Forum : W.I.P. WWI

Soggetto : SAML S.2 Sc. 1/72 Finito l'incubo! pag.3

 Righettone :

29/10/2020 18:23
 

Ciao a tutti, dopo aver vagliato quale potesse essere il velivolo che per mia scelta doveva essere operante durante la 1^ GM, tra le diverse scatole sul tema che popolano la mia scorta, ho deciso di affrontare la riproduzione del ricognitore armato SAML ( Società Anonima Meccanica Lombarda) S.2 in scala 1/72 proposto dalla ditta polacca Ardpol. Il kit in resina in una bella box, si presenta bene essendo quasi privo di bave, finemente dettagliato comprende una lastrina fotoincisa e decals, la complessa architettura mi fa presagire che non sarà una passeggiata ma anche che il divertimento non mancherà avendo tempo addietro realizzato il Pomilio PE della stessa ditta.   Questo velivolo che derivava dall'austriaco Aviatik, andò dal 1916 ad equipaggiare,diverse Squadriglie, nella versione S.1 e poi S.2 a partire dal 1917.  Il tipo S.2  (215 esemplari) differisce dal predecessore S.1 che lo affiancava, per una cellula a due campate anziché a tre e di minor apertura e superficie. Le due ali conservando la stessa freccia dell'S.1, non sono più scalate fra di loro, e mentre l'ala superiore rimane priva di diedro, a quella inferiore è conferito un leggero diedro positivo. Anche la forma dell'impennaggio  verticale è modificata con un timone completamente arrotondato. Viene anche adottata una seconda mitragliatrice Fiat cal. 6,5 piazzata sopra l'ala superiore e sparante obliquamente al di sopra dell'elica, gli ultimi esemplari montano il motore Fiat A.12 da 300 cv.  Alcuni velivoli portano apparecchiature fotografiche, e altri sono dotati di doppi comandi. In due anni di guerra sono 16 le squadriglie equipaggiate con i SAML S.1 e S.2. La produzione di entrambi ammonta complessivamente a 657 esemplari tra il 1916 e il 1918.    Queste note sono estrapolate dal fascicolo Storia Militare Dossier N° 7 del 2013, del quale mi servirò insieme al Datafile 113 di Gregory Alegi, al volume Gli Assi dell'Aviazione Italiana di R. Gentilli A. Iozzi P. Varriale edito dall'Ufficio Storico dello S.M. Aeronautica e I colori degli aerei italiani della Grande Guerra di M. Gueli edito dal G.M.T.

Consigli correzioni suggerimenti e indicazioni degli esperti sono gradite.

Enrico













 

 yago :

29/10/2020 20:46
 ...dai che te lo magni a colazione ...
Buona passeggiata! :-D

Ciao
Gianfranco :-)

 Michele Raus :

29/10/2020 21:48
 Ti sei speciale per presentarci queste chicche modellistiche ;-)
Seguirò con interesse anche questo nuovo gioiellino.

 adlertag :

30/10/2020 13:01
 Ecco! Ero curioso di sapere cosa avevi in mente.....
Ti seguo con piacere
Riccardo

 euro :

30/10/2020 15:45
 In arrivo l'ennesimo capolavoro di Mastro Enrico

 DREAM :

6/11/2020 17:44
  Bene, bene, non avendo il modello, perchè naturamente in 48  certi soggetti sono tabù, mi accomodo e ammiro curioso.
Avrai un po' di lavoro con tutti i tiranti che ha questo soggetto certamente il buon Roby ti consiglierà il suo famoso "giro" . sono curioso di vedere la tua soluzione, ma prima datti da fare a montare il trabiccoletto (quanti centimetri è?)
In Piemonte noi siamo già rinchiusi in gabbia, lo hai scelto perchè temi di fare la stessa fine anche a Roma vero?
Ciao Comandante, buon divertimento.

 AndRoby :

7/11/2020 17:21
 Ciao Enrico e bentornato tra queste pagine!
Bello il soggetto!
Col Datafile diciamo che sei a posto come documentazione.
Quale soggetto farai?
Se è quello della scatola eccolo:







Dalle foto puoi notare molti particolari di questo esemplare.
Per altro sono qua!
Roby

 Righettone :

7/11/2020 22:25
 Ciao giovinotti e grazie per l'attenzione 

Roby, grazie per le foto, le prime due le ho, l'ultima, bella e interessante, mi rivela che se si tratta dello stesso semplare, mostra a prua il tricolore o sbaglio? Si tratterà dello stesso esemplare 2058 che intendo realizzare? inoltre, la scatola offre decals diverse per ali e fusoliera, le prime con il verde all'esterno mentre le seconde con il rosso all'esterno, apparte la tonalità del verde che non mi convince,  non mi convince neanche la convivenza tra di loro, era possibile? Inoltre il verde della sezione di prua secondo me differiva da quello delle insegne, che tonalità potrebbe essere? Forse quello cosiddetto da vagone ferroviario?
Non vado di fretta, sto ancora alla fase embrionale dei rinforzi per rendere meno fragili i montanti e il carrello, poi passerò al motore e agli interni che vanno un pò modificati, comunque è un ottimo kit.

Ciao     Enrico







 ABC :

7/11/2020 22:44
 Interessantissimo: riesci sempre a stupirmi con nuovi e (a me) sconosciuti soggetti.

Alessandro :-) :-) :-)

 AndRoby :

8/11/2020 18:41
 Ciao!
Il tuo soggetto è della 113a Squadriglia ed il panorama è quello di Cavazzo Carnico.
Purtroppo non so se lo stemma in fusoliera (aquila con scudo sabaudo) sia di Squadriglia o personale.
Comunque l'aereo ha il muso fino alla seconda apertura del mitragliere dello stesso verde nazionale, come del resto la parte fissa del timone di coda. Per questo sul muso, con un cerchio rosso ed uno bianco, fa un'altra coccarda. Da quello che vedo i colori nazionali delle decals non sono malissimo, forse il rosso è un po' "scarico".
Anche se è strano, le coccarde in fusoliera e sopra l'ala superiore seguono quella sul muso, quindi col rosso esterno, cosa quasi unica in aerei costruiti da noi. Sotto le ali ovviamente non ha le coccarde ma le solite sezioni colorate che vedi meglio qua:



Sotto le ali superiori, come vedi, è solo il settore al di fuori dei montanti.
Giusto per completezza, il verde nazionale è tra F.S. 14109 e 14110 mentre il rosso sta tra 11105 e 11136, in Humbrol sarebbero il 3 con 1/3 di 2 e per il rosso il 19 leggermente scurito.
Spero di essere stato chiaro, altrimenti il mio numero ce l'hai!
Ciao!
Roby

P.S.: Ho letto la frase che hai aggiunto nel tuo profilo, ti abbraccio forte.

 AndRoby :

8/11/2020 18:46
 Ah! Dimenticavo!
Hai anche il bordino nella parte orizzontale dei piani di coda, lo si vede in foto e se ne parla nel Datafile!
Roby

 Righettone :

16/11/2020 13:29
 Ciao giovinotti

Fatta la pausa canonica tra un wip e l'altro, effettuate le votazioni delle campagne, consultate le scartoffie inerenti al soggetto, sono passato all'inizio vero e proprio del lavoro con i preliminari, ovvero la pulitura degli elementi dalle bave e materozze e il controllo delle misure d'ingombro sui disegni quotati con esito soddisfacente. Stabilito quale fosse la pianificazione d'assemblaggio, ho iniziato come da prassi consolidata, dall'abitacolo già sufficientemente dettagliato aggiungendovi alcune piccolezze, oltre al volante/cloche, il rifacimento del seggiolino, dello sgabello del mitragliere entrambi errati, i serbatoi del carburante assenti e i tubi di scarico ex novo, dopodiché mi sono dedicato al motore e all'elica.Per concludere la sessione ho dotato gli otto montanti alari, e quelli della cabane di perni metallici, lavoro delicato e tedioso per forarne le teste con una punta da 0,06 dove inserire i pernetti incollandoli con la ciano in gel (roba da sclerare) E qui mi fermo per prender fiato prima di chiudere la fusoliera con il permesso dell'amico AndRoby.

Enrico
















 frank1959 :

16/11/2020 13:40
 Bel lavoro e soggetto come sempre molto interessante. Ti seguo.
Francesco

 euro :

16/11/2020 14:18
 intanto ti do il mio di permesso per chiudere tutto, perchè mi sembra il "solito"  eccellente lavoro, fermo restando che aspettiamo l'eminente parere del conte Andervil

Spettacolare Enricooooo

 DREAM :

16/11/2020 14:51
 Chiudi pure, quello che interessa veramente adesso è tutto il fuori!!!!
Ottimo inizio, e buon proseguimento socio.
Ciao  Mario

 AndRoby :

16/11/2020 16:53
 Ciao!
E da quando ti serve il mio permesso per fare i tuoi gioiellini?
Mi lusinga ma... chiudi, chiudi pure!
Se non utilizzi il mio sistema del giro continuo per la tiranteria chiudi tutto senza problemi.
Immagino che quello che vedo a livello di accessori siano più che altro autocostruiti, giusto?
Bravo Enrico!
Roby

 yago :

16/11/2020 18:46
 Certosino lavoro Enrico :-) , molto bello il gruppo motore /elica ...presente e seguo attento! :-D

Ciao
Gianfranco :-)

 Patrizio :

17/11/2020 20:33
 Comandà hai deragliato dagli abituali binari !!  certe volte bisogna pure esplorare nuovi soggetti anche se con te non si sbaglia mai sull'originalità delle tue scelte ! 
Di la verità sei andato giù tranquillo tanto c'è  AndRoby che apre l'enciclopedia !!!! 

Vai Vai che ti seguo !!!

A presto
Patrizio

   

 Righettone :

17/11/2020 21:39
 
[quote] Patrizio ha scritto: Comandà hai deragliato dagli abituali binari !!  certe volte bisogna pure esplorare nuovi soggetti anche se con te non si sbaglia mai sull'originalità delle tue scelte ! 
Di la verità sei andato giù tranquillo tanto c'è  AndRoby che apre l'enciclopedia !!!! 

Infatti Pat, ogni tanto faccio un'escursione nel Corpo Aeronautico del Regio Esercito usufruendo delle conoscenze dell'amico Roby
Avuto il benestare del guru WW1,  finito di arredare come ho potuto gli interni,  ho unito senza problemi le semifusoliere,  e le semiali superiori. Ora dovrò metter mano al carrello rifacendolo con tubicini di rame in quanto quello del kit è debole e inesatto, dopo di che mi attende " il meglio" 

Ciao  Enrico















 stephaneT :

17/11/2020 21:44
  Gran bel lavoro .. io di interno ho fatto molto poco nel Muromets. 

 Righettone :

27/11/2020 18:20
 

Piccolo avanzamento....... ma non troppo

Ho dovuto sostituire i montanti della cabane e del carrello con tubicini in rame che ho ovalizzato e dotato di perni saldandoli tra loro a stagno, montate le semiali inferiori e la timoneria  il volatile inizia a prender forma.

L'arma, ( che ho rifatto ex novo ) le ruote e l'ala superiore sono solo poggiate, non mi resta che piazzare il radiatore dell'acqua (da delirio) e finalmente metterò mano ai colori.

Ciao    Enrico











 euro :

27/11/2020 18:39
 no, vabbè pure la micro mitragliatrice hai fatto?
ehh però manca il mirino, quando lo fai?
Complimenti Magister!!!

 stephaneT :

27/11/2020 18:52
 Complimenti !! è sempre un piacere seguire le tue costruzioni, hai sempre la soluzione pronta. Intanto guardo e cerco d'imparare qualcosa :-)

 DREAM :

27/11/2020 20:15
 Ottimo Enrico, hai un futuro anche come stagninaro . hai avuto una bella pazienza a mettere assieme  quei tubicini.  Dai che per Natale lo metti sotto l'albero !!.
Ciao  Mario

 AndRoby :

30/11/2020 16:02
 Ciao!
La struttura centrale rifatta è uno spettacolo!
Bravo Enrico!
Roby

 Righettone :

22/12/2020 10:03
 

Ciao giovinotti, ecco in alcuni scatti conclusivi  quanto sono riuscito ad ottenere da questo kit. Come spesso accade, per quanto riguarda la colorazione di questi arcaici velivoli , l'attribuzione delle tonalità dei colori  vengono in una certa misura affidate a deduzioni intuitive facendo riferimento alle foto in bn d'epoca e a i profili anch'essi il più delle volte realizzati più o meno con gli stessi criteri interpretativi, per cui quanto ho realizzato può  non essere della reale fedeltà. In questo caso le tonalità le ho ottenute miscelando i colori fino al raggiungimento delle due tinte principali (tela di lino e verde) quindi niente sigle, codici, formule alchemiche e percentuali, l'occhio ha avuto libero arbitrio, servendomi di quello che ho disposizione. Il telato è stato realizzato con colori Puravest ad aerografo, il resto a pennello sempre con i Puravest e Vallejo. Le tiranterie le ho realizzate con sprue filato, un lavaggio con olii su una mano di Future e decals e a seguire opacizzante Vallejo a pennello.  Il percorso è stato un pò tortuoso ma mi ha lasciato abbastanza soddisfatto (stavolta) L'ultima parola naturalmente spetta voi, ed è a voi che faccio gli Auguri affinché trascorriate in serenità le ormai prossime Festività, nella prospettiva  che il prossimo anno sia migliore di quello trascorso con non poche difficoltà.

Arrivederci al prossimo anno     Enrico


















 

 pixi :

22/12/2020 11:01
  come al solito un lavoro sopra le righe che merita un palcoscenico raffinato , bravo Enrico 

 Feme :

22/12/2020 11:47
 Bellissimo lavoro, complimenti.
È un gioiello
Ferruccio

 bar-ma :

22/12/2020 12:22
 Applausi.
Non ci sono altre parole.

Maurizio

 ABC :

22/12/2020 12:55
 Stupendo!

Altro grande tributo alla nostra R.A.; i caratteri storici delle scritte sulle fotografie, pienamente coerenti col periodo storico del velivolo, sono la cigliegina finale!

Alessandro :-) :-) :-)

 DREAM :

22/12/2020 14:27
 Gran bel risultatato che finalmente appaga il lungo lavoro soprattutto nella tiranteria.
Direi proprio che i colori sono adattissimi al soggetto e verosimili anche per il periodo.
Il finale antichizzato  è davvero bello e riporta il modello alle sue origini.  Bravissimo.
Contraccambio gli Auguri di Buone Feste che estendo  anche a tutti gli amici di M+.

Ciao   Mario

 Michele Raus :

22/12/2020 14:36
 Concordo pienamente sull'utilizzo dello strumento "occhiometro" per quanto riguarda la colorazione di questi soggetti (ma anche altri, a mio avviso).
Complimenti sinceri sia per il risultato, sia per le foto, che gli rendono merito.
Auguri anche a te e ai tuoi cari.
Michele

 yago :

22/12/2020 18:00
 Ciao Enrico :-) eccellente lavoro come sempre e pienamente daccordo sulla filosofia adottata per la colorazione
Auguri di serene feste anche a te e famiglia! :-)

Ciao
Gianfranco :-)

 Oberst_Streib :

22/12/2020 19:17
 Bellissimo Com.te Righettone! (il biplano, non te... )

E poi teniamo sempre presente da che razza di kit improponibili parti... decisamente un lavoro da coraggiosi.
Assolutamente super le modifiche ed autocostruzioni, e del tutto d'accordo con te sulla aleatorietà dei colori, specie in roba così antica.
Bravo!

 schumi :

22/12/2020 19:30
 Complimenti, veramente un bel modello!

 Nicola Del Bono :

22/12/2020 19:41
 
Bellissimo....grande lavoro da miniaturista e daccordo al 100% sui colori....

e inoltre sei pure sopravvissuto alla guerra-dei-tiranti.....che voi de più :-)

ciao, Nicola

 AndRoby :

22/12/2020 21:08
 Ebbravo il Comandante!
Bel lavoro, davvero. Hai tirato fuori il meglio da quel kit.
Attenzione che coi colori non si va proprio così a spanne, ci sono dei riferimenti ben precisi su molte tonalità!
Personalmente, il condividere il materiale prima di cominciare la costruzione facendoci sopra due chiacchiere acquista ancora di più un senso quando vedi il risultato finale.
Bravo Enrico!
Roby

 Righettone :

22/12/2020 21:59
 Grazie a tutti per aver commentato positivamente quanto ho ottenuto, un ringraziamento in particolare va all'amico AndRoby esperto del settore, per avermi fornito informazioni che mi hanno aiutato non poco durante la lavorazione dell'ostico soggetto.

Enrico

 Cesko :

22/12/2020 22:19
 Non posso che accodarmi agli altri nel farti i complimenti per questo splendido modello.

 michele :

24/12/2020 18:35
 Enrico, modello fantastico (e quando mai hai fatto qualcosa che non lo fosse!). E un gran peccato aver chiuso nella fusoliera quel gioiello di motore: un capolavoro nel capolavoro!
Michele

 Patrizio :

28/12/2020 23:53
 Altra chicca del nostro Comandante! 
Modello frutto del prodotto di vari "smadonnamenti" è ormai assodato che il nostro caro Enrico riesce a tirar fuori piccoli capolavori da vetuste scatole di cui io ignoro addirittura l'esistenza. 
Assistito alla genesi e alla realizzazione del piccolo infame, ho potuto vivere indirettamente le difficoltà e le sofferenze affrontate dal nostro Comandante che ha saputo, con risoluta tenacia, tirar fuori un'altra piccola meraviglia. 

A presto
Patrizio
       

 euro :

29/12/2020 09:35
 complici l'avvento del Natale e delle Campagne, mi ero perso la fine di questa ennesima meraviglia!!!
Grande capolavoro , complimenti!!!

 Paolo11 :

29/12/2020 20:41
 Superlativo veramente ben fatto e ben curato

Sei come er vino Righettò migliori con gli anni

Complimenti !!!

Ciao

Paolo

© 2004-2018 www.modellismopiu.it
https://www.modellismopiu.it

URL di questa discussione
https://www.modellismopiu.it/modules/newbb_plus/viewtopic.php?topic_id=141932&forum=114