a una dei miei cavalli che appunto proveniva da un ippodromo ritirata dalle corse a 4 anni per via delle formelle divenne mia quotidiana compagna per i venticinque anni a seguire... la particolarità di questi ferri è la rigatura che si prolunga per tutta la lunghezza della binda ( il corpo piatto di tutto il ferro) allo scopo di renderlo più leggero , in questo caso specifico è anche di un materiale diverso , alluminio , non tanto per il fatto del peso ma perchè l alluminio assorbe meglio i colpi del piede a terra limitando le ripercussioni sulle articolazioni del metacarpo ( zona in cui erano presenti le formelle nel mio caso specifico)
Di ferri particolari per ferrature correttive ce ne è un gran numero , ne mostro solo uno giusto perchè mostra le caratteristiche stampe "italiane" senza rigatura e il foro per i ramponi filettati





in gergo viene chiamato " pianella" e ha molte varianti del caso
...e se non avete ancora cambiato wip vi mostro la forma particolare dei chiodi







questo è usato purtoppo non sono riuscito a ritrovarne di nuovi ma si vede comunque come non sia simmetrico; questo perchè ha un verso in cui va fissato al piede tale verso grazie alla forma particolare del chiodo permette allo stesso man mano che entra nella parete dell zoccolo di indirizzarsi quasi automaticamente verso l esterno della parete ( certo comunque occorre accortezza e pratica del maniscalco per evitare che prenda verso l interno "inchiodando" il cavallo come si dice i gergo , cioè andando a toccare la parte viva della parte interna dello zoccolo( la parete è insensibile come le nostre unghie quando le tagliamo) la lamina provocando un infiammazione della stessa e zoppia del cavallo



come si vede dalla foto una volta uscito il chiodo dalla parete viene tagliato e poi "tirato" rigirando la punta verso il basso usando questo tipo di pinze chiamate " coccodrillo"



prima di questa operazione però subito sotto il punto di uscita del chiodo con quest altro attrezzo chiamato " incassino" viene praticata un piccola nicchia che riceverà la punta del chiodo rigirata





l altro lato dell incassino , la parte piatta a scalpello serve per quando il cavallo va sferrato e con quella parte a scalpello si rialza la punta del chiodo rigirata in modo da permetterne lo sfilaggio senza impedimenti dalla parete, alla fine una spianata con la lima per essere sicuri che le punte dei chiodi non sporgano dalla parete e via...
Stavolta vi ho proprio massacrato i maroni :-D

Ciao
Gianfranco :-)

 Oberst_Streib :

18/4/2021 11:17
  oh ma noi si scherzava eh?

Diglielo diglielo Euro che non c'era bisogno di fare anche i chiodi...

 yago :

18/4/2021 11:51
 :-P :-P :-P :-P :-P :-P :-P però mi sono divertito!

Ciao Ale :-)
Gianfranco :-)

 euro :

18/4/2021 12:42
 
Quote:
Oberst_Streib ha scritto: oh ma noi si scherzava eh?

Diglielo diglielo Euro che non c'era bisogno di fare anche i chiodi...

Ale, se non sono "pazzi" non li vogliamo qui su Mpiù!!!

Roba da matti davvero , li hai fatti sul serio i chiodi!!!

 bar-ma :

18/4/2021 13:59
 A parte il fatto che nel modello hai riprodotto chiodi da 8 invece che da 7 e 1/2
è stata veramente interessante questo corso da maniscalco.
Quindi niente ciano o tappo verde ma chiodo?
In effetti sono circa 40 anni che mi domando come sono inchiodati i ferri agli zoccoli di un cavallo e ora finalmente lo so

Maurizio

 yago :

18/4/2021 17:31
 Ciao Vincenzo :-) e Maurizio :-)
Vincenzo: ma si dai alla fine li ho fatti ...bando alla pigrizia! :-D
Maurizio: niente tappo verde , chiodi chiodi... e poi il grigione ha collaborato alla grande ,non si è mosso di pezza :-P
mi fa piacere di aver soddisfatto alla tua curiosità riguardo la ferratura :-)

Ciao
Gianfranco :-)

 grimdall :

19/4/2021 00:00
 Qui siamo al di fuori pure del campo della pazzia... :-o :-o :-o :-o :-o :-D

 maurozn :

19/4/2021 08:58
 Sssst ragazzi , non dite più nulla o Gianfranco ci farà il mantello pelo per pelo 🤣🤣🤣
Scherzo ovviamente, Gianfranco sei una forza !!!

 yago :

19/4/2021 11:41
 Ciao Giacomo :-) e Mauro :-) grazie!
Giacomo;suvvia, non sono poi così matto.....al limite un po esuberante :clown: :-D
Mauro; :roll: per un manto roano sarebbe l ideale visto che è formato da peli di tre colori completamente mischiati tra loro... :-D

Ciao
Gianfranco :-)

 Antonio 13 :

20/4/2021 10:53
 



Comunque una domanda la porrei...ma quando un chiodo viene perso....o viene perso del tutto il ferro e si rimette  il tutto, i chiodi verrebbero messi nello zoccolo nello stesso punto di prima ?

 yago :

20/4/2021 13:05
 Ciao Antonio :-) grazie!
Allora se la perdita del ferro è abbastanza vicina alla data dell ultima ferratura , è molto probabile che i chiodi capitino nello stesso foro del precedente ma ciò non comporta un problema di tenuta , infatti con l operazione descritta del " tiraggio" del chiodo la sua punta si piega ad uncino "aggrappandosi" alla parete ; in realtà è più probabile che il ferro rimesso capiti in una posizione diversa del precedente , questo perchè di solito un ferro si perde o per una "raggiunta" di un posteriore sull anteriore che gli corrisponde o più normalmente perchè oramai si è andati oltre i 30-40 giorni cui deve durare una ferratura... infatti ma magari già lo sai , la ferratura non va fatta perchè i ferri si consumano , ma perche lo zoccolo come le nostre unghie cresce e più un cavallo lavora più l unghia cresce rapidamente grazie alla vascolarizzazione del fettone ( quella parte triangolare sotto la suola ) che funzionando come una pompa quando il cavallo cammina , irrora di sangue tutta la zona del piede favorendo la produzione e la crescita dell unghia; quindi già dopo una decina di giorni è probabile che il ferro non venga trovarsi perfettamente nello stesso punto perchè nel frattempo il piede ha cambiato anche se di poco la sua forma.
Quando poi si fa la ferratura nuova completa è matematico che i fori non siano gli stessi perchè con un giro di tenaglie viene tagliata via la parte di unghia in eccesso che è unghia vecchia perchè cresce dalla corona ( il margine superiore dello zoccolo) verso il basso , in media occorrono 8 mesi un anno affinchè tutta l unghia venga rigenerata completamente, pareggiato il piede con la raspa , asportata la parte di suola vecchia e la parte di fettone morto; perciò i chiodi nuovi attraverseranno la parete per una nuova via e usciranno più in alto rispetto ai precedenti
Spero di essere stato di aiuto e non noioso ( ti assicuro che ho faticato a trattenermi e cercare di esser conciso per non allargare il discorso alle tante tematiche attinenti al caso :-D ))

Ciao
Gianfranco :-)

 Cesko :

25/4/2021 10:51
 Sempre più bello 😍. Tu non ti stufare di raccontare e spiegare, che cosí impariamo qualcosa sui cavalli. A proposito mi é venuto in mente una storia della mia infanzia. A mio papá piaceva ogni tanto andare a vedere le corse dei cavalli e qualche volta mi portava alle "Padovanelle" a Padova (che dista circa 50km da dove abito io). Ma lui non scommetteva sulle vincite, non gli paceva farlo. A mio papá piacevano proprio i cavalli e mi raccontava sempre di un grande campione "the Last Hurrá" del quale ricordo solo il nome. È passato tanto tempo e mio papá non c'è più da tantissimo. La storia di the Rock, mi ha fatto ricordare di mio papá e di the Last Hurrá.
Vai

 yago :

25/4/2021 11:33
 Ciao Francesco :-) , grazie !
ah io non mi stancherei mai di parlare di cavalli! :-)
sono contento che la storia del grigione ti abbia risvegliato piacevoli ricordi....mi hai incuriosito su The Last Hurrà ... chissa se si trova qualcosa in giro cercherò per curiosità personale :-)

Ciao
Gianfranco :-)

 Cesko :

25/4/2021 11:39
 Il nome esatto era "the Last Hurrah" e per quanto mi posso ricordare doveva correre negli anni '70 del 1900. I miei ricordi sono della fine di quegli anni e quindi '77, '78, '79 circa.

 Michele Raus :

27/4/2021 09:54
 Quante ne sto imparando in questo topic

 yago :

27/4/2021 12:04
 Ciao Francesco :-) e Michele :-)
Francesco si gli anni sono quelli ( ho fatto una piccola ricerca) considerando che era nato in america nel 72 aveva un età giusta per correre in quegli anni... anzi probabile anche già nel 76... trottatori.... poco comodi da passare a sella, hanno una schiena " intavolata" molto piatta e rigida dovuto al fatto che essendo già geneticamente selezionati per linee di sangue adatte a tali corse ( con scarsa tendenza a rompere al galoppo per perdita di equilibrio ma piuttosto preferiscono allungare il trotto e per allungare il trotto non si intende un passo più affrettato ma praticare una falcata più ampia) a cui si aggiunge un allenamento specifico per accentuare questa lo attitudine li rendono dei cavalli che preferiscono principalmente due andature: il passo e il trotto che però con una schiena poco elastica risulta scomodissimo...negli anni passati ho avuto occasione di montare per un periodo un trottatore proveniente da Tor di Valle , ritirato dalle corse che però era un eccezione; si chiamava Meluso, un morello, ritirato dalle corse perchè invece "rompeva", come si dice in gergo delle corse al trotto, sempre al galoppo; era una freccia passava dal passo al galoppo lanciato in una frazione di secondo.... un vero spasso se si andare a cavallo e si ha comunque la situazione sotto controllo...mi fu chiesto di montarlo per un po per tranquillizzarlo e abituarlo ad usare le tre andature regolarmente il problema era che il proprietario e suo cognato che lo montavano la domenica erano gli opposti; uno , non l effettivo proprietario, molto gentile e attento a seguire i consigli l altro una persona che aveva visto fino ad allora solo cavalli in fotografia ma che si era fatto il cavallo perchè negli anni 80 era uno status l arroganza fatta persona , purtroppo anche e soprattutto con il cavallo....
Una domenica volle uscire a tutti i costi in campagna da solo , mi limitai a dirgli "non è pronto, può essere pericoloso vai almeno con qualcuno che abbia un cavallo anziano.." niente, ma daltronde lui era il proprietario....
Non mi vergogno minimamente a confessarlo ; quando Meluso torno in scuderia da solo avevo un sorriso da un orecchio all altro!
Dovetti prendere Bossman un castrone polacco di una ragazza che in quel periodo lavoravo e andare a cercarlo , lo trovai lungo il sentiero con i pantaloni strappati sul fianco e tutto sporco di terra leggermente zoppicante ma niente di che... mi chiese di farlo salire anche lui su Boss per tornare alla scuderia, gli risposi che non se ne parlava proprio, ( e poi fosse stato una bella ragazza...quelle si che ne ho fatte salire a suo tempo :-D ) girato il cavallo me ne sono tornato alla scuderia, che splendida giornata!
... da quel giorno non montò piu( fortunatamente) il cavallo, lo montò solo Giuseppe , suo cognato ;-)
Michele, mi fa piacere , almeno il mio essere rompimaroni ha un risvolto positivo :-P :-P

Ciao
Gianfranco :-)

 yago :

27/4/2021 20:46
 Ciao a tutti , è ora di cominciare a pensare all ambientazione; inizialmente avevo pensato per il salto ad un muro, però poi ho temuto che fosse troppo "pesante "visivamente ... così ho optato per quest ostacolo che realmente fu usato sui campi di gara delle olimpiadi del 60
si tratta di un oxer un ostacolo che si sviluppa in altezza e larghezza ed tra le barriere di entrata e quelle di uscita viene posto un elemento riempitivo quasi sempre una siepe, il cavaliere della foto è il britannico David Broome su Sunsalve
bene questo è quello che mi serve...
IMMAGINE POSTATA AL SOLO SCOPO DI DISCUSSIONE MODELLISTICA





bene questo e quello che mi serve



tagliati i montanti principali dei pilieri( gli elementi che sostengono le barriere)



segnati i punti su cui farò i fori per i cucchiai( sostegni su cui vengono poggiate le barriere)



aiutandomi con una stecca di metallo fatti i fori con un bulino



assemblato il primo dei quattro pilieri ( dalla foto si vede che sono di due coppie diverse)





ora lo lascio asciugare bene poi farò i piedi dei pilieri...

Ciao
Gianfranco :-)

 yago :

29/4/2021 20:12
 Ciao a tutti , pronta la prima coppia di pilieri





dato che la foto è i bianco e nero per i colori vado a ruota libera l ostacolo sarà con colori bianco , rosso , verde...

Ciao
Gianfranco :-)

 yago :

9/5/2021 10:35
 Ciao a tutti piccolo aggiornamento , terminati i pilieri e iniziate le barriere...



ai pilieri ho aggiunto i cucchiai su cui vanno appoggiate le barriere e le bandierine che servono a dare il fronte dell ostacolo , la bandierina rossa si trova sempre alla destra dell ostacolo , affrontare un ostacolo al contrario comporta l eliminazione......



adesso c è da completare le barriere e iniziare i cancelletti con la siepe...

Ciao
Gianfranco :-)

 euro :

9/5/2021 12:12
 Sono bellissimi!! Per le dimensioni come hai fatto, hai trovato qualche indicazione sulle reali misure?

 yago :

9/5/2021 12:37
 Ciao Vincenzo :-) grazie !
Per le misure sono andato a occhio basandomi sull esperienza non ci sono delle misure standard ben precise , in genere ci si mantiene all interno di un certo intervallo di misure che poi variano a seconda del tipo dell ostacolo che si va a realizzare e dal grado di difficoltà che si vuole ottenere ( in genere un ostacolo con un fronte stretto è più difficile di uno molto largo così come ostacoli "vuoti" al centro e alla loro base ( piede dell ostacolo) mettono in difficoltà il cavallo in quanto non riesce a valutare bene la distanza corretta dell ostacolo e trovare così l ideale punto di battuta per spiccare il salto....

Ciao
Gianfranco :-)

 maurozn :

9/5/2021 12:50
 Questo progetto s'avvicina al gran finale , sono proprio curioso.

 yago :

9/5/2021 19:55
 Ciao Mauro :-) , e si a piccoli passi ci si avvicina alla fine ... però ci sono ancora un po di cosette da fare ,... ma senza fretta :-)

Ciao e grazie
Gianfranco :-)

 enrico63 :

9/5/2021 20:04
 
Quote:
yago ha scritto:  


Belli gli ostacoli Gianfranco!!
Però...cavoli...cavallo e cavaliere già a terra prima ancora di affrontarli

 yago :

10/5/2021 12:13
 :lol: :lol: :lol: :lol: :lol: Grande Enrico! :-)

Ciao e grazie
Gianfranco :-)

 Antonio 13 :

10/5/2021 17:51
 Scusa se ti ringrazio solo ora dell'esaustiva risposta relativa agli zoccoli, grazie mille di tutte queste lezioni anche modellistiche che forse in pochi sarebbero capaci a copiare, continua così, è una lavoro bellissimo.

 yago :

10/5/2021 18:44
 Ciao Antonio :-) sei scusatissimo figurati :-) !
Ti ringrazio dei complimenti, veramente troppo buono, grazie!

Ciao
Gianfranco :-)

 cacciacarri :

11/5/2021 10:36
 Ciao Gianfranco, mi son perso un po' di avanzamenti nella realizzazione ma ho rimediato. :-) Ti rinnovo i miei complimenti per il lavoro superlativo. Bravo!
Non resta che attendere il fine lavori. :-)
Saluti
Antonio

 yago :

11/5/2021 12:44
 Ciao Antonio :-) che piacere , grazie di cuore!
Con un po di pazienza piano piano arriviamo alla fine :-)

Ciao
Gianfranco :-)

 yago :

11/5/2021 20:08
 Ciao a tutti , cominciati a imbastire i cancelletti







da far seccare bene , poi dipingere e in seguito fare la siepe.....

Ciao
Gianfranco :-)

 yago :

16/5/2021 09:49
 Ciao a tutti , cancelletti verniciati e barriere fatte



ora vado a fare la siepe:
allora per farla mi serve colla da parati, gomma piuma spezzettata e coloranti




data alla colla da parati il punto di verde mescolando poche gocce dei due coloranti




perchè la colla da parati e ad esempio non il vinavil diluito , perchè per la lavorazione che ora mostro il vinavil diluito non avrebbe forza adesiva necessaria , mentre di contro se usato denso farebbe un "mappazzone"....la colla da parati ha invece il doppio compito di fare da fissante per il colorante che se usato assoluto non secca mai al 100% ma rimane sempre "latente" e poi di incollare i ciuffi che si creeranno senza appunto " ammappazzarsi" :-D e una volta asciutta diventa perfettamente opaca e trasparente con una forza di incollaggio buona ( almeno per un modellismo statico)
sminuzzata bene la gomma piuma con le mani e poi buttata nella colla colorata





girata con uno zeppetto fino a fargli assorbire tutta la colla



a questo punto i ciuffi sono pronti per essere posizionati sul cancelletto dopo aver steso un sottile strato di vinavil sulla sommità del cancelletto ( ma giusto per sicurezza si incollerebbero benissimo anche con la loro stessa colla assorbita)



fatto lo strato di base con le pinzette vado a rimpolpare a piacimento il tutto con altri ciuffetti...








questa tecnica mi diverte un sacco perchè ci si può sbizzarrire con la fantasia ed è adatta per varie applicazioni , vasi e fioriere





arbusti a terra e su pareti rocciose ecc ecc





Ciao
Gianfranco :-)

 Michele Raus :

22/5/2021 21:45
 Complimenti per la siepe e grazie della spiegazione, veramente molto interessante.

 yago :

23/5/2021 09:42
 Ciao Michele :-)grazie , per la spiegazione ,figurati è sempre un piacere!
Preparati gli ultimi particolari della basetta:





i vasi sono ottenuti con la parte terminale di stop (la parte che scorre all interno del tassello allargandolo)



le tuie invece sono infiorescenze dell erba secca poi verniciate con una bomboletta prima in verde e poi sfumate con giallo , l importante è non caricare troppo di vernice per non "impastare" il fogliame



quelle in foto sono vecchie di anni ....
invasate......



la terra nel vaso è caffè usato....
poi i numeri identificativi dell ostacolo



i vasi bassi , ottenuti con la stessa tecnica della siepe



...la fioritura dei vasi è polenta...

bene a questo punto c è tutto , montato l oxer....











Ciao
Gianfranco :-)

 euro :

26/5/2021 11:01
 me lo ero perso questo aggiornamento è tutto bellissimo!!!
Forse il manto erboso mi sembra un tantino "artificiale"...

 yago :

26/5/2021 11:50
 Ciao Vincenzo :-) grazie!
Il manto erboso non è il top, il massimo del realismo si ottiene con l erba "piantata" elettrostaticamente con la apposita macchinetta ma non ce l ho ...subito dopo viene, a mi parere, questa soluzione per prati che risulteranno in primo piano , che altro non è che fogli che hanno erba incollata con lo stesso sistema , la differenza che come detto giustamente da te può risultare artificiale perchè fatta industrialmente mentre con la macchinetta si può variare l altezza , la densità e il colore dell erba... va bè dai, per un prato all inglese mi accontento :-)

Ciao e grazie
Gianfranco :-)

 euro :

26/5/2021 13:32
 fa comunque la sua figura
io comunque l'erba in fibre la uso senza l'accrocchio elettrostatico, una volta sparpagliata sul terreno, soffio un pò sulla superficie e i vari fili si raddrizzano

 yago :

26/5/2021 18:31
 Ciao Vincenzo :-) , da provare il metodo "polmonare" :-D

Ciao
Gianfranco :-)

 yago :

29/5/2021 10:10
 Ciao a tutti, si torna al binomio.... messo in sella il Cav







come già parlando con Stefano all inizio del wip non ho messo il Cav in posizione "tuffata" avanti perchè se si parla di assetto "caprilliano" i fratelli D Inzeo e il Cav. Piero in particolare ne sono l espressione perfetta.... posto una foto del capitano Caprilli che conoscevo già ma si trovava su di un libro non mio e che sono riuscito a ritrovare in rete
IMMAGINE POSTATA AL SOLO SCOPO DI DISCUSSIONE MODELLISTICA



non fatevi ingannare dal fatto che l ostacolo sia una sedia ..." che ce vò..." è un ostacolo ancora più difficile di un muro da 2m infatti mentre di fronte a un ostacolo il cavallo ha due opzioni saltare o rifiutare in questo caso ne ha una terza che è lo scarto laterale mancando "inviti" laterali che servono appunto ad evitare la via di fuga laterale, questa foto dimostra quella fiducia del cavallo nelle sue capacità e verso il suo cavaliere di cui ho parlato invece con Francesco che gli permettono di affrontare l ostacolo con tutta tranquillità senza remore ne rifiuti ne costrizioni ... le sue orecchie ben ritte dimostrano attenzione e serenità , altrimenti sarebbero tirate in dietro aderenti alla nuca....da dire che l assetto corretto del cavaliere allo stacco del cavallo deve essere sempre questo indipendentemente dall entità dell ostacolo , poi all apice della parabola una estensione in avanti del busto è giusta.
parlando del figurino , quando iniziai a modificarne la postura decisi di dargliene una che fosse realistica e non "passiva" mi spiego: una volta portato il cavallo alla battuta ed effettuata questa da lui il cavaliere deve dimenticare completamente l ostacolo che sta facendo ( mai guardare l ostacolo a questo punto) e andare a " cercare con l sguardo" come si dice,l ostacolo successivo questo perchè così facendo si imposta la ricezione del cavallo in modo che riceva( atterri con gli anteriori che non toccano terra contemporaneamente ma prima uno poi l altro ) con il corretto anteriore che gli permetterà di partire al galoppo adatto per l ostacolo o girata successiva , mi spiego meglio : il cavallo può galoppare a galoppo destro o sinistro , ciò non fa nessuna differenza se si va dritti ma se si deve fare una girata ad esempio a destra è opportuno che il cavallo si trovi a galoppo destro perchè sarebbe molto più equilibrato rispetto che se la facesse a galoppo sinistro ... sembra poco ma ciò si traduce in decimi di secondo nelle prove a tempo o anche nell avvicinamento all ostacolo successivo....
quindi il figurino l ho immaginato come se dopo quest oxer dovesse girare a destra e quindi ricevere per un galoppo destro , infatti :





la spalla destra avanza leggermente e la mano destra apre leggermente verso destra richiamando il cavallo
mentre da dietro:



si vede il busto che flette leggermente ( deve essere fatto tutto molto leggermente quasi impercettibile) verso destra caricando il peso sulla staffa destra mentre la gamba sinistra arretra rispetto alla destra a indicare al cavallo un richiesta di impulso ( una volta a terra) che parta dal posteriore sinistro ( che è l arto da cui inizia il ciclo di galoppo destro , e al tempo stesso la flessione del corpo del cavallo verso destra intorno alla gamba destra del cavaliere che fa da perno....in un binomio ben affiatato con questo dialogo leggerissimo si ottiene la differenza.....
Alla prossima con le altre rifiniture mancanti

Ciao
Gianfranco :-)

 enrico63 :

29/5/2021 23:26
 Quote:



Beh Gianfranco......che figata!!!!
Non vedo l'ora di vederlo finito. Tu sicuramente l'hai già messo vicino all'ostacolo.....mi immagino già lo spettacolo!!!!

 yago :

30/5/2021 10:47
 Ciao Enrico :-) grazie mille!
Ho potuto solo avvicinarlo parzialmente perchè il perno infilato nello zoccolo posteriore per sostenerlo è ancora lungo( mi serve di tenere ancora il figurino sul supporto per terminare alcuni particolari...)... ho dovuto pazientare... anche il Cav e "Rocky" fremevano per saltare dall altra parte :-D

Ciao
Gianfranco :-)

 yago :

5/6/2021 13:11
 Ciao a tutti , iniziata l imboccatura
The Rock aveva un filetto ad anelli , l imboccatura più " morbida che c è, questa



tra l altro lo montava senza "rosette", quei due dischi di gomma che hanno lo scopo , visto che l anello scorre all interno del foro della parte del filetto che fuoriesce dal lato della bocca del cavallo,di interporsi tra la pelle del lato della bocca del cavallo e l anello impedendo che possa pizzicare la pelle creando fastidi al cavallo




fatto l anello





il punto di taglio del anello fatto lo camufferò facendolo coincidere con la parte di filetto



facendolo con una goccia di vinavil



infilata la redine nell anello



poi rigirata per affibbiarla



all altro capo della redine per un impugnatura corretta, la redine entra dal basso attraverso lo spazio tra anulare e mignolo ed esce tra pollice ed indice



applicata la fibbietta all allacciatura della redine al filetto



con lo stesso procedimento fatto il montante di filetto che fissa il filetto alla testiera



per ora , almeno questo lato, è fatto.....

Ciao
Gianfranco :-)

 Oberst_Streib :

5/6/2021 14:53
 A parte il fatto che il solo dioramino dell'ostacolo sarebbe di per se un capolavoro e meriterebbe il mio voto, credo di aver capito di più di cavalli e di equitazione in queste lezioni di Yago che nei 10 lustri precedenti.

Inultile dire che il lavoro sul modello è eccezionale ma che la spiegazione tecnica è ancora più intrigante del lavoro stesso.
Ed è anche inutile dire che nessuno (se non un tuo pari) avrebbe potuto realizzare un modello del genere senza le competenze sui cavalli che hai tu... decisamente fuori standard!



(e aggiungo che Federico Caprilli, il riformatore e rinnovatore dell'equitazione a fine '800, è pure livornese e che a lui è intitolato l'ippodromo cittadino. Ippodromo purtroppo ormai chiuso e in degrado, da 4 anni a questa parte, che dispiacere...)

 yago :

5/6/2021 21:02
 Ciao Alessandro :-) sono veramente molto lusingato dai tuoi complimenti!
E' un vero piacere per me poter togliere qualche curiosità su questi splendidi esseri viventi!
Livorno può essere orgogliosa di aver dati i natali ad un personaggio chiave per l equitazione non solo nazionale, ma c è da dire che non è il solo ; l equitazione in senso generale porta la firma di autorevoli Italiani già dal Rinascimento, infatti l attuale disciplina di dressage che comunque rispetta gli stessi principi basilari del rispetto degli equilibri del cavallo ( il Maestro J Licart per tanti anni attivo al Cadre Noir di Saumur un tempio dell equitazione superiore diceva " non ci sono tante equitazioni.Non ce ne è che una e l impulso ne è la base essenziale") ebbene lo sviluppo della equitazione superiore in Francia e Spagna, parte tutta dalla Scuola Napoletana in cui Giovanbattista Pignatelli gettò il primo seme di un equitazione più rispettosa della natura del cavallo capendo che assecondarne la natura era più proficuo che " costringerla" e grazie ai suoi trattati e ai numerosi allievi stranieri divenuti poi con il tempo Maestri in patria a loro volta ( francesi e spagnoli appunto) l addestramento equestre fece degli importanti passi avanti....ma è sempre nato tutto in Italia ;-)

Ciao e grazie ancora
Gianfranco :-)

 grimdall :

5/6/2021 22:49
 Come ormai certo sapete tutti, io sono senese, quindi per me parlare di cavalli, per quanto non sia certo un esperto, è una cosa naturale, per di più abito a 500 m dall'ippodromo (Pian delle Fornaci) che per fortuna è ancora attivo, anche se non ai livelli di anni fà, ma comunque le corse anche per allenare i cavalli da Palio ci sono (ovviamente con la pandemia anche queste sono state cancellate, ma qualche fantino a fare sgambature ogni tanto c'è)... quindi non posso che fare tanto di cappello a Yago... un lavoro a dir poco eccezionale, sia per l'attenzione ai particolari, sia per la realizzazione degli stessi...

 Cesko :

6/6/2021 06:24
 Ormai sei in dirittura d'arrivo con questo splendida miniscultura. Vai... "a briglia sciolta" 🤣

 euro :

6/6/2021 08:43
 Tutto splendido Gianfranco, ormai pare di stare in una scuderia
Quando hai finito le redini, che mi sembrano di lamina metallica, dagli una botta di colore sui bordi poichè mi pare si intraveda il colore del metallo...
Ovviamente a occhio nudo non si nota nulla ma la macro non perdona quasi mai

 yago :

6/6/2021 09:01
 Ciao Giacomo :-) Francesco :-) e Vincenzo :-)
felicissimo dei vostri complimenti!
Giacomo: è vero , il mondo dell equitazione in questi ultimi anni ha subito già una crisi economica pre covid , poi aggravata con la pandemia che gli ha dato un ulteriore colpo sia alle persone che ci lavorano ma anche purtroppo agli animali...
Francesco; si dai non manca molto , finita la testiera mancano le staffe e staffili qualche ritocchetto e ci siamo ... ti confesso però che me la sto prendendo comoda... piuttosto che un galoppo lanciato "pancia a terra" mi avvio alla fine ad un galoppino cadenzato, un "canter".... :-D
Vincenzo; vedi bene , alla fine ci sarà da ripassare le redini lungo il punto di taglio ;-) e anche da dare una puntina di alluminio alla goccia di vinavil sull anello del filetto

Ciao
Gianfranco :-)

 Cesko :

6/6/2021 11:04
 Visto che ti piace parlarci dei cavalli, io abuso della tua disponibilitá e gentilezza. Orbene 😂 appassionatomi di serie televisiva inglese ambientata tra il 1912 e il 1930 ( mio periodo storico preferito anche se tra i più tragici della storia dell'umanitá) mi ritrovo la gentile protagonista femminile che durante una battuta di caccia (durante la quale io faccio il tifo per gli animali ) monta a cavallo con entrambe le gambe a sinistra su una sella con una specie di corno che... ma cos'è sta roba e che senso poteva avere?

PS hai degli avambracci che potresti prendere a sberle Braccio di Ferro anche dopo che mangiato gli spinaci... 😝

 yago :

6/6/2021 11:27
 :-P :-P :-P Ciao Francesco :-)
E' una tipica sella alla amazzone , nasce dal fatto che anticamente le donne non potevano indossare i pantaloni e per montare a cavallo con la gonna sarebbe stato loro impossibile farlo nel modo classico , cioè con una gamba da una parte e una dall altra così montavano con entrambe le gambe dal lato sinistro ( perchè è quello da cui si monta e si governa il cavallo in genere da terra , accavallando una gamba intorno al corno per reggersi... in pratica come facevano le nostre nonne quando andavano in vespa con la gonna sedute sul sellino posteriore della vespa.... ma senza corno :-D ... perchè come si dice ." cosa fa la donna del motociclista in curva?" "s' attacca!"

Ciao
Gianfranco :-)

 yago :

19/6/2021 12:09
 Ciao a tutti piccolo aggiornamento :
prima di fare gli speroni ripassati gli stivali che si presentavano così dopo la prima mano



terminate anche le redini con la giusta impugnatura cioè uscenti tra pollice ed indice





i rami degli speroni li h fatti con capillari di rame



mentre i cinghioli li ho fatti con una sottile striscia di alluminio color cuoio, oggi sono in materiale sintetico ma all epoca e soprattutto in ambito militare erano in cuoio



io me ne ritrovo un paio con cinghiolo in cuoio perchè mi furono regalati da un ufficiale dei Carabinieri a cavallo, lo stesso che mi insegnò come fosse buona regola non indossarli qualora non si dovesse montare a cavallo nell immediatezza , se ci si trovava " fuori casa" ospiti,una delle tante regole non scritte nell ambito dell equitazione di stampo militare , come guai ad entrare in campo a cavallo senza essersi fermati prima al cancello d ingresso del campo e chiedere" Permesso?" attendendo l " avanti" dell istruttore in campo o in mancanza di esso del cavaliere più anziano presente....non è un vezzo " aristocratico" ma ha uno scopo ben preciso, in quel momento infatti l istruttore potrebbe essere impegnato a far fare un esercizio particolare a un allievo e i cavalli non sono macchine ma hanno una loro personalità e la presenza del nostro cavallo in campo in quel momento potrebbe essere di disturbo o distrazione....ad oggi non so se si usi ancora , ma non mi meraviglierei se fosse caduta in disuso visto che già ai miei tempi non tutti la rispettavano ( e peggio ancora c erano istruttori che non la facevano rispettare...)
Fatti gli speroni









Ciao
Gianfranco :-)

 yago :

7/7/2021 13:00
 Ciao a tutti , ultimi particolari ; staffe e staffili
con del filo del telefono battuto imbastita la staffa





poi con dello stucco francese rifinita per dargli la forma corretta



verniciata







passiamo allo staffile che in pratica è una cinta con una fibbia e vari fori per poterlo regolare in lunghezza ( se vi troverete a fare una vacanza in agriturismo e farete una passeggiata a cavallo un metodo empirico per regolarvi la lunghezza dello staffile per avere una staffatura "comoda" è quello di distendere il braccio con il palmo della mano sull arcione della sella e stendendo lo staffile a contatto con il braccio , la staffa deve arrivare sotto l ascella)



che passa poi nell asola ( di sicurezza in questo caso) facendo scorrere la fibbia in alto





la parte rimanente dello staffile viene infilato in un passante che la tiene aderente alla sella ( è presente in tutte le selle indipendentemente che siano per il salto o prettamente per il lavoro in piano , come in quest altra mia sella, che si differenzia dall altra per i suoi quartieri più allungati e dritti che sono una caratteristica delle selle per questo tipo di lavoro, per via della staffatura più lunga che si usa nel lavoro in piano)







bene , messe le staffe





staffili











fatto il passante alla parte terminale dello staffile





bon oramai ci sono , c è da pittare lo zoccolo posteriore destro , ritocchi vari ... e lo sperone destro che mi sono scordato di mettere prima di fare le foto, e poi si imbasetta...

Ciao
Gianfranco :-)

 Michele Raus :

7/7/2021 14:44
 Risultato molto realistico, complimenti.
E grazie per le sempre interessanti spiegazioni.

 yago :

7/7/2021 19:35
 Ciao Michele :-) , grazie di cuore !
...come sempre spendere due parole sull argomento è un gran piacere :-)

Ciao
Gianfranco :-)

 euro :

7/7/2021 19:51
 aspettiamo l'imbasettamento con ansia!!!

 yago :

8/7/2021 12:21
 Ciao Vincenzo :-) grazie mille !
Troppa aspettativa, alla fine non sarà niente di che ! :-)

Ciao
Gianfranco :-)

 yago :

11/7/2021 08:17
 Ciao a tutti , bene anche questa avventura è finita... ecc le foto finali





















Con Vincenzo si era detto che sarebbe stato bello mettere una foto dal vero di riscontro, ma non la ho su questo ostacolo.... ho la foto del podio di quella gara però preferisco mettere quest altra dove è presente anche The Rock e sopratutto l atteggiamento dei due fratelli " imbattibili" lascia capire il loro affiatamento...



Spero che al Grande Capo e agli altri due componenti del terzetto D Inzeo questo piccolo lavoro sia piaciuto...ciao Grande Capo :-)

Gianfranco :-)

 Michele Raus :

11/7/2021 09:41
 Caro Gianfranco, penso che questo tuo capolavoro sia stato il migliore modo di partecipare alla campagna Cavalleria Italiana in memoria di Fabio D'Inzeo. Sono sicuro che Fabio apprezzerebbe molto l'impegno che hai messo nella fedele riproduzione di ogni singolo dettaglio e anche la pazienza che hai avuto nel condividere la tua competenza.

Complimenti per aver concluso la tua campagna Cavalleria Italiana e grazie per aver partecipato.

 euro :

11/7/2021 09:55
 che spettacolo Giangranco, con questo lavoro, anzi capolavoro, hai reso onore alla Campagna in ricordo del nostro Fabio che sarebbe orgoglioso di quanto hai fatto!!

 yago :

11/7/2021 10:15
 Ciao Michele :-) e Vincenzo :-) grazie di tutto cuore!
...spero ,come dite voi , di aver degnamente reso il giusto onore alla memoria di Fabio...che anche se molto attaccato ai suoi mezzi corazzati , è sempre stato molto attento e a questi splendidi animali e molto presente in ambito equestre , ma come poteva essere diversamente con un Papà e uno Zio di tale levatura?... Se dici D Inzeo dici equitazione ...

Ciao
Gianfranco
:-)

 Luciano Maffeis :

11/7/2021 10:23
 Ciao Gianfranco hai fatto un lavoro splendido e il nostro Amico Fabio ne sarà - anzi ne è perché io lo sento sempre presente - entusiasta. Grazie di tutto ed anche per la fotografia dei fratelli d'Inzeo.
Ciao,
Luciano

 maurozn :

11/7/2021 10:57
 Che lavoro meraviglioso! In questo progetto Gianfranco hai messo una passione , una dedizione e una ricerca del particolare che lasciano esterrefatti. Cosa dire poi dell' autocostruzione dei mille dettagli, anche i più minuti , di come hai " aggiustato " l ' anatomia del cavallo , per non dire delle modifiche posturali e non del cavaliere ? Sono a bocca aperta e sono certo che anche da lassù qualcuno sta applaudendo. Sei grande Gianfranco, ma questo te l'ho già detto cento volte , facciamo 101 va' !

 yago :

11/7/2021 11:39
 Ciao Luciano :-) e Mauro :-) grazie mille!
Luciano , sono io che ringrazio te per le belle parole, è vero sicuramente Il Grande Capo è sempre presente anche qui sul forum,e me l immagino ogni tanto fare degli sfottò amichevoli su qualcuno di noi :-)
il valore della foto va oltre l immagine, c è tutto un mondo di passione , legame , valori dietro... chissà cosa avrà detto il Cav Raimondo a suo fratello :-)
Mauro, sempre troppo buon con me, ho cercato di trasmettere un po della mia passione che è stata ed è tutta la mia vita, in quest lavoro , e se veramente da la su stanno applaudendo , mi farebbe piacere che dessero una pacca sul collo dei miei fratelli a quattro zampe che mi hanno preceduto dicendogli di aspettarmi ... e poi magari ci facciamo tutti una bella galoppata insieme :-)

Ciao
Gianfranco :-)

 e_pieranto :

11/7/2021 12:31
 Bravo Gianfranco,
un modo poetico, ma anche pieno di tanta tecnica artigiana, per onorare la memoria di Fabio.
Ben fatto.

 Cesko :

11/7/2021 12:49
 Per tanti motivi, che tutti possiamo comprendere, questo su Modellismo più è Il Modello. Poco importa che sia stato realizzato magnificamente, quel che importa qui è il percorso, l'amore per la cavalleria e l'affetto per le persone scomparse. Un affetto mostrato con i gesti composti di una costruzione fatta senza fretta alcuna, con ampio respiro e con grande competenza.
Commovente.

 stephaneT :

11/7/2021 12:50
  Lavoro fantastico  Più cavalleria di così... sono d'accordo con tutti gli altri, con quest'opera d'arte hai onorato Fabio nel miglior dei modi. 

 yago :

11/7/2021 13:21
 Ciao Eros :-) Francesco :-) e Stephane :-) un grandissimo grazie a tutti e tre , sono molto contento dei vostri complimenti e del fatto che sia stato compreso il significato intrinseco del lavoro

Ciao
Gianfranco :-)

 enrico63 :

11/7/2021 13:28
 Fantastico Gianfranco, non c'è altro da dire. L'idea, la passione per il soggetto, la sua realizzazione con le tue consuete tecniche. Tutto stupendo!!

 yago :

11/7/2021 18:27
 Ciao Enrico :-) grazie mille!
Veramente molto contento dei tuoi complimenti! :-)

Ciao e grazie ancora
Gianfranco :-)

 Oberst_Streib :

11/7/2021 20:58
 
Quote:
yago ha scritto:
   
 


... vah che roba...


 frank1959 :

11/7/2021 21:01
 Un lavoro partito dal cuore e diventato reale attraverso le tue mani, questo va anche al di là del bellissimo risultato. Una poesia.
Francesco

 grimdall :

11/7/2021 22:08
 Cosa aggiungere a quanto già detto? Bellissimo lavoro, dal quale davvero traspare tutto il tuo amore per i cavalli e il loro mondo. Il nostro sempre presente WEBCOSO, suo babbo e suo zio non potrebbero che apprezzare al massimo grado... e se da lassù ci vedono son sicuro apprezzano!!!

 yago :

12/7/2021 00:28
 Ciao Alessandro :-) Francesco :-) e Giacomo :-) , grazie di cuore per i vostri complimenti e le vostre parole.... :-)

Ciao
Gianfranco :-)

 Antonio 13 :

12/7/2021 09:00
 Ti hanno già detto tutto ed io ripeto tutto, hai fatto un lavoro davvero superbo, bellissimo sotto ogni aspetto......storico, modellistico, umano.
Un passo a passo appassionante di spiegazioni, dettagli, delucidazioni su un mondo che forse in pochi qua sul forum avevano mai trattato così profondamente, ci hai fatto scoprire e conoscere tante piccole cose di questo mondo che lega l'Uomo a questo splendido Animale tanto da creare connubi sportivi particolari.
Sono sicuro che il nostro Fabio si sia emozionato anche da lassù.....

 yago :

12/7/2021 12:40
 Ciao Antonio :-) grazie di cuore per i complimenti e per il tuo pensiero :-)

Ciao
Gianfranco :-)

 Lamb :

13/7/2021 09:27
 Grandissima e centratissima ideazione, sicuramente il miglior modo di ricordare Fabio !

 yago :

13/7/2021 12:26
 Ciao Lamberto :-) , grazie mille!

Ciao
Gianfranco :-)

 GP1964FG :

13/7/2021 14:57
 Che dire...alla grande abilità di modellista hai saputo unire un'emozione, hai rappresentato al meglio lo spirito della Cavalleria e la grande storia familiare che appartenevano al nostro amico scomparso, e ne caratterizzavano ogni azione.
Non sono esperto di figurini e di cavalli, ma anche sotto l'aspetto meramente tecnico, hai fatto secondo me un grande lavoro.

I migliori complimenti, bravissimo!
Gianfranco Pesola

 yago :

13/7/2021 18:23
 Ciao omonimo :-)
Ti ringrazio molto per i complimenti, mi fanno veramente tanto piacere!

Ciao
Gianfranco :-)

 Barbarigo :

13/7/2021 18:46
 Beh... straordinario!

Paolino

 yago :

13/7/2021 19:48
 Ciao Paolino :-) un grande grazie anche a te!

Ciao
Gianfranco :-)

 stefanoc :

14/7/2021 08:59
 ...ultimamente ti ho seguito in silenzio, mi sembrava retorico dirti Bravo un giorno sì e l'altro pure...Gianfranco, quando ho aperto il tuo post mi sembravano foto vere! !!!..sicuramente il Grande Capo è tutta la Sua Famiglia apprezzerà, ed anche io ti ringrazio per questo meraviglioso 'tutorial' che ci hai regalato!!!
... Spero un giorno di riuscire a vederlo dal vivo...un SUPERMEGAGALATTICO BRAVO!

 Enzo82 :

14/7/2021 10:58
  complimenti davvero fantastico ma soprattutto originale. alta scuola qui!!! chapeau 





vincenzo

 yago :

14/7/2021 11:52
 Ciao Stefano :-) e Vincenzo :-) vi ringrazio per i complimenti!
Stefano, non mi stancherò mai di dire che è stato un vero piacere poter descrivere il lavoro e uscire "dalle righe" parlando un po del mondo equestre :-)
Vincenzo , alta scuola è esagerato ( sia in campo modellistico che in campo equestre equestre ;-) ) diciamo che in entrambi i campi ho sempre cercato di fare quello che è nelle mie piccole possibilità :-)

Ciao
Gianfranco :-)

 ThunderboltII :

14/7/2021 12:35
 Gianfranco, non so bene cosa dire poichè credo sia già stato detto tutto ciò che era possibile dire su questa magnifica realizzazione. Il modo in cui hai spiegato cosa hai fatto, come lo hai fatto e perchè andava fatto così!

Ritengo anche io essendo stato "spero" un amico di Fabio che quanto hai creato, sia davvero centrato nel ricordarci la sua figura attraverso le gesta dei sauoi compianti padre e zio, a cui era molto affezionato.

Grazie per questo bel ricordo e complimenti per come lo hai saputo rendere vivido.


 yago :

14/7/2021 18:53
 Ciao Sergio :-) sono lusingato dalle tue parole e complimenti!
... hai descritto in pieno quello che vuole essere lo spirito del lavoro , spero di essere riuscito almeno in minima parte a metterlo in pratica....

Ciao
Gianfranco :-)

 Ayurpao :

14/7/2021 23:51
 Fantastico lavoro, complimenti!!!

 CR.42 :

15/7/2021 07:25
 Mi unisco ai meritati complimenti perchè è veramente bello, oltre che altamente significativo.
Un gran bel modo per ricordare Fabio.

Ermanno

 yago :

15/7/2021 12:09
 Ciao Mario :-) ed Ermanno :-) , grazie di cuore anche a voi! :-)

Ciao
Gianfranco :-)

 Undicesimo :

30/7/2021 13:45
 Beh c'è poco da aggiungere tutto veramente fantastico dalla lavorazione alle spiegazioni ... e che dire del risultato finale .. concordo nel dire che forse è il modello che meglio onora la campagna e la rappresenta ... per me già un vincitore come il cavallo col suo cavaliere che salta oltre l'ostacolo ..

 yago :

30/7/2021 22:11
 Ciao Roberto :-) , sono molto contento dei tuoi complimenti!

Ciao e grazie ancora
Gianfranco :-)

 jEnrique61 :

31/7/2021 22:12
  Bellissimo, un vero capolavoro... sono senza parole Saluti

 

 yago :

1/8/2021 11:18
 Ciao jEnrique61 :-) grazie mille !

Ciao
Gianfranco :-)

 Pierpaolo :

27/8/2021 19:25
 Arrivo ritardissimo e non giustificato, ho seguito a tratti ed in ammirato silenzio la costruzione ma mi sono perso il finale. E' già stato tutto detto ma ciò non toglie che i complimenti in questo caso non siano mai abbastanza. Fabio è nato pochi giorni dopo la data dell'evento che hai riprodotto (il 26/9), un'altra gioia si stava aggiungendo, dopo le medaglie, in quel settembre del '60.
E' un bellissimo contributo alla memoria del nostro amico, grazie per averlo condiviso con noi.

 yago :

28/8/2021 09:44
 Ciao Pierpaolo :-) tranquillo sei giustificatissimo!
E' stato un piacere condividere questo piccolo lavoro in memoria di Fabio, e sono sicuro che il Gran Capo non me ne vorrà , anche in compagnia di suo padre Piero :-)

Ciao e grazie
Gianfranco :-)

 bar-ma :

19/10/2021 10:53
 Gianfranco, ti chiedo perdono ma mi sono proprio addormentato e arrivo solo ora a dirti che hai fatto un lavoro eccezionale.
E' stato un vero e proprio corso di modellismo fatto come si dovrebbe fare!
Le foto finali sono veramente belle, sembrano foto. Vabeh, si è capito quello che volevo realmente dire

Complimenti, è stato un piacere seguire il tuo lavoro, nonostante il pisolino galeotto finale.

Maurizio

 yago :

19/10/2021 11:53
 Ciao Maurizio :-) ma figurati! sono contento e ti ringrazio molto per i tuoi complimenti , grazie!!

Ciao
Gianfranco :-)

 ste74mi :

19/10/2021 13:29
 Gianfranco , scusami ma ero convinto di averti già fatto i complimenti per questo lavoro , tutto molto bello di un realismo impressionante!

Ciao Stefano

 dj :

19/10/2021 14:01
 Anche se hanno detto già tutto quelli che mi hanno preceduto e gli aggettivi adatti per descrivere questo tuo lavoro sono terminati voglio comunque aggiungermi alla nutrita schiera dei tuoi ammiratori ... lavoro superbo!
Giuseppe

 yago :

19/10/2021 19:37
 Ciao Stefano :-) e Giuseppe :-) vi ringrazio di cuore!
Stefano ;sono contento che ti piaccia, dai che anche tu sei oramai quasi al traguardo del tuo bel lavoro!
Giuseppe; mi fa molto piacere la tua presenza nella schiera :-D

Ciao e grazie
Gianfranco :-)

 yago :

23/10/2021 11:50
 Ciao a tutti , foto per la votazione:



Ciao
Gianfranco :-)

 Righettone :

23/10/2021 18:57
 Ciao Gianfranco, ho seguito tacendo tutto il wip, non essendo ferrato in materia di figurini.
E' stato per me emozionante vedere il tuo lavoro finito, un tributo a Fabio di grande effetto che avrebbe apprezzato sicuramente e apprezzerà ovunque egli sia ora. Avevamo stretto una bella amicizia che si è brutalmente interrotta e mi ha fatto immensamente piacere che tu lo abbia onorato con questa bellissima ed evocativa opera modellistica.  Complimenti! Bravissimo! 

      Enrico

 yago :

24/10/2021 11:45
 Ciao Enrico :-) che gran piacere sentirti!
Ti ringrazio moltissimo per i complimenti e per le tue belle parole sul "gran Capo" :-)

Ciao
Gianfranco :-)

 michele :

29/10/2021 18:29
 Quote:

yago ha scritto:
Ciao a tutti , foto per la votazione:

Gianfranco per la campagna serviva una foto del figurino non una foto fatta a Piazza di Siena il 7 settembre 1960 (e da una posizione privilegiata!).

Semplicemente fantastico!!
Michele

 yago :

29/10/2021 21:23
 Ciao MIchele :-) grazie di cuore!!!
Come sempre troppo buono ed esagerato!
... in effetti un po di anni dopo la posizione privilegiata ce l ho avuta ;-) ...



...bei tempi... :-(

Ciao e grazie ancora!
Gianfranco :-)

 El-Condor :

29/10/2021 22:49
 
Ciao Gianfranco; come già affermato in passato è per me un piacere seguire ed apprezzare i tuoi eleborati.

Spazi in tutti i campi con disinvoltura e nel leggere le tue note esplicative è evidente la tua passione e competenza per gli argomenti trattati.

Questo tuo lavoro l'ho seguito ed apprezzato in modo particolare in quanto più volte da ragazzino ho visto dal vivo nella reggia di Caserta quanto tu hai rappresentato.


Una delle frasi dello speaker alla fine della prova l'ho ancora impressa nettamente nella memoria:

 Percorso netto.



Con simpatia
Agostino

 yago :

30/10/2021 09:39
 Ciao Agostino :-) sono lusingato dalle tue parole!
...e hai ragione, certe sensazioni non si scordano :-)

Ciao e grazie
Gianfranco :-)

© 2004-2018 www.modellismopiu.it
https://www.modellismopiu.it

URL di questa discussione
https://www.modellismopiu.it/modules/newbb_plus/viewtopic.php?topic_id=142260&forum=213