Forum : "F" 2020

Soggetto : FA 18 C VFA 37”Ragin bulls “ kinetic 1/48

 giangyskan :

2/1/2020 00:40
 Partecipo a questa campagna con un FA 18 C late version del VFA 37 impiegato nell’operazione Inherent Resolve 2017.il kit che userò sarà un Kinetic corredato da qualche aftermarket ma senza esagerare.... Stay tuned....!!


FA 18 C VFA 37 link galleria

 Silvano :

2/1/2020 12:42
 
Quote:
giangyskan ha scritto: Partecipo a questa campagna con un FA 18 C late version del VFA 37 impiegato nell’operazione Inherent Resolve 2017.il kit che userò sarà un Kinetic corredato da qualche
aftermarket ma senza esagerare.... Stay tuned....!!
FA 18 C VFA 37 link galleria


Mai, come in questo caso, un "benvenuto a bordo" ci stà tutto!

 Cesko :

2/1/2020 12:43
 Molto interessante questo wip. Sono curioso di vedere com'è questo nuovo calabrone di Kinetic.

 lillino :

2/1/2020 13:17
 Ciao Gianluca ottimo soggetto non vedo l'ora di vederti all'opera





 matteo44 :

2/1/2020 17:33
 Sono proprio curioso di vedere anch'io come si monta questo kit.
Buon lavoro 

 giangyskan :

3/1/2020 17:59
 campagnoli aereoplanari eccoci alle tradizionali foto e primi commenti del kit.la scatola kinetic dedicata al calabrone è arrivata sul mercato qualche anno fa ed era dedicata alla versione C...in seguito fecero la loro comparsa altre due scatole dedicate alla versione Blue Angels ed infine la versione D ATARS indicata come kinetic gold....








in questa stampata sono presenti le varie nose-section dell'hornet utilizzabili per le diverse versioni A-B-C-D





altre stampate con i pezzi da utilizzare per poter realizzare la versione bi o mono posto........



panoramica degli aftermarket ......manca ancora il seggiolino SJU 17 della Wolfpack...
il dettaglio e le incisioni sono veramente notevoli,ad occhio anche le forme generali sembrano corrette....cosa altro aggiungere....?? se il montaggio sarà all'altezza del dettaglio direi che questa volta kinetic ha fatto centro...vedremo in seguito se confermare o cambiare idea su questo new tool.....

 3838giuseppe :

5/1/2020 15:39
 Trattandosi di una scatola di montaggio che interessa pure me, hai avuto modo di verificare la correttezza di forme e dimensioni del kit sui disegni della DACO Pubblications...?!?  


Saluti





 

 robraveheart :

5/1/2020 18:46
 Eccoti di nuovo qui..... aspetto i progressi.... ;-) ;-) ;-)

 giangyskan :

6/1/2020 09:49
 Quote:

3838giuseppe ha scritto:

Trattandosi di una scatola di montaggio che interessa pure me, hai avuto modo di verificare la correttezza di forme e dimensioni del kit sui disegni della DACO Pubblications...?!?  


Saluti





 


Ciao Giuseppe...ho potuto verificare con i disegni presenti nelle ultime pagine del libro DACO e posso dirti che decimo più decimo meno .... le dimensioni del kinetic sono corrette ...... per mia curiosità ho poi fatto la stessa cosa con il kit del calabrone hasegawa ( scatola P 26) e il risultato è sovrapponibile a quello del new tool kinetic....anche il montaggio mi ha favorevolmente sorpreso....nelle varie prove a secco devo dire che quella che sembrava una cervellotica scomposizione dei vari pezzi del kit è invece una buona soluzione per poter racchiudere in una sola scatola quattro versioni diverse ( nel mio caso 5 perché si può fare anche la versione ATARS) ...e non mi sembra poco visto il rapporto qualità/prezzo.... ;-)

 giangyskan :

6/1/2020 09:53
 Ciao Roby ...grazie per il tuo post......purtroppo la mia è stata una latitanza forzata ...( Vince sa il perché....)... ma come dice il Vasco .. io sono ancora qua 8-)

 giangyskan :

6/1/2020 11:10
 trattandosi di un kit relativamente recente,non sono presenti sul mercato i vari aftermarket in resina prodotti dai soliti noti....unici kits in resina presenti ad oggi...sono quelli della GT Resin dedicato ai condotti delle prese d'aria seamless e gli exhaust della Res-Kit.per quanto riguarda invece il cockpit o i pozzeti carello dovrò fare di necessità virtù...andiamo con ordine....il cockpit fornito dal kit non è male,la vasca ed il pannello strumenti sono ben dettagliati e sostanzialmente corretti ....il seggiolino SJU 17 invece lascia un po a desiderare come il dettaglio della zona AFT avionics bay.se per il sedile eiettabile abbiamo una soluzione fornita dalla Wolfpack,per la zona AFT invece ho trovato una soluzione alternativa....



il paragone con il pezzo in resina dell'AIRES è a dir poco imbarazzante..a questo punto invece di provare a migliorare il pezzo del kit ho provato ad adattare il pezzo in resina.









ho duplicato e poi replicato in resina il pezzo del kit AIRES per poterlo adattare al cockpit del kit....

 pony10 :

6/1/2020 11:53
 Splendido soggetto, sarà un piacere seguirti.

 Skyraider :

6/1/2020 13:38
 Che spettacolo socio!!!!! :-D

 giangyskan :

6/1/2020 18:43
 Quote:

Skyraider ha scritto:

Che spettacolo socio!!!!! :-D


Grazie boss....so bene quanto ti siano cari i Legacy e i Super Hornet...quindi starò ben attento a non farmi cazziare.... :-P

 matteo44 :

8/1/2020 21:31
 Questa scatola interessa molto anche a me.
Ti seguo.

Gran bel lavoro di stampaggio in resina... hai usato una pressure pot oppure hai sfruttato solo la "gravità"?

 giangyskan :

9/1/2020 16:09
 Ciao Matteo ho clonato diversi aftermarket utilizzando per il silicone miscelatori sottovuoto e pentola a pressione per la catalizzazione della resina.... in questo caso ho fatto il tutto senza utilizzare strumenti.....

 giangyskan :

11/1/2020 10:48
 seconda parte dedicata alla duplicazione del vano AFT Avionics Bay del calabrone......



anche in questo caso non ho utilizzato strumenti particolari per la clonazione del pezzo....questo mi è servito per poter valutare meglio questi prodotti della Reschimica utilizzati da me per la prima volta..... ;-)

 Skyraider :

12/1/2020 08:15
 Quindi come valuti questi nuovi prodotti? Sono efficaci e semplici da utilizzare anche per chi non ha mai provato a clonare?

 giangyskan :

12/1/2020 09:11
 Ciao boss.. allora secondo me sono dei buoni prodotti,vanno sempre utilizzati rispettando le proporzioni di impasto e se usati senza macchinari particolari vanno miscelati lentamente per evitare di inglobare bolle d’aria , soprattutto il silicone, che mi è sembrato non molto fluido ma con una buona elasticità.la resina ha invece una buona fluidità e tempi di indurimento brevi ,anche se conviene sempre attendere le 24 ore per una catalizzazione completa. Consigliati soprattutto per riprodurre piccoli pezzi come quelli che ho clonato io, oppure un pannello strumenti o un set di ruote ....

 giangyskan :

12/1/2020 18:51
 Weekend abbastanza produttivo .....diciamo che sono riuscito a finire il vano AFT dopo aver duplicato in resina i pezzi del set AIRES.....



il pezzo in resina si adatta al modello senza troppi problemi.è bastato rifilare i bordi del pannello per ottenere un ottimo fitting.
naturalmente prima di incollare il tutto ho forato la zona che verrà occupata dalle varie strumentazioni radio , chaff e flare, video tape e flight recorders contenute nella AFT Avionics Bay.
il tutto ha poi ricevuto una mano di nero Mr Hobby con successivo lavaggio selettivo ad olio......



ultimo passaggio prima di concludere il lavoro , è quello di replicare la rete che copre il vano AFT .....nel set AIRES la troviamo riprodotta in metallo fotoinciso....io invece ho utilizzato del tulle



su un post-it ho tracciato i contorni del pezzo fotoinciso con una matita usandolo come dima



dopo aver ritagliato un pezzetto di tulle ho provveduto a fermarlo sul post-it con del nastro Tamiya e ritagliato il tessuto seguendo il disegno



ho poi incollato il tutto cercando di dare al tessuto un andamento morbido



a questo punto ho fissato il vano AFT del quale si vedrà ben poco.........



vista la profondità del vano sono quasi certo che dovrò tagliare la vasca del cockpit eliminando la parte posteriore....visto che Kinetic ci dà la possibilità di realizzare anche le versioni B e D che sono versioni biposto.... ;-)

 giangyskan :

14/1/2020 17:20
 Comparazione del nuovo stampo Kinetic con i disegni in scala presenti sul libro DACO......tranne un gap presente nella zona motori,particolare gap che riguarda anche il calabrone Hasegawa..... direi che ci siamo ...

 Tomcat71 :

15/1/2020 08:17
 ...sempre ammesso che i disegni DACO siano accurati al 100% (pare che quelli dell'F-14, ad esempio, non lo siano).

Bel lavoro finora, seguo interessato.

Saluti,
Paolo Fanin

 giangyskan :

15/1/2020 09:31
 Quote:

Tomcat71 ha scritto:

...sempre ammesso che i disegni DACO siano accurati al 100% (pare che quelli dell'F-14, ad esempio, non lo siano).

Bel lavoro finora, seguo interessato.

Saluti,
Paolo Fanin


Ciao Paolo condivido pienamente la tua osservazione . I disegni in scala possono essere considerati come un parametro da utilizzare come riferimento in linea generale e non certamente come la Bibbia.......
:-)

 Skyraider :

15/1/2020 18:06
 Non mi permetto di consigliarti nulla vista la tua bravura ma visto che sei in vena di taglia e cuci, ti suggerirei di fare lo stesso lavoro con il tulle nelle due griglie superiori in prossimità degli scarichi. :-D

 giangyskan :

15/1/2020 19:12
 I casi sono due... o siamo in contatto telepatico... o mi hai hackerato il profilo di M+..... ieri sera stavo guardando queste foto..... ti ricordano qualcosa....??? :-P



src=https://www.modellismopiu.net/m+gallerie/main.php?g2_view=core.DownloadItem&g2_itemId=266122>

 Skyraider :

15/1/2020 20:01
 :-D :-D :-D :-D :-D :-D
Un pochino indietro nel tempo ma mi ricordo !!!😁

 giangyskan :

18/1/2020 18:15
 prima di riprendere i lavori di cucito ...... mi sono dedicato alla realizzazione del cockpit.come scritto in precedenza,ho preferito sostituire il seggiolino SJU 17 sostituendo quello del kit con uno in resina della coreana Wolfpack.....



prima di mettere mano ai colori ho cercato di modificare e dettagliare la palpebra del pannello strumenti copiando quello del cockpit AIRES....







con dello sprue stirato a caldo ho riprodotto le costolature di rinforzo .....



e con un trapanino ho aperto le bocchette dell'aria antiappannamento del blindo-vetro...



finite le operazioni di restayling , sono partito con la colorazione ed ho aggiunto qualche dettaglio al seggiolino e completato l'HUD .aggiungerò gli ultimi dettagli fotoincisi più in là......





vista d'insieme per vedere un po che effetto fa......



piccola nota in chiusura.....come previsto....ho dovuto separare la vasca del cockpit per poterla inserire nella semifusoliera vista la profondità e la larghezza del vano AFT ......

 matteo44 :

19/1/2020 09:56
 Porca miseria che spettacolo!!
Complimenti, gran bei lavori!
Il seggiolino della Wolfpack fitta bene? So che questa ditta a volte fa pezzi perfetti e a volte pezzi sottodimensionati

 giangyskan :

19/1/2020 12:22
 Ciao Matteo il seggiolino Wolfpack ha un fitting perfetto con la vasca cockpit del kit kinetic..... ha le giuste dimensioni ed un dettaglio decisamente superiore rispetto al SJU fornito dal kit....unico dettaglio al quale prestare attenzione ....nel set Wolfpack troviamo 2 seggiolini apparentemente identici....hanno però una piccola differenza .... nella parte superiore dell SJU 17 sono presenti due rostri posti sui due lati che hanno il compito di rompere il canopy in caso di eiezione ... questi hanno dimensioni diverse , più grandi per il seggiolino del pilota e più piccoli per il sedile del rio....

 giangyskan :

19/1/2020 13:05
 ....ecco una foto che chiarisce meglio quanto scritto



Ovviamente prima di scegliere i diversi aftermarket per le varie versioni, cercate sempre evidenze fotografiche del velivolo reale...una buona documentazione è sempre la base per una buona realizzazione modellistica..... ;-)

 lillino :

19/1/2020 19:43
 Che dire Gianluca un'inizio spettacolare 

 matteo44 :

20/1/2020 11:05
 Quote:
giangyskan ha scritto: Ciao Matteo il seggiolino Wolfpack ha un fitting perfetto con la vasca cockpit del kit kinetic..... ha le giuste dimensioni ed un dettaglio decisamente superiore rispetto al SJU fornito dal kit....unico dettaglio al quale prestare attenzione ....nel set Wolfpack troviamo 2 seggiolini apparentemente identici....hanno però una piccola differenza .... nella parte superiore dell SJU 17 sono presenti due rostri posti sui due lati che hanno il compito di rompere il canopy in caso di eiezione ... questi hanno dimensioni diverse , più grandi per il seggiolino del pilota e più piccoli per il sedile del rio....
  Ottimo! Buono a sapersi... Grazie. Se non ricordo male, per il mio ho preso il seggiolino della Quickboost... ora però mi hai messo il dubbio dei rostri. Devo controllare. Ciao







 

 giangyskan :

20/1/2020 13:31
 Quote:

lillino ha scritto:

Che dire Gianluca un'inizio spettacolare 


Grazie Paolo.....troppo buono.... ;-)

@Matteo grazie a te per l’interessamento...spero di poter essere d’aiuto con il mio WIP.....

 Fabrix69 :

21/1/2020 08:04
 Un lavoro spettacolare!!! complimenti. Comè sto seggiolino wolfpack, si lavora bene? anch'io ho un F18 in 72 italeri e vorrei capire se posso adattarlo.

 matteo44 :

21/1/2020 13:16
 Quote:
giangyskan ha scritto:...spero di poter essere d’aiuto con il mio WIP.....
Sarà così di sicuro 

 

 giangyskan :

21/1/2020 21:41
 Quote:

Fabrix69 ha scritto:

Un lavoro spettacolare!!! complimenti. Comè sto seggiolino wolfpack, si lavora bene? anch'io ho un F18 in 72 italeri e vorrei capire se posso adattarlo.


Grazie Fabrizio per il tuo commento...riguardo al seggiolino Wolfpack posso dirti che a mio giudizio, è un aftermarket che consiglio...la qualità del dettaglio è notevole e la resina è di buona qualità. Purtroppo non so risponderti per quanto riguarda la possibilità di poterlo utilizzare con il kit Italeri.....se posso ti consiglierei di fare una ricerca in rete per avere le info che cerchi....

@Matteo......io ci metto tutto il mio impegno :-D

 giangyskan :

21/1/2020 22:20
 piccolo step in avanti nella lavorazione del calabrone kinetic riguarda i trasparenti.....purtroppo per necessità di stampaggio , vista la presenza di sottosquadri,spesso questi pezzi presentano una antipatica linea di giunzione al centro ....linea che deve essere eliminata...



con una limetta a grana fine ho delicatamente carteggiato l'antiestetica e irrealistica linea....



poi con l'aiuto del minitrapano e di una spazzola di cotone ho passato i compound Tamiya , da quello più aggressivo a quello per la lucidatura finale





il risultato finale della lucidatura " meccanica" alla quale seguirà quella con Future..



la qualità dei trasparenti kinetic mi sembra buona,la plastica con la quale sono realizzati non è eccessivamente dura e non ha quell'antipatico effetto distorsivo....
ora dovrò fare i conti con questo piccolo dettaglio......



FOTO INSERITA AL SOLO SCOPO DI DISCUSSIONE MODELLISTICA all rights reserved

il blindo-vetro ha quella caratteristica velatura fumè,presente anche in altri velivoli ( vedi F 16 )....in questo kit kinetic purtroppo non è presente questa chicca.... :hammer:

 Skyraider :

22/1/2020 10:23
 Bravo socio!!!!!!
E' sempre bello vedere dei vip con i vari passaggi ben spiegati e ben documentati, cosa magari scontata per chi modella da un po di anni ma utilissima per chi magari è ancora in fase di apprendimento....oltretutto è anche una bella ripetizione per chi come me è fermo da un po! :-D
Delicato sarà il passaggio per dare il riflesso appropriato al blindovetro, conservare la trasparenza senza conferire un aspetto rugoso non è scontato quindi ............aspetto!!! ;-)

 matteo44 :

22/1/2020 15:59
 Ciao!
Se la memoria non m'inganna, per fare i vetri fumè, ho letto che un modellista ha mescolato Future + inchiostro liquido della Windsor (o un nome simile)... lui aveva ricreato l'effetto dorato sui canopy del Prowler però il concetto di base è lo stesso...

 Icepol :

22/1/2020 16:25
  Ottimo! Io ho la controparte hasegawa e sicuramente attingerò dal tuo wip a piene mani per la sua costruzione, anche perchè non ne ho un'idea di come devono essere trattati i tubi da stufa visto che non ne ho mai fatti...

 giangyskan :

26/1/2020 01:36
 dopo i primi lavori sui trasparenti,ho ripreso il lavoro di taglia e cuci...........



ho aperto i portelli dei Tie-Down sotto le ali e subito prima del gancio d'arresto....visto che ambienterò il calabrone "incatenato" al ponte....ma di questo ne parleremo più in là....



sono poi passato alla realizzazione dei condotti prese d'aria,utilizzando la tecnica dell'invasamento per evitare rognose stuccature e successiva carteggiatura



nel mio caso non ho dato vernice all'interno lasciando quindi una superficie opaca visto e considerato che sto realizzando un velivolo operativo con diverse missioni svolte nell'operazione Inherent Resolve ma se volete potete verniciare i condotti utilizzando la stessa tecnica



il risultato finale mi sembra ottimo......questo è il condotto presa aria di un F 16 Aggressor realizzato da Vincenzo aka Skyraider che ringrazio per avermi concesso la foto.... :-P





posizionate ed incollate le prese aria .....che non hanno avuto problemi di allineamento ne con la fusoliera tantomeno con i condotti.....ottima ingegnerizzazione dei pezzi ...un plauso a Kinetic



ovviamente in precedenza avevo colorato e posizionato i pozzetti carrello .......

 Ettore :

26/1/2020 03:24
 Un ottimo lavoro che ti sta dando grandi soddisfazioni..........

Complimenti......

Ettore

 Cesko :

26/1/2020 08:10
 Ciao Gianluca, l'invasamento sembra un ottimo siatema per risolvere la difficile questione del montaggio dei condotti dell'aria nei jet. Vediamo se ho capito: si incollano i pezzi con la massima cura cercando di evitare che si formino scalini, poi si cola il Mr. Surfacer all'interno riempiendo completamente il condotto e infine si fa uscire il primer in eccesso. Quello che rimane sulle superfici dei condotti fa sia da stucco - eliminando le linee di giunzione - che da colore.
Sembra facile.... a dirsi.
Provero su un relitto.

 giangyskan :

26/1/2020 09:08
 grazie Ettore.......hai colto nel segno,ho iniziato questo modello con un pò di pregiudizio ,viste precedenti esperienze con altri kit kinetic ,e posso dirti che andando avanti con le fasi di montaggio mi sto ricredendo.....

Francesco hai capito perfettamente.....devo confessare che ho utilizzato questa tecnica per la prima volta e avevo i tuoi stessi dubbi...... non sono riuscito a fotografare bene i vari step ma posto delle foto dell'amico Andrea Paternieri che ha documentato il tutto....






condotti prese aria di un F 4 Zoukey Mura sempre in scala 1/48 che Andrea ha realizzato con livrea Norm 81 A

 Tomcat71 :

26/1/2020 09:33
 Provero' anch'io, grazie per la dritta!

Pero' avete usato MrBase, non MrSurfacer: sono equivalenti?

Quote:

giangyskan wrote:

grazie Ettore.......hai colto nel segno,ho iniziato questo modello con un pò di pregiudizio ,viste precedenti esperienze con altri kit kinetic ,e posso dirti che andando avanti con le fasi di montaggio mi sto ricredendo.....



La Kinetic ha iniziato malissimo con i pessimi F-16, poi si e' ripresa sfornando ottimi kit come appunto gli Hornet, i Prowler, gli Intruder e il meraviglioso Su-33, che non vedo l'ora di iniziare!
Per quest'ultimo, fornito di istruzioni veramente approssimative e difficili da seguire, ha ascoltato le lamentele dei modellisti ed ha pubblicato sul proprio sito delle nuove istruzioni, fatte come si deve, liberamente scaricabili: per me un segno di serieta'.

PS: complimenti per i lavori fatti fin qui!

Saluti,
Paolo Fanin

 giangyskan :

26/1/2020 12:16
 Postato da Tomcat71 il 26/1/2020 09:33:12

Provero' anch'io, grazie per la dritta!

Pero' avete usato MrBase, non MrSurfacer: sono equivalenti?

ciao Paolo prima di tutto ti ringrazio per il commento....

;-) .... allora le differenze tra i due prodotti sono veramente minime, per quanto riguarda la granulometria del pigmento ( 500-1000-1200 ecc ) possono essere utilizzati entrambe i prodotti come stucco liquido o come primer....particolare invece che fa la differenza e che ci fa preferire il Mr Base è la colorazione bianca del prodotto.come ho scritto nel post precedente , non ho utilizzato colori per l'interno dei condotti ma ho lasciato che il Mr Base stesso assolvesse al doppio compito di stucco liquido e colore......

 giangyskan :

26/1/2020 13:05
 causa notte insonne........ho portato a termine il capitolo "colorazione del blindo-vetro".....forse era proprio questo il motivo dell'insonnia...??? :-D



dopo un po di ricerche in rete e diversi esperimenti,ho deciso di utilizzare ,come colorante,i classici colori per alimenti.studiando le foto che riportano in dettaglio il blindo vetro dei calabroni ho cercato di ottenere una sfumatura di colore tendente al fumè ,graduando la sfumatura che a seconda dell'incidenza della luce , assume un tono più o meno visibile.
i colori per alimenti,a differenza degli inchiostri , hanno un'ottima solubilità ed essendo molto concentrati ne basta una piccola quantità.sono quindi partito procurandomi un misurino graduato nel quale ho versato 40 ml di Future ed ho poi aggiunto due gocce di giallo limone,una di marrone e una goccia di nero.miscelato il tutto con una paletta da caffè in plastica ho lasciato riposare la pozione per una mezz'ora ,tempo nel quale spariscono le bolle d'aria inglobata durante la miscelazione.ho lavato il trasparente con del comune detersivo per piatti,prima di immergere il pezzo nella pozione,per eliminare tracce di grasso che avrebbero potuto creare tensione di superficie sulla plastica.
armato di pinzetta ho finalmente immerso il blindo-vetro nella pozione facendolo ruotare nel liquido prima di estrarlo.accertata l'assenza di polvere e bolle d'aria ho eliminato l'eccesso di colore poggiando il pezzo su carta assorbente e riposto in seguito in un contenitore chiuso per evitare che durante l'asciugatura del pezzo vi si depositasse polvere.per ottenere l'effetto desiderato ho ripetuto il procedimento di immersione per tre volte......e questo è il risultato finale......















non è stato facile rendere al 100% in foto quello che invece è più chiaro live.....spero di esserci riuscito...... :-D

 Skyraider :

26/1/2020 13:20
 Spero di non offendere nessuno dicendo che era tanto tempo che non vedevo un wip cosi, con belle foto, chiaro nelle spiegazioni e con tutti i passaggi documentati. Mi rendo conto che non tutti abbiamo il tempo di dedicarci a wip cosi però credo che solo con passaggi cosi chiari si possa davvero apprendere e migliorare!!!!!

 giangyskan :

26/1/2020 17:23
 Azz........ :oops: .......che dire boss....un post come il tuo mi lascia senza parole......grazie .......
dopo la mia lunga sosta ,per i motivi che conosci, probabilmente mi sono ributtato nella mischia con più carica.....devo comunque riconoscere che sei stato tu il mio maestro per quanto riguarda la documentazione dei vari step fotografici e descrittivi....per quanto riguarda poi l'apprendimento e il migliorare le proprie abilità,anch'io ne devo fare di strada......
ancora grazie..... ;-)

 Skyraider :

26/1/2020 17:28
 Ed io a mia volta ho appreso tutto da altri quindi probabilmente il fatto di documentare e spiegare funziona! :-P :-P :-P

 lillino :

26/1/2020 17:50
 Questi wip aiutano molti (me compreso) ad imparare nuove tecniche e secondo me sono la vera ricchezza di un forum.
Complimenti Gianluca per i risultati che ottieni e grazie per la condivisione del tuo lavoro.

 bar-ma :

26/1/2020 17:56
 WOW!!!
Fantastico post, salvato e messo tra i libri di testo

Una delle cose che ricordo ancora in modo molto chiaro, della mia precedente vita modellistica del millennio scorso, è proprio la stuccatura delle prese d'aria di un F-16!
Mi sa che uno dei prossimi progetti sarà proprio un F-16 con la tecnica dell'intubamento, per la rivincita con un mio vecchio demone, ma questa volta con un'arma vincente in più!

Grazie mille per la dettagliata ed esauriente spiegazione.

Continuo a seguire con interesse, mi sa che ci sarà parecchio da imparare.

Maurizio

 Freccia154 :

26/1/2020 19:50
 Grazie Gianluca per le spiegazioni esaustive e condivido il pensiero di molti che questi wip insegnano molto..Grazie. ..
Ora due domande...
1) dopo quanto tempo ripeti il procedimento di immersione del trasparente nella pozione? È sufficiente lasciarlo asciugare su un pezzo di carta assorbente per eliminare gli eccessi? Se dovessero formarsi bolle d'aria e pulviscolo sul pezzo trasparente è possibile intervenire in qualche modo per risolvere gli inconvenienti oppure il pezzo è rovinato? ( ok con la prima domanda mi sono un pò allargato)...

2) questo Hornet kinetic come lo giudichi? Piacerebbe anche a me in versione spagnola, australiano o canadese. ..

Ciao Roby

 giangyskan :

26/1/2020 22:08
 Quote:

Freccia154 ha scritto:

Grazie Gianluca per le spiegazioni esaustive e condivido il pensiero di molti che questi wip insegnano molto..Grazie. ..
Ora due domande...
1) dopo quanto tempo ripeti il procedimento di immersione del trasparente nella pozione? È sufficiente lasciarlo asciugare su un pezzo di carta assorbente per eliminare gli eccessi? Se dovessero formarsi bolle d'aria e pulviscolo sul pezzo trasparente è possibile intervenire in qualche modo per risolvere gli inconvenienti oppure il pezzo è rovinato? ( ok con la prima domanda mi sono un pò allargato)...

2) questo Hornet kinetic come lo giudichi? Piacerebbe anche a me in versione spagnola, australiano o canadese. ..

Ciao Roby


ciao Roberto allora procedo con ordine......
dopo aver eseguito la prima immersione ho atteso circa un paio di ore prima di ripetere il trattamento. dopo aver tirato via il trasparente dalla pozione e prima di procedere con la rimozione degli eccessi ho fatto scolare la Future trattenendo il trasparente con una pinzetta e facendolo ruotare per permettere alla pozione di stendersi in maniera omogenea vista la forma curva del trasparente.a contatto con l'aria la Future inizia ad asciugare e a diventare meno fluida.a questo punto ho rimosso gli eccessi poggiando il trasparente su di un foglio di carta assorbente.l'eccesso colerà per gravità . unico punto da tenere d'occhio è il punto in cui le pinzette tengono il pezzo....punto in cui troveremo un po di accumulo..... basta avvicinare al punto un angolo di carta assorbente per rimuovere il tutto.per evitare che la pozione asciugando intrappoli polvere,mettete il trasparente in un recipiente,tipo quelli che si utilizzano per conservare i cibi in frigo. in caso di presenza di bolle d'aria o polvere ........NIENTE PANICO.....basta immergere il trasparente in un contenitore con della Future pura e il pezzo tornerà come nuovo....ovviamente la pozione che deve essere rimossa non deve essere completamente asciutta....

il kit Kinetic mi ha piacevolmente stupito......come detto in precedenza ho iniziato a mettere le mani su questo new tool con pregiudizio ,considerate esperienze precedenti con kit kinetic,ma più vado avanti con la costruzione e più sto apprezzando questo calabrone....non sono disponibili sul mercato i soliti aftermarket in resina ma si può migliorare il kit con un minimo di autocostruzione....insomma a mio giudizio , considerata la qualità dei dettagli,la buona precisione nell'assemblaggio dei pezzi,la possibilità di poter realizzare tutte le versioni dei Legacy Hornet......considero questa scatola una ottima alternativa ai calabroni Hasegawa........

PS...spero di essere stato chiaro nella risposta..........

 Freccia154 :

28/1/2020 15:21
 Grazie Gianluca sei stato molto chiaro...
Un'altra domanda circa il riempimento dei condotti delle prese d'aria. .. Per quanto tempo tieni la pozione dentro il condotto prima di svuotarlo? È sufficiente una sola colata?
Ciao Roby

 matteo44 :

28/1/2020 22:58
 Io continuo a prendere appunti...

Un lavoro davvero con i fiocchi su quel canopy... Spettacolare!!!!
Complimenti!
Grazie anche da parte mia per l'ottima spiegazione sui vari passaggi... voglio provarci anch'io.
Ti posso chiedere dove si trovano quei colori alimentari che hai usato?

Ciao

 giangyskan :

28/1/2020 23:09
 grazie modellisti per i vostri commenti...... fanno molto piacere .... :eye:

Quote:

Freccia154 ha scritto:

Grazie Gianluca sei stato molto chiaro...
Un'altra domanda circa il riempimento dei condotti delle prese d'aria. .. Per quanto tempo tieni la pozione dentro il condotto prima di svuotarlo? È sufficiente una sola colata?
Ciao Roby


ciao Roberto...allora premesso che sia il tempo che le colate necessarie per ottenere un buon risultato dipendono da molti fattori...( regolarità delle superfici-grado di diluizione del Mr Base-gap da riempire....) ti posso riportare quella che è stata la mia esperienza.
in primis ti dico che ho usato questa tecnica per la prima volta e non ho riscontrato grosse difficoltà.....dopo aver incollato le due parti che costituiscono i condotti con la tappo verde Tamiya ho verificato l'entità del gap da riempire,che nel caso del nuovo stampo del calabrone kinetic è veramente minimo,e la presenza di eventuali scalini.....per fortuna non presenti.
prima di colare il MrBase ho comunque dato una passata di carta abrasiva finissima in modo tale da eliminare eventuali eccessi di colla e per preparare ,irruvidendola il giusto,la superficie.fatto ciò ho sigillato la parte posteriore dei condotti con del nastro Tamiya .siamo pronti per la colata del MrBase.....
dopo aver agitato per bene il MrBase ho iniziato la colata e riempito i condotti quasi fino all'orlo. ho poi immediatamente iniziato il processo inverso,svuotando i condotti facendo defluire il Mr Base non troppo velocemente e ruotando su se stessi i condotti in modo da omogenizzare lo strato di Mr Base su tutta la superficie.ho ottenuto un buon risultato ripetendo il processo un paio di volte aspettando un'ora tra una colata e l'altra.ovviamente il grado di copertura /stuccatura dipende dalle variabili riportate in precedenza....io ho usato il MrBase puro,non diluito..........

 giangyskan :

28/1/2020 23:20
 ciao Matteo grazie per il tuo post....... :-)

i colori mi sono stati regalati,ma cercando in rete per avere più informazioni su questi prodotti li ho trovati QUI

 Freccia154 :

29/1/2020 10:59
 Grazie mille Gianluca sempre molto chiaro... proverò a farlo quando metterò mano ad un F-16 in 48....
Grazie buon proseguimento
Ciao Roby

 giangyskan :

29/1/2020 11:13
 Quote:

Freccia154 ha scritto:

Grazie mille Gianluca sempre molto chiaro... proverò a farlo quando metterò mano ad un F-16 in 48....
Grazie buon proseguimento
Ciao Roby


Ciao Roberto riuscirai sicuramente ad ottenere un ottimo risultato.....aggiungo a quanto ti ho scritto nel post precedente che se vuoi, dopo aver completato il procedimento con il MrBase ,puoi ripetere la stessa operazione utilizzando questa volta il colore....

 Cesko :

29/1/2020 11:53
 Grazie Gianluca, proverò questo metodo sul prossimo modello.

 matteo44 :

30/1/2020 22:16
 
Quote:
giangyskan ha scritto: ciao Matteo grazie per il tuo post....... :-) i colori mi sono stati regalati,ma cercando in rete per avere più informazioni su questi prodotti li ho trovati QUI


Grazie mille!
Già messo nel carrello

 giangyskan :

30/1/2020 22:48
 altro aggiornamento di " sartoria " dedicato alla preparazione della sezione motori.....in questo nuovo kit dedicato alla serie Legacy dell'Hornet ,Kinetic ha adottato una soluzione che possiamo definire ONE STEP per quel che riguarda gli incastri del lo stadio finale del General Electric F 404 e degli stabilizzatori orizzontali. nessun problema se si vuole lasciare tutto così come è.......ma avendo deciso di sostituire gli F 404 con quelli in resina della ucraina RES-KIT dobbiamo trovare una soluzione....





ho prima incollato le due parti che costituiscono il pezzo e ad avvenuta essiccazione della colla , ho separato il blocco in plastica che tiene i perni degli stabilizzatori...





con l'aiuto di due mollette ho posizionato i due blocchi e con della colla ciano ho fissato il tutto....





obbligatoria , a questo punto, una prova con tutti i pezzi interessati per valutare gli ingombri.....direi che ci siamo....

 Freccia154 :

31/1/2020 16:51
 Gianluca gli scarichi del kit non sono buoni come realismo?
Ciao Roby

 giangyskan :

31/1/2020 20:11
 Quote:

Freccia154 ha scritto:

Gianluca gli scarichi del kit non sono buoni come realismo?
Ciao Roby


Gran bella domanda Roberto..... !!!! Allora gli scarichi del kit non sono male... diciamo che sono al livello degli omologhi che troviamo nei kit Hasegawa ...se proprio vogliamo trovargli un difetto, sono un pochino sottodimensionati....non c’è dubbio che se confrontati con quelli della RESKIT aumentano,e di molto , le voci dellla lista dei dettagli omessi dalla Kinetic.
Per quel che sono i miei gusti posso dirti che la dotazione di aftermarket che cerco di non farmi mai mancare , per corredare un kit , sono : gli scarichi, il cockpit e le ruote in resina....ripeto , gusti personali..... poi laddove posso cimentarmi in auto costruzione di dettagli o tecniche modellistiche ( vedi condotti prese aria che esistono come aftermarket in
resina ...) che mi permettono di ottenere un risultato..... risparmiamo sui costi.... ;-)

 giangyskan :

31/1/2020 23:31
 quanto detto nel post precedente riassunto in una sola immagine ......... :-D



raramente o quasi mai ho trovato questo livello di dettaglio nei pezzi in plastica dei kit......

 Freccia154 :

1/2/2020 10:22
 Sti cavoli che bello... Se ha pure il dettaglio interno è una bella cosa... La scatola da anche l'opzione degli ugelli con i petali aperti?
Ciao Roby

 giangyskan :

1/2/2020 11:43
 Roberto non vorrei averti tratto in inganno ma lo scarico in foto è quello della RESKIT.......quelli del kit sono nettamente inferiori nel dettaglio....oggi pomeriggio se riesco ti posto la foto dello scarico del kit....
PS nel kit kinetic sono presenti solo gli scarichi chiusi.....

 Skyraider :

1/2/2020 16:48
 Bel lavoro socio!!!
Li bisognerà solo fa attenzione all'allineamento altrimenti si rischia che gli scarichi assumano la posizione di quelli del SU-35 :-D

 giangyskan :

1/2/2020 18:37
 Quote:

Skyraider ha scritto:

Bel lavoro socio!!!
Li bisognerà solo fa attenzione all'allineamento altrimenti si rischia che gli scarichi assumano la posizione di quelli del SU-35 :-D


hai ragione boss.....i condotti degli scarichi della RESKIT sono leggermente più grandi rispetto a quelli del kit.dovrò quindi allargare un pochino le sedi facendo attenzione all'allineamento....non vorrei veramente trovarmi con l'angolazione degli scarichi come quelli del SU 35.....e al momento tu ne sai qualcosa.....a proposito di SU 35...... :-P



Roberto ecco la foto degli scarichi del kit Kinetic......

 Freccia154 :

1/2/2020 19:41
 Ah ok.... La tua precedente risposta mi ha tratto in inganno ah ah...
Ti dirò.... come petali mi piacciono di più quelli del kit... Quelli in resina mi sembrano un pò "impastati" ma magari è solo un'impressione...
Il dettaglio interno invece è un'altra cosa....

Grazie come sempre per le risposte Gianluca. .
Buon lavoro
Ciao Roby

 giangyskan :

1/2/2020 20:28
 finalmente sono arrivato all'ultimo lavoro di taglia e cuci.....e questo lavoro mi ha fatto veramente sudare.....nella parte terminale della fusoliera , subito prima degli scarichi,sono presenti due griglie di aerazione ,poco realistiche così come sono realizzate.armato di cutter,limette varie e tulle,materiale con il quale sostituire le griglia stampate,ho iniziato ad eliminare la plastica, assottigliarla il più possibile per evitare un irreale scalino e inserire un rettangolino di tulle per simulare meglio la trama delle griglie stesse.....invece mi sono complicato da solo la vita utilizzando una rete in metallo fotoinciso al posto del tulle.....



ovviamente il metallo ha richiesto più impegno dal punto di vista dell'adattamento ....ho infatti dovuto aprire uno spazio più ampio per poter inserire la retina.....



a questo punto , incollato il tutto ,ho recuperato lo spazio,riportando le dimensioni delle griglie alla giusta misura, con dello stucco ........





il risultato mi ripaga della fatica...modellistica...ma l'esperienza mi ha ricordato quel vecchio proverbio...chi lascia la strada vecchia per quella nuova....sa quel che lascia ma non sa quel che trova.....

:-)

 giangyskan :

2/2/2020 18:03
 come detto nei primi post,il new tool Kinetic dedicato al Legacy Hornet ,ci da la possibilità di realizzare le diverse versioni di questo strepitoso aereo.quella da me scelta è la versione C " Late Version " ovvero la versione Upgradata dei vecchi velivoli C....versione alla quale vennero fatte modifiche che vedremo con l'avanzamento del montaggio.
la prima ed evidente modifica riguarda la Nose Section ovvero la parte inferiore della fusoliera subito dietro il Radome.



il portello di ispezione e ricarica munizioni del cannone Vulcan ha diverse griglie di aerazione e dispersione fumi ,oltre a antenne per i sistemi AN/ALQ165 AN/ALR67 e UHF/IFF, che nelle operazioni di Upgrade hanno cambiato forma... quella che si vede nella foto riguarda la versione C ....



questa invece è quella di un C "Late"

ovviamente Kinetic ha riprodotto le principali per le versioni standard,e con un minimo di scratchbuilt possiamo ovviare al problema.
nel mio caso ho a disposizione il portello con le griglie giuste...ma manca la struttura di rinforzo...cioè la cornice intorno al pannello



avevo pensato di riprodurre il dettaglio mancante con del profilato Evergreen...ma poi ,rovistando nella banca dei pezzi....



ho ritrovato queste fotoincisioni........... :idea:





dopo averle tagliate a misura e ammorbidite con del calore,le ho posizionate......


ù


devo ancora perfezionare e stuccare i vari tagli......aspetterò qualche giorno per lasciar asciugare bene la colla.....
;-)

 Tomcat71 :

3/2/2020 09:34
 Complimenti, ottimo lavoro!
Sicuramente il realismo e' di gran lunga aumentato con le grigliette fotoincise.

Occhio pero' che il rinforzo non segue perfettamente la cornice del pannello ma "taglia" l'angolo:



Saluti,
Paolo Fanin

 giangyskan :

3/2/2020 13:11
 [quote]
Tomcat71 ha scritto:

Complimenti, ottimo lavoro!
Sicuramente il realismo e' di gran lunga aumentato con le grigliette fotoincise.

Occhio pero' che il rinforzo non segue perfettamente la cornice del pannello ma "taglia" l'angolo:


Ciao Paolo....grazie per la segnalazione, ma la foto da te postata rappresenta , se non sbaglio , un Hornet canadese vista la presenza del faro per ricerca notturna....e qui si apre un altro mondo per quel che riguarda gli upgrade.....gli Hornet NAVY LATE TYPE, oltre ad avere le griglie nuove , presentano una struttura perimetrale del pannello in questione che segue perfettamente la linea del pannello stesso...



Ho indicato il dettaglio con la freccia

 Tomcat71 :

3/2/2020 13:59
 Non saprei, a me sembra che neanche nella tua foto segua il bordo del pannello: guarda l'angolazione della fila di viti d'angolo rispetto al bordo del pannello, molto simile alla foto che ho postato io...



D'altronde si nota un altro particolare differente tra i due pannelli: nella mia foto il gruppo di 5 antennine e' lungo la linea di mezzeria e quindi disassato rispetto alla bugna nella parte anteriore, mentre nella tua e' allineato alla bugna e disassato a destra rispetto alla mezzeria... che casino! :-?

Comunque sono questioni di lana caprina, stai facendo un ottimo lavoro!

Saluti,
Paolo Fanin

 giangyskan :

3/2/2020 14:10
 Forse questa foto , ripresa con un angolo migliore , chiarisce meglio il bandolo della matassa....

 Tomcat71 :

3/2/2020 14:26
 Si', decisamente!
Si vede che gli ingegneri della Boeing non hanno alcun rispetto per i modellisti... :-D

Grazie e buon lavoro!

Paolo Fanin

 giangyskan :

3/2/2020 15:00
 Quote:

Tomcat71 ha scritto:

Si', decisamente!
Si vede che gli ingegneri della Boeing non hanno alcun rispetto per i modellisti... :-D

Grazie e buon lavoro!

Paolo Fanin


........ ;-) .......
Adesso però, dopo la tua segnalazione,è venuto a me il dubbio sulla posizione della bugna..... :-?

 giangyskan :

3/2/2020 20:01
 dopo aver visionato un po di foto e scartabellato qualche libro,sono riuscito a fugare i dubbi che avevo in merito alla posizione della bugna .......la foto che posto ritrae un hornet C late del VFA 37 ripreso nello stesso periodo nel quale operava il calabrone che ho intenzione di fare ......



la bugna è in posizione decentrata verso destra.....ma se guardiamo il rinforzo del portello notiamo che ha un'ulteriore forma rispetto a quelle viste precedentemente.... :-? :-? .... :-x :-x

salomonicamente parlando..... io finisco di sistemare i tagli sul rinforzo in fotoincisione....e non ne parliamo più......!!!
:-D :-D :-D

 matteo44 :

5/2/2020 13:05
 Bugna in asse o no... stai comunque facendo un lavoro mostruoso! Mi piace veramente tantissimo il modo che hai di procedere. Bravo... veramente BRAVO!



 

 giangyskan :

6/2/2020 22:20
 grazie Matteo troppo buono.....

 Icepol :

9/2/2020 11:00
 Mi accodo hai complimenti!!! E' un piacere vedere come lavori (visto anche come stai lavorando sul 105)
Seguo come un segugio :-D

 giangyskan :

18/2/2020 23:33
 Temporaneamente messo in stand by l'Hornet,mi sono dedicato ai primi lavori sulla basetta.naturalmente la basetta rappresenta una sezione di ponte della George W. Bush CVN 77 impegnata nell'operazione Inherent Resolve.....



su una base in Forex da un centimetro ho preparato un foglio di plasticard da un millimetro di spessore dettagliato e forato....



ho poi irruvidito il plasticard con una passata di carta vetrata e testurizzato la superficie con prodotto AK ,per poi passare una mano di primer Tamiya....



le griglie sono ricavate da un foglietto di fotoincisioni della Dream Model...

 Freccia154 :

19/2/2020 09:24
 Bellissimo questo ponte... Tu sai se le griglie di ancoraggio le fanno anche in 72?
Ciao Roby

 giangyskan :

19/2/2020 09:49
 Quote:

Freccia154 ha scritto:

Bellissimo questo ponte... Tu sai se le griglie di ancoraggio le fanno anche in 72?
Ciao Roby


Affermativo Roberto,si trovano anche in 72 e oltre alla Dream Model puoi provare a cercare anche altre marche tipo Brengun o J’S work

 Freccia154 :

19/2/2020 20:07
 Grazie mille Gianluca. ...
Proverò a cercarle... certo che in 72 saranno piccolissime

 giangyskan :

19/2/2020 20:53
 Quote:

Freccia154 ha scritto:

Grazie mille Gianluca. ...
Proverò a cercarle... certo che in 72 saranno piccolissime


......immagino sia proprio così Roberto..... ;-)

 giangyskan :

22/2/2020 21:29
 dopo la parentesi modellistica dedicata al diorama,torno all' Hornet con le stuccature delle fotoincisioni sulla Nose Section...



delimitata la zona di intervento con del nastro , ho utilizzato lo stucco Tamiya light curing





con una spatola piatta ho prelevato una piccola quantità di stucco ed ho poi applicato lo stucco nella zona di nostro interesse



con una lametta poi ho rimosso gli eccessi ed ho esposto la stuccatura a luce solare,ma va bene anche la luce di una lampada, per circa tre minuti ,per far essiccare lo stucco.rimosso il nastro siamo pronti per la rifinitura.....

inevitabilmente mi è caduto l'occhio sulla posizione della bugna..... :-? ....computer alla mano ho di nuovo cercato documentazione fotografica che mi desse una certezza granitica sulla posizione di questa maledetta bugna.......dopo aver visionato innumerevoli foto ho capito di aver sbagliato nel ritenere la posizione della bugna decentrata ....... la foto che avevo preso per poter fugare i dubbi infatti mi ha ingannato dal punto di vista prospettico....



quale migliore foto di questa....... :-P ....



prima di eliminare la bugna ho duplicato con del silicone la bugna originale e l'ho poi riprodotta in resina.......



ho eliminato la bugna in plastica.....



...solita lastrina in fotoincisione a supporto della bugna riprodotta in resina.....



in questa foto si nota anche la micro-stuccatura fatta con lo stucco Tamiya.....

 Freccia154 :

23/2/2020 16:26
 Sono proprio curioso di vedere alla fine il risultato di tutti questi begli interventi. ..
Ciao Roby

 Skyraider :

23/2/2020 19:03
 A me il ight curing non rimane di quel colore..... :-/, diventa giallo smorto. Lo hai evidenziato con qualcosa ?
Giusto per curiosità.

 giangyskan :

23/2/2020 20:03
 Si boss ...ho evidenziato la zona da stuccare con un pennarello rosso prima di mascherare con il nastro....la zona di intervento era talmente piccola e in ombra che non sarei riuscito ad ottenere un buon risultato senza questo espediente...... ;-)

 giangyskan :

11/3/2020 18:27
 finite le operazioni di taglio e cucito e modifiche varie,ho iniziato il montaggio del calabrone......




incredibile ma vero.....visto che parliamo di un kit kinetic..... ma posso confermare quanto visto durante le prove di montaggio a secco ..... questo new tool si monta benissimo.l'uso dello stucco è limitato alla zona LEX inferiore....

 yamato01 :

13/3/2020 07:05
 Finalmente un kinetic che si monta bene e stai facendo un gran bel lavoro

 giangyskan :

16/3/2020 17:17
 altro step di montaggio dedicato alle parti mobili delle ali.....e qui torna la vecchia kinetic....!!! i flap sono scomposti in due pezzi e una volta messi insieme ed incollati......fessure a go-go...... :-o



nastro Tamiya per mascherare e light-curin per stuccare le voragini .........



di certo non mi aspettavo un errore così grossolano ...ma non è un kit Tamiya e qualche errore c'è pur essendo un new tool



ok..... ho tolto il nastro ed ora vado a grattare un po di stucco.... :-D
credo che dovrò riservare lo stesso trattamento anche ai serbatoi alari che vedete sullo sfondo..... :evil:

 ziocastel :

16/3/2020 20:10
 Complimenti per il bellissimo WIP, sto montando lo stesso kit e i tuoi consigli mi sono di grandissimo aiuto.

Ti confermo che anche sui serbatoi un filino di stucco ci vuole.

Ciao
Marco

 Skyraider :

17/3/2020 14:41
 Quote:
credo che dovrò riservare lo stesso trattamento anche ai serbatoi alari che vedete sullo sfondo


......e mi sa che li ha già anche reincisi :-(

 Freccia154 :

18/3/2020 14:18
 Fantastico!!!
Mi riferisco al dosatore per lo stucco :-P
Grande lavoro..
Ciao Roby

 giangyskan :

21/3/2020 12:03
 Grazie ragazzi per i vostri post.....

Quote:

Freccia154 ha scritto:

Fantastico!!!
Mi riferisco al dosatore per lo stucco :-P
Grande lavoro..
Ciao Roby


Grazie Roberto......😜 :-P

 giangyskan :

21/3/2020 19:22
 il calabrone è quasi pronto per il primer e così affronto il capitolo carrelli.........!!
questo è il landing gear del Legacy Hornet......



e questo invece è quello che troviamo nella scatola della Kinetic.....





....intendiamoci..... non pretendevo chissà cosa..... ma almeno pezzi a livello Hasegawa......così metto mano a frese e trapano e inizio a modificare il tutto...... cercando comunque di non esagerare per evitare che la struttura del carrello si indebolisca e non sopporti il peso del calabrone.....







certo non è il massimo....ma a mio personale giudizio oserei dire che un pò più realistico di prima è........

 Cesko :

21/3/2020 20:36
 Con questo preciso intervento hai dato vita alle gambe dei carrelli. Bravo.

 Skyraider :

22/3/2020 07:03
 Io non avrei avuto il coraggio!!!! :-D :-D

 Tomcat71 :

22/3/2020 08:32
 Spettacolo!!!
Bravissimo, che altro dire?...

Saluti,
Paolo Fanin

 bar-ma :

22/3/2020 18:23
 Fantastico, ma come hai fatto a fare le incisioni con quegli spigoli così ben definiti?
Hai usato frese veramente microscopiche?
O semplicemente sei solo tanto bravo?
A naso direi la seconda

Anche perchè le frese le ho viste sullo sfondo... e comunque serve una notevole abilità per fare un lavoro così ben fatto.

Maurizio

 robraveheart :

22/3/2020 22:46
 Sono sempre qui..... :-o :-o :-o :-o

 giangyskan :

23/3/2020 19:05
 grazie modellisti per i vostri feedback positivi......danno la carica...!!! allora dopo le prime modifiche alle gambe carrello , ho iniziato a dettagliare gli stessi.stavolta non ho usato i soliti materiali,cioè i vari fili metallici in rame ,ma ho utilizzato dello sprue stirato a caldo...cercando di ottenere fili di diverso spessore...





dopo aver eliminato i segni degli estrattori,ho dato una leggera passata di primer per poter verificare la bontà delle stuccature e per creare il giusto contrasto con il colore grigio della plastica... visto che i fili che userò per i dettagli hanno lo stesso colore grigio....





i pezzi del nose gear che rappresentano il faro di atterraggio e il dispositivo Angle of Attack sono stampati in plastica trasparente....dopo aver protetto con del maskol le parti che rimarranno trasparenti,ho dato ad aerografo una mano di crome Alclad.....





i Tie Down dei carrelli sono pezzi in metallo fotoinciso prelevati dal set Infini.....



mi manca ancora qualche altro piccolo dettaglio....ma il più è fatto... ;-)

 Skyraider :

23/3/2020 19:15
 Spettacoloso!!! :-D

 matteo44 :

23/3/2020 19:30
 Io sono senza parole...
Questo è il classico WIP da inserire in un'enciclopedia del modellismo.
Complimenti Gianluca... Davvero COMPLIMENTI!!!!

 euro :

26/3/2020 21:14
 davvero enciclopedico questo WIP!!!
Complimenti, sei un Maestro!

 tax :

26/3/2020 23:36
 Gianluca ti scoccia se copio tutto tutto tutto quando faro il mio F.18.... Lavoro esagerato io che sono un maniaco compulsivo non avrei mai osato tanto!!!!
Spettacolo.

Gianmario

 giangyskan :

27/3/2020 11:14
 Quote:

tax ha scritto:

Gianluca ti scoccia se copio tutto tutto tutto quando faro il mio F.18.... Lavoro esagerato io che sono un maniaco compulsivo non avrei mai osato tanto!!!!
Spettacolo.

Gianmario


..fai pure Gianmario,non mi scoccia affatto..... :-P

 CR.42 :

28/3/2020 09:47
 Tutto favoloso, quei carrelli sono di per sé un modello a parte.
Molto bello anche come hai documentato il wip.
Complimenti.

Ermanno Bonafin

 giangyskan :

30/3/2020 22:54
 Grazie Ermanno.... ;-)

 giangyskan :

1/4/2020 19:57
 proseguono i lavori sui carrelli....dopo aver dato una mano di primer e di colore bianco MrPaint...mi sono dedicato alle ruote in resina Reskit ed a queste ,dopo aver dato una passata di colore , ho cercato di riprodurre l'usura dovuta ai molteplici appontaggi....



con delle strisce di nastro 0,4 mm ho mascherato parti del pneumatico





con del light gray sempre MrPaint ho dato ad aerografo una velata leggerissima .....





a colore asciutto ho tolto le striscioline di nastro



....finito....!!!

 fabrix67 :

2/4/2020 11:53
 Tanta, tantissima roba! Lavoro strepitoso come al solito, complimenti

 Freccia154 :

2/4/2020 11:56
 Ammazza mia Gianluca che lavoro...
Bravissimo!
Ricordo che anche Vincenzo fece una cosa simile su un 104 mi pare del 5 stormo. ..
Seguo altri aggiornamenti. .
Ciao Roby

 giangyskan :

4/4/2020 12:53
 grazie Fabrizio.... ;-)

Quote:

Freccia154 ha scritto:

Ammazza mia Gianluca che lavoro...
Bravissimo!
Ricordo che anche Vincenzo fece una cosa simile su un 104 mi pare del 5 stormo. ..
Seguo altri aggiornamenti. .
Ciao Roby


esatto Roberto...... ho scopiazzato il boss......

e veniamo ai progressi fatti.....carrelli terminati....







.... ;-)

 Freccia154 :

4/4/2020 13:55
 Bellissimi quei carrelli Gianluca! !!!
Molto realistici. ....
Ciao Roby

 fabrix67 :

4/4/2020 14:51
 Quei carrelli sono una gioia per gli occhi
fabrizio

 giangyskan :

6/4/2020 14:11
 Grazie Roberto e Fabrizio per i feedback positivi...riguardandoli bene, i carrelli sono forse troppo puliti...??? Secondo voi meritano un po’ più di invecchiamento...?? :-?

 Freccia154 :

6/4/2020 14:25
 Ciao secondo me vanno bene così. .. io non andrei oltre....
Ciao Roby

 giangyskan :

6/4/2020 18:25
 nel frattempo che il sondaggio sui carrelli va avanti.....posto i progressi sul WIP del calabrone......
finito il montaggio e dopo aver dato il primer ho affrontato il preshading...



ho utilizzato un grigio scuro per evidenziare le linee dei pannelli , che ho poi successivamente desaturato con del grigio più chiaro solamente su alcune pannellature



con del dunkelbrown ho simulato le zone più soggette ad usura e sporco...

 Freccia154 :

6/4/2020 18:38
 Dico solo una cosa....

GULP!!!!!

Mi pregusto già la colorazione. .
Ciao Roby

 euro :

7/4/2020 14:05
 una mano incredibile anche nel preshading!

 yamato01 :

8/4/2020 05:03
 che lavorone mamma mia uno spettacolo

 fabrix67 :

8/4/2020 08:36
 Non ho fotto di F-18 sottomano, quindi potrei dare un suggerimento che non si addice ad un hornet.
Io di solito simulo qualche incrostazione sugli spigoli dei carrelli, dove la vernice viene graffiata durante le manovre o la manutenzione.
Ma, ripeto, anche così vanno benissimo.

 matteo44 :

8/4/2020 12:37
 Lavoro spettacolare come al solito! Complimenti!   Secondo me i carrelli vanno bene come sono.   Una domanda... Cos'è quella linea "gialla" che segue le pannellature sul dorso? Strisciolina di nastro?









 

 giangyskan :

9/4/2020 21:40
 grazie Fabrizio per il suggerimento.....!! Matteo si sono striscioline di nastro da 0,4 mm..... 8-)

 giangyskan :

9/4/2020 22:41
 aggiornamento sulla colorazione dell' Hornet .......
ho utilizzato colori MrPaint 36375 per le parti inferiori e laterali,36320 per la superficie superiore.



per non coprire troppo il preshading ho utilizzato i colori diluiti con una percentuale del 60% diluente 40% colore e procedendo con velature molto leggere









 Bongy57 :

9/4/2020 22:52
 carrelli magnifici, super colorazione.....livrea splendida...stai facendo un lavorone..........mi concentrerei proprio sulla stesura della livrea ora...bravissimo

 giangyskan :

11/4/2020 16:31
 prima di completare i lavori sulla livrea devo sistemare ancora qualche dettaglio......... il più visibile,almeno per le sue dimensioni,sono le zone di camminamento ......



FOTO INSERITA AL SOLO SCOPO DI DISCUSSIONE MODELLISTICA ALL RIGHT RESERVED

ho trovato in rete questa foto del calabrone che sto realizzando,oltre a diversi dettagli visibili in zona motori,ci mostra anche la particolare ed insolita formazione delle linee di camminamento.di solito troviamo nei kit o nei fogli decal aftermarket questi dettagli rappresentati da decal molto poco realistiche.....in alternativa esistono anche prodotti sul mercato che ci aiutano a rappresentare le zone in questione con paste che simulano l'anti slip ( commercializzata dalla Ammo mig se non ricordo male..).io invece ho utilizzato un sistema alternativo.....



ho ritagliato lungo i bordi una delle decal precedentemente citate per realizzare una dima.....



con del nastro ho poi realizzato il perimetro nel quale intervenire.....



a questo punto ho letteralmente incartato il modello,ho caricato l'aerografo con del primer Tamiya diluito pochissimo e ad una pressione di circa 1,8 ed a una distanza di circa 25 / 30 cm ho sparato il primer....



ho ottenuto una superficie ruvida al punto giusto che a mio avviso , simula in modo molto più realistico ,la superficie delle zone camminamento...




solo ora che ho tolto le maschere in nastro .......mi sono accorto che le zone in questione sono nere e non grigie.........
vaaaaaaaaaabene...... ora vado a rimascherare il tutto e a verniciarle in nero....... :evil: :hammer:

 ziocastel :

11/4/2020 17:34
 Ciao Gianluca,
Stai facendo un lavoro semplicemente spettacolare, ti faccio i miei più sinceri complimenti.

Sto costruendo lo stesso kit e sto prendendo moltissimi spunti dal tuo wip.

Ciao
Marco

 schumi :

11/4/2020 17:52
 Ottimo antisdrucciolo! Sei riuscito a farlo in scala, il che è molto raro...

 Cesko :

12/4/2020 07:28
 Quote:

schumi ha scritto:

Ottimo antisdrucciolo! Sei riuscito a farlo in scala, il che è molto raro...


Infatti. Applauso a scena aperta.

 giangyskan :

12/4/2020 18:26
 Grazie modellisti per i vostri feedback.... :-D

Quote:

schumi ha scritto:

Ottimo antisdrucciolo! Sei riuscito a farlo in scala, il che è molto raro...


Grazie Lorenzo.... il tuo è un commento “ autorevole “.... :-) in effetti ho notato anch’io che , decal escluse ....ovviamente....., non è molto semplice riprodurre questi dettagli ......questa tecnica è quella che, a mio parere, da il risultato migliore. L’unica rottura è la preparazione delle mascherine e l’incartamento del modello..... :-/

 robraveheart :

14/4/2020 11:05
 Belle tecniche Gianluca, buon proseguimento ;-) ;-) ;-)

 giangyskan :

14/4/2020 12:19
 grazie per il post Roby...... ;-)

allora modellisti , passate le festività pasquali , si torna a modellare.....ho portato a termine il grosso della colorazione aggiungendo piccoli dettagli ad aerografo e colorando con i Vallejo dettagli più piccoli..... mancano gli ultimi particolari che ho rinviato a modello quasi terminato....









prossimo step lucido e decal.......

 fabrix67 :

14/4/2020 12:22
 Hai reso magnificamente l'usura, senza esagerare.
Davvero ben fatto, ne uscirà il solito capolavoro
fabrizio

 giangyskan :

14/4/2020 12:33
 grazie Fabri..... ho cercato un equilibrio tra ,quella che io definisco usura di base ovvero gli effetti che si possono realizzare ad aerografo, con i futuri dettagli che si possono aggiungere con gli oli, filtri e quant'altro per realizzare l'usura solo in alcune zone. dopo i passaggi lucido-decal- lucido mi dedicherò a questi particolari......sempre senza esagerare ...... :-D

 daniele RN :

14/4/2020 13:17
 Rimango in trepida attesa, sta venendo su molto bene.

 tax :

14/4/2020 14:03
 Bellissimo lavoro e ci hai dato un sacco di spunti su cui lavorare suni nostri modelli..
Grazie!

Gianmario

 Pierpaolo :

14/4/2020 18:29
 Gran bel lavoro su tutti i fronti, costruzione, dettaglio e colorazione

 matteo44 :

14/4/2020 21:25
 Qua si va sempre più sul professional!

Quote:
giangyskan ha scritto: ... L’unica rottura è la preparazione delle mascherine e l’incartamento del modello...

Verissimo! Anch'io ogni volta "invoco" durante il posizionamento delle mascherature... ma vuoi mettere il risultato finale? Non c'è storia...

Con che percentuale hai diluito il primer Tamiya? Ricordo di aver visto modellisti che davano una leggera mano di Mr Surface e poi picchettavano la superfice con un pennello piatto vecchio... ma con il tuo metodo, il risultato sembra decisamente molto meglio

 Skyraider :

15/4/2020 16:46
 Quote:
con i futuri dettagli che si possono aggiungere con gli oli, filtri e quant'altro per realizzare l'usura solo in alcune zone



Ecco quello che aspetto con trepidazione :-D

 maxcomelli :

16/4/2020 20:11
 porca miseria che bel lavoro!!! FANTASTICO!!!

 giangyskan :

17/4/2020 10:54
 grazie....grazie a tutti per i vostri post...... ;-)

Con che percentuale hai diluito il primer Tamiya?

Matteo ho utilizzato il primer diluito pochissimo.....approssimativamente diciamo con percentuale 90 primer 10 diluente con un aerografo con duse da 0,3 ed una pressione di 1,8

 Freccia154 :

17/4/2020 13:00
 Molto bello Gianluca! !!!!!!
Ciao Roby

 Cesko :

17/4/2020 16:40
 Fin qua è semplicemente un capolavoro.

 giangyskan :

19/4/2020 16:26
 ragazzi grazie e ancora grazie per i post.....tengono alto il morale....dunque eravamo rimasti alla fine della verniciatura.....dopo aver atteso il tempo di asciugatura dei colori ho iniziato a predisporre il modello per le decal dando il lucido.......



ho utilizzato,come vernice gloss , il Klear Kote Alclad ALC 310 diluito con il Tamiya tappo giallo al 50% dando gradualmente la vernice con leggere velate e in due passaggi attendendo un paio d'ore tra il primo e il secondo passaggio



dopo aver atteso 48 ore per la completa asciugatura del lucido siamo pronti per iniziare la posa delle decal........



inizia ad avere carattere il calabrone......... 8-)

 matteo44 :

21/4/2020 14:32
 Grazie mille Gianluca... alla prima occasione proverò anch'io a far così con il primer.   Come ti sei trovato con il lucido Mr. Paint? Al vedere, il risultato embra molto buono



 

 giangyskan :

22/4/2020 10:55
 Quote:

matteo44 ha scritto:
Come ti sei trovato con il lucido Mr. Paint? Al vedere, il risultato embra molto buono



 


I trasparenti Alclad sono,a mio avviso, un’ottima alternativa ai trasparenti mrhobby che di solito uso. essendo dei lacquer risultato tenaci e resistenti ....

 matteo44 :

26/4/2020 21:29
 Quote:
giangyskan ha scritto:  I trasparenti Alclad sono,a mio avviso, un’ottima alternativa ai trasparenti mrhobby che di solito uso. essendo dei lacquer risultato tenaci e resistenti ....


Al prossimo ordine, me li prenderò anch'io... grazie

 yamato01 :

27/4/2020 02:35
 spettacolo veramente uno spettacolo

 giangyskan :

28/4/2020 12:25
 Grazie per i vostri feedback ragazzi....al momento il calabrone è in stand-by con decal applicate..... 😬

 giangyskan :

10/5/2020 19:10
 dopo aver posato le ottime decal Furball ,protette con una successiva passata di trasparente lucido,ho iniziato i lavaggi con gli oli.......



il dettaglio di questo kit è notevole....le incisioni molto fini e per poterle evidenziare ho utilizzato un olio Field grey....



sulle superfici inferiori invece ho utilizzato un color Sepia....



 matteo44 :

14/5/2020 22:16
 Che dire?...

MERAVIGLIOSO!!!!!!

Complimenti Gianluca, questo modello meriterebbe veramente di finire sui manuali modellistici e soipratutto, su qualche rivista del settore!!!

 Skyraider :

14/5/2020 22:49
 Sempre meglio!!!!!! Il lucido sembra non aver neanche appiattito il weatheing....ottimo direi!!! :-)

 Fabrix69 :

14/5/2020 22:57
 Spettacolare! Dettaglio incredibile. Il colore sepia lo hai passati a pennello?

 Tomcat71 :

15/5/2020 07:17
 Come direbbero gli anglofoni? Mouthwatering!
Una colorazione semplicemente stupenda...

Saluti,
Paolo Fanin

 fabrix67 :

15/5/2020 17:26
 Sarò ripetitivo, lavoro superbo!
fabri

 Jar-Jar :

16/5/2020 00:31
 Potrei scrivere tante cose già dette nelle pagine precedenti, mi limito a dire che sarebbe troppo semplicistico definire questo post un WIP o un tutorial, lo definirei un workshop a distanza  Complimenti sinceri, e grazie per il tempo che impieghi a descrivere i tuoi lavori.

 

 giangyskan :

21/5/2020 18:47
 ragazzi siete troppo buoni.....i vostri commenti mi danno la carica....spero di riuscire a trasmettere anche a voi le mie esperienze ....io ce la metto tutta.....

torniamo al calabrone che al momento è opacizzato.....nel frattempo ho finito la sezione del ponte di volo dove ambienterò l'hornet........l'idea è quella di rappresentare l'F 18 in lavaggio....



.....tipo questa situazione.....l'idea mi è venuta sfogliando il libro DACO che in una delle sue sezioni riporta una bella foto del calabrone mentre fa la doccia.... accudito dal personale predisposto......





qualche aftermarket ......



..... e alcuni loschi figuri .....ai quali se ne aggiungeranno altri... più o meno da modificare nelle pose....

 matteo44 :

21/5/2020 21:55
 Qui abbiamo già il vincitore della Campagna F!!

I ganci traino e i Blocca ruote, provengono da un set o li hai autocostruiti?

 giangyskan :

21/5/2020 23:40
 Quote:

matteo44 ha scritto:

Qui abbiamo già il vincitore della Campagna F!!

I ganci traino e i Blocca ruote, provengono da un set o li hai autocostruiti?


Grazie per la fiducia Matteo....!!
La barra di traino e i wheel chocks sono entrambi aftermarket della ditta ceca Brengun 48063 48064

 Skyraider :

25/5/2020 11:54
 Che spettacolo!!!!!!!
Diorama inusuale....ho quasi sempre visto nella diorami "operativi", mai di questo tipo :-D

 fabrix67 :

25/5/2020 12:15
 Idea strepitosa, originalissima.
Una curiosità, cos'hai usato per rirpodurre la rugosità superficiale, un prodotto analogo a quello che ho usato io per la base dell'F-14? In quel caso era una pasta vallejo, ma mi pare la facciano un pò tutti.
La resa mi sembra simile e certamente è molto più in scala col tuo calabrone di quanto non lo sia con mio gattone.
Bellissimi anche gli accessori; i figurini sono reedoak?
fabrizio

 giangyskan :

25/5/2020 13:17
 Grazie boss e Fabrizio per i post..... in effetti mi ha immediatamente colpito la foto del libro Daco e non avendo neanche io mai visto un diorama dedicato a questa operazione...ho pensato di dedicargli un piccolo spazio modellistico....
Per riprodurre la superficie della sezione di ponte ho utilizzato il prodotto AK TERRAINS ASPHALT ....ho però prima irruvidito la superficie in plasticard per permettere una migliore gestione della pasta AK spatolandola con un righello in plastica inumidito con acqua.....visto che è un prodotto a base acrilica... a prodotto asciutto ho poi dato una bella passata ad aerografo di stucco liquido Tamiya....ho comunque postato qualche foto nelle pagine precedenti....i figurini sono tutti e tre Reedosk ai quali ne aggiungerò altri due sempre Reedoak .....

 Cesko :

25/5/2020 16:59
 Un modello straordinario.

 Lu_Be :

25/5/2020 19:00
  Che spettacolo!!

 giangyskan :

25/5/2020 23:24
 grazie modellisti ........
ri-posto alcune foto della basetta.......





 giangyskan :

26/5/2020 16:00
 i primi tre loschi figuri ....iniziano ad essere meno loschi..... ho iniziato a dipingere i primi tre figurini Reedoak , aspetto il corriere per gli altri due....., dando i colori base con i primi accenni di ombreggiatura.....









non sono molto bravo nell'arte della pittura dei figurini.....vediamo cosa esce fuori alla fine...... :-?

 Freccia154 :

26/5/2020 17:55
 Alla faccia che non sei bravo Gianluca. ...
Il sergentone li in mezzo è pazzesco....
Ciao Roby

© 2004-2018 www.modellismopiu.it
https://www.modellismopiu.it

URL di questa discussione
https://www.modellismopiu.it/modules/newbb_plus/viewtopic.php?topic_id=140645&forum=204