Home Page 1/72 e dintorni Aeronautica Diorami & C. Figurini & C. Navi & C. Veicoli civili Veicoli militari Mostre & C.  
Login
Nickname

Password


Hai perso la password?

Non sei registrato?
Fallo ora!

Interface language
 
English Italiano

Translate page with Google
 

Menu principale
Home Page
Campagne
In essere
Concluse
Regolamento

Contenuti
Novità dal mercato
Visti per voi
Articoli
Guide
Tabelle colori
Da AFV Interiors
Schede tecniche
Storia
Utente del mese
Guide uso sito
Invia contenuto

Forum
I più recenti
I più letti
I più attivi
I più recenti (arg.)
I più letti (arg.)
I più attivi (arg.)

Le Gallerie di M+
Riferimento
Musei
Campagne
Album personali
Modelli sconosciuti
Mostre
Box art
Altro

Glossario
Invia definizione
Richiedi definizione

Download
Invia
Più scaricati
Istruzioni

Club e associazioni
Alfamodel
AMB brescia
Asso di Spade
CML Legnano
CMS Savona
CRS
Diavoli Verdi M+
Gr. Mod. Mincio
GML Milano
GPF Firenze
IPMS Italy
M+ R. Dominicana
M+ Trento

Mostre
Indice
Mostre in essere
Mostre passate

Info ed uso sito
Norme utilizzo sito
Domande frequenti
Mappa del sito
Contattaci
Trova utenti
Link al nostro sito

Link
Elenco
I più visitati
Segnala

Chi è online
Visitatori:79
Utenti registrati:1
M+ Club chat:1
Utenti on-line:80
 Utenti registrati:6180

Utenti collegati:
Paolomaglio
Ultime visite:
matte da 9'
GP1964FG da 9'
Mario Bentiv... da 12'
Elgabro da 22'
Talon3 da 31'
daniele RN da 35'
stefanoc da 50'
corale da 53'
rudyf-104 da 55'
Luciano Maffeis da 1h 3'
lowland da 1h 15'
blacksix da 1h 33'
lucio da 1h 44'
massoerratico da 2h 3'
TANKETTE da 2h 4'
Antonio 13 da 2h 18'
MoroCutter da 2h 31'
maurozn da 2h 35'
MG42 da 2h 36'
ivancola da 2h 44'

Le Gallerie di M+


Visita le Gallerie

Siti partner
http://gml.altervista.org

http://www.mediolanummc.eu/

http://www.modellismopiu.net/cavalleria

http://www.regioesercito.it


Espande/Riduce le dimensioni di quest'area
 
Espande/Riduce le dimensioni di quest'area
  • Informazioni sulla privacy


  • Questo sito utilizza i cookie per migliorare l'esperienza di navigazione degli Utenti. Questi sono solo di tipo tecnico per permettere a chi è registrato di accedere ai contenuti a lui riservati; non vengono usati né a fini di profilazione né sono di terze parti.
    E' possibile conoscere i dettagli consultando la nostra politica sulla privacy cliccando qui.
    Proseguendo nella navigazione si accetta l'uso dei cookie; in caso contrario è possibile abbandonare il sito.
    Chi volesse verificare i quali cookie Modellismo Più abbia attivi sul vostro computer o device può farlo cliccando qui

  • Funzionalità di ricerca sul sito e nelle Gallerie

  • Cerca sul sito:
    Cerca nelle Gallerie:
    M+

    /  Indice forum
       /  Treni & C.
    /  Autocostruzione Aln 556 breda
    Stampa topic 
    Visualizza:  Vai a ( 1 | 2 Pagina successiva )

    yago Autocostruzione Aln 556 breda

    Capitano




    Registrato dal: 9/11/2014
    Interventi: 175
    Da:


    Offline  

     Livello: 12
    336 / 336
    258 / 280
    8 / 27
    Ciao ,ben felice della proposta di Giuseppe apro un WIP su di un lavoro ferroviario fatto un po di tempo fa...
    parto dall inizio per chi non avesse gia seguito in parte la discussione sul thread relativo al Roland CII
    Si tratta di un modello costruito con una tecnica di pseudo carta pesta ricoperta di stucco da carrozziere per renderlo resistente.
    Dopo essermi procurato i disegni quotati per ottenere le misure in scala, usando un pannello di Stirodur, un materiale usato in edilizia per l isolamento termico molto economico e facilmente lavorabile che si trova in pannelli da 100cm x 50 cm dello spesore di 2,5 cm ( non sono sicuro se ora lo facciano anche di altri spessori) ho fatto quella che sarà l anima del modello che verrà costruito su di essa....
    Il primo passo è ottenere un parallelepipedo che abbia le misure inferiori di 4 mm in lunghezza e larghezza e 2mm in altezza che verranno compensati dal materiale che verrà depositato sopra l anima.
    Dato che il pannello è spesso solo 2,5 cm occorre incollare due rettangoli ai suoi lati di polistirolo ad alta densità ( sempre usato per l isolamento termoacustico) dello spessore di 3mm all fine di raggiungere la larghezza esatta per il modello
    Fatto il parallelepipedo mi sono tracciato le linee guida di dove la carrozzeria passa da piana a curva e con un tacchetto di carta vetrata n 180 ho iniziato a dare forma all anima.



    Una volta ottenuta la forma desiderata si ricopre completamente con della pellicola trasparente per alimenti cercando di non far formare bolle o grinze , che serve ad evitare che le strisce di carta quando verrano imbevute di vinavil si incollino all anima
    Fatto questo si inizia a rivestire la sagoma con delle strisce di carta larghe 2cm mentre nei punti " critici " per evitare noiose grinze , come ad esempio nelle zone curve,si usano dei pezzetti più piccoli e si imbibita tutto con una miscela fatta al 50% di vinavil 30% di acqua e 20% di sapone liquido .
    Una volta che la colla si è asciugata si ripete il procedimento incrociando però il verso delle strisce di carta.
    Stesso lavoro una terza volta



    A questo punto si comincia a lavorare di stucco; si da una prima mano di stucco da carrozziere a spatola nel modo più omogeneo possibile cercando di rispettare la forma della sagoma una volta asciutto si carteggia e si passa una mano di stucco riempitiva a spruzzo ( va benissimo quello che si trova in bombolette nei ferramenta) per evidenziare le magagne e i punti in cui occorre riempire un po di più , ecc
    Quindi si ridà lo stucco a spatola poi quello aspruzzo e così via fino ad ottenere un risultato soddisfacente...



    Nel frattempo come si vede da una carrozza corbellini mi sono fatto un calco dei sedili che poi ho clonato sempre con lo stucco da carrozziere che mi serviranno per fare gli arredi interni.
    Preferisco usare lo stucco da carrozziere ( ed anzi da un pò di tempo a questa parte meglio ancora lo stucco per marmo ;-) )perchè rispetto alla resina è più economico si lavora facile e non crea bolle d aria.
    Sempre con della pasta siliconica mi sono fatto dei calchi delle griglie del sotto cassa e del muso frontale usando come master per le prime quelle di un ETR 401 pendolino della LIma e per le ultime da un 656 sempre Lima



    Dopo essermi disegnato sul modello ottenuto quelle che dovranno essere tutte le aperture da fare con un taglierino ho iniziato a tagliare via la parte in eccesso , il tutto con l anima di polistirolo ancora all interno per facilitarmi l operazione ( con il pieno all interno il guscio si lascia tagliare facilmente senza correre il rischio di deformazioni dovute alla pressione per il taglio.



    Una volta fatti tutti i tagli dato che il modello ha dei sottosquadri ( parti basse dei musi e fiancate) per poter estrarre l anima ho scavato verso il centro del modello circa un cm di materiale in modo da separare l anima in due e aver lo spazio per poter far arretrare prima una metà ed estrarla e poi fare lo stesso con lo altra



    Bene amici visto che già mi sono dilungato e non voglio annoiarvi per ora mi fermo...domani proseguo nella descrizione dei lavori fino alla fine

    Ciao Gianfranco :-)
    » 15/4/2017 22:32 Profilo


    enrico63 Re: Autocostruzione Aln 556 breda






    Registrato dal: 21/1/2011
    Interventi: 2701
    Da: ispra (va)


    Offline  

     Livello: 41
    5646 / 5646
    2881 / 2893
    72 / 177
    Mizzega...che velocità:-o
    Detto fatto...bene  bene. Ti seguo. Prima di poter partecipare alla discussione dovrò realizzare qualche foto ex novo o passare nello scanner quelle che ho già, che risalgono ad un'era antecedente al digitale
    :-D :-D

    --
     Enrico







    Campagne 2017

    Littorina blindata Fiat/Ansaldo  "LIBLI"


    I miei ultimi modelli
                           

    Se vuoi vedere un po' di paper model visita LE MIE GALLERIE   In lavorazione :    FIAT 6605 TM69 FH70   

    Vieni a trovarmi su E63PAPERMODEL

    » 15/4/2017 23:29 Profilo


    dj Re: Autocostruzione Aln 556 breda

    Capitano di vascello




    Registrato dal: 8/1/2006
    Interventi: 722
    Da: Roma


    Offline  

     Livello: 24
    1425 / 1425
    1231 / 1235
    24 / 68
    Ma grazie a te di aver accettato e proposto così rapidamente questo w.i.p. ...
    brutto furbacchione volevi tenerti tutto per te questa delizia ... fai godere anche noi ;-)
    bel lavoro, mi piace l'idea della carta imbevuta di stucco ... seguo con attenzione ... vai Gianfranco
    Giuseppe :-D


    --


    » 16/4/2017 00:21 Profilo


    fabrizio_1960 Re: Autocostruzione Aln 556 breda






    Registrato dal: 27/2/2009
    Interventi: 1180
    Da: Palermo


    Offline  

     Livello: 29
    0 / 2260
    1448 / 1448
    93 / 94
     La tecnica per ottenere la forma della carrozza è molto interessante, dalle foto non capico come hai fatto a estrarre l'anima di polistirolo.
    Ciao


    --
    Fabrizio



    » 16/4/2017 03:17 Profilo


    yago Re: Autocostruzione Aln 556 breda

    Capitano




    Registrato dal: 9/11/2014
    Interventi: 175
    Da:


    Offline  

     Livello: 12
    336 / 336
    258 / 280
    8 / 27
    Ciao a tutti. Bene Enrico aspetto pazientemente e con molto intetresse i tuoi lavori.
    Giuseppe , sono contento di condividere con voi, pensavo che trattandosi di lavori vecchi non potessero interessare ...se vorrete , un po alla volta potrei proporvene altri con molto piacere :-)
    Fabrizio,purtroppo non possiedo foto oltre le due postate riguardo l estrazione dell anima...cercherò di spiegarmi a parole:allora innanzi tutto ( errore mio ) mi sono dimenticato di dire che tra le parti da tagliare c è anche la parte inferiore della cassa , in pratica la pancia dell automotrice cioè tutta la zona che va dal carrello anteriore al posteriore che dalle foto non si vede poi con un taglierino asportando come detto una fetta di anima mi sono creato lo spazio necessario per far scorrere le due semianime ed estrarle , dato che le parti basse delle fiancate sono leggermente ricurve e sufficente allargare leggermente la cassa ( e possibile farlo senza danneggiarla) come si fa per molti modelli ferroviari di oggi che non usano più il fissaggio a vite ma ad incastro,ed il gioco è fatto... se non sono riuscito a spiegarmi ( a volte mi impiccio con le parole :-D ) dimmelo che compro una vocale e ci riprovo :-D :-D :-D
    Bene andiamo avanti con i lavori:
    Usando una carta per ricariche telefoniche mi sono fatto tutti i montanti dei finestrini, qualche anno fa quando feci il modello tali carte erano di un materiale molto simile al plasticard e sottili ora purtoppo son più " cartacee".
    Con del profilato in plasticard a U fatte le prese d ari a su ogni montante come pure sono in plasticard i panconi e praticabili degli stessi; le costodie dei respingenti invece sono listelli per modellismo navale sagomati e i piatti sempre carta telefonica.
    Montate le griglie e assemblati gli interni; nella foto si vede che ho fatto ua sola cabina lasciando l altra libera perchè era prevista una ipotetica motorizzazione ( oggi abbastanza improbabile)
    Essendo questa automotrice più bassa della maggio r parte degli altri mezzi FS volendo motorizzarla ci si trova davanti al problema di ingombro verso l altro del motore... considerando poi che io nei miei lavori uso praticamente sempre motori LIma G...chi pratica modellismo ferroviari mi dirà che oggi c è sicuramente di meglio e che è un motore antildiluviano... vero però ci sono affezionato, è un mulo e non si sfascia praticamente mai :-D ( e poi nei mercatini dell usato con 10 euro ve ne danno un chilo :-P )
    Quindi per motorizzarla non rimane che un motorino piatto con trasmissione cardanica o un carrello motorizzato tipo Black Beetle che costa varie svanziche....
    Loco da bacheca ;-)





    Con il solito alluminio ho fatto i convogliatori dell aria alla griglia bassa, pedana di salita,piastra piatta delle maniglie porte di salita targhe del costruttore , le tabelle di percorrenza sono stampate al compiuter



    Per i dettagli del frontale a parte le griglie di aereazione clonate il resto è fatto con materiale di risulta:aste reggitabella con del filo di ottone schiacciato maniglie per i manovratori sotto i respingenti con del filo d acciaio sottile dei laccetti per sacchetti da congelare come pure i tergicristalli e fischio anteriore ( ispessito per farne il corpo con del vinavil), le tre cassette degli accoppiatori per il comando multiplo sono tre pezzetti di listello navale e le cerniere dei rispettivi sportellini striscioline di carta.la tromba sul imperiale uno stuzzicadenti sagomato
    Per i fari invece ho usato uno dei tanti pezzettini che si possono ottenere smontando un accendino usa e getta nello specifico quello che nella foto è un tubetto di alluminio






    Ecco altre foto del modello finito da altre angolazioni







    Bene spero di non avervi schiacciato troppo la sacca maronale.... :-D :-D e visto che mi hanno lasciato sciolto fino a pranzo vi auguro Buona Pasqua e vado a fare qualcosa sulla zundapp e mustang

    Ciao Gianfranco :-)
    » 16/4/2017 11:51 Profilo


    Hurricane66 Re: Autocostruzione Aln 556 breda

    Wing Commander




    Registrato dal: 2/2/2014
    Interventi: 464
    Da: Tenna (TN)


    Offline  

     Livello: 19
    845 / 845
    545 / 549
    47 / 49
     Complimenti ottimo lavoro ;-)
    Molto interessante le tecniche utilizzate per realizzare il modello :-o

    --
    Buon Modellismo a Tutti :-D :-D :-D
    Francesco :-D ;-) :-D

    Matricola M+ 5664

    La Mia Gallery

    WIP e Campagne  in Corso


    2njyii9
    » 19/4/2017 17:56 Profilo


    yago Re: Autocostruzione Aln 556 breda

    Capitano




    Registrato dal: 9/11/2014
    Interventi: 175
    Da:


    Offline  

     Livello: 12
    336 / 336
    258 / 280
    8 / 27
    Ciao Francesco :-) !
    Grazie per i complimenti!
    Tra qualche giorno posterò l altra automotrice realizzata con la stessa tecnica ma nella quale ho dovuto affrontare anche il discorso motorizzazione....

    Ciao e buon modellismo anche a te :-)
    Gianfranco
    » 19/4/2017 22:46 Profilo


    gizpo Re: Autocostruzione Aln 556 breda






    Registrato dal: 20/3/2006
    Interventi: 3740
    Da: Ravenna


    Offline  

     Livello: 46
    7852 / 7852
    4142 / 4149
    136 / 224
    Vedo solo adesso, bellissimo post, i treni sono una delle cose che mi hanno sempre affascinato e quelli italiani (anni 70 o giu di li) sono, nella loro bruttezza, estremamente interessanti... :-)

    --
    Ciao Luca  

    » 20/4/2017 13:40 Profilo


    yago Re: Autocostruzione Aln 556 breda

    Capitano




    Registrato dal: 9/11/2014
    Interventi: 175
    Da:


    Offline  

     Livello: 12
    336 / 336
    258 / 280
    8 / 27
    Ciao Luca :-)
    Mi fa piacere che ti sia piaciuto il post!
    Anch io sono appasionato da treni sin da bambino ( con un nonno capotreno e uno zio capostazione poteva essere diverso? :-D ) in particolar modo per quelli dagli anni 80 a retrocedere ( più son vecchi più mi piaciono)
    NOn sono poi così brutti....particolari, con una loro personalità :-D :-D :-D

    Resta sintonizzato che tra me ed Enrico mi sa che di roba da vedere ce ne è

    Ciao Gianfranco :-)
    » 20/4/2017 14:26 Profilo


    gizpo Re: Autocostruzione Aln 556 breda






    Registrato dal: 20/3/2006
    Interventi: 3740
    Da: Ravenna


    Offline  

     Livello: 46
    7852 / 7852
    4142 / 4149
    136 / 224
    Con piacere, io ero un fanatico dei plastici ma poi cambiando casa da piccolo ho dovuto rinunciare, l'idea di rifarne uno e' sempre li ma lo spazio (oltre ai costi) e' decisamente un deterrente eccezionale....

    --
    Ciao Luca  

    » 20/4/2017 14:54 Profilo

    Visualizza:  Vai a ( 1 | 2 Pagina successiva )

    Utenti online: 1 Utenti stanno visualizzando questa discussione
    Ci sono 1 utenti online. [ Amministratore ] [ Staff ]
    1 Utenti anonimi
    0 Utenti registrati:
    Stampa topic 
    Non puoi postare.
    Non puoi rispondere.
    Non puoi modificare.
    Non puoi cancellare.
    Non puoi proporre sondaggi.
    Non puoi votare nei sondaggi.
    Non puoi inserire file allegati.

  • I sostenitori di Modellismo Più

  • I sostenitori di Modellismo Più sono quegli operatori del settore che, a titolo non oneroso per il sito, mettono a disposizione i kit che come premio vanno ai vincitori delle nostre Campagne, ci consentono di organizzare i nostri eventi o ci concedono uno stand dove i nostri Utenti possono ritrovarsi durante lo svolgimento di alcune manifestazioni a carattere modellistico.