Forum : Scuola di addestramento 2020

Soggetto : Lockheed T-33A 2° aerobrigata C.O.T. Foto votazione

 ziochicchi :

2/1/2020 16:51
 Il Lockheed T-33A era un aereo da addestramento biposto ,a getto ,monomotore ,monoplano ad ala dritta e bassa ,derivato dall' F-80C  con la riduzione dell'armamento da 6 a 2 mitragliatrici e un secondo posto di pilotaggio; i serbatoi interni, da 1 931 litri complessivi, vennero integrati da serbatoi alle estremità alari, molto caratteristici, da ben 870 litri (il predecessore arrivava a 2 da 807 litri). La velocità di salita scendeva da 35 a 26 m/s.
Fu prodotto in oltre 6000 esemplari e acquistato da oltre 40 Paesi in tutto il mondo

L'Areonautica Militare, nell'ambito del rinnovamento della propria flotta, emise una specifica per affiancare al convenzionale Fiat G-59 un modello da addestramento avanzato dotato di motore a reazione per l'addestramento dei piloti destinati a reparti operativi dotati di modelli che utilizzavano quel tipo di propulsione.

Dopo aver valutato varie opportunità, tra le quali il Fiat G-80 di concezione nazionale, la scelta si orientò sul T-33 Shooting Star, acquisendo a partire dall'ottobre  1952 60 esemplari della variante biposto T-33A più altri 14 nella versione monoposto RT-33A da ricognizione fotografica. I primi vennero impiegati prevalentemente nel ruolo di addestratore avanzato, inizialmente come dotazione del Nucleo Addestramento Volo a Reazione per poi essere presi in carico dalla Scuola Aviogetti basata all'Aeroporto di Amendola completando la formazione di centinaia di nuovi piloti destinati ai reparti. Con lo sviluppo del nuovoFiat G-91T, entrato in linea nel  1965, i T-33A vennero trasferiti alle Squadriglie Collegamenti, con le quali operarono fino alla loro radiazione. Oltre che nel ruolo diaereo di collegamento, analogamente ad altre forze aeree mondiali, il T-33A venne utilizzato come aereo da traino bersagli e come "lepre", ovvero come aereo aggressore, nelle missioni di intercettazione simulate per l'addestramento caccia all'uso dei radar che equipaggiavano i F-86K e gli F-104r italiani. Dal 1966 alcuni esemplari operarono con il Centro Radiomisure.

L'ultimo T-33 italiano venne radiato nel 1982.

Ecco il kit della CzekModel in 1/32,scatola completa di resine e fotoincisioni
Le decals sono della Tauro Model e stanno arrivando




















Farò questo - grazie alla foto di Paolomaglio

LINK alla GALLERIA

 Paolomaglio :

9/1/2020 05:45
 

Caro Zio, come vedi sono riuscito a pensare anche a te rimediando la fot dall'alto del tuo esemplare. La foto è interessante perchè si notano due particolari unici:

1- la tip tank sinistra ha delle scrostature iportanti nella sua faccia interna dove il rivestimento nero anti-riflesso è saltato

2- la tip tank destra mostar la faccia esterna in un colore molto più chiaro della coda rossa, non credo che sia tutto dovuto alla sbiaditura, ritengo invece che il 2-87 avesse le tip tank in arancione e la coda in rosso. ;-)
Mi spiace invece per i terminali alari che non sono rossi,

 ziochicchi :

9/1/2020 08:18
 Grazie Paolo - ogni aiuto è ben accetto.....però....sospetto sempre che l'hai fatto apposta a far togliere il rosso dalle ali del 2-87....

 Tomcat71 :

9/1/2020 12:35
 Soggetto molto interessante.
Particolare anche la matricola USAF che si legge sotto la nuova numerazione.

Saluti,
Paolo Fanin

 ziochicchi :

2/3/2020 18:46
 Oggi ho avuto un pò di tempo per caricare le foto





Le cinture le ho grattate e sostituote con delle fotoincisioni






E ora colla e palate di stucco...è uno dei peggiori kit Short Run su cui ho messo le mani









Tra questo kit e il salamander se la giocano

 BAT21 :

3/3/2020 13:42
 Bel lavoro Zio.
Vai avanti che ti seguo con interesse.
:-)
da buon vicino di casa :-)

 ziochicchi :

19/4/2020 19:32
 E siamo arrivati ai carrelli ma......




ma....abbiamo dimenticato i piombi!!!!!!!!!!!!!!!! .............e quindi



....e quindi ci si rimbocca le mani e si lavora di astuzia







et voilàààààààààààààààà



e ora lasciamo asciugare bene bene e poi si tappa il buco

 ziochicchi :

5/7/2020 20:02
 Altra martellata : mascherature e colore



















Ora lascio asciugare bene e poi mi invento come fare i vecchi numeri di matricola....il metallizzato Modelmaster è molto delicato....magari lo fisso con la Livax


 Paolomaglio :

6/7/2020 04:41
 Ciao Zio, la colorazione è venuta molto bene, bella iscia, però, se osservi bene le due foto che ti ho postato all'inizio noterai che le zone nere sul muso e davanti al parabrezza hanno una superficie molto più ridotta di quanto lasciato in nero da te. Spero sia possibile correggere senza troppi patemi. Consiglio di stampare la foto con vista dall'alto e tenerla vicino mentre mascheri..... ;-)



per capirci meglio: l'anti-riflesso deve partire dalla base del parabrezza e andare diritto senza spanciare sulla fusoliera laterale fino in cima dove crea un'altra linea dritta per chiudere quello che altrienti sarebbe un triangolo.
La zona nera in punta poi è proprio minima, circa 1/3 di come l'hai fatta tu.

 ziochicchi :

6/7/2020 05:41
 Azz hai ragione - non ho pensatoa guardare le foto
Muso da rifare...siamo a metà campagna ....con calma
grazie Paolo

 combatmedic11 :

6/7/2020 06:50
 Bella colorazione zio! Ma chi lavora in ospedale 🤣?

 ziochicchi :

6/7/2020 08:56
 
Quote:
combatmedic11 ha scritto: Bella colorazione zio! Ma chi lavora in ospedale 🤣?

io e la mia Signora....ma il nostro reparto è "l'ultimo"

 Paolomaglio :

6/7/2020 15:44
 

lo so che la scansione è orrenda ma la foto originale è 2 cm x 3! Qualche particolare si nota, anche walkways sulle ali.

 Michele Raus :

7/7/2020 11:30
 Ciao Pierpaolo, guardando l'ultima foto che hai postato, ho l'impressione che l'antiriflesso davanti al canopy sia più chiaro rispetto alle walkways e al muso. Non è che fosse verde?

 Paolomaglio :

7/7/2020 13:52
 Quote:

Ciao Pierpaolo, guardando l'ultima foto che hai postato, ho l'impressione che l'antiriflesso davanti al canopy sia più chiaro rispetto alle walkways e al muso. Non è che fosse verde?


Sì, più che probabile, verde con una striscia bianca in mezzo!

 ziochicchi :

8/7/2020 06:57
 Qualcosa non mi torna






foto 1 - Parte sinistra : numero immatricolazione piccolo , stemma sul muso e sulla coda niente stemma

Foto 2 - Parte destra numero immatricolazione grande , stemma o numero  arretrato sotto la cabina + stemma sulla coda



In più - sulla seconda foto la striscia bianca sul muso può essere vernice distaccata come sul pilone alare di sinistra - il verde sul muso dei T-33 non l'ho mai vista e quindi opterei per il nero "stracotto" dal tempo

 Paolomaglio :

8/7/2020 07:05
 Stesso aereo foto scattate in periodi diversi, anche con quello che ho fatto io ho notato la stessa cosa, all'inizio gli stemmi di reparto venivano dipinti sul muso, come avveniva con gli F-84F ai quali andavano ad affiancarsi, poi furono spostati in coda, questo spostamento consentì di ingrandire le dimensioni dei numeri sul muso. ;-)

 ziochicchi :

8/7/2020 07:13
 
Quote:
Paolomaglio ha scritto: Stesso aereo foto scattate in periodi diversi, anche con quello che ho fatto io ho notato la stessa cosa, all'inizio gli stemmi di reparto venivano dipinti sul muso, come avveniva con gli F-84F ai quali andavano ad affiancarsi, poi furono spostati in coda, questo spostamento consentì di ingrandire le dimensioni dei numeri sul muso. ;-)


E' quello che ho pensato anch'io - quindi faccio riferimento alla prima foto : ho da rifare il ritocco sul muso,inventarmi qualcosa per i numeri scoloriti e finire la coda

 Paolomaglio :

8/7/2020 07:29
 I nueri sul muso purtroppo li ho sollo in 48, potrei mandarti una scansione, poi tu la ingrandisci come ti serve per il modello, tagli delle maschere e spruzzi nero velato, poi ci ripassi un velo di argento da una certa distanza per con cancellarli del tutto, è molto difficile, lo so, ma non vedo altra via...
La versione con il 2-87 più grande sembra non avere il problema dei numeri americani mal svernciati ma se fai quella devi ingrandire il 2-87, altra cosa non facile....

 gizpo :

8/7/2020 08:13
 Questo wip me lo ero perso !!!

Mi piace particolarmente come è venuto il metallizzato, i Model Master sono ancora tra i migliori in circolazione...

Una domanda: hai usato i "buffering" e poi hai lucidato oppure il colore normale ?

Ad occhio direi che hai lucidato...

 ziochicchi :

8/7/2020 08:40
 @ Paolo - i numeri piccoli li ho - per quelli "cancellati" avrei le decals del kit USA,ma sono indeciso se applicarle o farmi gli stencil e poi dare in nero - tu che mi consigli?

@ Luca - pittura schietta e stop.....molto delicata.....pensavo di fissare il tutto con la Livax - cmq concordo : i MM sono fantastici

 Paolomaglio :

9/7/2020 05:09
 se applichi le decals, ache se fossero della migliore qualità, si vedrebbe lo sperrore quando andrai a ricoprire con l'alluminio, io farei un bel lavoro tagliando le maschere, ci vorrà molto tempo ma potrari dare solo un velo di nero senza creare spessore....

 ziochicchi :

9/7/2020 11:39
 
Quote:
Paolomaglio ha scritto: se applichi le decals, ache se fossero della migliore qualità, si vedrebbe lo sperrore quando andrai a ricoprire con l'alluminio, io farei un bel lavoro tagliando le maschere, ci vorrà molto tempo ma potrari dare solo un velo di nero senza creare spessore....


Messaggio ricevuto - è quello che pensavo anch'io - certo che questo kit mi fa sudare.......

 ziochicchi :

9/7/2020 13:36
 Allora cambio di programma perchè mi sono accorto che i numeri "2-87" che ho sono troppo grandi per fare quello con la vecchia matricola U.S.A. - farò quello fotografato in volo con lo stemma in coda ,ma senza la "striscia bianco " sul muso
C'è però una domanda : cos'è quello stemma a metà sotto il cockpit ?



Questo lavoro mi sta togliendo il sonno.....

 ziochicchi :

16/10/2020 18:57
 Proprio vero che i guai sono come le ciliege(una tira l'altra)
Durante le modifiche del muso dell'aereo mi si sono staccati i portelli del vano ruote almeno 8 volte,ho dato una ditata con il dito sporco di acquaragia e ho dovuto riveniciare la parte superiore delle ali 4 volte, perchè non veniva mai bene ( sempre i segni delle carteggoature ) e poi infine le decals che si sbriciolavano
Cmq bene o male siamo arrivati alla fine






















 AndRoby :

16/10/2020 19:47
 E bravo zio!
Bello davvero questo modello!
Tanto tribolare et voilà! Un bel risultato!
Applausi!
Roby

 maurozn :

16/10/2020 19:51
 I guai li hai ripresi proprio bene , perché dalle foto non si nota proprio nulla . Bravo Zio , ottimo modello !!! 8-)

 euro :

16/10/2020 20:10
 zio   mi pare di vedere un pò di opaco nella parte anteriore del canopy ma per il resto è un bel modello, mi piace!!

 ziochicchi :

16/10/2020 20:22
 Grazie ragazzi
Euro......è il pilota che fuma e appanna tutto con la nicotina

 wazovski :

18/10/2020 09:49
 Bravo Zio! Ottimo risultato





 Fabrix69 :

18/10/2020 14:34
 Bella finitura , complimenti!!

 Lu_Be :

18/10/2020 17:19
 Nonostante le magagne è uscito un bel lavoro, a me piace

 ziochicchi :

18/10/2020 19:04
 Grazie a tutti

 CR.42 :

19/10/2020 07:48
 Nonostante le vicissitudini è venuto un bel modello.
Complimenti.

Ermanno

 ziochicchi :

19/10/2020 17:24
 Grazie Ermanno

 ziochicchi :

31/10/2020 17:36
 Ecco la mia foto per le votazioni





© 2004-2018 www.modellismopiu.it
https://www.modellismopiu.it

URL di questa discussione
https://www.modellismopiu.it/modules/newbb_plus/viewtopic.php?topic_id=140668&forum=205