Forum : Modelli di carta

Soggetto : Fiat 6605 TM69 Finito!!!!!

 enrico63 :

19/4/2014 19:48
 Apro questo topic anche se è un po' prematuro rispetto all'inizio dei lavori ma, visto che la discussione stava prendendo piede in quello della cassetta degli attrezzi.....è meglio qui!!!!

Allora in collaborazione con Marcoaurelio inizierò la progettazione di questo italico mezzo

Il materiale recuperato da Marco è il seguente:










Maz65, al secolo Massimo, si è dichiarato disposto a collaborare!

Da parte mia ho cominciato a prendere familiarità con la parte del telaio per farmi un'idea di come procedere. Come sapete sto facendo altri lavori quindi non aspettatevi un avvio scoppiettante:-D

Ciao
:-)

 matte :

19/4/2014 23:17
  Beh, direi che a documentazione sei messo piuttosto bene :-)

 marcoaurelio :

19/4/2014 23:22
 Grandissimo Enrico.. Pensa che io non credevo di metterci mani per quest'anno..
Ma tu hai aperto il thread e adesso devo iniziare a pensare a come organizzarmi!!!
Ho come l'impressione che ci sentiremo presto...

:-D :-D :-D :-D :-D

 sabot65 :

20/4/2014 06:54
 Bel soggetto!, mi ricorda i miei trascorsi in artiglieria
Ma quale realizzerete? la versione per FH70 o quella "normale"?

 marcoaurelio :

20/4/2014 09:01
 Ancora non è stato deciso, l'ideale sarebbe proprio la versione FM.. ma visto che si utilizzava anche quella senza la gru per il traino direi che possiamo scegliere pure l'altra..
Sentiamo che dice Enrico..

 sabot65 :

20/4/2014 09:41
 Se vi interessa la versione FH, io ho un pò di foto....

 frengo :

20/4/2014 09:59
 bel soggettone complimenti per la scelta!
a presto

 marcoaurelio :

20/4/2014 11:01
 Gaetano, posta pure...
Magari se puoi spedirle anche alla mia mail..
Grazie infinite!!
:-)

 Alessandro-tigre86 :

20/4/2014 22:54
 Seguirò con ammirazione :-o :-o

 enrico63 :

20/4/2014 22:55
 Per la versione direi che la sm va benissimo. La scala non l'ho mai citata ma direi che non ci son dubbi per l'1/35.
Gaetano le foto sono super ben accette....il materiale non è mai abbastanza!!
A questo punto vorrei capire quali differenze ci sono tra la versione liscia e quella con la gru, ma mi pare che a livello di telaio non ce ne siano...

ciao.

 marcoaurelio :

21/4/2014 08:33
 Ciao Enrico, no.. direi che a livello di telaio non mia pare ci siano differenze.
A prima vista la prima differenza è il cassone più corto e la posizione dei serbatoi di aria compressa e quello del carburante.

 sabot65 :

21/4/2014 08:39
 Enrico la differenza sta nel fatto che la versione FH monta un cassone posteriore leggermente più corto e leggermente più spostato verso il retro per far posto alla gru e al suo serbatoio dell'olio idraulico...tutto il resto è uguale uguale.

 marcoaurelio :

25/4/2014 21:27
 Ringrazio Gaetano "sabot65" per avermi inviato delle fantastiche foto del mezzo, un walkaroud vero e proprio. Le ho caricate sul forum e grazie a Fabio ora l'album lo potete trovare all'interno delle gallerie di riferimento! Comunque ecco il Link.
Enrico? Che te ne pare? Le stesse foto sono anche su dropbox!!
;-)

 enrico63 :

26/4/2014 08:34
 Ciao Marco,
le ho viste questa mattina su dropbox ..... ottimo materiale. Grazie Gaetano per la condivisione!!
Già una domanda: cosa conteneva la gabbia a fianco della ruota di scorta??

 sabot65 :

26/4/2014 10:23
 Enrico invece sono io che ringrazio Marco per averle inserite in Galleria al posto mio...è stato di parola ;-)
Penso che dovresti riuscire a tirarci fuori qualcosa di utile . La gabbia che citi conteneva 4 taniche da 25 litri.

Ciao

 marcoaurelio :

27/4/2014 15:19
 Oggi ho dato un'occhiata alle foto e in generale alla documentazione..
Il progetto è talmente piccolo che.. non sapevo da dove iniziare.. :-D :-D
Ho provato a disegnare il profilo del battistrada e ho ridotto in scala il tutto per poi ritagliare.. anche se ancora non ho la carta adatta. E' solo una prova..



Adesso vorrei provare a disegnare i "cerchi" delle ruote ma subito sono assalito da un dubbio..
Come si fa nella fase di montaggio a dare la forma arrotondata agli spigoli o in generale come si fa a arrotondare i pneumatici????????? Carteggiando un pò alla volta? Così come la vedo io sono sicuro che ne esce un cilindro..
Enrico?
:-)

 enrico63 :

27/4/2014 17:11
 Marco, io sarei partito dal telaio:-D

Comunque la gommatura è abbastanza cilindrica, poco bombata. Dai un occhio alla ruota del maz e dei pezzi con cui è realizzata. Poi ragioniamo su come tirar fuori le varie misure.

Poi non capisco bene dalla foto ma forse il disegno del battistrada è un po' da correggere
:-D :-D

Ma forse anche no riguardandolo! Hai disegnato una fila di quattro e poi sei andato di copia ed incolla??
E la copia di tacchetti di destra l'hai duplicata e poi "specularizzzzzzata" per fare la parte sinistra??
Con la foto di sbieco non capisco.

 marcoaurelio :

27/4/2014 19:05
 Enrico, non ho capito a cosa ti riferisci ma per chiarire ogni dubbio ti posto il disegno che ho fatto col cad..
Ho disegnato una fila di due e poi l'ho traslata.



Dimmi dove vedi l'errore, vedo di correggerlo.
Comunque ripeto è solo una prova.
Fammi sapere.

:-)

 enrico63 :

27/4/2014 22:26
 Marco guardando le foto ho notato per prima cosa due tipi diversi di gommatura. Da una prima impressione mi pareva che fosse di un tipo (quello da te disegnato) per le ruote anteriori e per quelle posteriori con un disegno diverso; una fila da 4 tacchetti e una da 5. Ma poi sui manuali questo secondo tipo di gommatura è raffigurato anche su quelle anteriori. Ergo forse hanno solo una datazione temporale diversa e potevano anche convivere.
Comunque guardando la foto del tipo da te disegnato io conto 34 file di tacchetti. Tu ne hai fatte solo 30. O hai fatto il battistrada troppo corto o vanno rimpiccioliti i tacchetti. ( non lo so perchè misure non ne ho prese ancora in considerazione).
Poi se osservi la foto le righe riportate in rosso sono tutte parallele e il pezzo 1 e 2 secondo me sono uguali solo ruotati di 180 gradi.



Io farei queste modifiche.
Ciao

:-) :-)

 marcoaurelio :

27/4/2014 23:46
 Ciao Enrico, ho provato a fare le modifiche che hai indicato, forse va un pò meglio.



Giusto per prendere un pò di confidenza col disegno...
Ho notato pure io la presenza di più tacchetti (fila da 4 + 5) su alcuni esemplari, chissà se riusciremo a scoprire il dilemma.. Magari Gaetano ne sa qualcosa.

:-)

 enrico63 :

6/1/2015 21:26
 Anno nuovo modello nuovo!!
Lo svilupperò in parallelo all'IMR per cui non sarà un avanzamento rapidissimo.
Inatnto vi ricordo che la realizzazione di questo modella è resa possibile dalla gentile condivisione di cui avete letto nei post precedenti.Quindi grazie.
Poi, visto che anche marcoaurelio vorrebbe cimentarsi nella realizzazione del mezzo, la presentazione del lavoro avrà qualche nota esplicativa....spero non vi annoierete.

Quindi ..via!!!  Sono partito dal telaio....

questi i primi pezzi:




Il primo passaggio è la realizzazione dei due longheroni.....




sono composti da 4 pezzi; interno ed esterno per i due lati.





Io procedo in questo modo. Taglio, piego e incollo uno nell'altro.
Consiglio:   mettere la colla solo sulla parte centrale del pezzo e non sulle due ali piegate. E' già difficile gestire la colla su una superfice sola in pezzi così lunghi!!! Quando si fanno aderire le parti stare appoggiati ad una superficie piana per non rischiare di avere pezzi arcuati.Poi fissare le parti piegate.
Eventualmente può risultare più semplice dividere le tre parti della faccia interna dei longheroni e fissarli uno alla volta. Il lavoro è più semplice ma il pezzo meno resistente.



Realizzate le altre parti del telaio....




si passa al montaggio della struttura ...possibilmente in squadra:-D






Il risultato deve essere questo.....

















Bene per oggi è tutto.
Ciao
:-)

 marcoaurelio :

6/1/2015 22:23
 Grande Enrico.. e grazie!! So già che farai un capolavoro e io sarò gelosissimo del tuo gioiello..
Si, ci proverò anch'io con molta pazienza però, quello che hai presentato fino adesso mi pare sia tutto chiaro, poi si tratta di mettere in pratica e qui arriveranno i problemi. Comunque tu inserisci note esplicative a più non posso, se puoi!!!!!!
Due domande al volo:
1- spessore carta che hai utilizzato? Me ne avevi già parlato ma.. giusto per conferma e per capire se utilizzi lo stessa grana per tutti i particolari.
1- con cosa hai riprodotto quei particolari incollati alla griglia di protezione?

p.s. ho visto che non hai più aggiornato il file che mi avevi inserito su Dropbox, mi sbaglio? (misura in mm errata..)

ci sentiamo.

:-)

 enrico63 :

7/1/2015 08:07
 La carta utilizzata per la stampa è sempre 140gr. Quando servono spessori maggiori sono riportati sul disegno dei pezzi oppure sono più parti da sovrapporre come nei longheroni.
Per i due anelli di aggancio sulla griglia ho incollato il disegno dei pezzi su cartoncino (misura sul disegno).
Sono scuri perchè sono bagnati con attak. Nei pezzi così piccoli il taglio tende a far si che i vari strati di cui è composto il cartoncino si dividano.
Nel post prima mi sono dimenticato di aggiungere che ho bagnato con attak anche la griglia forata. Non era indispensabile....ma ho preferito per evitare sorprese in fase di verniciatura. Il pezzo è più buchi che sostanza!

File aggiornato.
ciao
:-)

 caragd :

13/1/2015 11:20
 Ciao Enrico,
ho notato solo ora questo post, vedo che altri intraprendono l'avventura del TM ti faccio i miei auguri per il progetto, ti seguirò passo passo, se hi bisogno di qualche informazione o foto di dettagli fammi sapere ne ho parecchie.

Voglio fare un puntualizzazione entrambe le versioni, base e FH hanno la stessa lunghezza di 7330 fuori tutto, è solo un effetto ottico il cassone essendo più corto è più arretrato ripetto al centro del mezzo facendo apparire più lungo il mezzo.

Dario

 enrico63 :

13/1/2015 12:49
 Ciao Dario,
sono felice di averti come spettatore....il tuo TM è uno schianto!!!! spero di fare altrettanto bene.
Grazie per l'offerta di materiale, non esiterò a chiederti consulenza!
Ho quasi terminato l'argano ....a breve posto il risultato così mi dici che te ne pare.
Quale acrilico mi consigliate di usare per il verde nostrano??

 caragd :

13/1/2015 14:27
 Grazie, per ora procede molto bene, il tuo se sarà come il MAZ non avrà nulla da invidiare al mio stanne certo hai fatto un lavoro strepitoso. Resto a disposizione.

Dario

 pixi :

13/1/2015 15:08
 scusate e non vi offendete , voi sapete quello che state facendo ,ma noi poveri ignoranti no una cazzo di foto del mezzo vi costa molto così magari ci rendiamo contodel lavoro   :-x :-x

 caragd :

13/1/2015 15:29
 Accontentato, il resto delle foto si possono consultare in questa Galleria TM 69 FH

Dalla gallerie di M+

 pixi :

13/1/2015 15:40
 grazie   ;-) ;-) ;-) ;-) ;-)

 marcoaurelio :

13/1/2015 19:00
 pixi pixi.. ma il thread lo hai letto dall'inizio???
:-D :-D :-D :-D

p.s. E' un onore avere Dario ospite su questo thread.. (
:-)

 enrico63 :

13/1/2015 23:14
 Pixi.....si va bene ...perdoniamo la tua ignoranza.....comunque ci hai raggione!!! Non c'era la foto
:-D

Allora un po' di avanzamento. Due pezzi "difficili e l'argano. Quest'ultimo è stato di parto lungo. Tanti pezzi e da scomporre notevolmente. Comunque è fatto.
Allora, via con la didattica del primo pezzo:  la traversa anteriore.





Con i pezzi 1  2  3 e 4 si fanno tanti anellini che vanno poi assemblati assieme. Per non fare casino ho disegnato la riga mediana (sull'altro lato è data dalla linea di giuntura) con le freccie di direzione ( che qui non si vedono perchè le ho aggiunte dopo:-D).
Ho disegnato anche una dima per agevolare l'operazione.







Il pezzo finito e alloggiato nella sua sede. E' difficile allineare in modo perfetto tutte le giunte. Non c'è di che preoccuparsi....si bagna con attak e si liscia. Tenendo presente che la carta è un po' meno di 2 decimi...non c'è molto da grattare.


Il secondo pezzo "difficile è il rullo posizionatore dell'argano:

questo è il pezzo




Per assemblarlo correttamente conviene arrotondarlo nei due sensi...







Poi si forma il cilindro e si incollano i lati di tutti gli spicchi...







Anche qui attak e lisciatina ( stesso discorso di prima), dischetti laterali e pezzo pronto.


Il resto dei pezzi si montano come da istruzioni.....senza difficoltà.

Alla fine ....L'argano...















E inserito al suo posto nella parte posteriore del telaio..













In galleria c'è qualche altra immagine di passaggi intermedi.

E per questa sera è tutto!!
Ciao





:-) :-)

 matte :

14/1/2015 00:00
  È incredibile quello che riesci a fare, per giunta con la carta, sono semplicemente estasiato.............. :-)

 caragd :

14/1/2015 08:23
 Matte ha ragione è incredibile cio che fai e con che velocità io ci avrei messo un mese con il verricello :-( nulla da dire se non ottimo!

@ Marcoaurelio, dai non esagerare seguo con gran interesse questo thread :-)

Dario

 Antonio 13 :

14/1/2015 17:13
 Il veicolo....non lo fermavi neanche a cannonate,  rustico, robusto, rumoroso, andava dappertutto! Complimenti per il progetto e per il lavoro che stai facendo, da rimanere a bocca aperta!

PS mi sa che di artiglieri che ci hanno messo il fondo schiena su siano in molti a seguirti  ;-)  :-D

 Luciano Maffeis :

14/1/2015 17:44
 C'è solo una parola per definire tutto quanto: spettacolo!
I complimenti non bastano mai.
Ciao,
Luciano

 Alessandro-tigre86 :

14/1/2015 21:22
 Se lo ricorda pure mio padre (che a militare era telefonista in artiglieria) di sto bestione e lui di mezzi militari non sa proprio un tubo :-D :-D
Enrico, che te lo dico a fà :-D ;-) ;-) ;-)

 enrico63 :

5/2/2015 22:53
 Grazie a tutti ragazzi!!

Un po' di aggiornamento....
Per pima cosa i supporti dei tamponi in gomma e relativi tamponi dove vanno a sbattere i semiassi quando le balestre non ce la fanno più:-D






Poi gli attacchi delle balestre anteriori. Quelli in alto sono i due anteriori già composti ma sono fatti con la stessa modalità di quelli posteriori che si vedono sotto scomposti nei singoli pezzi.






E qui fissati al loro posto






La scatola porta batterie e il suo supporto









La realizzazione dei supporti dei serbatoi del carburante





Completati e con i due serbatoi







I supporti con relativi serbatoi dell'aria compressa







E il tutto assemblato






Nelle parti più nascoste comincio a dare del verdone per facilitarmi nelle future operazioni di verniciatura.

A tal proposito che riferimento uso per un verde corretto??

Ciao a tutti









:-)

 enrico63 :

6/2/2015 20:18
 Messa la domanda nel titolo...così magari mi becco una risposta:-D

Che riferimento per il corretto verde italiano del periodo?? E quale acrilico trovo??
Grazie!

:-)

 marcoaurelio :

6/2/2015 22:02
 Ciao Enrico.. sono sbalordito da come procedi..
Incomincio ad intravedere oramai forme e particolari familiari!!! senza parole..
Per il verde io ti consiglio il Nato Green Tamiya, xf67 per essere preciso. Ogni mezzo aveva il suo tono di verde in base all'usura e all'età quindi puoi schiarirlo a piacere.

 alcione :

7/2/2015 17:27
 Tanto di cappello :-o.. mi sembra il minimo :-D
l'ho anche guidato nei percorsi fuoristrada.... una
sensazione di potenza..... :-P
ciao,
Francesco :-)

p.s. quando avrai completato i disegni puoi
scalarli a 1/48 e me li mandi ? :-)

 enrico63 :

8/2/2015 11:21
 Grazie Marco per l'indicazione del colore. so che le differenze di colore da mezzo a mezzo sono considerevoli ma era giusto per avere un'idea di una base di partenza.

Francesco , non c'è nessun problema! Ora di allora me lo dovrai ricordare ma lo faccio molto volentieri.

Ciao
:-)

 caragd :

9/2/2015 15:10
 Il Nato Green va bene si può usare Humbrol 30 schiarito, come ho fatto io, se si vuole una tonalità più verdone. Si possono usare varie cromie da quelle più chiare e desaturate come l'esemplare nelle gallerie che più scure.

Enrico ancora una cosa mi pare dalle foto del telaio che mancano due rinforzi centrali ai supporti dei respingenti posteriori, uno per lato, metto alcune foto per maggior chiarimento.

Dario





 enrico63 :

10/2/2015 21:50
 Grazie Dario, hai ragione . Li ho visti mentre facevo il verricello ma poi preso dai lavori me li sono dimenticati:-D :-Adesso provvedo
Ciao

 bardozzo :

7/5/2016 10:22
 Leonardo Da Vinci non saprebbe fare di meglio.
Certe cose sono difficili da commentare

 enrico63 :

7/5/2016 15:43
 Grazie Antonio!
A breve ricomincio i lavori su questo mezzo;-)

E i tuoi paper progetti... a che punto sono?
Ciao
:-)

 enrico63 :

23/5/2016 21:03
 Ed eccomi di nuovo al lavoro su questo mezzo. E' passato parecchio tempo ma sapete che non sono stato con le mani in mano:-D
Per prima cosa ho aggiunto i rinforzi che avevo dimenticato e poi son partito con le balestre anteriori....













e via con i lavori.......
:-)

 marcoaurelio :

25/5/2016 19:25
 Il TM cresce pian piano come la mia invidia..

;-)

 enrico63 :

1/6/2016 23:32
 Dai che ti voglio vedere all'opera!!

Continuo i lavori.....ho aggiunto la serpentina per il raffreddamento del circuito dell'aria compressa e l'avvisatore acustico pneumatico








Poi il ponte anteriore e i supporti dei fusi delle ruote......








E qui momentaneamente appoggiato alle balestre perchè mancano ancora parecchi pezzi..









Acc..... devo rifare il tappo dell'olio della scatola del differenziale

Ciao

:-)

 marcoaurelio :

1/6/2016 23:52
 Mi sono arenato e arreso quella volta con i pneumatici..
Mi piacerebbe poter collaborare ma non saprei da dove partire, ho provato a seguire delle istruzioni relative a qualcosa di più semplice così per prendere mano con la costruzione di particolari via via più complessi, ma non mi riesce praticamente nulla..
E poi dovrei fare solo questo.. Son due anni che dico così ma poi o per via delle campagne o per qualche idea malsana ho sempre in cantiere altro. Magari quando vedrò il tuo finito e le istruzioni al completo mi convinco a lasciar perdere tutto il resto e dedicarmi finalmente.

:-)

 enrico63 :

7/6/2016 21:27
 Noo dai...non puoi abbandonare:-(
Vabbè intanto segui i lavori che ti torna la voglia:-D
Ancora un po' di pezzi sull'anteriore e non è ancora finita.....






















A presto
:-)

 marcoaurelio :

7/6/2016 22:47
 Ma oltre al manuale e alle foto hai anche un TM parcheggiato sotto casa?

;-)

 grimdall :

7/6/2016 23:48
 Io devo smettere di guardare 'ste discussioni... ogni volta mi viene il mal di pancia..... ma come acci e poi denti fai??????????

 enrico63 :

8/7/2016 14:11
 Ciao Marco, ciao Giacomo...
no il parcheggio sotto casa è libero ma il manuale è veramente una miniera di dati e iimagini!!
Qualche altro particolare nella parte anteriore del telaio. Naturalmente mancano tutte le connessioni pneumatiche ma le aggiungerò dopo, altrimenti lavorando sul posteriore le continuo a schiacciare.
Ecco a voi, poche aggiunte ma un sacco di pezzettini per realizzarle. Con sto modello batterò il record mondiale di pezzi disegnati....sono già al 340:-o



















A presto
:-)

 2S6M :

10/7/2016 22:07
 e di la verità...è un telaio vero coloratodi bianco..... :-D :-D

 enrico63 :

17/7/2016 20:33
 Ceertooo Giuseppe.....è proprio così:-P :-P

Cominciati i lavori sul retrotreno......













Bene, fatto questo ho una domanda ......
Ho cominciato ad affrontare il discorso gru retrocabina. Volevo capire che tipo di connessioni idrauliche avesse e come è fissata al telaio.
Ho sul libretto d'uso del TM che la gru è del tipo OP 5S, Sempre leggendo il manuale ho visto che il serbatoio dell'olio è integrato nel basamento della gru stessa e che la sua pompa è azionata attraverso una presa di forza ausiliaria posta sul lato del cambio.
Quello che non ho capito è dove è posta la pompa dell'olio della gru. Ho cercato in rete foto o informazioni ma, la sigla "OP 5S" non mi permette di trovare niente.
Sapete mica qualche cosa in proposito?? Magari la marca della gru in modo da risalire a dei disegni, libretti o altra informazione.
Già vi ringrazio:-D

Ciao
:-) :-)

 enrico63 :

3/8/2016 17:09
 Ponti posteriori 1° step....







Ciao
:-) :-)

 enrico63 :

6/9/2016 14:21
 Ciao a tutti:-)
Ultimamente procedo moooolto lentamente ma procedo.
Ho terminato i ponti intermedio e posteriore......










Qualche altra foto in galleria.

Adesso stenderò qualche chilometro di tubazioni varie e poi comincio con motore, cambio ecc..
a presto!
:-)

 Undicesimo :

6/9/2016 15:49
  Mah ... c'è veramente poco da dire o meglio non si sa cosa dire ... sempre lavori incredibili e fantastici ...  :-o :-o :-o :-o :-o

 Antonio 13 :

9/9/2016 07:10
 Continuando a vedere questi lavori......avrei intenzione di indire un bando per i forumisti che come me vorrebbero passare .....all'ippica... :-D :-o

 enrico63 :

11/9/2016 21:21
 Vi ringrazio per gli apprezzamenti ma dopo quel che sto per dirvi li ritirerete:-( :-(
Ho fatto GRAVE errore di progettazione!!!!!!!:-x :-x.
E' vero che la versione con gru usa lo stesso telaio della versione senza......ma sul lato sinistro i serbatoi sono avnzati per far spazio al braccio della gru in posizione di riposo!!  Ora, siccome sono partito con i disegni della versione senza gru........Esatto non ho spostato avanti i detti serbatoi:-x :-x :-(
Ora, siccome sfiga vuole che mi sia accorto dopo aver collegato mille metri di tubazioni e la loro rimozione la vedo assai problrematica, ( a meno di demolire parte del telaio) mi tocca optare per la versione senza gru! E un po' mi girano i maroni!!!!!!

 enrico63 :

11/9/2016 22:37
 Misurando misurando....si evince che lo spostamento risulta essere di solo 1,9mm,,,,,,,mmmm
Forse forse riesco a spostarli deformando leggermente le tubazioni.....mo ci studio.
Spero di riuscire perchè la versione gruata la preferivo assai...
Ciao

 Andrea :

12/9/2016 07:44
 Anche i migliori, alle volte, sbagliano... e questo è di grande conforto per tutti noi!  8-)

 marcoaurelio :

13/9/2016 19:05
 Ahhhhhhhrgh!!! Che peccato..
Vabbe.. appena finito questo inizierai la versione con gru!!! ok?
Dai che stai facendo un lavoro mostruoso.


:-)

 enrico63 :

14/9/2016 15:33
 Dopo un lungo intervento a "telaio aperto" sono riuscito ad asportare i serbatoi e ad avanzarli dei 2 mm. necessari.
L'intervento è riuscito e il paziente è anche sopravvissuto!!:-D Quindi si continua con la versione con la gru retrocabina!!!!:-)
Faccio ancora un po' di tubazione e poi posto qualche scatto...a presto.

 fabrix67 :

14/9/2016 16:49
 Non avevo dubbi che avresti risolto in maniera indolore. Non aggiungo commenti perchè risulterei ripetitivo e noioso, attendo solo ulteriori sviluppi, in religioso silenzio.
fabrizio

 enrico63 :

22/9/2016 14:09
 Grazie Fabrizio ... anche per la fiducia che mi concedi:-D

Allora dopo l'operazione ho proseguito con i lavori. Ho realizzato gli accoppiatori elettrici e pneumatici posteriori.....










I comandi del verricello......















e una certa metratura di connessioni "tubose"












Bene questo è quanto....adesso paraurti anteriore e posteriori e poi....boh qualcos'altro:-D

Ciao
:-)

 marcoaurelio :

22/9/2016 19:12
 Metti queste foto sotto chiave, proteggile in un caveau... sono la prova che hai fatto un lavoro unico.
Quando il TM sarà completo sarà bellissimo ma pochi (a parte noi qui sul forum) potranno immaginare e apprezzare quello che hai fatto in questi lunghi mesi...
Sempe più invidioso comunque..

 enrico63 :

26/9/2016 13:06
 Marco, spero che la tua invidia ti spinga a fare il grande passo.........w il paper:-P

Adesso però ho un dubbio:
Sul paraurti anteriore c'è un'apertura che da accesso a quello che mi sembra essere un passa cavo.





Questo è come appare senza il praurti. Dietro all'accrocchio la piastra di fissaggio è forata e questo mi suggerirebbe la possibilità di far passare un cavo. A destra c'è il filtro dell'aria e tra questo e il telaio c'è ancora uno spazietto.





Ora vengo al punto; siccome ritengo impossibile che dall'argano posteriore possa arrivare il cavo da far uscire li davanti ho pensato che nello spazietto citato ci possa essere un piccolo argano del quale, però, non c'è traccia in nessuna foto in mio possesso e neanche viene menzionato nel manuale del mezzo.
Qualcuno (magari chi ha utilizzato il mezzo) mi sa dare chiarimenti??
Grazie!!!!
:-)

 Antonio 13 :

26/9/2016 13:37
 Eccomi.......allora.....la questione argano è questa: l'argano era uno ed ovviamente uno era il cavo ma la posizione del sistema era differente tra il veicolo con gru e quello senza gru. Nel primo, ovvero quello con la gru dietro la cabina, il sistema era montato dietro mentre sul veicolo senza gru il sitema era montato avanti ma in ENTRAMBI i casi il cavo poteva essere impiegato dal davanti o dal retro, a prescindere dunque dalla posizione del sistema, semplicemente spostando l'estremità del cavo dunque nell'ultima foto la tua supposizione è corretta....è lo spazio per il cavo!
Se trovo qualche foto te la posto.

 enrico63 :

26/9/2016 14:14
 Grazie Antonio!
Allora credo di aver capito.  Il cavo in uscita dal verricello passava attorno a questa puleggia



...poi correva lungo tutto il telaio e nella parte anteriore era sostenuto da quest'altra puleggia...





...per poi fuoriuscire dal paraurti anteriore.........Ma non era dannatamente menoso far passare il cavo fin davanti??
Forse non lo si faceva mai?!??

 Antonio 13 :

26/9/2016 14:30
 Esatto Enrico, le pulegge servivano a questo ma chiaramente spostare il cavo era un poco laborioso e dunque ad esigenza si usava sul momento il veicolo che si aveva a disposizione ...certo è che se rimanevi impantanato (caso raro con questo mezzo) ed avevi solo il cavo dal lato "sbagliato", per auto-tirarti fuori o spostavi il cavo o ti facevi tirar fuorio da un altro veicolo.

 enrico63 :

8/10/2016 21:39
 E così, dopo le preziose delucidazioni di Antonio ecoo i pezzi incriminati più il filtro dell'aria.....

Il filtrone.....





i gancettini per chiuderlo.....





la puleggina ....





e la parte anteriore dove fuoriesce il cavo...










i 4 rulli vanno un pochetto inspessiti:-D...adesso provvedo!

E il gancio anteriore più i supporti della cabina e del radiatore....




e per oggi è tutto. Adesso vado a disegnare la scatola dello sterzo. Ciuao!!


:-)

 lananda :

8/10/2016 22:04
 ...decisamene non è un hobby per normodotati....:-o :-o :-o :-o :-o

 Antonio 13 :

9/10/2016 11:35
  sono ormai 15 anni che non metto mani e piedi su un TM 69.....dopo avercene passati su 17.....e quando vedo questo tuo lavoro, queste tue foto.....mi vengono i brividi.....è  identico all'originale. ...sembra uno vero verniciato di bianco.....azz.....

 enrico63 :

22/10/2016 16:23
 Grazie ragazzi!!
Ho aggiunto la scatola dello sterzo, i mozzi delle ruote con i tamburi dei freni e....dato un po' di colore di base.
































Ciao a tutti

:-)

 Antonio 13 :

23/10/2016 15:45
  ....tremendamende......... SPETTACOLOSO...... :-o :-o

 marcoaurelio :

23/10/2016 17:31
 Concordo...  :-o

 Andrea :

23/10/2016 17:52
 Ragazzi, non esageriamo... dopo cannoni ferroviari e bizzarri mezzi del genio russo mi pare che il nostro eroe si stia prendendo una breve vacanza... con un camion nostrano! Eppoi la quantità di rame sta spaventosamente aumentando... se non sta attento una certa etnia europea potrebbe anche rubargli il modello per rivendere il prezioso metallo, insieme alle gorne di casa!  :-D

 enrico63 :

23/10/2016 21:38
 
Quote:
Andrea ha scritto: Ragazzi, non esageriamo... dopo cannoni ferroviari e bizzarri mezzi del genio russo mi pare che il nostro eroe si stia prendendo una breve vacanza... con un camion nostrano! Eppoi la quantità di rame sta spaventosamente aumentando... se non sta attento una certa etnia europea potrebbe anche rubargli il modello per rivendere il prezioso metallo, insieme alle gorne di casa!  :-D



Ho cercato il significato del termine "gorne" sconosciuto qui sul lago maggiore.......è ho trovato questa esauriente spiegazione

LEGGI QUI

:-D :-P

Non si finisce mai di imparare!!



 Andrea :

24/10/2016 07:40
 Oooops!  :-D :-D :-D :-D

 caragd :

2/11/2016 15:45
 E bravo Enrico vedo che sei andato avanti.

Dario

 enrico63 :

16/11/2016 10:34
 Grazie Dario!

I lavori procedono. Eccovi il motore.......





























Ora procedo con frizione cambio e distribuzione...
A presto
:-)

 ilducaluca :

16/11/2016 10:57
 Molto bello Enrico, ma... I tubi non sono di carta :-D :-D :-D

 dj :

16/11/2016 14:14
 Ecco perchè non hai terminato la campagna ... eh eh eh   ;-) ;-) ;-)

Giuseppe :-D

 Andrea :

16/11/2016 14:22
 
Quote:
Molto bello Enrico, ma... I tubi non sono di carta.


Sai, quando uno si adagia sugli allori... son cose che succedono. Il motore poi è desolatamente scarno... non ti riconosco più !!!

 Antonio 13 :

16/11/2016 18:15
 Un  motore davvero incredibile :-o :-o

 Hurricane66 :

16/11/2016 19:23
   :-o :-o :-o :-o Wowwwwww!!!!
Sbalorditivo ;-) ;-)

 marcoaurelio :

16/11/2016 19:56
 Strepitoso il motore Enrico.. :-)
Poi quando è finito voglio sentire il suo ruggito e l'odore del gasolio.. (possibilmente in una mattina fredda verso le 5.00/5.30...)
8-)

 enrico63 :

5/12/2016 14:26
 Grazie a tutti:-)

il lavoro procede e ho aggiunto frizione e scatola cambio......



















Dalle varie foto che ho potuto consultare mi pare che il motore fosse un po' tutto colorato in verde come il telaio. Almeno la coppa dell'olio, il blocco cambio e il blocco disrribuzione.
Chi l'ha avuto sotto il sedere mi sa dare indicazioni precise?

Grazie
ciao
:-) :-)

 Antonio 13 :

5/12/2016 18:51
 Enrico, ti confermo che gran parte del motore era verniciato di verde, avendolo letteralmente dentro la cabina tra trattorista e capomacchina vi si poteva accedere facilmente rimuovendo le due paratie che lo coprivano. Ovviamente il calore, o qualche parte sostituita, qualche schizzo d'olio e sporcizia varia rendevano il tutto di colore un po......diverso......ma.....GRAN MOTORE eh eh eh
PS non ho neanche mezza foto :-(

 enrico63 :

13/12/2016 15:09
 Ho fatto il gruppo rinvio - riduttore. Adesso lo coloro assieme al motore poi li fisso al telaio e aggiungo le trasmissioni....










A presto
:-)

 Antonio 13 :

13/12/2016 18:48
 Enrico...un'appunto te lo voglio fare.......in verità l'unico che mi posso permettere di fronte a cotanta bravura...... fai più spesso  una foto con accanto che so...un barattolo di colore o qualsiasi cosa possa farci vedere le dimensioni di questi piccoli gioielli ......così mi deciderò se passare definitivamente all'ippica...:-D :-P

 enrico63 :

14/12/2016 10:45
 Va bene il mio ditone? :-P



comunque il blocco è già grossino e la numerazione dei pezzi che lo compongono (senza considerare quelli che si ripetono più volte e i vari filetti) va dall' 833 all'882:-D :-D

 Antonio 13 :

14/12/2016 15:54
 Si grazie....il ditone va benissimo grazie....ed adesso con i numeri che ci hai dato ti lascio e.....vado a cercare un ippodromo  :-( :nasty:

 enrico63 :

16/12/2016 23:20
 Prima botta di colore...mo lo attacco al telaio e poi lo rifinisco. Il blocco riduttore è già fissato.










Ciao
:-)

 dj :

17/12/2016 09:10
 Aspetta Enrico a rimontarlo !!!!
Vedo una perdita d'olio sotto la coppa !!!    :-P :-P :-P :-P
Giuseppe

 Antonio 13 :

17/12/2016 10:46
 FANTASTICO !!!

 enrico63 :

23/12/2016 20:59
 Giuseppe e Antonio grazie!!

Questa sera le foto mi sparano il rosso e non riesco a fare di meglio....e non so perchè!!:-x :-x
Comunque le posto per aggiornare il wip.
Fissato il motore, il blocco riduttore, fatti i giunti cardanici e varie connessioni.





























A presto
:-)

 taruk :

23/12/2016 21:21
 FANTASTICO

Ciao

Luca

 Antonio 13 :

24/12/2016 10:52
 Non ho parole, SPETTACOLARE, VERAMENTE SPETTACOLARE, sei un mago!!!

 marcellodandrea :

24/12/2016 11:30
 Davvero incredibile. Bravissimo. E buon Natale :-) :-) :-)

 2S6M :

24/12/2016 16:26
 certo che ti deve essere costato un'occhio tutto quel telone azzurro da mettere sotto il talaio di uno vero (a proposito, dove l'hai raccattato?) per fare le foto...... :-D :-D :-D



Bellissimo, non so dire altro.....
Buona natale  ;-)

 enrico63 :

29/12/2016 16:49
 Grazie a tutti
:-) :-)


Quote:
2S6M ha scritto: certo che ti deve essere costato un'occhio tutto quel telone azzurro da mettere sotto il talaio di uno vero (a proposito, dove l'hai raccattato?) per fare le foto...... :-D :-D :-D



Bellissimo, non so dire altro.....
Buona natale  ;-)



No, è che quando l'ho comprato (quello vero intendo) me lo hanno consegnato in uno scatolone ...azzurro:-P :-P

 enrico63 :

30/12/2016 19:11
 Piccolo aggiornamento:
Radiatore e tubo gas di scarico. Il radiatore aveva anche una tendina montata su un telaietto e azionabile con un cavetto (penso manuale in cabina...Antonio confermi??) per i periodi freddi.
































E tanti auguri a tutti!!!!!

:pint: :pint: :pint: :pint:

 Antonio 13 :

30/12/2016 20:25
 Si confermo, il cavetto veniva azionato da una manopola dall'interno della  cabina.  Nel periodo invernale si usava, a volte, anche marcia durante lasciando la copertura a metà. 
Approfitto del post per farti gli auguri di buon anno  ;-) mentre per il tuo lavoro non dico niente......gia sai  :-)

 marcoaurelio :

31/12/2016 09:26
 Mamma che bello..

 enrico63 :

4/1/2017 17:44
 Marco e Antonio ....Grazie:-)


 enrico63 :

4/1/2017 17:51
 ....io la risposta la conosco già:-D

ma per avvalorare il mio pensiero ditemi voi.....

Fotinciso



















Carta










Scherzi a parte produrlo con la carta è molto più rapido che fare disegno su lucido, sensibilizzare la lastrina, metterla a bagno nell'acido, lavarla, piegarla, incollarla o saldarla.....

Non credete?

 Antonio 13 :

4/1/2017 20:55
 Ma......se la risposta la conosci già. ....che ce lo chiedi a fa' .. :-D :-D......comunque carta, al di là del tempo per farla in metallo ti riesce indubbiamente  meglio con la carta 8-)

 enrico63 :

6/1/2017 17:17
 Ciao a tutti,
nonostante la documentazione in mio possesso non riesco a capire come veniva trasmesso il moto alla pompa dell'olio del braccio gru.  So che il movimento era preso da una presa di forza alla scatola del cambio e che questa era posizionata sulla parte bassa della scastola stessa. Non trovo nessuna immagine o disegno di questa parte perchè le foto della scatola del cambio sono tutte con un coperchietto che chiude questa apertura (quindi senza presa di forza pe la pompa)
Inoltre la pompa dell'olio mi sembra attaccata al basamento della gru che funge anche da serbatoio dell'olio e quindi molto più in alto rispetto alla scatola del cambio.
C'è qualcuno che mi possa aiutare???

 Antonio 13 :

6/1/2017 18:18
 Rispondere alla tua ultima domanda personalmente questa volta  la vedo dura, io non mi ricordo e l'esperto al quale potrei chiedere è a 600 km da me.

 enrico63 :

6/1/2017 18:24
 Grazie Antonio,
resto in attesa di qualcun'altro o al limite,ed eventualmente, al riavvicinamento del tuo amico:-D

 fabrizio_1960 :

6/1/2017 19:38
  Forse potrei avere accesso al catalogo ricambi, pensi che lì ci sia il dettaglio che ti interessa?

 enrico63 :

6/1/2017 19:44
 Non saprei Fabrizio.....si può fare un tentativo....se non ti è un problema dargli un'occhiata....ti ringrazierei molto, ma molto molto:-D
ciao
:-)

 fabrizio_1960 :

6/1/2017 19:56
  Consultazione per interposta persona, non l'ho io direttamente. Purtroppo niente da fare e poi si tratta del FIAT FH 70 6605 FM, non credo sia la stessa cosa.

 enrico63 :

6/1/2017 20:19
 Peccato e grazie lo stesso!
La versione comunque è proprio quella, quella con la gru retrocabina.
Ciao

 enrico63 :

14/1/2017 20:33
 ....ovvero telaio, corpo centrale, comandi, leveraggi rimando e prima parte delle connessioni idrauliche....















Ciao
:-)

 2S6M :

15/1/2017 20:00
 secondo me una delle curve dei condottiidraulici non ha l'inclinazione giusta.....! :sentence:.... e il serbatoio era o,1mm più stretto (in 1/1),...per cui lo devi rifare daccapo
:-D :-D)...così si vede benissimo che non gli somiglia per niente....
:hammer:

 Antonio 13 :

16/1/2017 18:26
 MAMMA MIA...MAMMMA MIA...MAMMA MIA ...MAMMA MIA......:-o :-o

 enrico63 :

28/1/2017 13:50
 Ciao Giuseppe, ciao Antonio,
i lavori sulla gru procedono e ho terminato il braccio.
Nel dettaglio:

In questa foto si vede il perno necessario per la rotazione del braccio. La parte 1 è libera di ruotare sul pezzo 2 ma è vincolata nello spostamento verticale dai due anelli che le si vedono sopra e sotto.




Il pezzo 3 va incollato al pezzo 1 ottenendo il cilindro di cui sotto...




Altri pezzi.....




e prende forma la parte principale di ancoraggio del braccio....






qui la prima parte del braccio.....






i due pezzi tra loro snodati sono semplici semi scatolati e non necessitano di particolare presentazione ( leggasi: per fortuna sono semplici perchè tanto di foto non ne ho fatte:-D)

E così dopo le varie connessioni idrauliche si arriva al braccio completo.....










e di seguito con varie aperture e orientamenti.....






















Adesso devo fare la gabbia della ruota di scorta, la cabbia delle taniche carburante e il cassone porta attrezzature che su questo TM fanno corpo unico col telaio della gru.


A presto


:-) :-)

 Antonio 13 :

28/1/2017 16:39
 Ho adoperato  tante volte la gru, carica scarica dal cassone materiale vario....trick /track,  su /giu , avanti/  dietro, quando prendi mano e' una cavolata usarla e vedere questo lavoro e le ultime foto mi lascia sbalordito. Sono sempre piu'  convinto che tu......vieni da un altro pianeta , questa tua gru e splendida!!!!

 grimdall :

29/1/2017 14:09
 Ogni volta che guardo questi post mi piglia un magone.... ma che cavolo continuo a fare pseudo modellismo io? Dopo più di 40 anni a cose del genere manco mi ci avvicino..... mi viene un grosso dubbio, ma è mica che sei un alieno sotto copertura, tipo Man in Black? ...opss scusate, ho alla porta un paio di distinti signori vestiti di nero che chiedono di me.... torno subito...

 enrico63 :

29/1/2017 19:07
 Grazie Antonio, l'approvazione di chi l'ha usata per tanti anni vale doppia:-D

Giacomo....dove sei finito.....eh già ti hanno sparaflessciato un'altra volta:-P :-P Grazie anche a te.

Approfitto per postare la versione color della gru....







ciao
:-)

 2S6M :

29/1/2017 21:21
 Ottimo lavoro.... !!! non ho altro da dire!

 MARCO062 :

29/1/2017 21:28
  Ho seguito le "evoluzioni" di questa magnifica realizzazione fin dall'inizio in silenzio...
Di la verità... Ma da quale Pianeta provieni??? Sei Terrestre??

...Complimeti  ;-) :-P :-P :-P!!!

 corale :

29/1/2017 21:32
   :-o :-o :-o :-o :-o :-o

 bardozzo :

5/2/2017 13:46
 Altro capolavoro, da mettersi in piedi e applaudire.
Complimentissimi sinceri

 Antonio 13 :

5/2/2017 16:05
 Colorata è veramente splendida!!
:-o :-o :-o

 enrico63 :

5/2/2017 16:20
 Grazie a tutti
:-) :-)

 wazovski :

5/2/2017 17:13
  S.P.E.T.T.A.C.O.L.O!  :-o :-o :-o

 enrico63 :

19/2/2017 21:23
 Grazie wazovski!

Ho completato la zona gru. Per prima cosa ho aggiunto il cavo del verricello che ha la ruota di rimando sotto il blocco gru.  Poi ho fatto la gabbia per le taniche, la cassa degli attrezzi e il vano per la ruota di scorta.
Per completare ho realizzato le prolunghe dello scarico e della presa d'aria da montare nei guadi profondi....sono quelle sulla gabbia delle taniche e, per finire ho messo le targhette sul corpo e sul braccio della gru.
Questo è il risultato.....
























Ok, questo è quanto....ciao
:-)

 Antonio 13 :

20/2/2017 07:09
 Ormai abbiamo detto tutto e chi non ha detto niente vorrà  dire che anche lui è  rimasto a bocca aperta....... continuo a seguire in mistico silenzio. ....

 lananda :

20/2/2017 08:12
 
Quote:
Antonio 13 ha scritto: Ormai abbiamo detto tutto e chi non ha detto niente vorrà  dire che anche lui è  rimasto a bocca aperta....... continuo a seguire in mistico silenzio. ....


come già detto per il lavoro di Schiumi anche per questo il grande capo Esticatsi non potrebbe fare altro che recitare un mantra pronunciando il suo nome...:-D

 e_pieranto :

20/2/2017 08:29
 Per commentare il modo in cui intendi tu il modellismo bisognerebbe dar fondo alla scorta dei superlativi e, forse, nemmeno basterebbero ...

Essendo stato tanti anni lontano da questo hobby mi ritrovo ogni tanto a fare domande banali ma confido nella tua pazienza ... :-)

- Quella scritta "PAGLIERO" in rilievo, come si fa?

- Usi un plotter da taglio o tagli a mano tutti i componenti?

Grazie e ancora BRAVO!

 enrico63 :

20/2/2017 10:23
 
Quote:
e_pieranto ha scritto: ... :-) - Quella scritta "PAGLIERO" in rilievo, come si fa? 


No col plotter non viene, troppo fini e piccoli i caratteri. Forse si potrebbe col laser incidendo per metà spessore e lasciando le lettere in rilievo.
Io l'ho fatta con filino di rame, così......



Ciao
:-)

 e_pieranto :

20/2/2017 10:39
 Quote:
l'ho fatta con filino di rame


Apperò ... quanto misura una lettera?

Che non si potessero fare col plotter lo immaginavo, chiedevo per tutte le altre parti del modello, cioè, alla fine della fiera chiedevo se hai un plotter da taglio :-)

E' un po' che non si vede la Littorina ... procede?

 Luciano Maffeis :

20/2/2017 13:30
 Quote:

Antonio 13 ha scritto:

Ormai abbiamo detto tutto e chi non ha detto niente vorrà  dire che anche lui è  rimasto a bocca aperta....... continuo a seguire in mistico silenzio. ....


.. ecco, anch'io sono a bocca aperta :-D :-D

 enrico63 :

20/2/2017 19:27
 Ohh!!! va che qui cominciano a volare le mosche....meglio se la chiudete la bocca:-P :-P

@e_pieranto: Si, sono possessore di plotter da taglio con alterne soddisfazioni e delusioni. Ho comprato il modello base della silhouette e forse facevo meglio a spendere qualche lira in più!!
La cosa più fastidiosa è che non sempre tiene un allineamento perfetto tra linee stampate e linee di taglio, roba di pochi decimi ma che sballano tutti i segni riportati rispetto al pezzo tagliato.
Questo più il fatto che per ogni taglio debba realizzare un file vettoriale col programma nativo del plotter (questo è il problema più grosso sul modello base) mi riduce ad usarlo solo per i tagli molto ripetitivi (tipo il battistrada dei pneumatici).

La littorina è un momento ferma perchè ho cercato, senza successo, altro materiale riguardo agli interni.

Per quanto riguarda la scritta pagliero......






Ciao
:-)

 Alessandro-tigre86 :

21/2/2017 17:09
 Si vabbè...CIAONE!! :-D

 adlertag :

21/2/2017 18:38
 Perdona la volgarità: "PORCA BESTIA CHE BESTIA!" non mi viene altra espressione per esprimere il mio ammirato stupore
Riccardo

 fabrizio_1960 :

21/2/2017 19:01
 
Quote:
Postato da enrico63 il 20/2/2017 20:27:40
...per ogni taglio debba realizzare un file vettoriale col programma nativo del plotter (questo è il problema più grosso sul modello base)...


Ciao,
ho la Silhouette base anch'io e il programma in dotazione non lo sopporto! :-x
C'è il modo di usare altri programmi purché vettoriali (io uso Illustrator su Mac OSX e Inkscape su Linux); Prima faccio il mio disegno e lo registro in formato .SVG oppure .EPS in modo da avere un file modificabile anche in seguito. Poi riapro il file con Inkscape e lo salvo in formato .DXF (si trova più o meno a metà del menu a tendina). Il formato .DXF viene letto dal software di Silhouhette e il gioco è fatto! Più facile farlo che spiegarlo.

 fabrizio_1960 :

21/2/2017 19:05
 ... ovviamente ancora complimenti per il modello, ci stai abituando davvero male!

 grimdall :

21/2/2017 20:14
 Enrico scusa ma non ricordo la Littorina... che littorina vuoi fare? Forse per gli interni posso vedere qualcosa io, dopo tutto sono un fermodellista..... fammi sapere il modello preciso che mi metto in cerca!!!!

 enrico63 :

21/2/2017 21:18
 Ale , Riccardo e Fabrizio...garzie per l'apprezzamento:-)

@Fabrizio: sarebbe quindi sufficiente imparare ad usare bene inskape!! Mi ci devo mettere d'impegno!!!!

@Giacomo: è la LIBLI....la littorina blindata fiat/ansaldo su base Aln 56 Fiat. E' iscritta alle campagne ricognitori e roberto  .
Naturalmente se hai del materiale è assolutamente ben accetto:-D

 grimdall :

22/2/2017 11:15
 Qualcosina dovrei averla... ti ci guardo.... ma temo sarà un po' poco....


 grimdall :

23/2/2017 14:42
 Mi ricordavo bene, ho solo questa foto qua, riferita a una prima serie.... che ovviamente non ricordo come posso inserire.... aiutoooo!!!!

Giacomo


 Oberst_Streib :

23/2/2017 16:31
 
Su questo non ho piu' parole in nessuna lingua nota, inutile insistere.
Andro' a studiare l'aramaico antico per vedere se trovo qualche sinonimo adatto a descrivere ste cose......

 Oberst_Streib :

23/2/2017 16:36
 
Ho una proposta per lo Staff.
Visto che e' evidente che in questo Club ci sono modellisti e modellisti-piu'-modellisti-degli-altri, direi di smembrare Modellismo + e creare Modellismo Piupiupiu', Modellismo Meno, Modellismo Piu'oMeno, per dividerci in categorie omogenee e non subire ulteriori traumi infantili.......
:-D

 enrico63 :

23/2/2017 19:40
 Alessandro, te lo dico in aramaico antico.......mavadaviaiciapp! E guarda che questa è l'esatta traslazione fonetica dell'espressione originaria:-P :-P

 Oberst_Streib :

23/2/2017 20:50
 
Quote:
enrico63 ha scritto: Alessandro, te lo dico in aramaico antico.......mavadaviaiciapp! E guarda che questa è l'esatta traslazione fonetica dell'espressione originaria:-P :-P



Si Enrichetto, ma ora pero' me lo scrivi in alfabeto aramaico antico, la variante imperiale, altrimenti non ci credo che sia proprio aramaico e invece non possa essere lumbard, al quale l'aramaico, come noto, ci assomiglia assai.....
:-D :-D :-D :-D :-D :-D

 enrico63 :

19/3/2017 15:10
 Aggiornamento sul fronte TM con la prima parte del wip sul cassone.
A voi......






















Ciao
:-)

 Antonio 13 :

20/3/2017 17:40
  ed anche sul "fronte" cassone.......anche se sei all'inizio di questo  ....giù  il cappello

 caragd :

21/3/2017 17:27
 BRAVO!!!!

 enrico63 :

24/3/2017 16:09
 Dario e Antonio, vi ringrazio e ne approfitto per chiedere:

A cosa serve questo buco sulla sponda posteriore del cassone?? C'era su tutti i mezzi o solo su questo esemplare??





Grazie in anticipo!!
Ciao
:-) :-)

 dj :

24/3/2017 16:33
 Forse serve per salire quando il cassone è abbassato ...
Giuseppe
P.S. Ottimo lavoro come sempre ;-) 

 enrico63 :

24/3/2017 16:55
 
Quote:
dj ha scritto: Forse serve per salire quando il cassone è abbassato ...
Giuseppe
P.S. Ottimo lavoro come sempre ;-) 



:idea: :idea: :idea: semplice in maniera disarmante......ero talmente preso a darmi spegazioni supercolme di significati che non ci avrei pensato in 100 anni:-D :-D
Credo proprio che sia come dici tu!!!!
Grazie Giuseppe
:-)

 enrico63 :

27/3/2017 21:40
 E dopo il pianale, le sponde. Si possono fare aperte, chiuse, da muovere, montate, smontate.......come si vuole e alla bisogna:-D

























E adesso la parte sottostante.....a presto
:-)

 dj :

27/3/2017 22:06
 Bellissimo Enrico
volevo farti una domanda ... vedo che fai molto uso della ciano per irrigidire la carta ma quale strumento usi per distribuirla uniformemente ?
Ciao Giuseppe :-D

 matte :

28/3/2017 00:03
  Io non riuscirò mai a farmi una ragione di come tu riesca a realizzare questi capolavori, perché di ciò si tratta, solo con della "semplice" carta :-) . Lavoro spettacolare, cribbio ;-)

 Maurizio Maggi :

28/3/2017 18:42
 Ciao Enrico , a prescindere che è un piacere seguire i tuoi lavori , veramente belli , vorrai perdonare l'incursione.
Giuseppe un sistema molto utile anche per le navi : prendi un pezzo di sprue e stiralo sulla fiamma di una candela , alle estremità avrai due piccoli " pennelli " ( il resto del filo ottenuto sarà utile per altre cose ) , poi rimedia qualche pezzetto di vetro ( i vetrai quando fanno le cornici tagliano le eccedenze e buttano le rimanenze , non è difficile farsele regalare ) poi versi qualche goccia di ciano sul vetro e col  " pennellino " piano piano incolli e arrivi dappertutto senza eccedenze di ciano .
Ciao e complimenti ancora ad Enrico
Maurizio 

 enrico63 :

28/3/2017 20:31
 Grazie dell'apprezzamento Paolo.
Maurizio, incursiona pure tutte le volte che vuoi:-D , però credo che Giuseppe volesse sapere come faccio quando la ciano la uso come impegnante e non come collante. Anzi come collante uso sempre colla vinilica e mai la ciano.
Comunque la utilizzo come fai tu con la differenza che appoggio la goccia di ciano su un pezzo di carta stagnola e non sul vetro.

Giuseppe, quando uso la ciano per irrigidire se la superficie è ridotta deposito con la punta di uno stuzzicadenti un po' di ciano e la tiro con lo stesso. Se la superficie è ampia (come queste sponde) la colla la metto direttamente sul pezzo e la tiro con qualcosa di più grosso. Trovo parecchio utili i "menarelli" (non so come li chiamate voi) dei distributori di caffe.
In ogni caso serve una superfice piana e soprattutto liscia. Infatti, normalmente li uso una volta sola perchè poi la ciano aswciuga e crea degli spessori e non riesci più a tirare la colla in maniera uniforme.
Poi la carta è di suo assorbente e completa l'opera.

Ciao

:-)

 Antonio 13 :

29/3/2017 17:13
  arrivo tardi x confermare la questione predellini nella sponda posteriore, e mi godo il tuo cassone  ....ci ho fatto quasi di tutto stravaccato alla meglio li sopra,  dal mangiare al dormire dal cadere al saltare ed ovviamente scaricare e caricare di tutto  :-) :-)

 dj :

30/3/2017 18:16
  Grazie Enrico per la spiegazione. Per i piccoli pezzi anche io uso un sistema simile ma al posto dello stuzzicadenti uso una spilla infilata su un vecchio pennello senza setole così quando la colla secca la tirò via con una lama. Per superfici più ampie la tua soluzione mi piace  ... la proverò sicuramente
ma sti menarelli sono quelle strisce di plastica per girare il caffè ? 
Giuseppe :-)

 enrico63 :

30/3/2017 20:32
 Esatto Giuseppe, son proprio quelli:-D :-D

 enrico63 :

3/4/2017 12:51
 E si prosegue con parafanghi e luci.........



























Ciao raga.....
:-)

 Antonio 13 :

3/4/2017 19:30
 Fanaleria perfetta!!

 marcoaurelio :

3/4/2017 21:56
 L'invidia oramai non ha più limiti.. 
Complimenti.. 

 enrico63 :

5/4/2017 09:59
 Rieccomi con un'altro quesito:
Mi sono messo a cercare di capire dove collocare il mezzo per passare poi alla ricerca delle varie insegne da realizzare.....bene mi sono perso.
Dopo un paio d'ore di ricerche e letture varie  ho accumulato un mare di informazioni ma nessuna certezza
:-D

Dove lo contestualizzo un TM69 con gru, assieme al suo obice FH70??
Tra date di entrata in servizio, formazione e scioglimenti o spostamenti dei vari gruppi di artiglieria, uscita dal servizio del TM69......AIUTO!!!

....e naturalmente grazie dell'aiuto.
Ciao

 marcoaurelio :

5/4/2017 11:34
 8° Rgt Pasubio Udine (1997/1998) - > io c'ero... e vai tranquillo... :-D
Alternativa sempre a Udine quel periodo il reggimento Superga. 
Eventualmente Scuola di Artiglieria (Bracciano) 1997 (ero lì..) 
Per altro dovrei ricercare per dettagli. 



:-) 

 Antonio 13 :

5/4/2017 17:16
 Quoto Marco, 8° Pasubio, anch'io ero li...con l'FH 70, con il TM 69 e.........con Marco  :-P :-P

 enrico63 :

5/4/2017 21:34
 Grazie, sapevo di poter contare su di voi!!:-D
Solo che adesso non riesco a trovare nessuna immagine dello stanag......non è che voi che c'eravate avete una qualche fotina:roll: :-D oppure  un link a qualche fonte??

 marcoaurelio :

5/4/2017 21:49
  
Comandi... 

 enrico63 :

5/4/2017 21:54
 Grazie Marco,
Certo che l'immagine è d'effetto....ti senti proprio preso di mira:-D :-DMa lo sudo crociato al centro??
E il TM sul radiatore aveva il cerchio giallo/arancione con numerino centrale?
Lo so che sono pretenizoso....na voi siete così pazienti!!

 marcoaurelio :

5/4/2017 22:07
 Lo scudo è una luce notturna per mantenere le distanze in colonna di notte.
No, il cerchio non era su tutti i mezzi, Antonio potrà confermare. 

 enrico63 :

5/4/2017 22:19
 Sto guardando la foto che hai postato e suppongo tu abbia ridotto.....mi sembra si legga "5965" su fondo giallo/blu e sopra in campo nero lo scudetto è questo??



che mi risulta essere della brigata pozzuolo la quale, ho letto, inquadra dal 1991 anche l'8° Pasubio.
Lettura corretta o sono fuori strada??

 enrico63 :

5/4/2017 22:36
 E comunque stesso STANAG sia per trattore che per obice!?

 marcoaurelio :

5/4/2017 22:48
 E' un discorso un pò complesso.
A reparto lo stanag sugli obici che io ricordo era quello li, lo scudo è proprio quello della pozzuolo che è anche il mio avatar..  :-) 
Ecco qui una riproduzione dello stanag:




Per quanto riguarda i mezzi, e anche qui Antonio credo confermerà, lo stanag era lo stesso ma senza la parte azzurra (che richiama l'origine semovente del reparto), insomma il 5965 era totalmente su fondo giallo. E' molto probabile che qualche mezzo e quindi anche qualche TM possa aver avuto però lo stesso stanag come sopra riprodotto.
Da una discussione avuta proprio con Antonio mi pare che in origine lo stanag fosse con la banda completamente gialla, successivamente fu utilizzato anche quello con la parte azzurra.


:-)

 Antonio 13 :

6/4/2017 16:39
 Non ripeto ciò  che ha scritto Marcoaurelio dato che confermo tutto ciò  che ha scritto....filo x filo.

 t-28 :

6/4/2017 22:05
  Mamma mia...che favola!!

 enrico63 :

31/10/2018 13:41
 Dopo molto, anzi troppo tempo, riprendo questo lavoro con la ferrea intenzione di portarlo a termine.

Qui il dove ero arrivato e l'inizio del piano della cabina.





la preparazione dei profilati di sostegno





per facilitare le piegature, anche di pezzi lunghi, ho preparato questo nuovo ausilio










chiusura dello scatolato costituente il frontale







Griglia di protezione dl radiatore











Stato attuale









Bene, e a questo punto, un arrivederci al prossimo aggiornamento.
Ciao

 stephaneT :

31/10/2018 16:40
  Impressionante!!! .. Ti seguirò con grande interesse, è troppo una figata.

 yago :

31/10/2018 17:28
 Ciao Enrico , l hai lasciato decantare e ora sotto si riparte, che vogliamo vedere ......

Ciao
Gianfranco :-)

 marcoaurelio :

31/10/2018 22:15
 E chi se lo scorda???
Sta prendendo forma.. Complimenti! 
Io aspetto sempre che esca il kit in plastica.  

 alberto66 :

31/10/2018 22:27
  Non posso ricordarlo perchè non c'ero.....sicuramente non mi scorderò di seguire i progressi...!!!

Ciao Alberto

 AndRoby :

1/11/2018 18:30
 ....a rieccolo!!
:-D :-D :-D :-D

 enrico63 :

6/11/2018 22:55
 Ciao a tutti,
altri particolari sul frontale... I vari sportellini, la scritta fiat in rilievo, le lucette laterali.....








e le vasche davanti ai sedili anteriori...






come si presenta allo stato attuale ....






E avanti così!!

 Antonio 13 :

7/11/2018 05:44
 E chi se lo dimentica.......non potrei, sai che con questa tipologia di trattore ci ho passato molti anni a trainare 155/23 ed FH70 ed ogni volta che leggo questo wip quegli anni li ripercorro tutti con nostalgia.
per quanto riguarda il tuo lavorone devo dire che la cabina è  favolosa....  

PS: sono alla ricerca del superlativo assoluto da usare quando lo terminerai

 Luciano Maffeis :

7/11/2018 12:37
 Roba da matti :-D :-D :-D

 enrico63 :

22/11/2018 22:01
 Ho cominciato a lavorare sugli interni. Ho scoperto che sedile autista e piantone dello sterzo non sono centrati. Il piantone è un po' a sinistra rispetto alla mezzeria del sedile. Chissà che scomodità dovendo guidarlo a lungo!!












Ciao

 dj :

23/11/2018 11:46
 Quote:
enrico63 ha scritto: ... la scritta fiat in rilievo ...



... spiega un pò ... ??? Che i trucchetti li tieni per te ??
Ciao Giuseppe

 t-28 :

23/11/2018 13:27
  E sti cazzi...😱😱😱😱😱

 gizpo :

23/11/2018 13:35
 Io ormai non mi sento più di fare commenti, secondo me sei su un altro pianeta.....Bellissimi anche i progressi Enrico, bravo.

 taruk :

23/11/2018 14:29
 Complimenti Enrico per il bellissimo lavoro. Sei proprio di un'altro pianeta

ciao

Luca

 Antonio 13 :

23/11/2018 14:58
  Quote:
enrico63 ha scritto: Ho cominciato a lavorare sugli interni. Ho scoperto che sedile autista e piantone dello sterzo non sono centrati. Il piantone è un po' a sinistra rispetto alla mezzeria del sedile. Chissà che scomodità dovendo guidarlo a lungo!!


Si, in effetti era un po' scomodo ...... alla lunga tra il rumore del motore, la posizione di guida, la tensione alla guida (anche se non fuori sagoma era pur sempre un mastodonte spigoloso in giro per la strada con una assai ridotta visibilità di guida  per il conducente) ed ovviamente la stanchezza  rendevano il tutto pericoloso......ma fuori stada ragazzi..UHHHHHUUUUU... (leggasi espressione di goduria alla Dan Peterson ) ...che potenza quel motore. L'unica  volta che l'ho visto bloccato......aveva il fango a livello pedali conducente  
per la cronaca.....ci vollero 2 verricelli di altri due trattori entrambi legati ad un albero  per  tirarlo fuori....

 yago :

23/11/2018 17:00
 Enrico certo che pure tu a particolari non scherzi :-o :-o :-o
vai vai vai ....... :-)

Ciao
Gianfranco :-)

 enrico63 :

23/11/2018 22:38
 Grazie a tutti Ragazzi!!!



Quote:
dj ha scritto: enrico63 ha scritto: ... la scritta fiat in rilievo ...
... spiega un pò ... ??? Che i trucchetti li tieni per te ??
Ciao Giuseppe




Nessun trucchetto Giuseppe, solo letterine tagliate e incollate. E questa volta tagliate a mano




Ciao

 Mario Bentivoglio :

23/11/2018 22:42
 :-o

...tagliate a mano?
mamma mia...e come hai fatto a tagliare a mano lettere così piccole?
Grandissimo Enrico !!!!

 enrico63 :

23/11/2018 22:53
 Si, sono piccole ma sono belle dritte!!

 marcoaurelio :

23/11/2018 23:09
 Il mezzo non l'ho guidato ma sono stato spesso accanto all'autista. Confermo quello che ha detto Antonio.. un mostro..
Sempre in tema di mostri torniamo a parlare di quello che sta creando Enrico, dico solo una parola.. forse per l'ennesima volta, ma purtroppo non ci sono altri commenti da fare: inarrivabile!!
Complimenti.. Non vedo l'ora di vederlo terminato e soprattuto dal vivo..

 dj :

26/11/2018 09:39
 Quote:
enrico63 ha scritto: ...Nessun trucchetto Giuseppe, solo letterine tagliate e incollate. E questa volta tagliate a mano

... sono stupefatto ... non solo per le letterine
Giuseppe

 AndRoby :

26/11/2018 18:50
 Praticamente un mostro che costruisce un altro mostro!
:-P :-P :-D :-D
Bella Enrì!

 matteo44 :

27/11/2018 06:58
 Che spettacolo di lavori!!
Complimenti!  

 enrico63 :

28/11/2018 10:37
 Grassie ragassi!!!

Altri particolari. Avanti verso la meta!!!!!!
















Ciao

 enrico63 :

4/12/2018 22:43
 Ho deciso di farlo chiuso. Se riesco tengo la cabina sollevabile per far vedere la parte sottostante:







Ciao, alla prossima!!!

 dj :

5/12/2018 11:04
 Quote:
enrico63 ha scritto: Ho deciso di farlo chiuso...

e no, perchè ??    Almeno tieni alzato uno dei due cofani ...
Giuseppe

 enrico63 :

5/12/2018 12:13
 Per più motivi Giuseppe. Il primo è che i mezzi con i cofanoni in cabina mi hanno sempre affascinato(quando andavo alle elementari prendevo un pulmann che aveva sto cofanone e cercavo sempre di mettermi nel posto singolo sul lato sinistro - la guida era a destra - ....mi dava una libidine da paura!!). Vederlo aperto snatura l'aspetto generale della cabina.
Secondo, anche lasciandolo aperto, non si vede comunque un gran chè del motore.
Terzo nella parte sotto la cabina c'è un sacco di roba che potrà essere vista solo alzandola.

Quindi faccio la cabina come si presenta di norma e mi sforzo per impostarla rimovibile.
Cosa della quale mi pentirò in seguito perchè a continuare a metterla e toglierla si farà sicuramente danno

 yago :

5/12/2018 12:45
 Ciao Enrico!
Peccato , ero d accordo con Giuseppe , ,
ma al gusto personale del " manufattore" non si comanda :-D
...forza co sto' trattore....

Ciao
Gianfranco :-)

 stephaneT :

5/12/2018 22:08
  Che lavoro! bello, molto bello. La domanda è: ma come ca......... fai a fare questi gioielli con colla e carta!!?? Ti seguo con ammirazione. Ciao e buon lavoro 

 Antonio 13 :

6/12/2018 19:46
  Incredibile....perfino i fermi per i fucili .....bellissimo!!!!!!!!!

 dj :

7/12/2018 07:59
 Quote:
stephaneT ha scritto:  Che lavoro! bello, molto bello. La domanda è: ma come ca......... fai a fare questi gioielli con colla e carta!!?? Ti seguo con ammirazione. Ciao e buon lavoro 

... la risposta già l'ha data AndRoby
Quote:
Praticamente un mostro che costruisce un altro mostro! <img src=" /> <img src=" /> <img src=" /> <img src=" />

Giuseppe

 enrico63 :

14/12/2018 16:37
 Mi ero scordato i 4 ganci delle cofanature nella parte bassa. poi ho fatto il piantone dello sterzo che, una volta completato con la protezione, non si vede più figo vero??
Adesso devo per forza cominciare a colorare un po' altrimenti, poi, diventa impossibile.








Alla prossima!!

 Luciano Maffeis :

14/12/2018 16:54
 beh, non si vedrà più ma noi sappiamo che c'è :-D :-D

 yago :

16/12/2018 18:48
 ... e allora lo vogliamo cominciare a pittare o no ?.... :-P

Ciao
Gianfranco :-)

 Fabio :

16/12/2018 22:15
 Secondo me sei da ricovero !
Ciao
Fabio

 matteo44 :

17/12/2018 07:40
 Porca vacca che spettacolo!!!
 

Ma che colori usi per verniciare?
Ciao

 enrico63 :

19/12/2018 20:27
 Tra un ricovero e l'altro ...grazie!!

Per i colori uso un po' di tutto. Acrilici, smalti, lavaggi olio, pennello, aerografo, pigmenti, insomma quel che serve o capita, col mezzo di volta in volta più appropriato o comodo.

Ad esempio adesso ho cominciato a colorare un po' il cassone.

Colore di base acrilico non modellistico (vuol dire prezzi molto più bassi)



Collezione di pigmenti




Applicazione






Da carta a legno







Bene, questa è la base. Poi in fase di colorazione delle parti metalliche mettero un poò di verde anche sul legno nelle zone meno calpestate.
Poi naturalmente finitura generale.






 Antonio 13 :

20/12/2018 15:47
 Bello l'effetto legno ma devo dire che non ho mai visto uno dei nostri trattori con un colore del genere (sia al mio Reggimento che altri con i quali ho lavorato , né  dentro né  sotto. In pratica il colore originale del legno si perdeva e tra fango polvere acqua ed anni di calpestio e trasporto di qualsiasi cosa diventava color cenere, ovvero un grigio tipico della polvere.
Se vuoi provare ripeti la stessa procedura che hai  usato su un pezzo di carta a parte e cerca di portarlo a questo grigio chiaro.....è  lo stesso colore di un ciocco di  legno  lasciato alle intemperie , sole e pioggia per molto tempo.

 enrico63 :

20/12/2018 17:02
 Grazie Antonio!
Come ho detto questa è solo la base sulla quale lavorare. Manca ancora la parte del colore (perchè credo che verniciassero in verde tutta l astruttura, assi del pianale comprese) e poi sporcatura(soprattutto nella parte inferiore) e invecchiamento.
Cpmunque grazie per l'osservazione.
Ciao

 enrico63 :

27/12/2018 10:25
 Premessa. il verde che compare non è quello definitivo!

Aggiunte le pareti della cabina:
















Ciao

 yago :

27/12/2018 12:15
 bene, BEne ,BENE!!! :-D

Ciao
Gianfranco :-)

 enrico63 :

30/12/2018 22:06
 Grazie Gianfranco.
Questa sera un po' di caccolini....


 enrico63 :

3/1/2019 21:12
 sedili posteriori:





















Alla prossima
ciao

 klanfa61 :

4/1/2019 11:55
  A dir poco strabiliante...

Ciao.
Marino

 matte :

4/1/2019 14:49
 Non riuscirò mai a capacitarmi del fatto che con della "modesta" carta tu riesca a creare siffatti capolavori, complimentissimi 

 gizpo :

4/1/2019 14:50
 Bravo Enrico, fai diventare una cosa cosi complessa come se fosse facile.....Sei il vero Paper Master....

 marcoaurelio :

4/1/2019 19:14
 Credo tu sia il modellista che invidio di più..
Sempre complimenti.

 yago :

5/1/2019 16:41
 ...anche stavolta stai andando oltre ogni aspettativa... :-)

Ciao
Gianfranco :-)

 enrico63 :

26/1/2019 19:18
 Grazie a tutti!!
I sedili sono finiti.....













 yago :

26/1/2019 20:26
 Ciao Enrico, oggi ti ho chiesto notizie della Ford T , ma va bene anche questo, è un gran bel vedere , una vera goduria per la vista !
Bravo come sempre :-)

Ciao
Gianfranco :-)

 enrico63 :

7/2/2019 14:59
 Grazie Gianfranco.
Oggi vi propongo le portiere e, con queste, la parte inferiore della cabina è completa.



















Adesso passo al sottocassa. A presto!!

 marcoaurelio :

7/2/2019 19:30
 Sempre in prima fila a seguirti.. 
Ovviamente complimenti, oramai sei arrivato ad un punto che potresti già esporlo in qualche mostra.

 yago :

7/2/2019 19:58
 Marvelous Henry!!!! :-D

Ciao
Gianfranco :-)

 enrico63 :

10/2/2019 16:26
 Per prima cosa ecco il nuovo attrezzo per le pieghe lunghe nel pieno adempimento del suo dovere.....











Detto questo, oggi parafanghi cabina...










Montati...




Lucina...




E predellino....





Ciao ciao!!

 Icepol :

10/2/2019 19:09
  Ma quanto sei bravo oh!
Se penso che io faccio fatica ad incollare e verniciare della plastica già pronta per l'uso mi viene un senso di stizza nel vedere cosa riesci a fare tu....
Complimenti sinceri!!

 stephaneT :

10/2/2019 20:22
  Semplicemente fantastico!!! ogni volta che vedo i tuoi lavori mi chiedo come fai ad avere una precisione del genere con la carta. Sei il numero UNO!! 

 enrico63 :

16/2/2019 22:46
 Grazie ragazzi sia per i complimenti che per il fatto che continuiate a seguirmi in questi lavori "eterni"!!

Praticamente ho finito il sottocassa, tirerò ancora solo qualche cavo.

I supporti delle scalette e i paraspruzzi



Altri pezzi del sottocassa che non ho ben capito che funzione avessero??











e il tutto assemblato






E con la cbina in sede








Ciao





 Fabio :

17/2/2019 06:26
 Enrico,
progressi spettacolari, complimenti. Una curiosità: tagli tutti quei pezzetti a mano?
Ciao
Fabio

 enrico63 :

17/2/2019 08:34
 Grazie Fabio.
E per venire alla tua domanda....si, li taglio a mano. E non è per masochismo, ma fino ad oggi, come sai ho progettato utilizzando gimp e con questo non dispongo di un formato utile per il plotter-. Ma penso di aver trovato una soluzione di compatibilità tra inkscape e il software del plotter per windows e per linux ho installato un utility (robocutting se non ricordo male) che dovrebbe permettermi di utilizzare il plotter.
Ogg, disegnati i pezzi e verificati, dovrei ricrearli col sw di silhouette e nel tempo di  farlo e aspettare il taglio, i pezzi sono già tagliati/ piegati / incollati.

Però quando i pezzi sono ripetitivi o particolarmente complessi ( tipo i battistrada) uso il plotter!!!!

 alberto66 :

17/2/2019 09:12
  Ciao Enrico, ma che lavoro..!!! Davvero stupendo.....i particolari sono pazzeschi, ogni volta resto a bocca aperta....inutile sei proprio bravo....!!!

Ciao Alberto

 enrico63 :

18/2/2019 14:45
 Grazie Alberto

 enrico63 :

18/2/2019 14:50
 ......non è che quando serve si rifiuta una bella plotterata!!!








 enrico63 :

1/3/2019 21:17
 La ruota!

Prima fase cerchi interni




Se i vari tagli sono stati eseguiti per benino la giunta deve essere così




Parte centrale completata e parti laterali della gomma





I tacchetti del battistrada






e qui San Plotter ci protegge da morte certa





l'ultima parte del battistrada








parte centrale del cerchione





e ruota conclusa








Essa E'







E a questo punto sono tentato di fare un bello stampo e clonarla

 marcoaurelio :

1/3/2019 22:24
 Wow!
Enrico.. ti ricordi che quando hai iniziato il progetto avevo tentato di darti una mano iniziando proprio dal battistrada? Poi i risultati penosi mi hanno costretto a rinunciare..
Qua invece vedo che l'opera d'arte continua..

 enrico63 :

1/3/2019 23:03
 Si Marco, mi ricordo!! Però hai abbandonato troppo presto, dovevi insistere eri sulla strada giusta!!

 stephaneT :

2/3/2019 01:21
  Assolutamente geniale e spettacolare . Certo che gli origami ti fanno un baffo ... Seguire i tuoi wip è sempre una cosa grandiosa. Anche se a volte penso che mi dovrei dare alla pesca dopo aver visto i tuoi lavori 

 e_pieranto :

2/3/2019 08:53
 Va' che roba! :-o

Vedo che il fianco della ruota ha una depressione verso il cerchione. Come fai a "guidarla"? C'è forse un "frame" circolare all'interno in corrispondenza del cambio di curvatura?

Certo che lo puoi clonare, a patto che stampo e cloni siano di carta! :-P

 Fabio :

2/3/2019 09:59
 Egr. Prof. Cartaro,
complimento "pe'a rota", ma non creda di cavarsela in questo modo ...
E' tenuto a fare specifico e dettagliaterrimo tutorial dello procedimento e a "caccia' pure li disegni" !
Attendiamo fiduciosi...
Ciao
Fabio

 Luciano Maffeis :

2/3/2019 11:15
 Ciao Enrico come ben sai sono da sempre ammiratore dei tuoi lavori ma mi chiedo come le ruote che stai preparando possano reggere il modello che, pur essendo di carta, deve avere un buon peso.
Ciao

 yago :

2/3/2019 12:23
 Apperò!
Monumentale come sempre Enrico! :-)
Che importa se sono lavori eterni ?Importa la qualità non la quantità ;-)

Ciao
Gianfranco :-)

 enrico63 :

2/3/2019 12:39
 Intanto grazie a tutti!!
poi:


Quote:
e_pieranto ha scritto: ...... Vedo che il fianco della ruota ha una depressione verso il cerchione. Come fai a "guidarla"? C'è forse un "frame" circolare all'interno in corrispondenza del cambio di curvatura? Certo che lo puoi clonare, a patto che stampo e cloni siano di carta! :-P


No, non ci sono supporti interni. Il "segreto" stà nel disegno del pezzo. Si disegna il cerchio di diametro maggiore e si elimina una fettina. La parte che resta deve essere pari alle circonferenze interne ed esterne del copertone - pezzo 1 -  Poi, piegando lungo la linea di massima bombatura, si avvicinano le due estremità e si incolla - pezzo 2 -


Tanto più grande è il diametro e tanto più accentuata sarà la bombatura. La forma del taglio determina il profilo della bombatura stessa.


Quote:
Fabio ha scritto:.......E' tenuto a fare specifico e dettagliaterrimo tutorial dello procedimento e a "caccia' pure li disegni" !
Attendiamo fiduciosi...


Me ne faccio fin da ora preciso obbligo ed ottempererò al più presto stop
saluti stop


Quote:
Luciano Maffeis ha scritto: .......ma mi chiedo come le ruote che stai preparando possano reggere il modello che, pur essendo di carta, deve avere un buon peso.


Il peso generale è comunque molto contenuto e, di contro, la robustezza della carta sagomata e incollata (come in questo caso anche a più strati) è molto più forte di quello che si possa pensare.

Gianfranco.......purchè nopn diventino "eterni" per sempre


Ciao a tutti

 marcoaurelio :

2/3/2019 17:40
 Enrico mi sono reso conto che dovrei vederti all'opera per capire bene come lavori, le procedure passo passo.. Con questo non voglio dire che le spiegazioni qui non siano chiare. Forse dovrei iniziare a fare qualche modello di base prima di cimentarmi. 

 enrico63 :

10/3/2019 22:42
 Sarà quello che diranno i miei amici papermodellisti ( che è noto essere dei veri puristi ) quando vedranno questo aggiornamento
Ma considerato che:

1) Era tanto tempo che volevo provare se si riuscisse ad usare una realizzazione in carta come master.
2) Visto il numero di modelli che vorrei realizzare e che per ognuno ci metto "qualche anno" ne avrei per un millennio.
3) Ogni tanto si deve cambiare la materia prima con la quale si pasticcia.

........ho clonato la ruota

Dopo aver gridato aaargh, ed essersi stracciati le vesti, mi guarderanno come un reietto


Il master lo avete già visto nei post precedenti. Misono procurato gomma e resina e via...stampo bivalva perchè anche nelle mie esperienze passate si è rivelato il sistema migliore per gestire la duplicazione di pezzi con molti particolari anche fini.

Preparazione e doppia colata di gomma








Questo il risultato. Come distaccante uso colore acrilico nelle tinte assurde che non sai neanche perchè avevi comprato e che mai più nella vita userai per un modello.






E questo il risultato delle colate.








Lo stampo realizzato in questo modo permette di lavorare sulla resina per facilitarne la penetrazione anche negli anfratti più piccoli. Verso la resina nel "pozzo" (chiamiamolo così) e con la punta di uno stuzzicadenti passo tutti gli anfratti per facilitare l distacco delle bolle d'aria, Poi si chiude con la parte superiore che viene insrita a mo di stantuffo esercitando anche una certa compressione.
In questo modo si perde un po' di resina in ogni colata ma il risultato è buono, sicuramente migliore che versando la resina in uno stampo monovalva.
Per facilitare la penetrazione della resina aggiungo alla stessa, in fase di miscelazione dei due componente il 10% di diluente.
Rmane comunque il problema di qualche bolla che però si localizza nella parte posteriore della ruota, essendo questa la parte superiore della colata.






Quindi fare un master con la carta è assolutamente possibile. L'unico accorgimento che ho utilizzato è stato quello di passare una bella mano di future sulla ruota per essere sicuro che la gomma non penetrasse in eventuali pertugi tra i vari strati di carta.





 Antonio 13 :

11/3/2019 17:03
 Per me e fantascienza

 marcoaurelio :

11/3/2019 18:05
 È possibile prenotare un treno di pneumatici? Chiedo seriamente.
Per il resto.. sono senza parole tanto per cambiare.

 dj :

11/3/2019 18:22
 Quote:
enrico63 ha scritto: Sarà quello che diranno i miei amici papermodellisti ( che è noto essere dei veri puristi ) quando vedranno questo aggiornamento ...

... e poi rompi le scatole a me se uso i tondini di rame per gli alberi di trinchetto 
Dopo quello che hai fatto mi ritengo libero di usare ogni materiale 
Giuseppe ... disgustato  

 Luciano Maffeis :

11/3/2019 18:45
 Quote:

Antonio 13 ha scritto:

Per me e fantascienza


Sono d'accordo, anzi d'accordissimo :-o :-o

Luciano

 yago :

11/3/2019 19:51
 Ciao Enrico! :-)
...e così hai sfidato l anatema del Dio Filigrana e hai usato resina!!!!
Bravo ottimo lavoro!
Hai parlato del fatto che rimangono delle bolle residue sulla parte posteriore della ruota che poi corrisponderebbe al tappo dello stampo... pensavo ma magari dico una castroneria delle mie , tali bolle potrebbero essere create dal fatto che applicando il tappo un pò a pressione come hai detto si vada a "costringere " nello stampo dell aria raccolta nel movimento della chiusura ; se così fosse forse basterebbe creare dei piccolissimi fori di sfiato sul tappo dello stampo per farla uscire ... :roll: l ho buttata là magari non centra niente :-)

Ciao e vai......, :hammer:
Gianfranco :-)

 enrico63 :

11/3/2019 20:16
 Grazie a tutti ma ....addirittura fantascienza...no dai!!

Quote:
marcoaurelio ha scritto: È possibile prenotare un treno di pneumatici? Chiedo seriamente.
Per il resto.. sono senza parole tanto per cambiare.


Ma hai intenzione di buttarti nella costruzione del TM??


Quote:
dj ha scritto:.............Giuseppe ... disgustato 

Difatti non ho ancora avuto il coraggio di pubblicarlo su "papermodelers"


Quote:
yago ha scritto: Ciao Enrico! :-) ...e così hai sfidato l anatema del Dio Filigrana e hai usato resina!!!! Bravo ottimo lavoro! Hai parlato del fatto che rimangono delle bolle residue sulla parte posteriore della ruota che poi corrisponderebbe al tappo dello stampo... pensavo ma magari dico una castroneria delle mie , tali bolle potrebbero essere create dal fatto che applicando il tappo un pò a pressione come hai detto si vada a "costringere " nello stampo dell aria raccolta nel movimento della chiusura ; se così fosse forse basterebbe creare dei piccolissimi fori di sfiato sul tappo dello stampo per farla uscire ... :roll: l ho buttata là magari non centra niente :-) Ciao e vai......, :hammer: Gianfranco :-)



Non so, con l'aria nelle colate è un casino senza attrezzature particolari. In più tieni conto che il sintafoam (la resina prochima che ho usato) ha un tempo di colatura da 120 a 150 secondi!!! Col diluente un po' di più ma mica tanto!!
Comunque metto sempre un po' di resina anche sulla parte "tappo" dello stampo e questo lo appoggio delicatamente sulla resina nella parte sottostante dello stampo,proprio per evitare di inglobare aria.
Con questo sistema restano davvero poche e minuscole bolle.
Ho provato (in passato) anche a fare sfiati, ma sperare che l'aria vada proprio li è pretendere troppo.
La resina è molto viscosa, tanto che spesso, e a stampo ancora aperto, se non ravani con lo stuzzicadenti rischi che bolle restino anche tra i tacchetti del battistrada....e questi non sono spazzi proprio angusti!!
poi forse sono io che sono un po' una chiavica con la resina

 delibar :

11/3/2019 20:16
 Sempre più convinto di essere una nullità.
delibar

 yago :

11/3/2019 20:22
 ...No, no Enrico non sei tu una chiavica , è la resina che è proprio bastarda dentro... :-x
Ma noi la fottiamo perchè poi le bolle le S T U C C H I A M O, tiè!

Ciao
Gianfranco :-)

 marcoaurelio :

11/3/2019 22:48
 Quote:
enrico63 ha scritto:
Ma hai intenzione di buttarti nella costruzione del TM??


non si sa mai.. o di carta o di plastica prima o poi inizierò..

 Fabio :

12/3/2019 08:23
 A me sembra che il risultato ottenuto con questo sistema non propriamente nell'ortodossia più osservante della "Bibbia der Resinaro" sia addirittura più migliore assai di quello convenzionale e lo terrò senz'altro presente.
Forse si potrebbe migliorare con una resina che abbia una pot life più lunga, magari spostando leggermente lo tappo dello stampo e rabboccandolo con ancora un po' di resina in modo da cercare di eliminare altre microbolle.
In ogni caso credo preferire di gran lunga lo stuccare le microbolle che si creano sulla spalla interna dello pneumatico che dover pulire, reincidere e stuccare l'attacco della materozza alla ruota 
Ciao e complimentoni
Fabio

 delibar :

12/3/2019 11:19
 A proposito di bolle d'aria ne abbiamo già parlato per il passato, dove per l'appunto avevo suggerito l'aggiunta alla miscela di resina di una adatta quantità di solvente che come leggo hai messo in atto.
Accanto a questo escamotage e per problemi ine-renti a piccoli recessi dove è facile che si formi la
bolla (ad esempio il dente di un cingolo abbastanza piccolo) riesco ad ottenere ottimi risultati usando un pennello a setole molto rigide (hai presente lo spazzolino per denti usato anche per pulire dentiere - qualcosa del genere -) intinto nella resina e passato sulle parti più difficile facendo anche una leggera pressione. Una volta fotto ciò eseguo la colatura vera e propria.
Una cosa ancora da segnalare; personalmente sono arrivato ad additivare di solvente fino al 20. Ottengo in un primo tempo uno stampo abbastanza molliccio che però nel breve periodo di qualche ora si stabilizza arrivando alla sua durezza naturale. Anche questo unito al pennello rigido aiuta molto ad eliminare le suddette bolle.

 enrico63 :

12/3/2019 13:57
 @Marco:  Benissimo, quando partirai ci metteremo daccordo su come fare!

@Fabio:  Si, sicuramente ci sono resine più adatte ai nostri scopi con pot-life decisamente più lunghi. La stessa prochima ha prodotto il "sintafoam invisibile" che è trasparente e dove le bolle sono assolutamente bandite. Il fatto è che il tempo di sfornatura va a 72 ore!!! 
E per finire sono daccordo con te, stuccare le microbolle è decisamente rapido e indolore. Basta prestare attenzione nella creazione dello stampo lasciando in alto superfici piane e poco lavorate.

@delibar: tiene anche col 20% ??  Ma quanto deve passare prima di poter pensare di vericiare?

 alcione :

12/3/2019 16:52
 GRAN bel risultato, Enrico, ben fatto :-D
saluti,
Francesco :-)

 delibar :

12/3/2019 18:30
 Anche subito, meglio se dopo un paio di giorni.
Comunque quando parlo di solvente mi riferisco a solventi tipo benzine, vanno benissimo anche i nitro ma potrebbero originare problemi in seguito proprio con le vernici sia acriliche che sintetiche a base solvente.
Io per esempio sto usando ormai da diverso tempo un prodotto definito commercialmente come "diluente sintetico" che riporta la seguente dicitura tecnica: distillato di petrolio, nafta pesante idrodesolforata (esente da benzene) e dicloropropano

 enrico63 :

12/3/2019 19:50
 
Quote:
delibar ha scritto: Anche subito, meglio se dopo un paio di giorni. Comunque quando parlo di solvente mi riferisco a solventi tipo benzine, vanno benissimo anche i nitro ma potrebbero originare problemi in seguito proprio con le vernici sia acriliche che sintetiche a base solvente. Io per esempio sto usando ormai da diverso tempo un prodotto definito commercialmente come "diluente sintetico" che riporta la seguente dicitura tecnica: distillato di petrolio, nafta pesante idrodesolforata (esente da benzene) e dicloropropano


Azzzz.......roba leggera

Anche il mio è diluente sintetico ma riporta solo:  "nafta solvente aromatica leggera"  In sostanza sono più delicato

Ti ho chiesto del 20% perchè già col 10 a due o tre giorni dalla colata  pezzi sanno ancora di diluente in maniera pesante.
Grazie delle info!

 gizpo :

13/3/2019 09:03
 Ho seguito quest'ultima parte di discussione con estremo interesse e devo confessare che credo di non aver capito un'emerita mazza :-D :-D :-D

Ovviamente quando avrai tempo e vorrai dedicarne un po' a questa tua tecnica alternativa, ti andrebbe di fare un mini tutoriale passo passo ?

Materiali e tecniche usate: parli di distaccante e non ho idea di come si usi (con lo stampo in silicone a me si stacca senza nulla), parli di bivalva....idem come sopra....

Potrebbe essere un'altro passetto in avanti per far conoscere anche ai curiosi questo tuo modo di lavorare...

Mentre scrivevo mi è venuto in mente che si potrebbero fare solo le gomme ed usare il metodo Fabio per i tacchetti....Tanto il plotter ce l'hai...

 enrico63 :

13/3/2019 12:09
 Luca, in realtà non è che ho inventato niente di nuovo!!

Si parla di stampo bivalva quando è in due pezzi (appunto come quello che ho fatto io) cioè stampo e contro stampo. Di solito chi stampa in resina realizza uno stampo in un solo pezzo annegandovi dentro il master che è raccordato con l'esterno tramite un canale di colatura che permette l'ingresso della resina e la contemporanea uscita dell'aria.
Questo metodo ti semplifica parecchio la vita in termini di realizzazione dello stampo ma pregiudica seriamente la fuoriuscita di tutte le bolle d'aria, soprattutto se il pezzo da riprodurre ha molti particolari minuti e tanti sottosquadro.
Lo stampo bivalva ti permette di ravanare al suo interno per facilitare appunto l'uscita delle bollicine di aria.
Questo è tanto più valido quando non utilizzi sistemi di vuoto o compressione ( a seconda delle scuole di pensiero).

Il distaccante è quello che si mette sulla prima parte di stampo realizzata per evitare che la seconda vi si attacchi. Io uso i colori strani che mi girano sullo scaffale perchè sono un modellista "economico" ma chi produce le gomme siliconiche vende anche gli specifici prodotti adatti allo scopo.

Il vantaggio principale di realizzare lo stampo è proprio quello di evitare di dover incollare milioni di milioni di tacchetti
Il resto della ruota di carta si realizza velocemente e non varrebbe la pena fare stampo e relative clonature.

 gizpo :

13/3/2019 18:06
 Chiarissimo come sempre Enrico, appena potro' ripartire proverò a fare qualcosa con il tuo metodo, grazie....

 maucrifra :

16/3/2019 08:00
 io stampo ho la pentola per il vuoto e quella a pressione ma non capisco come fai,già si fa fatica con questi accesori poi come fai colare la resina che non vedo canali di entrata e di uscita per aria io stampo cosi questo e uno stampo a pozzetto ma facci anche i bilava

 enrico63 :

16/3/2019 09:07
 Ciao Mauro,
come ho scritto un paio di pagine indietro........

Quote:
enrico63 ha scritto: Lo stampo realizzato in questo modo permette di lavorare sulla resina per facilitarne la penetrazione anche negli anfratti più piccoli. Verso la resina nel "pozzo" (chiamiamolo così) e con la punta di uno stuzzicadenti passo tutti gli anfratti per facilitare l distacco delle bolle d'aria, Poi si chiude con la parte superiore che viene insrita a mo di stantuffo esercitando anche una certa compressione.
In questo modo si perde un po' di resina in ogni colata ma il risultato è buono, sicuramente migliore che versando la resina in uno stampo monovalva.
Per facilitare la penetrazione della resina aggiungo alla stessa, in fase di miscelazione dei due componente il 10% di diluente.
Rmane comunque il problema di qualche bolla che però si localizza nella parte posteriore della ruota, essendo questa la parte superiore della colata.


E aggiungo che la perdita di resina è forse anche minore di quella da scartare nel pezzo che mostri tu.
Canali di entrata e di uscita dellìaria non ne servomo. La resina in eccesso filtra tra le due valve lasciando un sottilissimo velo che si rimuove facilmente.

Certo se dovessi fare spesso lavori di clonazione, forse penserei anch'io ad attrezzarmi diversamente.

Una domanda: che resina e gomma usi?

 maucrifra :

16/3/2019 11:22
 ciao io uso gomma silconica resinpro durezza 20 e resina sempre della resinpro con margine di lavorazione minimo di 2 minuti e piu

 maucrifra :

16/3/2019 11:29
 
io le ruote le stampo cosi stampo a pozzo aperto sopra

 maucrifra :

16/3/2019 15:22
 Un bel lavoro

 enrico63 :

18/3/2019 14:47
 Colorazione delle ruote









La sporcatura l'ho fatta con pigmenti asciutti in prima battuta e poi, soprattutto per la parte del battistrada, col medesimo pigmento "terra" sciolto in acqua.
Col fango ottenuto ho sporcato abbondantemente la ruota e quando asciutto l'ho spazzolata con un pennello piatto eleminando l'eccesso fino al raggiungimento dell'effetto desiderato.




Mi sono dimenticato di riprendere col verde le teste dei prigionieri che nella foto sparano parecchio















Ora ho cominciato atrattare la parte inferiore del cassone per poi fissarlo al telaio.






A presto!!

 gizpo :

18/3/2019 15:18
 Wow, che bellezza Enrico....

 Barbarigo :

19/3/2019 09:40
  E vabbè, non ci sono parole per esprimere il mio stupore, sappilo!

Paolino

 enrico63 :

20/3/2019 20:20
 Luca e Paolino....Grazie!!!

Ho fissato il cassone rinunciando a poter vederela parte superiore del verricello. o meglio la si potrà intravedere sbirciando tra le ruote. Invece la cabina la lascerò staccabile per poter vedere tutta la parte anteriore del telaio e il motore.
















Tra la sponda e il pianale è rimasta un po' di luce che però è molto esaltata nella foto. Ad occhio praticamente non si vede. Quindi resta così!!


 Alessandro-tigre86 :

20/3/2019 22:43
 Arte pura

 grimdall :

21/3/2019 11:33
  Io ormai ho finito gli aggettivi... i sostantivi... i verbi.... le congiunzioni.... ecc ecc...... l'invidia, quella ancora no e mi sa che non la finirò.....

 Antonio 13 :

21/3/2019 12:37
 ....ci manca solo si metta in moto.....FAVOLOSAMENTE SPETTACOLARE !!

 alcione :

21/3/2019 16:48
 .....Tra la sponda e il pianale è rimasta un po' di luce che però è molto esaltata nella foto. Ad occhio praticamente non si vede. Quindi resta così!!........

non è siggillato e quindi un po di luce è normale che ci sia :-D
fantastico....
saluti,
Francesco :-)

 gizpo :

21/3/2019 17:48
 Enrico ormai sei in fondo, complimenti per il risultato ottenuto....

 matteo44 :

22/3/2019 13:20
 Io devo ancora crederci che questo modello è veramente fatto di carta!
INCREDIBILE!!!!!!

Complimenti

 enrico63 :

29/3/2019 22:53
 Grazie a tutti per gli apprezzamenti e per la perseveranza con la quale seguite questo lavoro!!

I lavori proseguono sulla cabina con parecchi particolari.














Il mio dottore dice che soffro di una rara forma di micronia degenerativa compulsiva












Il volante l'ho rifatto perchè era venuto un po' da schifo









Per questa sera è tutto.
Ciao

 Antonio 13 :

30/3/2019 12:06
  Superlativo assoluto !!! 

 yago :

30/3/2019 18:19
 Enrico ,spettacolo!!
...mi raccomando per chi si avvicina al modello avvisali , tassativamente " vietato fumare"....che è di carta non se ne accorge nessuno...

Ciao
Gianfranco :-)

 Fabio :

30/3/2019 18:48
 E' buffo vedere come di pezzi che "non valgono un centesimo" messi assieme diano un risultato eccezionale !
Ciao
Fabio

 enrico63 :

30/3/2019 19:19
 

 enrico63 :

31/3/2019 12:58
 Questo particolare nopn capisco a cosa servisse. Ho (o almeno credo) appurato che si trovasse solo lato passeggero. Chi lo usava mi sa dare indicazioni?
Grazie


 alcione :

31/3/2019 18:30
 Ho guardato la foto di un TM della mia ex batteria e ha lo stesso supporto solo sul lato sx; posso solo dirti che il fermo del braccetto
dello specchietto retrovisore - quello tondo - era al di sotto del particolare da te evidenziato, dove ci sono i due fori;

P.S.
in rete ho trovato questa foto; nota la parte dx. di come è fissato
il braccetto, e lo stesso sul lato sx.....



saluti,
Francesco :-)

 kicco64 :

31/3/2019 18:35
 potrebbe essere un supporto utilizzato per mettere l'asta di una bandierina di segnalazione gialla o rossa


 enrico63 :

31/3/2019 21:45
 Grazie Enrico, potrebbe essere.

@ Francesco:  Di specchietti ne ho visti nelle varie foto di diverse fogge (almeno 3). Ho deciso di farli come rappresentati sul libretto uso e manutenzione. Penso nella forma originale.








Ciao

 Antonio 13 :

1/4/2019 06:31
  A dire il vero non sono sicuro del reale utilizzo, al mio rgt alcuni lo avevano altri no e lo utilizzavamo per montare il lampeggiante arancione. Infatti negli utimi anni in cui ho usato il trattore con l'FH quando si usciva su strada occorreva metterne uno avanti uno dietro.
Non l'ho mai usato né visto usare x bandierine.

 enrico63 :

1/4/2019 09:22
 Ho scoperto a che serve....l'avevo li davanti agli occhi, sul libretto uso e manutenzione!! Ma  afuria di guardare e riguardare si va in palla

E' il punto di fissaggio della prolunga dell'aria da montare nei guadi profondi!!! Semplice

 Antonio 13 :

1/4/2019 16:32
  ah ah......a posto siamo ...abbiamo usato sto gancio in modo improprio.....mi è capitato di montare quello dello scarico ma non quello dell'aria....
che naja .......

 matteo44 :

3/4/2019 11:54
 Sarò monotono ma... aggiornamenti SPETTACOLARI!!!!!
Complimenti!! 

 enrico63 :

3/4/2019 15:49
 
Quote:
Antonio 13 ha scritto:  ah ah......a posto siamo ...abbiamo usato sto gancio in modo improprio.....mi è capitato di montare quello dello scarico ma non quello dell'aria....
che naja .......


In amore e in guerra tutto è lecito

Grazie Matteo.

Ho aggiunto il tappo radiatore, i due manoglioni laterali e la luce oscurata in basso a sinistra della cabina.
Poi i fari e indicatori anteriori.







Per i vetri ho rigato un pezzetto di acetato e ne ho ricavato due tondi con un punzone. Non sono proprio una bellezza ma essendo dietro la retina di protezione restano nascosti e vanno bene anche così. Fossero stati scoperti avrei dovuto pensare a qualche cosa di più sofisticato.











E il tutto assemblato.








Bene, adesso colore, qualche ritocco e poi vetri e telone.....

 alcione :

5/4/2019 11:14
 Mi hai fatto venire la nostalgia di quando ci scorazzavo per il poligono di Foce Reno.....beata gioventù.......
saluti,
Francesco :-)

 enrico63 :

7/4/2019 12:20
 Ciao Francesco,
la gioventù non te la posso ridare ma fra poco ci saranno i disegni del TM.

 enrico63 :

7/4/2019 13:34
 Francesco, un'assaggio



 alcione :

7/4/2019 17:56
 Ottimo, quasi, quasi......... :-D
saluti,
Francesco :-)

 enrico63 :

11/4/2019 20:30
 Ormai sono alle battute finali e quindi devo concedermi un'ultimo dubbio: il colore dei teli.
In alcune immagini sembrano grigi, più o meno scuri ma grigi. In altre appaiono più beige e in altre ancora mi danno l'impressione di essere un verde oliva molto scolorito.
Quindi??? Cosa faccio????

Grazie!!

 enrico63 :

16/4/2019 14:02
 Vabbè, visto il grandissimo riscontro al mio quesito , mi sono arrangiato. Adesso il telo è di un colore che quando lo guardi dici: " si penso che in origine fosse verde" e questo è quanto!!!

La cabina può dirsi terminata, qualche ritocchino evidenziato dalle foto e al netto degli specchietti che attaccherò solo quando sarà sulla sua basetta.

A voi.....











e con una luce più simile a quella naturale....








Bene, anche per questo step è tutto. Il prossimo a lavoro concluso.
Ciao

 gizpo :

16/4/2019 14:06
 Mi spiace di non averti potuto aiutare (ingnorantissimo sugno) ma a quanto vedo te la sei cavata alla stragrande...

 marcoaurelio :

16/4/2019 22:44
 Tutto perfetto, anche quello stanag così familiare..
Complimenti!!

 Antonio 13 :

17/4/2019 17:41
 Enrico,,,,,,,,,giuro che pensavo di averti risposto sulla questione telo cabina....oppure ho risposto su un altro thread?.......sto proprio invecchiando , in ogni caso ti dico ora: il tuo colore del telo ci sta tutto, i più nuovi e recenti potevano essere molto scuri, diciamo come l'OD ma altri più vecchi e di diversa fattura ed origine arrivavano a scolorirsi  tanto fin oad arrivare ad essere abbastanza chiari con le parti "vetrate" ingiallite dal sole.
Dunque vai tranquillo!

PS...anche STANAG e TRICOLORE danneggiati.....che fi...ata!!

 enrico63 :

17/4/2019 20:48
 Luca, Marco e Antonio...grazie. Anche per i "non" consigli!! Sgherzo nè
Il telo comunque è un po' più verdognolo di come appare nelle foto.  Adesso invece sto pensando a come esporlo. Su un terreno di qualche tipo o su specchio per mostrare anche le parti "intime"? Devo dire però che quest'ultima modalità non mi è mai piaciuta particolarmente. Boh?

 e_pieranto :

17/4/2019 22:32
 Ho dato un'occhiata all'inizio di questo tuo ennesimo (capo)lavoro ... quattro anni! Roba seria, ma seria davvero.

Sei proprio bravo, ma mi sa che non te l'ha detto ancora nessuno, vero? :-P

 enrico63 :

21/4/2019 23:04
 
Quote:
e_pieranto ha scritto: Ho dato un'occhiata all'inizio di questo tuo ennesimo (capo)lavoro ... quattro anni! Roba seria, ma seria davvero. Sei proprio bravo, ma mi sa che non te l'ha detto ancora nessuno, vero? :-P



Effettivamente sarebbe ora di finirlo!!! Ma ormai ci sono

 enrico63 :

22/4/2019 16:46
 E anche questo è fatto!! Era ora vero?

Qualche foto "pulita". Poi posterò qualche scatto su una base con selciato e sulla base con la quale andrà alle mostre.











A dopo

 Silvano :

22/4/2019 17:42
 E sticaz....

Che dire? Bello il soggetto e bello il risultato finale!!

 yago :

22/4/2019 17:52
 ...Genuflessione...
Enrico , giuro che sembra la foto di uno vero ritagliata e
incollata su uno sfondo bianco...

Ciao
Gianfranco :-)

 Luciano Maffeis :

22/4/2019 17:58
 So bene di ripetermi ma è uno spettacolo!!
Luciano

 gizpo :

22/4/2019 18:11
 Congratulazioni, hai fatto un lavoro bellissimo, bravo Enrico.....

 enrico63 :

22/4/2019 19:09
 Grazie ragazzi
Dopo le foto in "bianco" eccolo sulla basetta....










Col braccio della gru esteso....








La cabina è rimasta asportabile








Ed in fine sulla basetta che lo porterà alle mostre. A questo proposito sono rimasto mooolto indeciso fino all'ultimo perchè mettere i modelli sugli specchi non mi è mai piaciuto. Ma li sotto c'è troppa roba











Bene, questo è tutto. Anzi manca la pubblicazione dei disegni ma quasi ci siamo. Per chi è interessato in galleria altre (molte ) foto.


 massoerratico :

22/4/2019 20:57
 Mi unisco al coro dei meritatissimi complimenti per un'opera straordinaria!
Ho seguito in religioso silenzio il tutto e, veramente, mi mancano le parole per farti i complimenti che meriti!

Chapeau!

 Oberst_Streib :

22/4/2019 21:00
 Ufff, che capolavori....   

Come dice Yago, pare quello vero  
Poi non faccio commenti, che e' meglio, sul fatto che il braccio meccanico e' FUNZIONANTE!
Ingredibbile.... 

 lananda :

22/4/2019 21:09
 Fantastico, dalla A alla Z!!! Complimenti

 Michele Raus :

22/4/2019 23:16
 Come sempre, sono impressionato da questo nuovo capolavoro.Trovo che questo genere di modellismo sia al top.del nostro hobby, visto che dà la possibilità massima di personalizzazione.
Complimenti

 Andrea :

23/4/2019 07:44
 Posso sperare di vederlo a Thiene, il mese prossimo?

 alberto66 :

23/4/2019 07:59
  Che dire se non che è SPETTACOLARE......!!! I tuoi lavori lasciano davvero senza parole....bravissimo...!!

Ciao Alberto


 Barbarigo :

23/4/2019 08:49
  STRAORDINARIO!!!!!!

Paolino

 marcoaurelio :

23/4/2019 09:34
 Sento di avere dato il mio piccolo contributo in questo immenso lavoro, l'idea del veicolo da riprodurre..
Avrei voluto fare molto di più ma mi sono arreso per manifesta inferiorità. D'altronde questo è modellismo, arte allo stato puro.. perfezione. Sei il migliore secondo me, senza nulla togliere ad altri maestri presenti qui su M+.
Il mezzo è bellissimo, quando lo guardo mi sembra di sentire il ruggito del suo motore, l'odore della nafta, del grasso presente sui carichi trasportati sul cassone.. bei ricordi!
Spero di vederlo dal vivo e magari affiancargli il mio FH..
Complimenti!!

 adlertag :

23/4/2019 10:32
 Seguo questo progetto da un paio di anni, ma ogni volta rimango letteralmente sbalordito!
Mi fa tornare ad un preciso anno della mia giovinezza (vissuto però con la variante da traino senza gru), quante volte sono salito in cabina alle tre di mattina per i campi.....
Grazie
Riccardo

 Sghirat :

23/4/2019 14:25
  Che dire: stupendo come tutti gli altri coplimenti

 enrico63 :

23/4/2019 16:52
 Grazie a tutti
...e si, io e lui saremo a Thiene....anzi Schio.

 CR.42 :

23/4/2019 17:14
 Se fosse un kit in plastica sarebbe semplicemente favoloso, ma essendo in carta lascia senza fiato!
Sono andato a guardarmi le foto del tuo wip e sinceramente non posso altro dire che ammiro il tuo talento.
Per me è inspiegabile come si possa raggiungere un risultato simile con una autocostruzione.
Complimenti!

Ermanno Bonafin

 dj :

23/4/2019 18:13
 Ormai per le ruote sei stato perdonato  ... ma per il resto NO !!! ... Sei troppo ... BRAVO !!! 
Giuseppe 

 alcione :

24/4/2019 15:55
 Lascia incantati...... ;-)
saluti,
Francesco :-)

ps. avvisa, per favore, quando hai pronti i disegni; grazie.

 Alvise86 :

24/4/2019 16:36
  Sono rimasto basito. Un lavoro eccezionale. Un maestro. Considerando il materiale che usi sei strabiliante. Meno male che in giro gente come te c'è né poca.... altrimenti le ditte che producono con la plastica chiuderebbero nel giro di poco!!!!

 enrico63 :

24/4/2019 21:31
 Grazie anche a voi!!!

@Francesco:




 willydav :

24/4/2019 22:59
 Enrico,
l'ho visto solo ora, mi associo ai complimenti di chi mi ha preceduto.

Magnifico lavoro, sembra vero :-)

 merki41 :

24/4/2019 23:06
 :-o :-o :-o ...non ho parole, se non che io sto facendo...boh, questo è modellismo, io imbratto pezzi di plastica messi assieme in qualche modo, chapeau
Lucio

 Antonio 13 :

26/4/2019 13:10
 Mi accodo umilmente a quanto scritto dagli altri ed in particolare a ciò che ha scritto Marcoaurelio, anche a me sembra di rivivere tutto ciò che ho fatto su e con questi veicoli. Hai fatto qualcosa  di veramente fantastico,  non ci sono proprio parole!! Complimenti !!

 enrico63 :

26/4/2019 13:28
 Alberto, Lucio e Antonio....grazie anche a voi!!
Vorrei provare a fare la versione con gru ma non trovo documentazione

 Antonio 13 :

26/4/2019 13:32
 Enrico, devo vedere se un mio ex collega ha una copia del libretto uso e manutenzione , mi informo e ti faro sapere. 

 stephaneT :

26/4/2019 15:10
  Un altro CAPOLAVORO a sette stelle !! Grande Enrico. 

 enrico63 :

26/4/2019 20:14
 Grazie StephaneT

@Antonio: magari!!! sarebbe il massimno....

 Alessandro-tigre86 :

28/4/2019 21:41
 Qualsiasi elogio ormai è sprecato

 vidrobhobby :

29/4/2019 10:46
 Ciao ENRICO63,
ho tardato a risponderti perchè dopo aver seguito con ESTREMA invidia l'evoluzione de tuo capolavoro..... ero occupato a distruggere a martellate le mie vaccate !!!!!!
Ho anche deciso di cambiare hobby, da oggi intraprendo la collezione di fiammieri usati!!!! con te non si può competere, neanche tra un trilione di anni sarò alla tua altezza, complimentissimi!!!!!!!!!!!!!!!!

 lucio :

29/4/2019 17:25
  Credo che "sti cazzi!" Sia l'unico commento possibile...

 matteo44 :

30/4/2019 12:08
 Solo Pura e Semplice AMMIRAZIONE!!!
Questo modello è veramente uno spettacolo!!!!
Complimenti Enrico... davvero complimenti!

Quote:
enrico63 ha scritto: ...e si, io e lui saremo a Thiene....anzi Schio...


Con ogni probabilità il sabato farò un salto alla mostra (abito a mezz'oretta di strada) di Thiene...
Schio è una città vicina ma (a meno che non abbiano cambiato la locazione in questi giorni) so che la mostra si è sempre tenuta a Thiene

 enrico63 :

30/4/2019 12:45
 Un grosso grazie anche voi!!

@Matteo: fino all'utlima edizione la mostra era a Thiene. Questa si terrà appunto a Schio; se vai sul loro sito trovi tutte le indicazioni.

 matteo44 :

30/4/2019 15:15
  Quote:
enrico63 ha scritto: @Matteo: fino all'utlima edizione la mostra era a Thiene. Questa si terrà appunto a Schio; se vai sul loro sito trovi tutte le indicazioni. 


Ma dai!!??
Ecco... grazie per la dritta altrimenti io sarei andato direttamente a Thiene 

© 2004-2018 www.modellismopiu.it
https://www.modellismopiu.it

URL di questa discussione
https://www.modellismopiu.it/modules/newbb_plus/viewtopic.php?topic_id=132174&forum=128