Home Page 1/72 e dintorni Aeronautica Diorami & C. Figurini & C. Navi & C. Veicoli civili Veicoli militari Mostre & C.  
Login
Nickname

Password


Hai perso la password?

Non sei registrato?
Fallo ora!

Interface language
 
English Italiano

Translate page with Google
 

Menu principale
Home Page
Campagne
In essere
Concluse
Regolamento

Contenuti
Novità dal mercato
Visti per voi
Articoli
Guide
Tabelle colori
Da AFV Interiors
Schede tecniche
Storia
Utente del mese
Guide uso sito
Invia contenuto

Forum
I più recenti
I più letti
I più attivi
I più recenti (arg.)
I più letti (arg.)
I più attivi (arg.)

Le Gallerie di M+
Riferimento
Musei
Campagne
Album personali
Modelli sconosciuti
Mostre
Box art
Altro

Glossario
Invia definizione
Richiedi definizione

Download
Invia
Più scaricati
Istruzioni

Club e associazioni
Alfamodel
AMB brescia
Asso di Spade
CML Legnano
CMS Savona
CRS
Diavoli Verdi M+
Gr. Mod. Mincio
GML Milano
GPF Firenze
IPMS Italy
M+ R. Dominicana
M+ Trento

Mostre
Indice
Mostre in essere
Mostre passate

Info ed uso sito
Norme utilizzo sito
Domande frequenti
Mappa del sito
Contattaci
Trova utenti
Link al nostro sito

Link
Elenco
I più visitati
Segnala

Chi è online
Visitatori:92
Utenti registrati:4
M+ Club chat:2
Utenti on-line:96
 Utenti registrati:6293

Utenti collegati:
Silvano
ABC
ziochicchi
daniele RN
Ultime visite:
Tizit da 8'
Franz11 da 10'
campo da 27'
wazovski da 35'
Michele Raus da 36'
ROBY69 da 42'
robraveheart da 43'
Oberst_Streib da 45'
Bongy57 da 48'
Pierpaolo da 58'
angelo da 1h 24'
tax da 1h 37'
Paolomaglio da 1h 41'
tambo da 2h 5'
Elgabro da 2h 7'
Ettore da 2h 25'
gizpo da 2h 26'
DREAM da 2h 35'
commissario da 2h 36'
CampagnaReco... da 2h 38'

Le Gallerie di M+


Visita le Gallerie

Siti partner
http://gml.altervista.org

http://www.mediolanummc.eu/

http://www.modellismopiu.net/cavalleria

http://www.regioesercito.it


Espande/Riduce le dimensioni di quest'area
 
Espande/Riduce le dimensioni di quest'area
  • Informazioni sulla privacy


  • Questo sito utilizza i cookie per migliorare l'esperienza di navigazione degli Utenti. Questi sono solo di tipo tecnico per permettere a chi è registrato di accedere ai contenuti a lui riservati; non vengono usati né a fini di profilazione né sono di terze parti.
    E' possibile conoscere i dettagli consultando la nostra politica sulla privacy cliccando qui.
    Proseguendo nella navigazione si accetta l'uso dei cookie; in caso contrario è possibile abbandonare il sito.
    Chi volesse verificare i quali cookie Modellismo Più abbia attivi sul vostro computer o device può farlo cliccando qui

  • Funzionalità di ricerca sul sito e nelle Gallerie

  • Cerca sul sito:
    Cerca nelle Gallerie:
    M+

    /  Indice forum
       /  Ricognitori, Esploratori & Scout
    /  Regio esplor. "Leone" 1924-25, autocostr 1:350 foto votazione
    Stampa topic 
    Visualizza:  Vai a ( Pagina precedente 1 | 2 | 3 | 4 | 5 | 6 | 7 | 8 | 9 | 10 | 11 | 12 | 13 | 14 Pagina successiva )

    marcellodandrea Re: Regio esploratore classe "Leone" 1924, autocostruzione 1

    Ammiraglio di divisione




    Registrato dal: 11/10/2010
    Interventi: 2911
    Da: Arezzo


    Offline  

     Livello: 42
    6046 / 6046
    3120 / 3127
    105 / 186
    ciao a tutti. Nonostante le apparenze NON mi sono dimenticato di questo modello.  Al momento sto facendo gli oblò sulle fiancate e presto aggiungerò la tuga. Solo che mi era preso voglia di fare un paio di carrarmatini - come saprete - per RoBerTo, e quindi ho un po' perso tempo. A breve le foto dei primi avanzamenti. :-)


    --
    ciao
    Marcello

    Navi
    Figurini
    » 14/3/2017 14:14 Profilo


    dj Re: Regio esploratore classe "Leone" 1924, autocostruzione 1

    Capitano di vascello




    Registrato dal: 8/1/2006
    Interventi: 754
    Da: Roma


    Offline  

     Livello: 24
    1428 / 1428
    1268 / 1274
    56 / 68
     menomale ... credevo che avresti abbandonato a favore dei cacciafango  :-P :-P :-P (di cui rivendico la mia originale passione ed appartenenza ;-) )

    resto in attesa Giuseppe :-D

    --


    » 14/3/2017 14:59 Profilo


    marcellodandrea Re: Regio esploratore classe "Leone" 1924, autocostruzione 1

    Ammiraglio di divisione




    Registrato dal: 11/10/2010
    Interventi: 2911
    Da: Arezzo


    Offline  

     Livello: 42
    6046 / 6046
    3120 / 3127
    105 / 186
    Nel mentre finisco gli oblò, ecco un problemino per la prua: la forma delle lastre di rinforzo nella zona di movimentazione catene.  Che io sappia esiste una sola foto di questa zona, su naviearmatori.


    Io ho provato a contrastarla e a cambiare colori per vedere se si evidenziava meglio la situazione:





    Sono arrivato alla conclusione che la zona ricoperta da lastre di rinforzo = la zona senza l'antisdrucciolo) sia quella (più o meno si intende) che ho disegnato qui sotto:




    Ho tre dubbi.

    1) a destra a livello degli argani, ho disegnato linee che seguono l'andamento della fiancata (e non parallele alla chiglia). Non sono sicuro che sia così, potrebbero essere parallele alla chiglia.

    2) al centro, tra i bittoni e i pozzi delle ancore, sinceramente capisco poco dalla foto, ma quello che ho disegnato mi sembra l'andamento più probabile.

    3) a sinistra, verso il dritto di prua, ho disegnato linee parallele alla chiglia, ma qui potrebbero essere invece più convergenti verso la prua.


    link alla galleria

    --
    ciao
    Marcello

    Navi
    Figurini
    » 15/3/2017 19:01 Profilo


    dj Re: Regio esploratore classe "Leone" 1924, autocostruzione 1

    Capitano di vascello




    Registrato dal: 8/1/2006
    Interventi: 754
    Da: Roma


    Offline  

     Livello: 24
    1428 / 1428
    1268 / 1274
    56 / 68
    Da quello che si vede dalla foto concordo con i punti 1 e 2, mentre per il 3 le linee mi sembrano più convergenti verso prua.

    Ciao Giuseppe :-D
    P.S. Ho un disegno in scala del Tigre ver 1939 che forse è lo stesso che hai tu ma non evidenzia quanto chiedi.

    --


    » 16/3/2017 12:45 Profilo


    enrico63 Re: Regio esploratore classe "Leone" 1924, autocostruzione 1






    Registrato dal: 21/1/2011
    Interventi: 3026
    Da: ispra (va)


    Offline  

     Livello: 43
    6456 / 6456
    3289 / 3303
    34 / 195
    Ciao Marcello,
    ho ingrandito la foto e da una sua analisi mi sembra che l'andamento delle piastre possa essere come ti ho disegnato, (così non mi devo perdere in spiegazioni con termini tecnici che non sono per me usuali:-D)
    Spero di esseti utile:-)




    Ciao
    :-)

    --
      Enrico

    » 16/3/2017 13:55 Profilo


    marcellodandrea Re: Regio esploratore classe "Leone" 1924, autocostruzione 1

    Ammiraglio di divisione




    Registrato dal: 11/10/2010
    Interventi: 2911
    Da: Arezzo


    Offline  

     Livello: 42
    6046 / 6046
    3120 / 3127
    105 / 186
    Potrebbe essere come dici. Tra l'altro hai fatto bene a correggere il profilo dei pozzi delle ancore, che anche a me sembrano più circolari. Ci penso su  :-)    

    --
    ciao
    Marcello

    Navi
    Figurini
    » 16/3/2017 18:28 Profilo


    Maurizio Maggi Re: Regio esploratore classe "Leone" 1924, autocostruzione 1

    Secondo capo




    Registrato dal: 13/7/2011
    Interventi: 560
    Da: ROMA


    Offline  

     Livello: 21
    0 / 1052
    816 / 816
    42 / 56
     Ciao Marcello , io credo che non ci fossero piastre di rinforzo , dalla foto si vede che sul ponte non c'è una differenza di altezza che si dovrebbe vedere nel punto di giunzione tra le piastre. la differenza è solo che nel punto di scorrimento delle catene il ponte è liscio uniforme in quanto non venivano installate e saldate le barre antisdrucciolo . In generale venivano creati lungo il ponte dei " camminamenti " con le barre antisdrucciolo che non è detto fossero installate su tutto il ponte , per facilitare lo spostamento dell'equipaggio con mare montato ( provate ad immaginare il notevole rollio ed il beccheggio della nave )  , lungo i camminamenti venivano fissati dei candelieri  che sostenevano un singolo cavo d'acciaio al quale gli uomini potevano aggrapparsi se avevano la necessità di muoversi sul ponte col mare grosso. In generale però con mare grosso l'equipaggio stava sottocoperta e tutte le possibili vie di ingresso all'acqua erano chiuse . Quindi volendo fare un modello molto accurato bisognerebbe capire la disposizione esatta delle barre antisdrucciolo e questo è un bel problema . Circa i pozzi delle catene erano quasi a ferro di cavallo , non del tutto tondi e non ovali , nel punto di scorrimento della catena il bordo leggermente rialzato non c'era e cominciava subito un invito , come uno scivolo , per favorire appunto lo scorrere della catena.
    Ciao Maurizio 
    » 16/3/2017 19:22 Profilo


    enrico63 Re: Regio esploratore classe "Leone" 1924, autocostruzione 1






    Registrato dal: 21/1/2011
    Interventi: 3026
    Da: ispra (va)


    Offline  

     Livello: 43
    6456 / 6456
    3289 / 3303
    34 / 195
    Maurizio, ho riguardato la foto. A me sembra di vedere lo spessore diverso delle piastre aggiunte.....

    In questo ingrandimento indicato dalle due frecce mi sembra uno spessore in ombra da una parte e in luce dall'altra




    In quest'altra mi sembra di vedere meglio (ma mi pare di notarlo anche nella precedente)  il piano delle piastre "aggiunte" a pari altezza delle barre antisdrucciolo saldate al ponte e quindi più alte del piano del ponte stesso....




    E per finire questa mette in bella mostra la forma dei pozzi delle catene come specificato da Maurizio.
    Io avevo disegnato solo il tondo per dare proporzionalità al profilo delle piastre.




    Sul disegno sono anche riportate due sagome (quelle sulle quali incrociano le mie linee blu) verso il retro che nella foto non compaiono.
    Ma detto questo, per sapere cosa potessero essere e se ci debbano essere o meno, spetta a voi esperti smazzarvi:-D :-P :-P
    Ciao torno in modelità osservazione silenziosa
    :-D

    --
      Enrico

    » 16/3/2017 21:46 Profilo


    marcellodandrea Re: Regio esploratore classe "Leone" 1924, autocostruzione 1

    Ammiraglio di divisione




    Registrato dal: 11/10/2010
    Interventi: 2911
    Da: Arezzo


    Offline  

     Livello: 42
    6046 / 6046
    3120 / 3127
    105 / 186
    IL bordo apparentemente in ombra di fronte al condotto dell'ancora di sinistra è presente anche di fronte a quello di dritta. Lì sembrerebbe anche a me che ci siano delle piastre sovrapposte.

    Non so se avete notato - almeno a me pare - che alla base delle bitte e degli argani sembra che ci siano, per via dei soliti bordi scuri in ombra, delle piastre di rinforzo poco più grandi dei medesimi argani e bitte.

    Sempre per la stessa ragione delle ombre, una piastra rettangolare mi sembra sia situata al livello dei due pozzi delle catene davanti alle bitte  (freccia gialla).



    Riguardo invece le tacche dell'antisdrucciolo, ci sono delle cose che mi lasciano perplesso. In particolare, ci sono delle tacche che si sovrappongono a quelle che dovrebbero essere piastre rialzate (frecce rosse) (lo stesso succede subito a poppavia degli argani), mentre in altri casi (freccia verde e simili) alcune tacche sembrano per metà fuori e per metà sopra quelle che dovrebbero essere  piastre rialzate.

    Come fanno le tacche "verdi" a stare sul ponte e sulle piastre rialzate contemporaneamente? In questo caso si direbbe che il livello sia il medesimo (e che non ci siano piastre rialzate).

    Per finire, quello che sembra a prima vista il bordo illuminato di una piastra rialzata che va dal condotto dell'ancora di sinistra verso prua (dove sono le tacche "verdi") si ripete identico proprio sulla linea di mezzeria e anche dalla parte opposta.


    Ipotesi. Forse ha ragione in parte Maurizio  (non c'era un intero settore di piastre rialzate ma semplicemente un settore mancante delle tacche antisdrucciolo) e in parte enrico ed io quando supponiamo che comunque qualcosa di rialzato ci sia: solo che non si tratta di una zona intera, ma soltanto di piccoli settori al di sotto di ogni dettaglio presente a prua (condotti delle ancore e pozzi delle catene, bitte, argani).


    Che ne dite?

    PS purtroppo il modello del museo di Venezia, di cui possiedo alcune foto, non ha l'antisdrucciolo e quindi non ci aiuta.

    --
    ciao
    Marcello

    Navi
    Figurini
    » 16/3/2017 23:08 Profilo


    e_pieranto Re: Regio esploratore classe "Leone" 1924, autocostruzione 1

    Tenente Colonnello




    Registrato dal: 12/5/2004
    Interventi: 600
    Da: Roma


    Offline  

     Livello: 22
    1166 / 1166
    1234 / 1242
    26 / 59
    ... da analfabeta marinaro dico la mia, cestinabile senza scrupoli ... :-D
    Vista la direzione della luce (freccia rossa) che ci siano alcuni piccoli dislivelli in coperta mi pare quasi certo; non credo però che le (eventuali) piastre aggiunte arrivassero fino all'estrema prua ma piuttosto seguissero più accuratamente alcuni elementi emergenti sul ponte.
    Da quello che ho visto sulle navi alcune linee potrebbero essere il risalto della saldatura fra le varie piastre costituenti il ponte.
    Mi sembra anche che in corrispondenza di quei grossi cilindri (gli argani?) ci sia un ulteriore piastra alla base, cosa senz'altro plausibile visto che lì si scarica tutto lo sforzo di sollevamento dell'ancora.
    Nello sgorbio che allego ho spostato un po' le linee blu per lasciar vedere i risalti nell'immagine.



    --
    Saluti, Eros.
    » 17/3/2017 07:56 Profilo

    Visualizza:  Vai a ( Pagina precedente 1 | 2 | 3 | 4 | 5 | 6 | 7 | 8 | 9 | 10 | 11 | 12 | 13 | 14 Pagina successiva )

    Utenti online: 1 Utenti stanno visualizzando questa discussione
    Ci sono 1 utenti online. [ Amministratore ] [ Staff ]
    1 Utenti anonimi
    0 Utenti registrati:
    Stampa topic 
    Non puoi postare.
    Non puoi rispondere.
    Non puoi modificare.
    Non puoi cancellare.
    Non puoi proporre sondaggi.
    Non puoi votare nei sondaggi.
    Non puoi inserire file allegati.

  • I sostenitori di Modellismo Più

  • I sostenitori di Modellismo Più sono quegli operatori del settore che, a titolo non oneroso per il sito, mettono a disposizione i kit che come premio vanno ai vincitori delle nostre Campagne, ci consentono di organizzare i nostri eventi o ci concedono uno stand dove i nostri Utenti possono ritrovarsi durante lo svolgimento di alcune manifestazioni a carattere modellistico.