Forum : W.I.P. NATO

Soggetto : M48A1 Berlino 1961

 merki41 :

27/4/2011 21:12
 Salve a tutti ragazzi, sto pianificando la realizzazione di un diorama ambientato a Berlino durante la crisi del 1961 che vide i carri M48A1 americani e i T55 sovietici fronteggiarsi al limite dello scontro nelle vie della citta sui confini tra est e ovest.
Il mio problema è riuscire a conoscere il nick del carro, e i suoi codici tattici, tra l'altro osservando la foto appare abbastanza chiaro che il primo carro (quello che voglio rappresentare) è privo della dozer blade presente su tutti gli altri carri in seconda e terza fila e questo mi aiuta parecchio visto che non so nemmeno se esista tale kit x lo M48A1, e sapere anche se montava il riflettore sullo scudo del cannone, ho un filmato trovato su Youtube a riguardo ma pur mostrando veicoli privi di lama buldozer, nick Gen Sherman, Gen Lee, non si capisce se uno dei due sia quello che voglio fare, anche xke non so se siano diretti al check point charlie in Friederichstrasse, le immagini purtroppo non sono così esaustive.
Quindi mi rivolgo a voi nella speranza di trovare un aiuto concreto.
Lucio

 2S6M :

28/4/2011 00:09
 Non so se è il carro giusto ma ho trovato questa foto in rete:
si tratta del Gen Patton, n° 22 - almeno così sembra - in torretta ed è senza dozer blade



(foto inserita a solo scopo di studio)

in più ci sono questi video su you tube

http://www.youtube.com/watch?v=-pUmfKX3C04&feature=related

http://www.youtube.com/watch?v=tb9AMndjr2U&feature=related

vedi un pò se possono esserti utili allo scopo

 lagu :

28/4/2011 03:34
 Ciao Lucio,appena torno a casa dal lavoro ci guardo,di sicuro ho qualche foto,non so se quello che cerchi tu..intanto guardati questo link: a vedere le foto i quattro M 48 presenti nelle prime due file  avevano tutti la pala dozer.che è la M 9 ma con attacchi e tubature corazzate fatte apposta per questo modello di Patton.Non sono sicuro al cento per cento che esista la conversione ,ma mi pare di aver visto un  modello finito cosi' ( forse pala ed attacchi autocostruiti??)fatti una ricerca in google e trovi un bel po di foto.
Userai una conversione per fare l'M 48 A1??Se si quale?
Io ho quella della Chesapeake ed è spettacolare!!
Buon modellismo!
Marco
PS:hai visto quante foto di Merkava IV con il trophy stanno cominciando a girare?Chissa che tu non abbia fortuna e si trovi in giro,prima o poi,la foto dell'attacco del droide.Anche perchè magari con quello di Voyager che sta per uscire qualche richiesta in piu' ci sara'!!

 Fabrizio1966 :

28/4/2011 15:47
 Splendido soggetto, ne avevo iniziato uno anch'io in 72 con la conversione modelltrans, prima o poi lo finirò...
Vedo se ho qualcosa sui Patton del check point charlie...
Fabrizio :-)

 lagu :

28/4/2011 15:59
 Ecco le foto che ti avevo promesso:se osservi bene la foto che hai postato il carro a sinistra ha sul parafango destro il serbatoio dell'olio per i pistoni della pala,mentre quello a destra no.quindi questa è la maggiore discriminiante per il riconoscimento.



come vedi tutti i patton con la pala avevano il serbatoio dell'olio per i sollevatori idraulici sul parafango posteriore destro,mentre i condotti erano protetti da una canaletta metallica.



in questa foto si vede chiaramente che il carro NON ha il serbatoio dell'olio!!(il nick del carro è General LEE)


quindi ha senso ,vedendo anche questa foto,supporre che il primo carro sulla destra a fronteggiare i carri sovietici fosse il Genral LEE (numero in torre 35,numero nel riquadro posteriore destro F35,come nella foto da te postata).


in questa foto i carri hanno entrambi la pala dozer,ma come vedi,nel mezzo della strada non c'è il posto di controllo che sicuramente è piu' indietro.tralatro questo dovrebbe essere il carro della foto di 2S6M,lo confermerebbe il portaficile (molto cow boy!!)sulla parte destra della torre,quindi 52 e non 22 e a vedere le numerazioni ha un senso logico.



anche in questa foto il primo carro a destra non ha il serbatoio di cui ti parlavo.



in questa vista dall'alto si capisce come era conformata la strada e spicca la piccola isola spartitraffico,che fa da riferimento per posizionare i carri nelle varie foto,cosi' come l'insegna della farmacia (apoteke)sul lato sinistro all incrocio ed i vari cartelli stradali.....




come si vede piu' chiaramente in questa foto!!E' probabile ,osservando bene le varie foto (se fai una ricerca come checkpoint charlie ne trovi altre)che i carri si siano riposizionati a piu' riprese in configurazione diversa.Se osservi bene la segnaletica ,i vari palazzi ,le insegne  e l'arredo urbano nelle varie foto avrai la conferma che ad un certo punto almeno un carro senza pala è stato in prima fila: il General LEE numero in torre 35!!!Per la cronaca il trasporto truppe che si vede NON è un M 113 ma un M59 APC,che il sottoscritto si è autocostruito..(foto nella mia galleria)
BUon modellismo!
Marco
Adesso sotto con il diorama!!!

 Ariete :

28/4/2011 16:45
 A parte la bellezza "storica" di rappresentare un modello durante quei caldi giorni del '61..
Trovo bellissima questa discussione..
Complimenti a tutti!

P.s.: ma quanto è bello il porta-fucile sul lato della torretta?!? :-P

 lagu :

28/4/2011 16:58
 Ariete ,immagina il capocarro che sta estraendo il fucile(un Winchester...??? :-D :-D in realta' un Garand)dal contenitore a mo' di John Wayne..che scenetta ne viene fuori!!!!
Ah,Lucio,ovviamente il diorama lo vogliamo vedere ANCHE con i carri della Germania Est,quindi prepara un bel tavolo lungo un paio di metri!! :-P :-P
Marco
Intanto eccoti un altro paio di scatti dove si evince il numero di matricola,il carro non si puo' scambiare con il General Patton perchè non ha i "killing marks" sulla canna.



US Army 942976...mentre il General Patton ha la matricola 942962



non bastasse l'assenza di "killing marks"(che potrebbero essere nascosti dai caricamenti in questa foto)ed il numero di matricola, il carro è quello sul lato destro della strada.

 Andrea :

28/4/2011 17:37
 Eh, eh... è da un pò di tempo che mi frullava per la testa di riprodurre il tutto in 1:72, tant'è vero che mi sono fatto fare un servizio fotografico completo del ceckpoint Charlie... adesso non ci sono più scuse!
Per la cronaca: a cosa era dovuta la crisi che ha portato a questo confronto in cagnesco?

 lagu :

28/4/2011 18:49
 Per dovere di cronaca..il General Patton NON puo' avere il numero in torre 52(che in realta' è la matricola 942661),perche' il carro con quel numero ha la pala,che è assente nel Gen.Patton,a questo punto è probabile avesse il 22(come giustamente dice il compagno Josef!!) ,visto che il 31 ed  il 32 hanno la pala, ed  il 35 è il General LEE.
Tutto questo ..per la precisione!!!
Marco

 Pierantonio :

28/4/2011 21:53
 
Quote:
Andrea ha scritto: ...
Per la cronaca: a cosa era dovuta la crisi che ha portato a questo confronto in cagnesco?


Sostanzialmente fu generata dalla proposta sovietica di stringere una pace separata con la Germania che avrebbe, secondo loro, reso inutile la presenza occidentale in Germania e in particolare a Berlino dopo il passaggio del controllo di Berlino Est alla DDR.
La trappola nella quale i sovietici speravano gli occidentali cadessero era quella di provocare la ritirata delle loro truppe negli USA o in Inghilterra mentre le truppe sovietiche sarebbero rimaste in Polonia, Ungheria e forse nella stessa Repubblica Democratica.
Ciò avrebbe portato alla destabilizzazione politica della Germania Occidentale e all'acuirsi delle tensioni tra gli stati europei che potevano vedere nella Germania il rinascere di un potenziale nemico con in più la presenza delle armi nucleari russe a due passi dai confini.
Krusciov giocava anche sul fatto che le notizie del progressivo riarmo sovietico avrebbe indotto gli USA a non rischiare un coinvolgimento delle proprie truppe e magari dello stesso territorio metropolitano causa la necessità di difendere la loro presenza a Berlino.
Dai un'occhiata  anche qui

http://en.wikipedia.org/wiki/Berlin_Crisis_of_1961

Per una visione storica globale può essere interessante leggere "L'arte della diplomazia" di Henry Kissinger presso i tipi di Sperling Editori. Il libro prende in esame un periodo molto lungo, in pratica dal Congresso di Vienna alla caduta del Muro di Berlino, ma dedica la gran parte dell'analisi al '900.
In particolare a queste vicende è dedicato il cap. 23, L'ultimatum di Krusciov: la crisi di Berlino, 1958-63.

Ottima la ricerca storica su questi carri. Ma il modello di partenza quale sarebbe?
Ciao
Pierantonio

 AGOCAP :

1/5/2011 11:15
 interessante questa discussione, non ne sapevo niente di questo fatto storico, ma vedere le immagini dei carri che si fronteggiano mette i brividi

sarebbe bello realizzare sia l'M48 che il T 55

ciao e buon lavoro Lucio

 merki41 :

1/5/2011 11:55
 Ragazzi, che dire, sono senza parole, ho dubitato della vostra (nostra italica) conoscenza e mi sono rivolto all'estero su Armorama credendo di trovare chissà cosa ma nulla a confronto di ciò che ho trovato quì, e x questo mi cospargo la testa di ceneri, perdonatemi.
Lagu, credo di amarti, METAFORICAMENTE parlando, si intende, ora ho tutto, il carro, che se non ho letto male (ero così eccitato x tutte quelle foto che posso pure aver letto male) è il Gen. Lee, ci sono pure i numeri di matricola e nei filmati posso appurare + o - come era agghindato, semplicemente fantastico!!! 8-)
Un diorama di qualche metro??? Non potrei, non xke non vorrei ma x il posto, finche non cambio casa, spero presto, non ho materialmente lo spazio, cercherò di limitarmi al check point con forse la jeep, mi sembra sia una M38, ma non ne sono certo, il carro e....ragazzi, sapete che non ho ben capito se sulla destra del Gen Lee c'era o meno un palazzo????
Quando ero a berlino ho fatto delle foto della zona seduto all'Adler cafè che è proprio al lato opposto della strada, e credevo che al posto dell'attuale moderna costruzione ci fosse un vecchio palazzo da poter ricostruire, adoro farlo, ma invece pare proprio che non ci sia nulla, sbaglio x caso????
Cordiali saluti a tutti voi e grazie ancora x l'immenso e inaspettato aiuto
Lucio

 lagu :

1/5/2011 12:18
 Finche l'amore è metaforico,contraccambio..oltre proprio NO!!!
Lo so che potendo faresti tutto il diorama,ma ci accontenteremo della parte con la casupola e la jeep!!
Dall'evidenza confermo che il nick del carro che vuoi rappresentaere è Gen.Lee.Palazzi non ce ne sono nel lato destro della strada,ma il cartello è forse la cosa piu' storica che ci sia in quella scena ( ne vendono anche riproduzioni in tutte le salse).
Buon modellismo!
MArco
PS:parafrasando un detto molto in "auge":meno male che modellismo+ c'é!!!!

 merki41 :

1/5/2011 13:06
 Certo, era solo metaforico, ci mancherebbe, sono uno di quelli che amano le patatine...chips.
ora xò ho un piccolo problema, devo ricostruire il proiettore xke Lee ne era dotato e quel faro o lo prendo acquistando un M46 Patton e mi tira un po, o lo autocostruisco, ma non so come cavolo è fatto in dettaglio il modello 44676-C di cui erano dotati all'epoca i carri USA, e poi cos'era quell'asta che partiva dal cielo della torre di fronte al servente e terminava sul lato del proiettore?






 Pierantonio :

1/5/2011 13:37
 La jeep è una M38A1 del quale esiste il modello AFV (ex Skybow) di facile reperibilità e di buona se non ottima qualità.
Ciao
Pierantonio

 merki41 :

1/5/2011 14:01
 Perfetto, grazie dell'utile informazione.
Come potete vedere in alto, il disegno del faro ce l'ho, ma onestamente non lo trovo così chiaro e di facile lettura, tra l'altro è montato sulla torre di un M47, ma come era montato sull'M48, e il cavo dove andava a finire, e quel braccino citato precedentemenete? ....si è un po complicato, e poi internamente ha quella sorta di persiana tipo i fari usati in marina x le comunicazioni tra unità, funzionava così?
Mah!!
A proposito, qualcuni di voi sa indicarmi quale ditta produce figurini civili in 1:35 con soprabito da inserire nella scena?
X i gendarmi posso modificare un figurino di ufficiale tedesco WW2 senza troppi problemi, x il cartello la cosa è diversa, o uso un translate online x riprodurre le varie frasi o cerco una riproduzione di piccole dimensioni, ammesso che ne esista una compatibile con la scala.
Lucio

 Pierantonio :

1/5/2011 14:06
 Interessante l'osservazione dul braccio laterale. Tra l'altro sembra terminare con una sorta di copertura parallelepipeda che copre il foro dove dovrebbe entrare il cavo d'alimentazione.
Ho dato un'occhiata alla mia documentazione ma purtroppo non ho trovato nulla del genere.
Sembra quasi una sorta di condotto per alimentare il proiettore.
Ciao
Pierantonio

 merki41 :

1/5/2011 14:11
 Forse hai ragione Pierantonio, quindi il tubo x forza di cose dovrebbe essere in 2 sezioni telescopiche, altrimenti con l'alzo della canna si piegherebbe, ma xke dunque quella sorta di dog house di fronte al portello del servente? Possibile che abbiano fatto una scatola così grossa x una alimentazione???
...mmmmh dubbi, dubbi.. :-?
Lucio

 Pierantonio :

1/5/2011 18:58
 Da quel poco che ho di documentazione su questo proiettore sembra che fosse sorretto semplicemente da una coppia di supporti a V saldati allo scudo del cannone.
Questo spiegherebbe anche il fatto che alcuni carri avevano il proiettore mentre gli altri non erano nemmeno predisposti.
In questa foto dove ho aumentato il contrasto forse si capisce qualcosa.
il modello dell'M46 non nulla oltre a tali supporti



Ho caricato anche una scansione più dettagliata delle immagini che hai inserito. Dalle immagini sembra proprio che l'attacco per la corrente elettrica fosse simmetrico e questo sarebbe compatibile con la presenza del condotto a sinistra.

[URL=http://digilander.libero.it/ferreamole/forum/pierantonio/m48_02.jpg]FOTO[/URL]

Ciao
Pierantonio

 Pierantonio :

1/5/2011 19:00
 Dimenticavo di dire che purtroppo le "serrande" interne ci sono e sono anche ben visibili. La Dragon come copertura del proiettore dà un pezzo di plastica totalmente opaco ma penso che intendessero realizzare qualcosa di simile a un filtro infrarosso. Putroppo in questi casi era trasparente.
Ciao
Pierantonio

 lagu :

1/5/2011 19:00
 Lucio,il faro c'è l'ho io in resina ( era dentro il multikit della ironside per fare la versione lanciafiamme T 67)te lo spedisco e te lo copi in resina( cosi ne fai una copia o due anche per me :-D :-D )
Per quel che riguarda il pezzo di cui parli,ingrandendo la foto si vede chiaramente che il meccanismo è in due parti e molto probabilmente serviva a contenere i cablaggi,visto che dove nella foto c'è una scatola,di solito c'è un portellino tondo(visibile chiaramente sul modello.)Se cosi' fosse,mi sa che i cablaggi sul lato destro del faro non hanno piu' ragione di esserci.Se trovo sltre foto te le posto.
Buon modellismo!!
MArco


1) Sui tubi ,di dimensioni diverse,si nota la parte consumata dal movimento
2) La scatola ( da capire a cosa serva )è in corrispondenza del portellino tondo presente di solito
3) Non si vedono cavi di cablaggio

 merki41 :

1/5/2011 19:19
 :-D Grazie ragazzi, Marco ok meglio così, mi eviti una autocostruzione che a dire il vero un po mi stimolava ma che cmq preferisco evitare visto il poco tempo che ho.
Ora xò sorge un nuovo problema, lo scudo del cannone da quel che vedo, col proiettore inserito è privo di telo, un bel casino dover togliere tutto il telo alla torre in resina della Legend. :-(
Però stavo guardando il filmato su youtube e da quel che vedo, Gen Lee, pur montando il proiettore, pare avere cmq il telo protettivo, dopo provo a convertire il filmato e ad estrapolare un frame così mi date il vostro parere.
Lucio

 Pierantonio :

2/5/2011 16:34
 Però vedo che dal presunto tubo sembra partire un qualcosa al di sotto che termina con un altro qualcosa di obliguo che quasi giunge al telo dello scudo.
Il tutto mi rende perplesso.
C'è da dire che sul carro M48A1 proprio in quel punto c'era una specie di ferro a U parallelo all'asse del carro che dovrebbe trovarsi proprio dove c'è il presunto tubo.
Forse divresti mettere un quesito di Missing Links dove di solito la sanno lunga.
Ciao
Pierantonio

 lagu :

2/5/2011 17:39
 

Ingrandendo la foto ed osservando meglio Pierantonio sembra aver ragione,e dire che quello che ho contrassegnato con il numero uno sembra proprio il cavo di alimentazione.Mentre con il numero 2 ho indicato quello che sembra essere questo pezzo:


o piu' precisamente questo:


ed ha tutta l'aria di essere una guida per la struttura tubolare presente nella prima foto,che a questo punto ,potrebbe essere semplicemente un meccanismo per mantenere in asse il faro quando la canna si alzava.Il problema è che il presunto cavo di alimentazione sembra finire proprio sulla base di questa struttura...
Buon modellismo!
Marco

 Pierantonio :

2/5/2011 18:36
 Escluderi sia una guida perché è troppo inclinata e poi, se il presunto tubo scorresse su di essa, penso che il movimento dello scudo ne provocherebbe comunque un movimento verticale e non solo longitudinale, a meno di non avere un ancoraggio a stantuffo e biella.
Il ogni caso il proiettore era collegato allo scudo e quindi non aveva bisogno di un movimento particolare per seguirlo.
Resta il fatto, vedendo anche queste foto, che quella roba non era standard sull'M48A1.
Adesso metto un post su ML e vediamo che dicono.
Ciao
Pierantonio

 lagu :

2/5/2011 19:27
 

Pierantonio,devo dire che ho parecchi walkaround di M 48 e su qwuasi tutti c'è questo aggeggio.Su una risposta al post di Lucio su armorama,lo identificano come il supporto per il tubo.Ad onor del vero c'è un altro pezzo vicino con un perno che lo fa assomigliare a una qualche struttura per il trasporto e bloccaggio,e ,tutto sommato,l'inclinazione dei tubi sembra minore rispetto alla parte di cui ho postato le foto.Vedremo se su ML ci darano una mano.
Marco

 Hoot :

2/5/2011 22:14
 
Quote:
lagu ha scritto:

.....ed ha tutta l'aria di essere una guida per la struttura tubolare presente nella prima foto,che a questo punto ,potrebbe essere semplicemente un meccanismo per mantenere in asse il faro quando la canna si alzava
Marco



io voto per questa!

 merki41 :

2/5/2011 22:20
 Marco, quel cavo lo avevo visto pure io, volevo postare la foto domenica ma poi ho rinunciato xke credevo di sbagliare.
Cmq ora comincio a spaventarmi un po, azzarola possibile che non facciano cose normali???
C'era proprio bisogno di aggiungere tutti quei...cosi?? :-x :-D :-D
Vabbè, vedremo di saltarci fuori
Grazie ancora x l'immenso aiuto ragazzi
Lucio

 Hoot :

2/5/2011 22:41
 ...secondi 18, 19, e 20....
Quanto mi volete bene?????????????
:-D :-D :-D



http://www.youtube.com/watch?v=ARQ4EDKlQ0k

 Hoot :

2/5/2011 23:14
 
Questo invece è un modello...

 2S6M :

2/5/2011 23:24
 E se fosse un sistema per movimentare semplicemente il faro indipendentemente dall'alzo del cannone?...Ovvero una collegamento tra il faro e un visore (magari IR) nello scatolotto, per muoverli in asse tra loro?....anche se io propendo, data la forma del tutto, per la prima.

Il supporto inclinato con i due anelli fotografato da Lagu invece mi sa di supporto - guida del cavo di alimentazione.

 lagu :

3/5/2011 01:39
 Alla luce delle foto  di questo modello,link: http://www.track-link.net/gallery/5431
dove i montanti del faro sono completamente diversi da quelli del supporto standard,propenderei anch'io per un sistema di alzo indipendente.La foto  che ho postato io(si nota anche ina parte con un perno)mi sa di supporto per il faro( o di qualche altro aggeggio)in configurazione di trasporto.Il cavo sembra finire nel classico portellino tondo.La scatola dove finisce il tubo( nel modello erroneamente non telescopico...)rimane un mistero.Che ci fossero dei pulsanti e/o maniglie per attivare l'alzo e l'accensione??
Contemporaneamente il modello mostra come autocostruire la pala ed il sistema di alimentazione corazzato!!
Marco

 lagu :

3/5/2011 01:50
 Solo ora mi accorgo che Hoot aveva gia' postato il link!!!(ed è lo stesso che trovera' Pierantonio in risposta al suo quesito su missing-lynx)Dal filmato (secondi18/19/20)si evince chiaramente la forma del supporto del faro(nel modello un po' troppo grosso..) ed il meccanismo telescopico(riprodotto in maniera errata nel modello),che niente ha a vedere con il pezzo nella foto da me postata ,il cavo del faro finisce nel portello tondo ,rimane da capire come dicevo nel precedente post la funzione della scatola.
Marco

 lagu :

3/5/2011 02:15
 Da quest'immagine estrapolata dal filmato postato da Hoot si capiscono chiaramente un po di cose:1 il tubo è chiaramente telescopico e finisce in una fessura apposita nella scatola.2il cavo di alimentazione finisce in un ricettacolo sagomato ,come quello del piu recente faro VSS1 (quello dell'M 48 A3 per intenderci)3 il pezzo di cui ho postato la foto non ha nulla a vedere con questo meccanismo e non è proprio presente.
Il tutto mi da sempre piu' l'idea di un sistema di alzo indipendente per il faro,anche perchè i montanti di supporto per lo stesso non avrebbero ragione di esistere(basterebbe attaccarlo al sistem classico coassiale)
Ohh,tutto sto' parlare mi sta facendo venir voglia di metter le mani al mio M 48 (con conversione Chesapeake)anche se io vorrei fare il mezzo dove presto' servizio Elvis"The Pelvis"Presley..staremo a vedere!!



 Alessandro-tigre86 :

3/5/2011 02:40
 Mappate oh, con questa discussione ci potete fare un articolo su qualche rivista specializzata :-D :-D veramente interessante ;-) ;-)

Stavo guardando in giro visto che mi avete incuriosito, ed ho trovato questa foto di un M48A3 (almeno cosi citava la didascalia) in Vietnam che sembra avere il faro tondo invece di quello squadrato, magari si riesce a trovare qualche foto più vicina anche di questo modello per riuscire a capire bene il funzionamento dell'apparato, visto che il conflitto Vietnamita è molto ricco di documentazione

http://images-mediawiki-sites.thefullwiki.org/08/8/2/9/3478721154722191.gif

Anche questo sempre in Viet sembra una via di mezzo

http://usera.imagecave.com/tanker2010/USMC/M48A3%20_05.jpg

 lagu :

3/5/2011 06:06
 Giusto per rispondere a chi dice che giochiamo ancora con i soldatini!!!!
Per quel che riguarda le foto d cui hai postato i link,il faro in questo caso è montato ,con relativo supporto,sui classici tre punti di attacco presenti sia sugli M 48 che sugli M 60.
Marco

 Alessandro-tigre86 :

3/5/2011 11:52
 Visto che l'argomento mi ha incuriosito ho cominiato a fare qualche ricerca, e sono saltate fuori alcune immagini che spero possano essere utili :-)

Questa è una delle foto postate in precedenza ma molto più chiara, magari si puo capire qualce cosetta in più







Un' immagine che ritrae bene due dei carri con pala visti di fronte, io avrei messo qualche stella in più :-P




Di questa metto solo il link è stata gia postata ma è bella grande cosi si possono vedere alcuni particolari

http://www.army.mil/-images/2009/11/02/54765/army.mil-54765-2009-11-02-061103.jpg

Foto postate a solo scopo di discussione.<img

 Hoot :

3/5/2011 16:59
 ....effettivamente il modello ha delle imprecisioni ma l'avevo postato per far capire meglio quello che si vedeva nel video.
Ps....sempre ieri sera ho trovato anche un paio di siti di veterani che però non ho postato perchè non sono riuscito a trovare foto del carro in questione....se pensate che possano comunque essere utili, stasera posto i link ;-)

 lagu :

3/5/2011 17:10
 Ragazzi,che figa sta discussione!!E' cosi' che deve sempre essere lo spirito di M+!!!!Se continua cosi' finisce che ne sappiamo piu' noi che i militari che hanno prestato servizio il quei giorni!!!Daltronde siamo tutti nel GIS Armata Rossa e quindi scorre sangue KGB nelle nostre vene...  :-P :-P
Marco

 Pierantonio :

3/5/2011 19:14
 L'argomento deve aver messo un po' in crisi anche quelli di ML dato che non ci sono risposte esaurienti non ostante il gran numero di partecipanti di quel forum.
Nel modello il tutto mi sembra piuttosto tirato via forse a causa del fatto che anche in quel caso l'autore non aveva le idee molto chiare sul da farsi.
In ogni caso tutta la modifica mi sembra caratteristica di questi carri con il faro dato che quello che sembra essere l'attacco del cavo di alimentazione pare essere montato molto più in avanti di quanto dovrebbe e più in particolare sulla parte discendente del frontale dove gli altri carri non mostrano nulla.
Nelle foto in Vietnam il faro è di quel tipo ma penso sia montato su degli M48A3 che, come detto da altri, avevano il nuovo attacco a tre punti poi ereditato dall'M60 e che consentiva di montare il faro su tutti i carri e non solo su quelli dove era stato saldato il supporto.
Comunque alla fine sembra che il cavo arrivi dal lato destro ed entri direttamente nel carro, il faro manca delle due piastre posteriori ed è direttamente incernierato ai lati, il tubo è telescopico e termina nella protezione blindata in qualche modo che dubito essere quello riprodotto nel modello ma forse esisteva una feritoia.
Comincio a pensare che il tutto non sia altro che il comando per l'azionamento elettrico del solenoide che comandava l'apertura delle famose persiane anteriori indipendentemente dall'accensione della lampada.
Ciao
Pierantonio

 Hoot :

3/5/2011 19:34
 ...questo è un altro carro che sembrerebbe essere come laltro...


 merki41 :

3/5/2011 22:15
 Ragazzi sono sconcertato, state facendo un lavoro pazzesco, in pratica devo solo attendere e tutto ciò che mi serve...mi sarà dato, troppo buoni.
Quindi in pratica c'è solo da capire che cavolo è la scatola da cui parte il famigerato braccino.
Il faro è sostenuto da due supporti a V invertito, il cavo entra in una "gobbetta" ricavata sul frontale superiore sx della torre.
I numeri erano bianchi o gialli?
Un grazie infinite x tutto il vostro aiuto
Lucio

 Hoot :

3/5/2011 22:23
 .....forse qua c'erano foto a colori...

http://www.turnertankers.org/

 AGOCAP :

3/5/2011 22:25
 COMPLIMENTI a tutti i ragazzi, stò seguendo la discussione e devo dire che le foto e le descrizioni sono stupefacenti, ci si potrebbe davvero fare un articolo...

continuate così che poi merky ne tira fuori un capolavoro dei suoi

ciao

 Alessandro-tigre86 :

3/5/2011 22:26
 Ho visto una foto a colori ed i numeri sembravano bianchi :-)

 merki41 :

3/5/2011 22:39
 Si hai ragione i numeri sono bianchi, secondo voi che tonalità di verde dovrei usare x il periodo? A me verrebbe da dire lo scuro bronze green ma non ne sono certo, che dite?
Lucio

 Hoot :

3/5/2011 23:28
 ...eco una foto a colori che avevo trovato...




 Alessandro-tigre86 :

4/5/2011 12:10
 Nico l'avevo postata anche io nella pagina seguente quell'immagine ma forse è un pelo troppo chiara.

Questa penso sia più veritiera

 Pierantonio :

4/5/2011 17:04
 Per il colore penso sia corretta la tonalità semilucida dell'Olive Drab ossia la 24087. Trattandosi di un colore precedente alla codifica effettuata alla fine degli anni '60 del FS595 mi risulta che corrisponda ad una tonalità semilucida (satinata) del Tamiya XF62, in genere considerato il miglior colore per riprodurre l'Olive Drab della 2 GM e anni seguenti fino alla riformulazione.
Secondo le varie opinioni il fatto che nelle sembri più scuro del colore Tamiya è dovuto proprio alla finitura semilucida ma potrebbe essere necessario scurire un po' il colore giapponese.
Per scurirlo senza cambiare tonalità più che aggiungere del nero sarebbe meglio aggiungere del verde più scuro.
Almeno così dice la teoria del colore
Ciao Pierantonio

 merki41 :

4/5/2011 20:44
 Mmmh....ragazzi potete confermarmi il Tamiya XF 62? Xke io non uso gli acrilici, x cui devo prendere il corrispondente Humbrol, ma ne devo essere certo, io ero convinto che fosse il bronze green che corrisponderebbe al Tamiya XF11. Se riuscite a darmi una conferma vado a fare acquisti appena possibile, devo anche trovare diversi figurini civili da inserire e una M38A1, sempre che decida di farla.
Cmq ragazzi anche se questa ricerca mi è sfuggita (non vi ho potuto partecipare purtroppo) e non è utile solo a me, vi ringrazio davvero di cuore, siete unici.
Saluti
Lucio

 Hoot :

4/5/2011 23:07
 ...io voto per un colore più scuro dell'olive drab....direi addirittura dark green... :roll:

 2S6M :

4/5/2011 23:19
 secondo il sito Berlin Brigade.de i veicoli di stanza a Berlino erano tutti ecslusivamente in OD, a giudicare dalla foto sinora postate, semilucido o lucido. con insegne e codici in bianco

 Alessandro-tigre86 :

4/5/2011 23:59
 Il programmino mi dice che il corrispondendete Humbrol del tam XF 11 è il 75 e quello dell' XF62 è il 66

 Pierantonio :

5/5/2011 20:55
 Io ho sempre fatto riferimento a questo articolo

http://www.militarymodelling.com/news/article.asp?a=4536

e alle varie discussioni fatte soprattutto sul forum di Missing Links. Francamente l'uso del Tamiya XF-11 mi risulta nuovo o quanto meno non ho ricordi di questa indicazione.
I vostri riferimenti quali sono?
Ciao
Pierantonio

 merki41 :

5/5/2011 20:57
 Dunque se il colore è l'OD e quì mi riferisco al corrispondente Humbrol Matt 66 sono già a posto xke ne ho un barattolo nuovo, ma sinceramete sono ancora dubbioso, non so xke ma resto convinto che fossero più scuri, tipo Bronze Green (XF11).
Non c'è modo di appurare di quale tonalità effettivamente si trattava?
Lucio

 Hoot :

5/5/2011 20:59
 ...dalle foto sembrano anche a me più scuri....ma se dal link di josef dicono OD....allora è OD

 merki41 :

5/5/2011 21:09
 Scusate ma dove lo dicono che è OD? Ho dato una rapida (molto rapida) occhiata e non l'ho trovato.
Sinceramente non ho fonti che me lo confermano, ma effettivamente dalle foto risultano davvero scuri, poi x carità, magari mi sbaglio pure.
Lucio

 Hoot :

5/5/2011 21:50
 "The color of the Berlin Brigade vehicles has been until the late 1980s -olive drab- only. In West Germany all US vehicles had the usual woodland camouflaged paint. In Berlin only the Brits had used camouflaged vehicles the most of time."


da berlin brigate.de

 2S6M :

5/5/2011 21:53
 Ovvero in questa pagina del suddetto sito.

http://www.berlin-brigade.de/vehicles/vehicles.html



 Pierantonio :

5/5/2011 22:07
 Il fatto è che tutti i veicoli militari americani, salvo mimetiche particolari e codificate, venivano consegnati e mantenuti in una stessa tonalità di verde che è appunto l'OD nelle sue variazioni di cui all'articolo proposto. Tengo a precisare che non entro in merito alle variazioni di tonalità dovute all'usura e all'azione dei raggi ultravioletti in quanto questi veicoli sostanzialmente erano di guarnigione e quindi venivano trattati con una certa cura.
Dato che l'ho visto fare, è certo che, ad esempio, in alcune officine dell'EI al colore originale venisse aggiunto del nero per renderlo più scuro ma la tonalità finale era sempre semilucida o meglio satinata dato che il colore "non opaco" è meno delicato e in ogni caso quello che importa è che sia antiriflettente.
Mi risulta anche che la finitura semilucida data ad un colore opaco (in questi casi solitamente ottenuta con una deleteria - per il colore - passata di gasolio) dia un effetto più scuro al colore originale e di questo ne sono certissimo in quanto me ne ero lamentato tempo fa quando avevo detto che la cera Klear tendeva a scurire i verdi, cosa che mi era stata confermata da Fabio.
Venendo al dunque: io suggerisco di partire dal Tamiya XF-62 (o equivalenti a smalto) e poi eventualmente scurirlo (con altri colori o con una vernice semilucida) perché in base alla mia documentazione e all'esperienza personale questa è a mio parere la via filologicamente corretta per raggiungere un certo effetto, posto anche che quel colore è considerato generalmente il più corretto per un OD di quel periodo.
Vedi un po' tu se la strada dell'XF-11 ti soddisfa di più ma, ripeto, non ho memoria di indicazioni del genere riportate in letteratura e quindi lascio interamente a te tale valutazione.
Ciao
Pierantonio

 AGOCAP :

5/5/2011 22:30
 
Quote:
Hoot ha scritto: ...io voto per un colore più scuro dell'olive drab....direi addirittura dark green... :roll:


sono pienamente d' accordo con Hoot

 Pierantonio :

6/5/2011 15:45
 Segnalo questo sito nel quale sono presenti molte dritte per la costruzione del modello di un M48A3 ma applicabili in gran parte anche alle versioni precedenti.

http://paulbudzik.com/tools-techniques/M48/m48-construction.html

Ciao
Pierantonio

 merki41 :

7/5/2011 11:59
 Perfetto ragazzi, a sto punto sono totalmente...confuso :-? :-D .
Ok vada x lo XF 62 alias Humbrol 66 che scurirò un pelo, vedrò se in fase di stesura o dopo con il washing.
Qualcuno di voi sa indirizzarmi su delle foto stampabili del cartello indicante il confine dei vari settori? Entrambi i lati possibilmente. ;-)
Grazie ancora
Lucio

 Pierantonio :

7/5/2011 12:55
 Basta che cerchi su Google Immagini la stringa checkpoint charlie e trovi quel che serve. Comunque

http://www.cityscouter.com/images/berlin/checkpoint-charlie.jpg
http://it.wikipedia.org/wiki/File:Image-denis-apel-Checkpoint-Charlie_2.JPG

Ciao Pierantonio

 Hoot :

7/5/2011 19:53
 Ti ho corretto i link pierantonio....ma forse merki cercava qualcosa del genere...
(checkpoint charlie poster/decal....)


 merki41 :

7/5/2011 21:34
 :-o :-o Ragazzi vi adoro, esatto Hoot cercavo proprio quello, fico!!! 8-)
Ora devo chiedervi un'altra cosa, le divise USA del periodo erano le stesse del secondo conflitto (ghette a parte) o era già diversa, in pratica potrei usare figurini del secondo conflitto oppure serve altro?
Se non erro mi pareva di aver visto anche un primo tipo di body armour, o erro?
Lucio 

 Fabrizio1966 :

7/5/2011 22:20
 No erano diverse, l'emetto M1 era uguale ( cambiò leggermente nel 1967/68) ma il battle dress era diverso come taglio e fattura... Per le armi, Springfield M14...
Fabrizio :-)

 merki41 :

7/5/2011 22:36
 Ergo Vietnam style.
Quindi i figurini Verlinden x es. o altri ad iniezione dello stesso periodo dovrebbero andare bene, giusto?
Lucio

 Pierantonio :

8/5/2011 10:20
 Vietnam ma primo periodo ovvero prima dell'escalation dell'intervento americano voluta da Kennedy. Quindi la divisa di un fante, ad esempio, nel 1968 era molto diversa da quello di un commilitone del 1961. La divisa all'epoca era la prima versione della OG-107 (cosiddetta "bottoni esposti") mentre la buffetteria era la M-1956 Web Gear in molti casi completata o parzialmente sostituita con parti della M-1945 (in pratica la buffetteria verde OD fine seconda guerra mondiale).

http://en.wikipedia.org/wiki/OG-107

http://lastpatrol.wordpress.com/reference-tools/m1956-web-gear/

Come già fatto notare l'arma individuale era la carabina M14 con i suoi tipici portacaricatori piccoli inizialmente adottati anche per il fucile M16 e poi sostituiti con quelli più grandi. Ciao Pierantonio

 Hoot :

8/5/2011 10:50
 Ho corretto anche questi altri link...

Approfitto per ricordare questo post in cui si spiega come postare foto e link

 2S6M :

8/5/2011 12:32
 Quote:
Pierantonio ha scritto:
Come già fatto notare l'arma individuale era la carabina M14 con i suoi tipici portacaricatori piccoli inizialmente adottati anche per il fucile M16 e poi sostituiti con quelli più grandi. Ciao Pierantonio




Solo per precisare che i caricatori "piccoli" dell'M14 non sono quelli inizialmente utilizzati sull'M16 - M16A1 in quanto, non solo diversi di forma, ma, sopratutto, perchè i due fucili erano in calibro differente - 7,62  x 51 NATO per l'M14 e 5,56 x 45 per l'M16, dopo adottato come calibro standard NATO - come è ancora oggi, seppure con alcuni ripensamentie e dubbi sulla sua effettiva efficacia come munizione "di ordinanza" , Solo l'AR 10, "Papà" dell'AR 15, che poi ha dato vita a tutta la serie M16 sino ad arrivare all'M4  e derivati, aveva il caricatore simile - uguale a quello dell'M14.
  che invece era assai simile per forma e dimensioni ad altri di altre ordinanze coeve, come il FAL Bm 59 italiano, il FAL L1 inglese e il G3 Tedesco, tutti in paricalibro, tanto per fare gli esempi più noti.


Solo per dare qualche notizia in più :-)

 merki41 :

8/5/2011 12:46
 Grazie ancora ragazzi, ora devo solo capire se esistono figurini adattabili alla scena e quale foto prendere ad esempio x la stessa, finchè non avrò tutto il materiale che mi serve non ha senso iniziare, devo avere tutto. La divisa quindi è un po sullo stile secondo conflitto, lo web gear assomiglia in tutto e per tutto a quello usato sui figurini Verlinden Viet era, il Garand secondo le foto del periodo era ancora l'arma individuale, anche se altre mostrano lo M14.
Cmq si è tutto da definire bene basandosi sulle foto.



Lucio

 AGOCAP :

8/5/2011 22:25
 Domanda: per il carro che kit hai intenzione di utilizzare?

ciao

 merki41 :

9/5/2011 22:35
 Per il kit base uso il classico M48A3 della Tamiya, mentre x retrodatare il veicolo userò il kit Legend che è semplicemete perfetto.
Ma in questo momento sono più in pensiero x i figurini, ha appena inviato un ordine x 6 o 7 scatole Dragon che cannibalizzerò x ottenere ciò che mi serve, o almeno lo spero.
Lucio

 merki41 :

16/5/2011 22:32
 Ragazzi scusate se vi annoio nuovamente con le mie domande, ma cosiderata la scena che vorrei riprodurre (tratteggiata in rosso) pensavo di inserire anche la VW rossa indicata dalla freccia, nessuno di voi ha una immagine dalla quale si possa trarre la targa del veicolo?
Lucio

 Hoot :

16/5/2011 22:54
 hai provato a vedere i filmati i youtube che ho postato?
.....mi pare che c'è la scena del primo tank che arriva e inchioda....

 andreasabbatella :

20/5/2011 06:07
 Bravisimo!

10 punti.

La mia cittá natale



Saluti

--
alberghi di praga

 merki41 :

3/6/2011 16:55
 :-( Ordunque signori, primi lavori e prime delusioni, intanto ringrazio vivamente Marco Folin x il faro da clonare da egli prestatomi, ma purtroppo le copie ottenute sono di scarsa qualità, mancando di un vacuum le bolle d'aria, x quanto sia stato attento, l'hanno fatta da padrone, x cui dopo oltre una decina di copie dovrò prendere la meno peggio e stuccarla a dovere.
Oltre a questo piccolo inconveniente, un altro ha fatto capolino, montato le sospensioni dovutamente ribassate e asportato come da istruzioni Legend la parte posteriore del kit Tamiya, ho montato il pezzo Legend (non senza difficolta) ma al momento di posizionare lo scafo superiore ecco l'intoppo tipico dei kit in  resina, mi si è ristretto :-x !!!
In pratica tra le griglie del cofano motore e la bancata posteriore dello scafo rimane un gap di 2 mm.
Ora la soluzione sarebbe stata quella di allungare le griglie, ma visto il poco tempo rimastomi da quando ho cambiato sede lavorativa, ho optato x la più spicciola e semplice delle soluzioni, vogliate perdonarmi, ho colmato il gap con un semplice pezzo di plasticard della giusta misura così da velocizzare i lavori, in via di colorazione probabilmente il tutto verrà mascherato.
Lucio

Ps: Haimè non sono riuscito a trovare tra i filmati un frame dove poter leggere la targa della VW rossa di cui sopra

 Hoot :

3/6/2011 17:01
 ...era capitato anche a me con uno scafo del merkava....

Effettivamente la targa non si vede in nessun filmato....però guardandoli mi sono convinto che i maggioloni (perchè ce ne sono più di uno) non siano civili.....
Non sò....non erano parcheggiati lì....ma ci arrivano....uno arriva praticamente "scortato" dalla mp a piedi..... :roll: :roll: :roll:

 merki41 :

3/6/2011 17:33
 Oddio, nell'unica foto a colori che ho il maggiolino è rosso, faccio fatica a credere che fosse militare o comunque della polizia, x cui andando x esclusione era civile, magari con a bordo personale di servizio o della CIA :-? , ma civile.
Non fa nulla, qualcosa mi inventerò, devo solo trovare una foto delle targhe dell'epoca.
Lucio

 Hoot :

3/6/2011 19:36
 
Quote:
merki41 ha scritto: .... era civile, magari con a bordo personale di servizio o della CIA :-? , ma civile.
Lucio



...purtroppo il mio italiano è quello che è....ma intendevo quello....
:-D :-D :-D

 merki41 :

4/6/2011 18:04
 

Dunque signori, il lavoro è iniziato, x ora nulla di che, come dicevo primi passi, primi problemi.
Ho attaccato la bancata posteriore dello scafo, i due rulli tendicingolo:-? , e ho rifatto le sospensioni, un collage di pezzi, avendo abbassato l'altezza del veicolo queste erano diventate troppo lunghe, utilizzando queste mobili ho potuto regolarne la lunghezza una volta inserite x poterle poi successivamente fissare.

Lucio









 

 Alessandro-tigre86 :

4/6/2011 18:12
 Spettacolo le sospensioni! hai usato tubi con diverse sezioni? Dove hai trovato quei bei tubetti di rame?

 merki41 :

4/6/2011 19:04
 Si Alessandro, se avessi avuto delle micro molle sarebbero state del tutto funzionanti, fico eh?!
I tubi sono di Amati, li trovi in diverse misure, sono estremamente utili.
Lucio 

 AGOCAP :

4/6/2011 21:59
 Che dire...un post da memorizzare...

...e da gustare passo passo...

...chi bene inizia...produce capolavori !!! !!! !!!

 Alessandro-tigre86 :

5/6/2011 01:40
 Quote:

merki41 ha scritto:

Si Alessandro, se avessi avuto delle micro molle sarebbero state del tutto funzionanti, fico eh?!
I tubi sono di Amati, li trovi in diverse misure, sono estremamente utili.
Lucio 


A volte smontando apparecchi elettronici tipo vecchi registratori ecc, si trovano molle molto piccole e compatte :-)

 merki41 :

5/6/2011 11:12
 :oops: Bè signori, grazie dell'apprezzamento, cmq sì, sarebbe stato divertente renderle funzionanti ma sfortunatamente del tutto inutile.
Ora devo procedere con la chiusura dei vari buchi presenti sul fondo dello scafo e le fessure ai lati dello stesso, dopodichè partirò con la sovrastruttura, tante PE mi aspettano e con loro non ho un gran rapporto :evil: .
A proposito, qualcuno di lor signori saprebbe indicarmi dove trovare un figurino civile con soprabito come quello (+ o - :roll: ) visibile a pag. 1 sulla destra della foto in fianco al cartello stradale?  :-?

Lucio

 merki41 :

5/6/2011 16:59
 Sono estremamente tentato di inserire la facciata del palazzo sul lato oppostodel carro, ovviamente dovrei far sparire il secondo veicolo, lo F32, ma la scena sarebbe davvero intrigante, certo un pizzico vuota però.... voi che dite? :-?
Lucio

 Alessandro-tigre86 :

5/6/2011 17:58
 Bhè ti aspetta un bel lavoro con il palazzo :-) :-)

 merki41 :

5/6/2011 18:43
 :roll: mmmh non hai tutti i torti, ma non è la prima volta che realizzo una parte di un palazzo, il diorama del Merkava 1 incorpora un lato di un palazzo che sarebbe dovuto servire per un progetto congiunto ambientato a Modena durante il 2° conflitto ed esattamente all'imbocco della via Emilia, con un Panther D di passaggio, bè sono andato a Modena e come un pirla, armato di digitale e metro a nastro, ho cominciato a scattare foto al palazzo e a prendere misure delle varie finestre presenti al pian terreno, con i passanti che a onor del vero mi guardavano assai male. :-P
Il palazzo poi lo imbastii e finii tutte le varie architetture delle finestre ma poi tale progetto saltò, e parte modificata della costruzione ora è nella scena di Beirut, riciclare, riciclare :-D .
Oggi ho inserito i vari ammennicoli sullo scafo posteriore, ma sono incerto se inserire la scatola del telefono originale del kit oppure clonare quella dell'M47 Italeri che è perfetta, e tra l'altro aperta e con la possibilità di aggiungere la cornetta. :-o
E' vero che i veicoli presenti non mostrano nessun soldato parlare col TC via tel, ma non sarebbe male, un dettaglio in più, chissà... :roll:
Lucio

 Ariete :

5/6/2011 21:59
 Fantastico Lucio..Un vero maestro!
Ricordo il super-lavorone di Dino sul suo M48A3 (che senz'altro hai visto)..E sulle sospensioni, bracci, ecc..
Magnifico!

Beh..Anche il tuo è assolutamente da tenere come manuale! ;-)

 merki41 :

5/6/2011 23:19
 Ti ringrazio, ma ho fatto solo ciò che, a mio avviso, chiunque abbia maneggiato x qualche momento dei kit saprebbe fare, comunque nulla di così memorabile, evito di prodigarmi troppo su parti che saranno difficilmente così in vista e punto più sull'aspetto finale che avrà la scena, ho poco tempo e devo organizzarmi al meglio.
Il kit di Dino, quello sì è memorabile, ma lui ha vapacità ben superiori alle mie, un vero maestro, quello sì è un M48 da manuale.
Lucio

 merki41 :

25/6/2011 15:59
 Buon pomeriggio a lor signori tutti, il lavoro mi sta tenendo lontano da questo mio progetto più di quanto avessi prospettato, nei ritagli di tempo mi sono avventurato su di un terreno a me quasi sconosciuto, i figurini, è vero, alcuni ne ho già dipinti, ma resta x me un campo minato.
Volendo inserire a tutti i costi l'omino col soprabito e non avendo trovato nulla sul mercato, ho tentato la via dell'autocostruzione, so che molti di voi storceranno il naso e x questo chiedo umilmente venia, ma non avevo altra scelta se non quella di utilizzare un figurino tedesco con cappotto (Tamiya) modificandone quindi l'abbigliamento con lo stucco epossidico, il tutto è ancora abbastanza grezzo, non ho davvero idea di quale sarà il reale risultato, ma almeno l'impegno c'è.
Ho tagliato via parte del lungo cappotto, scavato l'interno e cambiato l'aspetto, le gambe provengono da un set Dragon ove è presente un unico figurino civile, x le braccia attingerò dal mio ormai grande serbatoio di pezzi.
Lucio




 

 Hoot :

25/6/2011 16:17
 ..per ora non mi sembra proprio male!!!
:-o

 merki41 :

24/7/2011 13:35
 Dunque signori, ho deciso che nella prossima vita sarò ricco, anzi ricchissimo, così potro dedicare maggior tempo a ciò che più mi interessa!!
Ultimamente dopo vane ricerche sul web x trovare dell'inchiostro bianco da stampante, ho deciso di tentare l'unica starda possibile x le decal del mio kit, usare carta con supporto bianco e stampare in una tonalità il più possibile simile al colore del veicolo, ovviamente i consigli saranno sempre ottimamente accetti.
X ora ho fatto solo prove su carta comune e consideravo di utilizzare dry transfer commerciali x il nome e i codici sui parafanghi anteriori, ma vedrò.
Ho invano cercato anche singole lettere sempre decals, ma non ne ho trovate, qualche dritta??
Lucio

 2S6M :

24/7/2011 17:35
 

per le lettere dei codici puoi provare a dare un'occhiata al range dei Trasferibili Archer...ci sono dei fogli con codici bianchi USA sia "stencil" che "non stencil" style......che potrebbero forse fare al caso Tuo (e anche un pò di altra roba)

Qui il link al sito della Archer Fine Trasfers

http://www.archertransfers.com/

 merki41 :

24/7/2011 22:07
 Grazie x il link, sfortunatamente manca comunque sempre qualcosa, ad esempio i grandi numeri da mettere in torre, non mi sembra di averli visti nei vari fogli disponibili.
Ora vedro cosa ne esce dalle stampe che farò.
Lucio

 francisco :

24/7/2011 23:34
 Ciao Lucio....

Lavoro stupendo!!!!!

Ha ragione Daniele quando dice che è da tenere come "manuale"

Franco

 Hoot :

25/7/2011 00:18
 ..quoto Josef....per quanto si possa avvicinare il colore stampato dubito che lo "stacco" tra i due non si veda...perchè rischiare?

 merki41 :

25/7/2011 21:35
 Vero ragazzi, lo stacco si potrebbe vedere, ma le decals che vorrei stamparmi sono quelle posteriori, assai poco visibili, e quelle laterali sulle cassette porta attrezzi, che con un po di astuzia dovrei riuscire a mascherare, x i parafanghi anteriori e le varie stelle, pensavo di utilizzare qualche recupero preso qua e la tra le varie giacenze.
Se dovessi ricorrere all'after market dovrei acquistare almeno 3 o 4 fogli, e mi mancherebbero cmq i grandi numeri presenti in torre, ergo sarei punto a capo.
Cmq x ora sono ancora in fase di sperimentazione, al colore eventualmente potrei dare la stessa tonalità della stampa e magari coprire i bordi delle decals stesse, le aree interessate sono così piccole da passare pressochè inosservate.
Problema diverso sarà la torre, il nick credo che alla fine lo realizzerò con dei transfer commerciali.
Cmq vi terrò aggiornati, non vedo l'ora di andare in ferie x poter progredire con i lavori.
Lucio

 AGOCAP :

26/7/2011 09:17
 Continuo a seguirti Lucio...

Complimenti !!!

 merki41 :

7/9/2011 22:50
 Signori, buona sera.

I lavori vanno dolorosamente a rilento, il lavoro (quello vero) innanzi tutto e gli altri impegni quotidiani,  haimè, la fanno da padrone.
Però ho iniziato a lavorare sul capannotto di legno del checkpoint, ovviamente andando a occhio le inesattezze sono diverse, ma a lavoro ultimato dovrebbe avere un suo perchè, o almeno lo spero.
Stavo considerando sul serio la realizzazione di parte del palazzo, omettendo il secondo M48 presente sulla scena stavo pensando di inserire al suo posto un M38A1 in fase di manovra, in fondo la scena rimase piuttosto fluida con un alternarsi di veicoli, x cui tra lo M48, la M38, i vari passanti e soldati presenti sulla scena potrei riuscire a dare una certa dinamicità alla scena.
Ho rispolverato un pezzo imbastito x un progetto andato in fumo anni or sono, forse con qualche modifica, devo aprire porte e avvicinare finestre, potrebbe andare più o meno bene.
Mi fermerò eventualmente al secondo piano giusto per non alzare troppo il livello della scena.
Ogni consiglio ( anche quello di darsi all'ippica) è ben accetto.
Saluti
Lucio






 Alessandro-tigre86 :

7/9/2011 22:57
 Dovresti provare a girare per mercatini in cerca di qualche spilla pomposa o dei piccoli ninnoli, ne ho visti a volte alcune raffiguranti figure femminili, riproducibili poi in serie in resina.
Oppure ma forse dico una vaccata guardare sul lato navimodellismo, sai sulle polene delle navi spesso c'erano donnine simili a quelle del palazzo :-D ;-) ;-)

 lagu :

8/9/2011 20:52
 Lucio,se possono aiutarti eccoti un po' di foto della guardiola ( ricostruita) .sicuramente qualcuna gia' l'avrai trovata in rete,man on si sa mai!!
Ce ne sono anche un paio di altre guardiole (post 61) dove si intravedono un po' gli interni,di cui so che stai cercando info( al momento non sono riuscito a trovare di meglio,ma nelle mie navigazioni notturne..non si sa mai)

cominciamo:












anni 80. all'interno si intravedono dei tavoli e dei mobili(forse uno schedario o dei ripiani??)penso che anche le 61 all'interno non ci fosse molto di piu' che un tavolo un paio di sedie ed un armadietto o o schedario)









questa dev'essere dentro al museo (come vedi dentro c'e' davvero poco)





tutte le foto provengono da vari siti e sono postate solo per fini modellistici.
Naturalmente la caccia alle foto degli interni continua!!
Buon modellismo!
MArco

 merki41 :

9/9/2011 13:18
 @Alessandro, grazie, ottima idea, non ci avevo pensato, proverò a vedere che c'è in giro.
@Marco, grazie x le foto, sicuramente hai ragione e più di una scrivania un paio di sedie e altrettanti telefoni e schedari, altro non c'era, viste anche le esigue dimensioni della costruzione.
Saluti
Lucio

 merki41 :

14/9/2011 15:16
 Bene, il checkpoint comincia a prendere forma, c'è molto ancora da fare ma almeno le pareti sono fatte



Lucio

 pittarofranz :

14/9/2011 16:38
 E col carro come sei messo? :-? :-? :-?

 merki41 :

14/9/2011 20:02
 Si hai ragione, il carro vien su lentamente, ho inserito parte delle fotoincisione x lo scafo alle quali dovrò aggiungere una miriade di bulloncini da asportare pazientemente dalla loro matterozza in resina, sarà....un piacere!!
Ma il veicolo non è un problema, il kit è pressochè perfetto x cui sarà solo da assemblare, l'unica vera trasformazione sarà l'aggiunta del faro in torre, x cui ora preferisco affrontare il vero problema (x me), la scena stessa, quewlla sì che sara un problemino.



Lucio

 AGOCAP :

15/9/2011 20:19
 prosegui alla grande...

continua a postare...

ciao, a presto

 merki41 :

16/9/2011 16:39
 Finalmente comincia ad arrivare del materiale, anche se ne manca diverso ancora.
I figurini saranno x forza maggiore modificati e la jeep la collocherò (qualora riusciro a costruire la facciata del palazzo al posto dell'altro M48, e sarà in fase di manovra come ho precedentemente menzionato.
X quanto riguarda la guardiola, ho costruito le porte e i due telai laterali delle finestre scorrevoli.
Manca il pavimento e il tetto, ma questo a tempo debito.
Saluti
Lucio



 merki41 :

20/9/2011 11:12
 Bene, ho trovato un filmato su youtube che, se non ha risposto a molte delle mie domande, mi ha cmq facilitato parecchio le cose, all'interno della baracca o guardiola o non so come chiamarla da ciò che si intravede vi sono delle mensole sotto le finestre scorrevoli, quella di sx, in entrata nel settore USA x intenderci, più lunga di quella in uscita (la mia è un po più corta ma avevo terminato il fasciame), sul lato dx, il soffitto era doppio, controsoffitto e tetto, io credevo ci fosse solo il tetto dato il tipo di costruzione.
Ho scoperto pure che quando hanno riposizionato la guardiola dopo il crollo del muro, l'hanno messa alla rovescia rispetto a come era posizionata in origine, meno male che me ne sono accorto. 
Seguendo i consigli di Lagu ho aggiunto un piccolo schedario realizzato in tutta fretta con qualche pezzo di plasticard, ora il tutto è solo appoggiato, devo dare una mano di fondo al legno, vinavil puro stesso con il dito e poi potrò cominciare a dipingere la baracca e assemblarla, il tetto lo realizzerò e monterò alla fine dopo l'inserimento delle varie figure.
Devo anche inserire un telefono che a mio avviso dovrebbe essere il modello da campo TA 312, o modifico un modello tedesco oppure lo rifaccio, vedrò.
Immagino che questo passo vi annoi un po e prometto che non posterò altro fino alla fine del progetto.
Lucio







 Hoot :

20/9/2011 11:17
 ...posta, posta!!!
;-)

 2S6M :

20/9/2011 14:09
 Grande lavoro....posta, posta che è interessantissimo e istruttivo!

 pittarofranz :

20/9/2011 14:28
 Decisamente interessante... ricordati i documenti nelle tasche dei pupi... :-P :-P :-P
Scherzi a parte... mi sembra che i pupi Miniart non abbiano le divise idonee per il periodo che hai scelto

 merki41 :

20/9/2011 18:18
 Infatti hai ragione, ma saranno modificati, quello che mi interessa sono i busti, le gambe le modificherò con del bicomponente, x quanto riguarda la buffetteria invece vado abbastanza tranquillo, ho visto nei filmati materiale che sembra proprio simile a quella indossata nel secondo conflitto e tanti Garand.
Avete comunque idea di dove potrei trovare degli M14?... ammesso che esistano in commercio ovviamente.
Lucio

 merki41 :

29/12/2011 21:56
 Signori buona sera e auguri a tutti voi, dopo la mia epopea chirurgica (due interventi al gomito in 2 mesi) pare che il mio problema sia risolto, o almeno lo spero :-? .
molto tempo di inattività e solo da poco ho ricominciato a fare qualcosa.
Mi sono buttato su quello che considero l'ostacolo principale al mio progetto, il palazzo.
Ho cominciato col realizzare una versione semplificata delle finestre e chiedo venia a tutti coloro con abilità ben superiori alle mie x lo scarso risultato, ma tant'è.
Queste verranno poi usate come master x ottenere copie in resina da inserire sulla facciata del palazzo, ho provato a realizzare anche parte delle decorazioni esistenti sotto le stesse, ma come si nota nella foto ne mancano ancora diverse che provvederò (e proverò) a fare :roll: .



ciò che più mi impegnerà saranno le decorazioni (1), x l'aquila (2) vedrò che fare anche se ho fatto un tentativo con l'epossidico e forse con un po di fantasia potrei pure riuscirci :-? .

 Hoot :

29/12/2011 22:09
 ...a parte farti un in bocca al lupo per tutto ;-)....secondo me ti conviene metterti in caccia di bigiotteria e vecchi soldatini di ferro...o roba simile...

 merki41 :

24/3/2012 18:39
 Buon pomeriggio signori, anche se in modo dolorosamente lento ( il tempo a disposizione è davvero minimo) qualche avanzamento lo riesco a fare.
Ho cominciato ad assemblare la torre e ho dovuto correggere l'alzo del cannone, troppo da parata nel kit Legend, ho quindi inserito uno zoccoletto in plastica dietro lo scudo e rifatto il telo con stucco epossidico Tamiya, i portelli sono posizionati in maniera posticcia col pattafix, a questo punto comincierò a lavorare sul supporto del proiettore e sul medesimo.
Credo che x risparmiare un po di tempo userò gli originali corrimani laterali della torre del Tamiya e forse anche la canna della cal. 50.
Sullo scafo le fotoincisioni che compongono il deflettore di scarico sono state saldate a stagno, con l'attak non c'era verso di tenerle insieme.
Per quanto riguarda la scena ho completato la riproduzione delle finestre del primo e del secondo piano, comprese le decorazione tra e sotto le stesse, mancano ancora i cornicioni x il quale realizzerò un piccolo master che, come x le finestre, poi duplicherò.
Manca ancora un sacco di lavoro ma sono ottimista.









Lucio

 vittorio :

24/3/2012 22:28
 Apperò!!! complimenti!!! bellissimo lavoro!

 merki41 :

31/3/2012 20:58
 Rieccomi al lavoro fortunatamente e fortunosamente aggiungerei, innanzitutto grazie Vittorio, ora ciò che oggi son riuscito a fare, lavoro non perfetto ma accettabile, non del tutto terminato ma prossimo al compimento.
Il faro è al suo posto, mancano malcune rifiniture e qualche bulloncino quà e là ma sì, quasi finito.
Di sicuro dovrò intervenire sul telo dello scudo creando due asole ove poter far passare i sostegni del faro, altrimenti x toglierlo lo avrebbero dovuto strappare, proverò con del bicomponente e vedremo il risultato.
Lucio







 merki41 :

29/4/2012 21:38
 Signori buona sera, qualche piccolo avanzamento sul modello, come già dissi a suo tempo odio le foto incisioni e con quelle presenti nel kit ho visto confermato questo mio sentimento.
Per tenerle insieme sono dovuto ricorrere alla saldatura a stagno, tedioso lavoro direi ma almeno la fanaleria è terminata e per me è un notevole sollievo, alcuni pezzi li ho dovuti ritagliare dalla matterozza causa la rottura dei pezzi oroginali, le saldature ricreate con stucco sono state una lieve forzatura dovute al non buon appoggio del pezzo sullo scafo, ma una volta dipinto verranno camuffate a dovere.





Lucio

 lagu :

30/4/2012 14:47
  Continua così che vai alla grande Lucio!!
Cerco di immaginarlo finito e penso verrà fuori uno spettacolo!
Marco

 Alessandro-tigre86 :

30/4/2012 15:25
 Gran lavoro veramente ;-) :-)

 merki41 :

30/4/2012 18:57
 Grazie x l'incoraggiamento, si, terminate le fotoincisioni in teoria il resto del modello dovrebbe essere una passeggiata da terminare, o almeno lo spero.
Oggi ho acquistato del gesso sintetico da utilizzare x il diorama, che mi potete dire a riguardo, ho fatto bene oppure è stato un acquisto quasi inutile?
premetto che il prezzo è modico.
Lucio

 skorpio62 :

30/4/2012 19:17
 Cazzarola che LAVORONE!!! Complimenti, bellissima prova modellistica a tutto tondo ;-)
Stefano

 shock&awe :

30/4/2012 21:06
 Gran lavoro architettonico e di superdettaglio. Mi piace moltissimo.
:-o

 merki41 :

30/4/2012 21:34
 Grazie signori, è bello poter condividere i propri progetti.
Stavo considerando la scena e pensavo, se tutto va bene e andrà regolarmente in porto, di darle una connotazione abbastanza cupa, stile Verlinden vecchi tempi, un po x il fatto che il tempo (atmosferico) era piuttosto variabile, e anche xke era idealmente un periodo un po oscuro e vorrei trasmettere questa sensazione anche al diorama.
Tra le foto dell'epoca trovate quelle che come luminosità più mi ispirano sono queste, forse più la seconda anche se è presa in un periodo diverso e con la pioggia.
Ovviamente essendo stata la situazione piuttosto fluida giocherò su questo e al posto del secondo carro che appare in scena mettero la M38A1 in manovra.
Lucio



 merki41 :

1/5/2012 22:29
 Il carro è virtualmente terminato, devo incollare le due valve dello scafo e della torre ma prima devo provare a raddrizzare il pezzo inferiore di quest'ultima dato che svergola un po, e devo aggiungere i due canestri ai lati della torre ma lo farò a colorazione ultimata xke sono gialli e verdi e voglio facilitarmi il compito.
Come premesso x velocizzare il lavoro ho utilizzato i corrimano ed il cesto posteriore originali del kit Tamiya. Ancora non ho capito se la versione A1 avesse o meno i supporti posteriori x i cavi di traino in torretta, la Legend non ne fa menzione, dovrò controllare, anche se nel mio caso ha poca importanza vista che gli stessi devo posizionarli sul muso del carro.
Lucio









 merki41 :

22/9/2012 22:45
 Signori, buona sera.
Riprendo a postare il proseguo del mio lavoro dopo la parentesi dolorosa del sisma qui in Emilia, per fortuna nonostante il totale ribaltamento in casa tutto pare essere andato x il meglio e tuttora incrocio le dita :roll: , sia mai!!
Dopo aver recuperato il tutto (Avrei avuto davvero bisogno di un Bob Cat x entrare in casa) ho messo in sicurezza i modelli da un caro amico x qualche tempo, e solo da poco ho ricominciato a mettere mano al modello e alla scenetta.
Dunque, il carro è chiuso, unite le due valve non mi rimane che inserire i vari equipaggiamenti esterni i cingoli e poco altro, stavo prendendo seriamente in considerazione l'inserimento di un M 59 ovviamente ricostruito, sfortunatamente il kit non esiste, il buon Lagu mi ha assicurato che è una sciocchezza ricostruirlo, mi auguro sia vero, x il momento l'inizio non è promettente, il kit AFV del treno di rotolamento dell'M41 non l'ho trovato causa esaurimento, quindi ho optato x un kit completo col supplemento di 1 euro rispetto all'upgrade, ovviamente reperito su Hobbyeasy, al quale rubero sto benedetto treno.
X ora questo è quanto, spero di riavere più tranquillita così tra le altre cose forse riuscirò a riprendere con un ritmo diciamo più prestante la realizzazione di questo mio progetto.
Lucio



Con tanti errori, ma con fiducia sto portando a termine le bay windows del palazzo, una volta terminate ed assemblate il tutto passerà in secondo piano e gli errori si noteranno meno, o almeno lo spero



poco è cambiato dalle ultime foto del carro, è solo stato chiuso ed aggiunto il portello del pilota.



 merki41 :

23/9/2012 20:08
 Signori avrei bisigno se possibile del vostro aiuto, sapreste indicarmi dove trovare delle buone foto dell'M38A1 con equipaggiamento radio?
Lucio

 lagu :

23/9/2012 20:35
  Dici questa....??

http://svsm.org/gallery/m38a1

Buon modellismo!!
Marco



 merki41 :

23/9/2012 21:16
 Perfetto Marco, ottime foto grazie mille.
Solo non ho capito come e dove effettivamente sia installata la radio.
Lucio

 merki41 :

30/9/2012 16:51
 Signori buon dì, dunque, ho montato lo chassis della M38 giusto x portarmi un po avanti con la scena nell'attesa di terminare i lavori sulle bay windows del palazzo, ho ripreso a mano il secondo piano e ricostruito la cornice, quella precedente (visibile in foto) era errata.
Devo rifinire un po la cariatide da inserire sulle colonne e i telai delle finestre, piano piano e senza troppe pretese visto che cmq servirà solo da sfondo, ci si arriva.
X quanto riguarda la jeep ho steso una prima mano di colore ed un primo drybrush, inutile volendo visto che il tutto sparirà, ma mi andava di farlo.
Ora procederò con un lavaggio ed un secondo drybrush e proseguirò col montaggio del kit.
Come sempre commenti e consigli sono ottimamente accetti.





Lucio

 merki41 :

14/10/2012 20:41
 Chiedo venia anzitempo per questo mio modello della Beetle, il kit è quello appena sufficiente della Aero plast, nemmeno combaciano i pezzi, una vera tragedia ad essere onesti.
Il lato positivo è che una volta chiusa nulla o quasi si vedrà dell'interno anche se ho gia preparato la nuova vetratura, quella originale potrebbe sembrare vetro cemento se la utilizzassi.
Le uniche cose aggiunte sono state la pedaliera, assente nel kit, e i pannelli interni.
Ho utilizzato un rosso scuro Vallejo a pennello per l'interno (una volta chiusa, come dicevo, nulla si noterà) mentre per l'esterno userò uno smalto Humbrol con una tonalità un po più chiara.
Per il colore dei sedili mi son rifatto ad un walkaround di una originale non restaurata della stessa epoca scovata in rete, ovviamente sempre rossa.
Ho altresì preparato con dello stucco epossidico un impermeabile che verrà steso sui sedili anteriori e una coperta su quello posteriore su cui sarà appoggiata una borsa porta documenti in...pelle, sempre realizzata con stucco.
Il tutto è ancora in lavorazione ma non insisterò più di tanto sulla colorazione.
Consigli sempre ben accetti
Lucio







Il capo è praticamente terminato

 pittarofranz :

15/10/2012 09:48
 Davvero un lavoro stupefacente!

 merki41 :

15/10/2012 13:04
 Ti ringrazio, ma sei troppo buono.
Vi faccio una domanda che a sua volta vuole essere anche una richiesta di aiuto, è banale ma secondo voi di che colore potrei o dovrei farle la coperta x il periodo in questione?
Sinceramente sono quelle cose che un pò mi impallano, nel senso che oggi come oggi sapremmo bene come dipingere un articolo civile, ma allora che colori c'erano in "voga"?
Ho avuto lo stesso dubbio anche x l'impermeabile, doveva avere una tinta che staccasse dal crema dei sedili e dal grigio dell'interno, ma quì?...voglio essere il più realistico possibile, se posso non voglio lasciare nulla al caso salvo eventualmente l'impossibile da correggere. 
 Lucio

 merki41 :

15/10/2012 16:21
 Dunque in attesa di un vostro consiglio, si x quella mia domanda di cui sopra, ho fatto la prima copia in marmorina delle cariatidi da inserire sulla bay windows del palazzo, non è perfetta ma signori di archittettonica (si dice così?) non ne so una mazza, chiedo venia.
Il prodotto mi consentirà di danneggiarlo o ritoccarlo, se ce ne sarà bisogno, meglio di quanto non potrei fare con la resina.
Lucio




 Talon3 :

15/10/2012 16:30
 Lucio dire che sta venendo un capolavoro, forse è riduttivo!!!!!!!

 lagu :

15/10/2012 16:48
  Lucio,avrei un paio di lavoretti da fare alla facciata di casa mia,non è che sei libero???
Scherzi a parte non vedo l'ora di verelo finito ..o almeno impostato per capire il colpo d'occhio,che secondo me sara' da paura!!!
E poi decidere di rappresentare uno degli episodi piu' importanti della storia modernain maniera cosi' estesa,ti fa onore!!
Basta con i complimenti e sotto con i modelli!!!Lavorare,lavorare!!Vogliamo vederlo finito!!
Marco

 fabrix67 :

15/10/2012 16:52
 Un lavoro ciclopico che, se portato avanti con la stessa cura vista fin'ora, culminerà in un'opera d'arte.
Splendida la scena che intendi riprodurre; una pagina di storia che merita di essere documentata.
Inutile dire quanto sia curioso ed impaziente di vederla terminata.

fabrizio

ps: già mi intendo poco di modellismo, ancora meno di moda... quindi evito di elargire consigli sui colori dei tessuti dell'epoca...

 merki41 :

15/10/2012 17:10
 

Signori, siete troppo gentili.
Si il lavoro è decisamente impegnativo, il palazzo spero non tolga troppo spazio alla scena principale nella strada sottostante, salirò solo al secondo piano e questo dovrebbe aiutarmi, la scena a conti fatti non sarà immensa ma nemmeno piccola piccola, solo di pavimentazione stradale marciapiedi compresi sarà larga 45 cm, saranno davvero tante le figure da inserire tra civili, militari e polizziotti tedeschi, più i veicoli in questione e forse pure un M59 se le cose vanno come si deve, poi a lavoro finito lo donerò al museo del muro a Berlino :-D:-D:-D , scherzo ovviamente, di certo non saprò dove tenerlo a casa, lo venderò, venderò un pezzo di storia , oppure lo porto a casa del buon lagu, lui ha posto da vendere.
Riguardo alla coperta, mi sta venedo in mente quelle che ti davano all'ospedale, o forse le danno ancora, quelle marroncine con le righe (?) color panna... sbaglio?? ho quel ricordo io spero di non confondermi.
Grazie infinite del sostegno, ne ho bisogno
Lucio

 AGOCAP :

15/10/2012 22:39
 Lucio sei un grande ;-)

...se la ricostruzione da voi procede allo stesso modo in cui modelli tu, siete a cavallo...

comunque il mio augurio è che il modellismo ti distolga un poco dal casino che circonda te e i tuoi concittadini

un abbraccio

 merki41 :

16/10/2012 16:43
 Eh no, decisamente la ricostruzione è lungi dal venire, siamo in piena fase demolizione, abitazioni, fabbriche, rimesse autobus, no siamo davvero ancora lontani.
Di tanto in tano la terra trema ancora e non ti lascia in pace, ma dovremo imparare a conviverci, almeno così ci stanno dicendo gli esperti.
Ma tornando a noi e a cose più edificanti (x il morale ovviamente) ho terminato l'interno della Beetle, al posto del secondo piccolo drappo ho inserito una copia del NY Times sempre del periodo ovviamente anche se una volta ridotta in scala non si capisce più nulla, vorrei tanto prendere una nuova stampante con capacità ben maggiori dell'attuale.



Ho ritoccato piccoli errori visibili in foto, si dovrebbe sempre fare una foto del soggetto su cui si lavora x notare eventuali punti su cui intervenire, funziona sempre. Ho dipinto la coperta seguenda la mia idea precedentemente esposta, la coperta da ospedale, uguale da decadi sino ad oggi.
Ovviamente il tutto è, volendo, solo passabile, ma conto sul fatto che una volta chiusa si vedrà solo ciò che serve. In Fondo ciò che conta è la cartella posta sul sedile posteriore, cartella che provocherà una marea di guai all'agente Andrew Mcklean in quel giorno maledetto di Ottobre.

 AGOCAP :

18/10/2012 22:22
 sempre meglio !!!

 merki41 :

22/10/2012 16:33
 :oops:  Agostino, su, non esagerare, cmq grazie.
Ho intanto portato un po avanti il lavoro sulla struttura della casa assemblando i due pezzi delle bow windows, la struttura è degna di Diagon Alley, avete presente? ....Harry Potter ....si insomma, non è certamente perfetta e nessun geometra me la passerebbe, ma nessuno, x fortuna, ci abiterà :-D .
questa prima mano di primer mi consente di correggere vari errori, seguirà una seconda mano e poi la vera e propria colorazione. Ho preparato anche l'interno, inizialmente non volevo assolutamente metterci mano e questo spiega in parte anche la superficialità con cui ho affrontato la realizzazione dell'opera, poi considerando la vetratura e il fatto che un minimo di interno si sarebbe visto ho lievemente imbastito un interno, un pavimento in legno x il secondo piano e ne metterò uno in mattonelle x il primo.
Ho preparato anche della carta da parati ma non sono molto convinto della scelta, sinceramente non so che disegno costumava all'epoca, conideravo pure l'idea di inserire l'intelaiatura x le tende, molto usate nei paesi del nord Europa.
Ho altresì fatto altri eperimenti su quelle che dovrebbero essere alcune delle insegne commerciali della zona.
Dopo una breve ricerca e la visione di tutorial su come realizzare un quadrante di orologio, ho optato x un disegno reperito in rete, più veloce e pratico, mi è bastato solo ridimensionarlo e il gioco era fatto, le lancette le inserirò poi ad assemblaggio avvenuto.
Sarà un problema ben più grande il riuscire a comprendere le restanti insegne che si vedono nelle foto, putroppo troppo sgranate e di difficile lettura, le alternative sono due, o un vostro esperto aiuto su come leggerle e quindi riprodurle o me le invento e morta lì, ma non mi piace molto come opzione.
Mi rimetto a voi :roll:








 Andrea :

22/10/2012 17:17
 Scusami tantissimo per la pignoleria da architetto, ma dopo quindici pagine non riesco più a trattenermi... le finestre ad arco non si chiamano "bay windows" ma... bow windows (=finestra ad arco)!

Ahhhh, finalmente mi sono liberato....

Comunque, grandissimo lavoro!

 lagu :

22/10/2012 17:43
  Sarà per questo che in italiano si dicono bovindo??
Comunque nome errato omeno il lavoro è magnifico e non vedo l'ora che sia finito!!
Marco
PS:grazie per l'altra segnalazione,tu sai!!(hi,hi,hi, adesso tutti saranno curiosi..e noi non glielo diciamo!!)

 merki41 :

22/10/2012 17:48
 Si? beh chiedo venia e correggerò, non sapendo come si chiamavano mi ero informato da un amico, colpa mia che non ho approfondito, scusate, Ok allora Bow window. ;-)
NO NO Andrea, ho ragione io, anzi il mio amico, si chiamano proprio BAY window
Guarda qui
http://en.wikipedia.org/wiki/Bay_window
Lucio

 Andrea :

22/10/2012 18:01
 
Mah? La Treccani sembrerebbe darmi ragione:

bay-window Corpo finestrato aggettante dalla facciata di un edificio, costituente un prolungamento dell’ambiente interno corrispondente, anche interamente vetrato e a pianta rettangolare o semipoligonale. Se la pianta è semicircolare è detto bow-window ; se parte da un piano superiore al piano terra oriel


 merki41 :

22/10/2012 18:08
 
non so che dire, guardavo giusto ora il catalogo della VLS dove è oresente un set di tali finestre e sono definite "Euro bay window", poi x quanto mi riguarda possono chiamarsi pure ermenegilda che va bene lo stesso :-D
Lucio

 merki41 :

22/10/2012 18:31
 Dunque ho ricontrollato e le mie sono decisamente BAY window, le bow window in sostanza sono la stessa cosa ma con un profilo ad arco come dice il nome, senza linee rette tipiche delle BAY window
Lucio 8-)

 Hoot :

22/10/2012 19:47
 Sempre meglio Lucio!!

 merki41 :

24/10/2012 01:08
 Oggi ho terminato il fondo dell'M38, potevo fare decisamente di meglio ma sono fuori allenamento da un po. Ho aggiunto polvere, morcia, drybrush washing, le solite cose insomma.
Dovevo esercitarmi un po e ho scelto un punto che non si vedrà.
Consigli e suggerimenti ben vengano
Lucio





.....:roll:

 lagu :

24/10/2012 16:38
  E meno male che hai deciso di farlo sotto così non si vede..non immagino quando farai la parte sopra!!Davvero un bel lavoro di invecchiamento!!
Marco
PS:probabilmente  i mezzi erano piuttosto puliti(cosa che di sicuro avrai notato anche tu sulle foto,ma non si sa mai),in quanto poco operativi per cui io andrei leggero nella parte superiore.

 merki41 :

24/10/2012 19:43
 

Si Marco, meno male che l'ho provato sul fondo della jeep, in effetti guardando bene potevo davvero fare di meglio, ma grazie x l'incoraggiamento, un anno di fermo si fa sentire.
Come potevo fare meglio pure le foto, ma mi è saltata la lampada che uso (non la lampadina, proprio la lampada, paura!!) e mi son dovuto arrangiare con altro, e...haimè poco che sia si nota.
Si lo avevo notato, le jeep della polizia militare sono addirittura lucide, ma il Gen Lee ha il treno di rotolamento piuttosto sporco, sicuramente non accumuli di terra visto che ha "rotolato" sicuramente parecchio lungo le strade del centro, ma essendo in quei giorni piovuto avra il classico sporco da pioggia urbana, fanghiglia fluida, o meglio acqua molto sporca, ma il resto calpestio dell'equipaggio a parte, pare abbastanza pulito. Il colore però, si lo so, ci va dato il 66 Humbrol, ma a me al di là del bianco e nero mi sembrano tanto più scuri sti carri...
Lucio

 lagu :

24/10/2012 21:30
  E tu scuriscilo!!Anch'io sul mio M 60 ho aggiunto del nero.E fossi in te farei anche la finitura semilucida tipica dei mezzi di quegli anni,da smorzare poi con un bel lavaggio ed i vari effetti di impolveramento /invecchiamento.
Marco
PS: il mio potevi fare meglio era ironico,intendevo dire che hai fatto un ottimo lavoro!

 merki41 :

24/10/2012 22:23
 emh si Marco, lo avevo capito, ma ribadisco che potevo fare meglio, vabbè.
Si di sicuro una mezza punta di nero la potrei aggiungere, stavo pure considerando di usare gli acrilici Vallejo air, qui il tono del colore (il corrispondente H 66) è un tot più scuro e forse con una tonalità che si avvicina più al bronze green, ma haimè, non sono pratico di acrilici, non ne conosco le caratteristiche.
La finitura semilucida la farò di certo, e sulla jeep forse più lucida che semi.
Lucio

 lagu :

25/10/2012 02:41
 Acrilico? What's acrilico? non conosco quella parola..
Mi piace l'odore degli Humbrol al mattino..profumano di..Vittoria!!
Marco

 walter_solito :

26/10/2012 15:07
 Cavolo che lavorone!

Sta diventando un vero capolavoro!

 merki41 :

3/11/2012 23:34
 Finalmente l'interno della costruzione è pressochè terminato, devo inserire solo i vetri ed è a posto.
I pavimenti sono a posto, ho optato per il bianco anzichè la carta da parati, al secondo piano ho messo delle tende, una delle quali strappata, ho sparso vecchie foto che qualche curioso ha osservato alla luce delle finestre e poi buttato a terra.
Il tutto è molto degradato per lo stato di abbandono dell'edificio.
Non ho insistito oltre nel dettaglio visto che comunque nulla si vedrà di tutto ciò, salvo il militare che inseriro alla finestra del primo piano.
Lucio









 sabot65 :

4/11/2012 09:58
 Gran lavorone Lucio!!  La Jeep è fortissima...ti tocca farla ribaltata contro il cordolo del marciapiede per far vedere il fondo  :-D

 merki41 :

4/11/2012 10:23
 :-D :-D :-D ihihihiihihihihi si dai, la prossima volta faccio un diorama con tutto al contrario, i veicoli sottosopra, gli edifici al contrario e magari invece delle strade le fogne :-o
Lucio

 sabot65 :

4/11/2012 11:35
 Stupendo! però metti il WIP nel forum fantascienza  :-D

 Talon3 :

4/11/2012 14:50
 Spettacolo!!!!!

 merki41 :

11/11/2012 17:58
 Signori ho bisogno del vostro prezioso parere, devo inserire la radio sull'M38 ma non so che tipo di radio montavano, o meglio ce l'ho ma non ne sono certo, dalle immagini vedo sempre l'antenna ma non la radio, possibile che montassero una senza l'altra?





Lucio

 pittarofranz :

12/11/2012 18:30
 Ma quante foto hai di mquella strada e di quell'episodio????
Non è che hai la macchina del tempo e hai fatto un saltino lì??? Comunque tutto meraviglioso...tanto di cappello e chino la testa alla maestria! ;-)

 merki41 :

13/11/2012 23:21
 Grazie signori, siete davvero troppo buoni.
Magari avessi la macchina del tempo, mi sarei portato fotocamera digitale e avrei risolto molti problemi, e anche un martelletto mi sarei portato, ma poi le foto dell'epoca avrebbero immortalato un soggetto particolare vestito in modo strano che martellava un parafango di un carro americano nel tentativo di portare via un frammento di colore, e non avrei il problema di cui ora vi rendo partecipi.
Visto che il palazzo sarà presente per tutta la sua lunghezza, secondo voi cosa vendeva Hans Paul nel suo negozio?
Haimè non ho trovato altro in rete, nemmeno facendo una ricerca sui vecchi negozi in Friedrich Strasse, ma forse ho sbagliato il metodo di ricerca.
Qualcuno di voi sa interpretare la vetrina o ha qualche idea su come trovare informazioni?
Un mega grazie anticipato a tutti.
Lucio


 lagu :

14/11/2012 01:04
 Perchè non provi a scrivere al museo del checkpoint charlie?

http://www.mauermuseum.de/

o anche all'IPMS germania

http://www.ipmsdeutschland.de/

magari ti possono aiutare.
Marco
PS:la parola ad occhio finisce in torei (come konditorei -pasticceria)potrebbe essere a vedere le vetrine ,quacosa tipo libreiria o  corniciao o fotografo o cartoleria ecc ecc.si notano delle immagini regolari,e di solito nelle vertinette esterne si mettevano libri o articoli vari.

 Andrea :

14/11/2012 09:05
 Ho provato a dare un'occhiata su Street View di Google Earth ma... l'edificio è in ristrutturazione, per cui è coperto da teli. Non si vede nada... Comunque è proprio quello, e ce ne sono un'altro paio che non sono affatto cambiati nel tempo

 pittarofranz :

14/11/2012 14:02
 Backerei? Panificio---- Metzegerei ? Macelleria----

 lagu :

14/11/2012 14:20
  aggiungo che i cartelloni pubblicitari ai margini delle vetrine sembrano pubblicità di penne stilo..per cui forse era una cartoleria.(schreibwaren..che potrebbe essere la parola a sinistra del nome)

 Hoot :

14/11/2012 17:12
 ...sfortuna...ma abbi fede ;-)

 Hoot :

14/11/2012 17:15
 ....quasi...



 Hoot :

14/11/2012 17:24
 

qui sulla destra della foto si legge la prima parola dell'insegna del signor Paul hans

 Hoot :

14/11/2012 17:26
 ....e qui la seconda
Se è in internet lo trovo!!
:-D :-D :-D
:-D :-D :-D


 

 ppozzo68 :

14/11/2012 17:57
 Se l'insegna in alto a sinistra è (come parrebbe) della "Pelikan" conferma l'impressione di Lagu, si tratterebbe di un negozio di cartoleria...


L'immagine è quella di una cartolina trovata online.

 ppozzo68 :

14/11/2012 18:34
 Magari anche questa può essere d'aiuto



:-)

 Hoot :

14/11/2012 18:46
 mi sa che ho sbagliato a linkare una foto...comunque qualcuno esperto di tedesco dovrebbe risalire alla due parole dell'insegna abbastanza facilmente

Qui leggo..."...opterthe...eng"  ?????
mentre la seconda....."B.......art"


 Hoot :

14/11/2012 19:01
 ....mmmmhhhh qualcosa tipo

Schulbedarf

articoli per la scuola......

 Hoot :

14/11/2012 19:06
 Trovata!!!

...la seconda parola dell'insegna e Burobedarf : forniture per ufficio...


Applausi grazie

:-D :-D :-D

 ppozzo68 :

14/11/2012 19:22
 Per la prima propongo

Papierhandlung

che sarebbe cartoleria...  

:oops:

 Hoot :

14/11/2012 19:32
 .......e direi applausi anche a ppozzo!!!!!!!!!

:-D


Papierhandlung Paul Hans Bürobedarf


...secondo me l'è lù.....

 lagu :

14/11/2012 21:37
  Ma sopratutto il Mossad,la Cia,Il Sismi  ecc ecc ci fanno una pippa!!!In quattro e quattr'Hootto :-D :-D è stato risolto il quesito.
MArco

 Hoot :

15/11/2012 17:13
 ....non per niente mi chiamano 00Hoot
8-)




:-D :-D :-D

 merki41 :

16/11/2012 22:04
 Signori, chiedo venia ma causa lavoro (x fortuna) vedo solo ora che avete risolto questo rebus, vi adoro!!!!
Mi chiedo, ma come avete fatto???? Ho passato credo ore a guardare tutte le foto, ingrandirle cercare di comprendere e tutto inutilmente, avete foto che non ho???? se si, vi prego postate.
Ora credo di avere tutto ciò che mi serve x la facciata del palazzo, non sto nella pelle, ci credete?!
Ero davvero un po preoccupato, non mi va di inventare qualcosa, se devo replicare come in questo caso devo attenermi il più possibile alla realta, almeno x quanto riguarda l'ambientazione.

Ps: sapete dove si possono reperire lettere di qualunque materiale x replicare, come nella foto, l'insegna in rilievo?
Ho cercato in rete ma ho trovato solo pezzi di grandi dimensioni e poco accurate, roba da bimbi x capirci.
Lucio

 merki41 :

16/11/2012 22:13
 :-o azz, le avevate davvero le foto, ho risposto prima di controllare la pagina precedente, ma dove le avete trovate, chi ha la macchina del tempo???? Chi me la presta??????
Signori, che dire, brindo alla vostra :pint:
Lucio

 Hoot :

16/11/2012 23:29
 Questa è M+!
;-)

Ps ho trovato anche un video in cui viene inquadrato il negozio con un paio di signori davanti....chissà che uno di loro non sia proprio Paul Hans....
:-D :-D :-D

 merki41 :

17/11/2012 00:21
 

Come direbbe Homer simpson "Mitico!"
Posta, posta il link del filmato così vedo bene la vetrina, la devo fare! :roll:
Bene, ormai sono a cavallo e mica di Furia, tse! mi fa na pippa, son a cavallo di un destriero della madonna!!!!! Ho già ricreato il cartello della Pelikan, ovviamente ho usato un'immagine modificata di un paio di penne modello 1960, scaricato il logo e aggiunto sopra, non mi resta che stamparlo e inserirlo. Devo decifrare il cartello sul lato destro, a occhio mi sembra una figura femminile, ma non ci metto la mano sul fuoco. :-? .....no decisamente no, devono essere tre penne...credo:-D
Lucio

 merki41 :

17/11/2012 12:02
 

Signori abuso della vostra conoscenza, riuscite x caso a decifrare ciò che dicono i due cartelli visibili, quello sotto Elektro Radio, haimè semi coperto dal cartello (anche lui da decifrare) e quello di lato all'ingresso della farmacia?
Lucio

 merki41 :

1/12/2012 19:07
  Haimè, stavolta nessun aiuto x la scena. Mi dovrò inventare qualcosa...vedrò.
Per ora ho cominciato a modificare dei figurini con taglia e cuci clonando parti Verlinden, altre diverse modifiche verranno apportate, ma alla fine qualcosa ne dovrei tirare fuori. Ho calcolato più o meno un numero di fanti che dovrebbe raggiungere le 15 unità, più ovviamente quelli sui veicoli, i civili e pollizziotti vari, con i quali la cifra dovrebbe raddoppiare circa.
...un lavorone direi



...stavo anche pensando di inserire un ulteriore carrista sul carro, ovviamente, come è visibile in foto, sarà il capocarro di un altro veicolo che parla col TC dell' F35 e mi dovrebbe aiutare a dare un'idea di continuità alla scena qualora decidessi di non continuare col progetto del veicolo trasporto truppe



...i consigli son sempre ben accetti
Lucio

 pittarofranz :

2/12/2012 13:55
 
Quote:
merki41 ha scritto:

Signori abuso della vostra conoscenza, riuscite x caso a decifrare ciò che dicono i due cartelli visibili, quello sotto Elektro Radio, haimè semi coperto dal cartello (anche lui da decifrare) e quello di lato all'ingresso della farmacia?
Lucio



La prima delle scritte è senz'altro Radiogerate..la seconda potrebbe essere Transformatoren?La terza Kleinmotore....
Dovrebbe essere così.....

;-)

 merki41 :

2/12/2012 21:21
 Non so che dire, siete dei geni e non mi resta che tornare a brindare alla vostra salute :pint:
Mi chiedo come fate ma è lo stesso anche non saperlo visto che posso contare sul vostro cordiale ed indispensabile aiuto. A questo punto sono davvero a buon...punto, scusate il gioco di parole, devo solo capire se la dicitura sulla lampadina è una di quelle gentilmente riportate da Franz.
Resta la farmacia, o meglio, quello strano cartello pubblicitario(?) a lato dell'ingresso, ho cercato pure immagini pubblicitarie straniere di vecchi prodotti farmaceutici ma senza esito. Quindi o ci metto qualcosa di similare o mi creo cio che vedo ma senza poter aggiungere alcuna voce dal momento che non so di che tratta. :-? .
Lucio

 Hoot :

2/12/2012 23:24
 Ahia ...quella la vedo difficile...

:roll:

 lagu :

3/12/2012 08:35
  I marchi farmaceutici sui cartelli a sinistra della porta sono hoechst e pfizer,la lampadnia è una osram ( un vecchio marchio che si trovava anche in italia)..
Marco

 merki41 :

3/12/2012 09:49
 :-o  non-ho-parole! ...ma come hai fatto?????????
Hai x caso accesso a vecchi incartamenti comunali di Berlino?????
Sei un mago!!! signori ...non mi resta che tornare a brindare alla vostra :pint: , xke tanto la mia di salute sta andando a farsi benedire a furia di brindisi :nasty:
Lucio

 lagu :

3/12/2012 12:53
  In risposta al tuo SMS..
Al numero 1 insegna Hoechst
al numero 2 insegna Pfizer
al numero 3 mega termometro( in realtà penso fosse un barometro)con pubblicità Hoechst


 merki41 :

3/12/2012 23:08
 ma...ma...ma come hai fatto, come fai a sapere che fosse un barometro???? da dove prendi tali informazioni, con chi hai parlato, chi è il tuo contatto, RISPONDI!!!!! CHI E'???!!!
Sei una spia, ammettilo, UNA SPIA!!!!!:-D :-D :-D :-D :-D :-D :-D
Bel colpo MArco, occhio di falco lagu 8-)
Grazie.
Lucio

 lagu :

4/12/2012 00:17
 E pensare che invece ho iniziato ad usare gli occhiali da vista per fare modellismo...
In realtà lavoro dentro all'interno dell'ospedale San raffaele a mIlano (nell'hotel che è annesso)ed i marchi farmaceutici sono cosa comune quì.
Marco

 merki41 :

9/12/2012 16:36
 Ah ecco perchè hai riconosciuto i marchi al volo, bello sforzo :roll: .
Dai anche io devo usare gli occhiali ma non conoscendo i marchi farmaceutici, x quanto comprendessi che lo fossero, non li avrei mai e poi mai riconosciuti, grazie ancora Marco.
Oggi ho impiegato oltre due ore x ricostruire il Bazooka M20 e l'estintore da inserire nel cesto di F35, ammetto che si può fare di meglio ma io sono diventato abbastanza di gomma x fare questo, spero sia all'altezza :oops:
Lucio

 lagu :

9/12/2012 17:09
  So che ci vorrà un pò prima di vederlo finito,ma son sicuro che sarà un capolavoro,le premesse ci sono tutte!!Anzi..penso che alla fine andrai dal farmacista del tuo diorama a chiedre un analgesico!!! :-D :-D
Marco

 enrico63 :

9/12/2012 17:38
 Direi che Francesco ti ha dato le diciture corrette

per cui radiogerate ci sta tutto, transformatoren pure e anche kleinmotore che sono: apparecchi radio, trasformatori e motori piccoli ...come google traslator ci insegna :-D :-P

ciao

Chiedo scusa
mi senbrava l'ultimo post e invece ho visto che è roba già superata.
fai finta che non sia neanche intervenuto :-D :-D :-D :-D

 merki41 :

9/12/2012 20:52
 Quote:
lagu ha scritto:  So che ci vorrà un pò prima di vederlo finito,ma son sicuro che sarà un capolavoro,le premesse ci sono tutte!!Anzi..penso che alla fine andrai dal farmacista del tuo diorama a chiedre un analgesico!!! :-D :-D
Marco



Hai perfettamente ragione Marco, chissà se esiste ancora il farmacista :-? :-D .
Ti ringrazio, forse non sarà un capolavoro, non sono un artista, ma di certo farò del mio meglio x ottenere quanto di più vicino ci sia al "buon lavoro" :oops: .
Certo il lavoro non mi aiuta, il tempo è sempre davvero molto poco, attualmente sto lavorando su 15 figure ottenute da copie di soggetti Verlinden a cui sto modificando la postura e le divise con piccole aggiunte di stucco epossidico, poi dovrò trovare trenta braccia da inserire (saranno tanti Frankenstine hihihihhi :-D ), quindi arriveranno i civili, e quì bene o male aiuta molto il set Miniart, ne ho diverse scatole che miscelerò in vari modi x ottenere qualcosa di diverso l'uno dall'altro, più o meno, e con quelli diventeranno circa una trentina le figure, eh sì c'è ancora molto da fare. Xò immaginando la scena mi sento elettrizzato, vetrine, passanti, soldati, veicoli ecc ecc, si molto elettrizzante :-D credo che sarà fico 8-)
Lucio

 merki41 :

9/12/2012 20:54
 Quote:
enrico63 ha scritto: Direi che Francesco ti ha dato le diciture corrette

per cui radiogerate ci sta tutto, transformatoren pure e anche kleinmotore che sono: apparecchi radio, trasformatori e motori piccoli ...come google traslator ci insegna :-D :-P

ciao

Chiedo scusa
mi senbrava l'ultimo post e invece ho visto che è roba già superata.
fai finta che non sia neanche intervenuto :-D :-D :-D :-D


Nessun problema, ci mancherebbe, meglio un post in più che uno in meno altrimenti a che serve un forum??? Il bello è proprio partecipare ;-)
Lucio

 merki41 :

23/12/2012 17:48
 Finalmente è Natale, dopo giorni da inferno con una media di 10/11 ore di lavoro al dì finalmente un po di ferie, e piccoli avanzamenti dei lavori, ancora sui figurini e chiedo venia x la realizzazione ma non sono un figurinista e comunque conto di riuscire ad armonizzare il tutto con la colorazione, almeno lo spero. Per i civili sarà più semplice, x lo più li monterò da scatola, al limite modificherò qualche postura e/o qualche dettaglio, unitamente ai colori diversi degli abiti daranno già un'impressione di diversità.
Lucio


 Hoot :

23/12/2012 19:23
 ...la miseria...e se eri un figurinista che facevi??

;-)

 merki41 :

23/12/2012 23:33
 Quote:
Hoot ha scritto: ...la miseria...e se eri un figurinista che facevi??

;-)


ti ringrazio, ma credimi, se davvero fosse stato un bel lavoro avrei ottenuto risultati ben diversi, qui è proprio l'arte dell'arrangiarsi, come dicevo sopra con il colore dovrei riuscire ad armonizzare il tutto.
Lucio

 pittarofranz :

25/12/2012 10:56
 Guarda...stai facendo un lavorone one one... altro che!!!
L'unica nota: il bazooka mi sembra sia troppo tozzo...forse il tubo ha un diametro troppo grosso ? Di solito li vedo più "snelli" ;-)

 merki41 :

25/12/2012 17:48
 Quote:
pittarofranz ha scritto: Guarda...stai facendo un lavorone one one... altro che!!! L'unica nota: il bazooka mi sembra sia troppo tozzo...forse il tubo ha un diametro troppo grosso ? Di solito li vedo più "snelli" ;-)


:-( in effetti hai ragione, ho sforato di + 4 decimi in lunghezza e di + 3,35 decimi in diametro, ho fatto del mio meglio senza avere un tornio, chiedo venia.
Lucio

 pittarofranz :

26/12/2012 12:55
  Quote:
merki41 ha scritto: pittarofranz ha scritto: Guarda...stai facendo un lavorone one one... altro che!!! L'unica nota: il bazooka mi sembra sia troppo tozzo...forse il tubo ha un diametro troppo grosso ? Di solito li vedo più "snelli" ;-)

:-( in effetti hai ragione, ho sforato di + 4 decimi in lunghezza e di + 3,35 decimi in diametro, ho fatto del mio meglio senza avere un tornio, chiedo venia.
Lucio


Prova con dello sprue filato sennò l'Italeri e anche la tamiya hanno dei set di armi americane, fra cui il bazzoka, che puoi migliorare come hai fatto tu con il tuo autocostruito, che più che un bazooka mi ricorda un Carl Gustav
;-)

 merki41 :

26/12/2012 13:24
 Che io sappia nessuna ditta fa ad iniezione il bazooka M20, x questo motivo l'ho ricostruito.
Al calibro (89mm) ho aggiunto quello che a mio avviso poteva essere lo spessore della camicia, questo mi ha portato a sforare un po, se avessi avuto un tornio lo avrei rifatto in alluminio e sarebbe venuto preciso al centesimo, quindi credo che x questa volta lo lascierò così.
Dovrei davvero comperarmi un tornio, ma i prezzi non sono proprio accessibili haimè.
Lucio

 merki41 :

5/1/2013 18:04
 Signori, ho bisogno del vostro gentile aiuto, che colore di base dovrei utilizzare x le divise USA del periodo?

Lucio

 Andrea :

6/1/2013 10:19
 Quote:
che colore di base dovrei utilizzare x le divise USA del periodo? .


Verde? :-D :-D

 sabot65 :

6/1/2013 10:53
 Fai un giro su Google per "OG-107 Cotton Sateen Utility Uniform" e trovi diverse foto.......essendo daltonico non so dirti quale verde usare  :-(

 merki41 :

6/1/2013 10:55
 :roll:  emh, si ok verde, ma che verde, che tonalità, oliva? olive drab tendente al grigio? ecc ecc?
In alcuni siti ho letto Humbrol 116 Dark green, in altri 105 Marine green, quindi....
Lucio

 sabot65 :

6/1/2013 11:10
 La dicitura OG-107 sta per Olive Green 107....questo già di per sè esclude tutti i vari Olive Drab, Kaki Green, Kaki Drab ecc ecc.

 merki41 :

6/1/2013 12:18
 

Dunque, ho ricevuto un prezioso aiuto da parte di militare USA che è pure modellista, era da un po che non lo sentivo ma evidentemente ha avuto un attimo di pietà e ha risposto alla mia richiesta di aiuto.
Mi ha consigliato lo FS 34102, alias MM 1713, alias Humbrol 117, questi ultimi li ho entrambi mentre per quanto riguarda l'OG 107, scusate la mia ignoranza (mai perdonabile :-( ) ma non so a che colore possa far riferimento, visto che l'unico Humbrol 107 (discontinuo) è un purple.
Lucio

 sabot65 :

6/1/2013 13:24
 OG-107 è la nomenclatura dell'uniforme non il colore con cui è fatta. 
Se fai la ricerca che ti ho detto prima verifichi da te stesso se ciò che vedi nelle foto vere corrisponde con i vasetti che hai a disposizione......e non è detto che corrisponda ad un colore già pronto, forse ti tocca fare una mescola ad hoc.

 vittorio :

6/1/2013 14:08
  mi faccio un po' di autopubblicità 

prova a dare un'occhiata su http://www.vittomodelling.com/?p=952
ciao
V.

 merki41 :

8/2/2013 16:39
 Orbene signori, causa il solito poco tempo non ho potuto proseguire i lavori come avrei voluto e nei piccoli ritagli di tempo sono andato avanti aggiungendo gli arti superiori ai figurini, lavoro tedioso perchè, utilizzando per risparmiare pezzi provenienti da scatole per lo più Dragon, ho dovuto sceglierle per bene, avendo cura per quanto possibile della naturalezza delle pose, e non è facile non almeno con quel tipo di pezzi. Non sono ancora alla fine ma comunque oltre la metà dei 20 militari americani che saranno presenti (o dovrebbero essere presenti secondo i miei piani) nella scena.
Ma per riposare un attimo nel frattempo mi sono costruito un piccolo master per le vetrate delle finestre che ho poi utilizzato per creari i telai di tutte e 16 le finestre della facciata, oggi per fortuna avevo una mezza giornata libera e ho costruito anche la porta della farmacia.
Lucio



Sopra i telai ottenuti dallo stampo, sotto ho inserito gli stessi nella loro sede e imbastito la facciata, come dovrebbe apparire una volta inseriti tutti i pezzi al loro posto, alcuni di essi li dovrò modificare, altri saranno omessi causa danneggiamento del muro dal quale saranno voisibili i mattoni sottostanti.



Quì sotto la porta della farmacia appena terminata.

 Lav :

8/2/2013 20:34
 Grande lavoro merki!!!
Paolo LAV
;-) ;-) ;-)

 merki41 :

4/3/2013 22:05
 Posto qualche piccolo avanzamento nei lavori, buona parte dei soldati hanno ricevuto le loro braccia, circa 6 ne sono ancora privi, ma a questo punto credo che opterò per il bicomponente per terminarli
 
ho altresì iniziato a montare anche i civili della Miniart, non sono proprio il massimo ma vista la carenza sul mercato di tali soggetti, a parte gli MB, devo farmeli andare bene.
Però c'è di buono la presenza di polizziotti tedeschi col loro tipico berretto, perfetti per la scena, anche perchè offrono due set di braccia, così da poterli differenziare, ne devo inserire almeno tre



tra loro c'è pure un cineoperatore ricavato da un militare tedesco a ci è stato aggiunto del bicomponente per correggere la giacca, la testa è solo appoggiata col pattafix, a questa è stato tolto il berretto e creata la chioma, ho ricostruito una cinepresa, nonostante i modelli diversi visti in rete per l'epoca, ho optato per un modello classico che fosse riconoscibile al volo e facilmente collegabile al periodo.
Insieme a questo ho realizzato i vari supporti dei cartelli pubblicitari da inserire sulla facciata del palazzo e l'orologio presente all'ingresso della farmacia.
Per le due finestrelle coperte da grate mi sono costruito un master per le stesse, una delle grate in resina è già stata fatta


Il cineoperatore dovrebbe apparire così, più o meno, nella scena. Devo decidere se affiancargli un figurino col quale farlo interagire o lasciarlo al proprio lavoro.




Per ora questo è quanto.
Lucio

 Target :

4/3/2013 22:19
 .... e una scolaresca di una cinquantina di bambini che osservano il Check Point.?

:-D :-D :-D :-D

Ti seguo.

Ciao
Roberto.

 lagu :

5/3/2013 06:41
 

 pittarofranz :

5/3/2013 08:37
 Beh la scolaresca la vedo bene, ma 50 bimbi mi sembrano pochi....forse un bel pulmann di turisti ci starebbe anche bene... :-D :-D :-D :-D
Che lavorone ragazzi!!!!!!!!!

 eugy78 fishbed :

5/3/2013 09:35
 anche io prossimamente farò un cameraman... ma in 48... ho in mente un diorama ambientato su un set cinematografico tratto da Tora! Tora! Tora! il tempo di trovare un T-6 in 48... bravo e bellissimi.. ti mando un Linketto di un signore che grossomodo stà facendo la stessa cosa (intendo come autocostuzione) guardalo perchè merita ;-)

link---> www.modelingtime.com/forum/viewtopic.php

ispirato da questa storia (da lui vissuta)--> www.youtube.com/watch

 Fabrizio1966 :

5/3/2013 13:18
 Un 3d affascinante sia per il soggetto che per i contenuti...Bravissimo Merki!!!!!!!!!!!!! :-o :-o :-o

Fabrizio :-)

 merki41 :

5/3/2013 16:46
 iiiihihihihihihi si una scolaresca, avete ragione, una bella scolaresca. ...3° B qui!! Ragazzi su non fate gli sciocchi, Enrico lascia stare il fucile di quel signore con la divisa!!  ...hihihihihihihihi :lol: :lol: :lol:
Xo come sempre siete troppo buoni :oops: , i figurini sono quello che sono, si fa del proprio meglio per ottenere una scena che sia guardabile, lungi da me l'idea di realizzare un capolavoro, ci mancherebbe.
Più che altro c'è che va per le lunghe, c'è tanto da fare, devo ancora realizzare le vetrinette da inserire in fianco alle vetrate della cartoleria ed immaginarmi cosa ci fosse dentro all'epoca, block notes? ..penne? ..prime calcolatrici meccaniche? ..ma esistevano? mah! Poi pure gli scaffali da mettere in vetrina ed il loro contenuto, amo questo genere di dettagli, rendono davvero viva la scena.
...stavo tra l'altro considerando l'inserimento di un M59 come suggeritomi dal buon Lagu, però gli spazi sì, ci sono ma non vorrei sovracaricare la scena. ma è comunque da studiare, ancora non mi sono ritagliato la base. Poi signori mi dovreste gentilmente suggerire un buon metodo per realizzare le strade in asfalto, bene o male li conosco i sistemi ma preferirei sentire campane diverse e ben più intonate della mia ;-) .
A proposito, grazie dei link, ora me li guardo, sia mai che imparo qualcosa.
Lucio

 pittarofranz :

6/3/2013 17:05
 Macchè calcolatrici? astucci, penne, matite, acquerelli, quaderni, libri...calamai...le biro mica c'erano!
;-)

 fabrix67 :

6/3/2013 17:25
 Lavoro ciclopico e meraviglioso.
I dettagli cui ti stai dedicando faranno la differenza.
Complimenti sia per i risultati che per la tenacia che stai ampiamente dimostrando.
Non è da molti riuscire a portare avanti un simile progetto ed è per pochissimi farlo con questi risultati.

fabrizio

 francisco :

6/3/2013 18:47
 Mi associo al buon Lagu....Merky........davvero da restare a bocca aperta.....

Complimenti.....

Franco

 merki41 :

6/3/2013 19:44
 Signori vi ringrazio di cuore per l'incoraggiamento, siete troppo buoni.
...dunque in vetrina niente calcolatrici, nemmeno meccaniche che poi sono quelle a cui mi riferivo, ma...esitevano poi? Vabbè, però se non ricordo male si parla di forniture per uffici, e carta e penne a parte di cosa avevano bisogno gli uffici all'epoca?
Di sicuro inseriro dei libri, qualche libro lo avrà avuto spero, poi astucci per stilografiche, le pubblicizza, per cui... block notes? ..impiegate :-D ?
dovro fare anche la vetrina di Noster, li andrò di radio e....boh, rasoi elettrici Braun??? :-?
Se vi viene in mente un ottimo sistema per l'asfalto sono tutto orecchie.
Lucio

 Hoot :

6/3/2013 19:46
 Io una volta ho provato a colare un impasto di sabbia (spiaggia), colla vinilica e acqua (abbastanza denso) .....non è venuto malaccio.
Fai una prova e vedi che te ne sembra.....

 ilducaluca :

6/3/2013 19:46
 Ho letto da qualche parte che hanno usato della carta vetrata, e il risultato era buono, ma onestamente io non ne ho mai realizzato di asfalto... :-?

 merki41 :

6/3/2013 20:23
 Grazie del consiglio Hoot, ma la sabbia da spiaggia dove la trovo oltre che al mare?
...con la carta abrasiva l'ho già fatto un paio di volte e si viene abbastanza bene ma volevo capire se c'era un sistema x realizzarlo in modo più realistico. anche perchè quì dovro realizzare diverse crepe come mi pare di vedere nelle foto.
Poi magari alla fine opterò ancora una volta x la carta abrasiva, mah!
Lucio

 merki41 :

6/3/2013 20:24
 n.t

 Target :

6/3/2013 22:11
 Visto che stai facendo un lavoretto semplice e veloce, per complicarti la vita ti insinuo un dubbio:

sei sicuro si tratti di asfalto? Di fotografia ne capisco poco, ma, specie nelle ultime foto di pag.1 mi sembra un po' chiaro?

Comunque io uso spesso con grande soddisfazione i fondi di caffè diluiti in acqua e vinavil, una miscela che io chiamo "cappuccino".

Oltre al vantaggio di tenerti sveglio se fai tardi sul tavolo da lavoro, presenta quello di assumere un diverso gerado di ruvidità superficiale a seconda della diluizione. Provare per credere, prendi il coperchio di plastica del Philadelfia o simile, fatti la miscela, una mano a pennello di un grigio acrilico qualsiasi e vedi se ti piace.

Ciao

Roberto.

 merki41 :

6/3/2013 22:22
 mooolto interessante, si ora mi fai venire qualche dubbio, vuoi vedere che non è asfalto?
torno a guardarmi tutte le foto, si ma se non è asfalto che è?
...interessante come tecnica, mai provata, certo che mi ci vuole una confezione da 1 kg di caffè per farmi tutta la strada, è larga nel suo punto massimo 30 cm e lunga cica il doppio, sempre che sia asfalto.
Lucio

 merki41 :

6/3/2013 22:38
 si credo proprio che sia asfalto, in questa foto, anche se piccola si vede abbastanza bene o almeno credo.
Lucio

 Target :

6/3/2013 22:48
 Guarda questo:
LINK


foto del 2012.

Io vado spesso in Germania Est, mia moglie è di la, tutt' ora si vedono strade fatte con piastroni di cemento.

Sono stato solo una volta a Berlino, per quel poco che ho visto non viè più trccia di tali manufatti, almeno le zone centrali, che sono state tutte rimesse a nuovo.

Ma in altere città, nelle zone periferiche si vedono ancora.

Per la posa del caffè io immaginavo che realizzassi la base del diorama in legno o con una colata di gesso,  a quel punto basta uno strato superficiale sottile. Mi raccomando ben diluito, e mescolato, altrimenti ti viene uno sterrato.

Comunque puoi lanciare un appello ai bevitori di caffè del forum: conservate i fondi e recapitatemeli alla prima occasione!

Ciao.

 Target :

6/3/2013 22:50
 Ci siamo sovrapposti, si in efetti nella foto che hai postato tu sembra proprio asfalto.

Ciao

 MoroCutter :

6/3/2013 22:56
 
:-o :-o :-o
...e io che mi stavo facendo sfuggire questo topic...
:-o :-o :-o

Bravo davvero!
Adesso me lo riguardo tutto con calma, spero in futuro di riuscire a fare qualche intervento più intelligente&costruttivo...:-D

Buon modellismo
Ale

 merki41 :

7/3/2013 22:21
 

@target
sinceramente non so ancora come realizzerò l'asfalto, intendo la base, sto ancora valutando come realizzare il marciapiede, fatto in parte con sanpietrini e in parte in lastre di cemento.
Nell'incidere il gesso è facile sbriciolarlo mentre in foto si vede chiaramente che è pressochè perfetto, oppure se usare il sughero ritagliato in tanti pezzetti come a comporre un mosaico, mah.
Ci vorrebbero sacchetti interi di pietre già pronte, allora si farebbe ancora prima.

Ale, tranquillo, il bello del forum è anche solo la compagnia stessa, se poi si ha un suggerimento, una critica o altro bè son sempre ben venute.
Lucio

 Target :

7/3/2013 23:49
 

I blocchi di cemento  che compongono io li riprodurrei col gesso ceramico, credo che si chiami anche marmorina. Io lo trovo in una Drogheria/belle arti. costa pochi eurini al Kg.

Si presenta sotto forma di polvere bianca, come il gesso, si incide e si sbreccia benissimo quando ancora fresco (vedi le paretei in pietr intorno al Buddha), ma quando si asciuga è durissimo, e rimane più liscio del gesso, lo usano per riprodurre anche statuine, ornamenti in scala tipo capitelli di colonne ecc.
Probabilmente lo trovi anche da qualcuno dei nostri sosrtenitori.

Gli stampi li puoi fare in silicone ma anche legno, cubetti lego ecc.
Nel caso dei blocchi di cemento  del marciapiede,  potresti scegliere di fare un unica colata e incidere simulando le fughe, con un vecchio taglierino si riesce anche a portar via materiale per simulare qualche blocco cjhe sprofonda.
Oppure colare i singoli blocchi da incollare vicino.

Ho appena fatto un paio di campioncini, domani ti posto le foto.


Ciao

Roberto.

 merki41 :

8/3/2013 20:40
 Grazie Roberto. Interessante, credo che per i lastroni centrali del marciapiede farò lastroni singoli che poserò poi, mentre per i sanpietrini...forse li inciderò. Però se anche questi li posassi singolarmente otterrei un realismo difficilmente ottenibile con l'incisione, ma..mi dovrei fare centinaia di questi ultimi, un bel dilemma.
Son felice di poter avere consigli da te, visto il lavoro che hai ottenuto con lo Huei mi sarai di vero aiuto.
Lucio

 MoroCutter :

8/3/2013 23:01
 Ciao Lucio,
se può interessarti, a QUESTO LINK
trovi il filmato di un modellista giapponese che realizza una strada in sampietrini con una tecnica più veloce rispetto all'incisione delle singole pietre nel gesso liscio.
Attorno ai 4 minuti di filmato puoi vedere come fa.
Spero che l'indicazione possa esserti utile per permetterti di portare a termine il tuo splendido lavoro con meno intoppi possibili.
Se poi non potri applicarla qui.... be', avrai imparato una tecnica nuova utile per futuri lavori...;-)

Buon modellismo
Ale

 Target :

9/3/2013 02:22
 Intanto grazie ad Alessandro, veramente interessante il tutorial.

Qualche foto di quello che ho fatto in fretta ieri, non guardare ovviamente alle forme, non adatte al tuo diorame, ma è quello che avevo sotto mano:

il fondo di una confezione di formaggio e uno stampo in gomma che ho usato per alcuni blocchi del muro dietro lo Huey.



Basta mescolare 5 minuti acqua e gesso ceramico, e si fa la colata.


La carta assorbe lo strato d' acqua che si forma in superfice, velocizzando l' asciugatura (almeno credo)



Dopo mezz'ora ho tirato fuorii pezzi dagli stampi, (erano ancora troppo freschi, meglio aspettare un attimo di più) e, con un ago ho fatto diversi tipi di incisioni. sul triangolo, il muro era già così, in quanto il calco riproduce un pezzo Verlinden



Un lavaggio acrilico per evidenziere le incisioni,  essendo il gesso ancora bello fresco ha assorbitotroppo, la colorazione va fatta a materiale perfettamente asciutto.
Sulla destr si vedei lpeyyo di un secondo triangolo speyyato appositamente a mano libera per riprodurre appunto una roccia spaccata, io credo sia abbestanya realistico come effetto.



Un accrocco fatto in velocità, spero che possa servirti quale spunto.

Ciao

 Target :

9/3/2013 13:12
 Lucio,

mi sono andato a rivedere tutte le pagine del WIP e.......
mi sono sentito un po' uno stupido,  :-( 
vedendo come hai realizzato la casa e gli alrtri manufetti, mi domando: ma che bisognai hai che io ti stia a spiegare come fare un marciapiede!

Comunque avanti così, bellissimo lavoro. :-D :-D :-D :-D :-D :-D :-D

Ciao

 merki41 :

9/3/2013 14:37
 @Ale grazie x il link, molto interessante ed istruttivo.
@Roberto  ...?? ..ma xkè?? credimi, ogni consiglio è ben accetto, tra l'altro non mi sembra di aver fatto un granchè.
Stavo considerando, x i sanpietrini, di fare una via di mezzo tra il lavoro fatto dal modellista giapponese, un maestro a mio avviso, e la posa della pietra singola, crearmi un "punzone" per ottenere in positivo il sanpietrino senza dover fare alcun calco, stendere del Das e inciderlo.
/_ _  / 
[___]/  utilizzare in pratica un arnese fatto così più o meno, tre labbra sporgenti in modo tale che non vi possano essere sovrapposizioni di incisione su uno dei lati che verrà usato come squadro x quello successivo, in teoria dovrei riuscire a dimezzare i tempi. Mentre x i lastroni centrali utilizzare il tuo metodo, così posso ottenere dislivelli e angolazioni diverse per ognuno, non essendo molti è un lavoro affrontabile.
Lucio

 Target :

9/3/2013 16:07
 Sinceramente io non mitrovo bene a incidere il DAS, asciuga molto in fretta, per cui lo uso solo quando devo  riprodurre piccole porzioni per volta.

Ciao

Roberto.

 merki41 :

19/1/2014 11:43
 Ok, riprendo ad inserire qualcosa, lungi dall'aver abbandonato il progetto, mi sono comunque visto costretto ad una lunga sosta causa lavoro, riuscivo a fare pochissime cose e solo saltuariamente, ma il buon lagu mi ha contagiato e visto il grande spazio da riempire nel diorama, e per la prima volta ho provato ad auto costruirmi un M59, non so ancora se lo inserirò, vedo come mi viene, se sarà accettabile allora si, in alternativa proseguirò come da progetto.
Il veicolo per forza di cose devo inserirlo con portelli parzialmente aperti e con la cupola M13 recuperata dal kit dello M48 ma con opportune modifiche che pur non rendendola uguale all'originale, perlomeno ci assomiglia e a causa ci ciò devo ricostruire parzialmente l'interno del veicolo, nulla di che, ma qualcosa lo devo fare.
 Per adesso il tutto è solo imbastito, compresa la baracca del checkpoint alla quale mancano ancora i vetri e altri ammenicoli vari
Non ho la pretesa di fare capolavori, anzi sono molto lontano dal livello delle vostre realizzazioni, ma ci provo e anche se saltuariamente mi diverto pure
Chiedo venia per le foto

















per ora questo è quanto, riguardo alla scena in se mi sono creato dei pezzi per realizzare i lastroni di cemento che compongono il marciapiede, conto di farlo modulare così da risparmiare tempo nella sua messa in opera, alla prossima posterò anche quelle foto.
Mi servirà ancora e tanto il vostro aiuto
Grazie
Lucio

 euro :

19/1/2014 11:52
 era ora che riprendessi questo capolavoro!! :-) :-)
Ti seguiamo... ;-)
complimenti

 lagu :

19/1/2014 12:02
  Ma vieniiii!!E meno male che mi dicevi che l'M59 non ti riusciva..se il buongiorno si vede dal mattino...
Marco

 merki41 :

19/1/2014 18:00
 Vin ringrazio x l'incoraggiamento signori, oggi ho finito di simulare il portellone posteriore lato interno, devo aggiungere le panchine ma sto aspettando che lo stucco epossidico catalizzi così da poterle maneggiare tranquillamente, ora mi chiedevo, esiste un modo per ricreare la trama antiscivolo delle piastre che compongono la pavimentazione del veicolo?
...a me non viene in mente nulla sfortunatamente
Lucio

 lagu :

19/1/2014 18:10
  esistono dei set di piastrine in fotoincisione della Aber e forse anche di altre ditte,se fai una ricerca trovi la texture che ti serve (ne ho qualche set anch'io)
eccoti il link:
guarda sotto engrave plate
marco

http://www.aber.net.pl/catalog.html



 merki41 :

26/1/2014 14:30
 Dunque, considerato che poco si vede dell'interno del veicolo posso dire di aver concluso la sua costruzione, ho costruito le panche laterali del vano truppa e abbozzato le postazioni del capocarro e del pilota dietro il quale spunta il tubo che dal cielo del veicolo porta al serbatoio, o almeno credo.
Nulla in tutto ma come dicevo poco si vedrà e questo basta.
Lucio







 Andrea :

26/1/2014 17:52
 
Quote:
ora mi chiedevo, esiste un modo per ricreare la trama antiscivolo delle piastre che compongono la pavimentazione del veicolo?.


Tulle di bomboniere incollato con vinavil?

 merki41 :

27/1/2014 17:16
 Grazie Andrea, è un'idea, ma volevo replicare la trama reale dell'antiscivolo, ora ho fatto un calco di un originale Tamiya con della gomma siliconica sul quale proverò a stendere un velo di resina così da ottenerne la replica ed incollarla sul kit senza creare troppo spessore.
Vedrò che ne esce, devo comunque ricordare che se il modello non mi esce come spero, decente, non lo inserirò nella scena, infatti ho cercato pure un camion cisterna come visto in una delle foto dell'epoca da inserire ma non ho trovato nulla in rete circa i veicoli appoggio dell'epoca che ci assomigliasse, onestamente non so nemmeno se fosse civile o militare.
Ma l'idea è davvero buona, grazie
Lucio

 merki41 :

28/1/2014 18:00
 la prima copia è fatta, credo ne serviranno altre due, dovrò fare un collage per ricoprire il pavimento, ma poi potro contare sul fatto che tra colore, invecchiamento e portelli piccoli, nn molto si vedra se non che c'è



Lucio

 lagu :

28/1/2014 18:10
  Per come stai lavorando sull'M59 NON penso proprio che NON lo metterai nel diorama!!Stica...e meno male che non sapevi autocostruire!!
Marco

 merki41 :

28/1/2014 19:56
 Grazie Marco, un po di incoraggiamento è sempre il benvenuto, mettiamola così, non pensavo di riuscire ad arrivare fino a questo punto, quindi in effetti sto facendo del mio meglio per ottenere un discreto o almeno guardabile M59 nonostante tutti i miei limiti.
Certo che era bello grossino, o comunque non era proprio una busca di veicolo.
Vabbè la seconda copia per il pavimento dello scafo l'ho ottenuta, ne faro una terza per sicurezza, poi li seziono e li monterò, speriamo bene!
ps:possibile che non si trovino degli M14 da dare in dotazione ai miei figurini??
Lucio

 lagu :

28/1/2014 21:35
  Be' ..modifica un garand ( mi pare ci siano in 1/35)piu'  o meno basta che aggiungi il caricatore sotto...

 2S6M :

28/1/2014 22:12
 la Tank li fa.... codice A49 e li vende in bustine da 6 pezzi l'una ad un prezzo più che abbordabile..(se mi ricordo bene)
Se no puoi cercare qualche M21 che era la versione "accuratizzata" dell'M14 per i tiratori scelti (se li trovi senza cannocchiale)...ma secondo me i Tank sono meglio come soluzione..

qui la pagina del catalogo Tank dove trovi la foto degli M14

http://tank-model.ru/catalogA3.htm

cerca il codice A49

Buona continuazione
:-)

 merki41 :

30/1/2014 18:22
 Grande, grazie! spero solo si possa acquistare anche solo una busta o al massimo due perchè poi non saprei che farmene degli altri .
Bene ho inserito un primo collage di pezzi sul pavimento e inserito le panche x avere un'idea dio come poteva stare, direi che è meno peggio di quanto credessi, ho appena fatto la terza e ultima colata di resina così dovrei avere abbastanza cm da ricoprire pure la sezione pilota-capocarro, chiedo venia x la foto ma la trama si vede poco, avrei dovuto evidenziarla con un lavaggino ma il tempo è quello che è...



Lucio

 Target :

30/1/2014 19:07
 Sono contento che hai ripreso alla grande, è un vero spasso  seguire questo progetto!

Ciao Roberto.

 merki41 :

31/1/2014 20:24
 Grazie Roberto.
bene, pochi avanzamenti ma il pavimento del mezzo è ora terminato, inserito l'antiscivolo anche nella pedaliera della postazione del capocarro, momentaneamente inseriti e fissati col pattex.
Ora controllerò e se tutto è fatto passerò oltre proseguendo con la costruzione del veicolo.





Lucio

 merki41 :

1/2/2014 21:12
 ...ed preso dal lavoro oggi ho deciso di realizzare i fori x il portello del pilota e la cupola del capocarro,non dovrebbe cambiarmi nulla anche perchè inserendo l'equipaggio comunque non si vedrebbe nulla di ciò che è presente sotto di essi e, fortuna, avevo un  tubino in alluminio del diametro esatto x ricreare la botola del pilota, gran cosa!!
(Il tetto del e le griglie sono solo appoggiate.)
Comunque tutto ciò mi agevolerà l'inserimento dei figuruini.
Stavo altresì prendendo in considerazione l'autocostruzione degli M14 come suggeritomi da lagu, in questo caso potrei eliminare la canna originale del Garand e crearmene una (o diverse a seconda della quantità necessaria) simile a quella dello M14 aggiungendo quindi anche il caricatore, se funziona saranno altri "euri" risparmiati, e visto il periodo non guasta di certo, poca spesa, massima resa!!
Lucio

 merki41 :

2/2/2014 19:59
 ...e come dicevo,oggi ho provato a seguire alla lettera il consiglio del buon lagu e mi sono convertito 6 Garand in M14, per carità, lungi da me la presunzione di aver fatto un buon lavoro, devo ancora rifinirli, ma non saranno mai come i kit in resina, ma dato il periodo di magra, ogni soldo risparmiato è un soldo guadagnato, per cui ho fatto da me, poi con la colorazione il tutto, e mi riferisco alla somma dei difetti e mancanze, dovrebbe mascherarsi, o almeno lo spero, ma tant'è.
Lucio

 merki41 :

16/2/2014 16:05
 Bene, ho quasi terminato la postazione del pilota, il tutto purtroppo non è perfetto e chiedo venia per questo ma almeno c'è, devo solo aggiungere i periscopi che sono in lavorazione, ho optato per la mobilità del portello che mi agevolerà il lavoro in fase di colorazione, per il resto non molte altre novità.







ok, periscopi inseriti ora è davvero terminata, posso continuare col resto del tetto

per oggi terminato
Lucio

 lagu :

16/2/2014 18:56
  Secondo me i fucili non hanno nulla da invidiare a quelli in resina!!
per il resto...che te lo dico a fare...super lavoro!!Non vedo l'ora ( so che ci vorra ancora un bel po'..)di vederlo finito!!

Marco

 2S6M :

16/2/2014 20:31
 Quoto in tutto il Buon Lagu...ottimo lavoro!
:-)

 merki41 :

23/2/2014 21:05
 Dunque, mi è saltato il pc, o meglio l'hard disk, quindi pc di riserva ma...devo recuperare tutto quello che riguarda il diorama dal vecchio pc, cavoli!!!
Vabbè, farò anche questo, comunque mi sono portato un pochino avanti con l'M59, anzi ho dovuto fare un passo indietro, con le prove a secco mi sono reso conto che la torretta armata di cal '50 dell'M48, così com'era sul APC nn ci sta, con i portelli aperti si incrocerebbe con quello del pilota, quindi ho dovuto spostare centralmente il portello come sulla reale torretta M13.
Quindi tempo perso, ma colpa mia xke sul momento nn lo avevo considerato, in foto devo ancora inserire il secondo cardine del portello.
X il resto sto inserendo i cardini dei portelli del vano equipaggio sul tetto del veicolo, poca roba ma attivare il secondo il pc x i vari ammenicoli mi ha portato via il resto del tempo.
Lucio



qualcuno di voi signori saprebbe dove potrei trovare questo emblema presente sui veicoli utilizzati a Berlino all'epoca?
In questo modo potrei farne delle decal da inserire sul kit
grazie in anticipo x ogni aiuto o suggerimento

 Alessandro-tigre86 :

24/2/2014 00:01
 Il simbolo dovrebbe essere della "Company F 40th Armor" pero in rete immagini simili a quelle del simbolo che hai postato nonne ho trovate :-(

 merki41 :

24/2/2014 20:07
 

Grazie comunque x l'aiuto, è un problemino però, speravo di riuscire ad essere il più preciso possibile, ma tant'è
Male che vada lo inserirò senza tale emblema, ma nn vorrei creare un falso storico, oppure nn lo inserisco e torno all'idea originale senza lo M59....mah! :roll:

Anzi no retifica, ho appena trovato l'emblema, scaricato e salvato (su un hard disk esterno ;-) ) quindi posso continuare, grazie x la dritta, senza le indicazioni di appartenenza nn ci sarei mai arrivato :pint:

Lucio

 Hoot :

24/2/2014 23:28
 chiedete a hoot vostro....
:-D :-D :-D


 Hoot :

24/2/2014 23:32
 ....oooops non avevo letto...pardon....
:-)

 Alessandro-tigre86 :

25/2/2014 01:04
 Nico quello l'avevo trovato anche io ma non è quello del frame postato, pare molto più "stilizzato" comunque l'ha trovato, meglio cosi :-) ;-)

 merki41 :

25/2/2014 09:52
  Cavoli mi avete gettato nello sconforto, è proprio quella che ho salvato io, uff, o nn la metto o provo a modificarla col pc, adesso valuterò 
grazie ancora
lucio

 lagu :

25/2/2014 16:31
  Secondo me quando lo riduci alla dimensione giusta manco si nota la differenza,e poi tutt'al piu' ci metti un telo che ne copre la meta' ( il telo potrebbe essere uno di quelli che mettevano sui radiatori quando faceva freddo...vedi il mio modello)buttato li tra la paratia frangiflutti ed il simbolo.
Marco

 Alessandro-tigre86 :

25/2/2014 18:06
 Lagu non ha tutti i torti, comunque questo è il risultato di una ventina di minuti di PS, si puo fare anche molto meglio ho lasciato il verde originale ed anche il rosso, tanto per rendere l'idea...se ti puo interessare mi impegno un pochettino di più :-D
L'ho modificato un pochetto

 merki41 :

25/2/2014 20:08
 Si si, se nn ti disturba impegnati pure un po di più, mi risparmi tot lavoro e se vuoi portalo pure gia in scala 1:35 così nn dovrò far altro che salvare la foto e stamparla :-D :-D :-D
Grazie mille
Lucio

 Alessandro-tigre86 :

25/2/2014 23:47
 LOL :-D
Ma come dovrebbero risultarti i colori dell'immagine per poter sviluppare poi la decal?

 merki41 :

26/2/2014 20:01
 Oddio, credo come da immagine, anche se nn ho ben capito se il verde di fondo dell'emplema sia stato fatto x riprendere il verde dei veicoli oppure era proprio così, cmq usando carta decal bianca il problema nn si pone, ritaglio il bordo sulla cornice e dovrebbe, dico dovrebbe, essere fatto.
...almeno lo spero :-D
Lucio

 Alessandro-tigre86 :

26/2/2014 21:44
 A beh allora siamo tranquilli :-D Io direi che è tutto bianco e lo sfondo verde è la vernice del carro, non penso che l'autore fosse un grande artista :-D L'ho ritoccato rendendolo tutto bianco, per lo sfondo ho un pochetto di problemi con i miei mezzi attuali, ma se poi la ritagli :-) ho ristretto anche la scritta sotto, per le misure in 35 non ho idea delle misure reali dell'emblema sul mezzo quindi mi riesci difficile... 

 merki41 :

27/2/2014 11:45
  Ottimo, x la scala ci penso io, solo una domanda, ehm...la fiamma nn si riusciva a lasciarla rossa? In foto sembra proprio rossa, intendo nella foto in b/n alla pagina precedente 😁
Lucio

 Alessandro-tigre86 :

27/2/2014 14:43
 Azz :-D no problem appena ho un attimo in serata rimedio ;-)

 merki41 :

27/2/2014 17:36
 ok grazie, tanto che ci sei, nulla in tutto, tranquillo, me la lasci in formato grande che poi lo rilavoro io con draw x ridurlo?
Moooolte grazie :pint:
Lucio

 Alessandro-tigre86 :

27/2/2014 18:53
 Ecco qua, l'ho lasciato in due versioni una con la spada total white e l'altra come da simbolo con riga centrale, segli tu, ho fatto anche qualche modifica per renderlo più simile ancora :-D



 merki41 :

27/2/2014 19:55
  Grande!! Sto mess dal tel ma sembrano perfette 
grazie ancora, vedrò di farne buon uso
👍👍👍
Lucio

 Hoot :

27/2/2014 20:01
 mah....io toglierei il verde.....


:-D :-D :-D

 Alessandro-tigre86 :

28/2/2014 00:00
 Quote:

Hoot ha scritto:

mah....io toglierei il verde.....


:-D :-D :-D


Ha detto che lo toglie lui una volta fatta la decal, personalmente l'avevo già tolto in una prova ma considerando anche la stampa della decal forse è meglio avere una base colorata per poi poter muoversi comodamente :-)

 merki41 :

28/2/2014 17:59
 Grazie ragazzi, si faro el mio meglio x togliere il verde una volta stampata, finche nn produrranno l'ink bianco x stampanti consumer sarà sempre un problema creare delle decals, ma tantè, la guerra si fa con ciò che si ha.
Male che vada usero un campione di colore del veicolo come base x fare un colore simile (se possibile) con la stampante in modo che si noti poco o nulla la differenza da decal e colore di base, poi invecchiamento (poco) e filtri camufferanno il tutto, comunquew sono ottimista.
Ma quando produrranno l'inchiostro bianco x stampanti? :roll:
Lucio

 merki41 :

2/3/2014 18:45
 

Bene, il tetto del veicolo è quasi fatto, ho aggiunto le barre di torsione dei portelli, ammennicoli vari e maniglie, ho dettagliato un po' l'interno della torretta con l'aggiunta del periscopio e manovelle varie, infatti nn sono certo di inserire il capocarro o lasciarlo fuori, vedrò in corso d'opera, e quindi collegata al suo cesto.
Il tutto ovviamente nn è il top ma come dico sempre, almeno c'è :-D
Quando avrò finito di inserire le protezioni x le antenne e alcuni bulloncini potrò passare al portellone posteriore e poco alla volta arriverò in fondo :-D :-D
Lucio





 centauro66 :

2/3/2014 22:02
 Non sarà il top come dici tu, ma per me è un gran lavoro, bravo Lucio .
Ciao
Andrea :-D :-D :-D :-D

 merki41 :

3/3/2014 15:35
 Ti ringrazio x l'incoraggiamento, il buon lagu ha fatto di meglio, ma mi accontento, nn avrei cmq creduto si riuscirci, è la mia prima auto costruzione vera e propria e prima di passare al treno di rotolamento cannibalizzando il kit dell'M41 aspetto ad arrivare in fondo, nn vorrei buttare due kit in un colpo solo :-D
Lucio

 pittarofranz :

7/3/2014 17:14
 Troppo bravo!

 merki41 :

16/3/2014 20:36
 grazie sei troppo buono, oggi mi sono portato avanti con i piccoli dettagli precedentemente menzionati, i portelli ancora nn li ho inseriti, le catenelle usate x lo sblocco dei portelli sono fotoincise, trovate x culo tra i vari pezzi che ho da parte, ho anche terminato il portellone posteriore, i supporti x gli attrezzi li inserirò in un altro momento, spero di avere fatto un discreto lavoro
Ringrazio il buon lagu che mi ha gentilmente inviato due maglie dei cingoli che inserirò sul tetto del veicolo





 merki41 :

16/3/2014 20:39
 ah dimenticavo, ora ho un dubbio sulle antenne, il buon lagu ha inserito credo tre antenne, ma nelle foto mi è parso di vederne una o due e nei video forse una sola sul lato capocarro, secondo voi quante ne devo mettere?
Grazie
Lucio

 Mario Bentivoglio :

16/3/2014 21:57
 ..mamma mia..che lavorone...
:-o
sempre più...senza parole per dare un aggettivo a quanto stai realizzando!!!!
GRANDE !!!!!!!!!
:-)

 merki41 :

30/3/2014 18:09
 :-) grazie mille Mario
Dunque per quanto riguarda l'interno direi che ho terminato, nn aggiungerò altro anche perché nn si vedrà tantissimo come già ho accennato, per cui inserisco le immagini, ricordo che il tutto è fatto ad occhio, nn possiedo le dimensioni e comunque volevo accennarlo giusto a causa dei portelli aperti, quindi chiedo venia se il tutto potrà apparire posticcio.
La radio proviene da un set in resina di una jeep M38A1 che ho clonato, le foto mostrano una radio diversa ma come dicevo dalla cupola M13 si vedrà poco, devo terminare di dipingerla ed aggiungere i cavi.
Ora credo di poter cominciare a dipingere l'interno per poter poi proseguire il montaggio e terminare il veicolo.
Lucio







 2S6M :

30/3/2014 20:18
 Lavoro grandioso!....questo super wip è sempre meglio.

 pittarofranz :

4/4/2014 17:21
 :-o :-o :-o :-o :-o :-o

 merki41 :

6/4/2014 17:28
 :-) Signori, grazie mille, un po di incoraggiamento serve davvero
Dunque ho iniziato a dipingere la piattaforma interna, l'averla fatta modulare mi ha aiutato molto,
l'ho volutamente invecchiata più di quanto probabilmente fosse nella realtà, o almeno credo, nn ho mai visto questo veicolo operativo, magari era lucido come uno specchio, o forse no, comunque chiedo venia anzitempo x l'eventuale errore, ho fatto una prova x quelle che saranno le decals da applicare all'interno, mi sono fatto solo le principale e ho omesso tutte quelle che avrebbero avuto una dimensione troppo contenuta che comunque nn si vedrebbero devo solo correggere i colori :roll:
Lucio






 AGOCAP :

10/4/2014 18:36
 Lucio... non ho parole... :-o :-o :-o

 merki41 :

19/4/2014 12:31
  Grazie Agostino☺️
signori, avrei una domanda x voi, ammesso e nn concesso che possa inserire all'interno del veicolo qualche equipaggiamento, intendo zaini o altro, sapete x caso di che tipo erano? ..se simili a quelli del secondo conflitto o già come quelli usati in viet-nam?
grazie, Lucio  

 merki41 :

20/4/2014 16:18
 ...nessun suggerimento, ok mi arrangio come posso.
Credo che nn aggiungerò altro e lo chiuderò cosi, con le prove a secco nn si vede praticamente nulla come previsto, ma ecco come l'ho più o meno terminato all'interno
chiedo venia x la qualità delle foto
Lucio











 merki41 :

25/5/2014 02:11
 Bene signori, ho terminato l'interno dello M59, mi sono preso una licenza poetica (credo) e ho inserito qualche pezzo giusto x dare un po di vita, nn so nemmeno se possa essere plausibile, ma tant'è.
I pezzi li ho recuperati da un kit Dragon mentre la stecca ed il pacchetto vuoto di sigarette vengono da una stampa di cui nemmeno ricordo più la provenienza, ora lo posso chiudere e proseguire oltre, tempo permettendo.
Finalmente mi sono arrivati anche i cingoli in metallo x i rispettivi veicoli (quelli dell'M48 sono in assemblaggio), e ho quindi potuto incollare il treno di rotolamento, questo haimè nn è venuto perfetto, ma è la mia prima autocostruzione, quindi vogliate perdonarmi gli errori.
Con queste prometto di nn annoiarvi più e le prossime foto del veicolo saranno a colore steso, promesso, che tra l'altro sto realmente prendendo in considerazione l'idea di farlo in acrilico, qui l'interno è stato fatto tutto in acrilico e x l'invecchiamento ho utilizzato i prodotti della true-earth e ammetto di essermi trovato davvero bene.
Lucio





 Hoot :

25/5/2014 11:34
 Direi che va più che bene....visto anche lo spazio del veicolo...

 euro :

25/5/2014 15:36
 un bel lavoro e la stecca è un gran bel dettaglio ;-)

 2S6M :

25/5/2014 22:24
 Veramente bello... non poteva venire meglio.
:-)

 merki41 :

10/6/2014 17:32
 grazie signori, posto oggi le tre ultime foto dello M59, ho FINITO, montate le gonne, i porta canestri posteriori, il supporto dell'antenna, ora dovro inseieme all M48 dipingerlo







Lucio

 Mario Bentivoglio :

10/6/2014 20:15
 SPETTACOLO !!!!!!!!!!!!

 2S6M :

11/6/2014 17:55
 Quote:
Mario Bentivoglio ha scritto: SPETTACOLO !!!!!!!!!!!!



concordo appieno!! :-)

 enrico63 :

11/6/2014 18:26
 Mi unisco al coro dei complimenti!!!!:-o :-o

Un lavoro veramente stupendo!!!!!

Ciao

 maxcomelli :

13/6/2014 14:11
 Lavoro stupendo davvero, il dettaglio interno è fantastico...Buon proseguimento
CIAO

 merki41 :

24/6/2014 18:01
 Signori vi ringrazio, siete come sempre troppo buoni, però avrei bisogno dei vostri occhi, secondo voi cos'è quella cosa indicata dalla freccia rossa? Sul momento ho pensato ad un espositore x cartoline, ma la sua struttura mi fa pensare più ad una vetrinetta esterna mentre il suddetto espositore credo che sia quelllo a fianco che ho indicato con la freccia celeste, quindi secondo voi di che si tratta, è proprio una vetrinetta, e per cosa poi?
vi ringrazio x ogni tipo di aiuto
Lucio

 Hoot :

24/6/2014 20:31
 è l'unica foto che avevo....



 lagu :

25/6/2014 06:11
 Potrebbe contenere cose tipo mappe della città o guide della citta' ,ed in generale opuscoli vari.(mia idea non corroborata da prove fotografiche)
Marco
PS: ma anche altre cartoline...

 merki41 :

25/6/2014 17:55
 ah ecco, gia, forse mappe, ok prenderò questa come una possibilita, grazie mille
Lucio

 2S6M :

25/6/2014 22:00
 Se posso dare un contributo con un idea (purtroppo anche la mia non corroborata da foto), a me ricorda una vetrinetta che una volta (ormai sono passati anni) aveva una cartoleria che stava a Milano dove erano esposti tipo dei cartoncini pregiati da invito/ presentazione/visita...carta da lettera e relative buste, etc .
Visto che la tipologia di negozio è quella potrebbe anche essere....
Naturalmente è un mia deduzione basata su questo mio ricordo personale

 merki41 :

28/6/2014 02:02
 se puoi??? Cerrrrrto che puoi, anzi dovendo ricostruire tutto cio che rientra nel perimetro della scena vorrei averne mille di informazioni e suggerimenti
Abbiamo appurato che è una vetrinetta e questo già ha risolto il 90% dei miei dubbi, poi per il contenuto, visto che nn abbiamo prove palesi, posso fare un mix dei vostri suggerimenti
Dovrò altresì riempire pure le vetrinette di Noster e lì si che devo creare piccoli elettrodomestici anni 60
Grazie signori
Lucio

 merki41 :

28/8/2014 15:58
 Dunque signori, a me M+ nn funziona, proverò a postare qualcosa ma nn so xkè son due giorni che scrivo e tutto si blocca
Comunque ho fatto la teca esterna, mancano i vetri e gli ammennicoli da esporre e il porta cartoline da appendere accanto.
Poi ho ripreso a lavorare sui figurini civili stavolta, clonando e miscelando pezzi di masterbox e miniart al fine di ottenere qualcosa di un po diverso
Scusate le foto ma la fotocamera nn andava ed ho usato l'ipnone, che va peggio




ho aggiunto figurini di ufficiali tedeschi come in foto, recuperati da una scatola Dragon






spero che questa volta funzioni, ho fatto pochi passi ma cercherò di recuperare, maledetto tempo tiranno :-x
Lucio

 merki41 :

13/9/2014 22:16
 signori chiedo venia x quanto mi sto dilungando, ma il lavoro è davvero tanto e il tempo poco, si so di essere ripetitivo a riguardo ma farò del mio meglio per portarmi avanti, sto lavorando alacremente sulle figure da inserire nella scena, per ora sono circa 47 tra civili e militari senza contare gli equipaggi dei due veicoli.
inserirò un paio di biciclette, una la inserisco tra un paio di ragazzi (in corso di realizzazione) apparentemente universitari dell'epoca intenti a discutere del "senso della vita", la seconda appoggiata al muro della farmacia come da foto.
voglio ricordare che la foto di riferimento fu scattata alle nove meno dieci del mattino, io per nn essere troppo legato alla scena l'ho spostata alle 9.35 dello stesso




Lucio

 Hoot :

13/9/2014 23:08
 ma che venia e venia....questo wip è uno spettacolo!!!

Posta posta!!
:-)

 merki41 :

15/9/2014 21:28
 Grazie per la comprensione, mi mancano solo 2 o 3 figure da completare e poi ricomincio con la scena
A proposito, qualcuno di voi signori ha presente cosa c'era all'interno "dell'ufficio" presente nello stabile?
L'ho segnato in rosso, facendo parte della scena devo ricostruirlo, come la parte diroccata presente sopra ad esso, in tal caso ho ricostruito la struttura metallica opportunamente danneggiata che vi inserirò, poi devo rifare parte dell'iterno, avevo provato a realizzare il muro con terracotta incidendo i mattoni ma il risultato nn mi piaceva ed avendo in casa diversi sacchetti di mattoncini stavo ponderando di ricostruire il muro interno mattone x mattone, sicuramente più realistico, voi che mi consigliate?
Scusate le foto fatte al volo
Lucio







 Hoot :

15/9/2014 23:49
 Direi mattoni senza dubbio...


















 merki41 :

20/9/2014 22:14
 Già, credo tu abbaia ragione, sarà tedioso ma il risultato credo ne guadagnerà, sarà l'unico punto con un pò' di profondita visto che rispetto alla base la strada ovviamente taglierà in diagonale la sezione del diorama, compreso il palazzo, e quindi la sezione di muro interno sarà visibile attraverso le contorte inferriate presenti sulla parete



ho poi cercato di lavorare in moduli così da poter velocizzare i lavori creando sezioni di marciapiede da posizionare una accanto all'altra





e ho preparato alcune scenette di civili tra cui i due universitari con la bici e il soprabito appoggiato sulla sella, e il signore con lo stesso sul braccio intento a leggere i titoli del giornale che terrà tra le mani cercando invano di dare un senso alla dura realtà che sta vivendo





scusate le foto ma nn avevo voglia di prendere il cavalletto e quindi...
Lucio

 merki41 :

28/9/2014 13:39
 Signori, avrei bisogno di una vostra opinione/consiglio, stamane ragionavo sul colore dei veicoli e avendo a disposizione sia lo Humbrol 66 che il Vallejo 71013 che sarebbe il suo corrispettivo acrilico mi stavo chiedendo quale davvero fosse più appropriato come tonalita, ho preparato un chip e confrontato con le poche foto a colori dell'epoca, a me sembra che il Vallejo sia un attimo più somigliante dello Humbrol, secondo voi?
A sinistra lo Humbrol e a destra il Vallejo









Lucio

 centauro66 :

28/9/2014 15:03
 Ciao Lucio
secondo me dovresti usare il Vallejo , mi sembra che sia più giusto.
Ciao
Andrea

 Hoot :

28/9/2014 20:10
 Eh si....almeno a vedere le foto, dico anche io vallejo

 lagu :

29/9/2014 07:48
  Nonostante tu abbia usato una scudatura laterale di Merkava per il test,ma ti perdono :-) :-) :-) ..direi anch'o che il vallejo è meglio anche perchè i mezzi in quegli anni avevano una finitura semilucida.Continua a deliziarci con questo lavoro Lucio!!
Marco

 merki41 :

2/11/2014 22:12
 Grazie della conferma signori, mi sento più tranquillo ora, quando c'è da riprodurre foto dell'epoca è sempre un incubo.
Dunque come da voi consigliato ho cominciato a realizzare i muri in mattoni dell'interno del palazzo, per le misure sono andato arbitrariamente anche perchè non avrei la profondità necessaria per farlo completo.
Nonostante i 3000 mattoni disponibili mi sono reso conto presto che non sarei riuscito a completare il tutto e sono stato costretto a farmi uno stampo così da potermi fare nuovi mattoncini, spero la ditta non me ne voglia :-D
ho variato in parte il colore dei mattoni, con le nuove colate ne ho fatti di più chiari e scuri, questa particolare parete non mi convince molto e una volta terminata la posizionerò nel lato meno visibile del palazzo, e devo dire tra l'altro che è davvero tedioso alzare pareti in 35, come cemento ho usato l'impasto tamiya per la texture del terreno corretto con grigio scuro acrilico.
Avevo fatto pure un simpatico video in time lapse della costruzione della parete ma quel tipo di file non si riesce a caricare qui
consigli vari sono sempre ben accetti
Lucio
la parte più scura in alto è ancora fresca di cemento, e avendo usato un cartoncino come supporto ogni tot cm devo fermarmi per evitare imbarcature dovute all'umidità.




in questa foto che è del palazzo accanto si vedono i mattoni di diversa tonalità, anche se in parte potrebbe essere dovuto alla rifrazione della luce

 merki41 :

3/11/2014 21:39
 ...a conferma del colore del carro oggi ho trovato questa di foto, il carro è un A3 quasi certamente in viet-nam o almeno credo, ma la tonalità molto scura del colore è chiaramente visibile sulla canna che pare essere l'unico punto realmente "pulito" per quanto pure il resto non sia particolarmente sporco
Lucio

 merki41 :

7/12/2014 14:54
 Dunque signori, lungi dall'aver terminato i muri causa il solito problema di tempo, in questo weekend oltre a produrre materia prima, mattoni, ho fatto delle prove x la stesura dell'asfalto, intanto sto mappando lo stesso sulle foto a disposizione, osservando le parti asciutte e bagnate dello stesso si possono evidenziare riparazioni del pavimento con il probabile uso di tipi differenti di asfalti, che creano diversi tempi di asciugatura, fenomeno già osservato sulle nostre strade.
In questa foto sono ben visibili linee rette che formano delle vere e proprie sezioni geometriche che credo siano proprio riparazioni, e vorrei quindi stendere tipi diversi di materiale x ottenere una variazione nella texture della pavimentazione
Sottopongo anche a voi i risultati di questi esperimenti con i relativi materiali














come vedete già nelle foto è descritto il materiale usato.
Non vi nascondo che propendo per l'uso del Granit Farbe della eberhard e ovviamente x il già pronto Tamiya Asphalt, ma sono aperto a tutti i consigli.
Poi riprendendo in mano lo M48 mi sono reso conto di una cosa che già notavo ma al contempo ignoravo volutamente, la texture della torre e scafo, il kit legend fornisce una superficie ondulata ma perfettamente liscia, ho aperto alcune foto di un Magach del 1967, e osservando bene la superficie ben carica di colore conservava comunque un aspetto piuttosto grezzo, non a livelli sovietici x intenderci ma non liscio come da kit, ho quindi testurizzato la superficie





Lucio

 vista85 :

7/12/2014 17:36
 Guardando le foto per l'asfalto concordo sui due prodotti da te citati, i provini con la malta egizia mi sembrano troppo grezzi

Per il resto non posso far altro che guardare con ammirazione uno dei lavori più faraonici e complessi che abbia mai visto :-)

 Hoot :

7/12/2014 18:59
 Il migliore sembra il tamiya asphalt.

Una volta ho fatto l'asfalto con sabbia, vinavil e non troppa acqua.
Quando si è asciugato livellandosi l'effetto non era male....

 merki41 :

24/12/2014 12:14
 ok grazie signori, ora mi sento più tranquillo, ho qualche giorno a casa e dovrei riuscire a portarmi avanti un po, intanto ho quasi terminato quello che in teoria sarebbe il cuore del diorama, il cartello di delimitazione dei settori, non è perfetto ma ho fatto del mio meglio.
Per i pali ho optato per un legno nudo e ingrigito dal clima, osservando le foto in B/N sembra non verniciato, poi che il legno fosse ancora o meno del suo bel colore questo non posso dirlo, ho solo considerato che tale cartello doveva essere sul posto comunque da qualche tempo, i settori vi erano a prescindere dalla crisi in atto.
Non ho insistito molto con l'invecchiamento, non sembrava essere molto sciupato, ho solo aggiunto trasparenze di ruggine, purtroppo non molto visibili sui supporti interni che reggono il cartello vero e proprio e una base di muschio alla base, fenomeno che si forma in fretta sul legno a contatto del terreno in presenza di acqua come in quel periodo, ma è una forzatura, una licenza poetica.
Lucio

 Antonio 13 :

24/12/2014 17:36
 Tutto bello bello bello, questo mega wip meriterebbe un Testo Unico! 

 AGOCAP :

24/12/2014 18:33
 Sei stupefacente Lucio, quando è finito mi sa che vengo a Mirandola a vederlo

 merki41 :

18/1/2015 21:55
 grazie ma siete troppo gentili
ho quasi terminato i due muri interni, la putrella non ancora ed è solo appoggiata, scusate per le foto ma non sono riuscito ad ottenerne di decenti, la luce credo...
Comunque ho inserito i pezzi di intonaco come da foto cercando di seguirne il più possibile l'esatto profilo, ora devo fargli la base che sarà poi il soffitto dell'ufficio del checkpoint charlie, l'unico dubbio è in cosa era, una tromba delle scale? ..appartamenti? mah, quindi sara un pavimento? una gettata di cemento? boh!
Lucio





 willydav :

18/1/2015 22:02
 hanno ragione gli esimi colleghi, e' veramente un lavoro fantastico

Ho una domanda: quanto sarà grande il diorama una volta finito ? Nel senso delle dimensioni, intendo

Grazie

 merki41 :

19/1/2015 20:34
 Grazie anche a te ma credo sia sopravalutato, circa le dimensioni non sarà grandissimo, tra i 70/75 cm di lunghezza e i 50/52 cm di larghezza, dipende da come si evolve la strada, i marciapiedi ecc, non avendo misure precise (ancora mi maledico per non averci guardato quando passeggiavo a Berlino) devo ancora capire i volumi effettivi, ad esempio per i marciapiedi a causa di un piccolo incidente, mi è caduto il sacchetto contenente le lastrine di gesso...inutile dire che mi sono andati in mille pezzi, ho quindi ripiegato e rifatto tutto col sughero che NON si rompe ed alleggerirà pure la struttura, ma rifacendolo ho variato le dimensioni dei pezzi quindi potrai comprendere questa variazione nelle dimensioni, per la facciata del palazzo mi fermerò al secondo piano altrimenti diverrebbe monumentale e la scena si perderebbe.
Prima ho ritoccato e rifinito il muro, una volta finita ed inserita la putrella farò altre foto, devo solo capire che tipo di base fare al muro, se un pavimento devastato o una gettata di calcestruzzo, sono aperto a consigli e suggerimenti
Lucio

 merki41 :

21/1/2015 22:53
 Dunque il muro ora dovrebbe essere terminato davvero, inserita la putrella e ritoccato, chiedo venia per le foto ma non riesco a saltarci fuori.
Lucio





 Hoot :

21/1/2015 23:20
 Splendido come tutto il resto Lucio!

:nerd:


Ps Per il pavimento boh!
A guardare le foto io farei un pavimento magari un po' imbarcato e ricoperto di polvere .....



 Hoot :

21/1/2015 23:23
 Ps....questo link lo conosci???

certo che dopo tutta la fatica fatta per interpretare le scritte dei negozi...........

:-D :-D :-D

 merki41 :

22/1/2015 21:47
 Grande!!!!
Si peccato visto che ormai avevate risolto tutti gli arcani ma davvero interessante, che dire grazie mille!!
Ma non sono riuscito a trovare il modo di scaricare le foto anche se posso aprirle al momento del bisogno
Lucio

 merki41 :

14/2/2015 21:07
 Dunque, oggi sono riuscito a portarmi avanti con iu lavori, ho chiuso quello che dovrebbe essere l'ufficio del checkpoint Charlie, in precedenza questo era un negozio come dimostra la foto sotto nell'angolo a sinistra, e per precedenza intendo poche settimane prima, evidentemente è stato requisito dall'esercito e trasformato in ufficio.
Ho mattonellato il muro fatto i pavimenti e imbastito la prima parte del edificio, la vetrina ovviamente è in...allestimento, in tutti i sensi :-D , e ho costruito il neon che illumina l'interno.
Il tutto ovviamente è da dipingere ed invecchiare, ma questa è un'altra storia :roll:
Lucio





 Target :

14/2/2015 23:41
 L' interuttore dovè? Si accende vero?

Ciao e continua a stupirci!

Roberto

 merki41 :

16/2/2015 22:58
 ...grazie Roberto, ma non è cosi stupefacente, sono stupito di essere arrivato sino a qui :-D
Ho invecchiato quel baldacchino di ferro che ingabbia la struttura sopra l'ufficio, o almeno è l'interpretazione che ne ho dato :oops:
Lucio


 Hoot :

16/2/2015 23:01
 
Quote:
merki41 ha scritto: ...grazie Roberto, ma non è cosi stupefacente



Altro che se lo è!!!!

:nerd: :nerd: :nerd:

 merki41 :

17/2/2015 21:35
 Ti ringrazio, lo prendo come un incoraggiamento.
Ho fatto un azzardo, ho creato quello che sarebbe l'interno della vetrina, la si vede attraverso il vetro nella foto sopra e in questa sotto, una struttura in legno, apparentemente semplice e forse un po grezza. Mi ha fatto venire in mente una struttura in compensato e ne ricordo di quelli con venature naturali di legno, ne ho avute diverse tra le mani quando ero giovane in falegnameria.
Ho involontariamente commesso un errore, la spalla non esisterebbe, vi è la parete al suo posto ma non avendo avuto la foto sotto gli occhi durante la costruzione l'ho involontariamente inserita, non so ora se staccarla (ma non ho una parete che faccia da spalla, la struttura in balsa è più sottile) o dipingerla di bianco o far finta di nulla e lasciarla così, a voi il consiglio migliore, non so nemmeno se possa essere passabile il tutto.
Ogni consiglio è benvenuto
Lucio



 Hoot :

17/2/2015 21:56
 Non so....ma il legno nella foto mi sembra basso e spostato in avanti...
Se quello prima era un negozio quella sarebbe una vetrina da esposizione e dovrebbe essere facile accedervi da dentro...

Ps comunque nella foto che hai postato si vede che il lato destro è bianco
[EDIT...scusa avevo letto velocemente il tuo post e non mi ero accorto che lo avevi già scritto...;-) )



 Hoot :

17/2/2015 22:00
 


Magari era una protezione improvvisata......
:-? :-? :-?

 merki41 :

17/2/2015 22:32
 ...sai che a questo nn ci avevo pensato???
Col fatto che fosse precedentemente un negozio ho dato per scontato che fosse la struttura della vecchia vetrina spogliata di tutto, infatti avevo considerato che fosse anche dipinta o rivestita ma la foto nn consente di appurarlo. Ma a questo punto potresti pure aver ragione, mi basterebbe asportare la base e la spalla ed avvicinare al vetro il pannello. ....possibile che sia tutto così facile??? :roll:

 merki41 :

17/2/2015 22:35
 no però riguardando la foto ha una profondità che mi fa pensare davvero ad un allestimento da vetrina che magari poi è stato lasciato come dici tu per oscurare la vista dall'esterno.
Mi pareva troppo facile
:-(

 Hoot :

17/2/2015 22:48
 Cos'è non potremo mai saperlo......
:-D :-D :-D

Sul com'è fatto direi che ci siamo
;-)

 caragd :

19/2/2015 16:57
 :-o :-o
Sono rimasto a bocca aperta per questo lavoro sia per glo edifici che l'autocostruzione del M59

Complimenti
Dario

 merki41 :

22/2/2015 11:19
 Signori, vi ringrazio, ma c'è di molto meglio tra le realizzazioni presenti in questo stupendo forum, ma prendo come sempre il tutto come un grande e prezioso incoraggiamento ;-)
Stanotte ho abbozzato quello che potrebbe essere lo scarno arredo dell'ufficio, una volta asportato bancone e scaffalature varie del negozio, una veloce e imprecisa imbiancata alle pareti, e ho immaginato l'inserimento di un vecchio ma curato tavolo in legno tinta noce con un paio di sedie, pensavo di ricostruire una poltrona da ufficio, cosa certamente verosimile viste le incredibili risorse dello U.S. Army dell'epoca, ma in tutta onestà per risparmiare un attimo tempo e visto ciò che poteva succedere in quei giorni ho creduto fosse meglio optare per cose più rapide e di facile reperimento.
Ho ricostruito seguendo foto di apparecchi dell'epoca il telefono e la lampada da tavolo, devo in questa ancora inserire la lampadina e in entrambi collegare i fili alle rispettive prese.
penso di inserire anche uno schedario e magari una bandiera, ma non so se in realtà l'avrebbero inserita x quanto patriottici potessero essere, mah!

 merki41 :

28/2/2015 21:18
 ...non voglio tediarvi con ogni piccolo aggiornamento, ma qui avrei bisogno di un consiglio, ho costruito la bandiera, anche se ammetto che non mi è venuta particolarmente bene, quindi volevo sapere da voi se vale la pena inserirla o meno, vi ricordo che tutto ciò che metto nell'ufficio è, a mio avviso, una forzatura, l'ufficio stesso lo è, non è a grandezza reale ma adattato al diorama ecc ecc e secondo me era solo una espansione del baraccotto presente in strada, x cui magari era un mezzo magazzino, con nemmeno un tavolo o altro, non so, purtroppo non conosco nessuno che mi sappia dire come era all'epoca.
Quindi mi rimetto a voi, che fo?
Lucio



 merki41 :

1/3/2015 20:43
 ...nessun consiglio? Allora se lo spazio me lo consente la metto, almeno che abbia lavorato x qualcosa :-D
Ho fatto anche il cestino con dei fogli appallottolati dentro, ora è tutto completo :-)
Lucio

 merki41 :

1/3/2015 21:12
 Ecco lo sapevo, ora che ho fatto il mio M48A1 la Dragon lo fa in iniezione, se avessi atteso avrei fatto prima.
http://www.armorama.com/modules.php?op=modload&name=SquawkBox&file=index&req=viewtopic&topic_id=231674&page=1

 Target :

1/3/2015 21:30
 La archer fa bandiere "trasferibili" ci sono quelle USA a 48 o 50 Stelle, (non ricordo quando sono divenuti 50 gli stati Uniti).

Occhio che, nonostante nei due fogli vi siano una certa quantità di bandiere di misure divers, solo una è da usare come bandiera, le altre vanno applicate a uniformi/veicoli e pertanto non sono double face:

48 stelle

vanno appplicate sulla stagnola da cucina, sono abbasstanza delicate, ma il risultato è molto buono.

 Hoot :

1/3/2015 21:53
 Risposta tardiva: io voto bandiera!
Conoscendo gli americani vuoi che non ce l'avessero messa??!!

 merki41 :

1/3/2015 22:09
 Grazie signori :-D , anche se come avevo scritto sopra la decisione era stata presa, bandiera da inserire, e grazie anche per la dritta sulle bandiere, comunque una volta allestita la vetrina, e messa la "vetrata" credo che nulla più si vedrà di ciò che c'è dentro :-( , x cui anche se la bandiera non ha 48 stelle non credo che si noterà molto ne tavolo, lampada, telefono e ammennicoli vari compresi, ma tant'è.
Lucio

 willydav :

1/3/2015 22:13
 Lucio
La bandiera ti e' venuta benissimo, altroche'...:-)

Sul fatto poi che la Dragon sia uscita con il nuovo Patton, trattasi della legge di Murphy del modellista

Qui c'è gente che ne sa qualcosa...vedi i vari M24 Chaffee, Duster...io ho un M1 ABV che devo decidermi a cominciare, prima che ci pensi la Trumpeter a farlo a iniezione...;-)

 MoroCutter :

2/3/2015 00:24
 Lucio !!!!!!!!!! :-o :-o :-o :-o

E' tutto incredibilmente realistico.
La cura e l'impegno che stai mettendo nella realizzazione del tuo diorama sono impressionanti ed assolutamente cosa da pochi eletti.
Non ho consigli da darti, però ho una domanda:
ma una volta collegati alle rispettive prese il telefono e la lampada funzionano, vero??? :-D

Dimenticavo, la bandiera è notevole, non puoi non metterla.

Buon modellismo
Ale

 AGOCAP :

7/3/2015 16:47
 pure le sedie impagliate... troppo grande Lucio !!!

 merki41 :

29/3/2015 18:48
 grazie ma siete troppo buoni, faccio del mio meglio, di più non riesco.
Ho terminato l'interno della struttura che sovrasta l'ufficio il cui pavimento ovviamente è il soffitto del suddetto, ho aggiunto un paio di pile di mattoni caduti e raccolti anni prima e sistemati accanto ai muri principali, vi è una vecchia bottiglia impolverata, alcune sezioni di tubi arrugginiti facenti parte del sistema idraulico e una ingiallita copia di giornale o forse era una rivista di moda autarchica del passato reich
Lucio





 merki41 :

11/4/2015 23:09
 Ordunque, l'ufficio lo considero terminato, va ricordato che questa è, haimè, una forzatura, non ho la più pallida idea di come fosse ne cosa contenesse e le sue dimensioni sono qui dettate dalla dimensione del diorama, era un negozio ben più grande in origine, per cui prendete il tutto col beneficio di inventario.
ora devo inserire la vetrina che ho già preparato e dipinto e la porta di ingresso, realizzata ma da dipingere.
Ho immaginato che in tempo di crisi fosse presente oltre ad una normale mappa della città anche una foto aerea della stessa, credo che prima di chiudere il tutto con la struttura precedentemente realizzata (di cui sopra) inserirò una figura o due intente a discutere della situazione, ho dimenticato di mettere la stecca di legno usualmente utilizzata per indicare punti precisi sulle mappe, ma ora la metto.
A voi le critiche, sempre ben accette.
...non so per quale motivo ma le foto sono più piccole di come erano in origine, vabbè, scusate







 merki41 :

3/5/2015 17:11
 ...vetrina montata, è stata un parto doloroso, molto, via per la struttura in balsa che haimè pone problemi, il solo averla maneggiata, la colla ecc ne hanno variato gli angoli, e la struttura della vetrina essendo sottile svergolava in ogni dove, le vetrate sono state fatte e rifatte almeno tre volte, la plastica x quanto stessi attento si segnava col nulla e anche in queste micro segni sono visibili, ma alla fine preso dalla stanchezza l'ho inserita, non è perfetta ma tant'è
Verrà comunque in parte coperta dalla tenda parasole e dalla struttura dell'insegna.
Non ne sono veramente contento ma di più non sono riuscito a fare.
Lucio

di nuovo le foto sono piccole rispetto a quelle caricate, ma xkè??





 Hoot :

3/5/2015 17:21
 
:nerd: :nerd: :nerd:

 merki41 :

3/5/2015 21:23
 Hoot, prendo il tuo come una critica, come dicevo non sono soddisfatto del risultato ottenuto, avrei dovuto realizzare la struttura in gesso ceramico, ma col senno di poi siamo tutti bravi.
Ho in parte dipinto (non l'incarnato) l'ufficiale che volevo inserire all'interno, ma visto che poi non si vedrebbe più stavo pensando di metterlo davanti alla porta d'ingresso con altri soldati. All'inizio volevo inserirgli un binocolo in mano, ma forse gli metterò un iconico Avana. :-D

 Hoot :

3/5/2015 22:27
 Veramente era pura ammirazione
:-)

 merki41 :

23/5/2015 16:25
 Grazie Hoot, oggi sono riuscito a terminare l'insegna da sovrapporre all'ufficio, ho osservato le foto e credo che sia stata utilizzata la vecchia insegna semplicemente ricoperta con la nuova dicitura, evidentemente non era retro illuminata o almeno credo visto i fari aggiunti, a cui ho inserito le lampadine tornendo dello sprue trasparente, i cablaggi ancora mancano.
Le asole presenti sull'insegna serviranno ad ancorare la stessa alla struttura metallica sovrastante, almeno dalle foto così appare, insomma ancora pochi step e la prima parte della struttura dovrebbe essere terminata.
Lucio





 merki41 :

1/6/2015 21:03
 Haimè....piccolo imprevisto, sfortunatamente la progettazione non è il mio forte, per riuscire ad affiancare i due palazzi ho dovuto alzare la costruzione di mezzo piano, ma per farlo invece di alzarmi con altri mattoni (troppo il tempo richiesto e soprattutto troppo il rischio di rovinare la struttura esistente) sono ricorso a mattoni stampati e ricoperti per la quasi totalità con l'intonaco, questa nuova sezione sara a sua volta oscurata dalla facciata esterna ma era necessaria come dicevo per affiancare il palazzo principale
Lucio

 Hoot :

1/6/2015 21:43
 tanto è spettacolare anche così!

 merki41 :

4/6/2015 21:27
 Ti ringrazio, sempre troppo buoni.
Mi chiedevo e vi chiedo, secondo voi il colore del tendone parasole dell'ufficio di che colore era?
Io lo immagino o verde o blu, il colore che vedevo quando ero bimbo, tutti i tendioni erano di quel colore, ma eravamo e siamo in Italia, la a Berlino che colori andavano?

 ppozzo68 :

4/6/2015 21:45
 Avrei trovato questa, ma non potrei giurare che non sia ricolorata come accadeva con le vecchie cartoline...

 merki41 :

4/6/2015 21:59
 ti ringrazio per la foto, penso pure io sia colorata ma la tenda era a righe solo dopo il periodo in questione, infatti come avrai notato il check point è doppio nella foto non singolo come nel '61.
Se non trovo una risposta credo che lo farò come dicevo, o verde o blu, mah, bel dilemma.

 Hoot :

4/6/2015 22:15
 .....verde!!
:-D :-D :-D


 ppozzo68 :

4/6/2015 22:18
 Effettivamente la cartolina è stata spedita nel 1966...
intanto vedo se trovo qualcosa d'altro. :-)

 ppozzo68 :

4/6/2015 22:27
 Foto a colori difficile trovarne, ma considerando il colore delle uniformi rispetto a quello della tenda, non potrebbe essere proprio verde?

 Hoot :

4/6/2015 22:33
 Io lo ridico...
:-D :-D :-D



verde!!!!
(molto più chiaro di quello delle divise, sembra quasi verde smeraldo...)




 ppozzo68 :

4/6/2015 22:43
 mmm..... secondo me è verde....
non so' perché ma ho questa sensazione

(Nico... non avevo visto il messaggio) :oops:

 Hoot :

4/6/2015 22:48
 
:-D :-D :-D

....mi ero accorto che stavamo scrivendo insieme
;-)

 merki41 :

6/6/2015 10:21
 ups...questo mi dice che già me lo avevate detto. :oops:
Purtroppo ho poco tempo da dedicare al diorama e certi suggerimenti li ho decisamente scordati, grazie comunque signori :-D
Lucio

 merki41 :

6/6/2015 10:23
 ora devo trovare un materiale davvero leggero e duttile abbastanza da ricreare il tendone, il suo supporto che ho ricreato in plasticard è davvero leggero e temo fragile per supportare pesi del tipo lamina di piombo o similare :roll:

 2S6M :

6/6/2015 12:28
 lamina di alluminio delle carte dei ciccolatini....ma fore è troppo piccola come dimensioni....
oppure carta velina tipo quella che c'è nelle confezioni delle camicie....

 merki41 :

6/6/2015 19:42
 Con la carta, non velina ad essere sinceri, ho già provato ma crea una volta inumidita delle onde non credibili, una increspatura poco naturale, ma magari la velina rende di più, dovrei provare.

 merki41 :

10/6/2015 19:13
 oggi ho imbastito il primo pezzo di palazzo, giusto x vedere come appare, l'insegna è fissata col pattafix, in alto è visibile l'ultimo pezzo di facciata a cui mi riferivo precedentemente, ora manca la tenda e i vari cablaggi, i dettaglietti x intenderci :-D

 merki41 :

4/7/2015 22:11
 Ho, credo, risolto il problema della tenta da sole, ho utilizzato del plasticard da 013 mm, questo mi ha sì creato qualche problema nella realizzazione delle pieghe del tessuto, ma, mi ha altresì concesso quella leggerezza che cercavo per la struttura.
Il tutto è solo appoggiato per dare un'idea del risultato, in seguito lo incollerò.
Per il colore ho utilizzato lo X5 della Tamiya, su cui ho poi fatto velature con filtri vari, non è il massimo ma tant'è. :-(
Chiedo venia per le foto, ho utilizzato il telefono e il risultato è evidente.
Finalmente posso chiudere e terminare questa prima parte della struttura.
Attendo un vostro gentile parere.
Lucio





 Hoot :

5/7/2015 11:53
 Non vedo l'ora di vederlo finito!

 lagu :

5/7/2015 17:13
  Secondo me quando l'avrai finito te lo chiederà il museo del Checkpoint Charlie a Berlino!!!
Mamma mia che lavoro,non vedo l'ora anch'io di vederlo finito!!!
marco

 merki41 :

7/7/2015 18:25
 Iiihihihihihihi si come no :-D, per quanto speri che mi venga almeno guardabile come diorama, di certo non sapranno della sua esistenza e come minimo non sarò stato l'unico ad aver realizzato una scena come questa, comunque vi ringrazio di cuore
Lucio

 merki41 :

9/8/2015 18:05
 ...signori ma voi siete già in ferie? ...io no :-x
ho unito le sezioni, poca cosa, ma il tempo...
Ho anche inserito l'insegna della Philips che indicava la precedente funzione dell'ex negozio ora ufficio dello U.S. Army
Haimè non sono riuscito a copiare perfettamente la foto vera ma questo è. :-(
Buone vacanze a tutti :-D







 enrico63 :

9/8/2015 21:24
 :-o :-o Tutto quello che vuoi......ma è un lavoro pazzesco:-o :-o
Sono anch'io tra quelli che non vedono l'ora di vederlo finito!!
ciao
:-)

 willydav :

17/8/2015 14:09
 Lucio,
io quando vedo i tuoi progress resto così:

:nerd: :nerd:

il progetto lo hai presentato oramai più di quattro anni fa...ma nel frattempo sul tuo tavolo da lavoro ti sei dedicato ad altro oppure ti sta assorbendo al 100% ?
quello che stai facendo ha dell'incredibile, spero che quando lo avrai completato troverai il modo di fare un libro o una pubblicazione con il materiale del tuo WIP :-)

ciao

 merki41 :

18/8/2015 17:06
 Grazie, ma non credo che meriti tanto questo diorama, non sto facendo un capolavoro, almeno non ai miei occhi, anzi, ogni volta che termino un pezzo penso sempre che avrei dovuto farlo meglio, molto meglio.
E non so voi ma credo che un libro o comunque una pubblicazione sia eccessiva, almeno così la vedo io, ma non sono obbiettivo, sono molto critico verso ciò che faccio, lascio a voi il giudizio finale, ma grazie comunque per il supporto.
Per quanto riguarda il tempo, si, provo imbarazzo per quanto ne sto impiegando, anche se parecchio di esso se lo è preso il terremoto del 2012, non mi faceva venire molta voglia di stare in casa tra mobili rovesciati e scosse continue a lavorare , ma onestamente il 90% del tempo se la prende la quotidianità, il lavoro principalmente, quando l'ho iniziato non avevo idea di quanto tempo avrei dovuto passare al lavoro, col senno di poi credo che non mi sarei imbarcato in tale progetto.
Se avessi potuto dedicarci molto più tempo credo che se non lo avrei già terminato poco ci mancherebbe, chiedo venia x tutto ciò.:-(
Lucio

 willydav :

21/8/2015 07:15
 Lucio
Forse mi sono spiegato male.

Il senso del mio intervento voleva essere esclusivamente di ammirazione per la costanza con cui stai portando avanti il tuo progetto.
Prenditi tutto il tempo che ti serve. Sappiamo tutti che la fretta e' cattiva consigliera.

Da parte mia continuero' a seguirti, perche' qui c'e' solo da imparare.

Ciao

 merki41 :

21/8/2015 15:06
 Nessun problema, ci mancherebbe, resta il fatto che hai cmq ragione, è davvero tanto haimè che ci lavoro, sai cosa, sulk momento nn ci ho pensato, ma ho passato e passo tutt'ora molto tempo sulle foto, foto che purtroppo spesso e volentieri mi hanno ingannato xke prese in tempi diversi, col risultato che magari un dettaglio prima era presente e poi puff, sparito! Quante volte ho cominciato studiandomi bene una foto e poi sfogliandole mi sono reso conto che stavo lavorando su qualcosa che nn dovevo inserire?? :-x :-D
tutte queste foto nn hanno alcun riferimento temporale, salvo alcune con didascalie, e quindi gira, rigira, sfoglia all'infinito...
Lucio

 merki41 :

21/8/2015 18:19
 Si comincia la facciata del palazzo, qui il lavoro si complica molto, non ho misure e sono andato molto a occhio, tipo la finestra è pari a due terzi del... e via così, infatti gia ho riscontrato i primi problemi e dovrò ritoccare la struttura delle bay windows, se solo avessi potuto armarmi di metro nel 2006 quando ero a Berlino forse non sarebbe stato così faticoso, ricordo che x un progetto analogo che poi naufragò intrapreso con un amico, mi ritrovai in centro a Modena in pieno giorno a fotografare la facciata di un palazzo e a misurare le finestre al pian terreno, con ovviamente i passanti che ci guardavano male :-D , vabbè forse a Berlino mi avrebbero rinchiuso direttamente.
Ora vedo di rimediare e comunque dovrò poi adattare il tutto sperando che alla fine sia più o meno armonioso il risultato. :-(
Lucio


 rebeccagin :

22/8/2015 10:40
  È molto bellissimo :)

 merki41 :

26/8/2015 00:08
 :-) grazie mille
vi avevo accennato di eventuali problemi, credo e ribadisco credo, di dover abbassare tutta la linea delle finestre (bay windows comprese) di circa 1,5 cm per poter ottenere un aspetto più armonioso, quindi per fare ciò dovrò alzare la struttura creando un piccola porzione della parte superiore della suddetta, questa comprende quei "cosi" di cui mi sfugge il nome in questo momento :oops: , così ne ho creato una metà (cm 1) come master tornendo tre sezioni tubolari di plasticard inserite l'una nell'altra ed incollate e poi riprodotte in resina, tedioso ma inevitabile.
queste verranno messe sulla base lievemente rialzata (cm 0,5) così da ottenere un innalzamento di 1,5 cm che abbasserà ovviamente il tutto. spero di essermi spiegato, sono stanchino con poche idee e confuse :-D :bored:
Lucio



 Antonio 13 :

26/8/2015 07:55
  Incredibile   :-o ......anzi ...INCREDIBBBBBBBILE!

 merki41 :

14/9/2015 22:23
 Bene, ho innalzato la struttura di 1,5 cm come preventivato, li ho dipinti del primo colore che mi è capitato in mano giusto per dargli un fondo.
Ho poi finalmente cominciato la facciata, fatto i buchi e imbastito le finestre, una sì, quella color crema l'ho dovuta rifare, si è spezzata, ma poco male, ho lo stampo x cui... :-D
comincio a gasarmi un po ora che sta cominciando a vedere la luce pure il palazzo 8-)
Lucio





 willydav :

7/10/2015 01:30
 Lucio,
Se hai Sky, in programmazione c'e' uno splendido documentario dal titolo "Berlino, fuga per la liberta'", sulla storia del muro di Berlino.
Ovviamente si parla anche del checkpoint Charlie.

Hope useful
:-)

 AGOCAP :

7/10/2015 20:48
 Mamma miaaaaaaaaaaaaa
CAPOLAVORO !!!!!!!!!!!!!!!!!!!

 merki41 :

31/10/2015 21:53
 ...grazie, magari ne uscisse un capolavoro, ma x ora sono fermo causa lavori in casa, ma alla fine ne dovrebbe uscire una intera stanza tutta x il modellismo, YESSS!!! :-D
Per ora ho dovuto traslocare TUTTO ciò che concerne il modellismo in solaio (polveroso :-() in attesa di fine lavori, cartoni in ogni dove con modelli, attrezzature, accessori ecc ecc
......giusto un'idea


 lagu :

9/12/2015 14:30
  Ciao Lucio,ho visto su FB che Lawrece di Echelon decals sta ceracndo documentazione sui Patton di Check Point Charlie per farne un foglio decals,se sei interessato prova a contattarlo qui:

info@echelonfd.com

o su facebook...

 merki41 :

21/12/2015 21:53
 Leggo solo ora il tuo mess però, cmq grazie x l'info.
A dire il vero avrei ben poco da dirgli, ne so meno di lui sui Patton di checkpoint charlie, ho ancora dubbi sul quello che devo realizzare x cui...
Cmq do un'occhiata, grazie.
Lucio

 merki41 :

5/1/2016 18:12
 Dunque, ho ripreso a lavorare sul diorama e cominciano i primi problemi di progettazione, vengono al pettine i nodi, le differenze nelle misure delle finestre, calcolate ad occhio sulle proporzioni generali tipo "é il doppio di questo che é pari a quello x cui la misura dovrebbe essere....", mi hanno dato poi differenze tali che mi hanno costretto a ritagli vari, correzioni delle vetrine, una ad occhio mi pareva più grande, Hans Paul, mentre invece calcolata bene era a mio avviso uguale a Noster, quindi ho dovuto tagliare, cucire, incollare ecc. Altro tempo perso :-( , ora siccome le disgrazie nn vengono mai sole, devo rifare diverse finestre xke la resina era vecchia e trasuda, ma, ovviamente sempre x le disgrazie, nn ho il pc funzionante e nn posso x ora ordinarla, magari proverò a farlo via cellulare, ma tant'è. X ora provo a portarmi avanti e cercare di sistemare la facciata del palazzo.


 merki41 :

24/4/2016 23:29
 sto inserendo le varie decorazioni sulla facciata del palazzo e nel contempo, dopo una estenuate ed infruttuosa ricerca per realizzare le lettere in rilievo (mi sarebbe servita una stampante 3D) ho deciso semplicemente di stampare l'insegna Noster ed incollarlo su un pezzo di cartoncino di 1 mm di spessore indurito con Attak, mentre l'insegna della farmacia l'ho stampata su uno sfondo del colore che dovrà avere il palazzo in quel punto, ora devo decidere se incollare il riquadro in carta o farlo inserirlo in decal, il tutto è solo appoggiato per ora.
Valuterò e deciderò



...qualcuno di voi saprebbe gentilmente decifrare il cartello in questione? :-?

 merki41 :

7/5/2016 22:35
 ...nessun suggerimento riguardo il cartello giallo in questione? sono in buona compagnia dunque :-D . Allora lo ometterò, meglio nulla che un errore plateale.
...anche se, la mia insegna a onor del vero, anche se cita ciò che vi era in quella originale, ha ben poco a che vedere con esso, i caratteri sono un'altra cosa, ma haimè non essendo esperto di font vari, non ho trovato di meglio di ciò che ho fatto :-( , però a essere onesti nel film "il ponte delle spie" hanno fatto di peggio, l'hanno fatta blu!!:-D .
Ma almeno per l'usura dello stesso ho cercato di replicarla a dovere, nulla di perfetto ma almeno ci ho provato.
Non mi resta che inserire il neon, che a giudicare dalla foto parrebbe essere bianco, o almeno credo, qualche suggerimento?

 Icepol :

8/5/2016 00:18
  Ciao! Mi son riguardato un pochino tutto il post e ti devo fare almeno due complimenti 😉 
Il primo, ed il più scontato, è che stai facendo un'opera incredidibile....non ci sono altri aggettivi...
il secondo è che sei un Modellista con la M maiuscola! 

Per quanto riguarda i suggerimenti sul lavoro che stai facendo non ho molto da dire....forse ad essere pignoli il font che hai usato per l'insegna al neon io lo avrei inclinato un pochino come nell'originale , nei word processor credo sia lo stile italico , ma è un'inezia. 
Vai che ti seguo 😁

 merki41 :

8/5/2016 09:35
 Ti ringrazio, però per i font, ho provato tutti quelli presenti sul mio pc, e nemmeno l'italico funzionava, questo usato l'ho preso da una app per cellulare, e anche per l'inclinazione concordo, ma come ti dicevo ho lavorato con ciò che avevo e avevo poco, continuerò comunque a cercare, se lo trovo rifaccio l'insegna :-D

 Andrea :

8/5/2016 19:13
 Se hai voglia, potrei ricopiare l'insegna con Autocad e produrre un file JPEG, così avresti un prodotto migliore di quanto hai per le mani adesso...

 monster696 :

11/5/2016 16:12
  MA PER QUALE MOTIVO MI SONO PERSO QUESTO SPETTACOLO DI LAVORO?????
sono senza parole uno spettacolo complimenti complimenti e ancora complimenti

 Garand76 :

11/5/2016 19:50
 Non posso che unirmi allo sbigottimento generale e attender con ansia la fine del lavoro
Complimenti

 merki41 :

11/5/2016 22:27
 Andrea, ho imboccato una nuova strada, se tutto va bene il cartello sarà fatto esattamente come la foto, ovviamente nn lo avrò fatto con le mie mani ma devo rispecchiare il più possibile la realtà storica. Cmq se non va in porto accetterò con piacere la tua offerta. ;-)
L'ideale sarebbe avere una stampante 3D e una base di autocad.
Infatti ci ho pensato diverse volte all'acquisto di una stampante, ma nn riuscirei mai ad utilizzarla appieno senza considerare che nn tutti i materiali sono idonei x l'utilizzo in modellismo e soprattutto ci vogliono stampanti con la S maiuscola e nn penso siano sufficienti quelle x fare le ciotoline o i portachiavi, almeno credo :-?, ma magari mi sbaglio.
Lucio

 Hoot :

11/5/2016 23:40
 Questa l'avevamo già risolta
;-)


Quote:
pittarofranz ha scritto:
merki41 ha scritto:

Signori abuso della vostra conoscenza, riuscite x caso a decifrare ciò che dicono i due cartelli visibili, quello sotto Elektro Radio, haimè semi coperto dal cartello (anche lui da decifrare) e quello di lato all'ingresso della farmacia?
Lucio



La prima delle scritte è senz'altro Radiogerate..la seconda potrebbe essere Transformatoren?La terza Kleinmotore....
Dovrebbe essere così.....

;-)

 Hoot :

11/5/2016 23:42
 ...o intendi quello piccolino???

 lagu :

12/5/2016 06:03
 Ho l'impressione che la prima parola sia Marklin la seconda train( o simili)  e la terza modell.la quarta non si capisce.
Potrei sbagliare eh,ma sembrano queste...prova a fare una ricerca in rete con le parole e pensando al periodo storico.
PS:chettelodicoaffare..lavoro meraviglioso!!!
PSII: se pensi anche tu che sia relativo a marklin prova a scrivere qui: http://www.marklinfan.com

 lagu :

12/5/2016 06:30
 Oooooops.... :-) :-) :-)


 lagu :

12/5/2016 06:33
 Piccola considerazione a margine..sapendo cosa cercare la rete permette di trovare praticamente tutto!!!!!ed è una figata pazzesca!!!

 merki41 :

12/5/2016 07:03
 N.t..

 merki41 :

12/5/2016 07:07
 MITICO LAGU!!! Il mio post é già superato dal tuo operato, grande lagu!! Ora con Noster in dirittura di arrivo e questo cartello svelato posso andare avanti tranquillo, grazie mille a tutti, siete unici

 merki41 :

12/5/2016 07:23
 Nn é che allora si trovano pure le foto delle vetrine cosi vedo cosa c'era e posso provare a replicarlo? :-D

 lagu :

12/5/2016 20:29
  non so se hai questa..qui qualcosina si capisce ( anche se non bene...)


 lagu :

13/5/2016 06:20
 PS: a mio avviso l'insegna Marklin è verde su sfondo giallo (dovrei forse avere in giro una foto risolutiva...se la trovo la posto)
PSII:occhio che questa foto è del 65...


 merki41 :

13/5/2016 23:37
 Grande Lagu, ora nn so se sia in verde su fondo giallo, ho guardato la copertina del catalogo Marklin degli inizi anni 70 ed era nero su fondo giallo, ma sono piccole cose che possono passare, più che altro mi sono reso conto ora che sul cartello laterale sx del negozio nn vi è scritto ciò che davo x scontato, ovvero la stessa cosa che sul dx, ho provato ad ingrandire ma a parte la prima parola, forse elektrogeraete, ribadisco forse, ma le altre nn le so nemmeno pensare, avete qualche idea?
magari se la scaricate e provate ad ingrandirla...



 merki41 :

14/5/2016 20:25
 ....no eh?! nessun suggerimento, peccato, ci speravo davvero, allora manterrò la doppia dicitura giusto x non fare sciocchezze anche se già mantenere la stessa (doppia) dicitura è di per sè un errore. Questo negozio mi sta facendo dannare l'anima!!
Comunque signori questo sotto è ciò che dovrebbe arrivarmi (poste italiane permettendo), devo ringraziare di cuore un caro amico che credo con autocad e attrezzature apposite mi ha creato questo capolavoro, che almeno aiuterà a dare realismo al diorama.



 marcoaurelio :

15/5/2016 00:36
 La seconda riga dovrebbe essere haustelefone.
La terza potrebbero essere due parole, inzia con kabel e poi forse stecker..

:-)

 lagu :

15/5/2016 08:30
  e avrebbe senso visto che kabel stecker sono i connettori dei cavi di alimentazione

 enrico63 :

15/5/2016 09:45
 La prima riga potrebbe essere ELEKTROGERÄTE.
Buon lavoro
:-)

 merki41 :

15/5/2016 09:59
 ...signori siete unici! Nn so come farei senza il vostro contributo.
Altro enigma risolto.
Certo che quando scattano le foto dovrebbero pensare anche a noi modellisti ogni tanto :-D :-D :-D

 marcoaurelio :

15/5/2016 10:34
 
:-D :-D

 lagu :

19/5/2016 05:24
 produttore di decals del checkpoint...e discussione interessante.

http://armorama.com/modules.php?op=modload&name=SquawkBox&file=index&req=viewtopic&topic_id=247673&page=1

Merkalaguva

 merki41 :

21/5/2016 11:35
 si lo avevo visto, ma se nn ho letto male nn vi sono decal x lo F35, poi magari sbaglio, ma dopo tanta fatica provo a fare con ciò che ho :-D
Oggi finalmente ho recuperato il pezzo e appoggiato in sede, ho involontariamente invertito i cartelli laretali ma è tutto da fare e rifinire, giusto x dare l'idea, trovo che sia bellissimo il cartellone
:-D :-D

 merki41 :

1/6/2016 21:30
 Finalmente sono entrato in possesso del secondo basilare pezzo per portarmi avanti con la facciata del palazzo, Paul Hans, direi che anche questo è stupendo, devo ringraziare sempre questo caro amico che si è prodigato per realizzarlo, un vero capolavoro :-D
Almeno ora è davvero credibile, non avrei saputo come proseguire altrimenti.

 merki41 :

12/6/2016 17:00
 signori mi permetto di chiedervi un parere, nella foto sotto, ciò che vedevo fino ad ora era ciò che io consideravo un neon di quelli arzigogolati che spesso si usavano nelle insegne dei locali che si vedevano nei vecchi film made in USA, ma ad ingrandire la foto non mi pare più un neon esterno, sembra quasi una fessura sul colore di base dell'insegna stessa da cui trasparirebbe una luce interna, dico una sciocchezza o è così?
Lucio

 merki41 :

15/8/2016 17:55
 Oggi mentre osservavo le foto per portare avanti (finalmente un po di ferie) i lavori, sono incappato in questa insegna che sino ad ora mi era rimasta completamente celata alla vista, sul momento ho pensato che fosse a posteriori, ma se guardate la seconda foto, per quanto ridotta e sgranata la si può vedere, e con essa un'altra insegna che a mio avviso non è assolutamente decifrabile, non per me almeno, a meno che voi non possediate software stile film di spionaggio che riescono a far risaltare cose quasi invisibili.
Quella citata mi pare reciti HERREN RODEN, ma potrei sbagliare, magari i vostri occhi vedono meglio e più chiaramente dei miei





in questa immagine un po si vede e mi sembra di scorgere le lettere finali come "de" o "se"




 lagu :

15/8/2016 19:56
  puo essere che sia herren roden,se fai una ricerca su google ti da i pantaloni jeans,e dato il periodo ci starebbe.potrebbe quindi essere una pubblicitgà di una marca di jeans.
E' vero anche che potrebbe essere herren loden che sono i cappotti tipici.
Prova  a fare una ricerca su pubblicità del periodo ,magari riesci a risolvere.( qualcosa tipo german jeans commercials in the 60)
Marco

 merki41 :

15/8/2016 20:19
 ho provato ad ingrandire la foto ed è decisamente un R quella di Roden, quindi hai certamente ragione e si tratta di pubblicità di jeans, o comunque abbigliamento, però non si comprende ciò che dice l'insegna purtroppo, ora mi chiedo, inserisco solo Herren Roden o ometto tutto? :-?

 lagu :

15/8/2016 21:08
  Potrebbe trattarsi pero' anche di herren moden.. sulla foto a colori potrebbe sembrare chameleon sulle altre ( ma sono del 62) sembra un altro nome(sembra anche un altro carattere,quello della prima foto per il nome mi sembra quasi gotico).ti sto mandando un file con qualche foto che ho trovato in rete che ti puo essere utile in generale per il diorama.(via wetransfer)
come prima prova a fare una ricerca e vedi se esistevano negozi o grandi magazzini con questo nome.
Marco


 lagu :

15/8/2016 21:20
  sulle ultime due foto che ti ho postato sicapisce che non è chameleon,con la calma e se hai un programmino puoi provare a lavorare un po le foto e vedere se la parola si capisce io vedo qualcosa tipo elder alla fine o dielfelder .probabilmente è una tipica parola composta tedesca.
Marco
PS: foto mandate alla mail  protze....ecc ecc

 merki41 :

16/8/2016 00:33
 Grazie mille del file, utilissimo, ora mi vengono dubbi pure sul colore dei veicoli, anche se ogni foto ne mostra una tonalità diversa. Sta scena è una sfida incredibile da portare a termine, non credevo di incontrare tanti ostacoli.
L'ideale sarebbe chiedere o conoscere un modellista tedesco, di sicuro mi saprebbe dire tutto in 0,3 sec come google :-D
Lucio

 lagu :

16/8/2016 07:08
 prova a visualizzare i video di quando kennedy è stato al muro,magari si vede qualcosa.
per intanto ne ho trovata un altra...sempre non risolutiva...
Marco

 merki41 :

16/8/2016 17:18
 Purtroppo non ci salto fuori, non ho trovato nulla che abbia un senso, qui sono davvero bloccato, a parte che secondo me mancano delle lettere sull'insegna, la seconda e forse anche un'altra, ma proprio non le riesco a decifrare :-(
Ci vorrebbe proprio un berlinese e allora si risolverebbe in un attimo.
Lucio

 lagu :

16/8/2016 17:38
  ho scritto sul forum tedesco di missing lynx( legato a panzer modell),vediamo se mi rispondono ,,hai visto mai.
Comunque non è che ti manchino lavori da fare..vai avanti con il resto e vedrai che prima o poi la risolvi..già direi che ci siamo andati vicino,quindi...
Marco

 merki41 :

16/8/2016 19:30
 Ottimo, grazie Marco, non avrei potuto sperare di meglio, chissà.
Comunque no vabbè, che c'entra, bloccato con l'insegna, ovvio che vado avanti con la facciata, quelle insegne non sono integrate nel muro, ma il palazzo me lo voglio togliere come lavoro, se dovessi escluderlo dalla scena tornando al progetto iniziale con solo la guardiola potrei tagliare 3/4 delle figure quindi il lavoro sarebbe più che dimezzato e mi rimarrebbe da verniciare i veicoli e i figurini.
Più che altro ho ancora problemi con l'insegna di Noster, ancora non ho ben capito se il neon era interno con una trasparenza centrale alle lettere per farne trasparire la luce o esterno che è quasi certamente l'opzione che sceglierò, più facile da realizzare, ho fatto diverse prove sia ritagliando la scritta in una riga sottile che fungerebbe da mascherina sia provando a farla in decal, ma nessuna mi è venuta bene, x cui credo che realizzerò il neon sagomato esterno.
Ottime le foto che mi hai inviato, tra cui un bel primo piano della cartolibreria, sia per la vetrina che per la bacheca esterna piena di....cartoline :-D
Lucio

 merki41 :

22/8/2016 18:38
 FINALMENTE!!! Grazie al nostro (e x fortuna che lo abbiamo noi :-D ) Lagu ho trovato la foto risolutiva, abbiamo rotto le palle a diversi modellisti (almeno io di sicuro, i primi due tedesci scovati su armorama li ho messi sotto, uno è arrivato al primo scoglio, Herren Moden, il secondo nn c'è riuscito, cmq sono stati fantastici) ma alla fine siamo riusciti a saltarci fuori.
Udite udite, la parola è...C. Thierfelder :-D :-D :-D
Ora posso farmele fare come per le due insegne precedenti e...haimè, devo rifare alcune parti/pezzi xke con le nuove foto più chiare e dettagliate gli errori sono saltati fuori :-(
Cmq un urrà x il nostro Lagu :pint: ...alla tua.
Lucio

 merki41 :

11/9/2016 01:22
 

...arrivate :-D :-D :-D

 lagu :

11/9/2016 11:21
  Oh yessssss!!!!
Merkalaguva

 merki41 :

19/9/2016 22:17
 ....stato attuale del lavoro, diverse cose sono state fatte ma molto resta da fare, per riprodurre il muro in mattoni scoperto dall'intonaco, per accellerare i tempi, ho fatto un calco di una sezione di muro della Miniart, non è il massimo ma l'alternativa era rifarlo in mattoncini e visti i problemi che mi ha creato sino ad ora la struttura usata, ho preferito aggiungere piuttosto che scavare per inserire i mattoncini e questo per non indebolirla ulteriormente.
Con un velo di resina ho fatto diverse copie sezionate a dovere e incollate, devo completare la parte centrale tra i due danneggiamenti e incollare i rosoni tra le finestre e poi il secondo piano sarà terminato, vetri a parte ovviamente, ma quello è un altro discorso.
Chiedo venia per le foto, fatte al volo col cel.

Lucio





 Hoot :

20/9/2016 08:49
  Fai semplicemente paura  ;-)

 merki41 :

20/9/2016 13:09
 Forse....volevi dire che FA paura. ...concordo :-D

 enrico63 :

22/9/2016 14:28
 Grandioso!!!
Ma ci metti anche qualche mezzo civile? Se ne vede sempre qualcuno in tutte le foto....
Ciao
:-)

 euro :

22/9/2016 21:48
 un giorno mi piacerebbe vederlo dal vivo questo diorama :-) :-)

 merki41 :

22/9/2016 23:58
 Beh Vincenzo, da qualche parte lo sistemerò, sarà forse troppo grande x tenerlo, ma vedrò. Si Enrico, un mezzo civile ci sarà, il fantomatico maggiolino rosso presente nelle foto inserite e che per metà ho realizzato, necessita di essere chiuso e verniciato

nella foto si vede, l'auto rossa, purtroppo la targa non è visibile, magari...
Ci saranno comunque molti civili, due bici ecc :-D

 merki41 :

2/10/2016 22:13
 Non voglio annoiarvi, ma mi sorge un dubbio, a voi quello bianco sull'insegna Noster vi sembra un neon?
...a me sinceramente no, il fatto è che nn capisco proprio cosa sia a parte un....noster in bianco. :-?
io il neon sinceramente nn lo vedo e nn vorrei sbagliare.

 lagu :

3/10/2016 11:40
  anche a n mio avviso era solo una riga bianca colorata. nella foto qui sotto si vede che è piatta.


 merki41 :

3/10/2016 12:57
 ah ecco, allora non sono l'unico a non vedere il neon :-D , x un attimo credevo di avere le allucinazioni.
Bene allora proseguo senza dover fare il neon, non che sia più facile, anzi, devo fare una decal in fondo rosso con la scritta Noster in bianco, non potrei mai riuscire a farlo ne a mano libera ne con una mascheratura, già fare quella sarebbe un incubo :roll:.
Grazie x il prezioso parere :-)
Lucio

 merki41 :

6/10/2016 17:33
 tra la serata di ieri e oggi ho intonacato la parte inferiore del palazzo, l'ho reso volutamente un po grezzo il che mi aiuterà in fase di colorazione a dare più profondità, anche se a onor del vero buona parte della superficie sarà coperta da cartelloni ed insegne varie, principalmente tra le varie vetrine ma tant'è.
Per la parte superiore invece proseguirò con la polvere già usata per la struttura delle bay window, non ho lo spazio per intonacare con la spatolina.
Perdonate la scarsa qualità della foto, ho usato il cel.



 merki41 :

30/10/2016 22:34
 Oggi mentre proseguivo i lavori ho notato un particolare che mi ha gettato nella più totale costernazione, quando costruii (in modo approssimativo a onor del vero) la sezione sporgente della facciata del palazzo, lo feci osservando le foto dello stesso ma attuali, foto chiare e relativamente particolareggiate, ma, e qui ci sta il ma, non notai che all'epoca le cariatidi presenti erano...una soltanto, solo durante la ristrutturazione vennero portate al loro numero originale, una intera sezione risultava danneggiata e fu riparata senza aggiungere nulla più che una intonacatura, voi sicuramente da buoni osservatori lo avevate notato, io...no, proprio non lo vidi.
Questo mi ha portato ad una intera giornata di lavoro extra e ancora non ho terminato, ho dovuto demolire pesantemente parte della struttura e ricostruirla come da foto, e a causa degli danneggiamenti seguiti modificare in parte la stessa ristrutturazione per ovviarvi. :-(

 merki41 :

16/12/2016 15:47
 Dunque, lavorando un attimo sulla cartellonistica e sulle vetrine ho finito i due cartelloni esterni di Paul Hans, le penne erano penne, l'altro credevo fossero penne invece cercando i vari loghi mi sono reso conto che eranomatite, per la precisione Faber Castell, quindi l'ho rifatto e pur non essendo perfetto ci sono andato vicino.
Cercando poi qualche poster pubblicitario da mettere in vetrina che assomigliasse a quello in foto, e rendendomi conto dell'impossibilità di trovarne uno simile, ho deciso di utilizzare la foto stessa, caricata su un sito che colora le vecchie foto, ritagliata e pur non essendo a sua volta perfetta, è comunque pronta per essere inserita, con più riesco ad essere preciso con meglio è, almeno spero. :roll: .
ho fatto un collage veloce x avere un paragone, ovviamente quella delle matite sarà a colori, e ovviamente tutte le matite e le penne in foto sono rispettivamente faber e pelikan.
Lucio



 fabrix67 :

16/12/2016 16:34
 Lavorone davvero ciclopico.
Io, conoscendo la mia scarsa costanza, sono certo che mi sarei arreso molto prima; complimenti!

 merki41 :

18/12/2016 22:31
 Ti ringrazio, ma come dicevo diversi post fa, se avessi saputo quanto poco tempo avrei avuto a disposizione nn lo avrei mai iniziato, comunque era dall'epoca del mio soggiorno a Berlino nel 2006 che desideravo farlo.
Ho quasi finito la lampada che illumina la bacheca, nn è proprio perfetta ma ci siamo quasi, mi manca da montare il vetro, già pronto però, e un lieve invecchiamento che darò durante la pittura della facciata del palazzo x implementare meglio il tutto. A onor del vero il supporto della stessa sul muro è un po più grande dell'originale ma x risparmiare tempo ho usato una copia di quello che sarebbe il campanello, preparato in resina, che è posizionato sul lato destro della farmacia sotto il termometro.:-/
Lucio

 enrico63 :

19/12/2016 12:20
 Grandi dettagli.....Grandi!!!!
Hai già stampato anche le cartoline in vetrina?:-D :-P

 merki41 :

19/12/2016 13:11
 Si si, già stampate e rigorosamente di Berlino e vintage, comprese quelle dei due pannelli laterali che devo finire di dipingere. :-D
Lucio

 merki41 :

28/12/2016 21:55
 Dunque, ho preparato i 4 lampadari presenti nelle vetrine di Paul Hans, scusate le foto ma ho usato il telefonino, comunque li ho riprodotti in resina e dipinti in cromo, o almeno è come paiono a me osservando le foto.
Le lampadine le ho tornite da un rod di plastica trasparente

...qui sono spenti


e qui....accesi :-D


ora sto lavorando sulla vetrina, libri, poster ecc :roll:

 vista85 :

29/12/2016 09:57
 Commentare questo WIP è difficile, stai facendo un lavoro talmente mastodontico e complesso che ogni parola è superflua.
Complimenti per la cura nel dettaglio ma soprattutto per la costanza con cui porti avanti il progetto ;-)

 corale :

29/12/2016 11:38
  Quote:
vista85 ha scritto: Commentare questo WIP è difficile, stai facendo un lavoro talmente mastodontico e complesso che ogni parola è superflua. Complimenti per la cura nel dettaglio ma soprattutto per la costanza con cui porti avanti il progetto ;-)


E' vero, si ammira in assoluto silenzio  :-o

 merki41 :

29/12/2016 19:03
 ...che dire, grazie x l'incoraggiamento. :oops:
questa è la bacheca che andrà tra le due vetrine di Paul, quelle che credevo porta cartoline appese erano invece due antine incernierate che probabilmente la notte venivano chiuse sulla vetrinetta, le cartoline e il supporto non sono ancora incollate, devo ancora inserire le altre cartoline all'interno della struttura principale, oggi gli ho incollato le vetrature, mi manca un velo di invecchiamento e poi è virtualmente terminata, ho cercato di dargli un aspetto un po vissuto dipingendola a pennello come sicuramente era nella realtà, con leggeri accumuli di colore dato senza togliere quello usurato sottostante.
Come supporto della mensola ho inserito supporti ornamentali, ho considerato che forse tale struttura avesse qualche anno e non fosse un classico osceno progetto anni 60.
...poteva venire meglio ma tant'è :roll:
foto sempre fatte col cel, devo smettere :-/



 Garand76 :

31/12/2016 08:42
 Vai alla grande non vedo l'ora di vederlo finito

 AGOCAP :

1/5/2017 18:48
 SPETTACOLO

 merki41 :

8/10/2017 23:12
 Dunque, dove ero rimasto, ah si, bene, ho ricominciato a smodellare, qualche problema di salute mi ha tenuto lontano da l nostro hobby, ho fatto i vasi di fiori presenti sulle prime tre finestre a partire da sx della facciata del palazzo al primo piano, a onor del vero i primi due paiono essere in cemento mentre l'ultimo parrebbe essere in...legno, ma nell'incertezza li ho fatti tutti allo stesso modo



e ho cominciato a fare le vetrine dei negozi, Hans Paul e Noster, per il primo ho terminato solo la prima, o meglio, una delle due, ho cercato di copiarla il più possibile ristampando uno dei reclam presenti in vetrina, per gli altri sono andato a cercare qualcosa che più assomigliava a ciò che vedevo, nulla più. Ho inserito qualcosa che a mio avviso poteva essere presente, astucci di penne Pelikan e boccette di inchiostro



poi sono passato alla vetrina di Noster, qui è solo imbastita e sono indeciso oltre ad essere un po perplesso, commercializzando anche trenini Marklin ho immaginato di mettere in vetrina qualche scatola oltre alle radio, rifatte in diversi modelli stile fine anni 50 inizio 60, di cui ho stampato il frontalino e incollato poi sul corpo, un po posticcio ma non deve essere il punto attrattivo della scena, ma come dicevo è solo imbastita, però anche di questa ho inserito un dettaglio presente al periodo, l'orologio quadro in alto, alla stessa ora, era certamente fermo. Dovrò poi trovare accessori radio da inserire nelle piccole vetrinette accanto a quella principale, e quello sarà il problema.

 merki41 :

22/10/2017 23:01
 Mi sto al contempo portando avanti con l'insegna di Noster, il pezzo unico che feci realizzare si era dimostrato più ostico del previsto da dipingere, x cui me lo sono fatto rifare a pezzi completamente separati, compreso lo stencil adesivo x la riga bianca presente all'interno di ogni lettera a comporre il nome, ciò che in principio credevo essere un neon.
Il pannello su cui inserire le lettere l'ho trattato col sale x ottenere le scrostature presenti in foto, purtroppo non perfettamente uguali ma tant'è :-(











...ne ho quindi iniziato l'invecchiamento

 merki41 :

23/10/2017 17:36
 Ecco come dovrebbe apparire l'insegna, praticamente terminata, sarebbe, a giudicare dalle foto in b/n molto più usurata a livello della lettera N di Noster, ma non vorrei interpretarla male, per il resto...proprio uguale non è ma ho cercato di andarci vicino, le lettere sono solo appoggiate alla base, a voi il giudizio





:roll:

 merki41 :

29/10/2017 01:11
 ho ritoccato il tabellone, non infierirò ulteriormente su di esso salvo che per uniformare le scritte una volta incollate, ben lontana dal'essere uguale ma spero di essermi avvicinato il più possibile, ora passo oltre e non vi annoio ulteriormente

 Garand76 :

29/10/2017 18:30
 Annoiarci?????? :-? ......si terribilmente.....

 merki41 :

29/10/2017 21:32
 ...ehmmm vabbè, voleva essere retorica, spero almeno non vi annoi.
Questa insegna mi ha fatto un po tribolare, ora gli ho arrugginito la cornice come appare in foto, quel giallino aranciato, poi magari era la foto ma devo basarmi su ciò che vedo. il problema ora saranno le altre due insegne, Herren Moden è quasi totalmente scolorita e li ok, la si vede in foto e la replico, C.Thierfelder sarà un po complicato, la si vede solo in b/n e nemmeno chiaramente, x cui tirerò a indovinare, poi, come sono fissate al muro le lettere? Se dovessi seguire una mia logica direi su un paio di longheroni e questi fissati alle estremità al muro, magari invece hanno forato il muro per ogni singola lettera, secondo voi, così a intuito?

 merki41 :

10/12/2017 16:35
 piccolo avanzamento nei lavori.
Ho cercato di copiare al meglio la distribuzione del colore sull'insegna di Herren Roden, come da foto

 enrico63 :

10/12/2017 17:40
 Lo sai, vero, di far parte della schiera dei "non troppo sani di mente"!!??:-P :-P

Sempre preciso all'estremo:-o Bello!!
Ciao

 enrico63 :

10/12/2017 17:42
 Ah, a proposito.....lo sai che potrai esporlo solo un giorno all'anno e a un preciso orario!!???

 merki41 :

10/12/2017 21:02
 :-D si effettivamente ci avevo pensato di appartenere a quella schiera di soggetti non centrati del tutto, e se non fosse x Harvey il mio coniglio invisibile forse sarei già verso la conclusione dei lavori, ma lui mi tiene impegnato e quindi... :roll:
Già, una volta all'anno ad un orario preciso, iiihihihihihihi :-D

 lagu :

10/12/2017 21:13
  Lucio sei un mago!!!poi mi dirai chi è il tuo pusher....

 merki41 :

11/12/2017 21:10
 ....il mio pusher, qui te lo dico in un orecchio ma sssshh, non dirlo in giro, è il mio amico harvey, il coniglio invisibile :nerd:, non dirlo a nessuno!!

...se solo avessi più tempo azz :cry:

 merki41 :

28/12/2017 00:22
 Composta e data la prima mano di colore all'ultima insegna da inserire sulla facciata del palazzo, qui le foto sono davvero di scarso aiuto, poco chiare, male inquadrate e le poche a colori davvero molto scure o comunque non nitide, l'unica certezza è il colore, di nuovo rosso. Sfogliandole e confrontandole con quelle in b/n sembra che l'unica lettera con un colore sbiadito(?) sembrerebbe essere la C iniziale, sembrerebbe, appunto. Quindi qui andrò un po per intuito, mi era parso di vedere sempre sulla medesima lettera una parvenza di ossidazione, data dalle ombre, non che l'abbia vista davvero, vedrò come procedere.
Mi inventerò pure l'eventuale supporto che fissa il tutto al muro, una quasi certezza ce l'ho solo sui due longheroni che tengono insieme le lettere, anche se quella superiore pareva essere al di sopra delle lettere e a filo delle stesse alla quale erano sicuramente saldate, ma che io x motivi di stabilità ho fissato posteriormente, chiedo venia x questa mia variazione.

 merki41 :

15/4/2018 00:32
 Piccoli passi ma quando ho un attimo proseguo, questo diorama non lo abbandonerò mai, l'insegna sopra l'ho invecchiata un po, ma non avendo evidenze dalle foto non sono andato troppo oltre, ho arrugginito più che altro il supporto delle lettere, ho provato a fare qualche foto ma non mi riescono, non ho la luce adatta.
Ho quindi inserito l'insegna di Paul Hans, non ho fatto prestissimo ma in un pomeriggio mi è andata su, è stato stranamente più veloce montare lo M103 :-D, ora sto lavorando principalmente sulla struttura, fare in modo che non mi crolli tutto una volta montata contenendone il peso, preso staffe metalliche e scartate subito, ora sto studiando una impalcatura in cartone, posteriormente ho inserito longitudinalmente una staffa in alluminio per evitare lo svergolamento della facciata, il peso della bay window sollecita un po troppo, e anche questa per inserirla dovrò forse avvitarla o usare perni in modo tale che col tempo non faccia brutti scherzi.
per ora ho solo la foto di Hans.


 Fabio :

15/4/2018 01:25
 Sempre più "spaziale", complimenti !
Ciao
Fabio

 e_pieranto :

15/4/2018 17:58
 Mamma mia ...!

Fra poco il tuo diorama compirà sette anni. Dev'essere ormai come un figlio per te :-) .

Complimenti per le abilità ampiamente dimostrate e, forse ancora di più, per la tenacia!

 merki41 :

15/4/2018 22:25
 Grazie e sì, ormai è il mio bimbo :-D , va da se che comunque un paio di anni li devo togliere causa il terremoto, spostato tutto a casa di un amico e fermo per un bel po di tempo, poi nel '15 ristrutturazione per cui nuovamente pausa, ho avuto pause forzate che mi hanno bloccato non poco e il cambio destinazione lavoro ha dato il colpo di grazia. Ci lavoro nei ritagli di tempo, sempre pochi purtroppo, ma se mi verrà come credo e spero a mio avviso sarà carino, o almeno lo spero :-)

 e_pieranto :

16/4/2018 08:42
 Ci mancherebbe che ti giustifichi per il ritardo ...! :-D

Il tuo modo di fare modellismo credo possa essere definito "filologico" e la precisione che dispieghi nella ricerca e nell'interpretazione delle fonti lo conferma.

Credo serva anche un'attitudine, per così dire, non consumistica per operare così e puntare a un solo obiettivo ma assai elevato e così diluito nel tempo.

Che dire se non: bravo?

 merki41 :

16/4/2018 18:44
 no non mi giustificavo, ci mancherebbe, cmq grazie ancora, mi piace il tuo "modellismo fisiologico", te la traduco in dialetto locale, as fa quel cas pol e quand as ghà temp :-D
Scherzi e francesismi a parte, la facciata è stata molto più impegnativa di quanto credessi, i negozi poi non ne parliamo, cercare di capire cosa vedevo nelle vetrine in foto così poco definite è stata una impresa, cercare tra le vecchie locandine pubblicitarie e provare a trovare ciò che ci assomigliasse il più possibile, snervante, ore e ore. Forse conoscendo siti specifici avrei fatto prima, ma tutti i miei tentativi hanno dato pochi risultati e sono riuscito a replicare una sola locandina presente in vetrina, x il resto sono andato a naso come i cani da trifola :-D

 enrico63 :

19/4/2018 20:43
 Beh, come per i cani da trifola, l'importante è arrivare......alla trifola!!
Ed è ormai certo che sarà una "Trifolona"!!!!

 lassehp :

16/5/2018 21:17
 Ciao!

Unfortunately my Italian is very limited, so I hope I can be forgiven for this post in English.

Some months ago, I was researching the 1961 Friedrichstrasse tank stand-off on Google, and I happened to stumble upon this forum and this thread. I have enjoyed looking at the pictures and reading the comments with Google Translate, and I am far from done reading and studying everything.

Your project, your talent, your research and your results are simply astonishing, and a colossal inspiration. I joined this forum because I wanted to tell you that. When I posted a link to the thread in a Danish modelling forum, the response was the same: awe and admiration, so congratulations, you are on the way to world fame!

I note that someone asked whether you would write up a book or something about this project. I would love to buy such a book, although you have already shared your research most generously here.

In the hope that you may find it useful, I'd like to share what little research I have found that you may not have seen. Also, as you may already have realized "lagu" is correct about the word being "Moden", rather than "Roden". I checked several online dictionaries and "Roden"  does not seem to exist as a clothing-related noun. Another tiny error in detail I just noticed in one of your wonderful pictures: "Kleinmotore" should be spelled with an E, and from your picture of the Noster facade it seems the signs have switched places (more on this below.)

I have found Youtube to be a great source for references in general. For the events of October 1961 I have found a few that I think could be of use. There are also many documentaries that have the same stock US Army "The Big Picture" black and white footage, but these are color or mostly color:

https://www.youtube.com/watch?v=lkmxeDPP_BM
At 09:04 there is a scene from a celebration in the late fifties, with a short view of the Fr.str./Z.str crossing, also there is lots of color footage which may be good for painting civilian bystanders (and civilian cars) in colors suitiable for the time.
Around 1:25:16 there is color film of the actual event, and also a good picture of the left side sign of Noster, saying: ELEKTROGERÄTE / HAUSTELEFONE / KABEL u DRÄHTE (Not STECKER.)

https://www.youtube.com/watch?v=C5i-DAxgfjki
This is a bit later (the DDR side has put up tank barriers and flag posts), but at around 4:30 there is the right side corner of the crossing, with a good picture of the "Feuermelder"  right next to the wall.

https://www.youtube.com/watch?v=DvD4CeKoyxc
At 27:30 the VOPO Hauptmann (captain?) Hans Schäfer tells about how he approached the commander of the M48A1 that had arrived a bit too fast and stopped a meter or two across the white line marking the zone border. He told him to back up, using gestures, and the tank then moved back. I think this is such a funny moment (the stereotypical German "Ordnung muss sein!") in what was otherwise a dead serious incident, and I think I may choose that for the diorama I am hoping to build. It will be in 1/72 scale though, and I will probably not build up the houses to full height, but leave out the upper floors and only have the shop fronts as a thin backside wall. I am considering doing the whole block back to Kochstrasse, and maybe also the DDR side as far as the foremost T54 tanks.

I am so much looking forward to follow this thread in the future. Best wishes from Denmark!

/Lasse


 enrico63 :

16/5/2018 21:37
 Che materiale interessante Lasse!!!

Lucio....mo stai a posto....te tocca rimetter mano

 merki41 :

17/5/2018 22:12
 LASSEEEEEE you are my hero!!!!!!
finalmente qualcuno a cui chiedere vita morte e miracoli riguardo cio che mi serve per il diorama, comincerò a fare una raccolta di foto dove indicherò con frecce ciò che mi serve sapere, ovviamente nel limite del possibile :-D . Rifare il cartello di Herren Roden/moden è il meno, a onor del vero lo avevo salvato come Moden, ma poi mi pareva errato e misi la R, fa nulla, si rifà.
Grande!!!!!

 merki41 :

20/5/2018 15:51
 Ordunque, ho fatto le verifiche del caso, l'errore di battitura suggerito da Lasse lo avevo notato e corretto già da tempo, quello invece riguardante la dicitura Kabel u drahte invece è stata una piacevole novità, mi comporta uno sforzo maggiore perchè il file originale non l'ho più ma è rimediabile, il mio unico dubbio con tutto il rispetto per Lasse è riguaardante l'uso della M anzichè della R in M/Roden, qui posto un ingrandimento della stessa, certamente non chiara quindi non risolutiva, ma se si guarda a destra le lettere parzialmente visibili, le N finali, si vedono chiaramente le enormi differenze con quella che dovrebbe essere la M di Moden, che a mio avviso pare più una R danneggiata che una M, ma qui mi taccio, chiedo a voi gentilmente un parere.
Poi ho fatto una ricerca digitando Herren Roden ed ho avuto dei risultati, mentre non ne ho avuti con Moden che google mi ha corretto in Herren Modern e qui i dubbi si moltiplicano, secondo voi, Lasse compreso se mi legge, stiamo vedendo una R o una M?

 Hoot :

20/5/2018 16:20
 Boh....io vedo una lettera curva

 Pierpaolo :

20/5/2018 17:42
 Nella foto postata da Lagu a pag. 45 mi pare si legga distintamente Moden

 merki41 :

20/5/2018 18:17
 .....hai ragione! questa tra le tante che ho mi era sfuggita, grazie, mistero chiarito :-D

 Jar-Jar :

21/5/2018 00:56
 Più di un'ora fa stavo per andare a letto, poi mi sono imbattuto in questo topic, e ora è quasi l'una. Ogni commento è superfluo, l'unica cosa che posso dire è che guardando cose come questa le possibilità sono due: o smetti di modellare, o ti fai prendere dalla carica che trasmettono lavori come questo e cerchi di migliorarti e provare soluzioni che al momento ti sembrano impossibili per le tue capacità. personalmetne vado per la seconda ipotesi. Ci volessero altri 7 anni per finirlo, ti seguirò fino alla fine.

 lassehp :

30/8/2018 15:56
 Lucio, I have a question for you that I hope you will answer. How have you calculated the dimensions of the building components (windows, doors, floor heights etc)? You have made some beautiful parts, as I can see in your pictures - can you share the sizes of them? I would estimate the length of the facade of the corner house (Paul Hans + Noster + Apotheke) to between 22 m and 26 m, but I have trouble estimating the height, and I would love some more precise measures, if you have any to share.

I am considering doing the whole block of Friedrichstrasse from Kochstrasse down to maybe Mauerstrasse in scale 1:72. But it all depends on good data and reasonably accurate measurements.

(I hope it is okay that I post in English - my knowledge of Italian is nearly nonexistent.)

 merki41 :

9/9/2018 01:25
 It is not easy to answer to your question, I calculated the size of the facade starting from the average size of a person calculated in 175 cm, from there I had calculated the size of windows, doors, shop windows and so on. Obviously I've made some errors and so I cheated a bit on the distance between the windows, but it was not easy, indeed very hard. At present the facade measures 61 cm in length without considering the facade of the checkpoint charlie office, if you add even this then the whole lenght becomes 72 cm and 39 cm in height. For the road it's been more easy, i'm starting from the tank dimensions and so on, follow some pictures.

Grazie ancora x il vostro supporto, in questi giorni sono riuscito a ritagliarmi qualche ora x portarmi avanti col lavoro, ho rifatto l'interno della sezione delle bay windows, a ben osservare le foto entrambi i piani erano abitati, quindi il secondo piano è stato "ristrutturato", tolte le crepe, aggiunto una plafoniera in puro stile anni 60, copiata da foto trovate in rete, non ho fatto una foto ma la farò, molto semplice ad essere sinceri, ma tant'è. X il secondo piano inserirò un lampadario vintage, seguiranno le foto non ancora fatte ed un anziano che osserva la scena dalla finestra in compagnia del suo gatto, questa idea mi è venuta osservando una foto da cui appare un...boh, io l'ho voluto identificare come la chioma bianca di un anziano, da cui l'iniziativa. Poi ho cominciato a dipingere la sezione copiando le poche foto a colori, è ancora in fase di colorazione, un po tedioso da fare ma devo attenermi il più possibile a come era all'epoca.
:roll:
queste sono x lassehp








qui ho cominciato a dipingere la sezione copiando dalla foto la muffa presente, devo ancora terminare però.



e la testa di un soldato che inserirò al primo piano, è da un tot che non dipingo figure, non infierite x favore :-(

 enrico63 :

9/9/2018 09:36
 Bella l'unghia tavolozza

Tutto il resto invece......è una figata pazzescaaaaaa!!!!
Ciao

 marcoaurelio :

9/9/2018 10:49
 Eh mi sa che anche coi figurini te la cavi egregiamente..

 merki41 :

9/9/2018 11:21
 Vi ringrazio e mi scuso con lassehp x l'orribile inglese, tornando a noi...eh magari me la cavassi bene anche con i figurini, sarebbe un sogno, mi arrangio ma grazie.
Enrico, è un nuovo tipo di smalto x unghie che sto testando :-D , scherzi a parte trovo comodo con gli oli usare l'unghia come tavolozza ;-) , vorrei imparare ad usare gli acrilici, ma nonostante i tanti tentativi ancora non mi riesce, dovrei fare un corso :roll: :-D

 merki41 :

9/9/2018 17:46
 Ecco la plafoniera che ho fatto x il primo piano, x il secondo ho utilizzato un vecchio kit della royal model che avevo, molto vintage ma visto il periodo ci può stare, reminiscenze del passato. Ho costruito anche i telai interni dei vetri, uno sarà aperto, mentre al primo piano uno sarà omesso per posizionare i sacchi di sabbia sul davanzale, avevo scrostato pure la vernice x dar loro un aspetto usurato dal tempo, per accorgermi solo dopo che la quasi totalità del telaio sarebbe stata coperta dal suo montante, vabbè :-(



 merki41 :

13/10/2018 22:14
 Si prosegue con i lavori, sto cercando come dicevo in post precedenti di replicare tutte le varie macchie del muro presenti nella foto ( a questo punto mi chiedo se non abbia sbagliato sezione, magari dovevo mettermi nei multimedia :roll:) ho provato a mettere le due foto a confronto, anche se l'originale appartiene ad un periodo successivo ma almeno per la struttura tra il primo e il secondo non appare cambiata molto, almeno per come appare dalle foto in possesso, la maggior parte del lavoro è fatto con i filtri, in alcuni casi miscelati con pigmenti e drybrush, non sono ancora alla fine ma non dispero, ormai mi sono reso conto che ogni piccola sezione di questo diorama è...un modello a se :cry:

 Mario Bentivoglio :

13/10/2018 22:29
 Spettacolo puro il lavoro che stai facendo !!!
:-)

 merki41 :

21/10/2018 01:11
 Grazie Mario, posto al volo qualche scatto, il lavoro su questo "modello" è virtualmente finito, devo solo inserire finestre e figurini ma sarà fatto in un secondo tempo, mi scuso per la qualità delle foto o di una di esse, mossa, ma fatte col cel al volo. Eventuali correzioni e aggiunte, un paio di volatili sulla parte alta o uno in basso e uno in alto, vedrò, verranno eseguite in seguito e per uniformare il pezzo con l'edificio.
Lucio





 merki41 :

28/10/2018 22:29
 Questo figurino lo metto davanti alla finestra al secondo piano insieme al suo gatto :-D , che osserva la scena, perdonate la pittura, ma x la prima volta l'ho fatto in acrilico, mai fatto uno in vita mia con acrilici, sono un olearo puro, ho dipinto interi carri con gli oli :-D , usare gli acrilici mi pare una bestemmia, ma ho provato, il figurino a dir il vero non è mica un granchè, anzi, il viso ho fatto fatica a tirarlo fuori, in foto non si vede, non ho la luce giusta, tante prove e tanti fallimenti, non so xkè, ma dal vero è un po meglio, chissà forse imparerò ad usare pure gli acquosi oltre gli oleosi :-D







 merki41 :

11/11/2018 22:20
 Bene, sto provando a tirare fuori la Beetle, con le auto non ci azzecco affatto, premetto che il kit usato, come accennavo molte pagine fa, un vecchio Aeroplast, è a dir poco osceno, ci avevo messo mano già prima di progettare questo mio diorama e avevo allargato il lunotto posteriore per ottenere quello più grande, ma un po per imperizia e un po perchè comunque non ero davvero convinto mi venne con gli angoli retti anzichè arrotondati, lo misi da parte e.. Poi con questo progetto l'ho ripreso ma non avevo voglia di rimettere mano al lunotto e l'ho lasciato così, errato ma tant'è. Le ruote originali erano tipo trattore agricolo, inutilizzabili, fortunatamente in un vecchio set di Verlinden c'era una ruota con stesso diamentro e un battistrada direi...più civile, ne ho fatto delle copie e usate, appiattite un attimo sul punto di appoggio e iniziato a dipingerle, il cerchio volevo farlo alluminio ma si è seccato :-( , ho usato il medesimo della Tamiya, ma sembra argento, dovrò ridipingerlo, i copricerchi sono rifatti in resina, si insomma un insieme di rottami da cui ricavare un auto un po credibile, devo dare il lucido all'auto, montare i vetri e tante altre cose, sono all'inizio. Non potendo replicare l'auto della foto originale, ho optato per quella nella foto sotto, sempre rossa, e almeno ho la targa :-D
Lucio






 Icepol :

11/11/2018 23:33
  Se sapessi dipingere i figurini almeno la metà di come hai dipinto questo che dici ti sia venuto male......

 merki41 :

12/11/2018 13:20
 Oddio, male xké nn ho padronanza degli acrilici, con gli oli a mio avviso è tutto più semplice, bagnato su bagnato fai le sfumature che vuoi, gli acrilici sono un'altra cosa, cmq grazie, ma dovresti vedere i veri maestri x capire xké nn sono contento dei miei risultati, ma grazie

 Barbarigo :

12/11/2018 14:29
  Mi viene una sola parola: SPETTACOLO!!!

Paolino

 lassehp :

12/11/2018 23:43
 For the chrome trim on the beetle, you could try getting a Molotow chrome paint pen - it makes very shiny chrome for small surfaces and is easy to use.

Great to see your progress. And thank you very much for the measurements. Would you agree that the black tiles on the U.S. ARMY CHECKPOINT shop are 40 cm×20 cm, for a total height of around 4 m? I count 20 tiles (19 whole and a half at the bottom and at the top) in this picture:

https://media.gettyimages.com/photos/ambulance-stationed-at-checkpoint-charlie-on-berlin-border-picture-id50678917



/Lasse

 merki41 :

13/11/2018 22:20
 Hi Lasse, mmmm I don't think so, if you compare the size of the tile with that of the man, or if you measure with a decimeter the same and compare it to the person in the picture, you will see that if the tile was 40 cm long, then the man would be tall a lot of meters, well, so if the average height of the male population of the period in question was about 165-175 cm, then dividing it by the tall in cm of the figure in the picture you will get the dimension of the tile, so in my opinion a tile presumably was about 20 cm long and 16/17 cm high, more or less.
Lucio

 lassehp :

14/11/2018 00:36
 You are probably right that I am off about the length. I still think the height is near 20 cm, though, using your argument. The hat of the man to the right is in line with the lower edge of the curtain, and I count 8 whole tiles and about a half more, giving a height of 8·20+10 = 170 cm, which is probably spot on. I had judged the tiles to be in the ratio 2:1, from other pictures, and now I see that it is probably a bit less, but not as low as 5:4.

Here is a another picture, where the ratio to me seems larger than 1.5:1 (maybe it is the golden ratio, 1.618:1, making them 32 cm×20 cm)

https://media.gettyimages.com/photos/10251961berlin-germany-a-car-bearing-major-general-albert-watson-ii-picture-id515450920

(Pulling 3D measures out of tiny 2D pictures is hard for sure, but also fun.)

/Lasse

 merki41 :

14/11/2018 18:12
 In my work is one of the mistakes that I've made, I was so focused on obtaining credible tiles that I did not calculate how many I had to do, when I realized it was too late, maybe if you are doing the same work you will be more correct than me.
Lucio

 merki41 :

14/11/2018 20:45
 Allora, prima mano di lucido e aumenta il mio rispetto x i carrozzieri :-D , verniciare automobili è tremendo, già x il colore di base ho dovuto sverniciarla una volta, x fortuna ho usato acrilici, sembra una calamita x qualunque tipo di oggetto che riesca a volare, passeri a parte ovviamente. Sono comunque psicologicamente già pronto a prendere un altro kit se questo non mi riesce decentemente, la cui vetratura mi sono dovuto rifare con non pochi problemi e le prove a secco fatte oggi non lasciano ben sperare.
Solito problema con le foto :-(





 merki41 :

8/12/2018 20:55
 Questo kit sta diventando un incubo, l'M59 a confronto è stato una passeggiata, è la seconda volta che lo svernicio e lo rivernicio, la fregatura me l'ha data la vernice lucida, con la seconfa mano è....non so cosa cassio sia successo ma non uso mai più il vallejo clear gloss, sembrava la superficie lunare :-x ! ora gli ho inserito le cromature, ma sui vetri non ci riuscirò, sarà un kit...così così :-( , ma, domanda, che acrilico lucido (clear) mi consigliate? uno intendo con cui andare a colpo sicuro, top al primo colpo intendo. :roll:
Lucio







 merki41 :

17/12/2018 20:36
 Ho provato ad arrangiarmi, nuovo tipo di vernice stesso scarso risultato, quindi sono tornato al punto di partenza usando nuovamente l'ottima Crystal lock della true earth, ma per fare un bel lavoro sarebbe da usare con un aerografo a getto largo, e io haimè non l'ho, altrimenti è sempre da riprendere perchè ai bordi del getto va in nebbia e tende a perdere parte del lucido, oggi mi ha stremato, non so quante diverse mani gli ho dato e ad un certo punto ci ho dato a mucchio, così è e così rimane, ora spero di riuscire ad inserire i vetri senza altri intoppi, altrimenti sarà la volta buona che la getto, questo diorama è un pozzo senza fondo mangia soldi :roll: . Le cromature sui paraurti non sono il top a causa della flessione degli stessi che ne causa imperfezioni, ma come evitarle? ..impossibile, avrei dovuto farle in alluminio lucidato, mi parrebbe un po' troppo direi.
Le prossime foto saranno del veicolo terminato, o almeno spero.
Lucio









 enrico63 :

17/12/2018 21:28
 Secondo me le volkswagen dell'epoca, non erano poi così lustre!! Comunque, vista così, mi pare un buon risultato

 merki41 :

17/12/2018 22:13
 Quote:

enrico63 ha scritto:

Secondo me le volkswagen dell'epoca, non erano poi così lustre!!


In linea di massima sono d'accordo con te, ma il mio problema non era tanto la lucentezza della finitura, ma la qualità, la grana per capirci, con la vallejo e la green stuff il risultato ottenuto nonostante le prove fatte era sempre "ruvido" , il che vuol dire, se rapportato in scala ad una vernice a buccia d'arancia, magari colpa mia, magari dell'aerografo, ne ho tre e ho ottenuto sempre lo stesso risultato, boh, comunque almeno con questa è liscia, però dalla fato sotto mi paiono se non tutte, comunque abbastanza lucide :-) , poi un attimo di polvere sulle parti basse gliela metterò, in fondo in quei giorni pioveva.
Lucio

 enrico63 :

18/12/2018 21:53
 
Quote:
merki41 ha scritto.............:  però dalla fato sotto mi paiono se non tutte, comunque abbastanza lucide :-) ,  


Effettivamente

 Antonio 13 :

19/12/2018 07:41
 A me sembra ti sia venuta piu che bene.....benissimo.

 merki41 :

23/12/2018 18:38
 Quote:

Antonio 13 ha scritto:

A me sembra ti sia venuta piu che bene.....benissimo.


Ti ringrazio Antonio, ma per i miei gusti poteva venire decisamente meglio, ma fare un'automobile non è la stessa cosa che fare un veicolo militare, posto un piccolo aggiornamento perchè volevo un vostro parere sui copri cerchi cromati, la finitura non è il massimo, ma quella che credevo essere una superficie liscia si è dimostrata piuttosto...ruvida e la cromatura l'ha evidenziata, ma se ricomincio non la finisco più sta auto, ho inserito delle decal col logo VW, magari maschera un po i difetti, va da se che nemmeno le ruote sono le sue, ma almeno sono civili, il tutto è solo appoggiato in attesa di weathering.
Lucio


 Hoot :

31/10/2019 15:10
  Con imperdonabile riatrdo mi sono accorto di una mail che non avevo letto
 (da parte di Mark Holloway)

questo l'allegato


 merki41 :

31/10/2019 18:55
 :-? Ti ringrazio tantissimo, ma riguardante cosa di preciso?
Dunque, tra un po di Merkava e il lavoro ho ripreso il maggiolino che mi ha bloccato dal nervoso per questo anno, però c'è stato il Chieftain che mi ha dato qualche soddisfazione :-D , il kit Aeroplast è talmente orrendo e malfatto che se avessi trovato un altro kit in 35 decente lo avrei preso subito, ma quello Tamiya è in 48 e gli altri sembrano la copia sputata di questo, questo è il massimo che sono riuscito ad ottenere, a me non piace ma non ho altro da inserire e questo metterò, l'ho verniciato e sverniciato ben 4 volte, le cromature dei paraurti le ho dovute asportate e ridipingere con l'AK extreme metal, si, non è male ma lo credevo più brillante, nelle foto non è controluce ma è più brillante di come possa apparire e meno di quanto si voglia, vabbè. i fanali sono stati un incubo, la plastica si sbriciolava nella zona di iniezione per cui li ho dovuti in parte ricostruire e per coprire lo schifo ho fatto il bordo color cromo ma...vabbè, velo pietoso.
Lo specchietto l'ho fatto nella forma come era all'epoca, e mi sono stampato le targhe da mettere copiando una foto, poi ovvio che magari non era quella presente nella scena ma tant'è, ho realizzato anche una mascherina per i tergi, visto che in quei giorni era piovuto credo che un velo di sporco sui vetri sia da inserire, ma...non so come si sporca un maggiolino sulle fiancate, mi spiego, nelle auto di oggi la fiancata ha il ventaglio di sporco dato dalle ruote, ma nel maggiolino rientrando di parecchio si sporca allo stesso modo? ...è una vita che non vedo una di queste vecchie vetture :roll:














FOR DISCUSSION ONLY

Lucio

 Hoot :

31/10/2019 21:38
  L'accrocchio davanti al cupolino sulla torretta.

 merki41 :

31/10/2019 22:19
 Ah si, ora ricordo, ma è anzi era un non problema perché lo F35 ne era sprovvisto, comunque grazie ancora, è sempre interessante.
Lucio

 merki41 :

1/11/2019 22:07
 ...immatricolata



 merki41 :

3/11/2019 15:17
 Ultime foto e non vi annoio più, promesso, ho dato una leggera mano di polvere sul parabrezza e una leggera sventagliata sui parafanghi (si nota di più ad occhio nudo che in foto) e uno washing sulle ruote, su queste eventualmente se sparano troppo lo attenuerò, finalmente è finita e proseguo oltre.
A guardarla da 50 cm di distanza mi piace pure, ma appena vedo un primo piano in foto la odio.
Lucio





 yago :

3/11/2019 18:05
 Azz Lucio non conoscevo questo wip!
Grande!!
Il maggiolino mi sembra venuto bene , al limite potresti se ti va, provare a lucidarlo con della cera in pasta per mobili tipo Pronto, Legno Vivo ecc che ti lucida senza lasciare poi una patina bianca nelle fessure e al tempo stesso riempe un po i micro fori della verniciatura...le ruote belle anche loro, però forse sparano e attirano troppo l occhio sminuendo la lucentezza della carrozzeria
Bellissimo lavoro , adesso che so che c è sto in campana e ti seguo :-D

Ciao
Gianfranco :-)

 merki41 :

3/11/2019 18:48
 mmm capisco cosa vuoi dire Gianfranco, ma dopo averla sverniciata per quattro volte non voglio più rischiare, è stata un'agonia verniciare questo kit, un po la vernice, un po lo sporco che per quanto stessi attento si depositava sulla stessa o era presente nella stessa, sta di fatto che non veniva mai bene, sicuramente è stata colpa mia, ma non ci saltavo fuori, quindi non ci metto più mano, discorso diverso per le ruote, effettivamente per quanto abbia diluito il colore è rimasto un po troppo evidente, lo attenuerò con un lieve washing nero, mentre sulla carrozzeria la stessa quasi non si vede, in foto, ad occhio invece si vede un po di più, e grazie :-)

 yago :

3/11/2019 18:58
 Ti capisco e hai perfettamente ragione... sto continuando a spizzarmi pagina per pagina ...incredibile :-o

Ciao
Gianfranco :-)

 merki41 :

3/11/2019 19:39
 Grazie ancora Gianfranco, senza tutto l'aiuto trovato qui su M+ non sarei riuscito nemmeno a partire, poi pero il lavoro mi ha rubato tutto il tempo e dopo anni sono ancora in alto mare, a parte quest'anno che proprio il maggiolino mi ha disgustato a tal punto da non essermi più mosso da dicembre o gennaio e mi ero buttato sul Chieftain col quale almeno mi sono divertito.
Lucio

 merki41 :

1/12/2019 01:18
 Quando ho poco tempo a disposizione mi dedico alla costruzione di piccoli dettagli che compongono questo mosaico, in questo caso i cartelli stradali amovibili presenti sul marciapiede, sul primo, quello del limite di velocità per intenderci, al di sotto di esso vi è un piccolo cartello con una dicitura che proprio non riesco a decifrare, qualcuno di lor signori ha dimestichezza con la lingua e gentilmente saprebbe indicarmi cosa c'è scritto?
Lucio

 gizpo :

1/12/2019 07:51
 Dice Among secondo me...

 delibar :

1/12/2019 08:23
  Io ci leggo "ausgang" che in tedesco significa uscita.
Buona continuazione.

 merki41 :

1/12/2019 11:17
 ....mmmm ringrazio ma sorge un dubbio, uscita da che?
Se vado per logica si entra in un settore, non si esce, se fosse uscita automezzi credo che anche allora lo avrebbero scritto, lo avevo pensato anch'io ausgang ma andava contro quella che era la mia logica, ma magari mi sbaglio ed è proprio augang, anche Among non ha una logica, i cartelli sono tedeschi e among (tra) cosa?
Lucio

 enrico63 :

1/12/2019 11:53
 Per me è  "Achtung"  cioè attenzione

 merki41 :

1/12/2019 14:54
 Ecco, Achtung ha già senso, tra l'altro è logico, non mi era venuto in mente, grazie mille signori, fantastici come sempre
Lucio

 yago :

1/12/2019 18:19
 Ciao Lucio! :-)
Però secondo me , e vado a favore della lettura di Luca , perchè dare per scontato che debba essere per forza tedesco? anche a me sembra "among" e potrebbe avere un senso : sono dei segnali amovibili , quindi soggetti a spostamenti a seconda dell esigenza e " among / tra " potrebbe indicare un limite da rispettare nel tratto compreso "tra " i segnale ed un eventuale altro segnale più avanti; i inglese perchè nella scena c è un abbondante presenza di mezzi americani...non so ho detto la mia ....

Ciao
Gianfranco :-)

 Hoot :

1/12/2019 18:32
 Chiedete a Hoot vostro....





 Hoot :

1/12/2019 18:52
 Direi che il cartello è rotto
Sembrerebbe iniziare per An e finire per ang
Chi ha un vocabolario tedesco????




 enrico63 :

1/12/2019 19:11
  Vista la foto di hoot è senza ombra di dubbio
Anfang. Cioè inizio
La f non si vede perché il cartello è piegato

 merki41 :

1/12/2019 20:14
 :-o Signori, che dire, vi adoro!
Anfang è la parola giusta, questo sito è fantastico.
:pint: Brindo alla vostra
Lucio

 yago :

1/12/2019 21:16
 Grande Hoot!
...però non vale , dovevi dirlo che nel '61 stavi in vacanza da quelle parti e hai fatto delle foto ricordo :-P :-P

Ciao
Gianfranco :-)

 merki41 :

8/12/2019 18:43
 Dunque, altra giornata passata in ricerca, mi sta stremando, devo dare un ID al mio M59, non potrò mai inserire il veicolo più vicino al Gen. Lee ma devo però inserire un veicolo effettivamente presente al checkpoint charlie quel giorno e qui sorge il problema, scartabellando le varie foto in possesso mi ritrovo ad avere o un nome oppure una matricola, ma mai entrambe salvo in un caso ma è così illeggibile o quasi da non poter rischiare ad inserirlo, non voglio fare sciocchezze, di seguito vi posto delle foto per meglio farvi capire il mio problema, ho comunque scoperto che i nomi rispondono a luoghi della guerra civile americana e in parte mi aiuterebbe ad identificare i nomi poco leggibili, salvo che la parola della quale forse si riesce pure a contare le lettere non assomiglia a quello della località in cui si era combattuto, che stress :-/

Questa sotto è una, io direi che sarebbe aktieram, ma la battaglia fu ad Antietam


questa, qui ho scoperto la provinienza dei nomi, chikamauga, la battaglia di..


questo sarebbe forse il candidato perfetto, ma non riesco ad identificare il numero sulla fiancata, in altre inquadrature vi ho letto i codici F-73 e probabilmente (haimè non sicuramente) BC-40


e questa, di cui a parte il nome pressoché illeggibile non ho altro


questo il mio problema di oggi :-(
Lucio

 Hoot :

8/12/2019 22:45
 intanto ti dico i nomi delle battaglie

Antietam, Fredericksburg, Chancellorsville, Gettysburg, PineRidge (ultima foto)

e un po di  foto postate ad uso esclusivamente modellistico









 Hoot :

8/12/2019 23:07
 e da questo video un bel primo piano al secondo 6

https://www.youtube.com/watch?v=57usqLva5Is

Ora dico una scemenza ma siamo sicuri che a sinistra non ci sia sempre scritto BC-40 col triangolo?
A me sembra di si.



 Hoot :

8/12/2019 23:16
 e mi sa di si....


 lassehp :

9/12/2019 03:17
 According to the manuals, the letters and numbers on the left side describe higher commands, whereas the typical single letter and a number to the right signify unit (company) and vehicle number.

Thus, all the vehicles are typically BC-40△ which designates Berlin Command (I guess), and 40th Armored Division (of that I am sure.) Some vehicles have BC-6-I, in that case 6-I identifies 6th Infantry Regiment. At the time, USA used "pentomic brigade" structure, so the mapping and actual organisation is a bit unclear. According to Wikipedia, two pentomic battlegroups were in Berlin at the time. They had attached an extended tank company, F company, which as far as I can tell had 5 platoons of 5 tanks each. (And an additional tank F-66 for the company commander, and F-65 for the XO (second in command). At least that is what Rob Gronovius told me when I asked on the Missing-Lynx forum. The F-numbers on the M59 APCs seem to indicate that these vehicles also belonged to F company, but they were probably carrying 6th Infantry soldiers. There are other codes for "general motor pool" vehicles, etc, as can be seen on some of the trucks, jeeps and busses in various pictures.

I have just been through my image collection once more, and I think I can find just one M59, of which I am nearly sure I have pictures showing all numbers. It is US ARMY 12E315 (sides and rear above door)  BC-6·I (rear left and front right)  2HQ-92 (rear left and front left.) Unfortunately many pictures have numbers censored.

Here is my current list of partial identifications from various pictures:

BC-6·I    2HQ-92    US ARMY 12E315    (has no name on front)
BC-6·I        2HQ-93    US ARMY 12K167    Chickamauga
BC-6·I    3HQ?        US ARMY ??????    (has no name on front)
BC-???    ????        US ARMY 12H319?
BC-???        ????    US ARMY 12K207
BC-???        ????    US ARMY ??????    Chattanooga
BC-40Δ    F-70    US ARMY 12K053    Pineridge        (gettyimages-548176481, life-p-schutzer-0_166ad1_d924f72c, life-p-schutzer-0_166ab0_b42ad4a0)
BC-6·I     2HQ-91    US ARMY 12K053 (picture in Hoots comment. Must have been renumbered.)
BC-40Δ    F-71    US ARMY 12G699    ?????????
BC-40Δ    F-x?    US ARMY ??????    Antietam
BC-40Δ    F-72?    US ARMY ??????    ?????????        (not seen in pictures yet)
BC-40Δ    F-73    US ARMY 12G715    Chancellorsville
BC-40Δ    F-74?    US ARMY ??????    ?????????        (not seen in pictures yet)

As can be seen, there are 4 vehicles I am fairly sure of by now. Unfortunately I haven't been systematic about noting the images that provide references. And beware, all my identifications are based on a picture collection, where I am mostly unable to date the pictures exactly, so it may be anytime from late summer  (August) 1961 (when the wall was built) to October 1961 (when the standoff took place.) This is still a work in progress on my part. (Edited some hours later: I have now rewatched the RBB video on Youtube, and identified the remaining numbers of Chickamauga as well. Also, the correct sign between 6 and I in BC-6·I should be a dot.) (Edited again: I just discovered that 12K053 is BOTH F-70 AND 2HQ-91, so at some point in time it must have been renumbered from one to the other.)

 merki41 :

9/12/2019 13:20
 :-o signori, non ho parole, onore al merito.
Mi avete risolto un problema che mi portavo dietro da settimane, non posso che darvi un grazie infinite, siete fantastici e poi mi direte come e dove le avete trovate tante foto e info, grazie mille, brindo nuovamente alla vostra salute :pint:
Sapevo che Chancellorsville nn mi avrebbe tradito :-D
Lucio

 Hoot :

9/12/2019 13:49
 Come ti dicevo, basta allargare la ricerca.
Queste le ho trovate partendo dalle parole Us m59 berlin 1961, senza nessun riferimento al checkpoint.
così sono risalito ad una esercitazione ecc, ecc, ecc...
Ps se interessa ho trovato anche un video dove si vede perfettamente il capocarro 
(un ragazzo di colore molto alto)

 merki41 :

9/12/2019 20:15
 Quote:

Hoot ha scritto:

Come ti dicevo, basta allargare la ricerca.
Queste le ho trovate partendo dalle parole Us m59 berlin 1961, senza nessun riferimento al checkpoint.
così sono risalito ad una esercitazione ecc, ecc, ecc...
Ps se interessa ho trovato anche un video dove si vede perfettamente il capocarro 
(un ragazzo di colore molto alto)


oddio, come parole chiave le usavo pure io, ma non ci ero arrivato a quel punto, non chiedermi il perché, lo ignoro :-? .
Per il capocarro intendi di Chancellorsville?
Lucio

 Hoot :

9/12/2019 23:35
 nuuuuu....ho sbagliato!

F71

https://www.pond5.com/stock-footage/item/106049207-one-crewman-m-59-apc-talks-civilian-1961


 merki41 :

1/1/2020 21:05
 Mi sto portando avanti con gli innumerevoli piccoli dettagli (modelli in miniatura li considero io) che compongono la scena, l'orologio e l'insegna della farmacia mi stanno facendo impazzire, più che altro a causa della scarsa qualità dei materiali che utilizzo, le decals sono il vero punto debole, mi sa che dovrò rivolgermi a qualche servizio esterno e farmele fare come si deve, la carta Papillo che sto usando è davvero triste, se quella trasparente ancora si salva in qualche modo ( è per dire, sono impazzito anche con questa nel fare l'insegna del checkpoint), ma quella con supporto bianco sarebbe da buttare senza nemmeno utilizzarla, nemmeno sta attaccata nonostante base lucida e i vari prodotti, solo per i cartelli sono riuscito ad utilizzare quasi senza problema alcuno quella trasparente, la diversità di colore è voluta, quella del parcheggio essendo su un paletto usurato l'ho voluto invecchiare con screpolature nel colore dell'insegna come feci nella croce di S.Andrea del diorama col Chieftain, mentre al limite di velocità gli ho dato un aspetto nuovo come appare il suo stesso supporto.
Poi quando monterò l'insegna sulla baracca (non so come definirla, hotspot?) dovrò realizzare tutti i cablaggi e tirare tutti i fili che si vedono anche nella foto, credo haimè che dovrò inserire un palo posticcio ove agganciare il cavo che sorreggerà il lampione volante che pende nel bel mezzo della strada, in quel punto il diorama sarebbe tagliato e il cavo non avrebbe punti d'appoggio, vedrò
Lucio



 Hoot :

2/1/2020 11:03
 qui sul sito c'è chi fa decals, kicco64 ad esempio

 merki41 :

16/2/2020 22:13
 Causa una fastidiosa influenza, tra colpi di tosse e febbri varie ho trovato il tempo per portarmi avanti con i piccoli lavori di contorno del diorama, facendo le foto ho notato difetti un po' dappertutto, un po' colpa mia e un po' colpa dei materiali.
La segnaletica nell'insieme mi va anche bene, per l'insegna del negozio, l'enorme lampadina osram, nutro qualche riserva, avrei dovuto tornirla per ottenere la forma effettiva che aveva, l'orologio della farmacia è accettabile, ma ci sono alcuni difetti di colorazione e di decals del quale non mi ero accorto ma con queste ultime non sono riuscito ad ottenere di meglio, poi il muretto di sacchi di sabbia, per questo ho usato i sacchetti della green stuff, perfetti se presi singolarmente o in coppia ma, e me ne sono accorto tardi, secondo me non molto ottimali per l'impiego che ne ho fatto, il fatto è che ne avevo ben 250 e me ne sono andati metà per questo, buttarli mi pareva uno spreco.
Le foto appiattiscono e devo dire che dal vero "appare" più carino, ma......non è come nelle foto, i sacchi....non sono così, punto!


Chiedo anche a voi una valutazione, giusto per avere anche il vostro giudizio a riguardo.




per il lampione sospeso ho avuto un dubbio, in tutte le foto consultate (ben poco chiare a onor del vero) non ho visto alcun vetro, ma mi rifiuto di credere che non lo avessero, io l'ho messo poi...


ed ecco i sacchi in questione




Lucio

 grimdall :

16/2/2020 23:37
 Per i cartelli,la lampadina e l'insegna niente da dire se non "tanto di cappello"!!!! Per i sacchi di sabbia, devodire che nelle prime due foto i sacchi a sinistra non avrebbero potuto materialmente stare in quella posizione... in effetti non è che siano poi questa gran bellezza, non so, mi pare abbiano i lati corti troppo piatti e fini... comunque certo ho visto anche di peggio....

 enrico63 :

17/2/2020 09:24
 Quoto Giacomo in entrambi i commenti.
I sacchi prima della colorazione sembrano dei raviolini. Visti così non fanno un bell'effetto ma andrebbero confrontati con la foto originale.

 merki41 :

17/2/2020 13:07
 Signori grazie, lo rifarò utilizzando il das, forse otterrò qualcosa di più realistico, che non sarebbe nemmeno questione del sacco che sfida la gravità, per quello ho copiato la foto, sull'altro lato vi è un sacco che è aggrappato con le unghie, ma ci sta perché la flessibilità dell'originale fa sì che si adatti alla curvatura della superficie su cui appoggia, questi invece per renderli flessibili sarebbero da... svuotare, non ha senso.
Ok, mi armerò di divina pazienza e partirò da zero.
Lucio

 yago :

17/2/2020 13:54
 Ciao Lucio! :-)
Mi accodo a Giacomo ed Enrico ... per i sacchi visto che la cosa più evidente che li fa sembrare "posticci" sono i lati corti a " becco d anatra" prima di rifarli completamente perchè non provi a ridurre i lati di quelli già fatti , magari modificandone leggermente qualcuno con lo stucco?

Ciao
Gianfranco :-)

 merki41 :

17/2/2020 20:20
 mmmm...Gianfranco, capisco quello che vuoi dire ma credo di fare prima a rifarli col das, considera che prima di immergerli in acqua e vinavil ho rifilato la cucitura del sacchetto come da istruzioni, una volta essiccato, giorni, ho levigato fino al limite di rottura tutti i sacchetti, con lo stucco otterrei un effetto posticcio e li dovrei riprendere tutti, poco pratico, anche perchè l'aspetto deve essere tondo e non a becco d'anatra, esattamente l'opposto di questo.
Credo che lo metterò da parte e lo userò per altri progetti, peccato, ma grazie per il consiglio.
Lucio

 yago :

17/2/2020 21:29
 Sotto allora! :hammer:

Ciao
Gianfranco :-)

© 2004-2018 www.modellismopiu.it
https://www.modellismopiu.it

URL di questa discussione
https://www.modellismopiu.it/modules/newbb_plus/viewtopic.php?topic_id=119672&forum=108