Forum : W.I.P. WWI

Soggetto : Ansaldo Sopwith Baby -1:72 a pag. 4 FINITO!

 Righettone :

17/2/2019 01:06
 

Ciao giovinotti, partito con l'intenzione di metter mano al kit di un volatile del primo conflitto mondiale, l'indecisione era nello scegliere tra le diverse scatole che ho nella "riservetta" senonché parlandone con l'amico MG 42 mi ricordava che tempo addietro ebbi l'occasione di aggiudicarmi a un'asta sulla baia, per quattro soldi, il kit fuori catalogo della Eduard in 1:72 del Sopwith Baby un biplano idro inglese da caccia  che mi ero ripromesso di realizzare nella versione italica costruita su licenza dalla Ansaldo in 100 esemplari per la Regia Marina  nella prima guerra mondiale 1915-18,  così non ci ho pensato due volte ad autoinfliggermi il castigo e mi sono messo alla ricerca di materiale utile per aiutarmi nel realizzarlo per espiare le mie colpe. Dapprima ho visionato sulla rete numerose foto e articoli modellistici, poi un pò di storiografia e mi sono procurato il fascicolo Windsock Mini Datafile 15 dedicato proprio alla versione italica del piccolo idro, tale  versione  a quanto pare differiva principalmente per diversa carenatura anteriore che ricopriva il motore rotante, e la dotazione di una sola  mitragliatrice Lewis.  Le stampate del kit sono molto basiche per non dire orribili e piene di bave,  la confezione comprende tre lastrine fotoincise con diversi elementi utili e altri inservibili , userò inoltre il motore in resina della Small Stuff, bella e microscopica riproduzione del Le Rhone J 9, le  insegne italiane sarà facile procurarle altrove, mentre la cappottatura anteriore andrà sostituita, come quasi tutti i montanti, vedrò poi come fare.  Prevedo che non sarà proprio una passeggiata, e che la scala complica un tantino le cose essendo molto piccolo, ma ormai il dado è tratto e spero, una volta finito, (?) di vederlo nella mia bacheca dedicata alla ww1.

Enrico

PS mi aspetto l'assistenza degli esperti ww1
















Ho già ripulito tutti gli elementi in plastica, mossi gli alettoni e praticati i fori per i montanti, un lavoraccio

 yago :

17/2/2019 15:32
 Benissimo Enrico e chi te molla!
VAi!

Ciao
Gianfranco :-)

 DREAM :

17/2/2019 22:04
 Ciao Enrico, anche se ho mal di denti ti faccio i complimenti per il nuovo progetto.
Io sto finendo il mio Spad VII e ti cedo molto volentieri il posto per mantenere vivo  il GIS WWI.
Buon lavoro, naturalmente sarai sotto stretta osservazione.
Saluti  Mario

 Oberst_Streib :

17/2/2019 22:37
 Bell'oggetto Comandante!
Si', mi pare che non sia un Eduard moderno, state-of-the-art....
C'e' del lavoro ma mi pare che sei gia' partito alla grande.
Ti tengo d'occhio!

 MG42 :

19/2/2019 18:25
  MITICO !!!

Enrico.

 frank1959 :

20/2/2019 15:20
  Gran bel soggetto, molto interessante e mi sembra bisognoso di un bel lavoro. Ti seguirò con attenzione, scala a parte un potenziale avversario del mio Albatros sull'alto adriatico. 
Francesco 

 AndRoby :

21/2/2019 01:39
 Oooooohhh!
Ma che bella sorpresa!!
Il modello è praticamente il primo tentativo WWI di Eduard in 1/72 (assieme al fratello Schneider)...parecchio short-run direi. Ne ho una scatola anche io, ma ho anche il vacuform della Joystick dedicato proprio al Baby "genovese" con la cappottatura forata...
Con il MiniDatafile hai praticamente tutto ciò che c'è a livello di documentazione, hai già notato che la nostra Marina utilizzò coi nostri colori anche Baby con la cappottatura "inglese"...
Ti seguo ovviamente!
Ciao!
Roby

 Righettone :

22/2/2019 20:20
 

Ciao a tutti

Rieccomi a proseguire il lavoro su questo lillipuziano volatile, suppongo che pochi o nessuno abbiano questo modello da realizzare, almeno in questa scala, tuttavia descriverò comunque come trasformarlo nella versione dell'Ansaldo che richiede qualche intervento  di modifica per italianizzarlo, a cominciare dalla cappottatura motore di diversa foggia, anche se su alcune foto questa compare uguale all'inglese, o simile a quella dei Nieuport francesi (?) infatti la sostituirò con quella del Ni 17 C della ESCI in plastica che si adatta piuttosto bene e che ho svuotato del motore, fresata all'interno e poi clonata in resina e atta ad alloggiarvi il motore in resina della Small Stuff, è un lavoro  rognoso, ma la rogna nella rogna se possibile  è  quella che segue di praticare su detta cappottatura, ben sei (dico sei) grossi fori sagomati per l'areazione che la caratterizzano, la fusoliera invece necessita dell'elimininazione dell'anticappottata e della carenatura che va dalla cappottatura all'abitacolo, altra modifica riguarda il poppino di coda come da disegno, da aggiungere sono alcune incisioni e i due tubi di scarico laterali, per finire bisogna sagomare a dovere la cofanatura anteriore all'abitacolo laddove è stata eliminata la carenatura citata, altre modifiche riguardano il timone in quanto la deriva va risagomata, il direzionale no,  i piani di coda vanno autocostruti ex novo perché quelli del kit sono di diversa fattura , da sostituire sono poi i montanti alari e quelli dei galleggianti facendo uso di tubicini di rame da ovalizzare dell' adeguata sezione di 0,5 mm. per gli scarponi e 1,5 mm. per quelli alari dotandoli tutti di spinotti, questo perché il kit li offre in fotoincisione piatti e sottili, con l'accorciata di 1 mm. delle pale dell'elica si vanno a concludere le opere provvisionali. Per fortuna  le altre misure d'ingombro generale sono ben rispettate come si nota sui disegni quotati. Dopo di ciò, il modello sarà pronto per essere assemblato, mi dedicherò poi al motore e quindi all' arredare l'abitacolo, lavori d'oreficeria che spero risultino decenti. Più facile a dirsi che a farsi

 

Alla prossima   Enrico

Alcuni scatti esplicativi





Particolare della cappottatura da realizzare


Particolare poppino e galleggiante






 

 Fabio :

22/2/2019 20:57
 Considerato che il modello è lungo circa 1cm sei fortunato che abbiano chiuso i manicomi ...
Ma come fai a lavorarci su, con un miscroscopio a scansione .
Comunque complimenti per il coraggio e per la pazienza, sono sicuro che verrà fuori un altro bel modello.
Ciao
Fabio

P.S.: avvisaci se la prossima pizzata la dovremo fare in un centro di igiene mentale così ci attrezziamo  

 AndRoby :

22/2/2019 23:56
 Ciao!
E' davvero piccolo! Immagino avrai già fatto delle ulteriori ricerche, se non l'hai trovata ti regalo questa foto:


FOTO POSTATA AL SOLO SCOPO DI DISCUSSIONE MODELLISTICA

In internet poi gira questo profilo a colori che è particolare per la B:



Però non so da quale foto è tratto, ha i colori italiani e la cofanatura aperta tipo Blackburn come quello in copertina del MiniDatafile. Vedi tu....
Farai il So.5005 di retrocopertina?
Ciao!
Roby
P.S.:..ma le due immagini in 3d dove le hai trovate? Belle!

 Righettone :

23/2/2019 01:07
  Grazie Roby, foto molto bella e utile soprattutto per un paio di particolari che mi erano ignoti, della livrea avremmo modo di disquisire piu' in la', per ora sono intenzionato a replicare il 5005, le foto in 3D le ho scovate in rete.
@ Capo, mi conosci, il microscopico mi affascina, é  una sfida con me stesso, da tempo beneficio della legge 180 😨
Enrico

 Righettone :

8/3/2019 12:25
 

Ciao a tutti gli interessati

Dopo una pausa rigenerante ho rimesso mano alla pulce alata, e un pò di cose sono riuscito a fare, in primis  la elaborazione della cappottatura motore clonata in resina del Nieuport 17 ESCI, la quale è stata dapprima svuotata all'interno con una fresetta, e successivamente dotata dei sei fori d'areazione, cosa non semplicissima e  di riuscita non proprio ottima, ma stavolta debbo accontentarmi perché meglio, dopo più tentativi non mi riesce.  Altra cosa che all'inizio non avevo notato, riguarda l'apertura per accedere all'abitacolo che sul kit è di forma errata invece che circolare, per cui ho provveduto alla bisogna. Tutti  i montanti li ho riprodotti con tubicini di rame da 0,8 mm. ovalizzati e pernizzati, anche gli scarponi sono stati assemblati e filettati agli spigoli.  Prossimi impegni il motore e gli interni.

Enrico











 






Alla prossima

 

 Cesko :

8/3/2019 21:55
 Fare un lavoro cosí, a mano, con un modello cosí piccolo è stradifficile. Io non ne sarei capace. Seguo con grande interesse lo sviluppo. 

 yago :

9/3/2019 12:08
 Enrico, roba da fa rosicà pure un frate certosino fino a fargli sciogliere i voti!
Ben riuscita la cofanatura...proceda Comandante proceda...

Ciao
Gianfranco :-)

 AndRoby :

9/3/2019 18:06
 Ciao Enrì!
Hai fatto un lavoro egregio!
Il "buco" di ingresso nel cockpit è errato in molti modelli, ci se ne accorge solo se si ha un buon disegno.
Bravissimo!
Roby
P.S.: la cofanatura è un piccolo capolavoro...farai il 5072 invece del 5005?

 lananda :

9/3/2019 19:00
  io non mi ci metterei a fare un lavoro del genere ma, visto che ci hai preso gusto, hai tutto il mio sostegno (o montante, vista la situazione!).
dajje!

 Righettone :

18/3/2019 18:12
 

Ciao a tutti

Ho proseguito questo wip col realizzare gli interni della pulce alata usufruendo delle fotoincisioni offerte aggiungendo i due serbatoi carburante, il motore rotante è stato completato aggiungendo le aste dei bilanceri e rifacendo i tubi di scarico, anche l'elica è completata con l'aggiunta delle protezioni metalliche, le semifusoliere le ho dotate di parte della struttura, anche se a fusoliera chiuas non si vedrà una ceppa, alle ali ho aggiunto gli anelli per il sollevamento e i cursori dei cavi che azionano gli alettoni più i fori per gli attuatori, molti sono i mini dettagli ancora via via da aggiungere qua e là, per quanto riguarda i galleggianti anteriori ho installato i montanti in rame già realizzati, quello di coda, ( cosina da nevrosi), è da completare.           Colorerò separatamente i galleggianti, per poi assemblare il resto della cellula.

Alla prossima  Enrico














 AndRoby :

18/3/2019 18:50
 Sai che c'è??
C'è che poi quando uno ti incontra dal vivo si stupisce perché hai due manone che sembrano buone a dare pizze, mica a realizzare cotanti capolavori di precisione!!
Complimenti!
Roby

 frank1959 :

20/3/2019 08:39
  Ottimo lavoro, sto seguendo con grande attenzione il tutto. Complimenti per la precisione, davvero incedibile. 
Francesco 

 DREAM :

20/3/2019 16:44
 Ciao Enrico, davvero una piacevole sequenza di particolari . ottimo direi !!
Non posso che associarmi a quanto espresso da Roby a proposito dell'abbinamento lavori eseguiti e pale per pizza.Sembri quasi me. ( Che dici sarà per la taglia delle zampe che andiamo d'accordo?)
Un abbraccio    Mario.

 Fabio :

21/3/2019 10:33
 E' proprio un modello da tre soldi... di lunghezza !
Vedendolo dal vivo non è nemmeno grande come un polpastrello del Comandante e anche io non so come faccia a lavorarci su, a me ormai serve il microscopio a scansione per fare carri in 1/35 ...
Complimenti Comanna' !
Ciao
Fabio

 Oberst_Streib :

31/3/2019 10:04
 Assoluto spettacolo in 1/72!!



Quote:
 





 Cesko :

31/3/2019 10:22
 Straordinario. Se fai questo in 72, in  32 faresti chiudere bottega a molti. Io sarei il primo.

 AndRoby :

31/3/2019 23:22
 Ciao Enrico!
Studiandomi la foto dell'officina di assemblaggio Ansaldo che ti ho postato sono arrivato a questa conclusione:
- montanti dei galleggianti e della cabane in metallo
- montanti alari in legno
Che ne pensi?
Un abbraccio,
Roby

 Righettone :

1/4/2019 01:10
 Grazie Alessandro e Cesko, troppo indulgenti


Quote:
AndRoby ha scritto: Ciao Enrico! Studiandomi la foto dell'officina di assemblaggio Ansaldo che ti ho postato sono arrivato a questa conclusione: - montanti dei galleggianti e della cabane in metallo - montanti alari in legno Che ne pensi? Un abbraccio, Roby


Ciao Roby, penso che a rigor di logica teoricamente sia così, in quanto tali montanti dovrebbero esser stati quelli che assorbivano maggior stress, in decollo e ammaraggio quelli degli scarponi, mentre quelli della cabane sostenevano il corpo centrale dell'ala superiore dove gravava pure il peso dell'arma, ed erano anche in corrispondenza dei quattro anelli per il sollevamento, quelli esterni credo subissero uno stress minore. Potrei anche sbagliare intendiamoci, ma siccome su alcuni esemplari inglesi restaurati appaiono così,  penso sia così anche per gli Ansaldo.

Enrico



Foto postata a scopo di discussione modellistica.



 alcione :

2/4/2019 19:42
 Fantastico, non posso fare a meno di seguire i tuoi micro progressi
in autocostruzione e dettagli :-D
saluti,
Francesco :-)

 DREAM :

2/4/2019 21:23
 Ciao Camandante, concordo anche io con le "supposte" di And Roby. il ragionamento è logico e come pure  tu pensi dovrebbero essere simili anche quelli dell'Ansaldo.
Buon proseguimento, continuo ad osservare sempre curioso di cosa tiri fuori.
Mario 

 Righettone :

4/4/2019 16:12
 Ciao giovinotti
Con movenze bradipesche mi avvio verso la conclusione, anche se il peggio deve ancora venire, la prossima mossa sarà rifinire di colore l'ala superiore, e l'applicazione delle esigue decals, per avere tutto il necessario da assemblare. La colorazione è stata eseguita con smalto Humbrol color tela di lino e usurata con olii Maimeri terra di Siena naturale e terra d'ombra bruciata, l'effetto legno con acrilici e olio, l'alluminio con Humbrol 11, mentre il verde e il rosso subalari con i Vallejo come il tricolore caudale, il tutto applicato a pennello.
Le note dolenti verranno con le numerose tiranterie la cui installazione sarà preceduta da somministrazioni di Valium

Alla prossima  Enrico









 Righettone :

8/4/2019 00:45
 L'assemblaggio è iniziato    

Enrico









 frank1959 :

8/4/2019 09:17
  E' un vero gioiello in miniatura, bellissimo, non ci si stanca di guardarlo. 
Francesco 

 AndRoby :

8/4/2019 22:33
 Ciao Enrico!
Tutto molto bello, al tuo posto spegnerei un po' il riflesso metallico delle gambe dei galleggianti. Cerca in rete le foto del restauro del Balilla, il colore delle gambe del carrello era un grigio leggermente tendente al metallico.
Complimenti!
Roby

 yago :

9/4/2019 20:28
 Grande comandante!
Una vera miniatura spettacolare ... aspetto la fine !

Ciao
Gianfranco :-)

 Righettone :

26/4/2019 00:21
 

Bentrovati giovinotti, ho rimesso le mani sulla pulce alata aggiungendo il galleggiante caudale, delle tiranterie a base di sprue filato, un paio di decals e altri ammennicoli,  poi procederò all'installazione dell'ala superiore e annessi montanti.                                                                                                                            La conclusione, (non a breve), ma si avvicina, ho preparato anche una basettina con accessori. Per ora è tutto, uno scatto frettoloso alla pulce sull'attenti .......e alla prossima.

Ciao    Enrico




 

 gizpo :

26/4/2019 09:09
 Una pulce bellissima !!!

Grande Enrico, altro bellissimo lavoro !!!

 AndRoby :

26/4/2019 14:11
 ...continio ad ammirare estasiato...
Bravo Comandante!
Roby

 DREAM :

26/4/2019 21:25
 Gran bel lavoro, però due scatti in più non guastavano, 
decisamente un ottimo lavoro di tiranteria con lo sprue. Chapeau !!!
Ciao  Mario

 Patrizio :

26/4/2019 23:04
 Visto oggi dal vivo, un piccolo spettacolo, ormai il livello di dettaglio raggiunto da Righettone nella  minima scala è impressionante, non è stata trascurata alcuna piccolissima parte. 
Completato al 90%, lo vedremo finito a breve. 
A presto 
Patrizio (testimone oculare)  

 Righettone :

7/5/2019 11:26
 

Salve giovinotti, eccomi qua con il biplanino finalmente portato a termine. Devo ammettere  che per me non è stata una passeggiatina, vuoi per le dimensioni vuoi per per l'adattamento all'italico soggetto del quale esistono foto da contare sulle dita di una mano e di pessima qualità, non potendo sempre far riferimento alle foto di esemplari inglesi che presentavano più particolari costruttivi diversi da esemplare a esemplare, mi sono attenuto a quanto descritto e illustrato sul Datafile dai disegni in scala peraltro a mio giudizio non attendibili al 100 x100. Non mi sono dilungato nella descrizione di alcuni passaggi del wip per non cadere nel tedio,  daltronde presumo sia un pò difficile che venga in mente a qualcuno di realizzare tale versione.  Comunque sono riuscito a portarlo a termine anche se non esente da difetti, allocata l'ala superiore, applicare  la tiranteria fatta con sprue filato non è stato uno spasso, ritocchi e ritocchini e infine,  una piccola e semplice base  lo ambienta parcheggiato su un selciato di basalto, posto sul carrello d'alaggio con cavalletto sotto la coda, il tutto handmade.  Mah.... tutto sommato ritengo l'insieme abbastanza  gradevole, non perfetto, ma gradevole.....o no?  

 Ciao    Enrico


































 

 gizpo :

7/5/2019 11:49
 A me piace molto, considerando anche le difficoltà della scala credo proprio che la tua pulce sia venuta benissimo. bravo Enrico....

 frank1959 :

7/5/2019 15:13
 Gran bel lavoro da gioielliere, molto evocativo.  I miei più sinceri complimenti, bravissimo 
Francesco  

 AndRoby :

7/5/2019 17:49
 Ciao Comandante!

Prima ti scrivo cosa non mi convince:
- la posizione dell'arma sull'ala superiore è "a metà strada" tra la posizione di sparo e quella di ricarica;
- la finitura è troppo "sporca", avrei lasciato tutto più pulito;
- lo spessore della tiranteria è un po' esagerato. So che con lo sprue stirato meno di così non è possibile (io sono arcinegato in quella tecnica), ma risalta molto nell'insieme.

Mi piace prima di tutto che tu lo abbia finito, un modello di partenza rognoso e piccolissimo che hai risolto alla grande. La cofanatura è il vero gioiello del tuo modellino. L'ambientazione mi piace molto, semplice ma efficace per valorizzare il tutto.
Al prossimo!
Roby

 Michele Raus :

7/5/2019 18:57
 Credo che sia veramente difficile realizzare meglio di così questo piccolo velivolo in 1:72.
Complimenti sinceri!

 yago :

7/5/2019 20:13
 ...e si, non è perfetto, solo gradevole... Enrì ma che c...o dici !?!?
E' uno spettacolo e delle dimensioni che pure una mosca al posto del pilota s incriccherebbe per quento è piccolo!
Complimenti :-)

Ciao
Gianfranco :-)

 ppozzo68 :

7/5/2019 22:01
 Direi molto gradevole... le dimensioni del modello sono minime ed hai fatto un lavoro eccellente.
Trovo molto bella l'ambientazione.
Bravo.

 CR.42 :

8/5/2019 08:52
 Davvero notevole, viste anche le dimensioni e il lavoro svolto.

Ermanno Bonafin

 Righettone :

8/5/2019 13:25
 Onorato per i feedback positivi  a tutti!


Quote:
AndRoby ha scritto: Ciao Comandante! Prima ti scrivo cosa non mi convince: - la posizione dell'arma sull'ala superiore è "a metà strada" tra la posizione di sparo e quella di ricarica; - la finitura è troppo "sporca", avrei lasciato tutto più pulito; - lo spessore della tiranteria è un po' esagerato. So che con lo sprue stirato meno di così non è possibile (io sono arcinegato in quella tecnica), ma risalta molto nell'insieme. Mi piace prima di tutto che tu lo abbia finito, un modello di partenza rognoso e piccolissimo che hai risolto alla grande. La cofanatura è il vero gioiello del tuo modellino. L'ambientazione mi piace molto, semplice ma efficace per valorizzare il tutto. Al prossimo! Roby


Ciao Roby, la "sporcatura" è vero in foto risalta di più che dal vero, come pure le tiranterie in sprue che sono al limite della rottura di filatura, le avrei volute fare in filo da pesca, ma date le dimensioni non ne sono capace, quanto all'arma purtroppo non sono edotto sulle posizioni del brandeggio, ma ormai mi tocca lasciarla così per evitare qualche danno....... e perché ne ho abbastanza

Anche il prossimo, ( per cambiare ) "o faccio strano"

Enrico

 Patrizio :

11/5/2019 23:31
  Quote:
AndRoby ha scritto: Ciao Comandante! Prima ti scrivo cosa non mi convince: - la posizione dell'arma sull'ala superiore è "a metà strada" tra la posizione di sparo e quella di ricarica; - la finitura è troppo "sporca", avrei lasciato tutto più pulito; - lo spessore della tiranteria è un po' esagerato. So che con lo sprue stirato meno di così non è possibile (io sono arcinegato in quella tecnica), ma risalta molto nell'insieme. Mi piace prima di tutto che tu lo abbia finito, un modello di partenza rognoso e piccolissimo che hai risolto alla grande. La cofanatura è il vero gioiello del tuo modellino. L'ambientazione mi piace molto, semplice ma efficace per valorizzare il tutto. Al prossimo! Roby


Caro Roberto, ti fidi di me? Dimmi di si altrimenti ti boicotto la prossima pizza a Roma !  a proposito quando ti fai vedere?

ho avuto l'occasione oltre che di seguire i lavori su questo nano e anche di vederlo finito proprio l'altro giorno, e ti posso assicurare che dal vivo la sporcatura non è così evidente ed anzi si adatta benissimo alla finitura tela.
Anche i tiranti in foto sembrano molto più spessi e sinceramente non sò perchè, misteri delle foto. 
Comunque esorterò il Comandante a portare questo scricciolo alla prossima occasione d'incontro. 

Facce sapè quando vieni all'ombra der cuppolone. 

A presto 
Pat 

 AndRoby :

13/5/2019 21:09
 Patrizio!
Certo che mi fido di te!! Prossimo mio viaggio tra il 29 e il 31 maggio....pizzata??
Mi piacerebbe molto vedere il Baby dal vivo e anche il Re.2000 catapultabile!
A presto, spero!
Roby

 Maurizio Maggi :

14/5/2019 00:08
  Ero presente a Civitavecchia al concorso del club Centumcellae in qualità di giudice , nel mio settore : il navale, e ho avuto la possibilità di guardare molto da vicino il modello di Enrico. Mi permetto un suggerimento, i modelli andrebbero sempre giudicati vedendoli dal vivo. Le fotografie abbastanza spesso, anche se ben fatte, falsano un pò la realtà. Il modello di Enrico, avevo in mano la basetta, è semplicemente spettacolare.Visto da 20 cm è un'altra cosa, a parte eventuali precisazioni tecniche sulle posizione di armi sulle quali non posso esprimere pareri, da l'idea che tutto sia al suo posto come dimensioni e come precisione di esecuzione del modello. Ora Enrico non ha certamente bisogno di avvocati difensori e non devo essere io a tessere le sue lodi. Come succede nel navale, delle volte basta ammirare in silenzio, su alcuni lavori non c'è niente da dire, si guardano e si pensa alla ricerca storica, al lavoro, al soggetto assolutamente diverso mai visto e alla fine si fanno i complimenti all'autore. Scusate l'intromissione in un settore che non mi compete e buona serata a tutti.

 MG42 :

14/5/2019 11:33
 Questo scricciolo veramente ben fatto, ha destato l'attenzione di molti modellisti presenti alla mostra di Civitavecchia e.......Righetto' nun te incaxxa tanto da meritarsi un argento.

Enrico.

 ABC :

14/5/2019 16:06
 Bellissimo modello, complimenti.

Alessandro :-) :-) :-)

 DREAM :

17/5/2019 20:11
 Comandante, mi lasci andare in vacanza per finire il capolavoro? L'ho visto solo al mio rientro.
Se Patrizio ha sentenziato che i tiranti  visti dal vivo vanno bene, credeteci ragazzi. Ha l'occhio "crinico"
Una bella chicca.Bravissimo come sempre oltre alla gran difficoltà della scala
Ciao  Mario

© 2004-2018 www.modellismopiu.it
https://www.modellismopiu.it

URL di questa discussione
https://www.modellismopiu.it/modules/newbb_plus/viewtopic.php?topic_id=139526&forum=114