Forum : Game Over 2019

Soggetto : Toyota Corolla WRC 1998 FINITA!! ciao ciao nastro della vergogna

 stephaneT :

6/1/2019 02:19
  Questo è praticamente l'unico modello che ho di iniziato "ma non troppo" da potere iscrivere alla campagna. 
Se me la fate passare, la versione è quella del rally di Nuova Zelanda del 1998 della Hasegawa in scala 1/24 con aggiunta del pilota e co-pilota della Tamiya. La vettura che vorrei fare è quella pilotata da Auriol e Giraudet. 




 Fabio :

6/1/2019 02:51
 Benvenuto a bordo Stephane !
Ciao
Fabio

 stephaneT :

10/2/2019 00:01
  Ma noooo! altre che battere la fiacca da Dicembre ho finito lo Sherman, 95% l'SU 33 Flanker, 50% Toyota Corolla WRC, e 30% dello Stearman..








 stephaneT :

10/2/2019 13:12
  

 stephaneT :

10/2/2019 13:13
  

 enrico63 :

10/2/2019 13:16
 Bel lavoro!!! Quando facevo auto il momento della decals era sempre il più "stimolante"!!!

 stephaneT :

11/2/2019 01:15
  Inizia a prendere forma !




 stephaneT :

19/2/2019 17:03
  Sono andato avanti finendo la carrozzeria, ho dipinto i piloti e aplicato le microscopiche decals. Il nastrino nero pian piano si allontana !!!! 









 Alle :

19/2/2019 21:54
  Bella. Prima o poi devo farne una anche io...

 stephaneT :

25/2/2019 22:13
  Il veicolo è finito. Adesso proverò a fare un diormamino polveroso tipico del rally di Nuova Zelanda.
Almeno copro un pò di difetti 




 enrico63 :

25/2/2019 22:24
 Bel lavoro Stephane... peccato per le decals che in alcuni punti hanno "ceduto"
Non riesci a riprenderle con del colore? Anche se non lo azzecchi perfettamente credo sia meglio del bianco che traspare!!
Oppure sporcala. Visto che ci sono i pioti all'interno si presume sia in gara!!
E la griglia sul cofano, è un effetto della foto o non è perfettamente in sede?


 stephaneT :

25/2/2019 22:31
  Tutto vero Enrico. Le decals erano rigidissime e si sbricciolavano. Se hai consigli per ammorbidirli bene sono tutto orecchie. In fine dei conti è la prima macchina che faccio, ma mi piace farle. Quindi vorrei migliorare la tecnica. Di sicuro ritocchero con colori, non sapevo si potesse colorare sopra le decals. Poi l'idea è di fare un diormamino di una foto che ho del rally in questione che sarà molto polveroso.. 
Vediamo cosa ne verrà fuori

 enrico63 :

25/2/2019 22:55
 Non è che si possa o non si possa rittoccare le decals......diciamo che a mali estremi, estremi rimedi!!
Come accennavo il problema vero è trovare il colore giusto. però se poi la sporchi puoi andare tranquillo.
Per ammorbidire le decals ci sono vari prodotti commerciali.
Io ho sempre usato quello della gunze, anche perchè dura una vita (almeno ai miei ritmi) e non ho più avuto necessità di prendere altro. Comunque io mi ci trovo benissimo.

 Michele Raus :

26/2/2019 00:16
 Bravo Stephane, vedo che sei arrivato alla fine di questo tuo primo tentativo rallystico. Certo che non sei partito con qualcosa di propriamente facile ;-)
In effetti ho notato anche io i diversi problemi con le decal, ma penso che potrai riprenderli facilmente, anche perché si tratta di colori facili da trovare. Certamente ne vale la pena, perché per nascondere tutte quelle rotture dovresti ricoprirla di sporco.

 stephaneT :

26/2/2019 00:52
  Ciao Michele, si in effetti vale la pena ritoccare. i colori sono abbastanza standard, Quello che non riesco a capire e come si possono ammorbidire prima di metterle sul modello . perche anche se avevo messo un litro di ammorbidente sotto e sopra,  le decals erano rigidissime e non predevano la forma del modello. esiste qualcosa dove metterle a mollo per ammorbidirle prima di attaccarle?

 matteo44 :

26/2/2019 08:39
 Ciao... io so che l'ammorbidente della Gunze è molto più "aggressivo" dei prodotti della Microscale (Set e Sol)
Potresti procurarti quello e vedere se le decal si comportano meglio. 

Scusa la domanda: Ma hai dato una mano di lucido prima di posizionare le decal?

 stephaneT :

26/2/2019 13:59
  Ciao Matteo, 
Si ho dato una mano di lucido Tamyia prima e dopo avere applicato le decals 

 Michele Raus :

26/2/2019 14:11
 Ciao,
per il problema delle decal che non prendono la forma, l'unico modo che conosca è posizionarle e poi lavorare con l'ammorbidente, eventualmente praticando alcune piccole incisioni con un cutter o bisturi, per far penetrare il liquido anche sotto e far uscire l'aria. In caso di decal molto grandi, conviene tagliarle in porzioni più piccole, tanto dopo la giunzione non si vede.

Però in questo caso mi sembra il tipico problema delle decal che si rompono, cosa che capita abbastamza frequentemente. Io parto sempre con una decal che vada posizionata in una zona poco visibile, così mi rendo conto dello stato del foglio. Se vedo che la prima decal si spezza in acqua o al momento dell'applicazione, allora corro subito ai ripari. Un metodo può essere di dare un paio di passate di lucido trasparente, in modo da "fissare" la grafica e non farla sfaldare. Meglio ancora se ti procuri il Microscale Liquid Decal Film, che è proprio il "supporto" che si utilizza per la produzione in casa delle decal. Con una pennellata di quello non hai più problemi e le decal diventano più gestibili. La pecca è che poi le devi ritagliare con precisione seguendo i bordi, perché il liquido lo pennelli anche fuori dalla grafica.

Non so se mi sono spiegato bene, ma casomai chiedi.

 stephaneT :

26/2/2019 14:23
  Ciao Michele, 
Sei stato chierissimo, vedo di trovare questo film e se il problema si ripete di seguire i vostri preziosi consigli. In effetti questo kit aveva qualche anno, ma il foglio decal a vederlo sembrava ok. (sempre considerando la mia scarsa esperienza) Quello che mi mette confusione e quando mi dite " la future" che mi sembra d'avere capito che è una cera per pavimenti, ma come la uso? la spruzzi con l'aerografo sul foglio e lasci asciugare per poi procedere come al solito?  

 Michele Raus :

26/2/2019 14:30
 L'argomento "Future" è stato riesumato da Fabio pochi giorni fa (QUI).
Per un suo utiizzo come supporto decal non mi esprimo, perché non la ho mai provata per quello. Credo però che la cera una volta asciutta tenda a essere un po' rigida, ma forse mi sbaglio.


 alberto66 :

26/2/2019 15:50
 Complimenti anche da parte mia.....secondo me è un ottimo lavoro....mi spiace per le tue decal , ma i consigli di Michele mi saranno utilissimi visto che a breve dovrò metterle sulla Toyota.........

Ciao Alberto

 stephaneT :

6/8/2019 12:07
  Buongiorno a tutti, ne approffitto di qualche giorno libero per andare avanti con i modelli. Qui sto cercando di simulare il fondo stradale bagnato. In più tappe del rally di Nuova Zelanda del 98 aveva piovuto abbondantemente. La scena che sto "cercando" di fare è quella dove Oriol a fine rettilineo era entrato con le ruote di destra in un fosso poco prima di entrare in curva. La vettura aveva fatto un paio di rimbalzi scomponendossi stancando la parte inferiore del paraurti di destra. Oriol riuscì comunque ad entrare in curva, anche se non in grande velocità.
Come al solito sono ben accetti consigli e critiche. (considerate che è la prima volta che mi avventuro in cose simili) 
Non è ancora finita, forse ci sono andato troppo pesante sulla parte frontale? 











 enrico63 :

6/8/2019 12:27
 Ciao Stephane, idea interessante e molto coraggiosa!! E' sempre oltremodo difficile riprodurre cose come fumo fiamme e nel tuo caso schizzi di fango.
In fotografia il risultato appare comunque molto buono anche se penso che dal vivo il cotone appaia decisamente di più. Comunque non credo ci siano alternative.
Se posso un paio di indicazioni te le do, almeno per come interpreto io la scena.
Ruota posteriore sx: il fango dovrebbe partire in forma molto compatta dalla ruota, io riempirei bene lo spazio ruota/paraurti/terreno.
Ruota anteriore sx: anche qui mi sembra che manchi lo schizzo che certo finirebbe sottyo l'auto e non all'esterno ma riempirebbe quel pezzetto di spazio ( a meno che tu l'abbia pensata in un pezzo di terreno asciuttp ma con tutto quel fango dietro mi parrebbe poco realistico.)
Ruote in generale: con tutta quella palta i battistrada penso sarebbero praticamente invisibili perchè ricoperti di fango. Anche i cerchi dovrebbero avere secondo me masse di fango appicicate e non essere solo sporchi.
E per finire io metterei del fango abbondante anche sotto i fascioni laterali.

La parte anteriore destra non i sembra esagerata ma proporzionata al contesto generale.....e complimenti per l'idea coraggiosa (come dicevo all'inizio!)

Che ne pensi?

 stephaneT :

6/8/2019 13:02
  Grazie Enrico, sono d'accordo e speravo molto in consigli da parte dei veterani. Sai che di solito sono diligente e cerco di migliorare ascoltanto i vosti suggerimenti. Faccio gli accorgimenti che hai suggerito, poi foto e ve le posto. 
Anche, manca dal lato sinistro posteriore cespugli, e nella parte anteriore destra bordo erboso che devo ancora trovare o in qualche modo fare.
Dal vivo è un bel vedere (per quanto ne sappia io) pensavo anche di spolverare il cotone con dei micro sassolini e pigmento di terra scura, cosa ne pensi? 

 enrico63 :

6/8/2019 13:08
 
Quote:
stephaneT ha scritto:  Grazie Enrico, sono d'accordo e speravo molto in consigli da parte dei veterani. Sai che di solito sono diligente e cerco di migliorare ascoltanto i vosti suggerimenti. Faccio gli accorgimenti che hai suggerito, poi foto e ve le posto. 
Anche, manca dal lato sinistro posteriore cespugli, e nella parte anteriore destra bordo erboso che devo ancora trovare o in qualche modo fare.
Dal vivo è un bel vedere (per quanto ne sappia io) pensavo anche di spolverare il cotone con dei micro sassolini e pigmento di terra scura, cosa ne pensi? 


Penso sia una buona idea....comincia mettendone poco e vedi che effetto fa e poi al limite ne aggiungi fino all'effetto desiderato.
Un'altra cosa che mi è venuta in mente riguardando le immagini è che la ruota in un terreno fangoso dovrebbe essere un pochino affondata e non appoggiata come su unterreno compatto.

 grimdall :

7/8/2019 00:38
 Ciao Stephane, per prima cosa complimenti, hai portato in fondo un bel lavoro. Poi mi permetto di darti un consiglio per le decals. Parti dal presupposto che se sono rigide di suo, qualsiasi sostanza tu metta sopra al film per, magari, bloccare la stampa, aumenterà la rigidezza complessiva, aumentando quindi anche i problemi di posa... mi pare di capire che hai usato un ammorbidente, il Sol se ho ben compreso... purtroppo esistono delle decals che non reagiscono a questi liquidi o addirittura si spaccano quando ci vengono a contatto (parlo per "dolorosa" esperienza vissuta....), soprattutto se sono decals vecchie... e in questi casi c'è ben poco da fare, se non, come ti è già stato consigliato, tagliare le decals più ostiche (quelle più grandi o che comunque vanno su superfici particolarmente mosse) in più parti e poi curare il posizionamento. Ti assicuro che se lavori con calma e metodo le giunzioni poi non si vedono, io lo faccio normalmente, facendo modelli di treni le varie righe che di solito ornano le fiancate sono sempre in più pezzi, dato che altrimenti sarebbero ingestibili... addirittura ultimamente ho disegnato e fatto stampare per un mio amico (e ora le ho anche io...) delle decals a tutta fiancata per delle locomotive elettriche svizzere in livree commemorative, e ti assicuro che sono venute benissimo....

 stephaneT :

7/8/2019 11:41
  Grazie ad entrambi per i preziosi consigli . Per quanto riguarda le decals, mi sono trovato in grande difficoltà perchè essendo molto rigide e spesse, non aderivano nelle varie pieghe. in piu si sgretolavano a guardarle. Forse avrei fatto meglio a non usarle e cercarne altre.

Grazie cari ragazzi 

 gizpo :

7/8/2019 16:50
 Innanzi tutto ben tornato tra noi, era un po' che non leggevo un tuo post.

Chi mi ha preceduto ha già scritto tutto ma desidero farti i complimenti per il bel risultato ottenuto.

 marcellodandrea :

7/8/2019 23:07
 Complimenti anche da parte mia, sia per il bel modello, sia per l'effetto generale :-)

 stephaneT :

28/8/2019 11:46
 Eccola!! direi che come prima avventura Rally può bastare. Grazie a tutti per i preziosi consigli ricevuti. Adesso tocca all'easy e winter... 




 







 enrico63 :

28/8/2019 12:34
 Ciao Stephane, complimenti per aver portato a termine la campagna con questo interessante e non facile soggetto.
Complimenti per aver schivato il nero della vergogna e auguri per le altre campagne che hai in corso.

 stephaneT :

1/9/2019 21:12
  Grazie Enrico. Non so! forse mi scrivo con il 212 dei carabinieri mai finito perchè scala 1/72... COSI IL NASTRO NERO SARA' MIOOOO 

 CR.42 :

1/9/2019 22:05
 La macchina mi piace, molto ben sporcata.
L'effetto fango è una questione di gusti, ma credo che meglio di così non si possa fare.
Mi piace chi prova nuove soluzioni............

Ermanno Bonafin

 stephaneT :

1/9/2019 22:40
  Grazie Ermanno, è sempre un piacere ricevere commenti dai veterani .In effetti non ero certo di volere fare la scenetta, ma prima o poi dovevo iniziare ad avventurarmi in questo nuovo mondo. Come primo modello sono contento, ma cosciente che siamo lontani dalla perfezione. 

 yago :

3/9/2019 20:52
 Ciao Stephane :-) , mi piace un sacco!
Alla fine mi pare che hai recuperato benissimo il problema delle decal non si nota nulla , mi piace molto come hai reso il realismo del terreno con le varie sfumature e granulosità...
Complimenti!

Ciao
Gianfranco :-)

 stephaneT :

4/9/2019 15:43
  Grazie mille Gianfranco, si per fortuna il fango del rally mi ha salvato per questa volta. 
Mi sono divertito un sacco a farlo, quindi non vedo l'ora di farne un'altra.. 


© 2004-2018 www.modellismopiu.it
https://www.modellismopiu.it

URL di questa discussione
https://www.modellismopiu.it/modules/newbb_plus/viewtopic.php?topic_id=139181&forum=195