Home Page 1/72 e dintorni Aeronautica Diorami & C. Figurini & C. Navi & C. Veicoli civili Veicoli militari Mostre & C.  
Login
Nickname

Password


Hai perso la password?

Non sei registrato?
Fallo ora!

Interface language
 
English Italiano

Translate page with Google
 

Menu principale
Home Page
Campagne
In essere
Concluse
Regolamento

Contenuti
Novità dal mercato
Visti per voi
Articoli
Guide
Tabelle colori
Da AFV Interiors
Schede tecniche
Storia
Utente del mese
Guide uso sito
Invia contenuto

Forum
I più recenti
I più letti
I più attivi
I più recenti (arg.)
I più letti (arg.)
I più attivi (arg.)

Le Gallerie di M+
Riferimento
Musei
Campagne
Album personali
Modelli sconosciuti
Mostre
Box art
Altro

Glossario
Invia definizione
Richiedi definizione

Download
Invia
Più scaricati
Istruzioni

Club e associazioni
Alfamodel
AMB brescia
Asso di Spade
CML Legnano
CMS Savona
CRS
Diavoli Verdi M+
Gr. Mod. Mincio
GML Milano
GPF Firenze
IPMS Italy
M+ R. Dominicana
M+ Trento

Mostre
Indice
Mostre in essere
Mostre passate

Info ed uso sito
Norme utilizzo sito
Domande frequenti
Mappa del sito
Contattaci
Trova utenti
Link al nostro sito

Link
Elenco
I più visitati
Segnala

Chi è online
Visitatori:126
Utenti registrati:4
M+ Club chat:1
Utenti on-line:130
 Utenti registrati:6263

Utenti collegati:
ABC
PVI_Speed
gizpo
Zailan
Ultime visite:
yamato01 da 9'
willydav da 11'
ta152h da 33'
baghy da 33'
Hurricane66 da 48'
seiran da 1h 3'
lananda da 1h 11'
lagu da 1h 19'
GP1964FG da 1h 28'
Vampire51 da 1h 30'
raf da 1h 34'
alverman da 1h 36'
Luciano Maffeis da 1h 41'
joe da 1h 53'
ROBY69 da 1h 55'
commissario da 2h 4'
grimdall da 2h 16'
frengo da 2h 25'
combatmedic11 da 2h 42'
diegociga da 2h 55'

Le Gallerie di M+


Visita le Gallerie

Siti partner
http://gml.altervista.org

http://www.mediolanummc.eu/

http://www.modellismopiu.net/cavalleria

http://www.regioesercito.it


Espande/Riduce le dimensioni di quest'area
 
Espande/Riduce le dimensioni di quest'area
  • Informazioni sulla privacy


  • Questo sito utilizza i cookie per migliorare l'esperienza di navigazione degli Utenti. Questi sono solo di tipo tecnico per permettere a chi è registrato di accedere ai contenuti a lui riservati; non vengono usati né a fini di profilazione né sono di terze parti.
    E' possibile conoscere i dettagli consultando la nostra politica sulla privacy cliccando qui.
    Proseguendo nella navigazione si accetta l'uso dei cookie; in caso contrario è possibile abbandonare il sito.
    Chi volesse verificare i quali cookie Modellismo Più abbia attivi sul vostro computer o device può farlo cliccando qui

  • Funzionalità di ricerca sul sito e nelle Gallerie

  • Cerca sul sito:
    Cerca nelle Gallerie:
    M+

    /  Indice forum
       /  Ricognitori, Esploratori & Scout
    /  Recon Spitfires in Italy ! (Airfix 1/72)
    Stampa topic 
    Visualizza:  Vai a ( 1 | 2 | 3 Pagina successiva )

    Oberst_Streib Recon Spitfires in Italy ! (Airfix 1/72)

    Generalleutnant




    Registrato dal: 19/8/2008
    Interventi: 3183
    Da: Livorno


    Offline  

     Livello: 43
    6472 / 6472
    3409 / 3416
    191 / 195

    Dato che il mio Gekko mi fa patire, che il Liberator abbisogna di equipaggio che non ho ancora trovato e che il lavoro di progettazione dei motori del Learjet ristagna, mi butto su un altro progetto, probabilmente oltre le mie possibilita’ (come al solito).

     Ispirato da una foto e dalla BRILLANTE idea di Enrico63 per le Campagne (cioe’ l’idea di riprodurre una scena da fotografia, purtroppo non sufficientemente apprezzata e quindi bocciata), ho deciso di provare a riprodurre questa:

     

    La foto e’ stata scattata nel settembre 1944 sul campo di volo di San Severo in Puglia (che faceva parte del Foggia Airfield Complex, il sistema di piste di volo creato dagli alleati nelle campagne intorno a Foggia e che comprendeva non meno di una trentina di piste sparse in una vasta area della provincia. Vi invito a visitare il fantastico sito http://www.forgottenairfields.com/ )

    L’immagine, come si vede chiaramente, mostra due Spitfire da ricognizione parcheggiati sul bordo di una piazzola, al limitare delle sterpaglie, che dal colore giallo e dall’aspetto secco mi confermano che la foto e’ ragionevolmente presa alla fine dell’estate.

    Parlando di Spitfire ovvio che mi si rizzano le orecchie e il pelo sulla schiena.

    La cosa interessante nella foto e’ che i due Spit NON sono della stessa versione, anzi: in primo piano c’e’ un PR.XI, mentre in secondo piano c’e’ un PR.XIX. In sostanza il primo e’ un Merlin-powered, il secondo e’ un Griffon-powered, come si evince chiaramente dall’elica quadripala destrorsa del primo e dalla pentapala sinistrorsa del secondo.  (a voler essere pignoli, nella foto si vede un terzo Spitfire sullo sfondo, ma non si capisce di quale versione possa essere, benche’ dal colore PRU Blue si puo’ dire sia un altro Spit da ricognizione: da notare che la roundel sulla fiancata e’ del tipo A o C, cioe’ con il bianco, e non tipo B cioe’ solo rosso-blu come i due aerei in primo piano)

    Qui sotto i profili che mostrano le differenze tra XI e XIX:



    Insomma, uno dei miei aerei preferiti, una foto intrigante, due ricognitori: perche’ non provarci per la Campagna Ricognitori?

    E allora mi sono procurato su Amazon questi due:


     

    Ovviamente a prezzo da schiaffi, 15 euro i due kits.

    Il kit in questione non e’ il massimo: secondo me ha qualche errore di troppo, ma tutto sommato digeribile.

    Per dirne alcuni, l’ala ha la corda un po’ troppo ampia, di un buon mm, i vani carrello sono totalmente privi di dettagli, alcune pannellature non sono del tutto corrette, gli alettoni hanno la stessa corda sopra e sotto l’ala (e dovrebbero avere corda maggiore nell’intradosso). Anche l’abitacolo e’ un po’ poerello....

    Ma per 7 euri e spiccioli non si puo pretendere di piu’, ci si deve accontentare.

    Tra l’altro, questo e’ il secondo kit di Mk.XIX disponibile come kit mainstream in 1/72, dopo il Fujimi di 20 anni fa (non migliore dell’Airfix, anzi...).
    I soli altri stampi esistenti, short-run, sono il Ventura (decisamente short-run, che avevo iniziato e poi ho abbandonato) ed il MPM, entrambi usciti anche sotto altre etichette.

     

    Ma torniamo ad analizzare le configurazioni di PR.XI e PR.XIX.

    Secondo la descrizione ufficiale Supermarine, il PR.XI Type 365 e’: “motore Merlin 61, cellula del F.Mk.IX con le seguenti modifiche: rimossi armamento e parte delle corazzature, ala delle versioni PR con serbatoi interni, serbatoio dell’olio maggiorato, attrezzature fotografiche”.

    In pratica pero' l’aereo verra’ prodotto in ben 476 esemplari per lo piu’ in una configurazione di fusoliera simile a quella dei Mk.VIII, e quindi con timone maggiorato e ruotino retrattile, tutti ovviamente con muso piu’ panciuto per il serbatoio dell’olio ingrandito.

    E veniamo al PR.XIX.
    Questa versione si puo’ considerare figlia della PR.XI, come indicato nella Specifica no.475 della Supermarine: il PR.XIX dovra’ avere “ala del PR.Mk.XI, plinto del carrello del Mk.XIV, chassis del Mk.VIII e fusoliera e coda del Mk.XIV (che deriva appunto dal Mk.VIII), cabina pressurizzata (tranne i primi 22 esemplari che avranno cabina e canopy del Mk.XI), .... motore Griffon 66 con cabin blower (=pressurizzazione, tranne i primi 22 esemplari con motore Griffon 65 senza cabin blower)... “

    Insomma, i due aerei condividono buona parte della cellula tranne: il motore e la relativa cappottatura, i radiatori, deriva + timone (maggiorati nel XIX) e ruote e gambe carrello (ma queste sono difficlimente differenziabili in questa scala).
    Il resto della cellula e’ identico. Nel caso si riproduca un XIX della prima serie (motore Griffon 65, aereo non pressurizzato) anche la cabina e il canopy sono identici.

    Questo mi agevola, dato che partendo da un PR.XIX le modifiche principali per arrivare ad un XI si limitano a:

    • rimuovere e sostituire il cofano motore, l’elica e i radiatori
    • ridurre la deriva alle misure del Mk.IX/XI
    • sostituire il timone con uno da Mk.VIII
    • sostituire le ruote con quelle di un MK.VIII/IX

    Dato che ho abbondanza di ricambi di Spitfire, la cosa e’ fattibile.

    Vi domanderete: perche’ non usare un kit di PR.XI gia’ bellechepronto?
    Perche’ del PR.XI esistono solo kit “difficili”: un MPM non particolarmente bello, un Ventura molto short-run, due kit in resina costosi e particolari, il CMK e il moderno e complesso Attack Squadron (che e’ scomposto in un modo a dir poco originale). E dato che se devo farmi del male me lo faccio a modo mio, evitando la resina e facendo un po’ di autocostruzione ch’e‘ assai piu’ divertente.

    :-)

    --

    Alessandro 
    ( Matricola M+ = 3315 )   

           


    » 14/8/2017 00:42 Profilo


    yago Re: Recon Spitfires in Italy ! (Airfix 1/72)

    Tenente Colonnello




    Registrato dal: 9/11/2014
    Interventi: 424
    Da:


    Offline  

     Livello: 19
    841 / 841
    525 / 535
    7 / 49
    Ciao Alessandro!
    Interessante la descrizione dei due aerei :-)
    Con i kit economici a volte si prendono due piccioni con una fava:
    poca spesa e lavoro in più per correggere gli eventuali errori ergo manine che si muovono :-D
    Ti seguo, vai con maggior autocostruzione possibile! :-)
    Buon divertimento
    Ciao Gianfranco :-)
    » 14/8/2017 10:47 Profilo


    Oberst_Streib Re: Recon Spitfires in Italy ! (Airfix 1/72)

    Generalleutnant




    Registrato dal: 19/8/2008
    Interventi: 3183
    Da: Livorno


    Offline  

     Livello: 43
    6472 / 6472
    3409 / 3416
    191 / 195

    Grazie Gianfranco, tranquillo non mancheranno il seghetto la colla e lo stucco.... :-D  

    Qualche altra considerazione sulla foto di San Severo.

    Il PR.XIX non presenta particolarita’, la verniciatura e’ omogenea in PRU Blue anche se un po’ sporca e usurata (sempre che non sia solo l’effetto della luce e della qualita’ del negativo). 

    Il PR.XI invece presenta alcuni particolari interessanti.
    Intanto, il portello del vano fotocamera laterale e’ grigio anziche PRU Blue: evidentemente sostituito.
    Poi il timone e’ di un colore decisamente piu’ scuro e lo stesso colore si nota in una pezza sul raccordo ala fusoliera e forse anche sull’ogiva. Forse tutte parti riverniciate?
    Sull’ala sinistra inoltre la coccarda, appena visibile in tralice, mostra chiaramente una parte bianca: quindi questo velivolo avrebbe coccarde di tipo B sulla fusoliera e di tipo C sulle ali (sotto le ali gli Spit ricognitori non avevano coccarde).

    Interessante anche il fatto che le proporzioni del Fin Flash siano diverse sui due aerei.

    Venendo invece ad un punto rilevante, quali sono i serial number dei due aerei (in bianco, appena davanti ai piani di coda)?

    Lo Spitfire XIX e’ ragionevole che sia un RMxxx dato che e’ stato sicuramente costruito prima del settembre 1944 e le serie PL PM PS sono per lo piu’ successive.
    E pertanto e’ un esermplare non pressurizzato con motore Griffon 65.
    Per cui non ha la presa d’aria del blower ne’ lo scarico dietro il canopy e ha pure lo sportello sinistro dell’abitacolo (non presente nel kit che rappresenta invece la versione pressurizzata senza sportello)

    In particolare, si ritiene che quell’esemplare sia il RM640, benche’ nella foto non sia chiaro.
    Lo Spitfire XI invece e’ piu’ difficile da identificare, pero’ dalla foto si direbbe che i primi due caratteri del seriale siano PL (le alternative sarebbero EN MB PA e PM, che non sembrano compatibili con quanto si vede).
    Il numero di tre cifre invece non e’ facile da identificare, ma possiamo restringere la scelta probabilmente a:  PL763, PL771, PL842, PL857 o PL864 .

    I serial suddetti sono gli unici che ho trovato essere stati messi in carico al 682nd Sqdn prima dell’Ottobre 1944 (info tratte da http://www.airhistory.org.uk/spitfire/home.html )
    Potrebbe essere PL857?

    Intanto ho trovato una seconda foto contemporanea della prima (probabilmente scattata nella stessa sequenza?) che ritrae altri 3 PR.XI tra cui il PA910 in primo piano (che mi torna essere stato in carico al 682nd in quel periodo)

      

    Ma torniamo ai modelli: ecco il contenuto del kit, per realizzare il PR.XIX:



    Ma per la conversione a PR XI dovro' rottamare tutte le parti a sinistra nella foto sotto, mentre potro' salvare quelle a destra:



    e dovro' fare ricorso a un donatore di motore Merlin e a pezzi vari della banca pezzi:



    pezzi che vengono da kit Ventura, Heller, Airfix.
    A questo punto cominciamo con la chirurgia principale: rimuovere la cappottatura Griffon per rimpiazzarla con la Merlin.
    Ho segnato anche la parte di deriva che va asportata per ridurla alla misura standard degli Spit Merlin.



    Ovviamente non tutte le ciambelle vengono bucate ed ecco che ho amputato un po' troppo dalla semifusoliera sinistra.... ci vorra' una pezza ma ci sono abituato.... 
    :-D

    Messa la pezza, ecco le semifusoliere a confronto.



    Ed ecco la prima dose di stucco per rifinire la chirurgia.
    Come si vede ho anche rimosso la presa d'aria del blower dalla cofanatura sinistra della versione Griffon, dato che come detto il modello da riprodurre e' non pressurizzato.
    Inatanto assemblati anche i pezzi base dell'abitacolo e incise le porte di accesso.




    E qui il link alla
      GALLERIA



    --

    Alessandro 
    ( Matricola M+ = 3315 )   

           


    » 14/8/2017 21:02 Profilo


    ziochicchi Re: Recon Spitfires in Italy ! (Airfix 1/72)

    Generale di squadra aerea




    Registrato dal: 17/7/2005
    Interventi: 5676
    Da: Genova


    Offline  

     Livello: 53
    11994 / 11994
    6089 / 6095
    275 / 304
    Ciao - mi era sfuggito questo post............ora sei scritto anche tu nel libro Nero................ :-D :-D

    --
      ЖАННА ФРИСКЕ                   Matricola M+ 1089
    » 22/8/2017 20:43 Profilo


    Oberst_Streib Re: Recon Spitfires in Italy ! (Airfix 1/72)

    Generalleutnant




    Registrato dal: 19/8/2008
    Interventi: 3183
    Da: Livorno


    Offline  

     Livello: 43
    6472 / 6472
    3409 / 3416
    191 / 195
     
    Nel mentre che sono finito anche io nel Libro Nero, ho fatto un piccolo passo avanti.
    Carteggiate le semifusioniere elaborate, ho dato una mano di nero opaco all'interno e poi una mano orientata e leggera di Interior Green.
    Stesso colore verde sulla struttura sedile-frame-pedaliera.

    Come si vede gli interni sono decisamente poveri, specie rispetto a kit come quello che di Eduard che Ettore ha appena iniziato (e che ho pure io e che quasi quasi....)
    Credo che aggiungero' qualche dettaglio ma non granche' anche perche' uno Spitfire a tetto chiuso (e magari con un telo sopra!) non e' che lasci vedere molto nell'abitacolo.

    Tra l'altro ero tentato di mettere le fotocamere, ma e' un errore marchiano.... le fotocamere NON erano sicuramente installate in due aerei parcheggiati.  :-)




    Nota: anche i segni degli estrattori dentro la fusoliera saranno completamente invisibili a modello chiuso.

    --

    Alessandro 
    ( Matricola M+ = 3315 )   

           


    » 23/8/2017 20:42 Profilo


    matte Re: Recon Spitfires in Italy ! (Airfix 1/72)

    Primo Dirigente




    Registrato dal: 14/9/2009
    Interventi: 3968
    Da: pisa


    Offline  

     Livello: 47
    8362 / 8362
    4217 / 4226
    140 / 234
    Con questi dovresti avere circa trecento spit assemblati.......... :-D . Alla faccia della passione. Seguo ben volentieri le avventure modellistiche del mio amico livornese :-)

    --
    Ciao
    Paolo




    mai uonderful galleri
    » 30/8/2017 02:17 Profilo


    Icepol Re: Recon Spitfires in Italy ! (Airfix 1/72)

    Colonnello




    Registrato dal: 29/6/2011
    Interventi: 875
    Da: Ferrara


    Offline  

     Livello: 26
    1725 / 1725
    1109 / 1111
    36 / 78
     Apperò vedo che le mani le sai muovere bene!!! Bel progetto e bellisima l'idea ...ti seguo!

    --

         

    » 3/9/2017 11:50 Profilo Visita il sito Web


    Oberst_Streib Re: Recon Spitfires in Italy ! (Airfix 1/72)

    Generalleutnant




    Registrato dal: 19/8/2008
    Interventi: 3183
    Da: Livorno


    Offline  

     Livello: 43
    6472 / 6472
    3409 / 3416
    191 / 195

    Trecento Spitfire no, ma una ventina si....  :-D :-D :-D
    E poi mentre faccio questi due ce ne sono altri 3 gia' iniziati, che dovrei portare avanti, e poi c'e' il kit Eduard che a vedere Ettore che lo sta facendo mi prudono le mani anche a me....
    :roll: :roll: :roll:

    Comunque, nel frattempo ho ordinato ad Attack Squadron due set in resina di fotocamere e di radio per Spitfire.
    Non che poi a modelli chiusi si veda nulla, uno addirittura ha l'abitacolo coperto da un telo....
    :-D :-D :-D

    --

    Alessandro 
    ( Matricola M+ = 3315 )   

           


    » 4/9/2017 16:26 Profilo


    matte Re: Recon Spitfires in Italy ! (Airfix 1/72)

    Primo Dirigente




    Registrato dal: 14/9/2009
    Interventi: 3968
    Da: pisa


    Offline  

     Livello: 47
    8362 / 8362
    4217 / 4226
    140 / 234
     Ecco, appunto, una ventina "soli"....... :-D :-D . Io che ne ho fatti nove pensavo di aver già esagerato :-P . Vai che la squadriglia cresce, e bene per giunta :-)

    --
    Ciao
    Paolo




    mai uonderful galleri
    » 4/9/2017 18:39 Profilo


    Oberst_Streib Re: Recon Spitfires in Italy ! (Airfix 1/72)

    Generalleutnant




    Registrato dal: 19/8/2008
    Interventi: 3183
    Da: Livorno


    Offline  

     Livello: 43
    6472 / 6472
    3409 / 3416
    191 / 195

    Ok, piccoli passi avanti.

    Ho comprato questi da Armahobby: apparati radio e fotocamere per Spitfire in 1/72. Pochi euro, ma sono oggetti microscopici.
    Non che servissero proprio, piu' per sfizio che per altro.



    Ecco le fotocamere. Un set e' stato staccato dalla base in resina e ripulito.
    Come si vede sono molto ben dettagliate sopra, ma mancano completamente dei dettagli sotto: non c'e' un accenno di lente, di tubo paraluce, ecc.
    Tenete presente che il tutto e' meno di 1 cm per pochi mm....



    Il cruscotto Airfix e' tristissimo: solo un pannello piatto, nessun dettaglio, nessuna decal.
    Allora ho cercato in rete un bel cruscotto di Spitfire e ho trovato qualcosa da Simulatore di volo o simile.
    Portato in scala (o meglio a misura, usando la scansione del cruscotto che avevo fatto in precedenza) e stampato con la laser su carta, poi ritagliato: come si vede torna come misure e come look...
    Poi lo incollero' con ciano sul pezzo Airfix.



    Anche i vani carrello abbisognano di una aggiustatina, dato che non sono rivestiti: con plasticard sottile e Tappo verde ho predisposto i rivestimenti. Poi si taglia tutto a filo e si liscia.



    Cruscotti, apparati radio e fotocamere pronti.
    (di cruscotti ce ne sono tre perche' nel frattempo sto costruendo in parallelo il Seafire XV Sword...)
    Ai cruscotti artigianali ho fatto anche un paio di aggiunte:
    - le bussole, ricavate da frammenti di sprue
    - i pannelli in rilievo al centro dei cruscotti (gli Spitfire avevano i sei strumenti fondamentali montati su un pannellino rettangolare in rilievo al centro del pannello principale): ho sfruttato di nuovo plasticard sottile e le tante copie stampate del cruscotto.
    Il tutto passato con vernice satinata e poi con gocce di lucido trasparente sui "vetri" degli strumenti.
    Nulla di bello ma il colpo d'occhio e' sufficiente.



    Le semifusoliere ormai pronte per la chiusura.
    Quella del PR XIX e' praticamente di serie, e un po' povera ( ma e' pur vero che poi non si vedra' nulla, dato che l'abitacolo e' coperto da un telo !  :-D :-D :-D  )
    Quella del PR XI e' arricchita con le fotocamere e le radio di Attack Squadron.
    Che comunque si vedranno ben poco a modello chiuso....
    Alle fotocamere ho pero' aggiunto i tubi paraluce che dovrebbero andare a puntare verso gli oblo sul fondo (e non lo fanno ... :-(   )

    (Nota: non ho tolto gli evidenti segni degli estrattori dall'interno delle fusoliere, dato che saranno del tutto invisibili a modello finito... sono veramente "lazy"...)



    Assemblati i radiatori sotto le ali.
    Quelli del PR XIX sono del kit, quelli del PR XI vengono dal kit Airfix Mk.Vb e sono leggermente sottodimensionati, cosa ancor piu' evidente dato che l'ala e' sovradimensionata come corda.
    Ma rimangono cosi', tanto il colpo d'occhio c'e'.
    I trasparenti delle fotocamere sono maledettamente troppo piccoli e non tornano coi fori: li ho messi lo stesso, ma dopo ci mettero' sopra una goccia di Syntaglass o simili.



    Fusoliere chiuse, qualche ritocco di stucco sara' necessario, specie nel PR XI frankenstein....



    Nella fusoliera del PR XI ho dovuto mettere un "traverso" (fatto con uno spezzoncino di sprue) all'altezza dell'attacco dei longheroni alari per dargli la giusta larghezza, dato che dopo il taglia e cuci la sezione di fusoliera si era ridotta.



    Incollate anche le ali, e a maggior ragione qui bisognera' darci di stucco. Il kit Airfix va insieme facilmente ma non e' proprio il massimo come giunture, c'e' piu' di uno scalino....



    Il PR XI ha pero' bisogno anche di una cofanatura ingrandita inferiormente dato che ha il serbatoio olio ingrandito.
    Allora ho limato via un bel po' di plastica dalla cofanatura originale (tipo Mk.IX) e ho trovato un pezzo che puo fare al caso mio, e cioe' una cofanatura avanzata tra i pezzi optional di un kit Tamiya.



    Ed ecco la nuova cofanatura incollata e stuccata.
    Ovviamente avra' bisogno di rettifiche e aggiustamenti, e ulteriori stuccature, sicuramente.
    Ho anche sigillato l'asola che nel kit originale accoglie il perno di riscontro della presa d'aria del PR XIX.



    La deriva del PR XI come si vede e' stata portata a misura (colle cattive, a colpi di lime e carta vetrata) riducendo quella del PR XIX che e' molto piu' estesa.

    Uff

    :nerd:

    --

    Alessandro 
    ( Matricola M+ = 3315 )   

           


    » 30/9/2017 19:12 Profilo

    Visualizza:  Vai a ( 1 | 2 | 3 Pagina successiva )

    Utenti online: 1 Utenti stanno visualizzando questa discussione
    Ci sono 2 utenti online. [ Amministratore ] [ Staff ]
    2 Utenti anonimi
    0 Utenti registrati:
    Stampa topic 
    Non puoi postare.
    Non puoi rispondere.
    Non puoi modificare.
    Non puoi cancellare.
    Non puoi proporre sondaggi.
    Non puoi votare nei sondaggi.
    Non puoi inserire file allegati.

  • I sostenitori di Modellismo Più

  • I sostenitori di Modellismo Più sono quegli operatori del settore che, a titolo non oneroso per il sito, mettono a disposizione i kit che come premio vanno ai vincitori delle nostre Campagne, ci consentono di organizzare i nostri eventi o ci concedono uno stand dove i nostri Utenti possono ritrovarsi durante lo svolgimento di alcune manifestazioni a carattere modellistico.