Forum : W.I.P. Armata Rossa

Soggetto : T 10M - Operazione Danubio - carro finito! solo il carro però!!

 Antonio 13 :

24/5/2016 15:22
 Normal 0 14 false false false IT X-NONE X-NONE

Da tempo pensavo di provare a produrre qualcosa che nel ‘68 prese parte  “all’invasione” della Cecoslovacchia ed in particolare qualcosa che fosse arrivato a Praga con l’Operazione Danubio.  I veicoli  che presero parte “all’invasione” erano ovviamente di diversa tipologia, sia mezzi ruotati che cingolati ma ho sempre pensato prevalentemente ad uno di questi ultimi; oltre alla vicenda storica mi interessava in particolare il tipo di colorazione, in teoria molto  semplice, mono tono verde, con la famosa croce bianca dipinta sull’intero veicolo che copre sia la torre che lo scafo. Poi anche col vedere alcuni modelli in rete ed in particolare uno dei recenti bei lavori di Giuseppe (alias 2S6M)  col suo ASU 85  quest’idea si è sempre più insinuata in testa. Non che a casa non avessi qualcosa che si attagliasse alla mia idea ma ho sempre preso tempo ed ora, complice un regalo inaspettato, mi ritrovo tra le mani un T 10M.  Tra l’altro in questo periodo col gruppo modellistico GAMS (Gruppo Appassionati Modellismo Statico) di Udine abbiamo deciso di avviare un progetto denominato “ma come si fa”…. una sorta di “guarda ed impara” dove alcuni dei soci presentano un modello di qualsiasi genere “volante, strisciante o sottostrisciante ” e cominciano a lavorare la scatola da zero con l’intento scambiare il più possibile esperienze, tecniche, procedure di montaggio, tecniche di pittura ecc.  Mi rendo conto che con le 4 Campagne che attualmente ho in ballo (e con i miei biblici tempi  …. senza contare un paio di altri progetti in stand-by) impegnarmi nell’ennesimo modello è un azzardo  ma visto che darò comunque priorità alle Campagne proseguirò con calma alla costruzione del T 10M.
Il prossimo step vi mostrerò la foto che ho trovato alla quale cercherò di ispirarmi.
;-) :-)

 ABC :

24/5/2016 16:28
 Ciao Antonio

Soggetto alquanto intrigante ed ambientato in un momento storico intenso e drammatico, attendo di vedere la foto ispiratrice.....

Alessandro :-) :-) :-)

P.S.: un azzardo impegnarsi nell' ennesimo modello? Benvenuto nel club!

 lagu :

24/5/2016 17:36
  Il T 10 M è uno dei miei pallini ( infatti li ho presi nelle due versioni proposte da Trumpeter),e quindi seguirò con interesse il tuo lavoro!!
Per come la so io i T 10 M sono stati usati solo nella citta di Pilsen e non a Praga.
Buon modellismo!!
Merkalaguva

 Antonio 13 :

24/5/2016 21:13
  Ciao Marco, grazie della segnalazione, in effetti in rete ho trovato alcune foto del carro in zona urbana di cui alcune con didascalia relative a Praga ed altre identiche  con didascalia relativa a Pilsen. Cerco ancora qualcosa e tiro le somme.

 Wanderer :

25/5/2016 09:48
 
Complimenti per la scelta!
Un mezzo fantastico che aspetto da tempo in 1/72 (conosco il resinone di OKB...).
In quanto alla partecipazione all'Operazione Danubio, nei siti cechi si parla di Plzen e non di Praga.
D'altro canto si parla del 95° reggimento carri pesante (TTP), 9a Div, 1a Armata della Guardia che all'epoca dell'invasione del paese "fratello" era di stanza a Dresda, più vicina a Praga che a Pilsen ...

 Antonio 13 :

25/5/2016 13:56
 Enzo grazie per la precisazione, siete tutti davvero d'aiuto; intanto credo di aver terminato la ricerca di immagini , storia, ed anche con l’aiuto di soci del GAMS,  del mitico “Commissario Politico” Giuseppe (alias 2S6M)  e dell’amico Fabrizio (alias AAV7) sono riuscito a recuperare sia qualche altra info che molte immagini museali del carro mentre tra quelle diciamo "operative" ne ho trovate meno e tra queste ne ho scelta una che, anche se a questo punto non sono sicuro di dove sia stata scattata, è quella che mi ispira....eccola


Immagine tratta dalla rete inserita al solo scopo di discussione modellistica
Image taken by network inserted to purpose modeling discussion


A questo punto ritengo interessante parlare un poco della storia di questo carro giusto per chi non ne dovesse sapere proprio nulla come me; quanto segue l'ho recuperato dalla rete dato che a casa non ho proprio nulla a riguardo.

Si parte dai carri armati IS (dal sovietico Iosif Stalin), noti anche come Serie JS, questi furono una serie di carri armati pesanti sovietici, sviluppata tra gli anni '40 e '50  culminata nel carro T-10 M. Tratti comuni della serie erano l'armamento principale calibro 122 mm ed una pesante corazzatura. Successivamente, in virtù di una dottrina più versatile russa del concetto di MBT  i carri pesanti vennero progressivamente sostituiti anche se alcuni esemplari rimasero operativi (per lo più come riserva strategica)  fino agli anni '90.

Alla fine del 1948, con apposita specifica venne richiesto un carro armato del peso non superiore alle 50 tonnellate. Il nuovo progetto ricevette la designazione di JS-8. Nella primavera del 1950 i primi prototipi furono sottoposti a dei test a Kubinka, questi furono più o meno soddisfacenti, la commissione esaminatrice espresse parere favorevole alla messa in produzione del nuovo mezzo, ma solo dopo una serie di modifiche. Alla fine, le modifiche furono così numerose che il carro cambiò designazione due volte: venne prima chiamato JS-9 e poi JS-10. Nel 1953 Stalin morì ed anche a seguito del processo di destalinizzazione che ne seguì la designazione del veicolo fu cambiata da JS-10 a T-10.

Il T-10 era armato con un cannone da 122 mm ed una mitragliatrice coassiale DShKM ( una variante della DShK ) da 12,7 mm. Nel 1955 vennero prodotti i primi due prototipi: uno con il cannone stabilizzato sul piano verticale e l'altro con l'armamento principale stabilizzato su entrambi gli assi. Nel 1957 fu prodotta una ulteriore versione, il T-10B, che, oltre al cannone stabilizzato sui due assi, era dotata di nuovi mirini. Nello stesso anno entrò in produzione anche il T-10M, caratterizzato da un cannone dalle caratteristiche balistiche migliorate, dalla stabilizzazione su entrambi gli assi dell'armamento e da un sistema di visione notturna, un po' rudimentale per gli standard attuali, ma relativamente all'avanguardia per l'epoca.

La corazzatura era in acciaio laminato compatto, con spessore fino a 210 mm. Nel 1963 il carro fu equipaggiato con un sistema per guado profondo dei fiumi, in grado di far attraversare corsi d'acqua profondi fino a 5 metri, mentre nel 1967 venne dotato di munizioni APS e HEAT. L'equipaggio era di 4 persone.
I mezzi in linea non furono sottoposti a programmi ufficiali di aggiornamento, anche se non si può escludere che un certo numero di T-10 siano stati dotati di apparati facilmente installabili, come un telemetro laser.

Il T-10 è stato spesso descritto come il meglio protetto tra i carri russi degli anni '60 e, per alcuni versi, la sua capacità di sopravvivere sui campi di battaglia di un ipotetico teatro di guerra europeo era superiore a quella delle prime serie del T-72. Non è mai stato esportato e, a quanto sembra, avrebbe dovuto essere utilizzato come carro di rottura. Fu tenuto in riserva strategica fino al 1993, quando venne definitivamente radiato. La produzione del T-10M terminò nel 1966.

Non risulta che il mezzo sia mai stato utilizzato in combattimento, il suo impiego principale risulta essere la partecipazione all’invasione della Cecoslovacchia; nella notte tra il 20 e 21 agosto 1968 le forze congiunte del Patto di Varsavia la invasero con l'”Operazione Danubio”.
 
L’invasione militare fu lanciata in risposta al movimento di riforma guidato dal leader Cecoslovacco Alexander Dubcek, primo segretario del Partito comunista della Cecoslovacchia, (il periodo storico è conosciuto come la "primavera di Praga" Aprile-Agosto 1968) che, con l'abolizione della censura in Cecoslovacchia, permise un livello di libertà di parola inaudito in altre parti del blocco comunista.  
L'invasione fu ben pianificata e coordinata, in contemporanea con il passaggio di frontiera da parte delle forze di terra, una divisione aerea sovietica catturò l’aeroporto di Praga Vaclav Havel (all'epoca chiamato aeroporto internazionale Ruzyne) nelle prime ore dell'invasione. Con l’acquisizione dell’aeroporto si cominciò a fare atterrare gli aerei da trasporto Antonov-12 pieni di truppe.
Contemporaneamente colonne di carri armati e truppe motorizzate si diressero  verso Praga ed altri centri importanti senza  incontrare alcuna resistenza.
Durante l'invasione 108 cecoslovacchi furono  uccisi e circa 500 feriti.

Nella speranza di non avervi stufato troppo mi fermo....il prossimo post ....la scatola.

 Wanderer :

25/5/2016 14:31
 La foto è davvero suggestiva e permette di osservare dettagli importanti del mezzo.
Penso sia Pilsen comunque...
Nota bene che come confermato anche su altri siti, i T-10M partecipanti all'invasione non avevano i serbatoi lanciafumogeni ma 4 contenitori uguali da 200 l come si vede nella foto, mi pare che nella scatola ci siano 2 serbatoi e 2 fumogeni.

 marcoaurelio :

25/5/2016 20:48
 Molto bella la foto, scenetta interessante oltre che il mezzo.

:-)

 Antonio 13 :

25/5/2016 20:48
  Quote:
Wanderer ha scritto: La foto è davvero suggestiva e permette di osservare dettagli importanti del mezzo.
Penso sia Pilsen comunque...
Nota bene che come confermato anche su altri siti, i T-10M partecipanti all'invasione non avevano i serbatoi lanciafumogeni ma 4 contenitori uguali da 200 l come si vede nella foto, mi pare che nella scatola ci siano 2 serbatoi e 2 fumogeni.


Enzo, ho la scatola Trumpeter, dentro ha 4 contenitori uguali come nella foto che ho postato ed a tal proposito già  ti chiedo: di che  materiale erano fatti o di che colore xke mi sembra d'aver  letto fossero zincati o qualcosa del genere dunque non i soliti bidoni di carburante
Invece x serbatoi lanciafumogeni cosa intendi?

 macchianera :

26/5/2016 10:29
 io ho appena finito il T 10M MENG (mancano solo le decals!)...il MENG ha 2 serbatoi di carburante e 2 fumogeni;
i fumogeni sono più piccoli di circa 1/3 rispetto ai serbatoi, hanno la stessa forma cilindrica e le istruzioni suggeriscono di colorarli nel verde sovietico...
se sapessi postare le foto le posterei!
( se lo saprebbi fare lo farebbi!) :-(

 Wanderer :

26/5/2016 10:45
 Buongiorno Antonio,
spero ci si veda prima o poi a qualche concorso nella nostra regione.
Il post precedente chiarisce il punto dei fumogeni, nel kit Meng sono presenti 2 contenutori dei fumogeni e due contenitori di carburante da 200 l, nel kit Trumpeter invece ci sono 4 contenitori da 200 l, perfetti per un mezzo partecipante all'invasione della Cecoslovacchia.
Il colore come scrivi correttamente è una finitura zincata, ma non lucida piuttosto opaca e tendente al grigio.
Suggerisco di basarti su foto perchè capire esattamente che sistema di zincatura usassero i sovietici non è semplice. Se comunque effettuata a spruzzo, sarebbe piuttosto uniforme, mentre se la fai come una volta a caldo, la finitura superficiale è molto più grezza.

 lagu :

26/5/2016 16:18
  Ciao Antronio,
sulla foto da te postata i due contenitori più vicino alla torre sono delle botti ( osserva la forma panciuta),vedi la foto da me segnata.
Sulle altre foto eccoti qualche disposizione dei contenitori fumogeni,dei fusti da 200 lt e dei portataniche "campali".
Sempre sulla foto da te postata ( e da me riproposta) ci sono i supporti per i fumogeni proprio davanti alle botti,come si evince dalla disposizione nelle altre foto.
Merkalaguva






 lagu :

26/5/2016 16:21
  Niente. è più forte di me!!NON riesco a separare le foto..porc....ma prima o poi ci riuscirò.... :-D :-D
un aiutino??
Merkalaguva
PS:del T 10 M ho gusto quelle 1600 foto di walkarounds vari,per cui se hai bisogno sai dove bussare
PSII: su dishmodels.ru ce ne sono svariati...
PSIII: nel trumpeter ci sono 4 contenitori fumogeni e non 4 da 200 lt...banca pezzi risolve tutto ( avrai in giro due bidoni in surplus vero??)

 Wanderer :

27/5/2016 09:23
 Vero la Trumpeter per ragioni conosciute solo da loro fornisce 4 contenitori dei fumogeni.
Comunque la RB Models ha un set di contenitori di carburante da 200 litri postbellici che sono adattissimi, in alternativa quelli del IS-3 Tamiya.

 Antonio 13 :

27/5/2016 16:43
 Grazie ragazzi ma alcuni dubbi mi rimangono...prendendo sempre come riferimento la mia prima foto...ma vado in ordine:

@Teo: mi farebbe piacere vedere qualche scatto del tuo modello....per le foto segui le istruzioni...è più difficile per me spiegartelo che tu sicuramente a farlo.

@Enzo: per un incontro spero prima o poi di riuscire....sono già in abbondante ritardo sull'incontro con altri soci di M+ che sono in quest'area.

@Marco: punto 1, per spaziare le tue foto è sufficiente che dopo averne messa una tu metta il cursore in basso a dx e dia un enter e dopo procedi con le altre foto;
punto 2: le foto su dishmodels.ru le ho beccate ma se a tempo perso me ne potessi mandare
qualcuna al mio indirizzo mail te ne sarei grato  :-D :-D
punto 3 : allora dato che sul mio Trumpeter ci sono 4 bidoni per il fumogeni e non serbatoi penso possano andare (in base alla foto iniziale che ho postato) e dunque non dovrei cercare altri bidoni da 200....tra l'altro nella mia banca pezzi non ne ho :-(

nelle ultime due foto (una uguale alla mia iniziale e quella di Marco con vista carro tre quarti post destra) i tipi di contenitori a me sembrano identici e posizionati in egual modo dunque o quelli della mia scatola sono giusti e sono serbatoi da 200 oppure non saprei mentre nella 4ª foto (vista carro posteriore si vedono sia i 2 serbatoi che i 2 bidoni per fumogeni posizionati a 45↑ gradi rispetto a quelli grandi....:-? :-?

Comunque, in attesa di un ulteriore vostro eventuale parere vi mostro giusto la scatola della Trumpeter, la box art riporta proprio un disegno del carro che intendo riprodurre…






Le stampate non sono molte e tenendo conto anche dei cingoli maglia a maglia si arriva a poco più di 310 pezzi …



..… poi il solito foglio istruzioni e ben 3 lastrine di fotoincisioni, le decal con i soliti numeri in bianco ed il foglio con i riferimenti dei colori...



Vista la tipologia di treno di rotolamento, praticamente quasi a vista anche nella sua parte superiore, mi procurerò un set Friul e stavo pensando anche il cannone in metallo ma ho già visto che quest’ultima è una spesona (dovrebbe uscire a brevissimo quella della Aber) dunque valuterò se il cannone da scatola può essere sufficiente dato che viene proposto diviso in due longitudinalmente anche se con un freno di bocca sufficientemente forato, vedremo.

 ABC :

27/5/2016 19:49
 Ciao Antonio e ciao a tutti

La scatola si presenta molto bene (cingoli a maglia singola, fotoincisioni ecc.): non avendo mai costruito un Trumpeter sono molto curioso di sapere se il modello si monta bene.

Alessandro :-) :-) :-)

 Antonio 13 :

21/6/2016 10:14
 Eccomi a cominciare i primi passi di questo bestione: come annunciato l'ho fatto in occasione dell'incontro di sabato al GAMS e ...con un occhio ad un nostro figurinista e l'orecchio agli aeroplanari con divagazioni sul navale ho messo mani alla scatola, niente di particolare, ho solo cominciato ad assemblare qualche pezzo del treno di rotolamento e qualche barra di torsione.
Un pochino di lavoro è servito per pulire quelle parti che seppur piccole rimarranno quasi in vista una volta completato il tutto ma come detto.....niente di particolare.
Prima di tutto vi posto ancora una foto storica dove si vedono bene i serbatoi di carburante, serbatoi che nella scatola non ci sono ed al loro posto 4 piccoli contenitori per materiale fumogeno....ma grazie ad AAV7 ne ho recuperati 4 ....grazie Fabrizio....



mmagine tratta dalla rete inserita al solo scopo di discussione modellistica
Image taken by network inserted to purpose modeling discussion



sono all'inizio ok ma sono rimasto soddisfatto guardando la parte inferiore dello scafo ben dettagliato e la presenza dei previsti numerosi bulloni nei rulli , ruote motrici e di rinvio ...... mi sono risparmiato circa 200 dadi esagonali col Punch & Die .....pfui






per ora è tutto
;-)

 monster696 :

22/6/2016 14:46
  Ciao anto.
Mi piace questo mezzo. Ti seguiro con molta curiosita.
Buon modellismo

 Antonio 13 :

28/9/2016 11:31
 Durante questa estate a spizzichi e bocconi.....moooolto spizzichi ,,,,sono andato avanti sfruttando gli incontri periodici con il mio gruppo modellistico (anche se forse così ho contribuito a  tralasciare altri lavori); non ho fatto molte foto degli avanzamenti ma praticamente ho concluso la costruzione.
Chi di voi ha avuto la possibilità di vederlo già fotografato significa che lo ha visto su un recente post della pagina FB di Masterminiatures ma, con la gentile concessione del Titolare , vorrei giustamente rendervi partecipi dato che l'ho cominciato su questo forum.

Come avevo già accennato il modello è molto bello e per quanto riguarda la mitragliatrice sulla torre non ho dovuto fare nient'altro che montarla da scatola.....







La botola non è incollata e molto probabimente accoglierà un figurino  :-o ....se mai sarò capace di dipingerlo  :-D :-D

 ABC :

28/9/2016 13:59
 Piccolo ma interessante avanzamento dei lavori; posso solo immaginare la pazienza di lavorare con parti così minute.....

Alessandro :-) :-) :-)

 2S6M :

29/9/2016 19:41
 Bene, vedo che fialmente hia messo mani al bestione.
Ti seguirò con estremo interesse, dato che ho da pochissimo ricevuto la stessa scatola come premio speciale al Concorso modellistico di Varese (mai premio fu più gradito!) ed intendo anche io riprodurre uno degli esemplari che hanno partecipato all'invasione della Cecoslovacchia nel 1968... 
Buon lavoro, perciò e...psota tante foto degli avanzamenti!
;-)

 Antonio 13 :

9/10/2016 18:28
 Oggi vi posto un paio di scatti della torre, c'è poco da dire...è bella:

1) i maniglioni li ho lasciati da scatola perchè ritengo siano della giusta misura, delicati visto il piccolo punto
   di incollaggio ma cercherò di non fare danni;
2) qualche gancio di sollevamento;
3) la botola del capo-carro ha qualche pezzettino in più quali gli iposcopi ma con un poco di pazienza si  
    piazzano senza problemi (una volta dipinti si vedranno megliio );
4) qualche piccola fotoincisione già fornita dalla scatola;
5) ho aggiunto una base d'antenna (ed ovviamente la sua antenna ora da parte) della Aber;
6) ho rifatto un paio di maniglie del cassone sul lato destro x sostituire quelle stampate (una mi è venuta
    male....la rifarò;
7) ho dovuto forare il vivo di volata della mitragliatrice coassiale xkè chiusa al contrario della DSkH;
8) il cannone....ecco su questo ci ho messo un poco di più: non ho voluto spendere i circa 27 € per averla in
    metallo e dunque essendo divisa in due, compreso il freno di bocca, ha necessitato una pulizia più 
    attenta per eliminare i segni di giunzione, è andato tutto liscio ed anche il freno di bocca si riesce a pulire
    bene....col primer vedrò se ciò che vedono i miei occhi è corretto :-D








per questa sera è tutto......ciuuaooooo

 2S6M :

9/10/2016 19:34
 Confermo di avere avuto la stessa impressione con il Kit Trumpeter...molto ben fatto e la torre montata (con qualche fotoincisione..... della Voyager, immagino)...è un'altra conferma che il modello è parecchio ben fatto...
Vai così ;-)

 Mario Bentivoglio :

9/10/2016 20:03
 Bravo Antonio...bellissimo lavoro !!! WIP molto interessante di un carro che mi piace tantissimo !!!
:-)

Avanti tutta !!!
:-D
un salutone
ciaoo
mario
:-)

 Antonio 13 :

25/8/2017 17:50
 In realtà non è un vero e proprio aggiornamento perchè il modello è nelle  condizioni di queste foto da molti mesi, l'aggiornamento vero e proprio riguarda l'inizio della colorazione che posterò appena lo fotografo.
Prima della vernice dunque questa era la situazione....














 ABC :

25/8/2017 18:11
 Proprio bello!

Attendo il "verdone".....

Alessandro :-) :-) :-)

 lagu :

25/8/2017 19:39
  cavoli..ho il t10,t10a,t10m e object 268 che reclamano dallo scaffale!!!bel bel lavoro!!!!
Devo dire che il fascino deli carri degli anni 50 ( di qualsiasi nazione essi siano...) è qualcosa di imbattibile..almeno per me!!!
Merka"mipiaccionancheicarrirussi"laguva

 Antonio 13 :

26/8/2017 08:51
  Quote:
lagu ha scritto: .......Devo dire che il fascino deli carri degli anni 50 ( di qualsiasi nazione essi siano...) è qualcosa di imbattibile..almeno per me!!! Merka"mipiaccionancheicarrirussi"laguva


Concordo,  hanno un "non so ché"  di bellezza propria....

 Antonio 13 :

26/8/2017 21:02
 Ragazzi una domanda, ho già dato fondo e verde russo (postero' le foto al piu' presto) ma i bidoni supplementari di carburante, come si vede nella foto postata a pag 1, sembrano di un colore diverso.
Avevo pensato di farli con un paio di toni di verde diverso dal carro ma nella foto non sembrano per niente verdi:  un vostro parere? Che colore consigliereste? 

 2S6M :

26/8/2017 22:46
 Mah, Antonio...io non sarei così sicruo che non siano verdi, ....a me sembrano semplicemente di un tono più chiaro di quello del carro,. Se guardi la parte superiore del serbatoio sul parafango all'angolo sinistro posteriore dopotutto la differenza con il colore dei serbatori supplementari, non è tale da far ritenere che essi siano di colore differente...
Che io sappia, In alcuni casi qualche serbatoio a bidone da 200 lt.poteva essere color ruggine ( o primer di ugual tono rossiccio), ma questi sicuramente ruggine / rossicci non sembrano prorpio...a questo punto,ellcidenndo colori troppo chiari (come i toni di giallo o  sabbia che non erano certamente tra i colori dell'armata rossa dell'epoca), direi che si deve tornare all'ipotesi del verde chiaro....

la mia naturalmente è una deduzione pià che altro /deduttiva e di logica, ma potrebbe essere semnita magari da chi ha più informaizoni di me,
:-)

 lagu :

27/8/2017 12:13
  se intendi questi ..in realtà sono delle botti...

 lagu :

27/8/2017 12:15
  questi invece sono dei bidoni,e se guardi il gioco di luci sullo scafo sembrano essere dello stesso colore..


 lagu :

27/8/2017 12:16
  e allora perchè non farlo cos'..i primi due bidoni hanno la linea bianca dell invasione e gli altri sono normali...ps..nota le taniche aggiunte sui parafanghi..una figata!!


 Antonio 13 :

28/8/2017 20:42
 Giuseppe, Marco, grazie per i vostri pareri.....dunque 2 o 3  bidoni supplementari li farò con qualche tono di verde giusto per movimentare un pochino quello che sarà il colore generale.
Nel frattempo ho dato il primer come al mio solito, Humbrol 64, per fortuna non ho riscontrato problemi ma....

















....dopo le ultime foto postate da Marco ho riscontrato un possibile errore di montaggio, non grave ma c'è.....vediamo chi se ne accorge o lo trova  ;-)

 2S6M :

28/8/2017 23:42
 Ci provo,
al d la dei supporti diebodoni che nelle foto sembrano meno evidenti e più basse  così che la relativa maniglia (suppongo di sgancio) risulta più bassa rispetto al Kit. il fermo della canna nelle ultime due foto sembra tirato su e posto tra i due bidoni superiori...mentre sul kit è stato posizionato appoggiato alla piastra posteriore.....
Altro noon vedo di differente.....
:-?

 lagu :

29/8/2017 00:58
  sto rispondendo dal lavoro e non ho foto sotto mano...non è che il supporto di sgancio sia dall'altra parte del bidone??aggiungo che potresti ribattere col pirografo,se lo hai, l'effetto di saldatura sui ganci di sollevamento della torre  e anche su quelli dello scafo.Non è che i bidoni vicino alla torre son troppo distanziati??Occhio che nell'unione dei due gusci della torre si nota una leggera fessura,niente che con un goccio di stucco non si possa eliminare.Per il resto come già detto mi hai fatto prudere le mani...e che ho talmente tanti lavori da finire che è meglio controllarsi...per soddisfare la curiosità ,sto provando a finire l'M1 ABV con la conversione dell Def...solo che ora fa davvero troppo caldo per lavorare ( il mio laboratorio è in un sottoscala....)

 Antonio 13 :

29/8/2017 16:16
 Giuseppe, Marco, avete colto nel segno entrambi, l'errore è la rizza di ancoraggio del cannone che ho montato sotto i barili :-x  dunque in teoria non utilizzabile immediatamente...... che fare? mi sa che faccio meno danno a lasciarla così.

Marco,  se la specie di fessura di cui parli è quella sul lato sx della torre in basso, è così, a cosa serve non saprei se invece intendi a dx e sx del cannone a lato diciamo del mantello dello stesso è un'impressione ottica, infatti i due semigusci sono perfettamente uniti, in pratica nella foto si vede una porzione della parte inferiore della torre.

Giuseppe, in effetti dalle foto postate da Marco si vedono i supporti per barili più bassi ed alcuni mi sembrano diversamente inclinati, forse montaggi veloci hanno portato a queste differenze.....spero dunque possano starci le mie mentre per le maniglie di sgancio....uhmmmm ...su quale specchio mi arrampico? bhe dai ci stanno anche quelle :-D

e via di verdone.....humbrol 30



ho preferito coprire anche la mitragliatrice....i dettagli non sono andati via



le foto che seguono, nonostante scattate alla luce solare indiretta hanno cambiato la vera tonalità del verde













cingoli ovviamente in humbrol chocolate 98




comunque detta tra noi.....ho deciso di tentare di staccare la rizza di ancoraggio e riposizionarla....vi terrò aggiornati sull'operazione...
......infermiere....BISTURI !... :hammer:

 lagu :

30/8/2017 16:21
  Beh,puoi sempre aggiungere qualche telo per coprire almeno un paio di maniglioni..e perchè no una scala fissata sugli altri...



 Antonio 13 :

23/5/2019 11:18
 Bene ragazzi, come al mio solito l'incostanza modellistica che mi contraddistingue ha colpito ancora e sono andato a riprendere questo carro che rimaneva inscatolato da troppo invece di andare avanti con le Campagne. L'ho praticamente finito ma per non fare un post chilometrico divido in due  e vi posto comunque qualche chilo di foto in questo post:

eravamo rimasti alla colorazione iniziale con un Humbrol n 30....i cingoli erano già quasi pronti , questi in Humbrol 98 e gia' quasi totalmente invecchiati



sul retro della torre volevo mettere un telo, questi veicoli portavano un po' di tutto come si evince dalle foto originali nelle prime pagine del thread ma non ho voluto mrettere nient'altro. qua un fazzolettino imbevuto di colla vinilica diluita legato con cordame navale e colorazione con altro verde




poi ho cominciato a preparare col nastro tamiya la zona su cui dipingere la striscia bianca; non sono stato precisissimo infatti queste strisce sono state dipinte velocemente poco prima dell'invasione






dopo qualche passaggio dato ad aerografo di bianco humbrol il risultato era sufficaente



e tolto quasi immediatamente il nastro il risultato e' stato questo



alcune piccole sbavature sono state quasi volute infatti il nastro anche sulla torre in alcuni punti non l'avevo perfettamente attaccato

poi ho applicato le due uniche decal in torre (dopo aver lucidato le aree) e dopo asciutte le ho salvate con l'opaco; dopo aver atteso un paio di giorni e senza ulteriori trasparenti ho cominciato il lavaggio ad olio con un bruno van dyck molto diluito









anche l'arma antiaerea è stata lavaggiata



arrivato a questo punto mi sono accorto che i cingoli erano troppo "molli" dunque dopo aver scattato la foto seguente ho dovuto togliere ben 2 maglie per lato



la torre "lavata"



ed una prova sulla nuda e cruda basetta che avevo già approntato....(comunque c'è una cosetta che mi frulla per la testa e magari l'aggiungero')




nell'insieme mi pareva sufficiciente



nel prossimo post tuuuuutta la fine ....

 raf :

23/5/2019 11:44
  .....Antonio,e mi dicevi che modellisticamente sei fermo !!!!!! ebbene se questo gran bel lavoro portato quasi a termine significa..star fermi..allora io sono Napoleone Bonaparte  !!!! semplicemente COMPLIMENTI SINCERI,Raffaele

 gizpo :

23/5/2019 12:21
 Antonio, costanza o no quello che vedo e' veramente molto ben riuscito per cui se riesci posta anche il resto che sono curioso.... ;-)

 willydav :

23/5/2019 13:40
 Bel lavoro Antonio, l'invecchiamento mi sembra molto equilibrato.
Sono curioso di vedere il diorama finale ;-)

 merki41 :

23/5/2019 20:15
 Bellissimo il T 10M, vedo che la vecchia guerra fredda ha preso anche altri, io col mio diorama di Berlino e con il Chieftain e tu con questo fantastico soggetto, bravissimo, mi piace un sacco.
Lucio

 Antonio 13 :

2/6/2019 18:35
 Ragazzi grazie a tutti, vi posto le ultime foto del carro terminato con l'invecchiamento, ma non troppo, finale ma....come ho scritto...... solo il carro dato che i figurini non sò proprio quando li finirò ed ho anche intenzione di aggiungere qualcosa sulla strada, non sò, sassi, pezzi di legno, calcinacci, manifesti della protesta ceca insomma giusto per aumentare il realismo ancora un po'.
A voi dunque acuni scatti....il resto ...in galleria












peccato che la foto successiva viri sul blu
























...adesso vi saluto.....vado a terminare il bagaglio per la......Normandia  

 merki41 :

2/6/2019 20:46
 Bello, anzi bellissimo, mi piace davvero tanto, con i figurini sarà perfetto
Lucio

 enrico63 :

2/6/2019 21:06
 Davvero un bel lavoro con l'ivecchiamento!! Bravo Antonio!

 stephaneT :

2/6/2019 23:33
  Gran bel lavoro! complimenti è spettacolare 

 gizpo :

3/6/2019 07:25
 Ottimo risultato finale Antonio, buon viaggio e torna più carico che mai !!!

 willydav :

3/6/2019 10:05
 Antonio
ottimo invecchiamento
:-)

 ABC :

3/6/2019 15:01
 Veramente bello: complimenti!

Alessandro :-) :-) :-)

P.S.: facci un bel servizio fotografico dalla Normandia!

© 2004-2018 www.modellismopiu.it
https://www.modellismopiu.it

URL di questa discussione
https://www.modellismopiu.it/modules/newbb_plus/viewtopic.php?topic_id=135620&forum=106