Forum : Regia Aeronautica

Soggetto : Ma la mimetica tipo Herringbone dei 205...?

 Cesko :

4/12/2012 12:21
 So che se ne è già parlato a lungo sul sito, ma essendo ignorante di Regia vorrei comunque chiedere agli esperti se c'è qualche certezza sulla mimetica tipo Herringbone portata dai 205. La domanda è  :-D quali esemplari la portarono e quali erano i colori? In rete ho visto molti profili e modelli con bande verde e nocciola, ma non sono sicuro che quei profili rappresentino macchine reali, magari si tratta solo di supposizioni per quanto plausibili. 
Ringrazio tutti quelli che vorranno aiutarmi a capirci qualcosa. Ciao.

 Ettore :

4/12/2012 12:42
 I colori erano: Nocciola chiaro 4 e bande trasversali a spina di pesce in Verde oliva scuro 2, superfici inferiori in grigio azzurro chiaro 1.
Il nome Herringbone fu dato dagli inglesi, appunto spina di pesce.

Ettore

 Ariete :

4/12/2012 14:52
 




(Foto tratte dal libro: Centauri su Torino di G. Garello - inserite a puro scopo modellistico)

Per me NON sono nè verde nè nocciola..
Ma ci siamo già "scannati" abbastanza (anche su altri Forum) a riguardo di questo Herringbone...Lascio agli occhi di tutti valutare che colori fossero.

;-)

 Ettore :

4/12/2012 15:03
 Io non ho letto delle scanne, e neanche gli altri forum......sennò perdo tempo e non costruisco niente.
Ho solo letto il libro dell' ANR di D'Amico e Valentini ed altri...........a proposito e per i G-55 con questa mimetica, come erano??
E non voglio di certo scannarmi con nessuno.........
Diamo un parere a Cesko e poi scelga lui cosa fare.

:-D Ettore

 Ariete :

4/12/2012 15:18
 No, Ettore, scusa l'incompresione, ma non volevo certo dire che mi fossi scannato con te!!!! Sai che ti considero un amico! ;-)

La mia era una rimembranza di vecchie polemiche mai sopite in altri Forum.. :-P

Io non modello, ma leggo tanto ( :-P ).

I FIAT G.55 erano di colori diversi...
Ma la FIAT era la FIAT (anche per tantissime altre peculiarità)..La Macchi era la Macchi.

:-)

 Cesko :

4/12/2012 16:13
  Grazie Ettore ed anche Ariete. Ecco la mia domanda nasceva proprio dal fatto che non c'è, o sembra non esserci, certezza sul colore della mimetica a spina di pesce. Speravo che qualche cosa fosse emerso dai tempi degli ultimi "scannamenti"  :-).  Se invece la cosa è ancora nebulosa vorrà dire che mi cercherò un bel 205 tutto verde.  :-D

 starflyer :

4/12/2012 16:36
 Esiste un dubbio (come evidenziato dalle foto postate da Ariete) su alcuni velivoli probabilmente, ma sul libro di Valentini e D' Amico, ci sono altrettante foto che sembrano testimoniare che il colore più scuro (molto più scuro delle foto postate da Ariete) possa essere il verde. La maggiornaza di chi ha apporcciato il problema ha sempre teso sulla versione nocciola e verde.

 Ariete :

4/12/2012 16:55
 A parte il fatto che basterebbe guardare il FIAT G.55 nella prima foto... Quello si, in VOS, che stacco cromatico ha con il C.205...

Ergo..
Va bene che il VOS di alcuni FIAT G.55 della Montefusco è "quasi nero", ma c'è comunque una bella differenza tra la tonalità dei due aerei..

IMHO.. :-)

 Cesko :

4/12/2012 17:17
  Ma, mi chiedo, a questo punto è possibile che gli italiani abbiano utilizzato i colori tedeschi RLM 74 e RLM 75 ? 

 Patrizio :

4/12/2012 17:39
 Grazie Cesko, ci vorrei mettere le mani anche io sul 205 ... e l'idea era proprio per una mimetica a spina di pesce....
Ce la faremo? Comunque vada una " :corrente" non accetterà le scelte cromatiche che si faranno..... Ma d'altronde accade quasi sempre.... Per quanto mi riguarda, se le fonti a disposizione non sciolgono in modo inequivocabile i dubbi allora c'è posto per la personale interpretazione.....

Pat

 Ariete :

4/12/2012 17:52
 

Ragazzi..
Parliamo di Macchi C.205V Serie VI.

La Macchi, ad un certo punto della sua produzione, aveva iniziato a sfornare mimetiche di tipo "Herringbone"..
Sicuramente dette mimetiche, (almeno all’inizio), venivano realizzate nei due colori canonici, che per comodità definiamo "giallo" e "verde"..Vedasi alcuni Macchi "tigrati"..C'è anche una bella box art della Hasegawa.. :-P

Quando i tedeschi hanno, preso in mano la "gestione tecnica" hanno assolutamente preteso che non ci fossero eccezioni, ma solo "regole" per qualunque cosa, anche per le mimetizzazioni, essendo tedeschi appunto, non c’è nulla di strano che di fronte al… pugno negli occhi che dovevano risultargli quei Giallo/Verdi, in mezzo a tutti gli altri grigi, abbiano iniziato ad agitarsi e a gridare "nein, nein …".

A mio parere (insieme a quello di molti altri) questo giustifica ampiamente i tanti profili fatti o con riverniciatura in RLM75, comunque sicuramente in grigio, dall’altezza dell’abitacolo alla coda.

E’ un dato di fatto che la "finitura di fabbrica" prevedeva la bandierina, o "francobollo" che dir si voglia, in posizione molto avanzata.

E’ un dato di fatto che la caratteristica delle macchine "mezze ridipinte" era la bandierina quasi attaccata ai piani di coda, comunque sempre dietro ai codici del velivolo (ovviamente non era nello stesso posto in cui la si metteva in fabbrica, visto che "l’opera" era stata eseguita in reparto).

E’ un dato di fatto che diversi tecnici ex Macchi che all’epoca erano a Lonate Pozzolo, intervistati in diverse situazioni e in diversi tempi e situazioni, hanno tutti detto che le sei fusoliere finali della Serie VI accantonate in un prato, le ricordavano GRIGIE (e datemi atto che per quanto si tratta comunque di testimonianze e non di documenti, che diverse persone confondano un giallo/verde con un grigio, appare poco probabile).

E’ un dato di fatto che anche la Reggiane era passata nella fase finale della sua produzione agli RLM, così come ordinato dalla RuK a tutte le industrie aeronautiche italiane, l’unica eccezione certa era dunque la Fiat …, ma la Fiat, si sa, … è la Fiat… anche con i tedeschi, e inoltre la Fiat poteva dire : "i FIAT G.55 che mi chiedete di finire erano stati ordinati dalla precedente gestione (Regia) e quindi noi ci eravamo già approvvigionati anche dei colori (italiani)".
E, invece, la Serie VI Macchi era stata espressamente ordinata dai tedeschi...Ergo... 

Tirando quindi le fila di tutto quanto detto e anche guardando e riguardando tutte le foto e i  profili del "mondo": 

1) I tedeschi non tolleravano nessuna macchina che non fosse conforme alle mimetiche da loro indicate (vedi mezzi/tigrati).

2) Quando una macchina non rispondeva alle loro regole la… facevano riportare, in qualunque modo, alla …conformità.

3) I mezzi tigrati testimoniavano la loro manipolazione con l’inversione della sequenza codici/bandierina.

4) Il 22-2 aveva evidentemente la…"sequenza di fabbrica", quindi il 22-2 non era stato ridipinto…!!!

5) Perchè i tedeschi non avevano fatto ridipingere il 22-2?...probabilmente perché non li…"disturbava".

6) Perché il 22-2 non disturbava i tedeschi? Perché corrispondeva ai loro…"canoni", ovvero, (visto che noi non siamo proprio certi che nessun Macchi abbia avuto finiture di fabbrica in RLM, date le testimonianze, per carità, non i documenti) erano "finiti", cromaticamente, come tutti gli altri caccia italiani ordinati dai tedeschi, come i Reggiane di Pavullo, come tutti i caccia ridipinti nei reparti, ovvero a …"toni di grigi RLM".

Certo, tutto questo "esercizio logico" perderebbe ogni senso (ma non ogni dignità dati i fatti conosciuti all’atto della sua "esecuzione", mi permetto di dire), nel momento in cui qualcuno pubblichi DOCUMENTI che provino al di la di ogni ragionevole dubbio che la Macchi non abbia MAI, nemmeno sul suo ultimo aeroplano, utilizzato, in fabbrica, i colori tedeschi!

Il tutto IMHO.. :-)

 Cesko :

4/12/2012 18:14
 Grazie Ariete per il tuo "articolo" è molto, molto interessante. E dunque nessun 205 dovrebbe avere una mimetica a spina di pesce gialla e verde, ma solo in toni grigi essendo stati tutti ridipinti.  :-)

 Ariete :

4/12/2012 18:19
 Quote:
Cesko ha scritto: Grazie Ariete per il tuo "articolo" è molto, molto interessante. E dunque nessun 205 dovrebbe avere una mimetica a spina di pesce gialla e verde, ma solo in toni grigi essendo stati tutti ridipinti.  :-)


Figurati..
Tranne i "mezzi/trigati" iniziali..

:-)

 Cesko :

4/12/2012 18:45
 Mumble, mumble ...   :roll:

se ho capito qualcosa del ragionamento, allora questi due erano in RLM 74, 75, 76  ... o no?




Foto inserita solo a scopo di discussione.

 Ariete :

4/12/2012 22:12
 A parte il fatto che il Veltro (non si riesce a definire la Serie precisa) della foto è ripreso a Reggio Emilia nel maggio del 1944 (vedasi fascia bianca e posizione della bandierina) e invece il 22-2 è un Serie VI ripreso a Vicenza nel luglio del 1944 (non ha già più la fascia bianca in fusoliera), per me, per quanto può valere il mio parere, no..Il 22-2 non è in "Giallo/Verde".

:-)

P.s.: ma guardate che io NON ho la verità in tasca, specie in un campo dove di CERTEZZE non ve ne sono quasi mai!

 F-104 ASA-M :

4/12/2012 22:22
  Lo sai Ariete che rischi di essere raggiunto dagli strali dei guru ANR?  
Comunque  concordo, parola per parola.

 Ariete :

4/12/2012 23:22
 Quote:
F-104 ASA-M ha scritto:  Lo sai Ariete che rischi di essere raggiunto dagli strali dei guru ANR?  
Comunque  concordo, parola per parola.


:-P

Caro Rick, pazienza... I guru della ANR c'è l'hanno già con me per qualche strano motivo, ma per lo meno sono contento che anche tu la pensi come me.

;-)

 F-104 ASA-M :

4/12/2012 23:25
  .... se sapessi! Anch'io ho avuto qualche diversità di vedute non gradite perchè non coincidenti!

 Cesko :

5/12/2012 10:43
   :-D e perchè i guru dell'ANR non dicono la loro.  :-D

 Ariete :

5/12/2012 11:25
 Quote:
Cesko ha scritto:   :-D e perchè i guru dell'ANR non dicono la loro.  :-D


In primis perchè non sono in questo Forum.
Ma poi hanno già ampiamente spiegato la loro "tesi" nel già citato libro... che è, per onestà intellettuale, un bellissimo libro frutto di anni di studio con tantissime e valide considerazioni e tuttora rappresenta una fonte bibliografica fondamentale per l'argomento trattato.

Poi ognuno, come è giusto che sia, approfondisce determinati aspetti anche in considerazione di nuove foto e/o testimonianze e di conseguenza si fa una propria idea senza per forza volerla far cambiare ad altri.

Il confronto è bello soprattutto per questo... a volte capita (e l'amico Rick lo sa bene) che questa divergenza d'idee non è sempre gradita da alcune persone... ma anche questo fa parte del carattere personale di ognuno di noi!

:-)

Nel mio ultimo libro (che è anche il primo :-P) ho imparato che lo studio delle fonti primarie è assolutamente necessario (Archivi italiani ed esteri, foto originali, ecc...) per arrivare a una sorta di "verità" (mai sicura comunque al 100%)... al contrario, uno studio documentaristico frutto di consultazione di sole fonti "stampa" (libri, articoli, ecc..) è ormai un pochino superato come metodo.
Fanno eccezione quelle pubblicazioni di autori che so' per certo essere dei "topi d'archivio" e non copiatori di libri altrui.
Scusate l'OT che non c'entra nulla con la validità del libro sopra citato, visto che gli autori sono studiosi seri e preparati (anche se la pensano diversamente da me in questa circostanza)... ma è giusto per far capire come affronto l'approccio storico nelle mie ricerche.

:-)

 Patrizio :

5/12/2012 11:57
 Grande Ariete, molto esaustiva la tua nota ed il ragionamento espresso è di fatto pienamente condivisibile. ;-)
Tornando ai tigrati, ....ho un particolare interesse... nel caso specifico, i toni della mimetica herringbone sono quindi quelli giallo/verde? Mi puoi confermare la correttezza dei profili disponibili in rete? :-?

Grazie
Pat ;-)

 Cesko :

5/12/2012 12:00
 Ho capito, grazie per la precisazione. Quando parlavate di guru dell'ANR pensavo a dei tizi che semplicemente si erano convinti di una tesi "così", su basi soggettive. Invece si tratta di studiosi che partono da dati oggettivi per arrivare a conclusioni plausibili. Bene, allora mi piace. Peccato però che rimanga questa incertezza di base. Ma è evidente che al momento la prova  definitiva non c'è. 

Ariete, visto che ci siamo continuo ad approfittare della tua preparazione e gentilezza e ti chiedo: l' ANR schierò dei 205  in verde uniforme ?  

 F-104 ASA-M :

5/12/2012 12:38
 Confermo che il libro in questione è un ottimo prodotto. Anzi, i ricercatori in questione hanno il meritorio credito di aver sollevato il coperchio ad un aspetto della storia della seconda GM sempre sottaciuto per motivi politici o, sempre per gli stessi motivi, sottoposto ad acritica aopolgia se non adirittura distorsione della realtà.

Fatta giustiza di frotte di 109 K-14 consegnati all' ANR,  di erosimi ed abbattimenti degni di un Hartmann nel breve volgere di qualche mese, la pubblicistica e la ricerca storica deve molto a loro.
Sono anche felice possessore di tutte le loro fatiche editoriali che credo siano di assoluto rispetto e che sfoglio di tanto in tanto sempre con piacere.

Quello che non condivido è - invece - un certo "manicheismo storico" che non lascia spazio ad interpretazioni diverse.

Venendo a noi:  le foto in testa di questo topic credo siano tali che, pur non potendo dare  certezza su quali colori siano, almeno qualche sospetto che non si sia usato il VOS nelle bande scure, lo lascino e sia più che legittimo.

La fornitura specifica per "l'alleato germanico" doveva sottostare alle loro normative che vanno dagli apparati radio, ai comandi motore, alla sopravvivenza, alle colorazioni, quindi,....

 Ariete :

5/12/2012 13:09
 @Pat: ciao Carissimo, tutto bene?
Ti confermo che, secondo me, i primi Macchi C.205 consegnati alla A.N.R. nello schema herringbone, potevano in effetti essere giallo/verdi... Ed infatti vediamo delle foto dove vi fu una parziale riverniciatura in quanto "mal vista" dai tedeschi... Vedasi l'esempio del 5-3.

@Cesco: no, che io sappia, non ci sono stati C.205 interamente in VOS... vi è invece una documentazione fotografica dove si vede un C.200, formalmente in carico al 2° Gruppo Caccia, interamente in VOS e GAC nelle sup. inferiori.

 Ariete :

5/12/2012 13:12
 Quote:
F-104 ASA-M ha scritto: Confermo che il libro in questione è un ottimo prodotto. Anzi, i ricercatori in questione hanno il meritorio credito di aver sollevato il coperchio ad un aspetto della storia della seconda GM sempre sottaciuto per motivi politici o, sempre per gli stessi motivi, sottoposto ad acritica aopolgia se non adirittura distorsione della realtà.

Fatta giustiza di frotte di 109 K-14 consegnati all' ANR,  di erosimi ed abbattimenti degni di un Hartmann nel breve volgere di qualche mese, la pubblicistica e la ricerca storica deve molto a loro.
Sono anche felice possessore di tutte le loro fatiche editoriali che credo siano di assoluto rispetto e che sfoglio di tanto in tanto sempre con piacere.

Quello che non condivido è - invece - un certo "manicheismo storico" che non lascia spazio ad interpretazioni diverse.

Venendo a noi:  le foto in testa di questo topic credo siano tali che, pur non potendo dare  certezza su quali colori siano, almeno qualche sospetto che non si sia usato il VOS nelle bande scure, lo lascino e sia più che legittimo.

La fornitura specifica per "l'alleato germanico" doveva sottostare alle loro normative che vanno dagli apparati radio, ai comandi motore, alla sopravvivenza, alle colorazioni, quindi,....


Come non quotare..?!?

Concordo in toto.. ;-)

 Patrizio :

5/12/2012 14:44
 Quote:

Ariete ha scritto:

@Pat: ciao Carissimo, tutto bene?
Ti confermo che, secondo me, i primi Macchi C.205 consegnati alla A.N.R. nello schema herringbone, potevano in effetti essere giallo/verdi... Ed infatti vediamo delle foto dove vi fu una parziale riverniciatura in quanto "mal vista" dai tedeschi... Vedasi l'esempio del 5-3

Tutto bene Ariete!
Grazie della risposta .... Io proprio al 5-3 mi stavo riferendo..... Stavo pensando di prepararlo per la prossima campagna... Se hai qualche dettaglio in più.... ;-)
Alla prossima
Pat

 G55 :

5/12/2012 19:37
 Io, avendo realizzato il mio 205 22-2 prima di frequantare M+ e il mitico Daniele, ho commesso un falso storico.....tra l'altro non vi dico che fatica trovare le decals in 1:48..... :-o
Vorrà dire che il prossimo 205 lo realizzerò corretto (o magari in una mimetica più sicura.... :-D)

 pante11 :

6/12/2012 14:11
  Ciao Ariete

 Scusa la domanda: ma che libro hai scritto?? Si potrebbe sapere il soggetto e magari titolo + editore?...
Ti leggo sempre con molto piacere anche in altri forum..e penso che un tuo libro, possa essere per lo meno altrettanto interessante!

ciao



 Ariete :

6/12/2012 14:45
 Ciao Fredi! :-)

Sai che è sempre un piacere sentirti anche per me.
Ora il libro è in mano all'Editore, quindi dovrebbe uscire nel 2013.
Per ora non dico nulla, per correttezza nei confronti dell'Editore. :-)

Appena esce comunicherò il titolo e l'Editore.

Posso solo dire che si tratta della biografia completa di un pilota che ha combattuto in Spagna, in Sardegna, in Africa Settentrionale e nell'Italia meridionale fino all'armistizio..
Successivamente ha aderito alla Regia Aeronautica schierata al sud... e poi ha fatto la storia del 6° Stormo e della 6a Aerobrigata fino alla sua morte.
Insomma: un bel personaggio davvero, che mi ha impegnato nella ricerca in "giro per il mondo" per più di un anno dove ho raccolto più di 140 foto delle quali diverse inedite.
Ma è stato bello... finito giusto in tempo prima della prossima nascita del mio primo figlio!

;-)

Ti terrò informato!

Un caro abbraccio, Dani.

 pante11 :

6/12/2012 15:20
  ciao Daniele

ora ricordo.... mi avevi mandato una mail privata al riguado....

Aspetterò!

ti saluto e saluto tutti gli utenti del forum...

PS nei prossimi giorno dovrò chiedere lumi su possibili soluzioni su come riparare il tettuccio di un G55 che si è "diviso a metà" causa una mia non propio dolce pressione!!! su che forum la posto??? WIP Regia???? 
:-D :-D


 Ariete :

6/12/2012 15:35
 

Quote:

pante11 ha scritto:  ciao Daniele

ora ricordo.... mi avevi mandato una mail privata al riguado....

Esattamente! ;-)

Quote:



PS nei prossimi giorno dovrò chiedere lumi su possibili soluzioni su come riparare il tettuccio di un G55 che si è "diviso a metà" causa una mia non propio dolce pressione!!! su che forum la posto??? WIP Regia???? 
:-D :-D


Puoi chiederlo direttamente qui in "Regia"! :-)
Oppure se vuoi postare tutto il WIP fallo pure nell'altra sezione.

 Michele Raus :

6/12/2012 15:40
 Oppure, visto che il problema al canopy non è esclusivo dei velivoli della Regia, nella stanza Attrezzature, dove si è parlato ancora di questo genere di problematiche
;-)

 pante11 :

6/12/2012 16:48
 Grazie 1000 Michele!!
 Ci do un'occhiata in questi gg!!!
ciao
Fredi 

© 2004-2018 www.modellismopiu.it
https://www.modellismopiu.it

URL di questa discussione
https://www.modellismopiu.it/modules/newbb_plus/viewtopic.php?topic_id=127809&forum=101