Home Page 1/72 e dintorni Aeronautica Diorami & C. Figurini & C. Navi & C. Veicoli civili Veicoli militari Mostre & C.  
Login
Nickname

Password


Hai perso la password?

Non sei registrato?
Fallo ora!

Interface language
 
English Italiano

Translate page with Google
 

Menu principale
Home Page
Campagne
In essere
Concluse
Regolamento

Contenuti
Novità dal mercato
Visti per voi
Articoli
Guide
Tabelle colori
Da AFV Interiors
Schede tecniche
Storia
Utente del mese
Guide uso sito
Invia contenuto

Forum
I più recenti
I più letti
I più attivi
I più recenti (arg.)
I più letti (arg.)
I più attivi (arg.)

Le Gallerie di M+
Riferimento
Musei
Campagne
Album personali
Modelli sconosciuti
Mostre
Box art
Altro

Glossario
Invia definizione
Richiedi definizione

Download
Invia
Più scaricati
Istruzioni

Club e associazioni
Alfamodel
AMB brescia
Asso di Spade
CML Legnano
CMS Savona
CRS
Diavoli Verdi M+
Gr. Mod. Mincio
GML Milano
GPF Firenze
IPMS Italy
M+ R. Dominicana
M+ Trento

Mostre
Indice
Mostre in essere
Mostre passate

Info ed uso sito
Norme utilizzo sito
Domande frequenti
Mappa del sito
Contattaci
Trova utenti
Link al nostro sito

Link
Elenco
I più visitati
Segnala

Chi è online
Visitatori:96
Utenti registrati:0
M+ Club chat:1
Utenti on-line:96
 Utenti registrati:6263

Ultime visite:
Ettore da 22'
baghy da 39'
willydav da 4h 4'
Lupo da 4h 32'
grimdall da 4h 42'
ABC da 4h 43'
stefanoc da 4h 57'
Paolo11 da 5h 32'
Hoot da 5h 52'
littleb da 5h 57'
stephaneT da 6h 4'
commissario da 6h 6'
antomod da 6h 14'
L3 da 6h 17'
alverman da 6h 38'
matrix63 da 6h 40'
ROBY69 da 6h 40'
FALCOROSSO da 6h 58'
yago da 7h 10'
lagu da 7h 21'

Le Gallerie di M+


Visita le Gallerie

Siti partner
http://gml.altervista.org

http://www.mediolanummc.eu/

http://www.modellismopiu.net/cavalleria

http://www.regioesercito.it


Espande/Riduce le dimensioni di quest'area
 
Espande/Riduce le dimensioni di quest'area
  • Informazioni sulla privacy


  • Questo sito utilizza i cookie per migliorare l'esperienza di navigazione degli Utenti. Questi sono solo di tipo tecnico per permettere a chi è registrato di accedere ai contenuti a lui riservati; non vengono usati né a fini di profilazione né sono di terze parti.
    E' possibile conoscere i dettagli consultando la nostra politica sulla privacy cliccando qui.
    Proseguendo nella navigazione si accetta l'uso dei cookie; in caso contrario è possibile abbandonare il sito.
    Chi volesse verificare i quali cookie Modellismo Più abbia attivi sul vostro computer o device può farlo cliccando qui

  • Funzionalità di ricerca sul sito e nelle Gallerie

  • Cerca sul sito:
    Cerca nelle Gallerie:
    M+

    /  Indice forum
       /  Ro.Ber.To
    /  Re: SM79 AS Trumpeter 1/48 - i progressi del pirata
    Stampa topic 
    Visualizza:  Vai a ( Pagina precedente 1 | 2 | 3 | 4 | 5 | 6 | 7 Pagina successiva )

    syerra Re: SM79 AS Trumpeter 1/48 - presentazione






    Registrato dal: 22/10/2007
    Interventi: 6086
    Da:


    Offline  

     Livello: 55
    13417 / 13417
    6633 / 6637
    64 / 330
    gran bel soggetto...intrigante e inusitato!

    --
            un siculo saluto !!!
                                    Gianni.


       



        
     
    "non ti fidar d
    i me se il cor ti manca...!!"            

           * Le ciofeche di 
    syerra * 
    » 14/6/2017 21:12 Profilo


    PiElle Re: SM79 AS Trumpeter 1/48 - presentazione

    Sottotenente




    Registrato dal: 15/6/2017
    Interventi: 25
    Da:


    Offline  

     Livello: 3
    0 / 47
    39 / 39
    7 / 9
    In merito all’S.79 “283-3” (del ten. Guido Focacci) recante lo stemma del “pirata a cavallo di un siluro”, vanno fatti i complimenti a chi ha dimostrato buon occhio nel rilevare la posizione errata dell’insegna. Un detto recita: “Quattro occhi vedono meglio di due”, ma a volte non sono sufficienti nel notare ciò che poi, una volta rilevato, appare lampante!
    Il “fotocolor” (perché di quello si tratta) che documenta lo stemma della 283ª su almeno un velivolo, era apparso alcuni decenni fa su un numero di JP4, quando la rivista era pubblicata in formato più ridotto rispetto all’attuale. Faceva parte di un paio di pagine dedicate a velivoli R.A., quasi tutte in b.n. e detto fotocolor risultava stampato al rovescio. L’originale era una diapositiva, che come si può notare nella zona centrale, reca un ingiallimento dovuto al surriscaldamento delle lampade dei proiettori dell’epoca. Per anni è rimasto soltanto una curiosità, fino a quando si è notato lo stesso stemma ed identiche macchie sul velivolo del ten. Guido Focacci. (Vedi anche pag. 88 Storia Militare Dossier n. 14). Purtroppo nel corso degli anni l’originale del fotocolor non risulta più nell’archivio della redazione di JP4, anche se siamo certi che qualcuno ne è gelosamente in possesso. Quindi le varie supposizioni sul falso fotografico sono del tutto infondate ed è ovvio che se il contrasto viene applicato in modo abnorme, al punto da far apparire la sottostante colorazione verde oliva addirittura nera, non c’è da stupirsi se porta ad allontanarsi dalla realtà.
    Le scrostature che si verificavano dopo un po’ di attività operativa, specie in concomitanza con i teli di protezione sbattuti dal vento, portavano ad un rapido deterioramento dello strato di vernice superiore. Si veda ad esempio anche il velivolo “283-7”.
    Quanto ai colori non standard apparsi sugli aerosiluranti R.A., si legga il capitolo “Note sulle colorazioni Aerosiluranti” a pag. 130 del libro sull’Araldica, vol. 2°. Ovviamente non vi sono certezze e riferimenti coloristici precisi, ma per lo meno sono esposte le richieste di modifiche da parte dei Reparti operativi ed i dinieghi al limite dell’assurdo da parte delle alte sfere ai vertici di comando. Quanto sopra per precisare la situazione effettiva; poi ognuno è libero di credere quello che preferisce.
    PiElle
    » 16/6/2017 19:49 Profilo


    pixi Re: SM79 AS Trumpeter 1/48 - presentazione

    Generalleutnant




    Registrato dal: 30/8/2010
    Interventi: 3207
    Da: varedo (mi)


    Offline  

     Livello: 44
    0 / 6894
    3511 / 3511
    20 / 204
     per correttezza , ai tempi non esisteva ancora la vera e propria diapositiva , si erano fatti nei primi anni 20 degli esperimenti con macchine fotografiche dette sterostopiche che usavano lastre , poi con avvento del formato leica nacque il filmstrip che fu anche l'avvento non solo della diapositiva , ma anche della pellicola cinematografica in 16mm

    --
     Marco

                              
    » 17/6/2017 00:46 Profilo


    PiElle Re: SM79 AS Trumpeter 1/48 - presentazione

    Sottotenente




    Registrato dal: 15/6/2017
    Interventi: 25
    Da:


    Offline  

     Livello: 3
    0 / 47
    39 / 39
    7 / 9
    Marco, non capisco il senso della tua "precisazione". Guarda che sono venuto in possesso, od ho avuto fra le mani diapositive a colori nel classico formato 35 mm realizzate nel 1940. Qui non stiamo parlando di anni 20 o 30.
    Per citarti un paio di esempi: se vedi la copertina del notiziario GMT 1/11, ove appare un FIAT BR.20 "MAL-31" con mimetica a bande, oppure pag. 39 dello stesso, ove vi è il Ro.41 "CAP-16", sempre con mimetica a bande, gli originali sono tutti normali diapositive.
    PiElle
    » 17/6/2017 13:30 Profilo


    Nicola Del Bono Re: SM79 AS Trumpeter 1/48 - presentazione

    Generale di divisione




    Registrato dal: 24/5/2005
    Interventi: 3131
    Da: Roma


    Offline  

     Livello: 43
    0 / 6467
    3585 / 3585
    139 / 195

    Quote:
    PiElle ha scritto: In merito all’S.79 “283-3” (del ten. Guido Focacci) recante lo stemma del “pirata a cavallo di un siluro”, vanno fatti i complimenti a chi ha dimostrato buon occhio nel rilevare la posizione errata dell’insegna. Un detto recita: “Quattro occhi vedono meglio di due”, ma a volte non sono sufficienti nel notare ciò che poi, una volta rilevato, appare lampante! Il “fotocolor” (perché di quello si tratta) che documenta lo stemma della 283ª su almeno un velivolo, era apparso alcuni decenni fa su un numero di JP4, quando la rivista era pubblicata in formato più ridotto rispetto all’attuale. Faceva parte di un paio di pagine dedicate a velivoli R.A., quasi tutte in b.n. e detto fotocolor risultava stampato al rovescio. L’originale era una diapositiva, che come si può notare nella zona centrale, reca un ingiallimento dovuto al surriscaldamento delle lampade dei proiettori dell’epoca. Per anni è rimasto soltanto una curiosità, fino a quando si è notato lo stesso stemma ed identiche macchie sul velivolo del ten. Guido Focacci. (Vedi anche pag. 88 Storia Militare Dossier n. 14). Purtroppo nel corso degli anni l’originale del fotocolor non risulta più nell’archivio della redazione di JP4, anche se siamo certi che qualcuno ne è gelosamente in possesso. Quindi le varie supposizioni sul falso fotografico sono del tutto infondate ed è ovvio che se il contrasto viene applicato in modo abnorme, al punto da far apparire la sottostante colorazione verde oliva addirittura nera, non c’è da stupirsi se porta ad allontanarsi dalla realtà. Le scrostature che si verificavano dopo un po’ di attività operativa, specie in concomitanza con i teli di protezione sbattuti dal vento, portavano ad un rapido deterioramento dello strato di vernice superiore. Si veda ad esempio anche il velivolo “283-7”. Quanto ai colori non standard apparsi sugli aerosiluranti R.A., si legga il capitolo “Note sulle colorazioni Aerosiluranti” a pag. 130 del libro sull’Araldica, vol. 2°. Ovviamente non vi sono certezze e riferimenti coloristici precisi, ma per lo meno sono esposte le richieste di modifiche da parte dei Reparti operativi ed i dinieghi al limite dell’assurdo da parte delle alte sfere ai vertici di comando. Quanto sopra per precisare la situazione effettiva; poi ognuno è libero di credere quello che preferisce. PiElle


    Grazie mille per le interessantissime informazioni e commenti...sono curioso di sapere se hai una idea/ipotesi sull'alone circolare azzurro presente sulla foto (che però non copre ma passa "sotto" il siluro dello stemma) e che quindi dovrebbe/potrebbe essere un qualcosa che era effettivamente sull'aereo e non u ndifetto di pellicola...

    Grazie ancora e se poi vai sulla sezione presentazioni del sito facci ancghe sapere qualcosa su di te

    saluti, Nicola







    --
    "il concetto di dimostrabilitá   è piú ristretto di quello di veritá  " Hofstadter.
    "Non abbiate paura" Giovanni Paolo II

    Per mie gallerie clicca: QUI

     
    » 17/6/2017 15:03 Profilo


    pixi Re: SM79 AS Trumpeter 1/48 - presentazione

    Generalleutnant




    Registrato dal: 30/8/2010
    Interventi: 3207
    Da: varedo (mi)


    Offline  

     Livello: 44
    0 / 6894
    3511 / 3511
    20 / 204
     allora il senso della mia esposizione sulla pellicola diaposotiva di quei tempi , è molto semplice , come fotografo posso dirvi che oggi il digitale non ci rende la verità figuratevi nel 40 , quando si parla di grigio azzurro vorrei ricordare a tutti che una delle dominanti più forti in fotografia è l'azzurro de cielo , perciò considerando la qualità del supporto dell'attrezzatura e delle dominanti potrebbe essere solo grigio , la verità non la sapremo mai

    --
     Marco

                              
    » 17/6/2017 18:40 Profilo


    PiElle Re: SM79 AS Trumpeter 1/48 - presentazione

    Sottotenente




    Registrato dal: 15/6/2017
    Interventi: 25
    Da:


    Offline  

     Livello: 3
    0 / 47
    39 / 39
    7 / 9
    Nicola, se vai a vedere la foto del “283-7” a pag. 130 del vol. 2° Araldica R.A., vedi lo stessa situazione in fusoliera, ovvero una zona più scura che praticamente corrisponde con quella del fotocolor. In effetti nel fotocolor le tinte sono falsate anche per l’invecchiamento dei componenti l’emulsione che, col tempo, tende solitamente a perdere il giallo, virando verso il rossastro-violetto. Nel caso specifico, volendo si sarebbe potuto intervenire a livello digitale limitando gli effetti, ma probabilmente non si è ritenuto creare un artifizio che avrebbe appagato l’occhio, ma non certo migliorato il valore documentale dell’immagine.
    Quanto all’affermazione di Marco, non voglio andare “fuori tema”, ma sicuramente concordo con lui nella difficoltà di rendere le tinte “reali” se si considera che uno stesso file, con la stessa stampante, ma tramite tre programmi foto diversi, dà risultati diversi... Questo tuttavia non vuol dire che sia con la fotografia digitale attuale, sia con quella del passato, non si possano avere foto con colori “reali”, sebbene questo termine possa risultare relativo e non certo assoluto.
    Tornado alla foto in questione, ritengo sia sufficiente appurare che il fondo era grigio, senza pretendere di arrivare alla rispondenza o meno a colori modellistici disponibili in commercio.
    PiElle
    » 17/6/2017 20:48 Profilo


    MG42 Re: SM79 AS Trumpeter 1/48 - presentazione

    Generale di squadra aerea




    Registrato dal: 12/10/2005
    Interventi: 9039
    Da: Caput Mundi


    Offline  

     Livello: 62
    19611 / 19611
    9550 / 9559
    400 / 436

    Quote:
    PiElle ha scritto: Nicola, se vai a vedere la foto del “283-7” a pag. 130 del vol. 2° Araldica R.A., vedi lo stessa situazione in fusoliera, ovvero una zona più scura che praticamente corrisponde con quella del fotocolor. In effetti nel fotocolor le tinte sono falsate anche per l’invecchiamento dei componenti l’emulsione che, col tempo, tende solitamente a perdere il giallo, virando verso il rossastro-violetto. Nel caso specifico, volendo si sarebbe potuto intervenire a livello digitale limitando gli effetti, ma probabilmente non si è ritenuto creare un artifizio che avrebbe appagato l’occhio, ma non certo migliorato il valore documentale dell’immagine. Quanto all’affermazione di Marco, non voglio andare “fuori tema”, ma sicuramente concordo con lui nella difficoltà di rendere le tinte “reali” se si considera che uno stesso file, con la stessa stampante, ma tramite tre programmi foto diversi, dà risultati diversi... Questo tuttavia non vuol dire che sia con la fotografia digitale attuale, sia con quella del passato, non si possano avere foto con colori “reali”, sebbene questo termine possa risultare relativo e non certo assoluto. Tornado alla foto in questione, ritengo sia sufficiente appurare che il fondo era grigio, senza pretendere di arrivare alla rispondenza o meno a colori modellistici disponibili in commercio. PiElle


    Ciao Pierluigi
    Se ti va di parlarci un po' di te e dei tuoi interessi puoi farlo QUI

    ciao
    enrico


    --

       
    enricoMariaMG42

    Gallerie   MM 1289   

           

    Un amico è uno che sa tutto di te e nonostante questo gli piaci !!!

    » 18/6/2017 09:13 Profilo


    Patrizio Re: SM79 AS Trumpeter 1/48 - il dilemma del pirata

    Capitano di vascello




    Registrato dal: 31/10/2009
    Interventi: 854
    Da: Rome


    Offline  

     Livello: 26
    0 / 1723
    1197 / 1197
    15 / 78
     Buongiorno e bentrovati... che dire? certo non mi aspettavo ch il  mio ''piratino''  avrebbe apportato tanta partecipazione a questo topic, vi  ringrazio,  Nicola, Pixi e PiElle, i vostri interventi chiarificatori sono molto utili e personalmente credo abbiate portato l'amichevole confronto ad un livello successivo, dove le ipotesi iniziali vengono superate da concreti concetti provenienti da consapevolezza professionale.

    Ma adesso ritorniamo su un campo a me più congeniale, parliamo di costruzione.. infatti ho terminato la struttura interna completa di interni, armamento e dettagli. Le uniche parti originali del kit o almeno ciò  che ne resta sono i sedili cui ho modificato l'intelaiatura riprodotta con filo di rame da 0.30. Per il resto, autocostruzione a parte, ho utilizzato le fotoincisioni eduard e armamento italiankits     
    ma lasciamo la parola alle foto... 
           















    a questo punto credo che mi dedicherò ai motori con il supporto tecnico del Comandante Righettone 
    A presto 

    Pat 







    --
    Album                                       .            In lavorazione U-boot base 1/144                                                         Ali sul Mare diorama  

                                                                       
    » 21/6/2017 15:16 Profilo


    Righettone Re: SM79 AS Trumpeter 1/48 - il dilemma del pirata

    Generale di divisione aerea




    Registrato dal: 3/3/2009
    Interventi: 2100
    Da: Roma


    Offline  

     Livello: 37
    4257 / 4257
    2377 / 2382
    96 / 144
    Carissimo Pat, avendo esaminato dal vero la tua opera, posso affermarne la fotogenia, e confermare ciò che ti avevo espresso in occasione dell'ultima colazione del ns Clan, che in coro ha cantato le lodi al tuo indirizzo  esordendo con un    proseguendo con un e concludendo con

    Ciao    Enrico

    PS spero che il mio modesto "supporto tecnico" ti sia utile e sufficiente     :-D

    --

                                  

            

                                                              
    Matr.3616                                                               

                                        

     

              

    GIS Regia Aeronautica  

     

                                                                        
    In laboratorio Fiat CR 20 Idro  1:72  

                                                               

     Campagna Recon 2017 - Pomilio PE  Ardpol 1:72 >  www.modellismopiu.net/m+gallerie/main.php

    Campagna Ro. Ber. To. 2017 - SM 84  A. USK 1:72 > www.modellismopiu.net/m+gallerie/main.php

       
                                                                        
    Un modello in scala, come una tela d'autore, va osservato a distanza debita per goderne l'effetto, non al microscopio, pena la delusione.  Il modellismo, è ricerca e conoscenza, non stucchevole apparenza. (IO)

    Quindi l'ali sicure a l'aria porgo; ne' temo intoppo di cristallo o vetro ma fendo i cieli e all'infinito m'ergo.
    ( G. Bruno )
    Nel destino di ogni uomo può esserci una fine del mondo fatta solo per lui. Si chiama disperazione. L'anima è piena di stelle cadenti.
    (V. Hugo)

     
    » 21/6/2017 16:38 Profilo

    Visualizza:  Vai a ( Pagina precedente 1 | 2 | 3 | 4 | 5 | 6 | 7 Pagina successiva )

    Utenti online: 1 Utenti stanno visualizzando questa discussione
    Ci sono 1 utenti online. [ Amministratore ] [ Staff ]
    1 Utenti anonimi
    0 Utenti registrati:
    Stampa topic 
    Non puoi postare.
    Non puoi rispondere.
    Non puoi modificare.
    Non puoi cancellare.
    Non puoi proporre sondaggi.
    Non puoi votare nei sondaggi.
    Non puoi inserire file allegati.

  • I sostenitori di Modellismo Più

  • I sostenitori di Modellismo Più sono quegli operatori del settore che, a titolo non oneroso per il sito, mettono a disposizione i kit che come premio vanno ai vincitori delle nostre Campagne, ci consentono di organizzare i nostri eventi o ci concedono uno stand dove i nostri Utenti possono ritrovarsi durante lo svolgimento di alcune manifestazioni a carattere modellistico.